Ozzano dell’Emilia

Cronaca 30 Novembre 2020

Incendio in un appartamento di Ozzano, morta una donna

Tragedia questa mattina a Ozzano. Un incendio è divampato, intorno alle 6.45, in un appartamento di via Fratelli Cervi. A perdere la vita una donna che si trovava all’interno.

Sul posto i vigili del fuoco con due squadre e due autobotti per domare il rogo che ormai, insieme al fumo, aveva invaso i locali della casa. La donna, soccorsa immediatamente dai pompieri e dal 118, è stata portata sul terrazzo ma purtroppo, nonostante le manovre di rianimazione, per lei non c’è stato nulla da fare.

I vigili del fuoco hanno così domato le fiamme e messo in sicurezza lo scenario. Diversi i danni, causa soprattutto dal fumo. Presenti anche i carabinieri. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco

Incendio in un appartamento di Ozzano, morta una donna
Sport 28 Novembre 2020

Basket serie B, all’esordio subito un sorriso per l’Andrea Costa

Buona la «prima» in campionato per l’Andrea Costa che espugna 95-80 il parquet di Fulgor Omegna.

Match condotto fin dalla palla a due per i biancorossi che, dopo tre quarti di sostanziale equilibrio, dilagano nell”ultimo parziale. Alla fine, ottima la prova offensiva dei biancorossi, con ben cinque giocatori in doppia cifra. Miglior marcatore Sgorbati (22 punti), ma da segnalare anche la doppia doppia di Quaglia, autore di 10 punti e 10 rimbalzi.

Nel prossimo turno, in programma domenica 6 dicembre (ore 18), l’Andrea Costa ospiterà Faenza. (da.be.)

Omegna-Andrea Costa 80-95 (18-24; 40-45; 59-64)

TABELLINO E CRONACA DEL MATCH

Foto Isolapress

Basket serie B, all’esordio subito un sorriso per l’Andrea Costa
Sport 28 Novembre 2020

Basket serie B, Sinermatic Ozzano stecca la «prima» contro Empoli

Esordio in campionato con sconfitta per la Sinermatic che cade 87-78 in casa contro Empoli.

Fatale ai biancorossi il primo quarto giocato sottotono e chiuso sotto di 13 lunghezze. Migliori in campo per i Flying Bertocco (28 punti) e Bedin, autore di una doppia doppia da 19 punti e 14 rimbalzi.

Nel prossimo turno, in programma domenica 6 dicembre (ore 18), la Sinermatic affronterà in trasferta Piombino. (da.be.)

Sinermatic-Empoli 78-87 (17-30; 37-50; 54-65)

TABELLINO E CRONACA DEL MATCH

Foto Isolapress

Basket serie B, Sinermatic Ozzano stecca la «prima» contro Empoli
Cronaca 27 Novembre 2020

«Un salto in edicola», giornali a ritmo di «rock» nel chiosco Franzoni di Mercatale

Si considera un’edicola «rock». In più, è anche storica. E si potrebbe aggiungere «collinare». Ciascuno di questi aggettivi definisce le peculiarità del chiosco dei giornali di Mercatale, frazione di Ozzano lungo la via Idice. Partiamo dal paesaggio. Siamo già nel pieno della dorsale appenninica che, per chi vive nella zona, proprio da lì inizia e attraversa l’intera penisola.

Non ci sono altre edicole a coprire la vallata fino a Monterenzio e così quella di Mercatale è diventata nel corso degli anni un punto di riferimento per diverse frazioni. Tra Mercatale, Cavaliera e altre località più piccole si arriva a duemila abitanti mal contati. Il flusso veicolare però c’è, con tanto di turismo. «Da qui transitano molti lavoratori che si recano in pianura. Oppure in direzione opposta passano di qui i possessori di seconde case in collina, così come i cercatori di funghi, castagne o marroni di questo periodo», ci racconta Fabrizio Franzoni, padre della titolare Brenda, 31 anni, che con lei si alterna per coprire un turno giornaliero che inizia alle cinque del mattino.

Per gli amanti del rock, e della musica in generale, l’edicola di Mercatale offre chicche imperdibili e rare. «Mio marito è un mancato musicista – scherza mamma Cristina -. Ma è ancora un patito, a sessant’anni, di metal e hard rock. Si definisce metallaro convinto. È sempre alla ricerca di riviste che si fa arrivare anche dall’estero e qui ha fatto l’angolo dei giornali musicali, che ovviamente legge solo lui». (ti.fu.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 26 novembre.

Nella foto: da sinistra, Fabrizio Franzoni, la moglie Cristina con la figlia Brenda

«Un salto in edicola», giornali a ritmo di «rock» nel chiosco Franzoni di Mercatale
Cronaca 27 Novembre 2020

A Ozzano la scuola media Panzacchi al posto della biblioteca

Spunta l’opzione scuola media in biblioteca, in vista dell’abbattimento e ricostruzione della «vecchia» Panzacchi di viale 2 Giugno, che prevede anche un auditorium da 234 posti con camerini e un rifacimento totale della palestra con tanto di tribuna. Tramontata definitivamente l’idea di trasferire temporaneamente i 450 alunni (più 50 di personale) presso l’ex-caserma Gamberini e accantonata quella di container provvisori dove insediare tutte le 18 classi della scuola, prende quota l’idea del trasloco presso il palazzo della Cultura nella vicina piazza Allende, che secondo il sindaco Luca Lelli «rappresenta al momento la soluzione più praticabile».

L’ipotesi del trasferimento in caserma aveva scontentato il Consiglio d’istituto della media Panzacchi perché troppo lontana dal capoluogo e troppo dispendioso, per il Comune, trasformare le «camerate» in aule (l’operazione «trasloco in caserma» era partita da 370 mila euro ma poi era salita a 1,1 milioni), mentre l’ipotesi container «sarebbe costata 1,5 milioni di euro più le spese di progettazione, e occorrerebbero almeno duemila metri quadri di superficie» aggiunge il sindaco. (ti.fu.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 26 novembre.

Nella foto: il palazzo della Cultura a Ozzano 

A Ozzano la scuola media Panzacchi al posto della biblioteca
Cronaca 20 Novembre 2020

La Pieve di Pastino tra degrado e rottami

Il lento declino della Pieve di Pastino sembra giunto ad un punto di non ritorno. Un brutto segnale proviene dalla deviazione del sentiero Cai 801B che prima si snodava tra gli edifici e che l’Università di Bologna (proprietaria dell’aea) e il Comune di Ozzano hanno dovuto imporre per evitare che gli escursionisti passassero in mezzo alle rovine dell’antica chiesa protocristiana dopo che è «emerso un ulteriore degrado delle pareti della Pieve» fanno sapere dall’ufficio stampa di Unibo.

Inoltre, a metà ottobre, è pervenuta la segnalazione che qualcuno ha abbandonato rottami di auto proprio lì nei pressi. Dopodiché un sopralluogo del sindaco Luca Lelli che ha constatato, come già accaduto in passato, lo stato di progressivo abbandono dell’area. La decisione di deviare il percorso escursionistico che passa dai calanchi di Settefonti è stata presa di conseguenza. «Non abbiamo notizie da parte dell’Università di Bologna» commenta il sindaco Lelli. Circa due anni fa è andato deserto l’ultimo bando per la cessione della Pieve, che comprendeva l’oratorio, la canonica, il fienile e nove ettari di terreno circostante. Oltre alla sottostante cripta, forse data- bile a prima dell’anno Mille. «Capisco che sia complicato – ammette Lelli -, perché giustamente l’area è piena di vincoli storici. Per noi rimane un peccato, e per salvarla tentammo diverse opzioni». (ti.fu.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 12 novembre.

Nella foto: la Pieve di Pastino come si presenta oggi

La Pieve di Pastino tra degrado e rottami
Cronaca 19 Novembre 2020

Coronavirus, tamponi gratuiti e su base volontaria per oltre 3.800 dipendenti del gruppo ozzanese Ima

Gli oltre 3.800 dipendenti italiani del gruppo ozzanese Ima e 700 lavoratori della filiera territoriale dall’11 al 13 novembre hanno avuto la possibilità di sottoporsi, su base volontaria, a un tampone per la diagnosi tempestiva di eventuale positività al Covid 19. «Si tratta – fa sapere l’azienda – di un’iniziativa one-shot che consentirà di avere un quadro completo della situazione nelle sedi italiane del gruppo e di monitorare il rischio di contagio».

Nei giorni scorsi, l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, ha visitato il centro servizi di Ima a Ozzano, dove era in corso uno screening. (r.e.)

Nella foto: la visita ad Ima dell’assessore regionale Donini

Coronavirus, tamponi gratuiti e su base volontaria per oltre 3.800 dipendenti del gruppo ozzanese Ima
Sport 19 Novembre 2020

Volley, gli ex campioni Zorzi e Brogioni in diretta da Ozzano insieme al sindaco Lelli

La serata di domenica 15 novembre il Pala Arti Grafiche Reggiani di Ozzano Emilia ha ospitato Andrea Zorzi e Andrea Brogioni, protagonisti della trasmissione «social» intitolata «After hours, la Superlega di notte», dedicata al volley. «È stato un onore per noi ospitare nel nostro palazzetto due così grandi campioni della pallavolo – ha detto il sindaco Luca Lelli -. Ringrazio Giorgio Gambi, presidente della Pallavolo Fatro Ozzano, per avermi invitato ad assistere alla trasmissione e avermi dato la possibilità di salutare in diretta streaming tutti i tifosi del volley». (r.s.)

Nella foto: Brogioni e Zorzi al palasport di Ozzano durante
la trasmissione

Volley, gli ex campioni Zorzi e Brogioni in diretta da Ozzano insieme al sindaco Lelli
Cronaca 14 Novembre 2020

Federico Aurilia eletto nuovo presidente della Pro Loco di Ozzano

Passaggio di testimone al vertice di Pro Loco a Ozzano Emilia. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati eletti il nuovo Consiglio direttivo e il presidente per il mandato 2020/2023. Federico Aurilia è il nuovo presidente (nella foto con il sindaco Luca Lelli), che subentra a Francesco Del Grande.

Il direttivo, invece, è composto da Raimona Raggi (vicepresidente), Luca D’Arco (segretario), Luca Dalla (tesoriere) e i consiglieri Antonella Ciummo, Elio D’Arco, Stefania Fazzi, Anna Mireille Moletti e Barbara Tambini. È stata anche l’occasione per presentare il lavoro che si intende intraprendere nel triennio, caratterizzato da alcuni capisaldi che guideranno l”operato dell’associazione: turismo, cultura e territorio.

Nella foto: il sindaco Luca Lelli e il neo presidente della Pro loco Federico Aurilia

Federico Aurilia eletto nuovo presidente della Pro Loco di Ozzano
Cronaca 6 Novembre 2020

Il Comune «premia» i cittadini che comprano nei negozi di Ozzano

Il Comune di Ozzano Emilia ha attivato il progetto Io compro a Ozzano con il quale ha creato un fondo di 25 mila euro che verrà utilizzato per erogare ai cittadini un contributo economico da spendere nelle attività economiche del territorio.

Fra i requisiti richiesti vi sono l’essere residenti a Ozzano e almeno uno tra: Isee fino a 35 mila euro, avere almeno un componente del nucleo familiare in situazione di disabilità oppure ultrasettantenne, presenza di due figli senza reddito, nucleo familiare che ha perso l’unica fonte di reddito a seguito dell’emergenza Coronavirus oppure nel quale almeno un componente riceve misure di sostegno economico o ammortizzatori sociali.

In base agli acquisti effettuati dal 1° novembre al 6 gennaio 2021, le famiglie riceveranno buoni pari al 10% del totale. Per ottenere i buoni bisogna raggiungere un importo da 400 euro fino a 1.200 euro. L’importo di ogni singolo scontrino non potrà essere superiore a 150 euro. Le richieste di contributo potranno essere presentate dal 7 al 22 gennaio 2021 direttamente all’Urp. I beneficiari dei buoni potranno spenderli presso i negozi aderenti entro il 3 aprile 2021. L’elenco è sul sito del Comune di Ozzano ed esporranno un’apposita vetrofania.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’assessore alle Attività produttive e Commercio, Claudio Garagnani scrivendo all’email claudio.garagnani@comune.ozzano.bo.it. (r.cr.)

Nella foto: la vetrofania presente sui negozi che aderiscono all’iniziativa

Il Comune «premia» i cittadini che comprano nei negozi di Ozzano

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast