Mordano

Cultura e Spettacoli 30 Luglio 2021

Carlo Lucarelli dal premio Robinson di Repubblica al «Fuori Sipario» di Bubano

È Carlo Lucarelli con il suo L’inverno più nero, lo scrittore del giallo più bello del 2020 secondo la giuria di Robinson, premio letterario organizzato annualmente dall’inserto del quotidiano la Repubblica, nato con l’idea di far concorrere autori esordienti ed affermati, lontani dalle logiche dei concorsi nazionali più famosi. Erano 128 i titoli in gara per la categoria gialli, suddivisi in tre fasi di selezione. 

Lo stesso scrittore mordanese sarà ospite d’onore stasera a «Fuori Sipario 2021», la rassegna culturale organizzata nel prato del Torrione sforzesco di Bubano. Nella serata intitolata «Non c’è bisogno di essere eroi», Lucarelli racconterà vicende di uomini e donne che hanno lottato contro la mafia, impegnandosi nel proprio lavoro, diffondendo con umiltà e senso civico i valori della trasparenza e dell’onestà per fronteggiare la dura lotta al sistema mafioso. (r.c.)

Nella foto: Carlo Lucarelli e la copertina del giallo «L’inverno più nero» vincitore del premio letterario Robinson di Repubblica

Carlo Lucarelli dal premio Robinson di Repubblica al «Fuori Sipario» di Bubano
Cultura e Spettacoli 24 Luglio 2021

«Gocce di musica», I Congiunti volano in finale

Nella seconda semifinale di «Gocce di musica 2021», il contest di Avis Imola e sabato sera riservato alle band del territorio, andata in scena ieri sera, al Centro giovani Flood di Mordano, a trionfare sono stati I Congiunti, gruppo pop mordanese composti da Eleonora Gasparri (voce e tastiera), Francesco Baldisseri (voce e chitarra) ed Emanuele Sabatani (batteria e percussioni). Battuti Goodbye Neverland e Bloodraulics.

La band, oltre a ricevere un buono di 200 euro da spendere in materiale musicale, accedono alla finalissima del 5 settembre in piazza Gramsci durante «Imola in musica» dove raggiungeranno i già qualificati Light this Night. «Gocce di musica» tornerà, per l’ultima semifinale, venerdì 30 luglio allo Shangri-la di Castel del Rio. Dalle 21.45 si esibiranno i cantautori Romano Cirino e Iven Cagnolati ed il duo dei Diasporas en la menor. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): I Congiunti sul palco del Flood di Mordano

«Gocce di musica», I Congiunti volano in finale
Cultura e Spettacoli 22 Luglio 2021

«Gocce di musica», la sfida tra band continua a Mordano

Dopo la vittoria dei Light this Night nella prima semifinale al Parco dell’Osservanza, «Gocce di musica», il contest di Avis Imola e sabato sera, torna domani (venerdì 23 luglio) con la seconda serata al Centro giovani Flood di Mordano (via Roma, 22). 

Dalle 21.45 risuonerà sul palco l’aggrotech dei Bloodraulics, con Martina Pelosi (voce), Marco Zuppiroli (basso) e Diego Chillo (sequencer), il pop punk dei Goodbye Neverland, composti da Dario Marchesi (voce e chitarra), Andrea Carnevali (chitarra), Nicolas Biasi (voce e basso) ed Enrico Morini (batteria) ed il pop de I Congiunti di cui fanno parte Eleonora Gasparri (voce e tastiera), Francesco Baldisseri (voce e chitarra) ed Emanuele Sabatani (batteria e percussioni). (c.gam.)

Nella foto: le tre band in gara nella seconda semifinale. Dall’alto Goodbye Neverland, Bloodraulics ed I Congiunti

«Gocce di musica», la sfida tra band continua a Mordano
Cronaca 20 Luglio 2021

Dal torneo di calcio in memoria di Danilo, Luca e Nikos una donazione da 5 mila euro per l’Ausl di Imola

Anche quest”anno, come da tradizione, a Bubano, si è disputato il torneo di calcio amichevole «Danilo, Luca e Nikos: un”amicizia che continua», in memoria di Danilo Marchesi, Luca Leonardi e Nikos Volta, i tre ragazzi imolesi scomparsi nel 1992 in un tragico incidente.

Ogni anno le famiglie li ricordano organizzando una raccolta fondi, il cui ricavato viene poi destinato in beneficenza. Come già in passato, destinataria anche dell’edizione 2021 è l’Ausl di Imola che ha ricevuto una donazione di 5mila euro, destinata all”acquisizione di un sistema di simulazione avanzato per rianimazione neonatale.  «L”attrezzatura si compone di un manichino sul quale è possibile effettuare ogni genere di manovre rianimatorie – spiega il dott. Igor Bacchilega, direttore della Dea (area critica unità operativa anestesia e rianimazione) di Imola – questo nuovo sistema ci permetterà di potenziare i percorsi formativi del personale e di consolidare le capacità dei colleghi più anziani». (c.gam.)

Nella foto: amici e familiari dei tre giovani insieme al dottor Bacchilega

Dal torneo di calcio in memoria di Danilo, Luca e Nikos una donazione da 5 mila euro per l’Ausl di Imola
Economia 16 Luglio 2021

Gruppo Florim, nel 2020 fatturato a 380 milioni e showroom ad Abu Dhabi

Florim, gruppo ceramico con sedi a Fiorano Modenese e Mordano, ha chiuso il 2020 con oltre 380 milioni di euro di fatturato, in calo del 5,9% rispetto all’anno precedente, ma con una reddittività migliore. E’quanto emerge dal Bilancio di sostenibilità, che mette in evidenza i risultati ottenuti sul piano economico, sociale e ambientale, oltre agli obiettivi in programma per il prossimo futuro. Dei 25 milioni investiti nel 2020, circa 10 milioni hanno interessato le sedi, per diversi interventi, anche sugli impianti fotovoltaici. Negli ultimi nove anni sono stati investiti 450 milioni di euro, di cui 50 milioni di euro in ambito green e il 2020 vede rafforzata la presenza internazionale con l’apertura dei nuovi negozi a Francoforte e Londra e di uno showroom ad Abu Dhabi.  

«Credo che la “guerra” che tutti abbiamo dovuto combattere insieme alle sue nefaste conseguenze – commenta il presidente Claudio Lucchese nella prefazione al Bilancio di sostenibilità – abbia portato a una maggiore consapevolezza dell’importanza che ha il nostro agire nel presente per assicurare un futuro. In concomitanza con lo scoppio della pandemia, Florim si è trasformata in Società Benefit per affermare così, con ancora maggior determinazione, il proprio impegno per la tutela dell’ambiente e del sociale».  

All’interno dello stabilimento di Mordano, inoltre, il 14 luglio si sono concluse le elezioni per il rinnovo delle Rsu. La Filctem-Cgil di Imola si è confermata primo sindacato, con 8 delegati eletti su 9 seggi a disposizione. (lo.mi.) 

Nella foto: la sede di Florim a Mordano

Gruppo Florim, nel 2020 fatturato a 380 milioni e showroom ad Abu Dhabi
Cronaca 9 Luglio 2021

Cade da una scala mentre ripara un climatizzatore, ferito operaio

Ieri mattina, i carabinieri di Mordano sono intervenuti nell’abitazione di un anziano dove un operaio di 45 anni, dipendente di una ditta imolese, è caduto da una scala mentre stava effettuando dei lavori di manutenzione ad un climatizzatore.

L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato al pronto soccorso di Imola in condizioni di media gravità. (da.be.)

Foto d’archivio

Cade da una scala mentre ripara un climatizzatore, ferito operaio
Cronaca 7 Luglio 2021

Certificati falsi, denunciato il titolare di un allevamento di cavalli

I carabinieri di Mordano hanno denunciato il titolare di un allevamento di cavalli, con sede in Veneto, per falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità. 

La denuncia è scaturita nel corso di un’indagine avviata dai militari per verificare l’attendibilità di una certificazione degli interventi fecondativi (Cif) che il titolare di un allevamento di cavalli purosangue, specializzati nel trotto internazionale, aveva redatto con la nascita di un puledro, in base al Decreto ministeriale del 19 luglio 2000, n. 403 – Approvazione del nuovo regolamento di esecuzione della legge 15 gennaio 1991, n. 30, concernente disciplina della riproduzione animale. Esaminando il documento presentato dal titolare dell’allevamento di cavalli con sede in Veneto, i carabinieri hanno scoperto che le attestazioni non corrispondevano con la realtà, perché la cavalla che aveva partorito il puledro, era stata ingravidata regolarmente con il seme di uno stallone purosangue di Mordano.

In pratica, il proprietario della cavalla e del puledro, invece di chiedere il Cif originale all’altro allevatore che avrebbe attestato realmente la situazione degli animali coinvolti, aveva accelerato la pratica falsificando gli atti e rendendosi responsabile del reato perseguito dall’Art. 481 del Codice Penale. (da.be.)

Foto d’archivio

Certificati falsi, denunciato il titolare di un allevamento di cavalli
Sport 4 Luglio 2021

Mountain Bike: anche Selleri jr su due ruote, il calciatore ha completato la «Dolomitica»

Dal calcio alla… mountain bike. Che Alfonso Selleri avesse le due ruote nel sangue non c’erano dubbi, ma stavolta l’ex centrocampista di Imolese e Ravenna ha sorpreso tutti, disputando la sua prima «Dolomitica Brenta Bike», gara durissima di 62 chilometri, con 2.300 metri di dislivello positivo. Nonostante i crampi che l’hanno afflitto a circa metà corsa, Selleri è riuscito a portare a termine la corsa in 5 ore e 50 minuti, appena sotto il tempo limite delle 6 ore.

Nella foto: Alfonso Selleri alla sua prima «Dolomitica Brenta Bike»

Mountain Bike: anche Selleri jr su due ruote, il calciatore ha completato la «Dolomitica»
Sport 4 Luglio 2021

Ciclismo, «ExtraGiro» va un po’ in vacanza: parla Marco Selleri

Con i Campionati italiani di ciclismo su strada Elite (i professionisti) che hanno visto Sonny Colbrelli vestire il tricolore, si e` concluso un anno davvero intenso per «ExtraGiro», il gruppo nato dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013, societa` sportiva mordanese presieduta da Marco Selleri, e Communication Clinic di Marco Pavarini. Un impegno organizzativo che non si e` mai fermato nemmeno in pieno lockdown, superando in un anno almeno tre mission impossible.

Nel 2021 il gruppo «ExtraGiro» poteva solo confermarsi: missione compiuta con il lancio di una nuova gara a tappe, il Giro di Romagna per Dante Alighieri, la bella conferma del Giro d’Italia Giovani e, per chiudere, il week-end che ha assegnato ben quattro titoli italiani, tra cronometro e strada. Un riepilogo d’obbligo, dopo dodici mesi di fuoco, prima di un’analisi a mente fredda con il mordanese Marco Selleri, direttore di ExtraGiro. «Cosa rimane il giorno dopo? Una grande soddisfazione, da dividere con tutti coloro che hanno collaborato, dal primo all’ultimo. E la consapevolezza di aver contribuito a far ripartire il ciclismo dopo la pandemia e a valorizzare il nostro splendido territorio. (ma.ma.)

L’intervista completa su «sabato sera» dell’1 luglio.

Nella foto (Isolapress): Marco Selleri insieme al nuovo campione italiano Sonny Colbrelli

Ciclismo, «ExtraGiro» va un po’ in vacanza: parla Marco Selleri
Cronaca 29 Giugno 2021

Raccolta differenziata 2020, nel circondario il comune più virtuoso è stato Mordano

In Emilia Romagna cresce la raccolta differenziata dei rifiuti. Nel 2020, secondo i dati del rapporto annuale curato dalla Regione, è stata raggiunta una media del 72,5%, quasi in linea con l’obbiettivo fissato al 73% dal Piano regionale dei rifiuti. Nonostante il lockdown, è stato fatto un ulteriore passo avanti anche per quel che riguarda i materiali avviati al recupero: si parla di circa 2,1 milioni di tonnellate, l’1,6% in più rispetto all’anno precedente.

Ecco le percentuali raggiunte dai comuni del circondario imolese: Mordano (93,8%), Dozza (91,8%), Castel Guelfo (82,9%), Castel San Pietro (82,6%), Imola (77,5%), Medicina (72,3%), Casalfiumanese (63,2%), Castel del Rio (56%), Ozzano Emilia (53,6%) Borgo Tossignano (52,3%), Fontanelice (51,6%). Tra i capoluoghi di provincia, Ferrara conquista il primo posto con l’87,6% di rifiuti differenziati. «Se non avessimo avuto la pandemia – ha sottolineato Irene Priolo, assessore regionale  all’Ambiente – avremmo di gran lunga superato gli obiettivi prefissati».

Raccolta differenziata 2020, nel circondario il comune più virtuoso è stato Mordano

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast