Castel Guelfo

Cronaca 15 Novembre 2019

Incendio in un capannone a Castel Guelfo. A fuoco anche un camper con bombole di Gpl.

Incendio in un capannone di via Fornace a Castel Guelfo, ieri sera. A fuoco anche un camper che conteneva delle bombole di Gpl.
A seguito di una chiamata di soccorso che la sala operativa 115 ha ricevuto poco prima delle 20:45, sul posto sono intervenute un”Aps (AutoPompaSerbatoio) e un”Abp (AutoBottePompa) dal distaccamento volontario di Medicina, un”aps e un”autoscala dal distaccamento di Imola, e il funzionario di guardia dalla sede centrale.
A causa dei danni riportati, la struttura è stata dichiarata inagibile. (r.cr.)

Fotografia dei Vigili del fuoco

Incendio in un capannone a Castel Guelfo. A fuoco anche un camper con bombole di Gpl.
Cronaca 12 Novembre 2019

Il viaggio dei ragazzi di Radioimmaginaria a Stoccolma diventa un documentario e un libro

Doppio appuntamento per i ragazzi di Radioimmaginaria, la radio degli adolescenti con sede nazionale a Castel Guelfo, per raccontare il loro viaggio in ApeCar (soprannominata per l’occasione ApeRadio) fino a Stoccolma cercando di incontrare Greta Thunberg.

Dal viaggio di Pietro, Ludo, Giuly, Leo, Alice, Bea, Holly, Vitto, Matteo e Giò sono nati un documentario e il libro “Noi abbiamo un futuro”, che i ragazzi presenteranno al Museo Piaggio di Pontedera, mercoledì 27 novembre, alle 10.
Sarà poi la volta dell’esposizione dell’ApeRadio e di un incontro pubblico a palazzo Hercolani-Malvezzi a Castel Guelfo, sabato 14 dicembre, alle 19.

«Il viaggio si è rivelato un’opportunità pazzesca per questi ragazzi, che sono riusciti a toccare con mano che cosa è l’Europa e a farsi una loro opinione delle diverse realtà – commenta l’Amministrazione guelfese –. Il passo successivo è quello di offrire questa possibilità ad altri centro adolescenti che per motivi economici non potrebbero fare questa importante esperienza, cercando di raccogliere i fondi sufficienti anche attraverso le donazioni di imprese e privati». (r.cr.)

Il viaggio dei ragazzi di Radioimmaginaria a Stoccolma diventa un documentario e un libro
Sport 3 Novembre 2019

Basket C Gold, a Castelnovo Monti arriva un'altra sconfitta per Castel Guelfo

Sconfitta 80-77 per Castel Guelfo sul campo di Castelnovo Monti.

Partita equilibrata ma sempre condotta dai padroni di casa che legittimano il fattore campo e regalano un altro dispiacere alla squadra di Cavicchioli. Gialloblù trascinati da Wiltshire, ma incapaci di ricucire lo strappo.

Nel prossimo turno, in programma venerdì 8 (ore 21) Castel Guelfo ospiterà l”Olimpia Castello. 

Nella foto: Pieri

Tabellino

Castelnovo Monti – Prosic 80-77 (17-15, 43-35, 63-60)

Castelnovo Monti: Parma Benfenati 5, Magnani 8, Levinskis, Provvidenza 10, Sabah 10, Longoni 4, Mallon 23, Dal Pos 12, Mabilli, Prosek 8, Ferri ne, Barigazzi ne. All. Diacci. 

Castel Guelfo: Amoni 10, Baccarini 11, Pieri, Govi 12, Wiltshire 18, Pederzini 2, Murati 9, Bergami, Bernabini 9, Musolesi ne, Bonazzi 6, Bonetti ne. All. Cavicchioli. 

Basket C Gold, a Castelnovo Monti arriva un'altra sconfitta per Castel Guelfo
Sport 25 Ottobre 2019

Basket C Gold, anche Montecchio passa al palaMarchetti di Castel Guelfo

Secondo ko consecutivo per Castel Guelfo che, al palaMarchetti, scivola 86-76 nello scontro diretto contro Montecchio. Con questa sconfitta i gialloblù rimangono sempre al penultimo posto a quota due punti.

Partita combattuta nel primo tempo, con i padroni di casa spinti dalla buona serata di Wiltshire e Amoni. Dopo l”intervallo lungo, però, Montecchio piazza il break decisivo e raggiunge la doppia cifra di vantaggio. Nell”ultimo quarto l”orgoglio dei ragazzi di Cavicchioli riapre il match, ma a Montecchio non sale la paura ed i due punti prendono la via dello spogliatoio ospite.

Nel prossimo turno Castel Guelfo affronterà, domenica 3 novembre (ore 17), in trasferta Castelnovo Monti. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina Facebook della Prosic): un momento del match tra Castel Guelfo e Montecchio

Tabellino

Prosic-Montecchio 76-86 (14-15, 29-33, 46-60)

Castel Guelfo: Pederzini 8, Amoni 15, Bergami 8, Pieri 4, Wiltshire 20, Murati 6, Bernabini 2, Baccarini 11, Govi ne, Bonazzi 2, Spinosa ne, Bonetti ne. All. Cavicchioli.

Montecchio: Degli Esposti Castori 15, Vecchi 16, Lusetti 17, Amadio 8, Tognato 8, Negri ne, Trobbiani, Giannini 4, Pasini, D”Amore 7, Bovio 13, Ramenghi. All. Martinelli.

Basket C Gold, anche Montecchio passa al palaMarchetti di Castel Guelfo
Sport 18 Ottobre 2019

Basket C Gold, a Castel Guelfo non basta un super Amoni per fermare la capolista Fiorenzuola

Bella prova, nonostante la sconfitta, per Castel Guelfo che al palaMarchetti cade 98-90 contro la capolista Fiorenzuola, ancora imbattuta.

La squadra di Cavicchioli, come detto, gioca un”ottima partita, trascinata da Amoni (28 punti) e chiude avanti il primo quarto di una lunghezza. Guelfesi in vantaggio anche di otto punti, ma gli errori in difesa unita alla forza di Fiorenzuola hanno riequilibrato nuovamente il match. Nel secondo parziale si viaggia punto a punto, con gli ospiti che non appaiono nella loro miglior serata. L”intervallo lungo, però, fa bene a Fiorenzuola che però si scontra sempre con la grinta dei ragazzi di Cavicchioli, bravi a non mollare mai su nessun pallone. Nell”ultimo quarto la capolista controlla il risultato, Castel Guelfo prova a rifarsi sotto ma ogni tentativo è rispedito al mittente fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno Castel Guelfo sfiderà, venerdì 25 (ore 21), in casa Montecchio. (d.b.)

Nella foto: la Prosic Castel Guelfo

Tabellino

Prosic-Fiorenzuola 90-98 (24-23, 44-44, 70-75)

Castel Guelfo: Pederzini 10, Amoni 28, Pieri 3, Govi 12, Wiltshire 17, Murati, Bergami 10, Bernabini 3, Baccarini 4, Bonazzi 3, Spinosa ne, Bonetti ne. All. Cavicchioli.

Fiorenzuola: Galli 22, Ricci 14, Livelli 9, Fellegara, Bracci 3, Marchetti ne, Sichel 15, Fowler 22, Dias 3, Zucchi 2, Rigoni ne, Maggiotto 8. All. Galetti.

Basket C Gold, a Castel Guelfo non basta un super Amoni per fermare la capolista Fiorenzuola
Cronaca 7 Ottobre 2019

Due candidati per le ciclopedonali in via Stradone e in via Canale a Castel Guelfo

Due candidature per la realizzazione del tratto guelfese (fino al confine con la Toscanella) della Ciclovia Alta Sellustra, che tocca i comuni di Castel Guelfo e Dozza.
Area Blu Spa, la società pubblica incaricata dal Comune di eseguire l’opera, si occuperà di tutti i passaggi, con la prospettiva di arrivare all’assegnazione definitiva del cantiere entro i primi di novembre.

L’opera costerà 600.000 euro di cui 156.000 a carico dei guelfesi. L’Amministrazione Franceschi ha già approvato la variazione di bilancio e assunto la determina per la definizione delle indennità provvisorie dei proprietari dei terreni che dovranno essere espropriati e l’occupazione d’urgenza delle aree.
L’unico adempimento ancora da portare a termine è comunicare il giorno esatto in cui saranno occupate, per redigere i verbali che serviranno per individuare gli ulteriori indennizzi previsti per legge a fronte dell’eventuale rimozione delle colture presenti.
L’opera che si andrà a realizzare comprende complessivamente 2,5 chilometri di ciclopedonale asfaltata che perseguirà anche l’obiettivo di migliorare i collegamenti tra il capoluogo e le frazioni del paesino. (mi. ta.)

Ulteriori particolari sul Sabato sera del 3 ottobre

Due candidati per le ciclopedonali in via Stradone e in via Canale a Castel Guelfo
Sport 29 Settembre 2019

Basket C Gold, pessimo ultimo quarto e Castel Guelfo cade ad Anzola

Dopo Imola anche Castel Guelfo parte male in campionato e cade nettamente 65-53 ad Anzola.

La squadra di Cavicchioli va sotto, recupera e chiude il terzo periodo addirittura avanti, anche se di un”incollatura. Nel quarto parziale, però, il black-out in attacco dei gialloblù consegna così nella mani di Anzola i primi due punti stagionali.

Nel prossimo turno, in programma venerdì 4 ottobre (ore 21), Castel Guelfo sarà impegnata in casa nel derby contro la Virtus Medicina. (d.b.)

Nella foto: lo scudetto di Castel Guelfo

Tabellino

Anzola-Prosic 65-53 (19-17, 31-25, 43-45)

Basket C Gold, pessimo ultimo quarto e Castel Guelfo cade ad Anzola
Cronaca 26 Settembre 2019

A Castel Guelfo borraccia plastic free per i bambini delle scuole elementari e medie

Anche i ragazzini guelfesi possono eliminare le vecchie bottiglie di plastica monouso per l’acqua e utilizzare la borraccia. Con l’inizio dell’anno scolastico, infatti, la nuova Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Claudio Franceschi, ha voluto compiere un’azione di sensibilizzazione nei confronti del tema attualissimo dell’ambiente. Nella mattinata di lunedì 23, alla presenza della nuova dirigente scolastica del Comprensivo di Dozza-Toscanella e Castel Guelfo, la dottoressa Maria Anna Bergantino, del vicesindaco e assessore alla Scuola, Anna Venturini, nonché dell’assessore alla Cultura Gianluigi Tozzoli, è stata consegnata a tutti i ragazzi della scuola elementare e media una borraccia di alluminio, per un totale di quasi 400contenitori.

Un investimento da poco più di mille euro per il Comune che intende, negli anni a venire, regalarle anche ai ragazzi delle prime che seguiranno.Ai ragazzi è stata ricordata l’importanza della diminuzione del consumo di plastica (ben 8 milioni di tonnellate finiscono ogni anno nei nostri oceani) e della necessità di salvaguardare il nostro pianeta. «Ho visto un grande entusiasmo e una grande partecipazione su questo tema da parte di tutti i ragazzi, dai più piccoli ai più grandi – ha commentato Venturini -. Questo vuole essere un piccolo passo di un lungo viaggio perché spesso sono le cose semplici, i piccoli gesti quotidiani, che poi ci permettono di compiere grandi cambiamenti». Nel circondario imolese anche il Comune di Dozza ha fatto la scelta analoga a Castel Guelfo, consegnando ai ragazzi delle scuole la borraccia. (r.cr.)

A Castel Guelfo borraccia plastic free per i bambini delle scuole elementari e medie
Cronaca 10 Settembre 2019

Il viaggio per l'ambiente dei ragazzi di Radioimmaginaria attraverso l'Europa e l'incontro con Greta Thunberg

«Bisogna creare le condizioni perché tutti possano seguire uno stile di vita e degli atteggiamenti che siano rispettosi e corretti verso l’ambiente». E perché ciò avvenga «bisogna dare l’esempio», «fare la propria parte». Per Ludo, speaker di Radio immaginaria, l’emittente web europea nata a Castel Guelfo, l’incontro con Greta Thunberg, la giovane attivista svedese per il clima ispiratrice del movimento «Fridays for future», avvenuto al vertice internazionale del movimento da lei ispirato tenutosi a Losanna ad inizio agosto, è solamente il primo passo di un impegno molto più ampio, che dovrà durare nel tempo. «Ho capito- dice – che sono fortunata ad aver vissuto questa esperienza, e che esperienze come questa dovrebbero poterle vivere tutti alla nostra età».

Durante l’incontro con Greta, i ragazzi italiani le hanno spiegato che erano diretti a Stoccolma, sua città natale, perché volevano capire da dove fosse partita la sua «rivoluzione verde», vedere la sua scuola, i luoghi dove è iniziatala protesta che ha cambiato per sempre il ruolo degli adolescenti nei confronti di ambiente e futuro. Un viaggio durato 26 giorni, occorsi per percorrere a bordo di un’Apecar classe 1970 i 4.852 chilometri che separano Castel Guelfo, ove si trova la sede nazionale del network radiofonico, da Stoccolma, la capitale della Svezia, attraversando parecchie nazioni. Dopo il nord dell’Italia (Emilia Romagna, Liguria e Piemonte) e la Francia (con sosta a Parigi), è stata poi la volta del Regno Unito (a Londra i ragazzi sono stati ospiti della Bbc). Nel contempo, un altro gruppo di speaker della radio ha incontrato Greta Thunberg al vertice internazionale di Losanna, in Svizzera. Tornati sul continente, hanno attraversato in successione Olanda, Belgio, Lussemburgo, Germania, Danimarca e, infine,la Svezia.

«Ho attraversato un’Europa che è alla portata di tutti – commenta la giovane speaker -, che per essere scoperta deve essere vissuta così, in prima persona, liberi di farsi la propria idea fermando persone, con la voglia di guardare, ascoltare, raccontare. E ho scoperto di essere orgogliosa di essere italiana e di essere europea». (l.b.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 5 settembre

Nella foto l”incontro con Greta Thunberg a Losanna

Il viaggio per l'ambiente dei ragazzi di Radioimmaginaria attraverso l'Europa e l'incontro con Greta Thunberg
Cronaca 6 Agosto 2019

L'omaggio del sindaco Franceschi al neo maresciallo Dario Greco che lascia Castel Guelfo dopo 23 anni

Ha lasciato dopo 23 anni la stazione dei carabinieri di Castel Guelfo il neo maresciallo Dario Greco, che ha assunto un nuovo incarico nella vicina stazione di Sesto Imolese. Entrambe le stazioni sono alle dipendenze della Compagnia dei carabinieri di Imola. Il sindaco di Castel Guelfo, Claudio Franceschi, ha voluto salutare e ringraziare di persona il militare per il lungo servizio nella stazione del paese e gli ha donato il libro “Castel Guelfo di Bologna – Dal Medioevo al Novecento”. All”incontro era presente anche il maresciallo Giuseppe Bellobuono della stazione di Castel Guelfo.

Greco, che aveva preso servizio a Castel Guelfo nell”agosto del 1996, ha ottenuto la promozione di grado superando un corso nella scuola “Marescialli e brigadieri dei carabinieri”. In occasione dell”incontro con il sindaco, il maresciallo Greco ha detto di essere «molto onorato di ricevere questo segno di riconoscenza da parte dell’amministrazione comunale di Castel Guelfo». «Questo momento rappresenta per me un bel traguardo professionale ma anche un distacco da colleghi e amici con i quali in questi anni avevo instaurato un rapporto di stima e fiducia – ha aggiunto Greco -. Le nostre strade comunque continueranno ad incrociarsi in quanto, tra le due caserme, e non solo, si porta avanti da tempo un lavoro di cooperazione e collaborazione eccellente». (r.cr.)

Nella foto il neo maresciallo Greco con il sindaco Franceschi

L'omaggio del sindaco Franceschi al neo maresciallo Dario Greco che lascia Castel Guelfo dopo 23 anni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast