Casalfiumanese

Cronaca 27 Febbraio 2021

Dimmi che social usi e ti dirò chi sei, tre incontri per parlare di videogame, pensiero creativo, identità reale e virtuale

Proseguono gli appuntamenti virtuali con «Dimmi che social usi e ti dirò chi sei». I prossimi lunedì 1, 8 e 15 marzo (ore 15.30-17) sono previsti tre appuntamenti on line sulla piattaforma Google Meet per i ragazzi dagli 11 ai 17 anni. Si parlerà di videogame, pensiero creativo, identità reale e virtuale.

Per iscriversi bisogna scrivere un messaggio al cell. 3409559802, una email a cagcasale@gmail.com oppure un messaggio sulle pagine Facebook (o Instagram) del Centro giovanile Avalon di Casalfiumanese o del Centro giovanile di San Martino in Pedriolo. Si riceverà il link per partecipare all’incontro.

L’iniziativa, promossa dal Comune di Casale, cooperativa sociale Il Solco e Asp Circondario imolese, fa parte del progetto «Giovani Connessi» selezionato dall’impresa sociale «Con i bambini» nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. (gi.gi.)

Dimmi che social usi e ti dirò chi sei, tre incontri per parlare di videogame, pensiero creativo, identità reale e virtuale
Cronaca 16 Febbraio 2021

A fuoco il tetto di una palazzina in via Valsellustra a Casalfiumanese

Alle 5.45 di questa mattina, due squadre dei vigili del fuoco sono intervenute insieme all”autoscala in via Valsellustra, nel territorio di Casalfiumanese, a causa di un incendio che ha coinvolto il tetto di una palazzina.

I caschi rossi hanno spento il rogo ed evitato che i danni si propagassero al resto dell’abitazione. Fortunatamente non risultano persone ferite. (da.be.)

Foto concesse dai vigili del fuoco

A fuoco il tetto di una palazzina in via Valsellustra a Casalfiumanese
Cronaca 2 Febbraio 2021

Terminati i lavori nella rete Wi-Fi del municipio di Casalfiumanese

Nei giorni scorsi terminati i lavori alla rete del municipio di Casalfiumanese. L’intervento è stato completato predisponendo una rete Wi-Fi all’interno della sede dell’ente attraverso l’installazione di 3 Access Point Cambium con configurazione a carico del Servizio Sistemistico del Nuovo Circondario Imolese.

Un intervento che ha visto l’ampliamento ed il conseguente rinnovo della rete di cablaggio e che si è reso necessario per risolvere le problematiche relative alla progressiva obsolescenza di un impianto datato e realizzato con tecnologie ormai superate. I punti rete presenti nell’edificio risultavano inoltre molto sottodimensionati rispetto alle attuali esigenze dell’Amministrazione, il rifacimento della rete ha permesso così all’Ente di restare al passo con i tempi e con le esigenze della Comunità.  Con l’aumento del personale sono stati predisposti nuovi punti rete, doppi e tripli, nei primi due piani dello stabile oltre ad una risistemazione generale di quelli esistenti rispondenti alle certificazioni in linea con le normative vigenti. Un’operazione più complessa del previsto data la struttura architettonica del municipio, con pareti particolarmente spesse, che ha portato all’aggiunta di un armadio di rete collegato a quello principale già esistente. Installati il moderno sistema a fibra ottica per la linea dati e collegamenti in rame per la parte fonica.

«Tempo, umidità e usura avevano prodotto vari danni e ossidazioni rendendo la rete meno efficiente – spiega la sindaca Beatrice Poli -. L’importanza di un cablaggio strutturato, con armadi di rete ordinati e documentati, punti rete testati e certificati è evidente in termini di funzionalità generale del sistema e per la tempestiva risoluzione di qualsiasi problema tecnico. Voglio ringraziare in particolare il personale del Sia che ha lavorato nei giorni a ridosso delle festività natalizie per consentire ai colleghi un rientro nei termini senza interrompere l’operatività dell’Ente».

Nella foto (Isolapress): veduta dall’alto di Casalfiumanese

Terminati i lavori nella rete Wi-Fi del municipio di Casalfiumanese
Cronaca 16 Gennaio 2021

Droga e prostituzione a «Villa Inferno», l’inchiesta si allarga: ai domiciliari anche spacciatore di Casalfiumanese

Questa mattina, a partire dalle prime ore dell’alba, i carabinieri di Bologna hanno eseguito un’operazione di polizia giudiziaria coordinata dalla Procura della Repubblica di Bologna a carico di cinque indagati ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di prostituzione minorile, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, pornografia minorile (realizzazione e divulgazione di filmati con minori) e tentata truffa aggravata. Tra loro anche un uomo di Casalfiumanese, finito ai domiciliari per spaccio di droga. I provvedimenti sono stati emessi dal gip Letizio Magliaro.

L”operazione rientra nel secondo filone della cosiddetta inchiesta «Villa Inferno» che il settembre scorso portò alla luce un giro di festini a base di sesso e droga con giovani donne, tra le quali anche una ragazza di diciassette anni in una villa di Pianoro, ribattezzata così dai frequentatori. Tutto era iniziato a febbraio di un anno fa, quando una donna aveva denunciato diversi allontanamenti e l’assunzione di sostanze stupefacenti da parte della figlia 17enne. Dai primi accertamenti condotti dai carabinieri di Bologna, venne avviata una complessa attività investigativa, coordinata dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Bologna Stefano Dambruoso. Nel primo filone delle indagini era finito in carcere, tra gli altri, anche il proprietario della villa, ma furono ben nove i soggetti finiti nel registro degli indagati. A cui si aggiungono i cinque di questa mattina per un totale di quattordici individui finiti nel mirino della procura. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Droga e prostituzione a «Villa Inferno», l’inchiesta si allarga: ai domiciliari anche spacciatore di Casalfiumanese
Cronaca 5 Gennaio 2021

Alloggi Erp, a Casalfiumanese il 14 gennaio scadrà il termine per le domande

Grazie ai fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna sarà a breve terminato un programma finalizzato al recupero di alloggi che il Comune di Casalfiumanese intende assegnare in tempi brevi. 

Le domande di accesso e mobilità per l’Edilizia Residenziale Pubblica che verranno raccolte sino al prossimo 14 gennaio saranno inserite nella graduatoria in corso di formulazione, mentre quelle presentate successivamente andranno a costituire la graduatoria che verrà predisposta nella seconda parte dell’anno 2021. «Questi fondi risultano di grande importanza per il recupero di alloggi da destinare alla popolazione e la scelta dell’amministrazione di investire sulle politiche abitative, che nell’ultimo periodo avevano subito una battuta d’arresto, si colloca in un più ampio disegno di rifunzionalizzazione del nostro territorio» commenta la sindaca Poli.  

Coadiuvata dalla giunta la sindaca punta a rendere più attrattivo il territorio montano e per diminuire lo spopolamento mette in campo azioni sulle politiche abitative capaci di stabilizzare i nuclei familiari che hanno scelto di insediarsi a Casalfiumanese. (da.be.)

PER SAPERNE DI PIU”

Nella foto: una veduta aerea di Casalfiumanese

Alloggi Erp, a Casalfiumanese il 14 gennaio scadrà il termine per le domande
Cronaca 30 Dicembre 2020

Pubblicata la graduatoria per i contributi alle associazioni sportive e culturali di Casalfiumanese

Oggi il Comune di Casalfiumanese ha pubblicato la graduatoria provvisoria per l’erogazione di contributi per iniziative culturali e sportive realizzate da associazioni aventi sede nel territorio comunale. Sul sito del Comune e all’albo pretorio è infatti disponibile la graduatoria attraverso cui vengono affidati contributi per un importo complessivo di 5.960 euro.

Le domande presentate sono state tutte accolte, alcune in forma totale, altre in forma parziale a seconda della valutazione ottenuta sulla progettazione presentata. 
Le liquidazioni avverranno nella seconda decade di gennaio. «Attraverso questa misura vogliamo promuovere il benessere della nostra società con servizi integrativi a sostegno dei giovani e delle famiglie per arricchire e sensibilizzare la società – commentano gli assessori Ortolani e Vega –. L’associazionismo rappresenta una risorsa fondamentale del nostro territorio, in questo periodo pandemico sono venuti meno quegli spazi di socializzazione e proprio da loro sarà necessario ripartire. Questo sostegno vuole metterci nelle condizioni di programmare la prossima annualità, avendo ben chiaro che è necessario ripartire da “ noi”». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): veduta aerea di Casalfiumanese

Pubblicata la graduatoria per i contributi alle associazioni sportive e culturali di Casalfiumanese
Cronaca 30 Dicembre 2020

Nuovo campo da calcio in sintetico a Casalfiumanese, via ai lavori nella primavera 2021

Con una delibera del 4 dicembre scorso la Giunta del Comune di Casalfiumanese ha approvato il progetto definitivo ed esecutivo per la riqualificazione del centro sportivo di via XXV Aprile che prevede la realizzazione di nuovo campo sintetico. L’importo complessivo è si 177.059,64 euro, di cui 108.500 euro arrivati dalla Regione Emilia Romagna e 68.559,64 euro di fondi comunali. «Lo sport è sinonimo di socialità e di crescita delle nuove generazioni – sottolinea Filippo Vega, assessore allo Sport -. Come Amministrazione eravamo consapevoli dell”impellente necessità di rilanciare il Centro sportivo di via XXV Aprile, struttura importante per la nostra comunità. Il progetto presentato garantisce nuovi spazi, strutture all”avanguardia, servizi al passo con i tempi per far sì che si possa crescere sportivamente ed umanamente e lo sport rappresenti realmente una palestra di vita».

L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo campo da calcio in erba artificiale sulla superficie dell’esistente in erba naturale, in modo da assicurare anche nel periodo invernale la continuità dell’attività sportiva soprattutto per i più piccoli. Nel periodo estivo, invece, permette di poter effettuare nel campo principale a 11, interventi di rigenerazione del manto erboso naturale. Inoltre la superficie in erba artificiale avrà un carattere polivalente e consentirà di effettuare molteplici attività sportive tra cui anche la pallavolo. Il campo polivalente potrà essere utilizzato anche per nuovi tornei , dalle scuole e dai privati cittadini per partite amatoriali. Inoltre, verrà posizionato un serbatoio per la raccolta delle acque meteoriche che, attraverso un elettropompa, consentirà l’irrigazione delle aree limitrofe. Infine, nell’ottica dell’efficientamento energetico delle strutture pubbliche, l’intervento prevede anche la rimozione dei corpi illuminanti agli ioduri metallici attualmente presenti e la loro sostituzione con 12 proiettori led asimmetrici, specifici per l’impiego di aree sportive. 

Il lavoro è stato affidato alla ditta «Green Power Service» che è stata identificata tramite gara pubblica, attraverso il portale Sater della Regione Emilia Romagna. Il cantiere partirà indicativamente nella primavera 2021. (da.be.)

Nuovo campo da calcio in sintetico a Casalfiumanese, via ai lavori nella primavera 2021
Sport 22 Dicembre 2020

Motociclismo, i segreti vincenti del 56enne Valter Bartolini

Una corporatura naturalmente predisposta ad inforcare una moto, da velocità o da cross non fa differenza, lunga chioma brizzolata e barba incolta a sigillargli il volto che spunta dalla tuta. Valter Bartolini sembra l’omaggio vivente al vintage orientato alla cultura motociclistica anni ’70. Ma le apparenze non devono ingannare, come sanno bene gli avversari (età media 30 anni), che lo guardano con un misto di ammirazione e rabbia, visto che da 3 stagioni prendono regolarmente paga nella classe 1000 Open del Trofeo Motoestate. E non solo da lui, che viaggia per le 57 primavere e che secondo il pensiero più ricorrente a quest’ora le corse dovrebbe guardarle in tivù sprofondato sul divano e con le pantofole ai piedi.

Ora il tuo palmares conta 12 campionati vinti dal 1979 ad oggi fra velocità e cross. Qual è il tuo segreto?

«La buona capacità reattiva. Ormai testa e fisico sono rodati e per mantenermi così svolgo i programmi di allenamento che mi prepara Vanni Pedrini (vice allenatore della Nazionale di italiana di futsal, ndr) che abita a Dozza. E per quanto riguarda l’alimentazione, mi affido il nutrizio- nista Alessandro Magnani, farmacista di Fontanelice. I lanci col paracadute? Ne ho fatto uno solo quest’anno. Ho verificato che lanciarmi mi aiuta a migliorare la concentrazione, ma anche la convinzione e la decisione nei sorpassi». (a.d.p.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 17 dicembre.

Nella foto: Valter Bartolini fra Cristian e Pietro Gianesin; a destra Mario il meccanico della Gpm

Motociclismo, i segreti vincenti del 56enne Valter Bartolini
Cronaca 22 Dicembre 2020

Nuovi orari per le aperture e le operazioni cimiteriali nel territorio di Casalfiumanese

Il Comune di Casalfiumanese ha deliberato che lo svolgimento delle operazioni cimiteriali (tumulazioni, inumazioni, estumulazioni, esumazioni, traslazioni, riordinamenti ecc.) in tutti i cimiteri comunali potranno essere effettuate esclusivamente dal lunedì al venerdì (8-12.30) e il martedì e giovedì anche dalle 14 alle 16. È consentita una deroga esclusivamente per i funerali provenienti da oltre 100 km di percorrenza.

Inoltre, nel 2021, l’apertura dei cimiteri comunali avverrà nei seguenti orari: dal 1 gennaio al 31 marzo (7-18), dal 1 aprile al 30 settembre (7-19) e dall’ 1 ottobre al 31 dicembre (7-18).

Per maggiori informazioni cliccate qui.

Nella foto: il cimitero di Casalfiumanese

Nuovi orari per le aperture e le operazioni cimiteriali nel territorio di Casalfiumanese
Cronaca 18 Dicembre 2020

Il Comune di Casalfiumanese acquista l’ex campo da motocross

Il motocross arrivò a Casalfiumanese sul finire degli anni ’50 e un paio di anni dopo nacque il crossodromo comunale, costruito nelle adiacenze del parco Manusardi, in parte su un terreno messo a disposizione da privati cittadini. In poco più di dieci anni la città cominciò a raccogliere i frutti di tale investimento tanto che il sassoleonese Romolo Masi si classificò secondo ai campionati italiani juniores (classe 250 cc.) nel 1971 e poi via via tutti gli altri fino ad Andrea Bartolini che conquistò il campionato mondiale nella classe regina (500 cc.) nel 1999.

Poi la chiusura anni fa per via dei rilevamenti da parte di Arpa che avevano decretato rumori oltrepassanti la soglia limite consentita. Fino ai giorni nostri, con l’Amministrazione comunale che ha deciso di acquistare il terreno. «Quest’area è un luogo da mantenere vivo per la nostra comunità. Da qui parte il percorso per riadattarla: da pista di moto cross a pista di ciclocross. In questo modo non solo sarebbe possibile non cancellare 40 anni di storia sportiva casalese ma si potrebbero creare nuove opportunità per l’economia, il turismo e per i giovani e appassionati del tema nel paese» commenta l’assessore allo Sport Filippo Vega. «Un percorso che inizia e che speriamo in pochi anni ci permetta di riaprire i cancelli. Assieme agli uffici stiamo lavorando per costruire una proposta che veda come pilastro fondante la creazione di uno spazio: inclusivo, sicuro e sostenibile. Non vogliamo però perdere di vista la resilienza e l’incredibile dinamismo di un territorio che a gran voce chiede nuovamente di riappropriarsi di una peculiarità, da qui l’impulso di ripartire da un luogo che l’ha reso grande nel mondo. Il lavoro per traguardare questa sfida è tanto, ma è tempo di tornare a correre» – conclude la sindaca Beatrice Poli. (da.be.)

Nella foto: la consegna delle chiavi alla presenza della sindaca Beatrice Poli e di Caterina Bassi 

Il Comune di Casalfiumanese acquista l’ex campo da motocross

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast