Cultura e Spettacoli

Cultura e Spettacoli 28 Febbraio 2021

Dal Carnevale agli spettacoli, dal teatro per i bimbi alla musica: le iniziative a Castel San Pietro viaggiano sul web

Dodici contributi audiovisivi raccolti in una playlist tematica. Sono i lavori, visibili sul canale YouTube del Comune di Castel San Pietro, inviati dalle scuole materne, elementari e medie sul tema «A Carnevale ogni rima vale» proposto dall’assessorato alla Cultura per il periodo festoso appena trascorso. I video sono disponibili, anche ora che il Carnevale è terminato, nel canale YouTube del Comune, che riunisce tante proposte rivolte a diverse fasce d’età, per grandi e per piccoli. Per questi ultimi, c’è un video della rassegna «BimbIATeatro» che contiene spezzoni di esibizioni di Alvalenti, Microband, Mago Megi, Gulliver e Gaby Corbo, collegati da interventi dalla platea del teatro a cura di Davide Dalfiume e di una coppia di artisti.

Alcune tra le proposte riguardano ancora il Carnevale con video dell’associazione culturale Terra Storia Memoria, a cura di Fabio Avoni e Giorgia Bottazzi, che ripercorre la storia del Carnevale castellano, e quello del Corpo Bandistico di Castel San Pietro Terme. (r.c.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 25 febbraio.

Nella foto: Davide Dalfiume in «C’era una volta il teatro»

Dal Carnevale agli spettacoli, dal teatro per i bimbi alla musica: le iniziative a Castel San Pietro viaggiano sul web
Cultura e Spettacoli 28 Febbraio 2021

«Giocamuseo a domicilio» per bambini sul canale YouTube dei Musei civici di Imola

Una raccolta di video pensati per avvicinare i bimbi all’arte, alla storia, alla cultura del territorio in maniera divertente e giocosa. È quanto propongono i Musei civici di Imola sul proprio canale YouTube: la storia della città, la scienza, la storia dell’arte, l’archeologia, lo sviluppo della creatività e della manualità sono gli ambiti in cui si muovono le proposte di «Giocamuseo a domicilio», realizzate con l’intento di promuovere la conoscenza e scoprire la ricchezza del patrimonio culturale cittadino. Ogni video è indirizzato a una certa fascia d’età.

Approfondimenti e proposte su «sabato sera» del 25 febbraio.

Nella foto (dalla pagina Facebook dei Musei Civici di Imola): Palazzo Tozzoni 

«Giocamuseo a domicilio» per bambini sul canale YouTube dei Musei civici di Imola
Cultura e Spettacoli 26 Febbraio 2021

«I Luoghi del Cuore» del Fai, boom di voti per il Giardino degli Angeli. La classifica finale

Buona notizia per Castel San Pietro. In questi giorni, infatti, è uscita la classifica definitiva (clicca qui) «I Luoghi del Cuore» del Fai. Il Giardino degli Angeli, con 6.815 voti totali, è risultato: 1° in provincia di Bologna, 2° in regione Emilia Romagna, 3° in Italia nella categoria «parco urbano» e 47° in Italia nella classifica generale (su oltre 39.500 siti votati). «Un risultato straordinario per il nostro piccolo scricciolo – commentano sulla pagina Facebook del Giardino degli Angeli -, che era partito con l”obiettivo di raggiungere i 2.000 voti necessari per ottenere la targa del FAI. Inoltre siamo stati penalizzati da un anno in cui non abbiamo potuto organizzare i nostri soliti appuntamenti, che ci avrebbero sicuramente portato un po” più in alto. Ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato nella raccolta delle firme e le scuole che ci hanno supportato con oltre 1.000 voti. Ora, grazie a questo prestigioso risultato, potremo anche partecipare al bando Fai per realizzare un bel progetto che farà fare un grande salto di qualità al Giardino».

In classifica anche la Chiesa del Carmine di Medicina ed il Padiglione 1 dell’Osservanza di Imola. (da.be.)

Nella foto (dalla pagina Facebook del Giardino): uno scorcio del Giardino degli Angeli

«I Luoghi del Cuore» del Fai, boom di voti per il Giardino degli Angeli. La classifica finale
Cultura e Spettacoli 22 Febbraio 2021

«Facciamo luce sul teatro», anche lo Stignani di Imola aderisce all’iniziativa nazionale di protesta

Il teatro comunale di Imola Ebe Stignani aderisce all’iniziativa nazionale «Facciamo luce sul teatro» per protestare in maniera silenziosa ma tangibile contro le chiusura dettate dalla pandemia e per chiedere che tutti i lavoratori dello spettacolo non siano lasciati soli. Questa sera, quindi, dalle 19.30 alle 21.30, i  cittadini imolesi, gli abbonati dello Stignani ed i frequentatori delle sue sale sono invitati a presentarsi all’ingresso del teatro che, per l’occasione sarà illuminato e simbolicamente aperto per incontrare di nuovo la cittadinanza. 

«Aderiamo volentieri all’iniziativa dell’Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo – ha commentato l’assessore alla Cultura, Giacomo Gambi – che invita tutte le donne e gli uomini che dirigono i teatri italiani, da quelli più piccoli fino ai grandi teatri nazionali, a illuminare e tenere questa sera aperti i propri edifici. Per una sera torniamo ad incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il pubblico». (da.be.)

Foto dal sito del Comune di Imola

«Facciamo luce sul teatro», anche lo Stignani di Imola aderisce all’iniziativa nazionale di protesta
Cultura e Spettacoli 17 Febbraio 2021

Lo Stignani apre alle visite online, nuovo servizio streaming per le scuole

Nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, il Servizio teatri e attività musicali del Comune di Imola ha ritenuto importante tenere vivo il rapporto con la cittadinanza ed in particolare con gli studenti delle scuole. A fronte quindi della difficoltà ad effettuare uscite didattiche, la direzione del teatro Stignani ha deciso di attivare un servizio di visite guidate in diretta streaming grazie al quale le scolaresche potranno visitare, restando in classe e in totale sicurezza, il teatro in maniera virtuale. «I bambini e i ragazzi sono il pubblico di domani e si sono sempre dimostrati attenti e interessati alle attività proposte in presenza – commenta l’assessore alla Cultura, Giacomo Gambi – se non possono venire a teatro, è il teatro ad andare da loro».

Appoggiandosi a una piattaforma di videoconferenze sarà possibile dialogare e interagire con una guida che condurrà gli studenti alla scoperta del teatro. Grazie all’apporto di filmati e immagini i ragazzi potranno conoscere e ammirare i dettagli architettonici dell’edificio, i fregi e le decorazioni pittoriche, impareranno a conoscerne la struttura e potranno interagire in diretta con la guida. Come per le visite guidate in presenza, i contenuti e l’approccio saranno calibrati in base all’età e la durata della visita terrà conto dell’età dei ragazzi e della soglia di attenzione.

Gli insegnanti interessati al servizio potranno prenotare una visita guidata in streaming scaricando il modulo apposito sul sito dello Stignani per le scuole (sezione Download/Modulistica) ed inviandolo a teatro@comune.imola.bo.it con un preavviso minimo di 10 giorni. Sul modulo di richiesta saranno elencate le istruzioni per accedere al servizio e per collegarsi. Le prenotazioni saranno accolte a partire dal 1 marzo 2021. (da.be.)

Foto concessa dal Comune di Imola

Lo Stignani apre alle visite online, nuovo servizio streaming per le scuole
Cultura e Spettacoli 17 Febbraio 2021

A Carla Chiarini il premio «Miglior lettrice 2020» dal Comune di Medicina

Ieri, all’interno della Biblioteca comunale di Medicina, il presidente del Consiglio comunale con delega alla cultura Enrico Caprara ha consegnato a Carla Chiarini il premio «Migliore lettrice del 2020».

Con un totale di 173 libri chiesti in prestito, Carla, amante in particolare di romanzi d”autore e gialli, ha ricevuto dall’Amministrazione “Storia del mondo in 500 camminate d”autore”, una raccolta di 500 camminate illustrate con i percorsi e i paesaggi più amati dagli artisti, musicisti e scrittori più famosi con l”augurio di poter presto visitare i luoghi illustrati nella pubblicazione. (da.be.)

Nella foto: Carla Chiarini insieme al presidente del Consiglio comunale di Medicina con delega alla cultura Enrico Caprara

A Carla Chiarini il premio «Miglior lettrice 2020» dal Comune di Medicina
Cultura e Spettacoli 16 Febbraio 2021

Lo Stignani scende all’Inferno con John Malkovich e l’Emilia Romagna Festival

Emilia Romagna Festival riparte con John Malkovich’s Inferno. La XXI edizione della kermesse sarà inaugurata, a fine giugno, da un progetto in prima assoluta dedicato a Dante nel settecentesimo anniversario della sua morte, che vedrà sul palco dello Stignani come protagonista John Malkovich, uno dei più grandi attori di tutti i tempi. L’iconico attore hollywodiano proporrà un’interpretazione in chiave contemporanea delle intramontabili terzine dell’Inferno dantesco, restituendo sensazioni ed atmosfere del viaggio di Dante, lo stesso viaggio che ogni essere umano fa, in modo diverso e unico, simbolo di ogni uomo alla ricerca di sé stesso.

Sul palco con Malkovich, il flautista Massimo Mercelli, ideatore del progetto e direttore artistico del festival dall’intuito instancabile, l’ensemble da camera de I Solisti Aquilani e il poliedrico Gabriel Prokofiev, nipote del noto Sergei, per la composizione delle musiche. Lo spettacolo sarà proposto in inglese con proiezioni del testo in italiano, nel solco della lunga relazione fra la lingua dantesca e la lingua inglese nel corso dei secoli, in un lavoro minuzioso sulla parola e il carattere universale dell’opera.

A breve saranno comunicate ulteriori informazioni sullo spettacolo e sulla prevendita dei biglietti. (r.c.)

Nella foto: John Malkovich

Lo Stignani scende all’Inferno con John Malkovich e l’Emilia Romagna Festival
Cultura e Spettacoli 14 Febbraio 2021

Fantaveicoli 2021, a vincere Amedeo Burzacchi con «Chiacchiere di Carnevale». Tutti i premiati

Oggi, a partire dalle 15, in diretta streaming sui canali social di Facebook e Youtube del Comune, Giacomo Gambi, assessore alla Cultura e Elisa Spada, assessora all’Ambiente e alla mobilità sostenibile, hanno premiato gli 8 vincitori delle tre categorie del nuovo concorso «Fantaveicoli 24.0 – un video per Carnevale». Il regolamento (leggi qui) prevedeva la presentazione di un video di massimo 10 minuti con riferimenti ai temi che da sempre hanno caratterizzato il carnevale della città di Imola, quelli del riciclo e della mobilità sostenibile abbinati al tema del carnevale. Sono stati 24 i partecipanti, confermando così il grande interessamento che i cittadini hanno sempre riservato a questa manifestazione. 

La categoria Premio Fantaveicoli 24.0, ha visto l’adesione di 18 fra singoli ed associazioni. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Amedeo Burzacchi, di 20 anni, di Imola, con il suo video “Chiacchiere di Carnevale”. Al secondo e terzo posto troviamo Dai. Danza africana Imola seguiti da Mattia Lo Bianco con i rispettivi video “Afro ri-ciclo. Passi di danza per la terra” e “Iridella e il Carnevale Consapevole”. La categoria Scuole, riservata alle scuole di ogni ordine e grado, ha visto l’adesione di 4 scuole. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata la scuola dell’infanzia Oasi Santa Teresa con il video “Curiamo il nostro mondo”. Al secondo e terzo posto troviamo Scuola statale di Dubaviza (Bielorussia), rappresentati dall’associazione Insieme per un futuro migliore, seguita dalla Scuola dell’infanzia statale Sante Zennaro con i rispettivi video “La nostra nave” e “A Carnevale… l’ambiente vale!”. La categoria Junior, infine, riservata ai partecipanti fino ai 14 anni, ha visto l’adesione di due concorrenti. Ad aggiudicarsi il primo premio sono stati Gabriele e Teresa Rivola con il video “La raccolta”, mentre il secondo premio è stato vinto da Errico e Gigliola Paradisi con il video “Fantaggio, il fantaveicolo di salvataggio”. 

I tre video primi classificati sono stati trasmessi in diretta streaming e verranno caricati sulla pagina Facebook del Carnevale dei Fantaveicoli e sui canali del Comune di Imola YouTube e Facebook. A partire da domani, lunedì 15 febbraio, sarà la volta dei secondi e dei terzi classificati, i cui video verranno pubblicati a cadenza giornaliera sempre sugli stessi canali social. (da.be.)

Nella foto: Amedeo Burzacchi nel suo video “Chiacchiere di Carnevale”; il video preso dalla diretta Fb del Comune di Imola

Fantaveicoli 2021, a vincere Amedeo Burzacchi con «Chiacchiere di Carnevale». Tutti i premiati
Cultura e Spettacoli 14 Febbraio 2021

Fantaveicoli 2021, oggi la sfilata nella piazza «virtuale»: in diretta streaming i video dei vincitori

Cambia il format, ma non cambia l’appeal del Carnevale dei Fantaveicoli. Sono infatti 24 i video pervenuti entro domenica 7 febbraio, termine di scadenza per la partecipazione al concorso per l’edizione 2021, che causa la pandemia, il Comune ha voluto in modalità online, con il titolo Fantaveicoli 24.0 – Un video per Carnevale. Oggi, alle ore 15, i video in concorso saranno presentati in diretta streaming sulla pagina Facebook del Carnevale dei Fantaveicoli e sui canali del Comune di Imola YouTube e Facebook. Presenti l’assessore alla cultura, politiche giovanili e legalità Giacomo Gambi e l’assessora all’Ambiente e mobilità sostenibile Elisa Spada.

Quest’anno, infatti, vista l’emergenza Covid-19, la tradizionale Sfilata dei Fantaveicoli dall’autodromo a piazza Matteotti, nel cuore di Imola, ha lasciato il posto ad un concorso in cui in gara ci sono video o analogo prodotto multimediale dedicato ai temi del riciclo e della mobilità sostenibile, abbinato naturalmente al grande tema del Carnevale.Tre le categorie in concorso: Premio Fantaveicoli 24.0, Scuole e Junior. La categoria Premio Fantaveicoli 24.0, aperta a tutti i partecipanti che non ricadano nelle successive categorie, ha visto l’adesione di 18 fra singoli ed associazioni e prevede 750 euro al primo classificato, 500 euro al secondo e 250 euro al terzo. La categoria Scuole, riservata alle scuole di ogni ordine e grado, ha visto l’adesione di 4 scuole e prevede buoni acquisto per libri o attrezzature tecnologiche (550 al primo classificato, 450 al secondo e 300 euro al terzo). La categoria Junior, infine, riservata ai partecipanti fino ai 14 anni, ha visto l’adesione di due concorrenti e prevede rispettivamente 350 e 250 euro in buoni sconto per libri o attrezzature tecnologiche per il primo o secondo classificato. (da.be.)

Nella foto: l’edizione 2016 del Carnevale dei Fantaveicoli

Fantaveicoli 2021, oggi la sfilata nella piazza «virtuale»: in diretta streaming i video dei vincitori
Cultura e Spettacoli 9 Febbraio 2021

«In compagnia del lupo» su Sky Arte, lo scrittore Carlo Lucarelli racconta il noir delle fiabe

Una serie in cui Carlo Lucarelli conduce il pubblico alla riscoperta delle fiabe del «c’era una volta», svelando – con l’accompagnamento di illustrazioni animate – i risvolti che si celano al loro interno, nella vita dei loro autori, nei fatti di cronaca che le hanno ispirate, nei costumi delle epoche in cui sono nate. «In compagnia del lupo. Il cuore nero delle fiabe» è la nuova produzione originale di Sky Arte realizzata da Tiwi e condotta dallo scrittore a partire dal 15 febbraio, ogni lunedì alle 21.15 (otto puntate per sette serate, il 15 febbraio ne vanno in onda due). Il primo episodio, «Cappuccetto Rosso e i Lupi Mannari», parla della caccia ai licantropi e alle streghe nel 1600. (r.c.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’11 febbraio.

IL DIETRO LE QUINTE DELLA NUOVA SERIE 

Nella foto: Carlo Lucarelli

«In compagnia del lupo» su Sky Arte, lo scrittore Carlo Lucarelli racconta il noir delle fiabe

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast