Posts by tag: a ruota libera

Cronaca 11 Ottobre 2021

Legalità e circondario, nel fine settimana torna il festival itinerante di «A Ruota Libera»

Legalità e circondario imolese, un binomio che prosegue anche nel 2021 e consolida l’impegno delle istituzioni su un tema sempre attuale, soprattutto in questi tempi di emergenza economia e sanitaria. Sabato 16 e domenica 17 ottobre torna infatti A Ruota Libera 2.0, il festival itinerante, diffuso nei 10 Comuni, per sensibilizzare adolescenti e cittadini ad una cultura della legalità e di cittadinanza attiva.

La manifestazione, presentata dal tavolo circondariale della legalità coordinato dalla sindaca delegata Beatrice Poli, è nata un anno fa per liberare la cultura della legalità dopo mesi di chiusura forzata tornando a ri-conoscersi, socializzare, collaborare ed intrecciare esperienze attive sul territorio. Quest’anno si è voluto potenziare l’esperienza dello scorso anno proponendo un progetto promosso dalla Regione Emilia Romagna, a cui si è aggiunta un’importante novità: gli eventi sul territorio, organizzati da Libera Associazioni, sono tutti concentrati in due giorni per dare la possibilità alla comunità di partecipare a più appuntamenti coprendo diverse fasce orarie. 

Ad aprire il festival, sabato 16 ottobre, il Comune di Imola che ospiterà «Guardare la mafia negli occhi: Dall’(A)Emilia alla Romagna», dalle ore 15 alle 17 a Ca’ Vaina (via Saffi 50/b), con ospiti Massimo Manzoli, coordinatore del portale Mafie sotto casa e curatore di «Emilia-Romagna, Cose Nostre», dossier sulle mafie in Emilia-Romagna, ed Elia Minari, giurista, scrittore, esperto di mafie e corruzione che dialogheranno con la cittadinanza sulla presenza delle mafie nella nostra regione. (r.cr.)

Il programma completo su «sabato sera» del 14 ottobre.

Nella foto: la presentazione dell’evento

Legalità e circondario, nel fine settimana torna il festival itinerante di «A Ruota Libera»
Cronaca 10 Ottobre 2020

A Castel Guelfo la prima tappa del festival itinerante «A ruota libera»

Al via oggi da Castel Guelfo la prima tappa del festival itinerante «A ruota libera», ideato da “Libera” in collaborazione con i Comuni del Circondario Imolese. L’idea nasce per trovare un modo giocoso per coinvolgere e sensibilizzare giovani e adolescenti ad una cultura della legalità e stimolare uno spirito critico soprattutto nelle nuove generazioni e nella cittadinanza in generale rispetto al tema del gioco d’azzardo.

Quattro le squadre che hanno partecipato all’evento che si è snodato per le vie del centro occando i punti sensibili del territorio quali le associazioni sportive (Polisportiva Gito e Amaranto Calcio) che da sempre si dedicano ai giovani e li aiutano e guidano in un percorso di crescita volto a valorizzare gli aspetti migliori dello sport. Le atre tappe della sfida hanno toccato il Centro Giovanile sito in Via Gramsci, al piano terra dello stabile che ospita la biblioteca e la sede di Radio Immaginaria, un”altra apprezzatissima realtà guelfese in cui i ragazzi sono protagonisti. Il tutto è concluso con l’ultima tappa all’interno del Palazzo Comunale dove oltre alla premiazione delle squadre, grazie alla generosità degli esercenti guelfesi si è svolta l’assegnazione di una nuova vetrofania “Slot free” alla Pasticceria San Carlo di Poggio e alla testimonianza di alcune delle attività che negli anni scorsi avevano già aderito all’iniziativa. «L’iniziativa è stato un successo e non era certo scontato – ha commentato L’assessore Venturini con delega alla Legalità –. Questa volta è stato un grande lavoro di squadra. Insieme alla mia collega assessore Carbonari, che ha invece la delega alle politiche giovanili, e insieme a Libera e a Radio Immaginaria siamo riusciti nonostante tutti i limiti del momento a focalizzare l’attenzione su di un tema sul quale qui a Castel Guelfo stiamo lavorando da anni». (da.be.)

Foto dell‘evento

A Castel Guelfo la prima tappa del festival itinerante «A ruota libera»
Cultura e Spettacoli 14 Luglio 2020

Libera Imola lancia il festival dei diritti e della cultura antimafia

Il presidio “Alberto Giacomelli” di Imola e del circondario dell’associazione Libera e la cooperativa Officina immaginata lanciano A ruota libera, festival dei diritti e della cultura antimafia diffuso e itinerante in programma fra luglio a dicembre.
Il primo appuntamento, nel chiostro di Palazzo Monsignani da domani a venerdì, sarà Torniamo in campo, una tre giorni di incontri, dibattiti, concerti gratuiti per affrontare temi di urgente attualità: i diritti dei migranti e l’antirazzismo, il caporalato e i beni confiscati.

Si comincia con la tavola rotonda L”approdo-Dialoghi su migrazioni, arte e città inclusive (domani, ore 20) e uno spettacolo di danza africana (ore 21.30).
Musica in pantofole (giovedì, ore 20 e ore 22) e tavola rotonda Tomato Revolution-Perchè parlare di caporalato? gli appuntamenti successivi.
Si chiude con una caccia al tesoro alla ricerca del bene confiscato nel centro di Imola (venerdì, ore 18.30) e con la Silent Disco (ore 21.30). (r.cr.)

Nella foto, dalla pagina Facebook Libera Imola, la Silent Disco 2019

Libera Imola lancia il festival dei diritti e della cultura antimafia

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA