Medicina

Cronaca 10 Maggio 2022

Inaugurati due nuovi defibrillatori a Villa Fontana

In questi giorni a Medicina sono stati inaugurati due defibrillatori. Il primo acquistato dall’Associazione culturale di Villa Fontana si trova all’interno della loro sede in via Dalla Valle ed è fruibile durante gli orari di svolgimento delle attività. Il secondo, donato in precedenza dall’Associazione culturale alla Polisportiva Villafontana, è stato ricollocato all’esterno degli spogliatoi del centro sportivo Mioli in via Ilaria Alpi. Infatti, grazie all”adesione della Polisportiva al progetto Medicina Cardioprotetta e alla donazione della teca sempre da parte dell’Associazione, il defibrillatore è a disposizione della cittadinanza in qualsiasi momento. 

L’Amministrazione comunale insieme alle diverse realtà di volontariato continua a sviluppare il progetto Medicina Cardioprotetta, nato con l’idea di creare una rete di defibrillatori semiautomatici posizionati in diversi punti del capoluogo e delle frazioni del Comune. L’obiettivo è quello di collocare gli apparecchi in postazioni accessibili, ad ogni ora ed ogni giorno, affinché chiunque possa avere accesso in caso di emergenza. Ad oggi, con la collaborazione di associazioni ed aziende medicinesi, sono stati collocati 7 defibrillatori: nel capoluogo in piazza Garibaldi, al centro sociale Medicivitas e davanti alla farmacia di Corte Argentesi; a Ganzanigo presso le ex-scuole, a Sant’Antonio davanti al centro sociale e due a Villa Fontana, in via Dalla Valle 49 e presso il centro sportivo Mioli. Le installazioni previste, che porteranno al completamento del progetto ed al raggiungimento dell’obiettivo “Comune Cardioprotetto”, sono le seguenti: tre nel capoluogo ed altre nelle frazioni di Fossatone, Fiorentina, Portonovo, Buda e Crocetta.

«È importante investire sulla cardioprotezione perché è una tematica significativa che può riguardare chiunque in qualsiasi momento – dichiara l’Assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Marco Brini – In caso di arresto cardiaco è fondamentale intervenire tempestivamente e sapere cosa fare. Per questo motivo, oltre all”installazione, abbiamo intenzione di promuovere e finanziare corsi per l’uso dei defibrillatori, invitando a partecipare quelle persone che maggiormente vivono ed animano il territorio, come gli esercenti e i membri più attivi delle associazioni». (r.cr.)

Foto dal Comune di Medicina

Inaugurati due nuovi defibrillatori a Villa Fontana
Cronaca 8 Maggio 2022

Da domani la stazione ecologica di Medicina amplia gli orari di apertura

Da domani, lunedì 9 maggio, la stazione ecologica di via San Rocco a Medicina amplierà gli orari settimanali di apertura al pubblico, arrivando a un unico orario valido per tutto l’anno e non differenziato tra periodo invernale e periodo estivo. I cittadini potranno usufruirne dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30, e il sabato dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18.

«L’efficientamento e riorganizzazione della stazione ecologica era il primo passo verso un potenziamento dei servizi – commenta Massimo Bonetti, assessore all”Ambiente -. Con l’ampliamento degli orari si intende dare una risposta efficace alle esigenze dei cittadini che sono coinvolti nel processo di recupero e riciclo».

Nella fotografia del Comune di Medicina, la stazione ecologica

Da domani la stazione ecologica di Medicina amplia gli orari di apertura
Cronaca 5 Maggio 2022

Telecamere e area pedonale alla Corte Argentesi di Medicina

A Medicina si sono conclusi i lavori di installazione del nuovo impianto tecnologico che vede un sistema di videosorveglianza e delle sbarre stradali automatiche per la delimitazione veicolare nella piazza Argentesi.

Il progetto denominato «Medicina Si Cura», mediante il quale l’Amministrazione comunale sta realizzando diversi interventi destinati a migliorare la qualità della sicurezza urbana del territorio, ha ottenuto un contributo della Regione Emilia Romagna di 70mila euro su un totale complessivo di 88mila euro. Nello specifico, sono state installate due barriere stradali automatiche per la delimitazione veicolare in piazza Argentesi (tra via Gasperini e via Orlandi) e i lavori sono stati affidati alla ditta Gamie srl. Quindi, da maggio a settembre si applica l’ordinanza che stabilisce la limitazione al traffico veicolare nei giorni feriali dalle ore 20 alle ore 24 e nei giorni festivi dalle ore 14 alle ore 24, creando così un’area completamente pedonale.

Il progetto ha visto anche l’attivazione di un nuovo impianto tecnologico di videosorveglianza in piazza Argentesi. In questo caso, i lavori sono stati affidati ad Area Blu. «Tutti gli interventi realizzati presso la Corte Argentesi nascono da numerose richieste dei residenti della zona che lamentavano il mancato rispetto dell’ordinanza di divieto di transito e alcuni problemi di vivibilità dell’area – afferma l’assessore alla Sicurezza Marco Brini -. Con l’installazione delle sbarre e delle telecamere lo spazio della Corte Argentesi potrà essere utilizzato come piazza, in sicurezza, recuperando il prestigio e la centralità della zona». (da.be.)

Le sbarre stradali automatiche a Corte Argentesi

Telecamere e area pedonale alla Corte Argentesi di Medicina
Cronaca 4 Maggio 2022

Sgominata banda che faceva prostituire giovani ragazze tra Imola, Medicina e la riviera

Brillante operazione dei carabinieri della Compagnia di Imola che hanno arrestato una banda, composta da cinque persone, con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Tutto è partito nel 2020, durante il lockdown, da una denuncia presentata da un cliente, residente a Medicina, per tentata estorsione da parte del capobanda dopo che il primo avrebbe voluto avere un rapporto sessuale con una della ragazze. Rapporto che però non si è mai consumato, ma questo non ha fermato il malvivente, intenzionato a farsi consegnare lo stesso la somma di denaro. Durante l’indagine i militari hanno così scoperto un giro ben organizzato: c’era chi controllava i guadagni (circa 10 mila euro al mese per ogni ragazza e unica fonte di reddito per i componenti della banda), chi metteva online foto, spesso false, per agganciare i clienti e chi aveva il compito di «piazzare» le ragazze in hotel o lungo le strade a Imola, Medicina, Bologna e nella riviera romagnola.

Le cinque persone sono finite in manette. Il capobanda si trova nel carcere di Ferrara, mentre gli altri quattro sono agli arresti domiciliari tra Bologna, Cesena e Ferrara. (r.cr.)

Nella foto: la conferenza stampa il maggiore dei carabinieri di Imola, Andrea Oxilia

Sgominata banda che faceva prostituire giovani ragazze tra Imola, Medicina e la riviera
Cronaca 1 Maggio 2022

Medicina è più «green» con le borracce a scuola

Il Comune di Medicina prosegue spedito nel progetto Plastic Free, come dimostra in questi giorni la consegna delle borracce in acciaio, circa 2.200, agli alunni delle undici scuole del territorio, ovvero ai bambini e ragazzi dai 3 ai 19 anni e al corpo docente dell’Istituto Comprensivo di Medicina, delle scuole paritarie e della scuola superiore.

Per l’occasione sono stati installati anche i primi quattro erogatori d’acqua, tre alle elementari Vannini, Zanardi e Biagi e uno nell’Istituto G. Bruno sede di Medicina «Maddalena Canedi» (un altro invece era già stato donato dal ConAmi alle scuole medie Simoni). Alla consegna presenti il sindaco Matteo Montanari, l’assessore all’Istruzione Dilva Fava e l’assessore all’Ambiente Massimo Bonetti. (da.be.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola.

Nella foto: la consegna delle borracce alla materna Calza

Medicina è più «green» con le borracce a scuola
Cronaca 23 Aprile 2022

Maltempo, a Medicina iniziati i lavori per ripristinare l’argine del torrente Quaderna

Questa mattina il sindaco di Medicina Matteo Montanari ha svolto un sopralluogo sul torrente Quaderna insieme ai tecnici della Regione, della Bonifica Renana e ai volontari della protezione civile per vedere da vicino i lavori di ripristino dell’argine in via Olmo dopo la rottura avvenuta ieri sera a causa del maltempo.

«Ringrazio in particolare i volontari della protezione civile di Medicina che da ieri pomeriggio sono operativi e che hanno lavorato fino a tarda notte per mettere in sicurezza le abitazioni vicine alla rottura con sacchi di sabbia – scrive il primo cittadino sulla sua pagina Facebook -. Questi eventi evidenziano, ancora una volta, l’importanza dell’impegno di tutti gli Enti coinvolti nella pulizia e manutenzione degli argini oltre al controllo delle tane di animali. In questa direzione e verso un migliore coordinamento sono già stati fatti importanti passi avanti». (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del sindaco di Medicina Montanari

Maltempo, a Medicina iniziati i lavori per ripristinare l’argine del torrente Quaderna
Cronaca 19 Aprile 2022

Schianto sulla San Vitale, motociclista 46enne perde la vita

Tragedia la domenica di Pasqua sulla San Vitale, nella frazione medicinese di Villa Fontana. A perdere la vita, intorno alle 17 a causa di un incidente stradale, Simone Paolini, 46enne residente a Budrio. Appassionato di musica e bassista della band «Icon of Hyemes», lascia la fidanzata con la quale conviveva e una figlia di 9 anni.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri l’uomo era a bordo della sua moto Kawasaki e procedeva da Medicina verso Bologna, probabilmente per fare ritorno a casa dopo un pranzo con parenti e amici quando, per cause ancora da accertare, si è scontrato con una Hyundai, guidata da una 41enne al cui fianco sedeva una 36enne entrambe di Medicina, che viaggiava in direzione opposta e stava svoltando a sinistra su via Fasanina.

A causa del violento impatto il 46enne è stato sbalzato dalla moto per una ventina di metri cadendo rovinosamente sull’erba a lato della carreggiata. Inutili i soccorsi immediati dei sanitari del 118, l’uomo è morto sul colpo per le gravi ferite riportate nello schianto. Sotto choc ma ferite in modo lieve le due donne, trasportate con codice di bassa gravità al pronto soccorso di Imola. Sul posto i carabinieri di Medicina per i rilievi e stabilire l’esatta dinamica dell’incidente, insieme agli agenti della polizia locale intervenuti per gestire il traffico. Come da prassi sull’automobilista 41enne alla guida della Hyundai la procura di Bologna aprirà un fascicolo per omicidio stradale. (r.cr.)

Foto d’archivio

Schianto sulla San Vitale, motociclista 46enne perde la vita
Cronaca 18 Aprile 2022

A Medicina avanti con i lavori di riqualificazione del campo da basket all’aperto

A Medicina procedono i lavori per la riqualificazione del campo da basket di via Battisti. L’impianto sarà multisport e inclusivo e potrà ospitare anche partite di pallavolo. «Rifatto il fondo e realizzate le nuove resine colorate, mancano pochi interventi prima di poter ricollocare i canestri – fa sapere il sindaco Montanari su Facebook -. Contiamo di poter inaugurare questo spazio a giugno in occasione della festa dello sport a cui le nostre associazioni stanno lavorando». (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del sindaco di Medicina Montanari

A Medicina avanti con i lavori di riqualificazione del campo da basket all’aperto
Cronaca 16 Aprile 2022

Medicina celebra il 77° anniversario della Liberazione della città

La città di Medicina, Medaglia d’Argento al Merito Civile, ha celebrato oggi, sabato 16 aprile, il 77° Anniversario della sua Liberazione rendendo omaggio ai caduti, civili e militari, che persero la vita in nome della Libertà.

Il 16 aprile 1945 Medicina venne liberata dalle truppe alleate del 14°/20° King’s Hussars e del 2°/6° Fucilieri Gurkha (reggimenti inquadrati nella 43° Brigata Autotrasportata Gurkha). Alle 19.45 di quel giorno i carri armati entrarono in paese e trovarono fin da subito una fitta resistenza nemica, il 1° Corpo tedesco paracadutisti. Gli scontri durarono fino alla mezzanotte, raggiungendo anche il combattimento corpo a corpo. Le truppe tedesche subirono ingenti perdite: 159 fra morti e feriti e 80 prigionieri. I combattimenti si spostarono poi nei pressi del Torrente Gaiana dove i tedeschi avevano costituito l’ultima linea di difesa. Dopo tre giorni di sanguinosi scontri il nemico fu battuto. (r.cr.)

Foto concessa dal Comune di Medicina

Medicina celebra il 77° anniversario della Liberazione della città
Cronaca 15 Aprile 2022

Casa della Salute di Medicina, si amplia l’orario per ritirare i referti

Da martedì 19 aprile l’orario durante cui sarà possibile ritirare i referti di laboratorio e di radiologia alla Casa della Salute di Medicina (via Saffi, 1) sarà dalle 9 alle 13 anziché dalle 11.30 alle 13, sempre dal lunedì al venerdì.

«È una piccola variazione, ma sappiamo che nella quotidianità avere a disposizione qualche ora in più per l’accesso ad un servizio come questo è importante per i cittadini – commenta Sabrina Gabrielli, responsabile della Casa della Salute di – e non appena ne abbiamo avuto la possibilità ci è parso doveroso farlo. La Casa della Salute è un importante punto di riferimento della comunità locale e facilitare ogni forma di accesso è tra i nostri obiettivi prioritari». (lu.ba.)

Immagine di repertorio

Casa della Salute di Medicina, si amplia l’orario per ritirare i referti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast