Posts by tag: argine

Cronaca 8 Ottobre 2020

Consolidamento dell’argine del torrente Sillaro eroso dalle abbondanti piogge del febbraio 2019

Sono stati avviati da alcune settimane i lavori urgenti di protezione civile per il prolungamento e il rafforzamento della difesa della sponda destra del torrente Sillaro, in località Cascina Vecchia di Imola. Si tratta di un intervento in corrispondenza della strada vicinale ad uso pubblico via Vespignana, all’altezza del numero civico 1, resosi necessario dopo le abbondanti precipitazioni risalenti al febbraio 2019. «L’inizio dell’erosione spondale a ridosso della scogliera esistente si è verificato a circa 400 metri a valle del ponte “Dozza” – spiegano dal Servizio Area Reno e Po di Volano di Bologna dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile -. La difesa spondale è di primaria importanza per proteggere dalle erosioni degli argini, a vantaggio anche della protezione della banchina di via Vespignana».

Per ripristinare e consolidare la sponda è previsto il rialzo della scogliera esistente con un nuovo ordine di massi di circa 80 centimetri e il prolungamento dell’intera difesa spondale verso monte e verso valle. La scarpata sopra la difesa spondale sarà rinforzata con la messa in opera di talee di salici arbustivi, mentre il taglio della vegetazione esistente sarà limitato allo stretto necessario per le lavorazioni necessarie alla realizzazione dell’opera. L’intervento, realizzato dalla società cooperativa Montana Valle del Lamone di Brisighella per un importo stimato in 40 mila euro, è inserito nel Piano dei primi interventi urgenti di protezione civile, in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nel febbraio 2019. (r.cr.)

Nella foto: i lavori sull’argine del Sillaro

Consolidamento dell’argine del torrente Sillaro eroso dalle abbondanti piogge del febbraio 2019
Cronaca 8 Febbraio 2019

Iniziati i lavori di ripristino dell'argine collassato durante la piena del Santerno a San Prospero

Sono iniziati ieri mattina i lavori per il ripristino della porzione di argine collassata in seguito alla piena del fiume Santerno, avvenuto sabato scorso, nell’area di via Cà del Forno, a San Prospero, causando l’allagamento di alcuni terreni circostanti. Sul posto era presente l”assessore alla Protezione civile del Comune di Imola, Maurizio Lelli per un incontro concordato con i tecnici del Servizio Area Reno e Po di Volano della Regione Emilia-Romagna ed i vertici di Cti di Imola, che è proprietaria del terreno crollato e dei campi nei quali il fiume è esondato.

Il proprietario del terreno si è attivato subito per ripristinare il tratto, di circa una ventina di metri di lunghezza, che è crollato, colpa anche delle tane di animali presenti nel terrapieno. Dall’incontro è emerso che serviranno circa mille metri cubi di terra per ripristinare la falla. I lavori dovrebbero concludersi entro la fine della prossima settimana, con la Protezione Civile del Comune che seguirà giorno per giorno l’evolversi dell”intervento. «Ringrazio la Cti per la massima disponibilità e tempestività – ha commentato Lelli -. Come Amministrazione comunale chiederemo quanto prima un incontro urgente con la Regione, ed in particolare con l’assessorato alla Protezione civile, al fine di definire i piani per fronteggiare i rischi idrogeologici. Serve infatti una pianificazione anche a lungo termine, rispetto a questo tipo di rischio, a cominciare da quello dell’esondazione dei fiumi, per non dovere intervenire solo dopo che i danni sono stati fatti. La nostra priorità, infatti, è la tutela del territorio». (d.b.)

Nella foto: i lavori sull”argine del Santerno a San Prospero

Iniziati i lavori di ripristino dell'argine collassato durante la piena del Santerno a San Prospero

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast