Medicina

Cultura e Spettacoli 16 Luglio 2019

L'«Antica fiera di luglio» ha visto il debutto ufficiale a Medicina di Monica Zaccherini come presidente della Pro Loco

Monica Zaccherini è il nuovo presidente dell’associazione Pro Loco di Medicina, nonché primo presidente in rosa. Eletta lo scorso 13 maggio dall’assemblea dei soci, Zaccherini è una medicinese di 48 anni già nota all’associazione per gli anni come volontaria. «Ho iniziato con il Barbarossa, evento clou del calendario di Medicina – racconta – ma negli ultimi anni mi sono avvicinata anche all’organizzazione degli altri eventi del territorio».

L’Antica fiera di luglio, che si è svolta dal 12 al 14 luglio, è stata di fatto il suo primo evento come presidente dell’associazione e già si vede il suo contributo originale. «Da qualche mese mi sto occupando di potenziare la comunicazione sui social dell’associazione per dare ai nostri eventi una maggiore visibilità – spiega -. Ora inizieremo a lavorare per la prossima edizione del Barbarossa e non sono escluse novità», anticipa con entusiasmo. Insieme a Zaccherini fanno parte del nuovo direttivo della Pro Loco medicinese altri otto membri: il vice-presidente Amerigo Setti, il tesoriere Alice Cristallini, il segretario Stefano Baricordi e i consiglieri Mattia Casamenti, Rossano Contato, Ercole Garelli, Mariano Grassia e Nicola Zucchini. (mi.mo.)

Nella foto la neo presidente della Pro Loco di Medicina Monica Zaccherini

L'«Antica fiera di luglio» ha visto il debutto ufficiale a Medicina di Monica Zaccherini come presidente della Pro Loco
Cultura e Spettacoli 13 Luglio 2019

La cipolla, in festa a Medicina: bianca per le frittate, dorata per il ragù, rossa per i contorni

La cipolla di Medicina, disciplinare di produzione registrato all’inizio degli anni Duemila dal Consorzio della cipolla di Medicina, include tre famiglie di cipolle: la bianca, la dorata e la rossa. A loro è dedicata la festa attualmente in corso in città, l”Antica fiera di luglio – Medicipolla. Tutte e tre le varietà di cipolla sono caratterizzate dalla «colorazione intensa e brillante dei bulbi – spiega il presidente del Consorzio Giuseppe Pasquali – ma differiscono per gli usi: la cipolla rossa è indicata per l’uso fresco, per condimenti e contorni; quella dorata è ideale per il ragù, i risotti e in generale i soffritti; la bianca è ottima per le preparazioni al forno, i minestroni e le frittate. Altra caratteristica della cipolla di Medicina è la resistenza alla pre-germogliazione, che permette l’immagazzinamento per lunghi periodi. Le raccolte sono due: una a maggio a seguito della semina invernale ed una a luglio dopo la semina primaverile. Quest’ultima è quella che conta la maggiore produzione e che si può vedere – ed annusare – proprio in questi giorni nei campi caratterizzati dai filari in essiccazione che sembrano dei quadri».

Il marchio registrato Cipolla di Medicina è presidio del Consorzio, che conta un’ottantina di produttori iscritti. Ma come prodotto tipico la cipolla di Medicina è in realtà coltivata in una più vasta area geografica che comprende i vicini comuni di Castel Guelfo, Castel San Pietro, Dozza ed Imola. «La produzione dell’intera area si aggira sui 450 quintali annui – afferma Pasquali -. Per l’economia del territorio si tratta di oltre un centinaio di lavoratori se contiamo gli agricoltori, gli addetti alla raccolta stagionale e quelli al confezionamento. Si tratta a tutti gli effetti di un importante segmento dell’agricoltura locale che nel tempo si è guadagnato una importante fetta di mercato a livello nazionale, che oggi il Consorzio cerca di tutelare e promuovere anche a livello di comunicazione, per il beneficio dei giovani agricoltori che sono il futuro».

Perché, allora, cipolla di Medicina? «La connotazione risale al tempo in cui proprio a Medicina si teneva l’antica borsa che determinava i prezzi delle cipolle che i produttori vendevano direttamente in piazza – spiega ancora Pasquali -. Quello di Medicina era un mercato di riferimento, da qui il nome che oggi contraddistingue le varietà prodotte in zona. E, sempre da qui, il nome Medicipolla che dai primi anni Duemila affianca quello dell’Antica fiera». Un nome dovuto proprio all’attuale presidente del Consorzio, che al tempo guidava la Pro Loco medicinese. Consorzio che promuove l’uso della cipolla di Medicina non solo per il suo gusto ma anche per le proprietà benefiche: fra questi, la cipolla combatterebbe l’invecchiamento e faciliterebbe il riposo. (mi.mo.)

Nell’immagine un particolare di una foto tratta dalla pagina Facebook della Pro Loco di Medicina

La cipolla, in festa a Medicina: bianca per le frittate, dorata per il ragù, rossa per i contorni
Sport 13 Luglio 2019

Atletica, il 79enne medicinese Gastone Chiarini tricolore nel salto con l'asta

Venerdì 5 luglio l’inossidabile 79enne Gastone Chiarini, ha vinto il titolo di campione italiano Fidal Master M75 nel salto con l’asta. La gara di Misano è risultata particolarmente difficile fin dall’inizio, in quanto il collega che avrebbe dovuto portare le aste ha avuto un problema all’auto e quindi Gastone si è dovuto adattare e improvvisare, cosa non facile ma con grande determinazione è riuscito a saltare la bellezza di 2,25. (r.s.)

Nella foto: Gastone Chiarini

Atletica, il 79enne medicinese Gastone Chiarini tricolore nel salto con l'asta
Cultura e Spettacoli 12 Luglio 2019

Weekend al gusto di cipolla con l'Antica fiera di luglio a Medicina

L’«Antica fiera di luglio – Medicipolla», manifestazione organizzata da Pro Loco, Consorzio Cipolla Medicina e Amministrazione comunale, prevede per la diciannovesima edizione in scena dal 12 al 14 luglio un ricco programma «a strati», fatto di mercatini, spettacoli, mostre, esposizioni e specialità gastronomiche a base della regina della festa, la cipolla di Medicina.

Oggi si terranno la Cena sotto le stelle al sapore di cipolla organizzata dalla Pro Loco in piazza Garibaldi (dalle 19, costo 15 euro) e, a seguire, lo spettacolo di cabaret dialettale della compagnia Al nostar dialatt sul palco alle 20.45 con Bulgnàis gist talent 2.0. Prima, però, la Confraternita della Magnifica Cipolla di Medicina, cellula goliardica dell’omonimo e più serio Consorzio che si occupa della promozione del bulbo a cavallo fra enogastronomia e cultura, ordinerà i nuovi adepti attraverso il rituale ufficiale e al tempo stesso informale del quindicesimo Simposio della confraternita: sul palco, infatti, i confratelli presenti saranno vestiti con le «toghe a cipolla». Il gruppo conta, fra gli altri, anche lo chef Bruno Barbieri e l’agronomo Andrea Segrè.

Sabato la festa inizia nel pomeriggio, dalle 16, con il mercatino degli hobbisti e della canapa, esposizioni di opere dell’ingegno e giochi per i bambini. In piazza Garibaldi dalle 17 si radunano le auto d’epoca, mentre alle 20.45 inizierà la musica degli Allegri Vagabondi, tribute band dei Nomadi.

Domenica l’appuntamento è dalle 7 con la Camminata Medicipolla Memorial Marco Stracciari per non dimenticare la strage della stazione di Bologna, con percorsi di 3, 7 o 12 chilometri (partenza alle 8.45, iscrizioni sul posto a 2 euro, premi in natura per tutti i partecipanti); a seguire in piazza Garibaldi, dalle 17.30, il Country Village con esibizioni di ballo, alle 20.15 la celebrazione dei vent’anni del Consorzio Foraggicoltori di Medicina e alle 20.45 la musica italiana dei Chi c’è c’è.

Nelle giornate di sabato e domenica, inoltre, ci saranno la mostra zootecnica in via Gramsci e la fiera agricola per le vie del centro, con esposizione di macchine agricole d’epoca e moderne e degustazioni; in tutti i punti ristoro saranno proposti numerosi piatti a base di cipolla. (mi.mo.)

Nell’immagine, un particolare di una foto tratta dalla pagina Facebook della Pro Loco di Medicina

Weekend al gusto di cipolla con l'Antica fiera di luglio a Medicina
Cronaca 11 Luglio 2019

L'ex candidato sindaco dei 5Stelle Cristian Cavina: «Ho querelato per diffamazione il ministro Salvini»

«Il 1° luglio ho presentato ai carabinieri una denuncia per diffamazione nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini». Sono queste le parole di Cristian Cavina, vicepresidente del consiglio comunale medicinese e candidato sindaco del M5S durante l’ultima tornata elettorale. A spingerlo ad una decisione del genere contro il vicepremier leghista, collega di Governo del suo partito, è l’attacco nei confronti dei negozi che vendono cannabis light «considerati luoghi di “diseducazione di massa” dove ci sono “droghe” e si incentiva “l’uso e lo spaccio” di sostanze stupefacenti» ricorda lo stesso Cavina, facendo riferimento alle dichiarazioni di Salvini dell’8 maggio scorso.

Il consigliere pentastellato è il titolare del negozio CanapEssere di via Corridoni a Medicina dove «vendiamo dai prodotti alimentari e cosmetici a base di canapa, oggettistica per il benessere» precisa Cavina. «Salvini anche se è un ministro non è autorizzato a dire falsità che diffamano e contribuiscono a mettere in ginocchio un’intera categoria di imprenditori. L’avrei querelato anche se fosse stato un semplice cittadino, perché le proprietà curative dei nostri prodotti sono testimoniate da studi scientifici».

La sua iniziativa si prospetta come la punta dell’iceberg di una vera e propria mobilitazione. Infatti fa seguito a quella della collega Gessica Berti, proprietaria del negozio Weedoteca di Budrio, la prima a denunciare le parole del vicepremier. «Non faremo nessuna class action – precisa Cavina -. E’ meglio presentare tante querele singole, perché danno sicuramente più fastidio. Spero, inoltre, che il mio ruolo politico possa dare ulteriore visibilità a quest’azione che mira anche a fornire una corretta informazione sull’argomento». (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» dell”11 luglio.

Nella foto: Cristian Cavina, titolare del negozio CanapEssere

L'ex candidato sindaco dei 5Stelle Cristian Cavina: «Ho querelato per diffamazione il ministro Salvini»
Cultura e Spettacoli 8 Luglio 2019

La Onion's night apre le danze della festa dedicata alla cipolla a Medicina

Torna la festa che Medicina dedica ai sapori e al gusto della cipolla. Il 12, 13 e 14 luglio si terrà l’Antica fiera di luglio – Medicipolla, con tante iniziative, mostre, musica, enogastronomia, mercatini. A dare il via alla festa, sarà un’anteprima: giovedì 11 luglio alle 20 al Centro Ca’ Nova, in via San Carlo 1331, si terrà infatti la Onion’s night, una cena con la cipolla d’autore. Gli chef Max Poggi e Fabrizio Gnugnoli si cimenteranno nella creazione di un menù con la Regina della Città interpretata al meglio delle sue possibilità culinarie: ad esempio, il menù propone tra i vari piatti i fusilli con cipolla dorata e germogli di erba medica di Medicina. Costo 35 euro. Prenotazione obbligatoria al 345/3865090.
La Onion's night apre le danze della festa dedicata alla cipolla a Medicina
Sport 7 Luglio 2019

Wrestling, grande show a Medicina con ospite il giapponese Tajiri

Questa sera il Bologna Wrestling Team torna a dar spettacolo a Medicina, grazie al patrocinio del Comune. L’evento sarà alle ore 20.30 al Centro Ca’ Nova (via San Carlo 1331) e si chiamerà «Wrestling with the Stars». Grande ospite della serata sarà il giapponese Tajiri.

Per informazioni e prevendite: tel. 333-1683959. (r.s.)

Wrestling, grande show a Medicina con ospite il giapponese Tajiri
Sport 3 Luglio 2019

Il ciclista medicinese Stefano Romualdi ha concluso alla grande il suo secondo «Tour Divide»

Ce l’ha fatta, ancora una volta. Stefano Romualdi è riuscito a concludere il suo secondo «Tour Divide», 4.418 chilometri in bicicletta su strade sterrate dal Canada fino ai confini del Messico, un percorso infinito e durissimo, per le asperità del terreno, per le salite fino a 3.500 metri, per il clima, passando da temperature polari fino al caldo torrido del deserto. Nel 2018 chiuse al 9º posto, impiegando 18 giorni, 15 ore e 2 minuti, ma stavolta è addirittura riuscito a superarsi, nonostante le numerose difficoltà incontrate, che ci spiegherà quando andremo ad intervistarlo, nelle prossime settimane. Innanzitutto la posizione finale, cioè la settima, poi il tempo impiegato, 16 giorni e 17 ore, dunque riuscendo a limare ben due giorni interi, una cosa clamorosa per un atleta con un fisico strepitoso, una forza mentale rarissima, ma tutto sommato un dilettante della specialità, che nella vita di tutti i giorni fa il carrozziere nell’azienda di famiglia. Senza dimenticare che, a causa di una bufera di neve, ha praticamente saltato un giorno di pedali.

L’avventura, oltre al sito ufficiale «trackleaders», che ne tracciava la posizione in tempo reale grazie al Gps in dotazione, è stata raccontata minuziosamente da «Locomotive Cycles», il suo sponsor, che gli ha fornito una mountain bike in titanio. Continui «post» a tutte le ore, video, foto che hanno seguito quasi ogni colpo di pedale del 38enne medicinese. Pare che per i prossimi due anni non potrà più attraversare l’oceano Atlantico per altre sfide alla corsa più dura del mondo, a causa di impegni familiari, quindi l’impresa resterà scolpita finché non deciderà di riprovarci, cosa che gli starà già frullando nella mente fin da lunedì 1 luglio alle 8 (orario italiano), quando ha tagliato il traguardo. (p.z.)

Nella foto: Stefano Romualdi

Il ciclista medicinese Stefano Romualdi ha concluso alla grande il suo secondo «Tour Divide»
Sport 3 Luglio 2019

A Medicina la boxe protagonista con il grande pugile Francesco Damiani e con i “gemelli' di Romilly Sur Seine

Ospite d”eccezione giovedì 4 luglio al centro ricreativo Medicivitas di Medicina, in via Oberdan 2. Dalle 17.30 alle 19, infatti, sarà presente il grande campione di pugilato Francesco Damiani alla seduta di allenamento organizzata dall”asd Boxing Club Medicina. Protagonisti della seduta saranno gli atleti del Boxing Club, che si misureranno con quelli della città francese di Romilly Sur Seine, gemellata con Medicina. Per l”occasione l”iniziativa sarà aperta al pubblico, che potrà accedere gratuitamente.

Francesco Damiani, originario di Bagnacavallo, è stato campione del mondo dei pesi massimi (Wbo) dal 6 maggio 1989 all”11 gennaio 1991. Al suo attivo anche una medaglia d”argento olimpica a Los Angeles nel 1984. E” stato inoltre allenatore della squadra italiana di pugilato in varie edizioni dei Giochi olimpici, tra cui Pechino 2008 (con tre medaglie conquistate dagli atleti azzurri) e Londra 2012 (altre tre medaglie). (r.s.)

Nella foto Francesco Damiani

A Medicina la boxe protagonista con il grande pugile Francesco Damiani e con i “gemelli' di Romilly Sur Seine
Cronaca 28 Giugno 2019

“Borgo Paglia in comune', parte a Medicina il percorso di partecipazione per la riqualificazione dell'area

Sabato 29 giugno alle 10, nel magazzino comunale tra via Luminasi e via Simoni, si terrà il primo incontro con la cittadinanza, all’interno del progetto di rigenerazione del Canale di Medicina, indetto dall”Amministrazione comunale per riqualificare l’area dell’antico Borgo Paglia e dintorni, attraverso un percorso di stretta collaborazione con gli abitanti. L’obiettivo del percorso partecipativo “Borgo Paglia in comune”, che accompagnerà da oggi la progettazione ed i lavori di sistemazione fino alla chiusura dei cantieri è migliorare la qualità dello spazio per le persone anche in termini ambientali, definendo nel dettaglio gli interventi previsti sul Borgo.

Insieme ai progettisti e all’Amministrazione gli abitanti potranno immaginare e mettere in pratica nuovi usi dello spazio pubblico e della futura Casa di quartiere. Le aree su cui si andrà ad intervenire sono le vie e gli spazi pubblici compresi tra via Fava, via Mazzini, via Corridoni, via Fornasini e via Melega. Il percorso partecipativo, dopo una prima fase di ascolto di residenti e commercianti si concluderà il prossimo settembre. Durante l”incontro verrà illustrato lo studio di fattibilità sviluppato in questi mesi dall’Amministrazione con la collaborazione di un gruppo di professionisti e attraverso una camminata nel borgo si esploreranno le potenzialità e le criticità dell’area. (r.cr.)

“Borgo Paglia in comune', parte a Medicina il percorso di partecipazione per la riqualificazione dell'area

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast