Castel Guelfo

Cronaca 13 Giugno 2022

Incendio dopo l’assalto al Postamat, paura per gli inquilini dell’edificio

Paura nella notte, tra sabato e domenica scorsa, in centro a Castel Guelfo. Ignoti hanno infatti assaltato il Postamat in piazzale Alighieri, intorno alle 2.30, per poi darsi alla fuga con il bottino.

La carica esplosiva artigianale utilizzata, però, ha fatto divampare un incendio che ha interessato i locali delle Poste. Per questo gli inquilini dell’edificio sovrastante sono scesi in strada in attesa che i vigili del fuoco spegnessero le fiamme e verificassero eventuali danni strutturali alle abitazioni. L’appartamento sopra l’ufficio postale, comunque disabitato, è stato considerato inagibile.

Ancora da quantificare l’esatta somma portata via dai malviventi sui cui proseguono le indagini dei carabinieri. (r.cr.)

Foto d’archivio

Incendio dopo l’assalto al Postamat, paura per gli inquilini dell’edificio
Cronaca 18 Aprile 2022

Castel Guelfo si rifà il look con nuova segnaletica e ciottolato in centro storico

A Castel Guelfo conclusi i lavori di rifacimento della segnaletica attorno al centro storico e strade limitrofe. «Da mercoledì 20 aprile poi ripartiranno i lavori di risistemazione e posa del ciottolato nel centro – fa sapere il sindaco Franceschi -. Il cantiere partirà dall”Orologio fino al municipio e dureranno circa una settimana. La viabilità sarà così modificata: entrata da via Viaggi per passare in piazza 20 Settembre e uscire in via Gramsci. La seconda parte dei lavori a seguire, invece, riguarderà la parte finale del centro storico di via Gramsci». (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del Comune di Castel Guelfo

Castel Guelfo si rifà il look con nuova segnaletica e ciottolato in centro storico
Cronaca 13 Aprile 2022

A Castel Guelfo nuovi spazi e un defibrillatore per assistenti civici e protezione civile

Alle ex scuole di Castel Guelfo in via Gramsci, sono stati inaugurati i nuovi spazi concessi al gruppo comunale assistenti civici di polizia locale e gruppo comunale volontari della protezione civile. Conclusa la cerimonia la dottoressa Alessandra Nanni, titolare della farmacia alle Scuole, ha donato al Comune un defibrillatore che è stato posizionato all’ingresso dello stabile dove hanno sede gli ambulatori medici e i gruppi comunali e questo consentirà l’utilizzo dell’apparecchio anche ai medici in caso di necessità.

«Ringrazio i volontari per il loro impegno e disponibilità – ha commentato il sindaco Franceschi -. Un grande grazie anche alla dottoressa Nanni per questa donazione che va a beneficio di tutta la comunità guelfese». (r.cr.)

Foto dell’inagurazione (dal Comune di Castel Guelfo)

A Castel Guelfo nuovi spazi e un defibrillatore per assistenti civici e protezione civile
Economia 30 Marzo 2022

Coop Reno mette radici a Castel Guelfo, visita al cantiere del nuovo centro direzionale

«Abbiamo unito l’esigenza di ingrandire i nostri uffici a quella di aprirci ancor di piùal territorio. A Poggio Piccolo di Castel Guelfo abbiamo trovato 20 mila metri quadrati da sfruttare per un progetto davvero innovativo, sia per la scelta delle tecnologie e dei materiali, ma anche nella forma, una pianta. Ci piaceva il messaggio simbolico di una cooperativa radicata sul territorio e che continua a crescere». Il presidente di Coop Reno, Andrea Mascherini, è davvero orgoglioso nell’illustrare il progetto del nuovo centro direzionale che, è il caso di dirlo, sta mettendo radici in via Fornace, in un’area in precedenza delle ex Fonderie.

L’occasione è stata, venerdì scorso, la visita al cantiere proposta dallo stesso Mascherini alle cooperative aderenti a Legacoop Imola, tra cui la Corso Bacchilega, editrice di “sabato sera”. (gi.gi.)

ALTRI DETTAGLI SUL “SABATO SERA” IN EDICOLA DA DOMANI 31 MARZO

Nella foto la delegazione dei cooperatori di Legacoop Imola in visita al cantiere

Coop Reno mette radici a Castel Guelfo, visita al cantiere del nuovo centro direzionale
Cronaca 11 Marzo 2022

Banda fa saltare il bancomat a Castel Guelfo e scappa con il bottino

Banda di ladri in azione questa notte a Castel Guelfo. Preso di mira il bancomat della filiale della Banca di Bologna che si trova sulla San Carlo, nella zona industriale della frazione di Poggio Piccolo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i malviventi, poco prima dell’1 e mezza, hanno fanno saltare lo sportello bancomat utilizzando, come spesso accade in questi casi, degli ordigni artigianali chiamati «marmotte». Scattato l’allarme, i ladri hanno preso velocemente i soldi e sono scappati. All’arrivo dei militari, infatti, della banda non c’era più traccia.

Sul posto, oltre ai carabinieri, anche i colleghi della scientifica di Bologna per i rilievi. In attesa di quantificare la somma rubata e calcolare i danni all’arredamento interno della filiale, comunque ingenti, i militari hanno avviato le indagini, grazie anche alle telecamere di videosorveglianza, per cercare di risalire agli autori del furto. (r.cr.)

Foto d’archivio

Banda fa saltare il bancomat a Castel Guelfo e scappa con il bottino
Cronaca 9 Marzo 2022

Asilo, sport e rigenerazione urbana, Castel Guelfo potenzia i servizi

Il Comune di Castel Guelfo ha approvato nel Consiglio comunale del 28 febbraio il Bilancio di previsione 2022-2024. «Un bilancio che mira al mantenimento dei servizi e a potenziare quelli esistenti, in particolare con la creazione di una sezione distaccata del nido “Mamma Lea”, di una decina di posti aggiunti, nei locali della parrocchia» ha commentato il sindaco Franceschi.

A Castel Guelfo «abbiamo detto no all’aumento delle tasse aggiornando solo gli incrementi Istat previsti dalla legge, senza incidere sulla qualità dei servizi» ha precisato il primo cittadino. Parola d’ordine, quindi, investire. «In primis lo spostamento del campo da calcio dal centro storico alla zona sportiva vicina al polo scolastico, grazie ai 700 mila euro del bando sport periferie, a cui vanno aggiunti i 300 mila euro di risorse comunali – ha spiegato Franceschi -. A breve ci sarà anche il pro- getto definitivo del palazzo comunale, mentre entro fine marzo conosceremo l’esito della candidatura al bando di rigenerazione urbana. Un altro intervento, di cui abbiamo già il progetto, è invece il recupero della chiesa della Compagnia. Rientrano negli investimenti pure la ristrutturazione dell’immobile Erp di via Nuova, grazie al lavoro con Acer, per il quale siamo secondi nella graduatoria regionale con un importo di 960 mila euro. A questi si aggiungono gli investimenti di manutenzione straordinaria tra cui riasfaltature, segnaletica stradale e messa in sicurezza dei ponti».

Infine, «per tenere alta l’efficienza dei servizi nel 2021 abbiamo assunto tre persone, il cui iter si sta completando quest’anno – ha concluso il sindaco -. Il Consiglio comunale ha poi approvato all’unanimità anche la mozione con cui la Giunta e il sindaco si impegnano a valutare la possibilità di reperire dei fondi da destinare al caro-bollette». (r.cr.)

Foto Isolapress

Asilo, sport e rigenerazione urbana, Castel Guelfo potenzia i servizi
Cronaca 25 Febbraio 2022

Castel Guelfo, Mauro Scheda entra nella Giunta del sindaco Franceschi

Nuovo innesto nella Giunta del sindaco di Castel Guelfo, Claudio Franceschi. In seguito alle recenti dimissioni di Gianluigi Tozzoli e le new entry Eleonora Negroni e Milena Dall’Aglio (al posto della dimissionaria Elisabetta Carbonari), Franceschi ha nominato Mauro Scheda, che ricoprirà le stesse deleghe, ossia Cultura, Turismo e Sport.

Classe 1963, Scheda lavora come dentista a Bologna, ma vive a Castel Guelfo da oltre trent’anni. È già stato assessore nella Giunta del sindaco Dino Landi e consigliere comunale nel primo mandato di Cristina Carpeggiani. Attualmente ricopriva l”incarico di segretario del Pd a Castel Guelfo, «ruolo dal quale si è dimesso – precisa Franceschi -. È un uomo di esperienza. Lo ringrazio per aver aderito alla mia richiesta e disponibilità per questo nuovo incarico, certo che sapra` dare attenzione e ascolto al territorio nella realizzazione degli obiettivi di mandato alla luce della sua esperienza passata».

«Ringrazio della fiducia che il sindaco Franceschi ha deciso di riporre in me. La mia attenzione sarà rivolta nei confronti della comunità, che in questo periodo speriamo post-pandemico, ha bisogno di ritrovarsi e di ritrovare le consuetudini perdute» aggiunge Scheda. (r.cr.)

Nella foto: il neo assessore Mauro Scheda

Castel Guelfo, Mauro Scheda entra nella Giunta del sindaco Franceschi
Cronaca 15 Febbraio 2022

Castel Guelfo, si dimette l’assessore Tozzoli. Il commento del sindaco Franceschi

A pochi giorni dalla nomina di due nuove assessore, la Giunta del sindaco guelfese Claudio Franceschi perde un altro pezzo (dopo le dimissioni di Elisabetta Carbonari). L’assessore con delega a Cultura, Turismo e Sport, Gianluigi Tozzoli, ha infatti rassegnato le sue dimissioni lunedì 7 febbraio. «A causa di motivi personali sopraggiunti nel corso del mio mandato, mi risulta impossibile continuare il mio ruolo di assessore, pertanto mi vedo costretto a rassegnare le mie dimissioni. Con l’occasione cordialmente saluto e auguro a tutti un buon proseguimento per le vostre attività» si legge nella nota diffusa dal Comune di Castel Guelfo che riporta le parole dell’ex assessore Tozzoli.

Il sindaco Franceschi preferisce smorzare i toni. «Mi dispiace molto che Gianluigi non possa continuare il suo percorso come assessore – commenta -. in questi anni il suo apporto è stato prezioso e si è distinto per iniziative e impegno». Tuttavia, non nasconde che le dimissioni siano da imputare a «una diversità di vedute sull’opportunità di portare avanti alcune tematiche in maniera collegiale – prosegue il primo cittadino -. La collegialità a mio parere è il pane che deve avere una Giunta. Secondo me non c’erano pro-blemi insormontabili, ma giustamente ognuno fa le sue scelte». (gi.gi.)

Nella foto: da sinistra l’ex assessore Tozzoli e il sindaco Franceschi

Castel Guelfo, si dimette l’assessore Tozzoli. Il commento del sindaco Franceschi
Cronaca 15 Febbraio 2022

Evade dai domiciliari per rubare scarpe all’Outlet di Castel Guelfo, 36enne finisce in carcere

Un 36enne è stato arrestato per aver rubato cinque paia di scarpe di marca all’Outlet di Castel Guelfo. L’uomo, nonostante fosse agli arresti domiciliari per un furto d’auto commesso a Cesena, ha deciso di prendere un taxi e di andare a fare spese nel noto centro commerciale. A chiamare i carabinieri proprio il tassista dopo che l’uomo non aveva pagato la corsa. I militari hanno così scoperto che il 36enne aveva appena rubato le scarpe in un negozio per un valore di 500 euro. La merce è poi stata riconsegnata al legittimo proprietario.

L’uomo, invece, è finito in manette e il giudice per lui ha disposto il carcere in sostituzione degli arresti domiciliari. Il 36enne è stato anche denunciato per furto. (r.cr.)

Foto d’archivio

Evade dai domiciliari per rubare scarpe all’Outlet di Castel Guelfo, 36enne finisce in carcere
Cronaca 11 Febbraio 2022

Nuovo parco e i giochi per i bimbi della frazione di Crocetta, accordo tra Medicina e Castel Guelfo

In questi giorni sono stati ultimati i lavori di allestimento e manutenzione del nuovo parco pubblico della frazione di Crocetta in via Medesano, strada di confine tra Medicina e Castel Guelfo. La frazione stessa ha la particolarità di essere divisa tra i due comuni.

L’Amministrazione di Castel Guelfo si è impegnata nell”acquisto di 3 giochi per bambini e alla loro installazione, mentre quella di Medicina, acquisendo la proprietà dei beni, provvederà alla loro manutenzione e alla gestione dell’area verde. Tra i due Comuni, infatti, è nata una collaborazione per offrire nuovi spazi e servizi ai cittadini, principalmente ai bambini e alle loro famiglie.

“Ringrazio i componenti delle Consulte di Medicina e Castel Guelfo che hanno supportato le rispettive Amministrazioni nell”attuazione del progetto – ha commentato il sindaco di Medicina Matteo Montanari -. Collaborare con i Comuni vicini a noi è qualcosa di naturale e importante per garantire servizi e spazi pubblici sempre migliori per i nostri cittadini”.

“Collaborare tra i Comuni limitrofi è una prerogativa da perseguire anche in futuro, al fine di ottimizzare le sinergie reciproche e dare sempre un miglior servizio ai cittadini. Ringrazio i componenti delle Consulte per il prezioso apporto” ha aggiunto il sindaco di Castel Guelfo Claudio Franceschi. (r.cr.)

Nella foto: da sinistra i rappresentanti delle Consulte territoriali Giampaolo Brintazzoli e Andrea Ciferri, il sindaco di Medicina Matteo Montanari e il sindaco di Castel Guelfo Claudio Franceschi

Nuovo parco e i giochi per i bimbi della frazione di Crocetta, accordo tra Medicina e Castel Guelfo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA