Castel Guelfo

Economia 28 Settembre 2020

A Castel Guelfo inaugurato il terzo capannone della Nuova C Plastica

Non c’è due senza tre, verrebbe da dire, per l’azienda guelfese Nuova C Plastica, che il 21 settembre ha inaugurato in via Poggio il terzo stabilimento, a pochi metri in linea d’aria dai primi due, ai civici 2 e 8 di via Dell’Artigianato.

Al taglio del nastro hanno partecipato, oltre al sindaco Claudio Franceschi, anche l’ex ministro all’Ambiente, Gian Luca Galletti, e l’assessore regionale all’Ambiente, Irene Priolo. Nel nuovo capannone, di circa 2 mila metri quadri e frutto di un investimento da 1 milione e mezzo di euro, sarà trasferito il magazzino dei prodotti finiti, spostamento che consentirà di aumentare lo spazio per le linee di stampaggio plastica all’interno del primo immobile, quello in cui nell’ormai lontano 1983 l’azienda si è trasferita da Villanova di Castenaso. (lo.mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 24 settembre.

Nella foto: l’inaugurazione dello stabilimento di Nuova C Plastica in via Poggio

A Castel Guelfo inaugurato il terzo capannone della Nuova C Plastica
Cronaca 18 Settembre 2020

Incendio in un’abitazione a Castel Guelfo, quattro persone in salvo

Questa notte, intorno alle tre, i vigili del fuoco sono intervenuti per un incendio in via Madonna di Poggio a Castel Guelfo. Ad andare in fiamme un locale adibito a deposito di materiali vari e comunicante con un’abitazione.

Le fiamme hanno aggiunto anche la casa, costringendo così le quattro persone all”interno ad uscire in strada e a chiamare i soccorsi. Sul posto tre squadre di pompieri con diversi mezzi di appoggio per cercare di estinguere il rogo che ormai aveva già danneggiato seriamente l’abitazione.

Una volta spento l’incendio e messo in sicurezza lo scenario, i vigili del fuoco hanno aiutato gli inquilini a recuperare alcuni beni personali. Non si registrano feriti, ma la casa è inagibile. Presenti anche i carabinieri insieme, in via precauzionale, ai sanitari del 118. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco

Incendio in un’abitazione a Castel Guelfo, quattro persone in salvo
Cronaca 8 Settembre 2020

Perde il controllo dell’auto e si ribalta in un campo, 35enne perde la vita a Castel Guelfo

Tragedia nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 18.30, a Castel Guelfo. A perdere la vita Saimir Hoxha, 35enne pizzaiolo di origine albanese residente in provincia di Pisa.

L’uomo si trovava al volante della sua Toyota Yaris lungo via Medesano quando, per cause ancora da accertare, poco dopo l’incrocio con via Modoni mentre percorreva una curva ha perso il controllo della vettura, finendo fuori strada e ribaltandosi più volte nel campo a bordo carreggiata. 

Sul posto anche i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Ferito, invece, un 36enne che si trovava nell’auto con lui. Trasportato al Maggiore di Bologna con codice di media gravità non risulta in pericolo di vita. Dai primi accertamenti dei carabinieri pare che il giovane abbia fatto tutto da solo, ma spetterà ai militari stabilire l’esatta dinamica dell’incidente. Tra le possibili cause l’alta velocità o un ostacolo improvviso. Sul corpo del 35enne non è stata disposta l’autopsia e la salma è stata già affidata alla famiglia. (da.be.) 

Foto d’archivio

Perde il controllo dell’auto e si ribalta in un campo, 35enne perde la vita a Castel Guelfo
Sport 3 Settembre 2020

Beach volley, sulla spiaggia di Caorle tricolore per la guelfese Giada Benazzi

Colpo grosso per Giada Benazzi che, in coppia con Sara Breidenbach, ha vinto il titolo italiano di beach volley sulla spiaggia di Caorle. La quasi 28enne di Castel Guelfo ha trionfato in una finale rocambolesca in cui ha recuperato da 11-13 al tie-break e chiuso 16-14. Anche in semifinale le neocampionesse avevano rimontato, visto che avevano perso il primo parziale.

Un risultato in parte inaspettato (erano favorite le azzurre Menegatti-Orsi Toth, uscite in semifinale) che la beacher ha raggiunto grazie alla maturità acquisita e le pressioni minori rispetto al passato. Fra l’altro c’è riuscita con una nuova compagna (non avevano mai giocato insieme) e soprattutto adesso in cui non è più una professionista. Si allena infatti soprattutto a Cesenatico dopo il lavoro. Ricordiamo che la Benazzi si è messa in luce a Ozzano con Casadio quando aveva 15 anni. (c.a.t.)

Nella foto: a sinistra Giada Benazzi

Beach volley, sulla spiaggia di Caorle tricolore per la guelfese Giada Benazzi
Cronaca 31 Agosto 2020

Rogo a Castel Guelfo, capannone completamente distrutto dalle fiamme

Ieri sera, pochi minuti prima della mezzanotte i vigili del fuoco di Bologna sono intervenuti in via Brina nel comune di Castel Guelfo a causa di un incendio divampato in un capannone adibito a falegnameria.

Sul posto per spegnere le fiamme si sono recate due squadre di pompieri con autopompa, tre autobotti, una autoscala, una autocisterna da 25 mila litri, il carro bombole e il funzionario di guardia.

Fortunatamente non si registrano feriti, anche se il capannone, per cause ancora da accertare, è andato completamente distrutto dalle fiamme. Presenti anche i carabinieri. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco 

Rogo a Castel Guelfo, capannone completamente distrutto dalle fiamme
Cultura e Spettacoli 20 Agosto 2020

Docufilm e comicità, alla Summer Arena di Castel Guelfo due serate per l'Istituto Ramazzini

Cultura per la solidarietà. L”associazione Pro Loco di Castel Guelfo ha in programma due appuntamenti alla Summer Arena il cui ricavato sarà devoluto all’Istituto Ramazzini fondato dal Professor Cesare Maltoni per la ricerca nella prevenzione contro i tumori.

La prima serata in calendario questa sera, giovedì 20 agosto, è proprio dedicata alla straordinaria storia del Professor Cesare Maltoni, oncologo di fama mondiale che ha dedicato la propria vita alla prevenzione dei tumori. In programma, alle 21, la proiezione del film documentario “Vivere che rischio”, con regia di Michele Mellara e Alessandro Rossi. Un”occasione per conoscere lo scienziato attraverso i racconti in prima persona e interviste e documenti inediti per il grande pubblico.

Venerdì 21 agosto, sempre alle 21, spazio alle risate e al puro divertimento con il “Costipanzo Show” di Daniele Pizzocchi.

Entrambe le serate prevedono ingresso ad offerta libera (il cui ricavato sarà, come detto, devoluto all”Istituto Ramazzini) fino ad esaurimento dei posti disponibili alla Summer Arena (allestita presso il campo da calcio di via 2 Giugno).

(r.cr.)

Nella foto: la locandina del docufilm “Vivere che rischio”

Castel Guelfo

Docufilm e comicità, alla Summer Arena di Castel Guelfo due serate per l'Istituto Ramazzini
Cronaca 7 Agosto 2020

A Castel Guelfo interventi di Hera e Comune per limitare i rischi di allagamento da «bombe d'acqua»

Diversi interventi sono stati effettuati a Castel Guelfo negli ultimi mesi da Hera, in accordo con l”Amministrazione comunale, con l”obiettivo di limitare il più possibile e se possibile prevenire gli allagamenti provocati dalle «bombe d”acqua», vale a dire le piogge intense che si abbattono in un tempo ridotto e che sono sempre più frequenti a causa dei cambiamenti climatici. Dopo gli episodi verificatisi l”anno scorso, infatti, il Comune e la multiservizi hanno svolto una serie di sopralluoghi nelle zone più critiche, facendo poi seguire interventi specifici.

In particolare, sono stati fatti lavori sulle reti fognarie di via 2 Agosto, via Gramsci, via Roma, la zona Canalazzo e via Nadi. Nelle vie 2 Agosto, Gramsci e Roma, sono state effettuate videoispezioni e prove funzionali, dal momento che si tratta di zone in cui le condotte sono di piccolo diametro, con caditoie che si ostruiscono più facilmente malgrado le pulizie periodiche. Alla fine Hera ha provveduto alla sostituzione di alcuni pozzetti e ad altri piccoli interventi di miglioria. Al Canalazzo, invece, sono stati sostituiti circa dieci metri di condotta principale, cui si aggiunge un lavoro di pulizia di tutta la tubazione da via Marconi al Canalazzo stesso, operazione che dovrebbe aiutare anche le zone di via 2 Agosto, Gramsci e Roma.

Per quanto riguarda via Nadi, dopo l”ispezione è stato realizzato un intervento di magliatura della rete e di separazione tra rete meteorica e rete nera, in modo da migliorare il flusso dei reflui ed evitare rigurgiti. Infine, il sindaco di Castel Guelfo, Claudio Franceschi, insieme ai tecnici della Città metropolitana, ha effettuato in prima persona la pulizia e sondaggi sulla rotonda della Bettola, mentre con la Bonifica Renana è stata fatta la pulizia del canale di via Dozza, con il ri-sezionamento del medesimo. Dopo alcuni sopralluoghi del Canalazzo e dei bacini denominati “Mulinetto” si è poi chiesto un potenziamento di questi ultimi. (r.cr.)

Nella foto il canale di via Dozza dopo la pulizia

A Castel Guelfo interventi di Hera e Comune per limitare i rischi di allagamento da «bombe d'acqua»
Cronaca 5 Agosto 2020

Lasciano il figlio da solo in auto e vanno a rubare al centro commerciale, coppia arrestata

Abbandonano il figlio di due anni nel seggiolino dell’auto, per andare a rubare dei capi di abbigliamento al centro commerciale «The Style Outlets» di Castel Guelfo. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio, alle 16.

Tutto è partito da una chiamata al 112 che informava come all’interno di un’automobile chiusa a chiave e parcheggiata, c’era un bambino da solo. Appresa la notizia, i carabinieri di Medicina si sono diretti velocemente sul posto e quando sono arrivati hanno arrestato i genitori del piccolo, lui trentasei e lei trentaquattro anni e domiciliati in provincia di Bologna, per concorso in furto aggravato e continuato.

La refurtiva del valore di alcune centinaia di euro, è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Il bambino, invece, è stato affidato agli assistenti sociali. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, la coppia è stata trattenuta in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per la giornata di oggi. (r.cr.)

Foto d’archivio

Lasciano il figlio da solo in auto e vanno a rubare al centro commerciale, coppia arrestata
Cronaca 3 Agosto 2020

A Castel Guelfo una serata con i «professionisti del cielo» per osservare Luna e pianeti

Dopo il successo dell’anno scorso, a Castel Guelfo torna la serata dedicata all’osservazione del cielo condotta dagli astronomi Federico Di Giacomo e Simone Brazioli, in collaborazione con Comune e Pro Loco, dove i presenti potranno così godere delle ultime luci del tramonto e all’arrivo del buio per osservare la Luna, Giove e Saturno. 

L’appuntamento, originariamente previsto per domani, è stato posticipato a mercoledì 5 agosto, alle ore 21 presso la Summer Arena, via 2 Giugno angolo via 2 Agosto. I due astronomi si cimenteranno nella descrizione delle caratteristiche di questi affascinanti corpi planetari, accompagnati dalle immagini provenienti da alcuni telescopi puntati in tempo reale sulla Luna e sui due pianeti giganti del Sistema Solare, separati in cielo di pochissimi gradi, in una sorta di grande balletto cosmico.

A causa delle misure di sicurezza contro il Covid19, non sarà possibile per il pubblico effettuare l’osservazione diretta dai telescopi, come avvenuto lo scorso anno. Verrà quindi montato sul palco un grande schermo attraverso il quale, grazie all’ausilio di uno speciale sensore, si potrà seguire “da remoto” l’osservazione del cielo.  In caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata alla serata successiva. Non è necessaria la prenotazione. Gli ingressi sono regolati dal sevizio dei volontari fino all’esaurimento dei posti. Sarà obbligatoria la mascherina fino al posto assegnato.

Per informazioni: proloco@castelguelfodibologna.info (r.cr.)

Nella foto: un momento della scorsa edizione dell’evento, quando senza le norme anti-Covid si potè organizzare anche un picnic

A Castel Guelfo una serata con i «professionisti del cielo» per osservare Luna e pianeti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast