Castel San Pietro Terme

Cronaca 28 Settembre 2022

Listeriosi alimentare, casi riscontrati in diverse regioni. Il Ministero della salute: «Attenzione alta»

Resta alta l’attenzione del Ministero della salute a seguito dell’aumento di casi di listeriosi alimentare registrati in diverse regioni italiane, dovuti alla contaminazione di alimenti da parte del batterio Listeria monocytogenes (batterio ubiquitario che può essere presente nel suolo, nell’acqua e nella vegetazione e può contaminare diversi alimenti come, latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, insaccati poco stagionati). Dal 2020 a oggi sono tre le persone decedute e 66 i casi clinici di listeriosi identificati in Italia. I decessi sono avvenuti a dicembre 2021, marzo 2022 e giugno 2022 in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e tutti hanno riguardato persone immunocompromesse o particolarmente fragili.

«Le verifiche, effettuate dal gruppo di lavoro istituito dal Ministero della salute per fronteggiare la diffusione del batterio, hanno rilevato una correlazione tra alcuni dei casi clinici e la presenza del ceppo di Listeria ST 155 in wϋrstel a base di carni avicole prodotti dalla ditta Agricola Tre Valli – IT 04 M CE. La presenza è stata confermata anche da campionamenti effettuati presso lo stabilimento – si legge sul sito del Ministero della salute -. L’azienda ha avviato tutte le misure a tutela del consumatore con il ritiro dei lotti risultati positivi (1785417 e 01810919) e, in applicazione del principio di massima precauzione, di tutti quelli prodotti prima del 12 settembre 2022. Al momento sono in atto ulteriori indagini anche su altre matrici e su altri tipi di prodotti che potrebbero essere correlati ai casi umani di listeriosi».

Il Ministero della Salute invita i consumatori a prestare massima attenzione alle corrette modalità di conservazione, preparazione e consumo degli alimenti, nel caso specifico dei würstel, indicate in modo preciso nell’etichetta presente sulla confezione, che normalmente comportano la cottura prima del consumo. L’adozione di semplici regole di igiene nella manipolazione degli alimenti, anche a livello domestico, riduce infatti il rischio di contrarre la malattia. (r.cr.)

Listeriosi alimentare, casi riscontrati in diverse regioni. Il Ministero della salute: «Attenzione alta»
Cronaca 28 Settembre 2022

Carrera dei Piccoli: Arancini 1 e Il Poggio, dai banchi al… trionfo

Dopo due anni di stop grande successo a Castel San Pietro per l’edizione 2022 della Car- rera dei Piccoli che ha visto in gara la partecipazione record di 15 team con ben 109 studenti delle elementari e medie. Nonostante i capricci del tem- po, che ha fatto slittare la gara da sabato 24 a domenica 25, tutto alla fine è andato liscio. Ad aggiudicarsi la vittoria tra le scuole elementari il team Arancini 1 (composto dal pilota Giacomo Saletti e dagli spingitori Camilla Ca- vina, Simone Landi, Lucia Galbano, Matilde Galbano, Anita Casacci, Vinicio Ba- roni, Raphael Baroni, Pietro Vezzani, Thomas Stipcevich ed Ettore Lelli), seguito da Gufo e La Banda Nibbiott. Dietro a loro Acme, Raptor, Beep Beep, Bomber, Moretti Junior e Dolphin. Nella categoria delle scuole medie, invece, primo posto per il team Il Poggio (formato dal pilota Giacomo Cheli e dagli spingitori Daniele Cavicchi, Cristian Lazzari, Nicolò Santoro, Alex Menichetti e Federico Marabini) davanti a Lupi e Dolphin. Completano l’ordine di arrivo Arancini 2, Arancini 3 e Moretti Big. (c.gam.)

Nella foto: da sinistra il team Arancini 1 e Il Poggio

Carrera dei Piccoli: Arancini 1 e Il Poggio, dai banchi al… trionfo
Cronaca 24 Settembre 2022

Piscina chiusa a Castello, trovata la «soluzione ponte»: pallone coibentato sulla vasca esterna

Come anticipato anche da «sabato sera» si conferma l’ipotesi che era nell’aria da giorni riguardo la soluzione per risolvere a Castello il problema della chiusura della piscina comunale.

Il Comune ha infatti annunciato oggi, con l’obiettivo primario non rinunciare alle attività di corsistica e agonistica e di tutelare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori che operano nella struttura e di concerto con le associazioni che afferiscono a Swim Castello, di aver deciso di non aprire più il piano vasca principale e di isolarlo dal resto dell’impianto che comunque rimane pienamente utilizzabile (uffici, spogliatoi, palestra, corridoi e piscine piccole). Parallelamente, grazie ad un investimento straordinario intorno ai 300 mila euro verrà montato sulla vasca esterna un pallone pressostatico coibentato, con centrale termica, che consentirà la partenza dei corsi di nuoto e la regolare prosecuzione dell’agonistica entro la prima metà del mese di novembre.

Gli approfondimenti tecnici messi in campo hanno dato, infatti, conferma della possibilità di procedere in massima sicurezza e di garantire una logistica ottimale a chi frequenterà l’intero impianto anche nei mesi autunno-invernali, tramite la realizzazione di un tunnel riscaldato lungo il corridoio dell’area spogliatoi femminili che lo collegherà alla vasca esterna. Questa soluzione resterà in essere verosimilmente anche per le prossime due stagioni, durante le quali è obiettivo dell’amministrazione progettare e costruire, in due o tre anni dopo mesi e mesi di tira e molla, un nuovo impianto comunale di nuova generazione, ad alta efficienza energetica, pienamente funzionale sia per le attività sportive che ricreative e di elevato confort. (r.cr.)

Nella foto: la piscina comunale di Castel San Pietro

Piscina chiusa a Castello, trovata la «soluzione ponte»: pallone coibentato sulla vasca esterna
Castel San Pietro Terme 23 Settembre 2022

Domani torna il Gp di Varignana, la corsa con circa 200 ciclisti iscritti

Si ripete sabato 24 settembre l’appuntamento con il Gp Varignana, gara ciclistica nazionale per Elite e Under 23 nata nel 2021 per portare avanti una tradizione di oltre 60 anni, quella della Coppa Varignana. Evento sportivo organizzato da Asd Sergio Dalfiume 1952, nuovo gruppo cicloturistico (presidente Giancarlo Merighi), Cablotech Biotraining Cycling Team, presieduto da Matteo Pesci e Polisportiva Villafontana (presidente Giampaolo Scalorbi).

Al via quasi 200 ciclisti, tra i migliori della categoria: presenti tre team stranieri (gli inglesi di Zappi Racing Team, la Nazionale Ucraina e gli svizzeri del Vc Mendrisio) e quasi tutti gli italiani più forti, tra i quali Lucca (vincitore 2021), Pierantozzi, Cavallo, Sessa, Sekkak, Colnaghi, e team sempre competitivi come Colpack, Zalf, Biesse Carrera. In gara anche #inEmiliaRomagna Cycling Team di Coppolillo e la Cablotech Biotraining di Osteria Grande.

Il percorso è confermato, con tre circuiti da affrontare uno dopo l’altro: il primo è di circa 11 km (5 giri); poi ci si sposta a Castel San Pietro per 6 giri del circuito delle Terme (5,3 km), per proseguire con il gran finale nei 4 giri a Varignana. Partenza alle 13.25 dallo stabilimento Cablotech (via Umbria 6, Osteria Grande), mentre l’arrivo dopo 137,6 km è previsto tra le 16.30 e le 17. (r.cr.)

Nella foto di archivio presentazione Gp Varignana

Domani torna il Gp di Varignana, la corsa con circa 200 ciclisti iscritti
Cronaca 23 Settembre 2022

Sabato 24 ritorna la Carrera dei piccoli, con 14 team, a Castel San Pietro bolidi a spinta ancora in gara

Due settimane dopo i «grandi» e dopo due anni di stop causa pandemia, sabato 24 settembre riparte la «Carrera dei piccoli», la famosa gara dedicata ai giovani studenti castellani pronti a sfidarsi con le leggendarie macchinine spinte a mano.

La manifestazione è rivolta a bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie, che quest’anno gareggeranno in 14 team, per un totale di 109 partecipanti. Un record. «Per star sul sicuro avevamo preparato cento buoni gelato – ha affermato ridendo Andrea Vallisi, presidente Club Carrera -. Ora dovremmo aggiungerne altri nove per riuscire ad accontentare tutti».

Orari e percorso della gara subiranno variazioni. «Inizieremo dalla mattina a preparare il percorso – spiega Vallisi -. Alle 13 via alle prove libere, a seguire quelle ufficiali e infine la gara. Se tutto va liscio dovremo finire per le 19». Il percorso sarà ad anello, con partenza e arrivo in piazza XX Settembre. In programma due giri per gli studenti delle elementari e tre per quelli delle medie.

«Noi del direttivo mettiamo a disposizione nove macchinine e i ragazzi dovranno passarle facendo tutte le modifiche del caso a seconda dell’età del team – ha concluso Vallisi -. Sarà davvero una bella sfida e non vediamo l’ora di partire». (r.cr.)

Nella foto d’archivio una passata edizione della Carrera dei piccoli

Sabato 24 ritorna la Carrera dei piccoli, con 14 team, a Castel San Pietro bolidi a spinta ancora in gara
Cronaca 22 Settembre 2022

Mette un prodotto in vendita e la costringono a ricaricare le carte PostePay per 2.500 euro, tre persone nei guai

  • Disavventura per una 51enne castellana. La donna aveva messo un oggetto in vendita su un portale web dedicato quando è stata contattata da tre uomini, tra i 48 e i 58 anni tutti residenti a Roma, che con uno stratagemma l’hanno convinta a ricaricare le loro carte PostePay per un totale di 2.500 euro. Scattata la denuncia, i carabinieri dalle indagini sono riusciti a risalire all’identità dei malviventi, già noti alle forze dell’ordine. (r.cr.)

Foto d’archivio 654321

Mette un prodotto in vendita e la costringono a ricaricare le carte PostePay per 2.500 euro, tre persone nei guai
Cronaca 21 Settembre 2022

Piscina chiusa a Castello, il gestore Sogese: «Se i corsi non ripartiranno rimborseremo i clienti»

Dopo le dichiarazioni del sindaco Tinti sul motivo della chiusura della piscina di Castel San Pietro e la possibile soluzione per risolvere il problema, sull’argomento è intervenuto anche il gestore dell’impianto, la società bolognese Sogese. «Nel momento in cui arriverà l’ufficialità del Comune su cosa fare con l’impianto agiremo o ripartendo con l’attività o affrontando il tema dei rimborsi – fa sapere Sogese -. Noi, già durante i lockdown, abbiamo concesso alla clientela della piscina e della palestra la possibilità dei voucher, della deroga della scadenza o del rimborso. Per questo motivo se le cose dovessero andare nel peggiore dei modi non ci terremo nemmeno un euro delle quote versate». (r.cr.)

Foto concessa dal Comune

Piscina chiusa a Castello, il gestore Sogese: «Se i corsi non ripartiranno rimborseremo i clienti»
Cronaca 21 Settembre 2022

Piscina chiusa a Castello, il sindaco Tinti: «Ecco qual è il problema e la possibile soluzione»

A Castel San Pietro continua a tenere banco la chiusura a sorpresa della piscina comunale avvenuta nel fine settimana. «Motivi di sicurezza» aveva spiegato in un comunicato stampa il Comune, senza però voler aggiungere altro in merito. Oggi, però, il sindaco Tinti è tornato sull’argomento, chiarendo meglio la situazione e soprattutto illustrando la possibile soluzione alla quale Amministrazione e tecnici stanno lavorando. «Il problema per il quale abbiamo dovuto chiudere l’impianto riguarda il tetto della vasca grande e siamo in attesa di una relazione tecnica sulle condizioni della struttura – fa sapere il primo cittadino -. Nel frattempo, come anticipato nel comunicato stampa, stiamo lavorando ad una soluzione alternativa, per la quale nel fine settimana concluderemo la verifica di fattibilità. L’intenzione, ma ancora non c’è nulla di certo, è di coprire la vasca esterna con un pallone pressostatico in modo da garantire l’inizio dei corsi e delle lezioni».

E l’idea, ormai sui tavoli della Giunta da anni, di costruire un nuovo impianto? «Con quanto successo il progetto subirà inevitabilmente un’accelerazione, che andrà avanti in parallelo con la soluzione che sarà adottata sulla piscina già esistente». (da.be.)

Nella foto: la piscina di Castel San Pietro

Piscina chiusa a Castello, il sindaco Tinti: «Ecco qual è il problema e la possibile soluzione»
Castel San Pietro Terme 18 Settembre 2022

Cade e sbatte contro un albero durante una gara di enduro, ferito 17enne di Castel San Pietro

Incidente, oggi pomeriggio, durante una gara di enduro e Cavalbianco, in provincia di Reggio Emilia, per un 17enne di Castel San Pietro.

Il giovane, impegnato nella gara della Senators Cup, in un tratto boschivo ha perso il controllo della sua mountain bike cadendo contro un faggio e procurandosi ferite ed un forte dolore alla schiena.

Gli organizzatori che si trovavano lungo il percorso hanno subito dato l’allarme e la squadra del Soccorso alpino dell’Emilia Romagna è subito intervenuta sul posto. Il giovane è stato così prontamente medicalizzato e posizionato su barella portantina per essere trasportato in una zona in cui l’elicottero ha potuto prelevarlo e trasferirlo in codice rosso all’ospedale Maggiore di Parma. (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del Soccorso alpino dell’Emilia Romagna

Cade e sbatte contro un albero durante una gara di enduro, ferito 17enne di Castel San Pietro
Cronaca 17 Settembre 2022

Chiusa la piscina di Castel San Pietro per motivi di sicurezza, le motivazioni del Comune

Acque agitate a Castel San Pietro dove, notizia di ieri, la piscina comunale ha chiuso temporaneamente i battenti proprio dopo che nei giorni scorsi tanti cittadini avevano sottoscritto gli abbonamenti per le attività della piscina e della palestra. «Dopo le consuete verifiche che l’Amministrazione comunale svolge nel periodo estivo sugli impianti prima della ripartenza delle attività abbiamo deciso di chiudere temporaneamente il piano vasca della piscina di Castel San Pietro per completare delle verifiche più approfondite – fa sapere il Comune con un comunicato stampa -. Tutelare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori che operano nell’impianto è da sempre una priorità dell’Amministrazione comunale così come il mantenimento della massima qualità delle attività sportive che in esso le associazioni agonistiche e corsistiche svolgono per i cittadini e non di Castel San Pietro Terme. Per questo motivo, e al fine di garantire il prima possibile la ripresa dei corsi, il Comune e le associazioni afferenti a Swim Castello hanno già individuato una soluzione alternativa che sarà verificata dall’amministrazione e dai tecnici competenti entro una settimana ovvero non appena gli approfondimenti già in essere saranno conclusi verificandone la fattibilità sia dal punto di vista logistico sia da quello della sicurezza dell’impianto. L’Amministrazione Comunale e le associazioni afferenti a Swim Castello stanno lavorando insieme per mantenere a Castel San Pietro Terme tutte le attività già pianificate». (r.cr.)

Foto della piscina di Castel San Pietro

Chiusa la piscina di Castel San Pietro per motivi di sicurezza, le motivazioni del Comune

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA