Posts by tag: arti grafiche reggiani

Cronaca 24 Gennaio 2021

Innovatori responsabili 2020, tra le aziende premiate dalla Regione anche Antreem e Curti

Dopo Arti Grafiche Reggiani di Ozzano anche le aziende Antreem di Imola e Curti di Castel Bolognese hanno appena ottenuto dalla Regione Emilia Romagna il premio «Innovatori responsabili 2020», un riconoscimento (non è previsto denaro) riservato a quelle realtà che investono in un’economia inclusiva ed ecosostenibile puntando sull’innovazione tecnologica.

Con il progetto Persone al centro, Antreem è stata premiata nella categoria Ged (Gender Diversity & Equality), che punta a valorizzare le persone, i loro punti di forza e aspirazioni. Tra i progetti premiati con menzione speciale ci sono Recupero fibre di carbonio da materiali compositi a matrice polimerica rinforzata di Curti (categoria imprese oltre i 250 dipendenti). (r.e.)

Nella foto: l’amministratore delegato di Antreem Fabio Poli e l’ingegner Cristian Tosi di Curti

Innovatori responsabili 2020, tra le aziende premiate dalla Regione anche Antreem e Curti
Economia 14 Gennaio 2021

La Regione Emilia-Romagna premia l’azienda ozzanese Arti Grafiche Reggiani per il primo packaging plastic free

Da tempo la Regione Emilia-Romagna investe sulla responsabilità sociale come fattore di innovazione e sviluppo delle imprese tanto da istituire un riconoscimento dal titolo «Premio Responsabilità sociale d”impresa- Innovatori Responsabili». Giunto ormai alla sesta edizione mira a dare un riconoscimento a quegli imprenditori e, di conseguenza a quelle imprese, che investono in un’economia inclusiva ed ecosostenibile puntando sulla ricerca e sull’innovazione tecnologica includendo l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili. Quest’anno, fra le aziende premiate, c’è l’ozzanese Arti Grafiche Reggiani, azienda a conduzione familiare che è sul mercato da più di 50 anni. Fondata nel 1967 da Guido Fabbiani e Amedeo Reggiani, oggi viene gestita dalla seconda generazione, vale a dire dai fratelli Fabrizio, Fabia e Federico Fabbiani.

Proprio partendo da questi principi, Fabrizio Fabbiani ha ideato e brevettato «Eco-Logiko» un contenitore interamente realizzato in cartoncino, dotato di un sistema apri-chiudi antieffrazione applicato ad un astuccio macchinabile a livello industriale. Vale a dire che il prodotto col quale si intende riempirlo, sia esso di carattere alimentare o di altro genere, può essere inserito da un macchinario apposito, ma a differenza di tutti gli altri contenitori macchinabili eco-Logiko può essere successivamente aperto e richiuso dal consumatore mantenendo l’integrità del prodotto e del contenitore.  La realizzazione di un’apertura con antieffrazione e con possibilità di richiusura unita all”assenza di materiale plastico fanno di “eco-logiko” un packaging in grado di garantire un”ottima conservazione del prodotto, un risparmio di materia prima, una notevole facilitazione delle attività di riciclo, un”ottimizzazione della logistica unita ad una semplificazione del sistema di imballo e ottimizzazione dei sistemi produttivi. (da.be.)

Nella foto: i fratelli Fabbiani, da sinistra Federico,  Fabia e Fabrizio con l’assessore Garagnani e il sindaco Lelli presentano la targa ricevuta per il premio «Innovatori Responsabili»

La Regione Emilia-Romagna premia l’azienda ozzanese Arti Grafiche Reggiani per il primo packaging plastic free

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast