Imola

Sport 27 Febbraio 2021

Basket serie B, l’Andrea Costa torna in campo e ritrova il sorriso ad Alessandria

Dopo la sosta forzata causa Coronavirus l’Andrea Costa torna in campo, seppur con tante assenze, ed espugna 90-79 Alessandria in trasferta.

Avvio tutto di marca biancorossa, con il match già indirizzato verso Imola dopo i primi 10’. I piemontesi, però, fanalino di coda con zero vittorie, provano almeno a reagire per rendere il passivo meno pesante. L’Andrea Costa soffre, come è normale che sia, le scarse rotazioni ma trova in Banchi (23 punti) e Preti (doppia doppia da 22 punti e 10 rimbalzi) due grandi protagonisti di serata. Nel finale Imola controlla e conquista dopo settimane un referto rosa.

I biancorossi adesso torneranno sul parquet domenica 7 marzo al Ruggi contro Rimini. (ore 18). (da.be.)

Alessandria-Andrea Costa xx-xx (14-32; 36-48; 54-68)

Nella foto (Isolapress): Preti e Toffali

Basket serie B, l’Andrea Costa torna in campo e ritrova il sorriso ad Alessandria
Cronaca 27 Febbraio 2021

La città di Imola ricorda Fausto Gresini nel giorno del funerale. IL VIDEO

Nel giorno del funerale di Fausto Gresini, scomparso lo scorso 23 febbraio a soli 60 anni, la città di Imola ha voluto omaggiare l’ex pilota e manager con un minuto di silenzio e ricordarlo, attraverso l’impianto di filodiffusione in centro storico, con le sue parole ed il rombo dei suoi amati motori.

La cerimonia, svoltasi all’autodromo questa mattina in forma privata ed in streaming, è stata ufficializzata da don Pier Paolo Pasini. A parlare anche il figlio di Gresini, Lorenzo, il sindaco di Imola Marco Panieri e Loris Capirossi, quest’ultimo via web. 

Approfondimenti su «sabato sera» del 4 marzo.

Foto della cerimonia funebre in autodromo; il video pubblicato dal sindaco Marco Panieri sulla sua pagina Facebook 

La città di Imola ricorda Fausto Gresini nel giorno del funerale. IL VIDEO
Cronaca 27 Febbraio 2021

L'imolese Emilio Padovani ospite della trasmissione «ItaliaSì!», condotta da Marco Liorni

L’imolese Emilio Padovani torna oggi su RaiUno dalle ore 16.45 alla trasmissione «ItaliaSì!», condotta da Marco Liorni. Già la scorsa settimana (qui la puntata del 20 febbraio), in collegamento da Bologna, ha raccontato al pubblico la sua singolare passione: collezionare sassi di ogni forma e dimensione per realizzare dinosauri in pietra. E ha lanciato un appello, mostrando un disegno: «Aiutatemi a trovare un sasso di questa forma, sarà la testa del mio dinosauro numero 101. Per ricompensa lo chiamerò con il nome della persona che lo troverà».

Oggi pomeriggio Padovani sarà ospite in diretta dagli studi di Roma e spiegherà se il suo appello è andato a buon fine. «Ho cominciato a costruire dinosauri di sasso dopo aver visto il film Jurassik Park – aveva raccontato Padovani al “sabato sera” qualche anno fa -. Il primo esemplare è stato uno stegosauro». Nel giardino della sua casa nei pressi di Codrignano ha creato nel tempo un vero e proprio parco jurassico, con decine di esemplari. (lo.mi.) 

Nella foto: Padovani mostra la forma del sasso ricercato, durante la puntata di «ItaliaSì!» del 20 febbraio scorso

L'imolese Emilio Padovani ospite della trasmissione «ItaliaSì!», condotta da Marco Liorni
Sport 27 Febbraio 2021

Calcio sere C, oggi c’è Imolese-Mantova. Righi: «Tenetevi stretta la famiglia Spagnoli»

Non ci fosse stato il Covid di mezzo, di sicuro oggi (ore 15) «lui» sarebbe stato in tribuna al Romeo Galli, ospite del «palco presidenziale» al fianco dell’amico Lorenzo Spagnoli. «Lui» è Emanuele Righi, ex direttore sportivo di un Mantova dal quale si era separato consensualmente due settimane prima dell’incrocio di campionato dell’andata con un’Imolese ben diversa da adesso, visto che il grigiore di Cevoli ha lasciato spazio al nuovo slancio targato Catalano. «Ho grande considerazione dell’Imolese, perché è una squadra costruita benissimo, con giovani interessantissimi e con un allenatore che stimo molto. Per il Mantova non sarà semplice, è davvero una partita da tripla: guardando la classifica, il pari non sarebbe da disprezzare per nessuno, se si potesse andare allo stadio ci sarebbero tanti osservatori per vedere i talenti che ci sono in campo».

La paura di tutti è che questa proprietà se ne vada a breve.

«Credo che le vostre paure siano concrete; dubito molto che la famiglia Spagnoli sia a Imola il prossimo anno e mi assumo la responsabilità delle mie dichiarazioni. Oggettivamente però, credo che se non c’è sensibilità nel capire cosa queste persone hanno fatto a livello di sociale e di settore giovanile, allora è anche giusto fare le valigie: io, che ho allenato a Sant’Antonio in Prima categoria, mi ricordo la storia dell’Imolese in questi ultimi 20 anni e credo che, al di là dei caratteri che possono essere fumantini e non semplici, oggettivamente penso che nemmeno un imolese doc avrebbe fatto l’immensità di cose che sono state messe in piedi per la città di Imola. Sinceramente credo che sia complicato che tornino sui loro passi e credo che sia un errore dell’Amministrazione comunale non fare niente perché ciò non accada». (an.mir.)

L’intervista su «sabato sera» del 25 febbraio.

Convocati Imolese

Portieri. Rossi, Siano, Nannetti. Difensori. Alboni, Angeli, Aurelio, Boccardi, Carini, Cerretti, Della Giovanna, Rondanini. Centrocampisti. D’Alena, Lombardi, Masala, Onisa, Sabattini, Torrasi. Attaccanti. Bentivegna, Laghi, Mattiolo, Piovanello, Polidori, Sall, Tommasini.

Nella foto: il bolognese Emanuele Righi, ex direttore sportivo del Mantova e ottimo amico di Lorenzo Spagnoli e Fiorella Poggi

Calcio sere C, oggi c’è Imolese-Mantova. Righi: «Tenetevi stretta la famiglia Spagnoli»
Cronaca 26 Febbraio 2021

Scomparsa di Fausto Gresini, il sindaco Panieri: «Invito domani ad osservare un minuto di silenzio. In città risuonerà il rombo delle sue moto»

Domani mattina, alle ore 10, a Imola sono previsti in forma privata i funerali di Fausto Gresini, scomparso lo scorso 23 febbraio a soli 60 anni.

Nonostante le restrizioni anti Covid, la città di Imola intende ricordare l’ex pilota e team manager. Accogliendo l’idea di Renata Nosetto, storica addetta stampa della MotoGp e imolese di adozione, il sindaco Marco Panieri invita tutti i cittadini ad osservare, domani mattina, alle ore 10, un minuto di silenzio in ricordo di Fausto Gresini. «Sarà il nostro modo per rendere omaggio, ciascuno nel luogo in cui si trova, evitando assembramenti, ad un grande campione ed un grande uomo, che ha portato il nome di Imola nel mondo, rimanendo sempre profondamente legato alla sua città» fa sapere il sindaco Marco Panieri.

Al termine del minuto di silenzio, attraverso l’impianto di filodiffusione presente nel centro storico sarà diffuso un ricordo di Fausto Gresini, seguito dal rombo delle sue moto, come saluto della sua città.

Nella foto: Fausto Gresini

Scomparsa di Fausto Gresini, il sindaco Panieri: «Invito domani ad osservare un minuto di silenzio. In città risuonerà il rombo delle sue moto»
Cronaca 26 Febbraio 2021

Coronavirus, la consigliera Pd di Imola Sonia Manaresi: «Opposizioni astenute sulla richiesta di velocizzare i vaccini al personale scolastico»

Ieri, a Imola, in Consiglio comunale è stato discusso l’ordine del giorno presentato a nome del Partito democratico dalla consigliera Sonia Manaresi, che impegna l’amministrazione comunale a velocizzare la vaccinazione di tutto il personale scolastico, insegnanti, educatori, personale amministrativo, tecnico e collaboratori scolastici, allo scopo di tutelarne la salute e permettere al più presto la ripresa della didattica in presenza che, come noto nella zona «arancione scuro» è sospesa fino al prossimo 11 marzo. Nel documento è stato inoltre chiesto all’Ausl di Imola di effettuare uno screening di massa sulla popolazione scolastica e di attivare al più presto modalità di vaccinazione che tengano conto della disponibilità dei medici di medicina generale e di eventuali spazi opportunamente attrezzati.

«Si tratta, come ha detto il Sindaco Marco Panieri, di un provvedimento preso non certo a cuor leggero, ma che tiene conto della salute dei cittadini come principale priorità in questo momento di pandemia, a cui si aggiunge un’intensificazione dei controlli – si legge nel comunicato firmato dalla stessa consigliera Sonia Manaresi -. Eppure in queste condizioni di emergenza sanitaria, che non può e non deve diventare emergenza educativa, tutti i gruppi all’opposizione, dalla Lega a Fratelli d’Italia, alla Lista Cappello ai 5 Stelle si sono astenuti sulla richiesta di velocizzare la vaccinazione del personale scolastico, semplicemente perché “è già in programma”. Il Partito Democratico invece non ha dubbi: per garantire la didattica in presenza occorre porre particolare attenzione al mondo della scuola e trovare soluzioni concrete per sostenere i genitori che sono costretti a restare a casa con i figli durante i periodi di didattica a distanza». (r.cr.)

Coronavirus, la consigliera Pd di Imola Sonia Manaresi: «Opposizioni astenute sulla richiesta di velocizzare i vaccini al personale scolastico»
Cronaca 26 Febbraio 2021

Scomparsa di Fausto Gresini, domani i funerali a Imola in forma privata. Diretta streaming sulla pagina Facebook del team

Si terranno domani mattina, alle ore 10, a Imola i funerali di Fausto Gresini, scomparso lo scorso 23 febbraio a soli 60 anni. A comunicarlo il team Gresini Racing. «Non sarà purtroppo la cerimonia con cui tutti avremmo voluto congedarci dal nostro amato Fausto per via delle attuali restrizioni dovute alla pandemia – si legge nella nota -. Come Gresini Racing, e d‘accordo con la famiglia, abbiamo deciso di trasmettere la cerimonia in diretta streaming, per permettere a tutti di partecipare a quest’ultimo saluto».

Qui per seguire la diretta della cerimonia, a partire dalle 10 di domani, sabato 27 febbraio.

Intanto il Gresini Racing, insieme alla famiglia di Fausto, ha lanciato una raccolta fondi a sostegno dell’ospedale Maggiore di Bologna. Più precisamente al 10° piano di terapia intensiva. Intestatario conto: GRESINI RACING SRL VIA PANA 26 48018 FAENZA (RA) ITALIA IBAN: IT69 F032 9601 6010 0006 7344 853 BIC/SWIFT: FIBKITMM

Nella foto: Fausto Gresini

Scomparsa di Fausto Gresini, domani i funerali a Imola in forma privata. Diretta streaming sulla pagina Facebook del team
Sport 26 Febbraio 2021

Atletica, il balzo di Marta si colora di bronzo: «Non stavo bene, ho dato il massimo»

Una medaglia di bronzo che lascia un po’ di amaro in bocca. Già, sembra paradossale dirlo, ma il terzo posto ottenuto ai campionati italiani Assoluti indoor di Ancona non può accontentare del tutto Marta Morara.

In una gara senza le «big» Vallortigara, Furlani e Rossit, la saltatrice imolese, tesserata per l’Icel Lugo, non è andata oltre l’1,80 (tre errori a 1,84), chiudendo alle spalle dell’irraggiungibile campionessa italiana Alessia Trost (tornata ai livelli che le competono con 1,92) e della giovanissima bresciana Rebecca Mihalescul, seconda con 1,84. Terza, a pari merito con la Morara, anche Teresa Maria Rossi. «Non sono molto soddisfatta, ma ho fatto il massimo di quello che potevo – ammette Marta -. Non stavo per niente bene, già da qualche giorno non mi sentivo al top della forma e ho addirittura pensato di non gareggiare».

Avresti potuto puntare all’argento?

«Probabilmente sì. Ora devo ricaricare le pile, poi inizierò a preparare le gare all’aperto, che sono sicuramente le più importanti». (an.cas.)

L’intervista completa su «sabati sera» del 25 febbraio.

Nella foto (Fidal – Grana): il podio del salto in alto ai campionati italiani Assoluti indoor di Ancona. Da sinistra: Rebecca Mihalescul (argento), Alessia Trost (oro) e i due bronzi Marta Morara e Teresa Maria Rossi

Atletica, il balzo di Marta si colora di bronzo: «Non stavo bene, ho dato il massimo»
Cronaca 25 Febbraio 2021

Un anno senza Bruno Solaroli e Massimo Marchignoli, due sindaci da ricordare

È un anno che sono scomparsi. A inizio di marzo 2020 Bruno Solaroli (il 2) e Massimo Marchignoli (l’8) se ne andarono uno a ridosso dell’altro. Avevano in comune la militanza e il percorso politico e amministrativo (sindaci di Imola, deputati). Avevano anche una forte personalità e un grande anelito alla libertà in tutte le sue espressioni.

A Solaroli e Marchignoli il virus ha negato anche l’omaggio pieno che la comunità che ressero (e vissero) per molti anni avrebbe loro riservato, nel rispetto del motto inciso nello stemma della città («Imola non fu mai ingrata a chi la serve»).
A un anno dalla loro morte abbiamo preparato, nel numero in edicola dal 4 marzo, alcune pagine speciali che intendono ricordarli attraverso testimonianze di alcuni di coloro che ebbero modo di conoscerli e di frequentarli.

Sul profilo Facebook di «sabato sera», siamo aperti ai contributi di tutti coloro che vorranno proporre un personale ricordo di Solaroli o di Marchignoli o di entrambi. I modi e i tempi sono cambiati tanto e il web deve sostituire le occasioni pubbliche per ricordarli. (p.b.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 25 febbraio. 

Nella foto: Solaroli e Marchignoli davanti al Grifo di Imola simbolo della Città

Un anno senza Bruno Solaroli e Massimo Marchignoli, due sindaci da ricordare

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast