Medicina

Cultura e Spettacoli 15 Settembre 2019

Con il Palio della Serpe le cinque Torri di Medicina celebrano il ricordo della guarigione del Barbarossa

Giornata conclusiva oggi, domenica 15 settembre, per la Festa del Barbarossa a Medicina. Per celebrare l’avvenuta guarigione l’Imperatore ha mandato un drappello di armati a prelevare due Notai da Bologna ed ha confermato un festoso Palio per il pomeriggio di questo giorno, dove vi saranno gare di abilità e destrezza tra gli Atleti delle Torri. Il Barbarossa disporrà lasciti importanti al Castello di Medicina e sancirà per sempre la sua indipendenza dalla Città di Bologna, dal suo Senato e dalle sue Signorie, tracciandone anche nuovi e allargati confini. 

L’Imperatore comanda che tutto dovrà avvenire in maniera solenne, ed i Notai dovranno fedelmente riportare sui registri ogni atto in maniera permanente e indelebile, e detti registri dovranno essere consegnati al Senato Bolognese quale segno immutabile delle cose avvenute in questo Castello. Dal Castello di Medicina nel mese di settembre dell’A.D. 1155.

Ma oggi è anche la giornata del Palio della Serpe. Dapprima, in mattinata, si terrà una gara tra arcieri nel sagrato della chiesa di San Mamante. Poi, alle 18.45 nella
via di Mezzo, con una corsa che vede quattro atleti per ognuna delle Torri caricare su una portantina dei doni a scelta (vino, uova, carbone, mele o fieno) e
correre per consegnarli ai giudici delle Torri. Alla fine, ogni squadra dovrà prendere a mani nude la serpe dal pentolone e riporla in un recipiente da portare
davanti al Messo imperiale. Il Giudice Supremo, quindi, decreterà il vincitore del Palio. 

Per quel che riguarda le cinque Torri, la Torre dei Cavalli identifica il paese di Sant’Antonio della Quaderna, quella del Maniscalco è nata nei primi anni
‘90 da un gruppo di amici, che si trovava alle panche dei giardini e poi alla Torre del Maniscalco, la Torre dell’Oca vede coinvolti gli abitanti della frazione di Ganzanigo che hanno scelto la propria denominazione ispirandosi al toponimo
di via Guazzaloca dove si presume che anticamente si allevassero oche, il gruppo della Torre del Porco è nato ventitré anni fa allo scopo di aiutare la Polisportiva Villafontana, infine quella dell’Uva si riferisce ad una torre delle antiche mura di
Medicina nell’area a sud di piazza Garibaldi vicino alla quale si suppone che si trovasse «l’ortazzo » dell’arciprete in cui si coltivavano ortaggi, frutti e una piccola vite che finì col coprire la parte interna della Torre. (r.c.)

Il programma completo è su «sabato sera» del 12 settembre

Con il Palio della Serpe le cinque Torri di Medicina celebrano il ricordo della guarigione del Barbarossa
Sport 14 Settembre 2019

Oggi a Medicina l'inaugurazione del nuovo campo in sintetico di calcio a 5

Oggi, sabato 15 settembre (ore 15) nel complesso sportivo in via Battisti, è in programma l”naugurazione del nuovo campo in sintetico per il calcio a 5 in occasione della grande festa per il 50° anniversario del settore giovanile del Medicina Calcio. I piccoli calciatori di Medicina affronteranno i pari età del Bologna FC 1909, del Modena, del Ravenna e dell’Imolese in una serie di mini triangolari (età 2009, 2010, 2011 e 2012).

Il nuovo campo da calcio in sintetico a 5 fa parte del progetto in corso d’opera della riqualificazione di tutta l’area dedicata allo sport tra via Battisti, via Argentesi e via Flosa, di cui fanno già parte il campo da calcio in sintetico a 7, lo stadio, il palazzetto dello Sport, la nuova palestra per la ginnastica artistica, la piscina, i nuovi campi da tennis. (r.s.)

Nella foto: il nuovo campo in sintetico per il calcio a a 5 a Medicina

Oggi a Medicina l'inaugurazione del nuovo campo in sintetico di calcio a 5
Cultura e Spettacoli 13 Settembre 2019

Medicina torna per tre giorni nel Medioevo per accogliere l'imperatore Federico I detto il Barbarossa

Un brodo miracoloso. È grazie a quello che Medicina ebbe il suo nome. La leggenda, infatti, racconta che l’imperatore Federico I Hohenstaufen detto il Barbarossa si ammalò mentre passava nella bassa bolognese, nel 1155, e guarì grazie ad un brodo in cui era caduta una serpe, che gli venne servito mentre si trovava in una città che, così, venne ribattezzata Medicina e fu liberata dal dominio di Bologna. La città oggi festeggia con una rievocazione storica in grande stile che porta direttamente all’epoca medievale. Organizzata da Pro Loco e Comune, la festa è ad ingresso gratuito, e si tiene da venerdì 13 a domenica 15 settembre trasformando Medicina in un paese medievale con tanto di cortei, duelli, musica, spettacoli, gastronomia e persino un palio.

«I tre giorni dedicati all’Imperatore Federico I di Svevia tornano ad accendere le vie del paese con cultura, spettacoli, musica e ogni genere di prelibatezze – scrive nell’opuscolo della festa Lorenzo Monti, assessore a Volontariato e Politiche giovanili -. La memoria del diploma imperiale, che nel lontano 1155 donò al nostro Comune protezione e autonomia, permette oggi ai suoi abitanti di rinnovare e consolidare un fondamentale spirito di partecipazione, coesione e appartenenza. E se da una parte la leggenda del brodo di serpe si perde nella tradizione popolare, dall’altra il coinvolgimento a questa manifestazione è eccezionalmente vivo e immutato nel tempo. Lo dimostrano le centinaia di volontari medicinesi che, tra Pro Loco, associazioni e gruppi, lavorano per mesi con passione e dedizione, e ai quali l’amministrazione comunale porge un sentito e sincero ringraziamento».

Anche Monica Zaccherini, presidente della Pro Loco, sottolinea: «Il Barbarossa è comunità, passione, entusiasmo, la voglia di fare assieme. È un immergersi per tre giorni in un atmosfera medievale, con commistione tra storia, mito e leggenda, radicata nell’essenza autentica dello spirito della nostra gente».

La festa inizia nella tarda serata di oggi, venerdì 13 settembre, con gli scontri tra armigeri e l’ingresso in città del Barbarossa (interpretato da anni da Marco Angonese), e termina domenica sera con la sua partenza. In mezzo, spettacoli, momenti conviviali, mostre, mercati, musica, duelli, esibizioni di falconeria e antichi mestieri. E un palio. Il Palio della Serpe vede i diversi rioni del contado gareggiare per conquistare un drappo, disegnato ogni anno da un artista locale e impreziosito da ricami. (r.c.)

Per informazioni: Pro Loco 051/857529 o www.ilbarbarossa.net e www.prolocomedicina.net

L”articolo e il programma completo sono su «sabato sera» del 12 settembre

Medicina torna per tre giorni nel Medioevo per accogliere l'imperatore Federico I detto il Barbarossa
Cronaca 12 Settembre 2019

Tentano di truffare un automobilista con il trucco dello specchietto, due giovani arrestati

Un uomo ed una donna, entrambi 25enni, sono stati arrestati dai carabinieri di Medicina con l”accusa di tentata truffa aggravata in concorso. L”episodio è avvenuto ieri mattina, durante un normale controllo del territorio da parte dei militari dell”Arma.

I carabinieri, infatti, stavano percorrendo via della Valle nella frazione di Villa Fontana quando la loro attenzione è stata richiamata dai gesti di un 77enne medicinese, alla guida di una Fiat Panda, che stava procedendo sul senso opposto di marcia, inseguita da un’Opel Adam di colore bianco con a bordo due persone. I militari allora, intuito che l’uomo avesse bisogno di aiuto, hanno fatto inversione mettendosi sulle tracce dei due veicoli e fermandoli poco dopo. L’anziano automobilista confermava di essere stato vittima di una tentata truffa, con la tecnica dello specchietto retrovisore rotto, da parte dei due soggetti che lo stavano inseguendo. A quel punto per la coppia di malviventi, già noti alle forze dell”ordine, sono scattate le manette, prima di essere condotti in carcere. 

Non è la prima volta che un episodio del genere accade ad Imola e nel circondario (leggi la news), segno che purtroppo la truffa dello specchietto non è mai passata di moda. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri

Tentano di truffare un automobilista con il trucco dello specchietto, due giovani arrestati
Sport 8 Settembre 2019

Boxe, campionissimi a Medicina: allenamenti pubblici nel parco del Circolo Mcl Villa Maria

Oggi, domenica 8 settembre, presso il parco del Circolo Mcl Villa Maria (via Saffi 102) dalle ore 16 alle ore 19, si terrà una seduta di allenamento pubblica di boxe organizzata dal Boxing Club di Medicina con la partecipazione di campioni di fama internazionale. All’allenamento parteciperanno Orlando Fiordigiglio, già campione d’Italia e campione internazionale Ibf, campione Unione Europea (Superwelter) in carica; Matteo Signani, già campione italiano, europeo e mondiale (Medi); Arblin Kaba, campione italiano in carica (Superleggeri); Francesco Damiani, ex campione del mondo, che accompagnerà all’angolo il proprio atleta Nicola Quarneti, prossimo al debutto fra i Professionisti. P

arteciperanno alla seduta di allenamento tutti gli atleti del Boxing Club di Medicina, fra i quali spicca il neo professionista Khan Nawab Alì, che si alterneranno sul ring per allenare i campioni presenti. (r.s.)

Nella foto: Khan Nawab Alì con Orlando Fiordigiglio

Boxe, campionissimi a Medicina: allenamenti pubblici nel parco del Circolo Mcl Villa Maria
Cronaca 7 Settembre 2019

A Villa Fontana due giorni di festeggiamenti in attesa dell'arrivo dell'imperatore Barbarossa

Due giorni di festa nella frazione di Villa Fontana (comune di Medicina) aspettando il Barbarossa. L”iniziativa, in programma oggi 7 e domani 8 settembre, è promossa dall’associazione culturale di Villa Fontana, con il patrocinio del comune di Medicina e in collaborazione con la Pro loco.

I festeggiamenti prenderanno il via oggi sabato alle 18 con l”arrivo dell”imperatore in piazza Bersani, seguito dal corteo del Barbarossa che percorrerà le strade di Villa Fontana fino al parco dell”associazione, dove sono previsti un aperitivo e l”apertura dello stand gastronomico, mentre alle 20.30 è in programma la serata con gli Armigeri del Barbarossa e il Gruppo teatrale di Villa, più piccolo intrattenimento danzante.

Domani, domenica 8 settembre, a partire dalle 17.30, si alterneranno il Palio dei Bambini, giochi per i più piccini, golosità e leccornie allo stand, mentre alle 21 l”Ottica La Villa presenterà le nuove collezioni. (r.cr.)

Nella foto un”immagine tratta dal volantino dell”iniziativa

A Villa Fontana due giorni di festeggiamenti in attesa dell'arrivo dell'imperatore Barbarossa
Cronaca 3 Settembre 2019

Tragedia a Medicina, bambina di 4 anni muore in un incidente stradale. Ferite la madre e la sorella

Una tragedia in queste ore sta scuotendo tutta la comunità di Medicina. Una bambina di 4 anni è morta a causa di un incidente stradale mentre si trovava in auto con la madre e la sorella. Lo schianto è avvenuto ieri sera, intorno alle 21.30, lungo la via San Vitale Ovest (Sp253), all’interno della frazione di Fossatone, all”altezza del civico 4707.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la madre, 32enne di Medicina, mentre era al volante della Fiat Punto sulla strada che da Villa Fontana porta a Fossatone, ha perso, per cause ancora da accertare, il controllo dell”auto invadendo la corsia opposta e finendo nel fosso adiacente alla carreggiata, prima di terminare la sua corsa contro un muretto di cemento. Come detto, a bordo erano presenti anche le figlie della donna, di 14 e 4 anni. Sul posto sono intervenute, con due auto pompa serbatoio, le squadre dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Medicina e di Budrio che hanno provveduto a mettere in sicurezza il veicolo per poi estrarre le tre persone rimaste incastrate tra le lamiere. Per farlo hanno utilizzato divaricatore, cesoie e pistoni elettrici, oltre a dei cuscini pneumatici da sollevamento.

Durante l’intervento la strada è rimasta chiusa al traffico, in modo da rendere possibili le operazioni di soccorso che si sono concluse poco dopo le 23. Sul luogo dell”incidente anche i sanitari del 118. Le tre donne, vista la gravità delle ferite riportate, sono state trasportate in elisoccorso all”ospedale Maggiore di Bologna. Da subito le condizioni della bimba sono apparse disperate. Quest”oggi purtroppo la triste notizia, con i medici che in mattinata hanno dichiarato la morte cerebrale della piccola e in queste ore ne hanno comunicato il decesso.

“Questa è una tragedia che colpisce tutta la nosrta comunità – ha commentato il sindaco di Medicina, Matteo Montanari -. Siamo vicini al papà e preghiamo per la mamma e la bimba ancora ricoverate. Siamo pronti a offrire tutto il supporto possibile alla famiglia”. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incidente

Tragedia a Medicina, bambina di 4 anni muore in un incidente stradale. Ferite la madre e la sorella
Cronaca 2 Settembre 2019

FestUnità Medicina, serata «La libertà è sicurezza» con il senatore ed ex ministro dell'Interno Marco Minniti

Il senatore, ed ex ministro dell”Interno del Governo Gentiloni, Marco Minniti sarà ospite questa sera, lunedì 2 settembre, a partire dalle 20, alla FestUnità organizzata dal Partito Democratico al centro ricreativo Ca”Nova (via San Carlo 1331).

In una recente intervista rilasciata a “La Repubblica” Minniti ha criticato Salvini, suo successore al Viminale. Minniti, autore degli accordi con la Libia per limitare gli sbarchi, ritiene che quel Paese oggi non sia «un porto sicuro». E punta il dito contro il Governo gialloverde: «Le Ong – ha affermato – sono oggetto di una drammatica interdizione. Con questa logica spietata e brutale si è lasciato un gigantesco buco nero nel Mediterraneo, rischioso anche per la sicurezza italiana».

La serata, dal titolo «La libertà è sicurezza», sarà introdotta da Valentina Baricordi, segretaria dell”Unione comunale Pd di Medicina. (r.cr.)

Nella foto Marco Minniti

FestUnità Medicina, serata «La libertà è sicurezza» con il senatore ed ex ministro dell'Interno Marco Minniti
Cronaca 24 Agosto 2019

«PuliAmo Medicina», ragazzi e ragazzi in strada per la raccolta dei rifiuti abbandonati

Sensibilizzare la partecipazione attiva dei cittadini nella cura del proprio territorio e porre l’attenzione sul delicato tema del cambiamento climatico e dell’emergenza dell’inquinamento. Erano questi gli obiettivi del progetto ecologico chiamato «PuliAmo Medicina», patrocinato dal Comune che ha sostenuto l”iniziativa fornendo tutto il materiale necessario.

Nella giornata di ieri, infatti, in occasione del Friday for the Future mondiale, ragazze e ragazzi di Medicina, riuniti sotto il nome di Linea Gialla, hanno invitato la cittadinanza alla raccolta dei rifiuti abbandonati nelle strade della città. Il ritrovo, dalle 17.30 al Magazzino Verde presso l’Area Pasi. «Un’iniziativa lodevole – ha dichiarato l’assessore alle politiche giovanili Lorenzo Monti –  e partita da un gruppo di giovani già molto attivi sul territorio, che vogliamo continuare a sostenere perché possano affermarsi come valore aggiunto della comunità di Medicina». (d.b.)

Nella foto: i partecipanti a «PuliAmo Medicina»

«PuliAmo Medicina», ragazzi e ragazzi in strada per la raccolta dei rifiuti abbandonati
Cronaca 17 Agosto 2019

Scrittori consigliano scrittori – Corrado Peli

Corrado Peli, di Medicina, ha pubblicato tra l’altro l’anno scorso il noir “I bambini delle case lunghe” (Neroitaliano, Fanucci editore). Se vi piacciono i thriller e le atmosfere oscure i consigli di questo scrittore, che è stato a lungo collaboratore di “Sabato sera”, vi daranno certamente grandi soddisfazioni.

Che libri ha letto di recente?
«Ho appena finito “Dracula ed io” di Gianluca Morozzi, un autore bolognese, e sto cominciando il thriller “Ninfa dormiente” di Ilaria Tuti».

Cosa leggeva da piccolo?
«Sono un figlio di Stephen King che mi ha fatto legare a questo genere anche se la sua scrittura tende più all’horror che al thriller».

Qualche consiglio di lettura?
«Direi “L’amore bugiardo” di Gillian Flynn: ha una costruzione particolare e ne è stato tratto anche un film, “Gone Girl”». (re. co.)

Fotografia tratta dal profilo Facebook di Corrado Peli

Scrittori consigliano scrittori – Corrado Peli

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast