Mordano

Sport 25 Settembre 2022

Beach tennis, ai Mondiali Giulia Gasparri concede il bis

A Terracina bis mondiale per Giulia Gasparri che insieme a Ninny Valentini ha trionfato in finale 7-5, 6-4 contro la coppia formata dalla venezuelana Patricia Diaz e la brasiliana Rafaella Miller. Curiosamente le stesse protagoniste che si sono affrontate nel 2021 dove a sorridere furono sempre le italiane.

Una cavalcata trionfale per l’atleta mordanese e la compagna che non hanno mai ceduto nemmeno un set in tutto il torneo. (r.s.)

Foto dalla pagina Instagram di Giulia Gasparri

Beach tennis, ai Mondiali Giulia Gasparri concede il bis
Cronaca 23 Settembre 2022

A Mordano la Florim installa 22mila metri quadrati di fotovoltaico, risparmio ed ecosostenibilità per guardare al futuro

Nuovo investimento green per la Florim di Mordano. E’ infatti diventato operativo il nuovo impianto fotovoltaico sul tetto del Plant 2 di Florim a Mordano. Una superficie di 22.000 m2 con una potenza di picco pari a 4,5 MWp eviterà l’emissione di 1.400 tonnellate di CO2 ogni anno. Un investimento che si aggiunge alle numerose efficienze energetiche introdotte nel corso degli anni, in coerenza con la sostenibilità orientata a minimizzare l’impatto aziendale sull’ambiente e il territorio.

«La nostra attenzione alla tutela ambientale è iniziata oltre 14 anni fa e ha contribuito a renderci l’unica industria ceramica al mondo certificata B Corp nel dicembre 2020. L’avvio di questo nuovo impianto – sommato ai due già esistenti a Fiorano Modenese – è un traguardo importate per la crescita in azienda delle energie rinnovabili e porta la potenza totale installata a 12,2 MWp per un totale di 64.000 m2 di pannelli. Un altro importante passo nel cammino volto a ridurre l’emissione di CO2 nell’ambiente e in armonia con la modifica statutaria che esplicita l’impegno di Florim verso la neutralità climatica» spiega Claudio Lucchese, Presidente Florim S.p.A SB.

Florim ha iniziato la produzione di energia pulita più di dieci anni fa con l’installazione del primo impianto fotovoltaico a Fiorano Modenese, al quale se ne è aggiunto un secondo nel 2019 per un totale complessivo di 42.000 m2 di pannelli che possono raggiungere una potenza di picco di 7,7 MWp.

L’intervento di Mordano incrementa ulteriormente l’autoproduzione di energia elettrica che oggi, grazie anche all’efficienza dei due cogeneratori, può raggiungere nelle giornate di sole il 100% del fabbisogno complessivo delle sedi italiane. Dal 2021 Florim acquista l’energia elettrica mancante, solo da fornitori che garantiscono la provenienza da fonti rinnovabili con Garanzia di Origine. Questa condizione, unita all’assetto impiantistico raggiunto, ha portato l’azienda a evitare l’emissione di 111.042 tonnellate di CO2 dal 2012 al 2021, un dato destinato ad aumentare grazie ai nuovi investimenti di Mordano. (r.cr.)

Nella foto dell’Ufficio Stampa il nuovo impianto fotovoltaico a Mordano

A Mordano la Florim installa 22mila metri quadrati di fotovoltaico, risparmio ed ecosostenibilità per guardare al futuro
Cronaca 3 Agosto 2022

Ritrovato il cadavere del 27enne di Mordano scomparso nel Po

Dopo ore di ricerche è stato ritrovato, lunedì 1 agosto, il corpo senza vita di Darius Mihai Blai, il 27enne di Mordano che sabato 30 luglio aveva fatto perdere le sue tracce nel Po durante un giornata di pesca passata con gli amici in provincia di Rovigo.

Secondo le ricostruzioni, poco dopo le 21, il ragazzo si sarebbe staccato dal gruppo per perlustrare un’altra zona del fiume quando è sparito. Allertati i soccorsi, sul posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e sommozzatori che hanno poi ritrovato il corpo del 27enne qualche chilometro più a valle. (r.cr.)

Foto d’archivio

Ritrovato il cadavere del 27enne di Mordano scomparso nel Po
Sport 19 Luglio 2022

Pallamano, Romagna premiata in Regione dal presidente Bonaccini per la promozione in A1

Oggi il presidente della Regione Stefano Bonaccini, insieme al capo della segreteria politica della Presidenza, Giammaria Manghi, ha premiato il Romagna dopo la promozione in serie A1. All’incontro ha partecipato una delegazione composta dal presidente, Vito Sami, i dirigenti, gli allenatori Domenico Tassinari e Roberto Chiocchetti, e cinque atleti. Presenti anche i sindaci di Imola e Mordano, rispettivamente Marco Panieri e Nicola Tassinari, e l’assessora allo Sport del Comune di Faenza, Martina Laghi.

«Voglio complimentarmi per questo bellissimo successo con gli atleti e con tutta la società sportiva di Pallamano Romagna, che riunisce realtà diverse – Imola, Mordano e Faenza – di uno stesso territorio, e con un grande serbatoio giovanile – ha sottolineato Bonaccini, consegnando una targa di riconoscimento-. Una prestazione che non era attesa, e per questo ancora più bella: il nostro augurio è di fare ora un grande campionato nella massima serie». (r.s.)

Foto della cerimonia

Pallamano, Romagna premiata in Regione dal presidente Bonaccini per la promozione in A1
Cultura e Spettacoli 16 Luglio 2022

«Gocce di Musica», l’aggrotech dei Bloodraulics conquista la prima semifinale

Bella serata di pubblico ieri, venerdì 15 luglio, nella splendida cornice del Centro giovani Flood di Mordano, per la prima semifinale di «Gocce di Musica», il contest musicale organizzato da Avis Imola in collaborazione con «sabato sera». A trionfare i Bloodraulics, la band, con artisti provenienti da Castel San Pietro e Medicina e composta da Martina Pelosi alla voce, Marco «Zuppa» Zuppiroli al basso e Diego Chillo al groovebox, che ha stupito tutti con la loro musica elettronica dalle sonorità electroclash e aggrotech.

La giuria ha apprezzato l’esibizione e l’originalità, l’esecuzione tecnica e la performance sul palco, oltre al testo del brano inedito avente come tema la solidarietà, intitolato «Crossroar», ovvero una canzone contro l”insensata frenesia del nostro tempo.I Bloodraulics hanno così vinto un premio di 200 euro da spendere in materiale musicale e la possibilità di partecipare alla finalissima del 4 settembre in piazza Gramsci a Imola. Battuti, ma in una sfida tiratissima all’ultimo voto, il solista indie pop Michele Damian Carlone in arte Carlos e i No Compromise. Entrambi sono comunque stati molto apprezzati per la loro performance e per i loro brani inediti, rispettivamente «Arianna» e «Feud».

Ora il contest proseguirà a Toscanella in piazza Libertà sabato 23 luglio dove sul palco saliranno Duo Lurick, i Monologo e i Light This Night che proporranno una sfida all’ultima nota tra musica rock, pop e cantautorato italiano. L”ultima semifinale, invece, si terrà a Imola il 29 luglio al Centro Ca” Vaina dove si giocheranno l’ultimo posto disponibile per la finalissima i Zerozefiro, Romano Cirino e i Pocopop. (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): i Bloodraulics

«Gocce di Musica», l’aggrotech dei Bloodraulics conquista la prima semifinale
Cultura e Spettacoli 15 Luglio 2022

Parte da Mordano questa sera «Gocce di musica», il contest rock di Avis e «sabato sera»

È finalmente tempo di «Gocce di Musica per la solidarietà» edizione 2022, il contest di musica organizzato da Avis Imola e sabato sera. Si parte dal Centro giovani Flood di Mordano, questa sera, con i primi tre artisti del circondario imolese.

Saliranno sul palco i Bloodraulics (con Martina Pelosi alla voce, Marco «Zuppa» Zuppiroli al basso e Diego Chillo al groovebox), artisti medicinesi e di Castel San Pietro che stupiranno con la loro musica elettronica dalle sonorità electroclash e aggrotech. Seguirà il solista Michele Damian Carlone in arte Carlos, cantautore imolese che con la sua chitarra acustica ci farà ascoltare brani ispirati alla musica indie e al pop. Infine ci saranno i No Compromise (con Fabio Dardi alla voce e alla chitarra, Maksym Marchenko alla seconda chitarra e al basso e Michele Martelli alla terza chitarra), musicisti che tra Bologna, Medicina e Imola hanno dato vita ad una band dal sapore rock in versione acustica.

Dopo quella di Mordano, le successive due semifinali si terranno in piazza Libertà a Toscanella il 23 luglio a Toscanella e al centro giovanile Ca” Vaina di Imola il 29 luglio. (r.cr.)

Nella foto: dall’alto in senso orario i No Compromise, Carlos e i Bloodraulics 

Parte da Mordano questa sera «Gocce di musica», il contest rock di Avis e «sabato sera»
Cultura e Spettacoli 3 Luglio 2022

Premiazione di Turno di Notte e «Leon», Carlo Lucarelli conquista la sua Mordano

Bella serata ieri a Mordano, nel parco del Donatore, dove Carlo Lucarelli ha premiato i vincitori della 13ª edizione di Turno di Notte, il concorso letterario in cui gli scrittori partecipanti scrivono un racconto prendendo spunto da un incipit, scritto dallo stesso Lucarelli e reso noto alle ore 22 di un sabato sera. Per farlo hanno tempo fino alle 5 del giorno successivo. Concorso che tornerà nella nuova edizione già il prossimo 9 luglio. Oltre ai vincitori erano presenti anche i dieci finalisti selezionati dalla giuria e i cui racconti sono inseriti nell’antologia «L’attesa» (Bacchilega editore).

La premiazione di Turno di notte è anche l’occasione per un dialogo con l’autore dell’incipit. Così Lucarelli, dopo la premiazione, è stato intervistato dalla giornalista di «sabato sera» Fabiana Villa partendo dal recente libro di Lucarelli «Leon» dove lo scrittore ha ripreso l’Iguana e gli altri personaggi di «Almost Blue» dove apparve per la prima volta la poliziotta Grazia Negro, uno dei personaggi seriali di Lucarelli.

Approfondimenti su «sabato sera» del 7 luglio. (r.cr.)

Foto della serata

Premiazione di Turno di Notte e «Leon», Carlo Lucarelli conquista la sua Mordano
Cronaca 1 Luglio 2022

Florim inserisce la sostenibilità nel proprio statuto. A Mordano un nuovo impianto fotovoltaico

La Florim, azienda di ceramiche con uno stabilimento anche a Mordano, aderisce a “Co2alizione”, impegnandosi a evolvere progressivamente il proprio modello di business e il modello operativo verso un’economia a zero emissioni di gas climalteranti. Una sfida verso la neutralità climatica inserita addirittura nello statuto.

«Per Florim, il progetto per arrivare ad un equilibrio tra le emissioni e l’assorbimento di Co2 si intreccia con la strada delle energie rinnovabili e dell’efficienza – spiega l’impresa –. L’azienda, in condizioni ottimali, è già in grado di autoprodurre la totalità dell’energia elettrica necessaria al funzionamento dei siti produttivi delle sedi italiane e, in caso di necessità, acquista dalla rete solo energia prodotta da fonti rinnovabili con certificati di origine».
Oltre alle soluzioni messe in campo nella sede principale di Fiorano, «si aggiungerà a breve un nuovo impianto fotovoltaico nella sede di Mordano, con una potenza di circa 4,5 MWp – anticipa –, attualmente in fase di installazione».
Inoltre, «Florim continua l’integrazione della propria flotta con nuove auto con motore ibrido plug-in e sta installando nuove colonnine di ricarica per le auto elettriche – aggiunge –. E sta introducendo un adeguamento degli impasti dei prodotti con l’obiettivo di ridurre l’utilizzo di materie prime, acqua ed energia ed è in corso un’analisi di fonti alternative per i mezzi di trasporto per la movimentazione delle merci».

«Questa modifica dello statuto è un ulteriore tassello di una strategia basata su azioni concrete volte a ridurre gli effetti della produzione – commenta Claudio Lucchese, presidente di Florim –. La volontà è quella di raggiungere le zero emissioni nette nel minor tempo possibile e un team dedicato è già al lavoro su questo specifico obiettivo. Difficile dare un orizzonte temporale preciso perché è una sfida che necessita di un grande lavoro di squadra che supera i confini aziendali e include i diversi attori della catena di fornitura nonché la disponibilità di tecnologie innovative». (lu.ba.)

Immagine di archivio

Mordano

Florim inserisce la sostenibilità nel proprio statuto. A Mordano un nuovo impianto fotovoltaico
Cronaca 19 Giugno 2022

Wienerberger Italia ferma gli stabilimenti per un giorno per sensibilizzare i dipendenti sul tema della sicurezza

Tornano i «Safety Days» di Wienerberger Italia. Gli stabilimenti, compreso quello di Bubano, fermeranno ogni attività produttiva, di vendita ed amministrativa per un giorno intero, per permettere a tutto il personale di concentrarsi esclusivamente sulle tematiche che verranno affrontate, in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di gestione delle emergenze.

«Tutti noi passiamo la maggior parte del tempo della nostra vita all’interno degli ambienti di lavoro e, perciò, non possono essere considerati come qualcosa di lontano dalla nostra quotidianità – osserva Pietro Vandini, Qhse country manager di Wienerberger Italia –. In quest’ottica diventa fondamentale aver ben chiaro l’obiettivo di rendere gli ambienti sempre più sicuri, ma non solo, ogni lavoratore deve sentire che quotidianamente si reca in un luogo sicuro in cui vive bene la sua giornata lavorativa. Ciò vuol dire curare il benessere aziendale a 360 gradi, in modo da avvicinare sempre di più la vita lavorativa a quella extralavorativa non concentrandosi solo ed esclusivamente su leggi e norme ma anche sugli aspetti comportamentali e psicologici». (lu.ba.)

Fotografia Wienerberger Italia

Wienerberger Italia ferma gli stabilimenti per un giorno per sensibilizzare i dipendenti sul tema della sicurezza
Cronaca 31 Maggio 2022

Occupa abusivamente l’alloggio Acer del Comune, denunciato 66enne

Un 66enne è stato denunciato dai carabinieri per «occupazione abusiva di immobile destinato ad uso pubblico». L’episodio è avvenuto a Mordano.

Secondo i militari, l’uomo, pregiudicato, occupava abusivamente uno degli appartamenti Acer di proprietà del Comune, in quel momento libero e in attesa di riassegnazione. Per questo motivo per accedervi ha dovuto forzare la porta d’ingresso.

Al 66enne è stata però consentita la permanenza nell’alloggio, in attesa di una sua collocazione presso la Caritas. (r.cr.)

Foto d’archivio

Occupa abusivamente l’alloggio Acer del Comune, denunciato 66enne

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA