Mordano

Economia 17 Settembre 2020

Florim tra i vincitori della 3^ edizione del «Best Managed Companies»

C’è anche la Florim, azienda leader nella produzione di superfici ceramiche con uno stabilimento anche a Mordano, tra le vincitrici della 3^ edizione del «Best Managed Companies», iniziativa promossa da Deloitte per premiare le aziende italiane che si distinguono per capacità organizzativa, strategia e performance.

Nel lungo processo di analisi Deloitte ha valutato 6 diversi aspetti: Strategia, Competenze e Innovazione, Corporate Social Responsibility, Impegno e Cultura Aziendale, Governance e Misurazione delle Performace, Internazionalizzazione. «In questo 2020 particolarmente sfidante accogliamo con grande piacere questa notizia. C’è ancora molto da fare per superare le incertezze e le difficoltà generate dalla pandemia, e per questo credo sia fondamentale andare avanti con forza e volontà, puntando su due driver tanto importanti quanto inscindibili: innovazione e sostenibilità. Ringraziamo Deloitte per questo importante riconoscimento che dedico con piacere a tutti i collaboratori del gruppo che ringrazio per l’instancabile impegno dimostrato ancora una volta in questi mesi particolarmente difficili» ha commentato il presidente del Gruppo Florim Claudio Lucchese. (da.be.)

Nella foto: il presidente di Fiorim Claudio Lucchese

Florim tra i vincitori della 3^ edizione del «Best Managed Companies»
Economia 16 Settembre 2020

Robert Lang è il nuovo Amministratore Delegato del Gruppo Wienerberger Italia

Novità in casa Wienerberger Italia, il più grande produttore mondiale di laterizi con uno stabilimento anche a Mordano. Il dottor Robert Lang, infatti, ha assunto il ruolo di Amministratore Delegato dal mese di settembre subentrando all’ingegner Gülnaz Atila che lascia la guida italiana per ricoprire una posizione internazionale all’interno della Business Unit Wienerberger Building Solutions nella sede a Vienna.

La pluriennale esperienza del dottor Lang all’interno del Gruppo Wienerberger parte proprio dalla casa madre in Austria (Vienna), dove ha iniziato il suo percorso nel dipartimento Corporate Controlling. Dopo diversi incarichi professionali ricoperti per alcune sedi del Gruppo Wienerberger Belgio, Croazia e Cina, dal 2015 si è unito al team italiano fino a ricoprire oggi il ruolo di Amministratore Delegato in Italia. «Il nostro obiettivo è quello di continuare ad essere un partner affidabile, garantendo elevati livelli di qualità, innovazione e servizio – ha commentato Lang-. Vogliamo pertanto costruire partnership solide e costruttive a lungo termine per fornire soluzioni complete mirate alla sostenibilità ambientale. Saremo quindi al fianco dei clienti con le nostre soluzioni, supportandoli per qualsiasi esigenza costruttiva. Già da diverso tempo abbiamo implementato progetti orientati alla digitalizzazione e oggi più che mai, rappresentano un’opportunità nel nostro lavoro quotidiano. Continueremo quindi ad intensificare i nostri sforzi nella interazione e comunicazione con i clienti, nella digitalizzazione della produzione e delle nostre procedure interne. Il miglioramento continuo dei processi produttivi, il servizio completo offerto ai clienti e l’elevata qualità delle nostre soluzioni orientate alla sostenibilità ambientale, saranno i pilastri per una solida crescita futura». (da.be.)

Nella foto: Robert Lang, nuovo Amministratore Delegato del Gruppo Wienerberger Italia

 

Robert Lang è il nuovo Amministratore Delegato del Gruppo Wienerberger Italia
Cronaca 15 Settembre 2020

A Mordano telecamere leggi-targa in funzione al semaforo

Sicurezza è uno dei temi che stanno più a cuore al sindaco di Mordano Tassinari e i fatti lo dimostrano. Nel marzo scorso dopo aver posizionato lungo la via Lughese (in entrata sia da Imola che da Massa Lombarda) due nuovi autovelox ad infrarossi di ultima generazione ed aver installato i photored (o rosso ti vede) al semaforo tra le vie Lughese, Ponte e Cavallazzi, l’Amministrazione comunale ha dato il via libera nei giorni scorsi al montaggio da parte di Area Blu, sempre nella stessa intersezione, di tre targasystem, ovvero telecamere che leggendo la targa verificano la regolarità di assicurazione e revisione dei veicoli in transito.

Per chi non lo sapesse, se si circola con una assicurazione scaduta, la sanzione è di 841 euro, mentre è di 159 euro in caso di revisione scaduta. «I dispositivi sono stati installati sul semaforo di via Cavallazzi, rivolto verso Bagnara, e nei due di via Lughese, uno per chi entra e l’altro per chi esce dal paese – spiega il sindaco Tassinari. Per sanzionare, ovviamente, sarà necessaria la presenza di una pattuglia nelle vicinanze.

L’articolo completo su «sabato sera» del 10 settembre.

Nella foto: il targasystem montato a Mordano

A Mordano telecamere leggi-targa in funzione al semaforo
Sport 29 Agosto 2020

Ciclismo, oggi da Urbino scatta il Giro d’Italia Under 23 di Marco Selleri

È arrivato il momento del via per il Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel, in programma da oggi, sabato 29 agosto (Urbino), a domenica 5 settembre (Aprica, dopo aver scalato il Mortirolo). La principale corsa a tappe al mondo per ciclisti U23, organizzata dalla Nuova Ciclistica Placci 2013 presieduta da Marco Selleri, in collaborazione con Communication Clinic di Marco Pavarini, quest’anno vedrà anche un arrivo sul nostro territorio: terminerà infatti a Mordano la terza tappa, lu- nedì 31 agosto, con partenza da Riccione. La corsa entrerà nel vivo nel finale con due «Gpm»: Monticino (passaggio in cima ore 15-15.20), Mazzolano (15.20-15.40) prima di scendere verso Zello; l’arrivo a Mordano è previsto tra le 15.55 e le 16.15. Tra le iniziative collaterali in attesa dell’arrivo, in collaborazione con la Ciclistica Santerno Fabbi Imola e con il settore giovanile nazionale della Fci, anche una gara «Primi Sprint» per Giovanissimi (G4, G5, G6) tra le ore 14 e le 15 nel villaggio Bper Banca dedicato agli U13.

Otto giorni di gara come spot per la ripartenza del Paese, anche dal punto di vista turistico, con il coinvolgimento di Enit – Agenzia Nazionale del Turismo, che promuove il Giro presentando anche la nuova maglia Multicolore della combinata.
Al via del Giro d’Italia U23 sono previsti 176 atleti in rappresentanza di 31 società sportive (18 italiane, 13 straniere), provenienti da 11 nazioni. Ogni giorno si potrà seguire il finale di tappa su Facebook (@Giroditaliau23) e in differita su Rai Sport. (ma.ma.)

Nella foto (Isolapress): Marco Selleri al Giro d’Italia Under 23

Ciclismo, oggi da Urbino scatta il Giro d’Italia Under 23 di Marco Selleri
Sport 17 Agosto 2020

Ciclismo, Marco Selleri dopo il «Warm-up» si prepara per il Giro d’Italia U23

La vera e propria ripartenza del ciclismo italiano è andata in scena all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola con «Warm Up Ciclismo 2020», iniziativa all’insegna della multidisciplinarietà che dal 17 al 26 luglio ha visto complessivamente in gara ben 2.200 atleti e atlete tra pista, cronometro, strada e mountain bike. Un grande ruolo in questo progetto lo ha giocato la «Nuova Ciclistica Placci 2013» presieduta da Marco Selleri, la società mordanese che in collaborazione con Communication Clinic di Marco Pavarini ha anche rilanciato a partire dal 2017 il Giro d’Italia Giovani U23. La realizzazione del progetto «Warm Up Ciclismo» è stata la conclusione di un ottimo lavoro di squadra, partito dall’impulso della Federazione Ciclistica Italiana e del direttore tecnico delle squadre nazionali di ciclismo Davide Cassani, oltre all’impegno delle istituzioni e di tutti gli uffici competenti; ruolo importante anche per la Regione Emilia Romagna e Imola Faenza Tourism Company.

Quando «sabato sera» tornerà in edicola, giovedì 27 agosto, mancherà già davvero poco al via del Giro d’Italia Under 23, altro grande appuntamento firmato «Nuova Ciclistica Placci 2013». L’edizione 2020, rinviata a giugno, è in programma dal 29 agosto al 5 settembre. (ma.ma.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 30 luglio.

Nella foto: Marco Selleri tra Rivi e Aleotti, protagonisti sui Monti Coralli sabato 25 luglio tra gli Elite-U23

Ciclismo, Marco Selleri dopo il «Warm-up» si prepara per il Giro d’Italia U23
Sport 29 Luglio 2020

Pallamano, dopo lo spavento il Romagna ammesso in A2

Passato lo spavento per la Pallamano Romagna. Il Consiglio Direttivo della società infatti ha comunicato che ieri la Federazione ha ammesso la squadra a completare l”iter di iscrizione al campionato nazionale di serie A2 girone A per l”anno 2020/2021. «Con l”occasione, il Consiglio Direttivo intende ringraziare tutti coloro che hanno dimostrato la loro vicinanza ai nostri colori e che hanno contribuito a questo felice esito – si legge sul comunicato stampa – Il Consiglio Direttivo intende ringraziare, in particolare, tutti i componenti del Consiglio Federale e tutti gli organi della FIGH per l”attenzione riservata alla presentazione della nostra istanza e per la sensibilità dimostrata nell”esaminarla ed accoglierla, a dimostrazione che i valori sportivi costituiscono il vero asse portante del nostro movimento. (da.be.)

Nella foto (di A. Mazzini): il Pallamano Romagna

Pallamano, dopo lo spavento il Romagna ammesso in A2
Sport 25 Luglio 2020

Pallamano, Romagna fuori dall’A2 per una mail non inviata. Il presidente Sami però è ancora fiducioso

Una leggerezza che rischia di costare cara alla Pallamano Romagna. Molti hanno pensato che l’errore arrivasse da Roma, quando mercoledì 15 luglio la Federazione pallamano ha reso noti i gironi della serie A2. Invece, nonostante l’iscrizione on-line fosse stata compilata con largo anticipo rispetto alla scadenza (lunedì 6 luglio), la società ha poi dimenticato di effettuare l’invio. Un errore di cui il Romagna è venuto a conoscenza solo il giorno dopo, quando il delegato dell’Emilia Romagna Marco Tosi Brandi ha chiamato la società chiedendo i motivi della mancata iscrizione. «A quel punto – racconta il presidente Vito Sami – ci è stato consigliato di mandare una mail in Federazione per spiegare l’accaduto e con- fermare la nostra volontà a partecipare al campionato a cui abbiamo diritto, cioè l’A2. Non avevamo garanzie, ma ci avevano rassicurato che la cosa si sarebbe sistemata. Invece mercoledì 15 luglio, quando si è riunito il Consiglio Federale per ratificare le squadre ammesse e la composizione dei gironi, abbiamo avuto la brutta sorpresa di non figurare da nessuna parte. Fra l’altro mancavano dei consiglieri e non tutti erano stati informati della situazione».

Quasi sempre in questi casi una Federazione sportiva si informa prima di estromettere una squadra, considerando anche il fatto che il posto c’era ampiamente, visto che il girone nord è dispari (13 squadre delle 14 previste). Evidentemente c’era la volontà di mettervi i bastoni fra le ruote.

«L’errore è il nostro, ma quasi sempre quando si tratta di una dimenticanza formale, si tende a comprendere e a riammettere la società. Anche perché siamo corretti e in regola con i versamenti, oltre ad essere una realtà storica. È una decisione solo politica, perché evidentemente non stiamo simpatici. Speranze che ci riammettano? Negli ultimi giorni però si è aperto uno spiraglio e a metà settimana alcuni nostri rappresentanti incontreranno i vertici della Federazione confidando in un ripensamento». (c.a.t.)

Nella foto: Fabrizio Tassinari

Pallamano, Romagna fuori dall’A2 per una mail non inviata. Il presidente Sami però è ancora fiducioso
Sport 17 Luglio 2020

Ciclismo, la Placci non si arrende e lancia il «Warm Up 2020»

Dpcm e Ordinanza sono termini entrati a far parte della nostra quotidianità, e lo sono ancora di più per gli organizzatori di eventi sportivi. Tra di loro, chi non molla è la Nuova Ciclistica Placci 2013, società di Mordano presieduta da Marco Selleri, che in collaborazione con Communication Clinic di Marco Pavarini prosegue con la consueta determina- zione, per ripartire dopo il Covid-19 e per dare un orizzonte più ampio ai giovani ciclisti.

In attesa di Giro di Romagna per Dante Alighieri e Giro d’Italia U23, è in partenza il primo appuntamento organizzato dal vulcanico gruppo sportivo di Mordano: si chiama «Warm Up Ciclismo 2020» e (normative permettendo, ovviamente) si svolgerà da oggi, 17 luglio, fino al 26 luglio in Romagna, partendo proprio da Imola e dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari (anche se non aperto al pubblico). Si tratta di un appuntamento all’insegna della multidisciplinarietà, con gare su strada, pista, mountain bike, cronometro, per E/Under 23 e Juniores uomini e donne. La macchina organizzativa coordinata da Extragiro (la divisione nata dal gruppo organizzatore del Giro Under 23 e dedicata alla creazione e gestione di servizi, manifestazioni e piattaforme di comunicazione intorno al ciclismo) si è attivata per dare corpo al progetto ispirato dalla Federazione Ciclistica Italiana, con il direttore tecnico delle squadre Nazionali Davide Cassani in prima fila, e che ha visto il sostegno immediato della Regione Emilia-Romagna, che rafforza ulteriormente la propria vocazione di territorio di sport e di ciclismo, e di Imola Faenza Tourism Company. (ma.ma.)

L’articolo e il programma completo su «sabato sera» del 16 luglio.

Nella foto: Marco Selleri e Davide Cassani

Ciclismo, la Placci non si arrende e lancia il «Warm Up 2020»
Sport 12 Luglio 2020

Il ciclismo vede la luce grazie all’impulso della Nuova Ciclistica Placci

Pur navigando ancora a vista, il ciclismo inizia a vedere all’orizzonte le prime luci, almeno per quanto riguarda le categorie da Juniores in su. E sicuramente un grande impulso arriva dal nostro territorio, con la Nuova Ciclistica Placci 2013 di Mordano, presieduta da Marco Selleri, molto attiva in questi giorni dal punto di vista organizzativo. Il consolidato team organizzativo composto dalla società mordanese e da Communication Clinic di Marco Pavarini sta lavorando da mesi per contribuire, con le proprie gare a tappe, al rilancio dello sport e dei territori toccati dal ciclismo.

Il primo appuntamento a essere stato rimesso in calendario è il Giro Giovani, che nell’ultimo triennio si è affermato come la più attesa e prestigiosa corsa a tappe per U23. È in programma dal 29 agosto al 5 settembre e prevede 8 tappe. Partenza dalle Marche e da Urbino, per celebrare i 500 anni dalla morte di un’icona del Rinascimento come Raffaello. Prima ancora, è in programma il Giro di Romagna per Dante Alighieri, che dal 28 al 30 luglio sarà la prima corsa a tappe dell’anno per Elite-Under 23. Il percorso riprenderà in gran parte quello già presentato a marzo, sviluppandosi attorno a una narrazione inedita per il ciclismo: sarà sempre la figura di Dante Alighieri a fare da filo conduttore per la gara, che aprirà idealmente, nel 2020, le celebrazioni per i 700 anni dalla morte del grande poeta Dante Alighieri, scomparso nel 1321 proprio a Ravenna.

Prima ancora, però, il gruppo Placci – Communication Clinic sta lavorando (pur con le difficoltà del periodo storico, e ancora senza certezze) per allestire, tra il 17 e il 27 luglio, un’altra operazione che potrebbe portare di nuovo a gareggiare le categorie Juniores uomini e donne, U23 ed Elite dalle nostre parti, con un calendario che potrebbe prevedere gare a cronometro all’autodromo di Imola per Juniores ed Elite uomini e donne, oltre a gare su pista al velodromo di Forlì. (ma.ma.)

L‘articolo completo su «sabato sera» del 9 luglio.

Nella foto (Isolapress): la presentazione del Giro di Romagna per Under 23. Da sinistra Marco Pavarini, Davide Cassani e Marco Selleri

Il ciclismo vede la luce grazie all’impulso della Nuova Ciclistica Placci
Cronaca 3 Luglio 2020

Auto di ritorno dal mare e code interminabili, nuova temporizzazione del «verde» al semaforo di Mordano

Con l’arrivo dell’estate e la fine del lockdown la gente ha ricominciato piano piano ad andare al mare. Neanche troppo, a dire la verità. Non serve infatti contare le auto che si muovono verso la riviera, ma basta vedere con i propri occhi le lunghe file che si creano nel weekend sulle strade. Code che, come abitualmente succede in questa stagione, si formano anche al semaforo di Mordano, quello posto all’incrocio di via Ponte, via Cavallazzi e via Lughese dove nei mesi scorsi l”Amministrazione ha installato i photored.  

Se, infatti, capitate da quelle parti soprattutto la domenica nel tardo pomeriggio vi troverete di fronte una interminabile colonna di automobilisti (anche piuttosto adirati dalla situazione) che lungo la provinciale 21 arriva spesso fino alla rotonda di Bagnara di Romagna o, nei casi peggiori, all’uscita del paese in direzione Lugo. In pratica non meno di un paio di chilometri. 

Per questo motivo il Comune di Mordano, informando anche il sindaco del vicino Comune di Bagnara, ha disposto nei prossimi fine settimana estivi una nuova temporizzazione del semaforo, in maniera da permettere lo smaltimento delle lunghe code di automobilisti di rientro dalle località balneari. «In sostanza avremo un verde più lungo in direzione Bologna. Sarà poi presente anche un nostro agente della polizia municipale per monitorare ed, eventualmente, intervenire per facilitare il transito» si legge sulla pagina Facebook del Comune. (da.be.)

Nella foto: il semaforo di Mordano

Auto di ritorno dal mare e code interminabili, nuova temporizzazione del «verde» al semaforo di Mordano

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast