Castel del Rio

Cronaca 15 Maggio 2020

«Un salto in edicola» va a Castel del Rio dove Luca e Iliana vendono giornali sognando la Spagna

Castel del Rio è un comune di circa 1.200 abitanti, con i suoi riferimenti ben precisi. Per mangiare ci sono il ristorante Il Gallo e l’osteria Il Palazzaccio; per un buon caffè ci si può fermare al bar H, al B 57 o al bar Fantasy; per i quotidiani e le sigarette, invece, non si può sbagliare. L’indirizzo è piazza della Repubblica 10, dove è situata l’edicola e tabaccheria di Luca Ravaglia. Luca, 57enne nato e cresciuto a Castel del Rio, è sposato dal 2011 con Iliana Bogdan e con lei gestisce l’attività. È lo stesso Ravaglia a raccontarci come è iniziata la sua vita da giornalaio. «Prima di acquistare l’edicola nel 2006, facevo l’elettricista. Ho lavorato in una cooperativa imolese, poi ho cambiato un paio di volte, tra Imola e Borgo Tossignano. In quel periodo, purtroppo, è venuto a mancare mio padre e ho ereditato un po’ di soldi; nel frattempo sono venuto a conoscenza che l’edicola/tabaccheria di Castel del Rio era stata messa in vendita e ho deciso di cogliere l’opportunità al volo, assieme al mio socio di allora, Christian Bertozzi».

Fare questo mestiere comporta grossi sacrifici e pochi giorni di ferie.
«In realtà non abbiamo mai chiuso per ferie. Siamo l’unica edicola/tabaccheria di Castel del Rio, non possiamo permettercelo. Se proprio io e mia moglie vogliamo prenderci 10 giorni per rilassarci, dobbiamo farli in maniera separata, in modo che l’altro possa mandare avanti l’attività. In tutto l’anno ci sono 5 giorni in cui i giornali non escono: in quelle occasioni, riusciamo a dormire un po’ di più. Le racconto un aneddoto: persino il giorno del mio matrimonio sono stato in negozio fino alle 12, poi mi sono sposato e alle 15.30 ero di nuovo a vendere giornali e sigarette. Non abbiamo nemmeno potuto fare il viaggio di nozze»

Prima elettricista, poi giornalaio e tabaccaio. Dove vede la sua terza vita?
«Nel sud della Spagna. Io e mia moglie culliamo questo sogno da un po’, vogliamo trasferirci in un posto più caldo, magari con meno umidità rispetto a Castel del Rio. Entrambi abbiamo buone capacità manuali, potremmo trovarci un lavoretto là». (an.ca.)

L”intervista completa è su «sabato sera» del 14 maggio

«Un salto in edicola» va a Castel del Rio dove Luca e Iliana vendono giornali sognando la Spagna
Cronaca 9 Aprile 2020

Anziano va in posta e trova il conto corrente vuoto, denunciato il vicino di casa

Triste sorpresa per un anziano che, dopo essersi recato all’ufficio postale di Castel del Rio per pagare l’affitto, ha trovato il suo conto corrente di fatto completamente vuoto. A prosciugarglielo qualcuno che era riuscito ad impossessarsi del suo bancomat e del codice per effettuare il prelievo.

Malato e con una pensione di 600 euro al mese, l’anziano non ha saputo reggere la pressione di doversi giustificare col padrone di casa e ha tentato di togliersi la vita con un cutter. Fortuna ha voluto che la direttrice dell’ufficio postale intuisse cosa stava per accadere ed ha telefonato subito ai carabinieri. Dopo aver tranquillizzato l’uomo, i militari si sono messi alla ricerca di una sistemazione migliore che gli avrebbe permesso di trascorrere serenamente l’emergenza sanitaria in corso, riuscendoci grazie al titolare di un albergo ristorante del luogo che ha preso in carico il malcapitato, affidandolo a una struttura protetta per anziani.

I carabinieri, nel frattempo, hanno subito avviato le indagini per risalire al responsabile. Il lavoro dei militari ha così portato alla denuncia per furto in abitazione e ricettazione del suo vicino di casa, un quarantasettenne già noto alle forze dell’ordine. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Anziano va in posta e trova il conto corrente vuoto, denunciato il vicino di casa
Cronaca 9 Marzo 2020

Motociclista 51enne perde la vita sulla Montanara

Incidente mortale oggi pomeriggio, verso le 14, lungo la Montanara, a pochi chilometri da Castel del Rio, in località Carseggio. La vittima è un 51enne residente a Borgo Tossignano.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri il centauro mentre procedeva in direzione Imola, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della sua moto, scivolando sull’asfalto e andando a sbattere contro il guardrail. Il corpo dell’uomo è finito nella scarpata a bordo strada, mentre la moto semidistrutta è, invece, rimasta al centro della carreggiata. 

Sul posto i sanitari del 118 con ambulanza ed elisoccorso, ma per lo sfortunato motociclista non c’era più nulla da fare. Da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente ma dai primi rilievi non sembrano essere rimasti coinvolti altri mezzi o persone. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell’incidente

Motociclista 51enne perde la vita sulla Montanara
Cronaca 4 Marzo 2020

Si allaccia abusivamente alla rete elettrica, 50enne denunciato

Un 50enne di Castel del Rio è stato denunciato dai carabinieri di Casalfiumanese con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica. L’uomo, approfittando delle sue conoscenze tecniche, era riuscito ad allacciarsi abusivamente alla rete elettrica provocando dei cali di tensione ad alcune abitazioni private di Castel del Rio. dove è residente l’uomo.

Nonostante il tentativo di nascondere l’imbroglio, l’uomo, già noto alle forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio e la persona, è stato individuato e denunciato dai militari, durante un sopralluogo eseguito con una squadra di tecnici qualificati. Il furto di energia elettrica è molto pericoloso perché, oltre a creare un danno economico all’azienda titolare della fornitura, in questo caso derubata per circa mille euro, può indebolire la rete elettrica, esponendola a improvvisi black-out di corrente o addirittura sovraccarichi di tensione ed incendi. (da.be.)

Foto d’archivio

Si allaccia abusivamente alla rete elettrica, 50enne denunciato
Cronaca 18 Febbraio 2020

Coltiva e confeziona la marijuana in un fienile, arrestato 57enne di Castel del Rio

Un 57enne di Castel del Rio è stato arrestato dai carabinieri di Castiglione dei Pepoli con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre è stato denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope.

Tutto è iniziato quanto l’uomo è stato fermato dai militari mentre si trovava al volante di un autocarro. Durante l’ispezione, il 57enne è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish e marijuana. Invitato a sottoporsi alle analisi del sangue per rilevare la presenza di eventuali sostanze stupefacenti assunte prima di mettersi alla guida, il conducente si è rifiutato.

A quel punto i carabinieri, considerati anche i suoi precedenti, hanno deciso di proseguire gli accertamenti nell’abitazione dell’uomo a Castel del Rio, rinvenendo all’interno di un vecchio fienile un laboratorio efficiente per la produzione, la pesatura e il confezionamento della marijuana. Durante le operazioni, sono stati sequestrati quasi 300 grammi tra marijuana e hashish, quarantanove piantine di cannabis e un bilancino di precisione. Dopo aver trascorso la notte agli arresti domiciliari, il soggetto è stato tradotto nel Tribunale di Bologna. In sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Coltiva e confeziona la marijuana in un fienile, arrestato 57enne di Castel del Rio
Cronaca 29 Novembre 2019

Lavori attorno a palazzo Alidosi e in arrivo un nuovo cannone

Lavori imminenti attorno a palazzo Alidosi e all’area feste retrostante. Nel dettaglio, si interverrà sulla recinzione, sul fondo delle strade pertinenziali a lato del palazzo, sulla piazzetta a lato dell’aereo, sugli armadi degli impianti a servizio delle feste e sui giardini. Complessivamente, dal 2016, anno dell’insediamento dell’attuale Giunta, attorno a palazzo Alidosi gli interventi di riqualificazione sono stati cinque, ossia l’ex Buca (oggi nuova sede Auser), il tetto del torrione nord, le murature dei giardini e i marciapiedi, la pavimentazione nell’area feste e, infine, le pertinenze e gli accessi al retro del palazzo. «Complessivamente, si tratta di interventi per circa 50 mila euro, finanziati dalla Regione e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola» dice il sindaco, Alberto Baldazzi.

Ma per Castel del Rio c’è un’altra novità. «E’ appena arrivata conferma che il Comando logistico dell’esercito italiano ci ha ceduto gratuitamente un pezzo forte della storia dell’artiglieria della Seconda guerra mondiale, tra l’altro usato sulla Linea Gotica e nella valle del Santerno – dice orgoglioso Baldazzi -. Si tratta del cannone 140 mm BL 5.5 di produzione inglese, che alloggeremo nell’area oggetto di questo intervento attorno al palazzo Alidosi». (r.cr.)

Nella foto: palazzo Alidosi

Lavori attorno a palazzo Alidosi e in arrivo un nuovo cannone
Cronaca 24 Novembre 2019

Ciclista cade in una scarpata, recuperata dal soccorso alpino e trasportata al Maggiore

Ieri a Montefune, nel comune di Castel del Rio, una ciclista è caduta in una piccola scarpata, mentre stava percorrendo un sentiero, durante una discesa in mezzo al bosco.

Sul posto i vigili del fuoco, allarmati da altri bikers presenti, con due squadre provenienti dai distaccamenti di Imola e Fontanelice, mentre dalla centrale di Bologna si è diretto sul luogo dell”incidente il Nucleo Speleo Alpino Fluviale. Questi ultimi, in collaborazione con il personale del 118, hanno recuperato e stabilizzato la ciclista, che per mezzo di una barella è stata portata poco più a valle, caricata in ambulanza ed infine fatta salire sull”elisoccorso, che ha provveduto a trasportarla all’ospedale Maggiore di Bologna. (r.cr.)

Nella foto:

Ciclista cade in una scarpata, recuperata dal soccorso alpino e trasportata al Maggiore
Sport 23 Novembre 2019

Mattinata col Cai di Imola, un giro ad anello attorno a Castel del Rio

Domani, domenica 24 novembre, la sezione imolese del Cai organizza una escursione ad anello con partenza da Castel del Rio e aperta ai soci Uisp. Il ritrovo iniziale sarà come al solito al parcheggio della Bocciofila in viale Saffi, per mettere in moto i mezzi propri alle ore 8, poi si inizierà a camminare dalla città degli Alidosi toccando le seguenti località: Castel del Rio, Chiesa di Valmaggiore, Sentiero 701 verso Monte Battaglia, Sentiero 707, Castel del Rio. Il dislivello del percorso è di 500 metri e occorreranno circa 5 ore per completarlo. E’ previsto il pranzo al sacco, mentre l’accompagnatore sarà Ivan (tel. 339-7368213). (r.s.)

Nella foto: la Chiesa di Valmaggiore

Mattinata col Cai di Imola, un giro ad anello attorno a Castel del Rio
Economia 30 Ottobre 2019

Modifiche al disciplinare di produzione del Marrone di Castel del Rio, oggi la riunione pubblica a palazzo Alidosi

E’ convocata per oggi 30 ottobre, alle 15, nella sala Magnus di palazzo Alidosi a Castel del Rio, la riunione di pubblico accertamento per la nuova versione del “Disciplinare del Marrone Igp di Castel del Rio”. L’appuntamento è conseguente alla richiesta di modifica del disciplinare di produzione del Marrone di Castel del Rio Igp (ai sensi del Regolamento Ue 1151/2012 e del decreto 14 ottobre 2013) che il Consorzio dei castanicoltori di Castel del Rio ha inviato al Ministero delle Politiche agricole e forestali. Completata l’istruttoria e acquisito il parere favorevole della Regione, è stata redatta una proposta di disciplinare della quale oggi verrà data lettura, come prevede la procedura, nella riunione di pubblico accertamento che è stata fissata, d’intesa con la Regione stessa, per oggi, alla presenza dei funzionari del Ministero.

Lo scopo della riunione, pertanto, è quello di permettere al Ministero di verificare la rispondenza della disciplina proposta ai metodi previsti dal regolamento comunitario. La proposta di disciplinare che sarà letta durante l’appuntamento si compone di otto articoli che contengono la denominazione ufficiale del prodotto Igp (Indicazione geografica protetta), che è appunto “Marrone di Castel del Rio”; la descrizione del prodotto, ottenuto rigorosamente da castagneti della specie “castanea sativa mill.” (il castagno europeo) rappresentata dai biotipi “marrone domestico”, “marrone nostrano” e “marrone di San Michele” e con caratteristiche espressamente elencate nel testo; la zona geografica di produzione, compresa nei territori dei quattro comuni di Castel del Rio, Fontanelice, Casalfiumanese e Borgo Tossignano; il metodo di produzione; la prova di origine del prodotto e il legame con l’ambiente; modalità di controllo, confezionamento ed etichettatura. (r.cr.)

La foto è tratta dal sito del Consorzio dei castanicoltori di Castel del Rio

Modifiche al disciplinare di produzione del Marrone di Castel del Rio, oggi la riunione pubblica a palazzo Alidosi
Cronaca 28 Ottobre 2019

Incindente sulla via Montanara in località Valsalva, ferito un motociclista

Un motociclista è rimasto ferito in un incidente avvenuto lungo la via Montanara, in località Valsalva. E” successo nel primo pomeriggio di ieri. Stando a quanto ricostruito finora, un 28enne di Solarolo era in sella ad una moto Aprilia e viaggiava in direzione di Castel del Rio, mentre un 76enne di Bologna era alla guida di una Renault Clio che risaliva la vallata del Santerno in direzione di Firenzuola. All”improvviso, per cause ancora al vaglio dei carabinieri, i due veicoli si sono scontrati. Ad avere la peggio è stato il motociclista, trasportato d”urgenza dall”elisoccorso all”ospedale Maggiore di Bologna; non è in pericolo di vita (è stato ricoverato in codice 2, che indica i casi di media gravità). (gi.gi.)

Foto concessa dai carabinieri

Incindente sulla via Montanara in località Valsalva, ferito un motociclista

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast