Medicina

Cronaca 12 Ottobre 2021

Tentano di truffare un‘anziana, malviventi inseguiti dai carabinieri

Si sono finti tecnici dell’acqua per entrare in casa di una 82enne e rubargli quanto più possibile, ma il loro piano è fallito grazie all’intervento dei carabinieri. L’episodio è avvenuto nella frazione medicinese di Villa Fontana. 

Alla vista dei militari che stavano pattugliando la zona, un automobilista alla guida di una Fiat Punto si è allontanato velocemente da un’area abitativa. Inseguito dai carabinieri e invitato a fermarsi, il conducente ha accelerato dirigendosi a forte velocità in direzione di Budrio. Tallonato, l’automobilista ha abbandonato il veicolo in via Olmo e si è dileguato per i terreni adiacenti. Ispezionando il mezzo, gli agenti dell’Arma hanno scoperto che le targhe affisse sulla parte anteriore e posteriore dell’auto erano state alterate, mentre il colore della carrozzeria non era più quello originale perché era stato sostituito per nascondere la vera natura del mezzo di fatto cancellato dal Pra. All’interno un piede di porco, alcuni berretti, un porta tesserino e una giacca ad alta visibilità, un modello di quelle che i finti tecnici indossano per far credere alle vittime di essere quello che non sono.

I carabinieri hanno poi avuto la conferma di avere sventato un reato quando hanno scoperto che poco prima dell’inseguimento, l’automobilista alla guida della Fiat Punto aveva fatto visita, assieme a un complice, ad un’anziana, facendole credere di essere un tecnico addetto al controllo dei contatori dell’acqua al fine di carpirne la fiducia ed entrale in casa. «Disturbati» dai militari, per fortuna, i due malviventi hanno abbandonato il colpo, allontanandosi. (r.cr.)

Foto concessa dai carabinieri

Tentano di truffare un‘anziana, malviventi inseguiti dai carabinieri
Cronaca 12 Ottobre 2021

Sorpreso con arnesi da scasso e biglie in auto, denunciato 48enne

Un 48enne, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato perché trasportava in auto diversi arnesi da scasso senza un giustificato motivo che sarebbe stato necessario, considerati i suoi precedenti. L’episodio è avvenuto in via Cantagrillo, a Medicina. 

All’interno dell’abitacolo i militari hanno rinvenuto in un sacchettino anche delle biglie, verosimilmente utilizzate per la truffa dello specchietto. I sospetti dei carabinieri sono stati confermati anche dal fatto che lo specchietto retrovisore dell’auto del 48enne era rotto. (r.cr.)

Foto concessa dai carabinieri

Sorpreso con arnesi da scasso e biglie in auto, denunciato 48enne
Cronaca 11 Ottobre 2021

Medicina, dal 14 ottobre un ambulatorio Auser alla Casa della salute

Anche Medicina avrà un ambulatorio gestito dai volontari Auser. Il servizio, ad accesso diretto, senza prenotazione e gratuito, sarà attivo dal 14 ottobre tutti i giovedì, dalle ore 9 alle 11, al piano terra della Casa della salute in via Saffi.

Grazie alla disponibilità di un gruppo di infermiere volontarie sarà possibile effettuare, ad esempio, la misurazione della pressione arteriosa, le iniezioni intramuscolari e le medicazioni semplici.

All’avvio del progetto di Auser Bologna hanno collaborato il Comune di Medicina e l’Ausl di Imola, che ha concesso l’uso degli spazi all’interno della Casa della salute. (lo.mi.) 

Nella foto: l’inaugurazione dell’ambulatorio Auser con il sindaco Matteo Montanari, la direttrice Sabrina Gabrielli, l’assessore al Volontariato, Lorenzo Monti, e le volontarie Auser di Medicina

Medicina, dal 14 ottobre un ambulatorio Auser alla Casa della salute
Cronaca 11 Ottobre 2021

Un’aula studio per i giovani all‘ex Lazzaretto di Medicina

Sono in partenza e si concluderanno entro la fine del mese i lavori di riqualificazione del primo piano dell’ala nord dell’ex Lazzaretto di via della Resistenza a Medicina. Importo complessivo del progetto, 30mila euro. «L’intervento deriva da un progetto di riorganizzazione di alcuni spazi dedicati ad associazioni culturali e di volontariato – spiega l’assessore alle Politiche giovanili, Lorenzo Monti -, ma anche dalla volontà di creare nuovi spazi a servizio di ragazze e ragazzi. Il primo piano dell’ex Lazzaretto, già residenza di Gino Zanardi, antifascista e medico che ha dedicato gran parte del suo operato ai bambini medicinesi, si presta per la realizzazione di spazi adibiti a sede di associazioni e sale studio/riunioni». (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 7 ottobre.

Nella foto: l’ex Lazzaretto di Medicina

Un’aula studio per i giovani all‘ex Lazzaretto di Medicina
Cronaca 9 Ottobre 2021

Polizze auto a prezzi convenienti ma false, denunciati tre truffatori

Alla ricerca sul web di una polizza assicurativa per auto, un 69enne di Medicina si è imbattuto in un broker che gli aveva inviato un preventivo talmente conveniente che il contraente, sapendo di trovarsi di fronte a un’offerta unica, aveva accettato facendo un bonifico bancario di 350 euro in favore dell’intermediario.

Soddisfatto della trattativa che gli aveva consentito di risparmiare alcune centinaia di euro, il 69enne era rimasto ad attendere la polizza. Dopo alcuni giorni, però l’automobilista, non vedendosi recapitare alcun documento e sospettando di essere caduto nella trappola di un truffatore, si è rivolto ai carabinieri per chiedere aiuto.

I militari, specializzati anche in indagini di frodi informatiche, hanno così scoperto che lo stratagemma era stato architettato, ai danni non solo del 69enne di Medicina ma anche di altri automobilisti, da tre soggetti residenti in provincia di Napoli che sono stati denunciati per truffa aggravata e riciclaggio di denaro continuato in concorso. (r.cr.)

Foto concessa dai carabinieri

Polizze auto a prezzi convenienti ma false, denunciati tre truffatori
Cronaca 6 Ottobre 2021

Autotrasportatore falsifica il documento d’identità per circolare in Italia, fermato e denunciato a Medicina

L’aveva fatta franca tante volte, muovendosi liberamente sul territorio nazionale per ragioni lavorative, sebbene privo di regolare titolo di soggiorno. Questa volta l’autotrasportatore 24enne è stato però smascherato dall’occhio clinico di un carabiniere, che grazie alla sua professionalità maturata nelle precedenti esperienze di servizio, ha subito capito che qualcosa non tornava nel documento. Una carta di identità che l’uomo sistematicamente esibiva per eludere i controlli delle forze di polizia e grazie al quale lavorava da tempo come collaboratore di altri imprenditori impegnati nel settore dei traslochi.

Nella giornata di ieri, nel comune di Medicina, il 24enne è stato controllato dai militari, impegnati in un ordinario servizio di controllo della circolazione stradale, mentre si trovava a bordo di un furgone, preso a noleggio e condotto da altro cittadino, con il quale il malvivente lavorava da tempo, ma ancora ignaro della sua reale identità. I militari dell’Arma hanno così deciso di approfondire il controllo e dopo aver contattato l’Interpool sono riusciti, sia ad avere conferma sulla falsità del documento esibito, sia a risalire alle reali generalità dell’uomo, un cittadino di 34 anni, da tempo in Italia, ma ancora non in regola con i documenti di soggiorno.

Il documento falso è stato così sequestrato dai carabinieri, che hanno denunciato l’uomo per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, oltre che per violazione della normativa inerente il soggiorno sul territorio nazionale. (r.cr.)

Foto dei carabinieri di Medicina

Autotrasportatore falsifica il documento d’identità per circolare in Italia, fermato e denunciato a Medicina
Cultura e Spettacoli 1 Ottobre 2021

Medicina dedica una mostra al talento di «Bianca Calza, l'ultima dei Gandolfi»

Un’occasione per riscoprire il talento di Bianca Calza, artista del Novecento che realizzò ritratti, paesaggi e nature morte indagando la continua evoluzione della cultura del suo tempo mediante lo sguardo intimista di una donna che racconta la propria vita attraverso le opere. È la mostra che il Comune di Medicina dedica all”artista, grazie alle opere donate nel 2014 dai suoi eredi alla comunità medicinese, e che inaugura sabato 2 ottobre alle 16 nel Museo Civico e Pinacoteca Aldo Borgonzoni (ingresso libero con prenotazione)

«Bianca Calza. L”ultima dei Gandolfi», a cura di Ornella Chillè e Roberto Martorelli, è anche l’occasione per fare il punto sulle vicende della famiglia Calza, strettamente legata al territorio di Medicina dall’inizio del XIX secolo, e sul rapporto con i suoi antenati pittori, la celebre famiglia di artisti bolognesi attiva tra ‘700 ed ‘800. Nel periodo di esposizione si terranno visite guidate e conferenze serali sia a Medicina sia al Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna.

Tra i primi appuntamenti, la visita guidata di domenica 3 ottobre alle 15 e l”incontro di martedì 5 alle 20.30 nella Sala del Consiglio comunale dal titolo “Bianca Calza ed il suo tempo, arte e società a Bologna”, con Ornella Chillè e Roberto Martorelli (informazioni e prenotazione obbligatoria allo 051 6979209). (r.c.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 7 ottobre.

Nella foto: la locandina della mostra 

Medicina dedica una mostra al talento di «Bianca Calza, l'ultima dei Gandolfi»
Cronaca 29 Settembre 2021

Eventi a Corte e leggi-targa, così «Medicina Si Cura»

Medicina accoglie le richieste dei suoi cittadini e punta sulla sicurezza e sulla riqualificazione del territorio. Il Comune ha sottoscritto con la Regione Emilia Romagna un accordo di programma sul tema sicurezza a sostegno del progetto «Medicina Si Cura». L’importo complessivo per la messa in atto è di 88 mila euro, di cui 70.400 finanziati dalla Regione e i restanti dall’ente locale.

Il progetto ha intenzione di agire contemporaneamente su più fronti: il primo consiste nell’analisi sulla sicurezza territoriale (attraverso dati statistici e segnalazioni dei residenti) realizzata con l’aiuto di «Amapola Progetti per la sicurezza», società torinese di professionisti del settore, che lavorerà in collaborazione con le forze dell’ordine, le associazioni e altri portatori di interessi delle realtà locali. Il passo successivo consiste nell’installazione, tra fine anno e l’inizio del 2022, di quattro nuove telecamere leggi-targa (targa system). Un altro intervento previsto è il progetto di riqualificazione e promo commercializzazione della zona di Corte Argentesi che prevede l’inserimento di due sbarre temporizzate che chiuderanno il tratto di via Argentesi prospiciente la Corte negli orari in cui è in vigore la zona a traffico limitato durante il periodo estivo.

Approfondimenti su «sabato sera» del 23 settembre.

Nella foto: una telecamera leggi- targa e la ztl in corrispondenza di Corte Argentesi

Eventi a Corte e leggi-targa, così «Medicina Si Cura»
Cronaca 27 Settembre 2021

Cavina, Longhi e Bellobuono escono dal M5S, a Medicina il consiglio comunale rimane senza pentastellati

In seguito all’autosospensione dal M5S, avvenuta nel mese di febbraio da parte dei consiglieri Cristian Cavina, Emanuele Longhi e Gaetano Bellobuono, il gruppo Medicina in Movimento ha comunicato ufficialmente l’uscita dei tre portavoce comunali dal Movimento 5 Stelle.

I tre consiglieri passeranno quindi al gruppo misto continuando a portare avanti quanto presentato nel programma del 2019, ma soprattutto restando ferma opposizione al sistema locale rappresentato dalla maggioranza. (r.cr.)

Nella foto: il Comune di Medicina

Cavina, Longhi e Bellobuono escono dal M5S, a Medicina il consiglio comunale rimane senza pentastellati
Cultura e Spettacoli 24 Settembre 2021

Al Magazzino Verde di Medicina riparte la stagione, dieci spettacoli per bambini e adolescenti

Bambini a teatro. Ricomincia la stagione teatrale per l’infanzia e l’adolescenza del Magazzino Verde di Medicina, nel cuore del Parco delle Mondine, in via dell’Osservanza. Il cartellone della nuova stagione, a cura de La Baracca-Testoni Ragazzi in convenzione col Comune di Medicina, propone spettacoli e laboratori teatrali dalla prima infanzia all’adolescenza. La prima parte della stagione prevede appuntamenti da ottobre a dicembre, con sedici repliche di dieci diversi spettacoli, suddivisi per diverse fasce d’età e perlopiù firmati da La Baracca. Da gennaio 2022, partirà invece la seconda parte.

Gli spettacoli d’apertura saranno a tema mitologico. Si comincia oggi, venerdì 24, alle 20.30 con Odisseo e lo sconosciuto (6-10 anni), che immagina la vita del re di Itaca dopo il ritorno a casa, con la voglia di ripartire e non fermarsi mai. Domani, sabato 25, e domenica 26 settembre alle 10.30 l’appuntamento è con Rosmarina (3-6 anni), fiaba naturale dai valori ecologisti. Domani alle 16.30 sarà in scena Psiche e gli animali (4-8 anni), rilettura creativa della favola di Apuleio, mentre domenica 26 settembre, sempre alle 16.30, prenderà vita Gli automi di Efesto (4-8 anni), divertente reinterpretazione delle storie del dio del fuoco.

Per questi spettacoli, tutti fuori abbonamento, i biglietti sono acquistabili
su sito del teatro, al prezzo di 3 euro. Dal 24 settembre, sarà possibile abbonarsi e iscriversi ai laboratori teatrali sulla piattaforma abbonamenti, e acquistare biglietti singoli sul sito. L’acquisto dei biglietti e degli abbonamenti, inoltre, sarà possibile durante le aperture straordinarie della biglietteria del teatro, sabato 25 (ore 10-12.30) e domenica 26 settembre (ore 16-18.30). (r.c.)

Nella foto (Matteo Chiura, La Baracca-Testoni Ragazzi): un momento di «Odisseo»

Al Magazzino Verde di Medicina riparte la stagione, dieci spettacoli per bambini e adolescenti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast