Posts by tag: Basket

Sport 19 Maggio 2019

Basket C Gold, niente finale play-off per la Vsv Imola che si arrende in gara-3 contro Bologna Basket

Esattamente come l”anno scorso, anche in questa stagione la Vsv Imola esce di scena in semifinale play-off. Questa volta per mano di Bologna Basket che, in gara-3, supera in casa 74-69 i gialloneri e si giocherà così la promozione in finale contro Rimini.

Gialloneri che impattano bene il match, grazie ad un Percan ispirato, ma cedono piano piano il passo ai padroni di casa. Dopo l”intervallo lungo Bologna Basket, infatti, si mette nelle mani soprattutto di Fontecchio e ricuce lo strappo. Il quarto periodo, però, come da previsioni è quello decisivo: Imola scappa a +9 a poco più di quattro minuti dal termine, ma otto punti consecutivi di Losi rimettono tutto in gioco. Ad un minuto dalla sirena Fontecchio porta avanti di una lunghezza i suoi, seguito poi a ruota dalla tripla dell”ex Fin a 15 secondi dalla fine che vale il +4 per i bolognesi. Aglio ai liberi fa solo uno su due, Losi non sbaglia e per Imola è così finito il sogno play-off.

Foto tratta dal sito della Vsv Imola

Tabellino

Bologna Basket-Npc 74-69 (11-19, 33-38, 55-57)

Bologna Basket: Losi 19, Guerri, Fin 7, Fontecchio 24, Mazzocchi ne, Polverelli 4, Cortesi 16, Antola ne, Folli 2, Bartolini ne, Legnani 2, Tugnoli. All. Lolli.

Imola: Nucci 3, Percan 25, Magagnoli 4, Zhytaryuk 4, Aglio 11, Dal Fiume 4, Turrini ne, Murati ne, Casadei 12, Giuliani ne, Zani ne, Dalpozzo 6. All. Tassinari.

Basket C Gold, niente finale play-off per la Vsv Imola che si arrende in gara-3 contro Bologna Basket
Sport 18 Maggio 2019

Basket A2, le pagelle di fine stagione dell'Andrea Costa secondo «sabato sera»

Salvezza doveva essere e così è stato. Missione compiuta, senza grandi difficoltà, con andamento ondivago, senza picchi in un senso o nell’altro. La Naturelle ha finito in calando (secondo una moda in voga da tempo in via Valeriani) e nel complesso non ha quasi mai esaltato, tranne che a Verona. Ma poi, basta andare indietro con la mente e ripensare all’organico costruito con uno dei budget più modesti di tutta l’A2, all’infortunio di Prato (alla seconda giornata), che mai è stato sostituito, per capire che Di Paolantonio e i suoi «vecchietti» hanno fatto quasi un’impresa. Anche perché solo due uomini (entrambi di pelle scura… ma senza capelli) sono stati veramente determinanti e altri tre (uno nato in Portogallo e gli altri due alti più di 2 metri) molto produttivi solo a intermittenza. Fino a sei turni dal termine è sempre stata virtualmente al play-off e se non li ha raggiunti… chissenefrega. A ottobre 2018, per una stagione così, tutti ci avrebbero messo più di una firma. Ecco quindi, come da tradizione, le pagelle di fine stagione targate «sabato sera»:

Naturelle 5,88 (30 partite) (casa: 6,01; fuori: 5,75). Con le prime tre non ha toccato palla, ma ci può stare. La doppia batosta con Ravenna e soprattutto quelle con Jesi e Cento sono le sole macchie indelebili di una squadra costruita a trazione anteriore, che ha esibito alcune buone giornate in avanti, ma dietro è stata spesso un pianto. Doveva salvarsi, non è mai stata in pericolo e questo è il suo scudetto. Merito dell’esperienza e del trio «DiPa», «BJ» e «Tim».

Il migliore? Raymond 6,65 (30) (casa: 7,37; fuori: 5,93). La polizza salvezza di «DiPa», che l’ha preso a ragion veduta. A volte è sembrato bolso e sfiatato, ma nel momento decisivo la sua leader ship e le smisurate doti tecniche hanno spesso fatto le fortune della Naturelle. Un colosso in tutti i sensi, ma anche un fenomeno nei «battezzi», per spremersi al massimo quando contava e invece prendersi qualche vacanza in certi match impossibili. (p.p.)

L”articolo completo e i voti di tutti i giocatori biancorossi su «sabato sera» del 16 maggio.

Nella foto (Isolapress): B.J. Raymond

Basket A2, le pagelle di fine stagione dell'Andrea Costa secondo «sabato sera»
Sport 15 Maggio 2019

Basket C Gold, rimandato alla «bella» il sogno finale play-off della Vsv Imola

Tutto da rifare per la Vsv Imola che, dopo la vittoria in gara-1, cade 81-77 al Ruggi nella seconda sfida della semifinale play-off contro Bologna Basket.

Come nei 40 minuti in terra bolognese il match viaggia sulle ali dell”equilibrio per i primi tre quarti, con Imola che, dopo un primo parziale sottotono, pare avere l”inerzia della partita a favore. Nell”ultimo quarto, però, Bologna Basket, guidata da Cortesi, chiude ogni varco in difesa e per i gialloneri è notte fonda. Inutile il tentativo di rimonta finale con le due triple consecutive di Percan e Magagnoli.

Ora, quindi, tutto si deciderà alla «bella», in programma domenica 19 (ore 18) a Bologna. Chi vincerà sfiderà Rimini in finale. 

Nella foto (dal sito della Vsv Imola): Magagnoli

Tabellino

Npc-Bologna Basket 77-81 (28-32, 51-45, 65-61)

Imola: Nucci 5, Percan 21, Magagnoli 18, Zhytaryuk 11, Aglio 8, Dal Fiume 2, Turrini ne, Murati ne, Casadei 10, Giuliani, Zani, Dalpozzo 2. All. Tassinari.

Bologna Basket: Poluzzi, Losi 11, Guerri 4, Fin 10, Fontecchio 8, Mazzocchi, Polverelli 4, Cortesi 25, Antola ne, Folli 5, Bartolini ne, Legnani 14. All. Lolli.

Basket C Gold, rimandato alla «bella» il sogno finale play-off della Vsv Imola
Sport 12 Maggio 2019

Basket C Gold, la Vsv Imola sbanca Bologna Basket in gara-1 della semifinale play-off

Successo fondamentale per la Vsv Imola che si aggiudica 73-72 gara-1 della semifinale play-off, espugnando così il parquet di Bologna Basket.

La squadra di Tassinari, dopo un primo quarto avanti, ha subìto la rimonta dei padroni di casa che, nel secondo tempo, hanno però dovuto cedere lentamente il passo alla maggior precisione degli imolesi. Emblematico l”ultimo parziale dove le difese hanno prevalso sugli attacchi e i gialloneri hanno concesso solo 8 punti a Bologna Basket. Inutile nel finale la tripla di Cortesi.

Ora la serie si sposta a Imola. Mercoledì 15 (ore 21), infatti, al Ruggi andrà in scena gara-2. Una vittoria garantirebbe alla Vsv la qualificazione alla finale, sennò tutto si giocherà nella «bella» in terra bolognese. (d.b.)

Foto dal sito della Vsv Imola

Tabellino

Bologna Basket-Npc 72-73 (19-21, 46-43, 64-60)

Bologna Basket: Poluzzi 3, Losi 12, Guerri, Fin 13, Fontecchio 22, Mazzocchi ne, Polverelli 2, Cortesi 14, Antola ne, Tugnoli ne, Folli 2, Bartolini ne. Legnani 4. All. Lolli.

Imola: Nucci 8, Percan 9, Magagnoli 3, Zhytaryuk 18, Aglio 15, Dal Fiume 6, Turrini ne, Murati ne, Casadei 10, Giuliani, Zani ne, Dalpozzo 4. All. Tassinari.

Imola

Basket C Gold, la Vsv Imola sbanca Bologna Basket in gara-1 della semifinale play-off
Sport 12 Maggio 2019

Basket A2, il numero uno dell'Andrea Costa Domenicali torna a parlare: «Punto di non ritorno, ora basta alle perdite»

«Siamo ad un punto di non ritorno. Se non arriveranno nuovi soci e sponsor, è chiaro che questo club non potrà più avere le questioni sportive al vertice dei propri obiettivi. Andare avanti così è sempre più problematico e d’ora in poi il nostro primo comandamento sarà: no alle perdite. Se questa strada dovesse portarci in serie B, ce ne faremo una ragione». Le parole di Gianpiero Domenicali mancavano da un po’ di tempo (per via di problemi fisici e personali, che lo hanno tenuto lontano dalla squadra per tutto questo inizio di 2019) ma anche questa volta il numero uno di via Valeriani ha voluto fare chiarezza sul presente e soprattutto sul futuro dell’Andrea Costa, per cui anche quest’anno le cose sono andate molto meglio in campo che fuori.

Prima di tutto, come sta?

«Non bene. Sto faticosamente uscendo da un intervento più complicato del previsto e anche un problema fisico di mia moglie ha creato una situazione pesante».

E’ stata la sua stagione più complicata all’Andrea Costa?

«Tutte queste vicissitudini mi hanno tenuto lontano dalla squadra, a cui prima dedicavo 10 o 11 ore al giorno, ma che ho ridotto a 3, massimo 5. Il gruppo, come ha confermato coach Di Paolantonio, ne ha sofferto (quasi come la mancanza di Prato) e purtroppo non mi sono goduto in pieno la Naturelle che, nonostante tutte le difficoltà, ha prodotto una gran stagione».

Se il 2019 è stato pieno di problemi, non è che l’anno scorso ci siano state rose e fiori per voi.

«E’ vero. La vicenda legata all’inchiesta della Guardia di Finanza è stata pesante, nonostante ne fossi solo minimamente coinvolto. I problemi familiari, dopo quella botta, non sono stati facili da superare». (p.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 9 maggio.

Nella foto: Gianpiero Domenicali

Basket A2, il numero uno dell'Andrea Costa Domenicali torna a parlare: «Punto di non ritorno, ora basta alle perdite»
Sport 7 Maggio 2019

Basket A2, si è dimesso il direttore sportivo dell'Andrea Costa Tommaso Bergamini

Dopo cinque anni le strade dell”Andrea Costa e del direttore sportivo Tommaso Bergamini si separano.

Lo ha annunciato la stessa società biancorossa con un comunicato stampa, annunciando come ieri l”ormai ex dirigente imolese abbia rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili. (d.b.)

Nella foto (dal sito dell”Andrea Costa): Tommaso Bergamini

Basket A2, si è dimesso il direttore sportivo dell'Andrea Costa Tommaso Bergamini
Sport 5 Maggio 2019

Basket A2, parola al coach dell'Andrea Costa Di Paolantonio: «Futuro: ho idee chiare, serviranno più giovani»

Da più di 15 anni, da quando è tornata in A2, la lotta per la salvezza è stata una compagna inseparabile dell’Andrea Costa, che troppe volte (tre) l’ha mancata e in tante altre occasioni l’ha guadagnata quasi all’ultimo sospiro. Da due stagioni questo traguardo viene centrato con largo anticipo e se l’anno scorso fu magnifico il lavoro di Demis Cavina, altrettanto prezioso è stato quello di Emanuele Di Paolantonio in questa. Al primo colpo, lontano dalla sua terra, il tecnico teramano ha centrato l’obiettivo primario di via Valeriani, mettendosi dietro tante squadre più accreditate e facoltose.

Allora «Dipa», sei soddisfatto?

«Assolutamente sì. La società ci chiedeva la salvezza senza playout e l’esserci riusciti con un mese d’anticipo e senza Prato è un motivo d’orgoglio per tutti noi».

E’ stata un’impresa?

«Forse esagerate, ma di sicuro è un risultato sopra le righe, perché, oltre a Montegranaro, siamo gli unici a non aver fatto mercato, nonostante la mancanza del capitano. Siamo stati bravi a stare sul pezzo e poi il lavoro ha pagato».

Potevate fare di più?

«Arrivare ai play-off sarebbe stato un piacere per tutti, ma la salvezza è comunque un risultato importante. Certe vicissitudini hanno pesato, alla fine ci è mancato qualcosa ed è stato difficile fare allenamenti competitivi. Siamo arrivati alle ultime giornate col fiato corto». (p.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 2 maggio.

Nella foto: coach Di Paolantonio

Basket A2, parola al coach dell'Andrea Costa Di Paolantonio: «Futuro: ho idee chiare, serviranno più giovani»
Sport 3 Maggio 2019

Basket C Gold, gara-3 si colora di gialloblù e Castel Guelfo centra la salvezza

Missione compiuta per Castel Guelfo che in gara-3, battendo 88-79 Montecchio in casa, ha così centrato la salvezza. 

Ospiti più smaglianti in avvio, ma la squadra di coach Serio è in serata e rimane aggrappata al match. Musolesi e Saccà sono immarcabili, così i gialloblù ricuciono lo strappa e chiudono avanti all”intervallo lungo. E”, però, nel terzo parziale che Castel Guelfo piazza il break decisivo, Montecchio prova a resistere e a rientrare negli ultimi dieci minuti, ma senza riuscirci. Il palaMarchetti può così esplodere di gioia: anche il prossimo anno Castel Guelfo giocherà in C Gold.  

Tabellino

Prosic-Montecchio 88-79 (19-23, 39-34, 66-55)

Castel Guelfo: Musolesi 33, Saccà 17, Pieri 3, F. Govi 6, Grillini 7, Bergami 6, Lugli 7, Santini 5, Bonazzi, Baccarini 4. All. Serio.

Montecchio: Bertolini 10, Vecchi 12, Vanni 9, Negri 8, Astolfi 25, Seclì 2, Borghi ne, Guidi 4, Riccò 6, Gruosso 3. All. Martinelli.

Nella foto: time-out gialloblù

Basket C Gold, gara-3 si colora di gialloblù e Castel Guelfo centra la salvezza
Sport 1 Maggio 2019

Basket C Gold, gara-2 sorride alla Vsv Imola che vola in semifinale play-off

Anche in gara-2 dei quarti play-off la Virtus Spes Vis Imola ha superato, questa volta a domicilio, Ferrara (88-74 il finale) e si è qualificata per la semifinale play-off dove affronterà una tra Bologna Basket e Anzola (i primi in vantaggio 1-0, con la seconda sfida in programma stasera dalle ore 20).

A partire meglio è stata però sicuramente Ferrara, tanto da scappare subito avanti. Imola, nel secondo parziale, però ha reagito alla grande in attacco grazie ai colpi di Percan e Magagnoli, entrambi implacabili dall”arco, ed è arrivata al comando all”intervallo lungo. Nel terzo parziale i gialloneri hanno legittimato il vantaggio, pur concedendo troppo in difesa agli avversari, con i colpi dei Fab Five (Nucci, Aglio, Casadei, Percan e Zhytaryuk). Ultimi dieci minuti utili sono per le statistiche e per sancire il successo meritato della squadra di Tassinari. (d.b.)

Tabellino

Ferrara-Npc 74-88 (20-14, 36-41, 59-69)

Ferrara: Davico 18, Favali 3, M. Ghirelli 6, Mandic 12, Farioli 13, Caselli, Cattani 2, L. Ghirelli, Lorenzi ne, Magni 15, Petronio 5,Vigna. All. Furlani.

Imola: Dal Fiume 2, Casadei 18, Magagnoli 9, Zhytaryuk 11, Aglio 17, Turrini ne, Nucci 13, Percan 18, Murati ne, Giuliani, Zani ne, Dalpozzo. All. Tassinari.

Foto tratta dal sito della Vsv Imola

Basket C Gold, gara-2 sorride alla Vsv Imola che vola in semifinale play-off
Sport 30 Aprile 2019

Basket C Gold, Castel Guelfo espugna Montecchio e porta la serie play-out alla «bella»

Castel Guelfo doveva solo vincere per mandare la serie a gara-3 e l”ha fatto superando 75-70 Montecchio in trasferta. 

I padroni di casa hanno comandato le operazioni per ben più di 30 minuti, arrivando all”ultimo riposo avanti di 11 lunghezze. La squadra di Serio, però, ha avuto il merito di non mollare fino alla fine, con un quarto parziale da favola, trascinata in attacco da Saccà e Flippo Govi. Decisiva nel finale la freddezza ai liberi di Musolesi.

Come detto, quindi, ci vorrà la «bella» per decidere chi si salverà oppure dovrà affrontare una tra Bertinoro e San Lazzaro. Appuntamento venerdì 3 maggio (ore 21) al palaMarchetti di Castel Guelfo.

Tabellino

Montecchio-Prosic 70-75 (14-12, 41-34, 59-48)

Montecchio: Bertolini 18, Vecchi 8, Vanni 11, Negri 14, Astolfi 8, Seclì 5, Borghi ne, Guidi 1, Riccò 3, Gruosso 2. All. Martinelli.

Castel Guelfo: Musolesi 9, Saccà 21, Pieri, F. Govi 18, Grillini 7, Bergami 9, Lugli 9, Santini 2, Bonazzi, Bastoni ne, Baccarini. All. Serio.

Nella foto: coach Serio

Basket C Gold, Castel Guelfo espugna Montecchio e porta la serie play-out alla «bella»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast