Posts by tag: amministrative

Imola 10 Maggio 2018

#ElezioniImola2018, i candidati della lista di Forza Italia

 Novità nelle file e nella lista presentata da Forza Italia per le prossime amministrative del 10 giugno. La lista, che sostiene Giuseppe Palazzolo, candidato sindaco della coalizione di centrodestra, vede come capolista Nicolas Vacchi, già capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale. 

In tutto i candidati sono ventiquattro, quattordici uomini e dieci donne. Nicolas Vacchi, Mara Barbanera Magistretti, Gianluca Battilani, Silvia Belluzzi, Alberto Biondi, Emilia Buffi, Michele Camporeale, Maristella Carusillo, Donatella Cerabona, Chiara Condello, Franco Dal Re, Alberto Di Giovanni, Francesco Fattore, Graziana Gardelli, Simonetta Gualandi, Matteo Elia Luigi detto “Gigi” Iervolino, Nicola Malatesta, Giulia Massaro, Davide Nanni, Massimo Pollidori, Roberto Rossi, Antonio Silvestro, Luigi Silvestro, Carlotta Toschi.

#ElezioniImola2018, i candidati della lista di Forza Italia
Imola 9 Maggio 2018

#ElezioniImola2018, i candidati della lista civica Imola Più

Anche la lista civica Imola Più, che fa parte della coalizione di centrosinistra che sostiene la candidata sindaco Carmen Cappello, presenta ufficialmente l”elenco con i suoi ventidue candidati consiglieri per le prossime elezioni comunali del 10 giugno.

Sono quattordici uomini e otto donne. Questi tutti i nomi: capolista è Romano Linguerri, seguono Alessandro Mirri, Bahija Afouzar, Cristina Bortolotti, Denis Dal Fiume, Antonio Dall’Aglio, Roberto Filippone, Franca Maria Loprete, Raffaella Manaresi, Massimo Menetti, Doranna Montefusco Fuzzi, Mauro Morotti, Roger Penda Moussongo, Giovanni Perfetti, Chiara Poletti, Alessandra Raggi, Mario Renato Rapanà, Emanuele Salvatori, Ugo Selvatici, Raffaella Viale, Biagio Ximenes, Fabrizio Zoli.

Foto di gruppo dei candidati di Imola Più

#ElezioniImola2018, i candidati della lista civica Imola Più
Imola 8 Maggio 2018

#ElezioniImola2018, i candidati della lista Focus per Imola

Sabato scorso la lista civica Focus per Imola, che fa parte della coalizione di centrodestra che sostiene il candidato sindaco Giuseppe Palazzolo, ha presentato i propri candidati consiglieri comunali presso la sede del comitato elettorale in via Emilia 207.  

Questi i nomi delle tredici donne e dei dieci uomini: Monica Antenucci, Franco Camaggi, Arcangela Cappiello, Jenny Colli, Antonella Costa, Nunzio Di Chiara, Domenico Errani, Mara Fontanini, Sabrina Antenucci, Nicoletta Gagliardi, Giovanni Galassi, Catia Galeotti, Valentina Gambassi, Filippo Maria Gaudieri, Cinzia Gubellini, Marco Lopane, Giacomo Mattiello, Mariacristina Mazzieri, Enzo Pelliconi, Patrizia Rubri, Andrea Sandri, Luca Schioppa, Simona Tonioli. (r.c.)

Foto di gruppo per i candidati della lista Focus per Imola

#ElezioniImola2018, i candidati della lista Focus per Imola
Imola 8 Maggio 2018

#ElezioniImola2018, la sede del comitato elettorale di Carmen Cappello e i candidati della lista del Pd

Ultimi giorni per la raccolta delle firme per poter presentare la propria lista di candidati alle ormai prossime elezioni amministrative del 10 giugno. Sabato scorso Carmen Cappello, candidata sindaco della coalizione di centrosinistra ha inaugurato la sede del suo comitato elettorale in via Emilia 204, sotto al portico su piazza Matteotti.  

Nel contempo il Pd ha ufficializzato la lista con i candidati al Consiglio comunale, che la sostengono. Capolista Marco Panieri, a seguire Fabrizio Castellari, Davide Albertazzi, Marina Conti, Claudio Franceschelli, Giacomo Gambi, Caterina Komel, Sonia Manaresi, Marta Manuelli, Rita Margotti, Ivana Nanni, Mirella Pagliardini, Franco Pascolo, Mario Peppi, Loris Poggioli, Pierangelo Raffini, Cecilia Ricci, Cesare Selvatici, Daniela Spadoni, Pietro Taraborrelli, Marcello Tarozzi, Barbara Tozzoli, Vanna Verzelli e Roberto Visani. In tutto 24 persone, il numero massimo possibile per una lista, tredici uomini e undici donne. (r.c.)

Nella foto Carmen Cappello durante l”inaugurazione della sede del suo comitato elettorale con vari rappresentanti delle liste che la sostengono

#ElezioniImola2018, la sede del comitato elettorale di Carmen Cappello e i candidati della lista del Pd
Imola 4 Maggio 2018

#ElezioniImola2018, quarto sportello e orari di apertura più ampi per le firme, compreso domenica 6

Per agevolare le autentiche delle firme per le liste elettorali dei candidati in vista delle elezioni amministrative di Imola del 10 giugno, il commissario straordinario Adriana Cogode ha deciso l’apertura di un quarto sportello e l’ampliamento ulteriore degli orari degli altri tre attivati in precedenza, a partire dall’apertura domenica 6 maggio dalle ore 9 alle 12 dello sportello presso i Servizi al cittadino (al (secondo piano della Sala Miceti in piazzale Ragazzi del ’99). 

La caccia alle firme sta diventando frenetica con l’avvicinarsi del termine ultimo, con corollario di polemiche e richieste pressanti al Comune di maggiori disponibilità di personale delegato per le autenticazioni.  Il quarto sportello straordinario è stato collocato al primo piano del municipio di piazza Matteotti (di fronte al centralino) e sarà attito tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle 13. 

“In totale, quindi, per assicurare il corretto e regolare andamento delle procedure elettorali e tenuto conto della intervenuta cessazione dalla carica degli assessori e dei consiglieri comunali di Imola, sono aperte quattro sedi comunali, due ordinarie e due straordinarie, nelle quali complessivamente sono attivi 24 funzionari del Comune delegati” precisano dal Comune. 

Come si sa per potersi presentare davvero alle urne nelle prossime elezioni comunali del 10 giugno ciascuna lista dovrà allegare all’elenco dei candidati un minimo 200 e un massimo di 400 sottoscrizioni di elettori imolesi e devono consegnarle certificate entro le ore 12 del 12 maggio. Tra l’altro ogni elettore non può sottoscrivere più di una lista pena un’ammenda da 200 a 1.000 euro. Soprattutto ogni firma va autenticata per legge al momento della sottoscrizione da un notaio o giudice di pace, cancelliere oppure consigliere o assessore comunale o provinciale o circoscrizionale, oppure funzionari (dipendenti) comunali investiti dell’incarico. Le dimissioni del sindaco Daniele Manca hanno reso più complicata la partita  perché non ci sono consiglieri comunali o assessori ai quali chiedere di essere presenti in veste di pubblici ufficiali durante la tradizionale raccolta delle firme ai banchetti. 

Tutti gli orari e gli sportelli a disposizione:
– Servizi al Cittadino (sala Miceti), piazzale Ragazzi del ’99 (secondo piano), orari di apertura 9-13 e 15 -17 tutti i giorni feriali, il martedì  orario continuato 9 – 17.30, domenica 6 maggio ore 9 -12
– Segreteria generale, via Appia 11/B, orari di apertura  9-13 tutti i giorni feriali e il martedì ed il giovedì  dalle 14.30  alle 17:30
– Sportello straordinario presso i locali ex Stato Civile del municipio (piazza Matteotti), orari di apertura 9-13 tutti i giorni feriali
– Sportello straordinario presso il primo piano (di fronte al Centralino) del municipio (piazza Matteotti), orari di apertura 9-13 tutti i giorni feriali. (r.c.)

Nella foto gli uffici presso lo Sportello al cittadino – sala Miceti

#ElezioniImola2018, quarto sportello e orari di apertura più ampi per le firme, compreso domenica 6
Imola 30 Aprile 2018

#ElezioniImola2018, per le firme di lista orari più ampi e 24 funzionari delegati, finora 160 autenticate dagli uffici

Orari ancora più ampi per gli sportelli e ben 24 funzionari comunali delegati all’autentica delle firme. L’ha deciso venerdì la commissaria straordinaria Adriana Cogode per venire incontro ulteriormente alle richieste di partiti e candidati. I giorni passano, con corollario di feste e ponti, e la caccia alle firme degli elettori in città si fa sempre più febbrile. “Al 27 aprile, precisano proprio dal Comune – sono state autenticate dagli uffici comunali complessivamente 160 sottoscrizioni”.

Come si sa per potersi presentare davvero alle urne nelle prossime elezioni comunali del 10 giugno ciascuna lista dovrà allegare all’elenco dei candidati un minimo 200 e un massimo di 400 di sottoscrizioni di elettori imolesi e devono consegnarle certificate entro le ore 12 del 12 maggio. Tra l’altro ogni elettore non può sottoscrivere più di una lista pena un’ammenda da 200 a 1.000 euro. Soprattutto ogni firma va autenticata per legge al momento della sottoscrizione da un notaio o giudice di pace, cancelliere oppure consigliere o assessore comunale o provinciale o circoscrizionale, oppure funzionari (dipendenti) comunali investiti dell’incarico. Le dimissioni del sindaco Daniele Manca hanno reso più complicata la partita  perché non ci sono consiglieri comunali o assessori ai quali chiedere di essere presenti in veste di pubblici ufficiali durante la tradizionale raccolta delle firme ai banchetti.  

Così il Comune ha cercato di venire incontro alle varie esigenze mettendo a disposizione orari più ampi e aperture straordinarie ma a fronte di ulteriori proteste e richieste venerdì scorso ha deciso di ampliare ancora le disponibilità: lo sportello dedicato presso i Servizi per il cittadino nella Sala Miceti (piazzale Ragazzi del ’99, secondo piano) sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 e il martedì con orario continuato fino alle 17.30 (normalmente l’apertura è solo al mattino a parte il martedì). Inoltre è stata spostata dalle ore 12 alle 13 la chiusura dello sportello straordinario attivato nei giorni di mercato martedì, giovedì e sabato presso i locali dell’ex Anagrafe al pian terreno del municipio in piazza Matteotti (l’apertura è alle ore 9). Aperto dalle ore 9 alle 13 tutti i giorni e il martedì ed il giovedì dalle ore 14.30  alle 17:30 anche lo sportello straordinario attivato presso la Segreteria generale del Comune in via Appia 11/b. 

Senza dimenticare l”apertura straordinaria di oggi dello sportello elettorale presso la Sala Miceti dalle ore 9 alle 17, in orario continuato (tutti gli altri uffici comunali sono chiusi).

“Ad oggi non si sono registrate disfunzioni né code o problemi per le autentiche delle sottoscrizioni delle liste presso i propri uffici – precisano  sempre dal Comune  aggiungendo che – l’attesa media degli elettori sottoscrittori si attesta attorno ai 4 minuti”.

Tutte le informazioni sono a disposizione sul sito del Comune, nell’area tematica Speciale elezioni al linkwww.comune.imola.bo.it/aree-tematiche/speciale-elezioni/elezioni-amministrative-2018. (l.a.)

Nella foto il municipio di Imola

#ElezioniImola2018, per le firme di lista orari più ampi e 24 funzionari delegati, finora 160 autenticate dagli uffici
Imola 27 Aprile 2018

#ElezioniImola2018, poco tempo per le liste a caccia di firme, polemica sulle autenticazioni

Mancano meno di cinquanta giorni alle elezioni amministrative di domenica 10 giugno per l’elezione del sindaco e il rinnovo del Consiglio comunale. Le varie liste sono alle prese con la raccolta delle firme: per potersi presentare davvero alle urne ciascuna dovrà allegare all’elenco dei candidati un minimo 200 e un massimo di 400 di sottoscrizioni di elettori imolesi e devono consegnarle entro le ore 12 del 12 maggio. Tra l’altro ogni elettore non può sottoscrivere più di una lista pena un’ammenda da 200 a 1.000 euro.  

La ricerca non si presenta facile considerando che sono almeno una dozzina di liste in lizza e ogni firma va autenticata per legge al momento della sottoscrizione da un notaio o giudice di pace, cancelliere oppure consigliere o assessore comunale o provinciale o circoscrizionale, oppure funzionari (dipendenti) comunali investiti dell’incarico. Le dimissioni del sindaco Daniele Manca hanno reso ancora più complicata la partita (non ci sono consiglieri comunali ai quali chiedere di essere presenti durante la tradizionale raccolta delle firme ai banchetti), e il tempo stringe.  

Da qui una serie di proteste, in particolare da parte delle liste e dei partiti più piccoli. Il Popolo della Famiglia in una nota ha dichiarato che «la democrazia verrà messa in serio pericolo se non verranno presi adeguati provvedimenti amministrativi», mentre Sinistra Unita ha fatto sapere di aver contattato il dirigente del servizio, Valter Laghi, e di aver avuto rassicurazioni in merito, «abbiamo saputo che i consiglieri della Città metropolitana e gli assessori sono considerati alla stregua dei consiglieri provinciali quindi possono autenticare, questo ci faciliterà il compito». Anche la Lega Nord ha inviato una nota oggi con la quale lamenta “Rallenamenti all”ufficio elettorale”.

Il Comune, cioè la commissaria straordinaria Adriana Cogode, dal canto suo, ha cercato di venire incontro alle varie esigenze mettendo a disposizione orari più ampi e aperture straordinarie degli uffici. Per quanto riguarda gli uffici per i Servizi per il cittadino presso la Sala Miceti (aperti normalmente tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle 12 e il martedì con orario continuato fino alle 17.30)  è stata disposta un’apertura straordinaria per il rilascio dei certificati elettorali martedì 8, mercoledì 9 e giovedì 10 maggio con orario continuato dalle ore 8.30 alle 17.30, nonché venerdì 11 maggio con orario continuato dalle ore 8 alle 20 e sabato 12 maggio dalle ore 8 alle 12.

Inoltre, per agevolare l’autentica delle liste, è stata decisa anche l’apertura straordinaria di un apposito sportello, da sabato 28 aprile, nei locali dell’ex ufficio di Stato civile al piano terra del municipio in piazza Matteotti, nelle mattinate di martedì, giovedì e sabato con gli stessi orari degli sportelli presso la Sala Miceti. Un’opportunità importante considerando che molti tradizionalmente raccolgono le firme con i banchetti durante i giorni di mercato.  

«Il Commissario straordinario ha delegato diversi dipendenti comunali che saranno disponibili negli orari ed agli sportelli sopraindicati» precisano dal Comune con un comunicato nel quale sottolineano come «all”indirizzo e-mail elezioni2018@comune.imola.bo.it tutte le forze politiche che intendono partecipare alla competizione possono segnalare eventuali diverse esigenze per concordare aperture straordinarie di uffici comunali o luoghi pubblico con la presenza di operatori autorizzati alla autenticazione delle sottoscrizioni».  

Tutte le informazioni sono a disposizione sul sito del Comune, nell’area tematica Speciale elezioni al linkwww.comune.imola.bo.it/aree-tematiche/speciale-elezioni/elezioni-amministrative-2018. (l.a.)

Nella foto gli uffici per i Servizi al cittadino presso la Sala Miceti

#ElezioniImola2018, poco tempo per le liste a caccia di firme, polemica sulle autenticazioni
Elezioni 10 Aprile 2018

#Imola18: informazioni, curiosità e modalità sul voto del 10 giugno

Domenica 10 giugno i comuni che andranno al voto in Emilia Romagna sono 18. In provincia di Bologna appena due, solo Imola e Camugnano (che ha appena 2000 abitanti). 

Gli elettori chiamati alle urne a Imola saranno 55.316. Potranno votare per l”elezione del sindaco anche cittadini di altro Stato europeo residenti nel territorio comunale.

Per Imola, ente locale con oltre 15 mila abitanti, il voto prevede il ballottaggio nel caso nessuno dei contendenti arrivi alla maggioranza assoluta dei voti validi al primo turno, l”eventuale secondo turno o ballottaggio si svolgerà domenica 24 giugno.

Oltre al sindaco si dovranno eleggere 24 consiglieri comunali. La presentazione ufficiale dei candidati e delle liste alla segreteria del Comune dovrà avvenire dalle ore 8 del 30° giorno e fino alle ore 12 del 29° giorno antecedente la votazione. La lista dei candidati e delle collegate dovrà essere corredata da almeno 200 firme di elettori.

Per le liste e i candidati è vietato l’uso di contrassegni o simboli che riproducono immagini o soggetti di natura religiosa (immagini della croce, della Vergine, dei santi, eccetera), vietato anche l’uso di simboli propri del comune nonché di denominazioni o simboli o marchi di società (anche calcistiche) se non viene autorizzato l’uso da parte della società stessa, sono vietati anche i contrassegni in cui siano contenute espressioni, immagini o raffigurazioni che facciano riferimento a ideologie autoritarie (come le parole «fascismo», «nazismo», «nazionalsocialismo» e simili).

Da notare che è ammessa la possibilità del voto disgiunto, cioè l’elettore potrà tracciare un segno su una lista e su un candidato sindaco ad essa non collegato.  Inoltre al ballottaggio è ammesso un ulteriore collegamento tra liste e candidati, il cosiddetto apparentamento.  

Qualora nessun candidato ottenga la maggioranza assoluta dei voti validi al primo turno saranno ammessi al secondo turno elettorale o ballottaggio i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità di voti tra i candidati è ammesso al ballottaggio il candidato collegato con la lista o il gruppo di liste che ha conseguito la maggiore cifra elettorale complessiva. A parità di cifra elettorale, partecipa al ballottaggio il candidato più anziano di età.

r.c.

Foto d”archivio delle precedenti elezioni amministrative a Imola nel 2013

#Imola18: informazioni, curiosità e modalità sul voto del 10 giugno

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast