Medicina

Cronaca 28 Settembre 2022

A Medicina cascina Ca’ Nova torna al… passato per ridare «casa» a sport e giovani

A Medicina sono iniziati in questi giorni gli interventi di riqualificazione e adeguamento sismico della cascina Ca’ Nova, edificio in parte danneggiato dal terremoto che colpì l’Emilia Romagna il 20 e il 29 maggio 2012. I lavori, che riguardano il rifacimento del tetto, il consolidamento dei solai di piano e la riparazione puntuale delle lesioni sulle murature, comportano un investimento di circa 209 mila euro finanziati dalla Regione Emilia Romagna e rientrano nel programma delle Opere pubbliche e dei Beni culturali danneggiati dagli eventi sismici avvenuti dieci anni fa.

La fine del cantiere, salvo soprese e confidando nel meteo invernale, è prevista a febbraio 2023. All’interno della struttura, come da progetto raccontato anche sulle pagine di «sabato sera» nel febbraio 2021, verranno così ripristinate le funzioni e gli spazi che erano presenti già nel 2012, come locali spogliatoio e magazzino, utilizzati dal Centro sportivo Ca’ Nova di via San Carlo che comprende tre campi da calcio in erba con illuminazione dedicati in particolare alle squadre giovanili del Medifossa. (r.cr.)

Nella foto: il cantiere

A Medicina cascina Ca’ Nova torna al… passato per ridare «casa» a sport e giovani
Cronaca 27 Settembre 2022

Sostanza sospetta in un canale a Medicina, in corso l’analisi dei campioni d’acqua

Intervento dei vigili del fuoco nella serata di domenica 25 settembre in via del Piano a Medicina a causa della fuoriuscita di una sostanza non identificata e probabilmente contaminante nelle acque di un canale. Sul posto in supporto anche personale del nucleo Nbcr (Nucleare batteriologico chimico e radiologico). che hanno setacciato le condotte e il sistema fognario di tutta la zona interessata dallo sversamento per le verifiche del caso. Inoltre, sono stati prelevati alcuni campioni di acqua per essere analizzati. Sul posto data la complessità dello scenario e dell’argomento trattato sono intervenuti Hera, Arpa, Bonifica Renana, i carabinieri forestali, la polizia Locale ed i tecnici del Comune di Medicina. (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook dei vigili del fuoco di Medicina

Sostanza sospetta in un canale a Medicina, in corso l’analisi dei campioni d’acqua
Medicina 19 Settembre 2022

Aggredisce un carabiniere durante il Barbarossa, scattano le manette per un 40enne ravennate

Un 40enne ravennate è stato arrestato dai carabinieri per aver insultato e aggredito un carabiniere a Medicina durante il Barbarossa. L’episodio è avvenuto all’una di notte tra sabato 17 e domenica 18 settembre. 

Tutto è iniziato quando una pattuglia a piedi è stata presa di mira da un gruppo di persone sedute ai tavoli di uno stand grastronomico. Tra questi il 40enne che, durante, l’identificazione, ha prima strappato la carta d’identità dalle mani di uno dei militari e poi lo ha colpito con una gomitata. Il carabiniere ferito se la caverà con cinque giorni di prognosi. 

Il 40enne, già noto alle forze dell’ordine per reati analoghi, è stato così arrestato con l’accusa di oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e, dopo la convalida, rimesso in libertà con obbligo di firma in attesa di processo. (r.cr.)

Foto d’archivio

Aggredisce un carabiniere durante il Barbarossa, scattano le manette per un 40enne ravennate
Cronaca 16 Settembre 2022

Da domani torna attiva da Medicina la linea 242 del bus per Bologna

Anche in orario notturno, da sabato 17 settembre, sarà possibile raggiungere il capoluogo bolognese. Da questo sabato, infatti, riprende il servizio della linea 242 dei bus, il collegamento notturno del sabato sera promosso dai comuni di Medicina, Molinella, Budrio e Castenaso per i trasferimenti in sicurezza di chi si vuole recare a Bologna senza dover usare il mezzo privato.

Pensato in particolare per i ragazzi, il servizio della linea 242 era stato istituito in passato, poi sospeso negli ultimi anni a causa della pandemia, per dare una risposta di mobilità ai più giovani che possono, in questo modo, muoversi in autonomia e tranquillità.

Si tratta di un ritorno alla normalità fortemente auspicato da giovani, genitori e dalle amministrazioni comunali che sostengono con un contributo economico questo servizio, insieme all’agenzia per la mobilità metropolitana Srm.

Per usufruire della linea notturna 242 la tariffa a carico dell’utente è quella ordinaria extraurbana a zone e sono validi gli abbonamenti in corso. È inoltre possibile acquistare il biglietto a bordo del bus a prezzo maggiorato, con monete o banconote di taglio non superiore a 5 euro, oppure anticipatamente tramite l’app Roger.

«Il Comune di Medicina insieme alle altre Amministrazioni locali – dichiara il Sindaco Matteo Montanari – hanno fortemente voluto il ripristino della linea 242, sospesa negli ultimi 2 anni a causa della pandemia. Si tratta di un servizio importante per i nostri giovani e le loro famiglia, che garantisce una mobilità autonoma e in sicurezza»

E’ possibile visualizzare l’orario notturno da qui

Da domani torna attiva da Medicina la linea 242 del bus per Bologna
Cultura e Spettacoli 15 Settembre 2022

A Medicina ritorna il Barbarossa e in tutta la città rivive il medioevo

«Siano allora spalancate le porte del Castello, che i bracieri tornino ad ardere e le coppe a traboccare! Bentornato Federico!». Così l’assessore al Turismo e Volontariato, Lorenzo Monti, saluta il ritorno della rievocazione dedicata al Barbarossa, in programma a Medicina il 16, 17 e 18 settembre.

«Grazie all’entusiasmo, alla volontà e all’impegno di tutti i volontari coinvolti torneremo a vivere la magica atmosfera che contraddistingue la festa più amata dai medicinesi e non solo – continua -. Raccogliamoci ancora una volta attorno alla leggenda medicinese più celebre e suggestiva con l’auspicio che il Brodo di Serpe sia medicina non solo per l’Imperatore ma anche per lo spirito di tutta la comunità. Una leggenda trova la sua consacrazione restituendo un’identità e identità è unione… un’occasione per un rinnovato incontro di popolo». (r.c.)

Il programma dell’evento su «sabato sera» in edicola.

Nelle foto: edizioni passate del Barbarossa

A Medicina ritorna il Barbarossa e in tutta la città rivive il medioevo
Cronaca 14 Settembre 2022

Rinnovo e potenziamento rete idrica a Medicina, iniziati i lavori di Hera in via Flosa

Al via in questi giorni a Medicina i lavori di Hera per il rinnovo della rete idrica. In particolare, sarà posata una nuova tubazione in sostituzione dell’attuale lungo via Flosa, per una lunghezza complessiva di circa 2 chilometri. Il tratto interessato fa parte della rete di distribuzione che alimenta gli allacci alle singole utenze delle vie e verrà sostituito interamente da Hera per incrementare l’efficienza dell’intero sistema e l’affidabilità delle reti a beneficio della continuità del servizio. Il lavoro infatti è utile per risolvere in maniera strutturale i problemi derivanti da alcuni episodi di rotture che si sono verificati nel tempo.

La nuova condotta, inoltre, avrà un diametro maggiore della precedente e potrà quindi garantire anche una maggiore portata. Il lavoro comprenderà anche il rifacimento dei relativi allacciamenti di tutti gli utenti. In queste occasioni potranno verificarsi delle brevi interruzioni del servizio, di cui verrà data apposita comunicazione agli interessati con volantini affissi ai portoni delle abitazioni e con l’invio di sms ai clienti che hanno aderito al servizio gratuito di avviso via sms per le interruzioni idriche programmate, come in questo caso. Per attivare il servizio sms o cambiare i propri riferimenti, si può accedere al sito di Hera. L’intervento, pianificato da Hera, comporta un investimento di circa 200 mila euro che rientra nel piano generale condiviso e approvato da Atersir, l’ente regionale di regolazione per i servizi idrici e i rifiuti, e terminerà entro il mese di dicembre, salvo inconvenienti. Per svolgere il cantiere in sicurezza è necessario chiudere al traffico via Flosa dal lunedì al venerdì. È comunque sempre possibile il transito a residenti, pedoni, mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine.

«L’acqua è una risorsa preziosa che non possiamo permetterci di sprecare – commenta il sindaco di Medicina Montanari -. Per questo è una priorità continuare ad investire sulle reti idriche come sta avvenendo con numerose opere sul territorio, anche al fine di garantire un miglior servizio ai cittadini. Ringraziamo Hera per la collaborazione e per aver raccolto numerose sollecitazioni dell’Amministrazione comunale». (r.cr.)

Rinnovo e potenziamento rete idrica a Medicina, iniziati i lavori di Hera in via Flosa
Cronaca 12 Settembre 2022

Scuole più sicure e green grazie agli interventi estivi del Comune di Medicina


Proseguono i cantieri, a pochi giorni dal suono della campanella, sulle scuole del territorio di Medicina. L’amministrazione comunale in estate, senza così interferire con le attività scolastiche, ha portato avanti alcuni interventi nelle scuole indirizzati al miglioramento della sicurezza e dell’efficienza energetica.
 
Nella scuola media «G. Simoni» è stato ultimato il primo stralcio dei lavori che ha visto la completa sostituzione dell’impianto termico, mentre è in avanzata fase di completamento il rivestimento a cappotto dell’involucro edilizio con il rifacimento delle facciate. L’intervento è stato eseguito fronteggiando le attuali complessità del mercato legato all’edilizia che rendevano difficoltoso il reperimento sia dei ponteggi che dei materiali isolanti. L’investimento totale è stato di circa 1 milione di euro, usufruendo di 313 mila euro di finanziamenti provenienti dalla Regione e dal Gestore Servizi Energetici. Questo intervento porterà per l’intero edificio ad un risparmio energetico superiore al 50%.
 
Al nido d’infanzia «Coccinelle» sono invece stati realizzati interventi di consolidamento delle fondazioni, alcune sistemazioni interne e sono in via di completamento i lavori di sostituzione della centrale termica. L’investimento totale è stato di circa 60 mila euro.
 
Nella scuola primaria «E. Biagi» di Villa Fontana sono quasi conclusi i lavori di sostituzione della centrale termica con sistemi a maggior efficienza energetica, eseguiti con un finanziamento statale di 90 mila euro.
 
Infine, al nido «Girasoli» sono in attuazione interventi finalizzati alla sicurezza antincendio per circa 15 mila euro.

«Ringrazio le ditte, gli uffici e le scuole per la fondamentale collaborazione. Prosegue l’impegno di questa amministrazione – sottolinea con soddisfazione il sindaco Matteo Montanari – a favore della sicurezza scolastica e del risparmio energetico. Da un lato vogliamo continuare a investire perché le nostre scuole siano sempre più belle e sicure per i nostri ragazzi. Dall’altro l’impegno per l’efficientamento degli edifici pubblici è uno dei principali strumenti messi in atto in questi anni per evitare sprechi e ridurre il costo delle bollette. Uno sforzo significativo che ha portato ad una riduzione importante dei consumi a carico del Comune e che oggi permette all’amministrazione di affrontare meglio i costi folli legati alla speculazione energetica». (r.cr.)

Nella foto del Comune di Medicina sopralluogo in alcuni cantieri sulle scuole

Scuole più sicure e green grazie agli interventi estivi del Comune di Medicina
Cronaca 7 Settembre 2022

Medicina presenta la nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Carla Sermasi

Come annunciato su «sabato sera» , dall’1 settembre Carla Sermasi, ex dirigente dell’Istituto comprensivo «Bassani» di Argenta, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico 2022/2023, ha assunto l’incarico di dirigente scolastico presso l’Istituto comprensivo di Medicina.

«Siamo certi che, come di consueto, la collaborazione fra l’Amministrazione e l’Istituzione scolastica porterà ottimi risultati nell’interesse delle nostre studentesse e dei nostri studenti e delle loro famiglie» dichiara l’assessore all’Istruzione Dilva Fava. «In bocca al lupo per il nuovo incarico e disponibili a collaborare per il bene dei nostri studenti e delle famiglie» ha concluso il sindaco. (r.cr.)

Foto dal Comune di Medicina

Medicina presenta la nuova dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Carla Sermasi
Cronaca 2 Settembre 2022

Medicina saluta il comandante dei carabinieri Rinaldo Astolfi, al suo posto il tenente Luca Filopei

Cambio al comando della tenenza dei carabinieri di Medicina. A prendere il posto del tenente Rinaldo Astolfi, che lascia per svolgere le sue mansioni in una nuova destinazione, il tenente Luca Filopei.

Per l’occasione il sindaco Montanari e l’assessore alla Sicurezza Marco Brini, insieme ad altri componenti della Giunta, hanno incontrato il tenente Astolfi per ringraziarlo per il suo impegno verso la città. Astolfi era arrivato a Medicina a marzo 2020 e dall’inizio si era reso disponibile al servizio della comunità, in particolar modo durante il periodo Covid. Per l’esemplare efficienza e generosa abnegazione a supporto della popolazione è stato consegnato un encomio solenne ai carabinieri della tenenza di Medicina, in riconoscimento alle operazioni messe in atto durante la zona rossa.

«Ringrazio il comandante Astolfi per la sua collaborazione e per aver messo la sua professionalità a servizio della nostra comunità – dichiara il sindaco Matteo Montanari -. Un augurio per la sua carriera e un benvenuto al comandante Filopei». «Negli ultimi due anni abbiamo assistito con piacere ad un aumento della presenza dei carabinieri sul territorio, fenomeno che è stato accolto positivamente anche dalla cittadinanza – afferma l’Assessore alla Sicurezza Marco Brini -. Ringrazio il tenente che si è sempre dimostrato disponibile al confronto e questo ha permesso di consolidare un rapporto di stretta collaborazione con l”Amministrazione e la polizia locale». (r.cr.)

Medicina saluta il comandante dei carabinieri Rinaldo Astolfi, al suo posto il tenente Luca Filopei

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA