Castel San Pietro Terme

Cronaca 21 Gennaio 2020

Castel San Pietro proroga al 31 marzo la validità delle graduatorie per gli alloggi Erp

La Giunta Comunale di Castel San Pietro ha prorogato al 31 marzo 2020 la validità delle graduatorie per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) e per gli appartamenti a canone calmierato, gestiti da Solaris, la società pubblica che gestisce l”assegnazione degli alloggi e altri servizi per conto del Comune di Castel San Pietro.

Poiché la validità dell’attestazione ISEE, che viene utilizzata per la valutazione del disagio economico, è stata recentemente modificata a livello nazionale portandola al 31 dicembre di ogni anno, è stato necessario posticipare l’uscita delle nuove graduatorie, prevista per fine dicembre 2019, alla primavera 2020, in modo da poter attribuire i punteggi di valutazione secondo i valori ISEE aggiornati.

I nuclei che erano già in graduatoria e quelli che nel periodo giugno-dicembre 2019 avevano presentato una nuova domanda o apportato aggiornamenti a quella già presentata devono necessariamente presentare a Solaris la DSU con il valore ISEE relativo all’anno 2020, entro le ore 12 di venerdì 28 febbraio. (r.cr.)

Castel San Pietro proroga al 31 marzo la validità delle graduatorie per gli alloggi Erp
Cronaca 20 Gennaio 2020

Ubriaco al volante esce di strada e finisce contro un muretto sugli Stradelli Guelfi

Prima ha sbandato, poi è finito fuori strada terminando la sua corsa contro un muretto di accesso ad un”abitazione. Il tutto mentre era alla guida ubriaco. E” successo verso le 23.30 di sabato 18 gennaio in via Stradelli Guelfi, nella parte interna alla frazione di Poggio Grande. Stando a quanto ricostruito dalla polizia locale di Castel San Pietro, un castellano di 41 anni era alla guida di una Fiat Punto quando, come detto, ha perso il controllo dell”auto finendo contro un muretto a lato della carreggiata.

Arrivati sul posto, gli agenti hanno effettuato l”alcoltest e il 41enne è risultato avere un tasso pari a 2,8 grammi per litro di sangue, oltre cinque volte il limite consentito (0,5). L”uomo è stato quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente (spetterà al giudice decidere la durata della sospensione), dalla quale gli verranno comunque tolti 10 punti. L”auto, ammaccata dall”urto, non è stata invece sequestrata ai fini della confisca in quanto risultata di proprietà di un”altra persona.

Nell”incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli. Il 41enne si è recato al pronto soccorso autonomamente ed ha riportato lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. (gi.gi.)

Nella foto: il luogo in cui è avvenuto l”incidente (foto fornita dalla polizia locale di Castel San Pietro)

Ubriaco al volante esce di strada e finisce contro un muretto sugli Stradelli Guelfi
Sport 18 Gennaio 2020

Basket C Gold, colpo esterno dell’Olimpia Castello

Vittoria esterna per l’Olimpia Castello che espugna 69-58 un campo insidioso come quello di Bertinoro.

Squadra di Serio che parte forte nel primo quarto, ma subisce la prevedibile reazione dei padroni di casa. Dopo l’intervallo lungo, però, l’Olimpia piazza il break decisivo e scappa via con i canestri dei soliti Magagnoli, Ranocchi e Tomesani, a cui si aggiunge anche Sabattani. Negli ultimi dieci minuti Bertinoro prova a rientrare in partita, ma la difesa castellana regge fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno, in programma domenica 26 (ore 18.30), l’Olimpia Castello ospiterà Anzola. (da.be.)

Approfondimenti sul numero di «sabato sera» del 23 gennaio.

Nella foto: la gioia dell’Olimpia Castello

Tabellino

Bertinoro-Olimpia Castello 58-69 (15-19, 33-34, 41-55)

Bertinoro: Rossi 6, Zambianchi 2, Ricci 11, Farabegoli 9, Bracci 7, Cinti 2, Mistral 2, Ravaioli 17, Angeletti ne, Sampieri ne, Bessan ne, Em. Solfrizzi 2. All. Tumidei.

Castel San Pietro: Sangiorgi 8, Benedetti 6, Magagnoli 12, Ranocchi 10, Trombetti 5, Righi ne, Tomesani 11, Sabattani 11, Procaccio 4, Pedini, Torreggiani ne, Albertini 2. All. Serio.

Basket C Gold, colpo esterno dell’Olimpia Castello
Economia 16 Gennaio 2020

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in visita alla Robopac: “Vogliamo sostenere l'innovazione'

Il ministro dell”Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in visita alla Robopac ha parlato di innovazione, sostenibilità, lavoro e green new deal. “Noi Vogliamo sostenere questa linea di innovazione”. La Robopac è un”azienda di Castel San Pietro leader nel settore del packaging. E” presieduta da Alfredo Aureli. “E” un”azienda straordinaria. Aziende come questa potranno giocare un ruolo”.

Il ministro Gualtieri era nella nostra zona per un”iniziativa elettorale durante la quale ha dichiarato: “Meno male che l”Emilia ha saputo coniugare coesione sociale con prospettive per il futuro e il suo sviluppo, unire il sapere e il saper fare, che poi è quello che vogliamo fare noi in Italia. Su questo l”Emilia è sempre andata avanti. E” un passo avanti, e noi vogliamo portare tutto il Paese su quella strada”. (r.cr.)

Nella foto il ministro Gualtieri in visita alla Robopac

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in visita alla Robopac: “Vogliamo sostenere l'innovazione'
Sport 16 Gennaio 2020

Ciclismo | La società Sergio Dalfiume non molla tra gare, gimcane e amatori

Si è chiusa un’altra stagione organizzativa per la società ciclistica Sergio Dalfiume, che ormai da diversi anni ha chiuso l’esperienza del team agonistico Elite e Under 23, ma che continua la sua efficace attività di promozione della bicicletta e del suo utilizzo a tutte le età. La società presieduta da Mauro Romagnoli (Luigi Roli è presidente onorario) ha riproposto anche nel 2019 la «Due giorni ciclistica delle colline castellane», che ha portato tanti giovani (oltre 330 gli iscritti in totale) a gareggiare nel territorio comunale di Castel San Pietro.

Ma non sono mancate neppure le iniziative per i più giovani, seppur poco fortunate: basti pensare alla «Gimcana dei piccoli» in collaborazione con la Polisportiva Villafontana, in programma lo scorso 22 settembre al parco del laghetto Mariver a Osteria Grande, ma saltata per via del maltempo. Senza dimenticare, comunque, che l’attività sportiva e organizzativa non si ferma alle categorie giovanili: nel 2019 le maglie della Dalfiume sono state indossate da una trentina di cicloturisti e amatori, che hanno pedalato sulle strade emiliano romagnole e non solo. Ad agosto, inoltre, è stato organizzato il consueto raduno cicloturistico che ha portato circa 700 partecipanti.

Insomma, la Varignana è una tradizione che va avanti dal 1952, ma anche tutte le altre attività della società Dalfiume hanno ormai una lunga e importante storia. Il gruppo direttivo e i volontari del team, ancora oggi, sono persone appassionate di ciclismo e sarebbe davvero felici di accoglierne tante altre disposte a dare una mano, a titolo volontario, a portare avanti questa tradizione. Intanto, una cosa è certa: la Dalfiume non ha la minima intenzione di mollare. (ma.ma.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 9 gennaio.

Nella foto: l’arrivo 2019 della Coppa Varignana

Ciclismo | La società Sergio Dalfiume non molla tra gare, gimcane e amatori
Cronaca 15 Gennaio 2020

Partito a Castel San Pietro l'intervento per eliminare le barriere architettoniche sul marciapiede di via Albertazzi

E” partito oggi, mercoledì 15 gennaio, il cantiere dell”intervento in via Albertazzi a Castel San Pietro. L”obiettivo è quello di eliminare le barriere architettoniche nel tratto di marciapiede sul lato destro, compreso tra piazzale Dante e piazza dei Poeti. Il marciapiede in questione, largo circa un metro, è interrotto in più punti da “cercini”, piccole aiuole quadrate di 70 centimetri di larghezza che rendono praticamente impossibile il transito ai disabili e ai bambini in carrozzina, che devono così spostarsi sulla strada.

Per questo motivo la Giunta castellana, in accordo con il Servizio viabilità del Comune, ha preso la decisione di eliminare i cercini e riasfaltare il tratto di marciapiede, che sarà dotato di rampe con una pendenza regolare per dare la possibilità di accedere a disabili e carrozzine. L”intervento, se le condizioni meteo lo permetteranno, si concluderà entro venerdì 24 gennaio. Durante il cantiere, come indica la segnaletica sul posto, sarà applicato un divieto di sosta con rimozione forzata dalle 7 alle 17. (r.cr.)

Nella foto il tratto del marciapiede di via Albertazzi interessato dai lavori

Partito a Castel San Pietro l'intervento per eliminare le barriere architettoniche sul marciapiede di via Albertazzi
Cronaca 14 Gennaio 2020

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'

Dopo un anno di mandato del presidente uscente Andrea Tozzi, l’associazione Club Carrera è di nuovo punto e a capo: trovare una nuova guida per l’anno appena iniziato (l’assemblea per le nuove elezioni è in programma domani, ndr). Tozzi del resto era stato chiaro fin da subito: un anno di mandato per poi tirare le somme.

«Sapevo che il ruolo di presidente sarebbe stato pieno di responsabilità, dai rapporti con i team all’organizzazione delle prove e delle gare ma anche degli altri appuntamenti collaterali alla Carrera – riepiloga –. Quando ho assunto l’incarico ho fin da subito chiesto e lavorato per un cambio di passo nella gestione dell’intera macchina organizzativa, con l’assunzione di una maggiore collegialità non solo da parte degli altri membri del direttivo, ma anche degli appassionati di Carrera. In parte questo si è realizzato, ma le responsabilità e gli impegni sono stati comunque troppi per rimettermi a disposizione. Ho fatto la mia parte, ora cedo poteri e responsabilità».

Tozzi, del resto, è nella Carrera dai primi anni Duemila con una carriera lunga quasi venti dei 36 anni che compirà quest’anno. Prima per gioco, «quando il Club Carrera concedeva le macchinine ai nuovi team», ricorda, poi con un gruppo di amici nel team Air, che ha gareggiato appena due anni, fino ad entrare nello storico team Circolare e poi nel nascente Nibbio tutt’ora iscritto fra i team della Carrera.
Dal 2015 è membro del direttivo, per cui ha ricoperto per quattro anni il ruolo di responsabile di pista e quello di vicepresidente, prima della recente esperienza al vertice dell’associazione. «In questi anni ho dato tutto me stesso perché sono uno che dà tutto o niente – spiega –. È arrivato il momento per prendermi una pausa e godermi la prossima Carrera da spettatore» anticipa escludendo la possibilità di far ancora parte del direttivo. (mi. mo.)

L”intervista completa sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'
Cronaca 14 Gennaio 2020

Aperto il cantiere del ponte Mingardona a Castel San Pietro

Hanno preso il via i lavori di ripristino del ponte di via Mingardona in località San Clemente, punto di collegamento importante fra i comuni di Castel San Pietro, Casalfiumanese e Monterenzio, chiuso al transito da marzo 2019 a causa dei danni provocati dalle piene del torrente Sillaro.
«Per la realizzazione dell’opera saranno necessari una novantina di giorni di lavoro, salvo eventuali sospensioni per maltempo o imprevisti – fa sapere il Comune di Castel San Pietro, attraverso una nota –. Si prevede quindi che entro la prossima primavera sarà possibile riaprire l’accesso al ponte».

L’intervento è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con un importo di 240.000 euro, nell’ambito di un programma complessivo per mettere in sicurezza il territorio emiliano-romagnolo dal rischio idrogeologico (per il quale ha stanziato in tutto 9 milioni e mezzo di euro).
I lavori comprendono la ricostruzione del muro d’ala di valle della spalla lato San Clemente, con fondazione profonda su pali trivellati ed elevazione in cemento armato, la realizzazione di un muro in gabbioni a protezione del piede del rilevato stradale allo sbocco del rio San Clemente nel torrente Sillaro, costituito da elementi in rete metallica riempiti con pietrame di cava, la realizzazione di un’opera di protezione del piede della spalla lato San Clemente e del muro d’ala ricostruito nel 1994 a seguito del crollo per erosione, consistente in una platea di cemento armato completamente interrata dotata di taglione anteriore ed ancorata a micropali, la risagomatura dell’alveo per indurre il passaggio della corrente sotto le campate centrali, e il ripristino della viabilità d’accesso al ponte, mediante rifacimento della porzione di rilevato franata (lato San Clemente) e della relativa pavimentazione stradale, e installazione di un breve tratto di guard-rail metallico per ripristinare le preesistenti condizioni di sicurezza. (r.cr.)

Aperto il cantiere del ponte Mingardona a Castel San Pietro
Cronaca 13 Gennaio 2020

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro

A partire dai primi giorni del nuovo anno appena iniziato, il nuovo gestore dell’illuminazione pubblica a Castel San Pietro è la cooperativa modenese Cpl Concordia, specializzata in energy management e servizi per l’efficientamento energetico, che si occuperà della manutenzione ordinaria e straordinaria, ergo del corposo intervento di sostituzione dei lampioni più vecchiotti che partirà in primavera.
Cpl si è guadagnata l’incarico per i prossimi quattro anni (più uno eventuale di proroga) vincendo la gara pubblica per l’assegnazione del servizio secondo i criteri richiesti dal nuovo contratto stilato da Solaris, la società in house della quale il Comune di Castel San Pietro è socio che per conto dell’ente locale gestisce servizi come gli alloggi Erp, la refezione, i cimiteri e, appunto, l’illuminazione pubblica.

Come già anticipato un paio di anni fa, quando il Consiglio comunale aveva approvato la gestione del servizio sempre in capo a Solaris e al tempo stesso il nuovo tipo di contratto, la novità più rilevante è il corposo capitolo riservato agli investimenti per interventi di efficientamento energetico volti a ridurre i consumi e le emissioni inquinanti luminose.
Complessivamente, oltre mille lampade (su 4 mila totali) saranno sostituite con led di ultima generazione in tutto il territorio castellano grazie ad un investimento da parte di Solaris di circa 36 mila euro annui (il 10% del contratto siglato con il Comune che complessivamente ammonta a 368 mila euro all’anno per il decennio 2018-2027).
I lavori di ammodernamento dei punti luce, elaborati seguendo le linee guida del Pric (il Piano regolatore dell’illuminazione comunale), inizieranno in primavera. (mi. mo.)

Ulteriori particolari sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Con i nuovi lampioni a led risparmio per la bolletta a Castel San Pietro
Cronaca 13 Gennaio 2020

Sradicano il bancomat con un carro attrezzi, carabinieri sventano il colpo

Prima il boato e poi le sirene dell’allarme. E” questo quanto hanno udito, questa notte, alcuni abitanti di Osteria Grande dopo che ignoti hanno divelto lo sportello bancomat della filiale della Banca di Imola posta in via Emilia Ponente.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intorno alle 2.20, i malviventi hanno agganciato il bancomat ad un carro attrezzi per poi sradicarlo. L’allarme è scattato immediatamente, con tre pattuglie, provenienti da Imola, Castel San Pietro e Sesto Imolese, che si sono precipitate subito sul posto. Alla vista dei militari i i ladri si sono dileguati a piedi nei campi vicini, abbandonando, oltre all”intero bottino, anche l”autocarro e l”auto, una Lancia, entrambi rubati precedentemente in un’officina a Castel San Pietro, che gli sarebbe servita per la fuga.

Nonostante il colpo sia stato sventato dalle forze dell”Ordine, la struttura ha riportato danni. Ora spetterà ai carabinieri, insieme alla scientifica di Bologna, cercare di risalire agli autori del gesto che sono accusati di tentato furto aggravato. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Sradicano il bancomat con un carro attrezzi, carabinieri sventano il colpo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast