Imola

Cronaca 29 Settembre 2020

Chiude il bar della Bocciofila di Imola, mai successo in settant’anni di storia

La sera di giovedì 1 ottobre, le luci del bar della Bocciofila si spegneranno dopo settant’anni. Una tappa decisamente triste nella storia dell’associazione sportiva cittadina. È un fulmine a ciel sereno che ha suscitato grande stupore, tristezza e disappunto in non pochi imolesi. 

Da chi aveva eletto il centro sociale di viale Saffi a luogo di ritrovo con i propri amici (o anche solo a occasione per mettere il naso fuori da casa, ancora di più dopo i mesi di quarantena), agli appassionati di calcio che si riunivano per guardare e commentare in compagnia le partite di calcio in televisione, fino alle squadre e ai fan del biliardo, sono in molti a interrogarsi su quale sarà il futuro del bar e delle attività che ospitava. (lu.ba.)

Per saperne di più sfogliate «sabato sera» in edicola da giovedì 1 ottobre.

Nella foto (Isolapress): il bar della Bocciofila

Chiude il bar della Bocciofila di Imola, mai successo in settant’anni di storia
Imola 29 Settembre 2020

#Imola2020, Carmen Cappello lascia il suo posto in Consiglio comunale a Dino Bufi

Ad una settimana dagli scrutini Carmen Cappello fa un passo di lato (e non indietro come ha fatto sapere) e lascia il seggio consiliare a Dino Bufi, 51enne funzionario Inps, che, con le sue 93 preferenze, aveva già sfiorato l”ingresso in Consiglio per poche decine di voti. «Insieme con Carmen, da due anni ho creduto in questo progetto civico che ha visto coinvolte tante altre persone. Ora dobbiamo continuare il percorso intrapreso, perché 2.698 voti, pari al 7,54 per cento dei consensi, sono un patrimonio da non disperdere. Abbiamo un bel gruppo di lavoro disposto a collaborare, al fine di fornire quel contributo di idee e progetti per la città di Imola. Saremo vigili sull”operato della giunta e faremo un”opposizione dura e senza sconti» ha commentato Bufi.

La Cappello ha poi spiegato i motivi di questa scelta. «Ho ritenuto opportuno fare questo passo e rinunciare al seggio, consentendo così a Bufi, primo dei non eletti, di entrare in Consiglio comunale. Credo sia giusto e corretto che anche altri cittadini facciano questa esperienza. Voglio dare spazio alla squadra che mi ha sostenuto e ha lavorato con me al progetto civico. Si fa politica per contribuire al bene della città, non per inchiodarsi a una poltrona. Quel posto in Consiglio è nostro, non mio».

Per la Cappello, però, non si tratta di un addio alla politica. «Resterò attiva e presente – ha proseguito -, tuttavia se vogliamo che lo spirito di partecipazione si diffonda, non può essere sempre la stessa persona a dar battaglia in Consiglio. Tutta la squadra vigilerà su come la maggioranza porterà avanti il programma elettorale. Saremo dei controllori severi». (da.be.)

Nella foto (Isolapress): Carmen Cappello e Dino Bufi  

#Imola2020, Carmen Cappello lascia il suo posto in Consiglio comunale a Dino Bufi
Cronaca 29 Settembre 2020

Dopo il «colpo» riaperta al pubblico la filiale della Banca di Imola di Spazzate Sassatelli

A poco più di un mese dal colpo del 22 agosto scorso, quando ignoti poi individuati dai carabinieri fecero saltare lo sportello bancomat prima di fuggire con il denaro, la Banca di Imola ha riaperto al pubblico la filiale di Spazzate Sassatelli.

Promessa mantenuta, quindi, visto che lo stesso Istituto di credito si era impegnato ad effettuare i lavori con la massima celerità possibile, consapevole di fornire un servizio essenziale, ancor più perché è l’unico sportello bancario presente nella frazione. (da.be.)

Nella foto: la filiale della Banca di Imola di Spazzate Sassatelli

 

Dopo il «colpo» riaperta al pubblico la filiale della Banca di Imola di Spazzate Sassatelli
Cronaca 29 Settembre 2020

In isolamento perché positivo al Covid-19, profugo afghano «evade» dall’albergo

Una settimana fa era stato trovato assiderato, insieme ad altri cinque connazionali, nel cassone frigorifero di un camion a Castel San Pietro. Il profugo di nazionalità afghana era l’unico risultato positivo al Covid-19 e per questo sottoposto a sorveglianza sanitaria con isolamento fiduciario in un albergo di Imola.

L’uomo, però, da oggi ha fatto perdere le sue tracce. Immediatamente scattate le ricerche da parte dei carabinieri. (da.be.)

Foto d’archivio

In isolamento perché positivo al Covid-19, profugo afghano «evade» dall’albergo
Cronaca 29 Settembre 2020

Ferito dalla falciatrice mentre taglia l’erba, grave 78enne

Ieri, intorno alle 18.30, un 78enne di Sesto Imolese è rimasto ferito da una falciatrice mentre stava tagliando l’erba nel suo terreno adiacente all’abitazione. 

Da una prima ricostruzione dei carabinieri, l’anziano, inizialmente soccorso da un vicino di casa, sarebbe stato colto da un malore mentre stava adoperando l’attrezzo agricolo che gli è poi caduto addosso, per fortuna spegnendosi immediatamente grazie a un dispositivo di sicurezza. Illeso dalle lame taglienti che si sono bloccate, il malcapitato, però, è rimasto gravemente ustionato dal motore a scoppio del macchinario che era rovente per via dell’intensa attività lavorativa.

Il 78enne è stato così soccorso dai sanitari del 118 e trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’ospedale di Imola. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

Ferito dalla falciatrice mentre taglia l’erba, grave 78enne
Cultura e Spettacoli 29 Settembre 2020

È nata Famit, la Federazione per l’Accademia Internazionale di Imola

L’Accademia Musicale Chigiana, l’Accademia Internazionale «Incontri col Maestro» di Imola e la Scuola di Musica di Fiesole insieme per costruire nuovi progetti dedicati all’alta formazione musicale, all’arte e allo spettacolo. È stata presentata il 18 settembre a Roma, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio, la Famit – Federazione Accademie Musicali Italiane di Tradizione, un nuovo soggetto nato alcuni mesi fa dalla sinergia delle tre accademie italiane leader nell’alta formazione musicale.

Un network di competenze, professionalità e infrastrutture, sia fisiche che tecnologiche, che ha tra i suoi compiti principali di sviluppare quell’azione di sistema in grado di consentire alle tre istituzioni partecipanti di innalzare ulteriormente il livello qualitativo dell’offerta formativa e di perfezionamento, oltre che della produzione musicale, attrarre un numero crescente di allievi e di talenti italiani e stranieri, incrementare il numero e la qualità dei corsi e delle attività formative in generale (anche del pubblico, dei giovani, della cittadinanza, ecc.) e di sviluppare e consolidare un’offerta formativa e culturale distribuita su tutto l’anno; condividere specifici programmi, progetti o iniziative comuni. «La nascita della Famit, la Federazione tra le tre Accademie simbolo dell’eccellenza musicale italiana nel mondo – dichiara Corrado Passera, presidente dell’Accademia Internazionale di Imola – è una dimostrazione di quello che una classe dirigente matura e all’altezza dei tempi deve riuscire a porre in essere. Le tre istituzioni sono, difatti, pre-federate da una visione che pone al centro delle proprie riflessioni e dei propri specifici programmi di intervento sulla realtà dell’Altissima Formazione Musicale la vocazione europea, come ponte di dialogo verso il resto del mondo». (r.c.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 24 settembre.

Nella foto: Angela Maria Gidaro, sovrintendente dell’Accademia di Imola

È nata Famit, la Federazione per l’Accademia Internazionale di Imola
Economia 28 Settembre 2020

Ai Mondiali di ciclismo di Imola protagonisti anche i vini dell’Emilia-Romagna

A Imola ieri si sono conclusi i Mondiali di ciclismo su strada. Un evento che ha focalizzato l’attenzione, non solo sportiva, sull’Emilia Romagna. Per questo motivo non potevano mancare i vini della regione, fra le eccellenze più riconoscibili dei territori.

Enoteca Regionale Emilia Romagna ha quindi organizzato e gestito i banchi d’assaggio allestiti nelle diverse sale ospitality presenti all’interno dell’autodromo. «La mission di Enoteca Regionale è quella di promuovere i vini emiliano-romagnoli in Italia e all’estero. Avere “in casa” un evento così importante è stata un’occasione assolutamente propizia per far scoprire o riscoprire i nostri vini alle tante persone a seguito dell’evento sportivo, compresi moltissimi giornalisti internazionali. Ancora una volta la sinergia fra i diversi protagonisti del territorio ha dimostrato di essere la carta vincente per affrontare le sfide che il futuro ci sta già ponendo davanti» ha commentato Giordano Zinzani, presidente di Enoteca Regionale Emilia Romagna. (da.be.)

Nella foto: il sindaco di Imola Marco Panieri in autodromo

Ai Mondiali di ciclismo di Imola protagonisti anche i vini dell’Emilia-Romagna
Cronaca 28 Settembre 2020

Il sindaco di Imola Marco Panieri si congratula con Stefano Domenicali per il nuovo ruolo in F.1

Dopo la notizia del nuovo ruolo in F.1 per Stefano Domenicali, anche il sindaco di Imola Marco Panieri nei giorni scorsi ha voluto personalmente telefonare al suo concittadino per congratularsi.

Se il presidente e ad di Lamborghini si è complimentato con Marco Panieri per la brillante vittoria alle recenti elezioni amministrative, il neo sindaco di Imola ha espresso a Stefano Domenicali tutta la sua soddisfazione, anche a nome della città, per il prestigioso ed importante incarico che andrà a ricoprire dal 2021. L’imolese Stefano Domenicali, infatti, sarà il nuovo responsabile della Formula 1, passando alla guida di Liberty Media, che dal 2017 ha rilevato i diritti della Formula 1 da Bernie Ecclestone. «E’ una grande soddisfazione sapere che Stefano Domenicali, imolese doc, sarà alla guida della Formula 1. E’ un riconoscimento alle sue straordinarie qualità professionali e doti umane – ha dichiarato il sindaco Marco Panieri -. Certo il suo nuovo ruolo potrebbe spingerci a sognare in grande per un futuro della F.1 nel nostro autodromo, anche dopo l’appuntamento dell’1 novembre. Ma per noi ora non è il tempo dei sogni, ma della realtà e dell’impegno, per organizzare al meglio il Formula 1 Emirates Gran Premio dell’Emilia Romagna 2020. Poi vedremo, sapendo che ai vertici della Formula 1 ci sarà chi conosce bene la storia del nostro autodromo e la competenza, la passione e l’affidabilità che contraddistinguono il nostro modo di lavorare». (da.be.)

Nella foto: il sindaco Panieri e, in piccolo, Domenicali

Il sindaco di Imola Marco Panieri si congratula con Stefano Domenicali per il nuovo ruolo in F.1
Sport 28 Settembre 2020

Mondiali di ciclismo «Imola 2020», le immagini più belle della rassegna iridata. IL VIDEO

Il giorno dopo la fine dei Mondiali di ciclismo è il momento giusto per rivedere, attraverso le immagini più belle, un evento straordinario sia sotto il punto di vista sportivo che, soprattutto, organizzativo, tanto da ricevere complimenti da più parti. 

Per quanto riguarda le gare, impossibile dimenticare i due successi dell’olandese Anna van der Breggen nella cronometro e nella prova in linea. E cosa dire dell’azzurro Filippo Ganna che ha regalato all’Italia uno storico oro nella crono maschile? Per finire, ieri, con la vittoria del francese Julian Alaphilippe tra gli uomini. (da.be.) 

Foto Isolapress

Mondiali di ciclismo «Imola 2020», le immagini più belle della rassegna iridata. IL VIDEO
Cultura e Spettacoli 28 Settembre 2020

Ripartita la rassegna «Cinema Osservanza» tra musica, balletti e arte

Con l’arrivo della stagione autunnale, è ripartita la rassegna Cinema Osservanza al Teatro dell’Osservanza di Imola, con ingresso ridotto per i possessori dell’applicazione AppU Imola, scaricabile gratuitamente.

Il cartellone proposto da Start Cinema, per il momento fino alle festività di Natale, si è aperto con Una notte al Louvre – Leonardo da Vinci, di Pierre- Hubert Martin (martedì 22 e mercoledì 23 settembre, ore 21). Domani, martedì 29, e mercoledì 30 sarà poi la volta di Paolo Conte – Via con me, di Giorgio Verdelli, presentato in anteprima alla settantasettesima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Pupi Avati, Renzo Arbore, Roberto Benigni, Stefano Bollani, Jane Birkin, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Cristiano Godano, Guido Harari, Jovanotti, Vincenzo Mollica, Isabella Rossellini e Peppe Servillo sono alcune fra le voci che raccontano la carriera di uno fra i più grandi cantautori del nostro Paese. (lu.ba.)

Biglietti: varie possibilità di riduzione, tra cui quella per i possessori dell’applicazione scaricabile gratuitamente AppU Imola. Per info consultate il sito del Cinema Osservanza.

Nella foto la locandina di «Paolo Conte – Via con me»

Ripartita la rassegna «Cinema Osservanza» tra musica, balletti e arte

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast