Castel Guelfo

Cronaca 27 Febbraio 2020

Nasce un info point turistico in piazza a Castel Guelfo

A breve Castel Guelfo avrà un suo punto di informazione turistica (info point). La Pro loco, infatti, ha appena acqui- stato un immobile in centro al paese, sfitto da anni e prima occupato da una banca. Si tratta di un’espressa richiesta dell’Amministrazione comunale, contenuta nella convenzione quadriennale (eventualmente rinnovabile di altri quattro anni) approvata nel Consiglio comunale di martedì 18 febbraio. «Avere una sede aperta al pubblico è motivo di vanto e speriamo che la cittadinanza si affezioni ancora di più a noi e alle nostre iniziative» commenta il presidente della Pro loco, Gianluca Fusco.

Raggiante anche l’assessore alla Cultura, Gianluigi Tozzoli. «Per noi questa era diventata una priorità in quanto, se si vuole puntare ad una valorizzazione del borgo, della nostra storia e delle nostre tradizioni, serve un punto di partenza attraverso il quale incentivare il turismo e l’informazione». 

«Già nel programma elettorae avevamo inserito tra i punti da sviluppare la promozione del turismo e vogliamo aderire all’associazione nazionale dei Borghi Autentici – gli fa eco il sindaco, Claudio Franceschi-. Avere nella piazza centrale del paese un info point e la sede della Pro loco (che finora era all’interno del municipio, ndr) aiuterà a promuovere il turismo e il commercio». Per questo motivo al suo interno «i turisti troveranno cartine dettagliate, depliant e libri per la classica gita fuori porta di una mezza giornata nel nostro paese» illustra Gloria Trombetti, segretaria della Pro loco. (da.be.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 27 febbraio.

Nella foto: soci della Pro loco davanti all’immobile che diventerà l’info point turistico di Castel Guelfo

Nasce un info point turistico in piazza a Castel Guelfo
Cronaca 24 Febbraio 2020

Rubano 800 euro di merce all’Outlet di Castel Guelfo, arrestata coppia

I carabinieri di Dozza hanno arrestato una coppia residente a Firenze per furto aggravato in concorso. L’episodio è avvenuto sabato scorso al centro commerciale «The Style Outlets» di Castel Guelfo.

I due soggetti, lei 40enne, lui 31enne, avevano rubato dei capi di abbigliamento ai danni di tre negozi per un valore totale di circa 800 euro, utilizzando una borsa «schermata» per raggirare i sistemi antitaccheggio dei locali. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna  per la coppia, già nota alle forze dell’Ordine, sono scattate le manette e i due sono stati trattenuti in camera di sicurezza fino a questa mattina per essere tradotti nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

In sede di rito direttissimo l’arresto è stato convalidato e in attesa della sentenza, gli autori del furto sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Rubano 800 euro di merce all’Outlet di Castel Guelfo, arrestata coppia
Cronaca 18 Febbraio 2020

L’Honda della Ciap è arrivata a Castel Guelfo

A Castel Guelfo è arrivata l’Honda. Non una delle tante moto prodotte dalla famosa multinazionale nipponica, ma proprio l’azienda, attraverso la sua controllata Ciap, che da Canaletti di Budrio si è trasferita nella zona industriale di Poggio Piccolo, a pochi passi dall’outlet.

L’insegna rossa svetta già sullo stabilimento di via della Concia, in precedenza occupato dalle Berardi Bullonerie, oggi nella nuova sede di via San Carlo. E da gennaio i 53 addetti producono a pieno ritmo ingranaggi, gruppi cambio e applicazioni non solo per Honda, ma anche per la maggior parte delle altre case motociclistiche, tra cui, ad esempio, Aprilia, Ktm e Ducati.
Una buona notizia anche per l’indotto, dato che Ciap non si avvale di subfornitori asiatici, ma solo del territorio. (lo.mi.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 13 febbraio

L’Honda della Ciap è arrivata a Castel Guelfo
Cronaca 18 Febbraio 2020

I nuovi tratti delle ciclabili di via Canale e Stradone a Castel Guelfo pronti entro agosto

Partiranno il 15 marzo, come per la ciclabile del Santerno, i lavori per la realizzazione del tratto di ciclovia Alta Sellustra compreso nel territorio comunale di Castel Guelfo.

Dopo il completamento delle procedure di gara, l’esecuzione dei lavori è stata affidata nel mese di dicembre alla ditta Zini Elio di Imola. Il contratto d’appalto è stato già firmato e sulle aree interessate dal cantiere sono stati esposti i cartelli indicanti i tempi dell’intervento, ovvero quattro mesi di lavori che, calendario alla mano, dovrebbero concludersi nel mese di luglio o al più tardi in agosto. (mi.ta.)

Via Stradone da Google Maps

I nuovi tratti delle ciclabili di via Canale e Stradone a Castel Guelfo pronti entro agosto
Cronaca 18 Febbraio 2020

Vandali in azione a Castel Guelfo, presi di mira auto parcheggiate e palazzetto dello sport

Vandali in azione a Castel Guelfo negli ultimi giorni. Nella notte tra sabato e domenica, ignoti hanno preso di mira quattro auto parcheggiate in via Volta, mandando in frantumi i vetri anteriori senza però commettere alcun furto. Ieri mattina, invece, alcune persone si sono introdotte dentro al palaMarchetti, forzando una porta sul retro, per poi distruggere la macchinetta del caffè ed il distributore automatico di snack e merendine, prima di scappare con i pochi euro dell’incasso presente al suo interno. Sugli episodi stanno indagando i carabinieri di Imola. (da.be.)

Foto d’archivio

Vandali in azione a Castel Guelfo, presi di mira auto parcheggiate e palazzetto dello sport
Cronaca 17 Febbraio 2020

Coop Reno, a Castel Guelfo il nuovo centro direzionale

Coop Reno trasferirà il suo centro direzionale da San Giorgio di Piano a Castel Guelfo. Per questo realizzerà un nuovo immobile in un lotto di terreno di circa 18 mila metri quadri in via Fornace, acquistato dalla proprietà delle ex Fonderie.

La scelta di Castel Guelfo non è casuale, come ci spiega il presidente della cooperativa di consumo, Andrea Mascherini: «Per i prossimi anni Coop Reno ha un piano industriale molto importante, il cui obiettivo è aumentare fatturato, numero di supermercati e numero di distributori. L’attuale sede direzionale di San Giorgio non è in grado di soddisfare l’incremento del personale a servizio di questo piano e la localizzazione della nostra rete di vendita, rispetto a quando è nata la nostra cooperativa, ha spostato il suo baricentro più verso l’asse della via Emilia. Abbiamo quindi individuato nella location dell’outlet di Castel Guelfo, vicina ai principali nodi di comunicazione come il casello autostradale, il luogo giusto per il nostro centro direzionale». (lo.mi.)

Ulteriori particolari nel numero del Sabato sera del 13 febbraio

Coop Reno, a Castel Guelfo il nuovo centro direzionale
Cronaca 15 Febbraio 2020

Fanno saltare il bancomat a Poggio Piccolo e scappano con il bottino

Ignoti hanno fanno esplodere il bancomat con un ordigno artigianale e poi sono scappati indisturbati con il denaro. Il «colpo» è avvenuto questa notte allo sportello  della filiale della Banca di Imola a Poggio Piccolo, situata in via San Carlo a Castel Guelfo.

Sul posto, oltre ai carabinieri di Imola che hanno avviato le indagini per risalire agli autori, anche i carabinieri della sezione investigazioni scientifiche di Bologna intervenuti per i rilievi. Ancora da stabilire l’esatta cifra del bottino e gli ingenti danni alla struttura. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Fanno saltare il bancomat a Poggio Piccolo e scappano con il bottino
Sport 14 Febbraio 2020

Basket C Gold, due punti per Castel Guelfo al termine di una partita infinita

Seconda vittoria consecutiva per Castel Guelfo che, in casa, regola 90-83 Castelnovo Monti dopo una partita infinita e due tempi supplementari. 

Gialloblù sorpresi in avvio dagli ospiti, ma capaci di cambiare marcia nel secondo tempo trascinati da Govi e Amoni. Nel terzo quarto, infatti, Castel Guelfo piazza un parziale importante in attacco e mette il naso avanti. Castelnovo, però, si dimostra avversario ostico e servono i liberi di Govi a 30 secondi dalla sirena per mandare il match al supplementare. Lo stesso Govi protagonista nel primo extratime quando a 18 secondi piazza in sospensione il canestro del (neanche a dirlo) pareggio. Si va così al secondo supplementare, con la difesa dei gialloblù che chiude la porta e regala il successo alla Cavicchioli band. A sigillare il risultato nel finale, neanche a dirlo, i liberi segnati da Amoni e Govi.

Nel prossimo turno, in programma sabato 22 (ore 21), Castel Guelfo sarà impegnata nel derby in casa dell’Olimpia Castello.

Approfondimenti su «sabato sera» del 20 febbraio. (da.be.)

Nella foto: un momento del match tra Castel Guelfo e Castelnovo Monti

Tabellino

Prosic-Castelnovo Monti 90-83 d2ts (20-22, 32-43, 60-56, 70-70, 79-79)

Castel Guelfo: Bernabini 7, Musolesi, Pieri 12, Govi 24, Amoni 24, Wiltshire ne, Bonetti ne, Baccarini 3, Bonazzi 1, Murati 11, Bergami 4, Pederzini 4. All. Cavicchioli.

Castelnovo Monti: Magnani 15, Longoni 11, Provvidenza 12, Prosek 15, Parma Benfenati 4, Lovatti ne, Sabah 2, Mabilli ne, Dal Pos 14, Levinskis, Mallon 10, Ferri ne. All. Diacci.

Basket C Gold, due punti per Castel Guelfo al termine di una partita infinita
Cronaca 12 Febbraio 2020

Due patenti ritirate e tre sequestri di veicoli non assicurati nel primo bilancio della Pm di Castel Guelfo

Due patenti ritirate (entrambe per sorpassi effettuati in via Stradone), 16 multe per mancata revisione, tre veicoli sequestrati perché non assicurati e 4.500 controllati con le telecamere targa system: è il bilancio dell”attività di gennaio dei due agenti di polizia locale di Castel Guelfo. Dal primo mese di quest”anno, infatti, il servizio è rientrato in capo all”Amministrazione comunale (e non più al Nuovo Circondario imolese) e questo è dunque il primo report relativo alle operazioni di controllo del territorio svolto dai due agenti.

Oltre ai numeri dei veicoli controllati e sanzionati, la nuova gestione ha consentito di garantire la presenza di un agente in servizio sia al mattino che al pomeriggio.  «Come Amministrazione siamo molto soddisfatti del lavoro svolto dai nostri agenti – dichiara il sindaco di Castel Guelfo, Claudio Franceschi -. Quello della sicurezza stradale è un tema molto sentito dai cittadini che hanno più volte sollecitato una maggiore presenza delle forze di polizia locale sulle strade. Nelle prossime settimane quindi predisporremo il bando di mobilità per acquisire il terzo agente che dovrebbe arrivare entro il mese di giugno e consentire così un migliore servizio per la comunità». (r.cr.)

Nella foto i due agenti in servizio

Due patenti ritirate e tre sequestri di veicoli non assicurati nel primo bilancio della Pm di Castel Guelfo
Cronaca 27 Gennaio 2020

Frontale tra due auto in via Medesano, denunciato 53enne. Giovane donna trasportata d’urgenza al Maggiore

Un grave incidente è avvenuto ieri pomeriggio, intorno alle 16.45, in via Medesano a Castel Guelfo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri una Volkswagen Polo, condotta da un 53enne residente a Imola, ha invaso la corsia opposta durante una manovra di sorpasso vietata in prossimità di un incrocio, andando a schiantarsi frontalmente contro una Ford Fiesta, guidata da un 34enne di Bagnacavallo, che percorreva via Medesano in direzione contraria.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con le squadre dei distaccamenti di Imola e Medicina che hanno provveduto a mettere in sicurezza il luogo dell’incidente ed a liberare, attraverso l’uso di cesoie e un allargatore, uno degli automobilisti rimasti incastrati all’interno dell’autovettura. L”intervento si è concluso alle 19.25. I due conducenti, lievemente feriti, sono stati poi trasportati al pronto soccorso di Imola. Ad avere la peggio, invece, una 24enne lughese, seduta accanto al guidatore della Ford Fiesta, che è stata trasportata d’urgenza in elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna. Le sue condizioni, per fortuna,  sono migliorate, tanto da essere ricoverata con un codice 2 e non risultare in pericolo di vita.

ll 53enne, infine, è stato denunciato dai carabinieri di Medicina per essersi rifiutato di sottoporsi all’alcol test su richiesta dei militari. Nei suoi confronti è così scattato il sequestro dell’auto e la sospensione della patente. (da.be.)

Nella foto (concessa dai vigili del fuoco): il luogo dell’incidente. Qui sotto il video girato dai pompieri

Frontale tra due auto in via Medesano, denunciato 53enne. Giovane donna trasportata d’urgenza al Maggiore

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast