Casalfiumanese

Cronaca 19 Luglio 2021

Inaugurato il campo polivalente a Casalfiumanese, al taglio del nastro il presidente Bonaccini – Le immagini

E’ stato inaugurato sabato scorso, a Casalfiumanese, il campo polivalente in erba sintetica «Nando Cavina». Al taglio del nastro era presente anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. A seguire, è andata in scena la partita di calcio tra la Nazionale italiana sindaci e gli amministratori e amici del Nuovo Circondario imolese. (r.cr.)

Nella foto: il taglio del nastro del nuovo campo polivalenti di Casalfiumanese

Inaugurato il campo polivalente a Casalfiumanese, al taglio del nastro il presidente Bonaccini – Le immagini
Cronaca 17 Luglio 2021

Il presidente Bonaccini a Casalfiumanese per inaugurare il campo polivalente

Ci sarà anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, oggi al taglio del nastro del nuovo campo polivalente in erba sintetica «Nardo Cavina» presso il centro sportivo di viale XXV Aprile a Casalfiumanese. L’appuntamento è per l’iniziativa «Ritorno al…lo Sport. Sorridiamo, condividiamo, cresciamo».

Il via alle ore 10 con le attività sportive a cura delle associazioni nei campi sportivi di Casale (viale XXV Aprile e piazzetta della Solidarietà). Alle 18.30 il presidente Bonaccini e la sindaca Beatrice Poli invece inaugureranno il campo polivalente in erba sintetica realizzato con un cofinanziamento regionale (108 mila euro su 177 mila euro complessivi) sulla superficie del vecchio campo in erba. Alle ore 19 inizieranno le fasi finali dei tornei e alle 19.30 scenderanno in campo la Nazionale italiana sindaci contro gli amministratori e amici del Nuovo Circondario imolese. (r.s.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 15 luglio.

Nella foto: il campo polivalente in erba sintetica «Nardo Cavina»

Il presidente Bonaccini a Casalfiumanese per inaugurare il campo polivalente
Cronaca 9 Luglio 2021

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, Italia Viva Imola condanna l’episodio e chiede le scuse del suo iscritto

All’indomani del messaggio di solidarietà del Pd territoriale e del Coordinamento donne nei confronti della sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli, vittima nei giorni scorsi di attacchi sessisti sui social, oggi è arrivato anche il comunicato di Italia Viva Imola, partito in cui è iscritto il responsabile delle offese alla prima cittadina.

«Il gruppo di Italia Viva Imola nella persona del coordinatore territoriale Matteo Martignani unitamente alla coordinatrice provinciale Lina De Troia stigmatizzano e condannano gli attacchi sessisti rivolti alla sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli – si legge nella note -. Esprimiamo rammarico per le parole usate, a maggior ragione in quanto provenienti da un nostro iscritto. Ci aspettiamo le scuse formali e pubbliche nei confronti della sindaca Poli. Ci dissociamo completamente da quanto accaduto e porgiamo le scuse di tutte le donne e gli uomini del gruppo di Italia Viva a Beatrice Poli». (r.cr.)

Nella foto: la sindaca Beatrice Poli 

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, Italia Viva Imola condanna l’episodio e chiede le scuse del suo iscritto
Cronaca 8 Luglio 2021

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, solidarietà da Pd territoriale e Coordinamento donne

Tutto è iniziato con un post sulla sua pagina Facebook, dove raccontava di aver ricevuto attacchi social sul suo modo di vestire. Protagonista, suo malgrado, la sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli, che ha così portato alla luce tema delicato degli stereotipi di genere e del linguaggio sessista che riguarda tutti e l’intero dibattito politico.

Tanti i messaggi di vicinanza e le testimonianze di solidarietà arrivate alla prima cittadina di Casalfiumanese a partire dal suo partito, il Partito democratico di Casalfiumanese al quale si è unito il Pd territoriale di Imola e il Coordinamento donne. «Purtroppo, le donne sono spesso protagoniste non per i risultati che ottengono quanto per gli attacchi di cui sono oggetto – si legge nel comunicato -. Dalle avvilenti considerazioni sulle mamme-sindache o baby-sindache agli insulti volgari riferiti all”aspetto fisico o alle vignette sessiste. Ecco per questo vogliamo esprimere la nostra solidarietà a Beatrice e a tutte le amministratrici, colleghe politicamente esposte, per le parole che sono state loro rivolte e a tutte le donne che nella società e nei diversi livelli istituzionali sono state e spesso sono ancora oggetto di offese”. 

La solidarietà e la vicinanza però non bastano. “In questi anni si sono compiuti molti sforzi e molti altri se ne devono ancora fare affinché, anche in Italia, si possa raggiungere una parità tra donne e uomini – continua la nota -, per questo sarebbe opportuno che le forze politiche e i loro leader attuassero subito una moratoria di tutti i linguaggi inappropriati e a sfondo sessista. Sempre e comunque si dovrebbero condannare gli attacchi personali alle donne, sarebbe sempre auspicabile una presa di distanza da parte di chi assiste o viene a conoscenza di questi beceri episodi, soprattutto se agiti da individui attivi politicamente a livello locale ben identificabili”.

“Ci si riduce davvero a giudicare l”apparenza delle nostre amministratrici per comprendere se stanno amministrando adeguatamente il territorio? Non è forse un’analisi più ampia e ben lontana da concetti sessisti e misogini che si valuta un rappresentante delle istituzioni? A chi ancora sta in silenzio vogliamo dire che Beatrice Poli non solo é una delle sindache più giovani nel panorama politico e che la sua ”cifra” amministrativa ed umana si riconosce nei fatti e nell’azione che compie quotidianamente”. (r.cr.)

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, solidarietà da Pd territoriale e Coordinamento donne
Cronaca 30 Giugno 2021

La «MonoMarathon» di Massimo Bacchi, in monopattino senza motore da Sassoleone a Firenze e ritorno, passando per Imola e Castel San Pietro

Si chiama «MonoMarathon 2021» la sfida in solitaria di 223 chilometri, che si terrà dal 2 al 4 luglio, a bordo di un monopattino sportivo a spinta, senza ausilio elettrico. A compiere l’impresa sarà Massimo Bacchi, 57 anni, elettricista di Sassoleone, che andrà dal paese collinare a Firenze e ritorno, passando per Imola e Castel San Pietro. Per l’occasione sarà sostenuto da Confartigianato Emilia Romagna, in collaborazione con Confartigianato Firenze. Una sfida che vuole simboleggiare la forza degli artigiani.

Giovedì 24 giugno si è svolto un prologo simbolico all’Autodromo di Imola, alla presenza del presidente di Confartigianato Emilia-Romagna, Davide Servadei, e del segretario regionale, Amilcare Renzi. «Il viaggio di un artigiano che suda e spinge un mezzo super “green” – spiega Bacchi –  mi sembra possa diventare un racconto sulla ripartenza, una ripartenza che dal nostro mondo dell’artigianato, spesso bistrattato e quasi messo a terra dalla pandemia, può allargarsi e coinvolgere tutta l’Italia». 

Nella foto: Massimo Bacchi con il suo monopattino all’Autodromo di Imola

La «MonoMarathon» di Massimo Bacchi, in monopattino senza motore da Sassoleone a Firenze e ritorno, passando per Imola e Castel San Pietro
Cronaca 26 Giugno 2021

«Per corsi… da leoni», trekking tra guadi avventurosi a Sassoleone

La Pro loco e la Apd Sassoleone 2015 organizzano per il primo anno una rassegna di escursioni, denominata «Percorsi… da leoni». Un weekend al mese, da giugno a settembre, sarà dedicato al trekking, con la guida Corrado Arienti, e alla mountain bike, con la guida Luca Monti di MtbMotion. Ciascun percorso avrà inizio e fine nella centrale piazza del Leone a Sassoleone e toccherà due attività di ristorazione, che avranno modo di far conoscere i loro prodotti e la loro offerta. Si tratta di percorsi di bassa o media difficoltà, adatti anche a famiglie.

Domani, 27 giugno, spazio al trekking di 6 km chiamato «Guadi avventurosi», dedicato alla selvaggia e attraente natura del fiume Sillaro. Il ritrovo è alle ore 9 in piazza del Leone a Sassoleone, mentre lungo il percorso verrà fatto un picnic con prodotti preparati da La Bottega dei Sapori e Panificio Ghini. Alle ore 12, pranzo al campo sportivo. Costo: 5 euro, più 10 euro per il pranzo. Per prenotazioni: proloco.sassoleone@gmail.com. Prossime date: il 17 e 18 luglio, il 7 e 8 agosto e il 18 e 19 settembre.  

Nella foto (di Massimo Bacchi): veduta aerea di Sassoleone

«Per corsi… da leoni», trekking tra guadi avventurosi a Sassoleone
Cronaca 13 Giugno 2021

Si mette «in malattia» e inizia a lavorare come pizzaiolo, guai per un operaio

I carabinieri di Casalfiumanese e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Bologna hanno avviato gli accertamenti per verificare la posizione di un operaio che, dopo essersi messo in «malattia» da un’azienda del litorale romagnolo, ricevendo l’indennità prevista, aveva iniziato a lavorare come pizzaiolo in un ristorante.

La scoperta è stata fatta ieri sera dai militari che, entrati nel locale, hanno sorpreso l’operaio in cucina intento a preparare una pizza Margherita. I carabinieri al momento stanno verificando anche la posizione del titolare del ristorante per accertare il rapporto di lavoro che aveva instaurato col nuovo dipendente. (r.cr.)

Foto d’archivio

Si mette «in malattia» e inizia a lavorare come pizzaiolo, guai per un operaio
Cronaca 11 Giugno 2021

Medaglia al merito civico di Bologna all’infermiere di Casalfiumanese Sergio Bonazzi

Ne avevamo parlato un mese fa, ma ora è realtà. Ieri, giovedì 10 giugno, infatti, su richiesta del sindaco Virginio Merola, il Comune di Bologna ha attribuito la medaglia al merito civico intitolata all’ex primo cittadino Giorgio Guazzaloca a Sergio Bonazzi, l’infermiere di Casalfiumanese deceduto a causa del Covid il 28 novembre scorso. A ritirare il riconoscimento, conferito ogni anno alle persone che si sono distinte per il loro impegno a favore della comunità divenendo così un esempio virtuoso, sono stati la moglie Eleonora e il figlio Gianluca.

Bonazzi, per oltre trent’anni, ha lavorato nelle corsie della cardio-anestesia pediatrica del policlinico Sant”Orsola di Bologna e, anche per questo motivo, il 28 gennaio scorso la clinica ha intitolato all”infermiere il nuovo reparto di terapia intensiva. «Sergio è stato un grande infermiere del Policlinico di S. Orsola – ha scritto il sindaco Merola sulla sua pagina Facebook -. Un professionista serio, preparato, sempre pronto ad aiutare gli altri, in particolare le centinaia di giovani infermieri nel formarsi e affrontare la professione nel migliore dei modi». «Amato e stimato, sempre pronto ad aiutare gli altri, in particolare le centinaia di giovani infermieri nel formarsi e affrontare la professione nel migliore dei modi» si legge sui social del Comune di Bologna. (c.gam.)

Nella foto (di Giorgio Bianchi, dalla pagina Facebook del Comune di Bologna): la consegna della medaglia al figlio e la moglie di Sergio Bonazzi

Medaglia al merito civico di Bologna all’infermiere di Casalfiumanese Sergio Bonazzi
Cronaca 9 Giugno 2021

A Casalfiumanese piazza Cavalli riqualificata inaugura con l’assessore Corsini e musiche da film

Venerdì 11 giugno dalle ore 19.20 a Casalfiumanese verrà inaugurata la riqualificazione di piazza Cavalli. Si tratta del primo evento in piazza dopo l’emergenza sanitaria.

Per l’occasione è prevista una cerimonia alla quale parteciperanno la sindaca, Beatrice Poli, e l’assessore regionale al Commercio e Turismo, Andrea Corsini. A seguire, la Music film orchestra del corpo bandistico Sant’Ambrogio di Castel del Rio si esibirà in un concerto dedicato alle più belle colonne sonore da film.

E” possibile prenotare il proprio posto entro mercoledì 9 giugno scrivendo all”email segreteria@comune.casalfiumanese.bo.it. (r.cr.)

A Casalfiumanese piazza Cavalli riqualificata inaugura con l’assessore Corsini e musiche da film
Cronaca 28 Maggio 2021

Scomparsa Gianni Poli, il senatore Daniele Manca: «Se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese»

Dopo il ricordo del Comune di Casalfiumanese, anche il senatore Pd Daniele Manca ha voluto lasciare un messaggio per ricordare l’ex presidente di Cims Gianni Poli. «Con Gianni Poli se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese, una persona che, anche nelle fasi più difficili attraversate in questi anni dall’edilizia e dalle costruzioni, non è venuto meno alla determinazione e alla volontà di portare la Cims, di fronte a tanti fallimenti che hanno interessato altre realtà regionali del settore, fuori dalla crisi. Poli è stato uno dei rappresentanti più autorevoli della tradizione cooperativa, portatrice di un patrimonio di lavoro, occupazione, relazioni con il territorio molto importante. Lo ricordo da sempre, fin da quando lo conobbi negli anni Novanta, quando ero sindaco di Dozza, profondamente legato a quei valori e a quella tradizione, dotato come pochi altri della capacità e dell’autorevolezza di rappresentare l’identità del sistema cooperativo. Esprimo le mie condoglianze e la mia vicinanza alla moglie, ai figli, alla mamma e ai fratelli di Gianni». (r.cr.)

Nella foto: Daniele Manca e Gianni Poli

Scomparsa Gianni Poli, il senatore Daniele Manca: «Se ne va una colonna portante del sistema cooperativo imolese»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast