Posts by tag: Basket

Sport 24 Ottobre 2018

Basket A2, Raymond e Simioni non bastano alle Naturelle per superare Verona

Terza sconfitta consecutiva per le Naturelle Imola che, dopo Fortitudo e Piacenza, perdono al Ruggi 88-86 contro Verona, al termine di un match dai due volti e da un finale punto a punto che purtroppo per i biancorossi ha premiato i veneti.

Le due formazioni partono fortissimo ed entrambe mettono sul parquet un ottimo gioco di squadra. Fultz da una parte e Amato dall”altra trascinano i compagni, ma Verona con Candussi e Severini allungano fino al 27-17. In casa biancorossa sale in cattedra Raymond ma alla prima sirena il tabellone indica 31-20 per gli ospiti. Nel secondo quarto Verona continua a martellare in attacco, mentre Imola non trova la via del canestro che pare stregato. Simioni accorcia le distanze e prova a ricucire il divario, anche se all”intervallo lungo il punteggio è 50-37.

Nel secondo tempo Verona prova subito ad allungare ma le Naturelle mettono paura agli ospiti riducendo il divario sotto la doppia cifra. La Tezenis contrattacca e ci vogliono Crow e il solito Raymond per riportare Imola in scia fino al -2 di fine terzo quarto (66-64). Nei primi minuti dell”ultimo parziale si segna con il contagocce fino alla perfetta parità a sei minuti dalla sirena finale. Da lì in poi è tutto un punto a punto al cardiopalma: Fultz manda in estasi il Ruggi con la tripla del pareggio a 35 secondi dalla conclusione e Raymond (ancora lui) con un’azione personale trova il canestro da sotto la plance per il vantaggio biancorosso, subito però smorzato dalla tripla veronese a a pochi attimi dalla fine (88-86). Coach Di Paolantonio allora chiama time-out, Imola ha la palla in mano, servito Raymond che fa canestro.. ma a sirena scaduta.

Nel prossimo turno le Naturelle affronteranno, sabato 27 (ore 20.30), in trasferta Mantova.

d.b.

Tabellino

Le Naturelle Imola Basket–Scaligera Basket Verona 86-88 (20-31, 37-50, 64-66)

Imola: Ndaw ne, Montanari, Crow 8, Wiltshire ne, Fultz 12, Calabrese ne, Bowers 7, Rossi 10, Simioni 18, Raymond 31, Magrini. All. Di Paolantonio.

Verona: Dieng 3, Ferguson 16, Amato 10, Candussi 30, Henderson 11, Maspero 6,Udom 2, Quarisa, Severini 10, Ikangi ne. All. Dalmonte.

Nella foto: Alessandro Simioni

Basket A2, Raymond e Simioni non bastano alle Naturelle per superare Verona
Cronaca 24 Ottobre 2018

Taglio del nastro e subito primo torneo per il nuovo campo da basket di Portonovo

Bella novità nella frazione medicinese di Portonovo. Domenica scorsa è stato inaugurato il nuovo campo da basket all’aperto e il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Matteo Montanari e dei rappresentanti del Gruppo Sportivo Portonovese e dell’Associazione Pro Portonovi’s.

Subito dopo una polentata in compagnia, si è tenuto il 1° torneo di basket inaugurale, orgogliosamente «casereccio», tra le squadre «Alimentari Roberto e Laura», «Bar di Portonovo» e «Nuova forneria di Silvia e Samuela». (r.s.)

Nella foto: il momento del taglio del nastro e i primi tiri a canestro 

Taglio del nastro e subito primo torneo per il nuovo campo da basket di Portonovo
Sport 24 Ottobre 2018

Basket A2, Le Naturelle-Verona e la quarta sfida tra Lorenzo Dalmonte e il padre Luca

Alle ore 21 di stasera, al «palaRuggi» di Imola andrà in scena un match che per il basket imolese e per l’Andrea Costa avrà un valore e un significato anche superiore. Sul parquet di casa, la Naturelle ospiterà la Tezenis Verona, una squadra costruita per correre in testa e per guadagnarsi un play-off pregiato, più che la promozione diretta in serie A. Al fianco di coach «Dipa» sulla panchina imolese ci sarà Lorenzo Dalmonte (per la quinta stagione di fila assistente in biancorosso), mentre dall’altra parte del tavolo della giuria ci sarà il padre Luca, che per la quarta volta sarà avversario del figlio. «Sarà ancora una volta un match particolare – svela Lollo – anche se ripensando al match dello scorso marzo, non ci sarà più l’emozione della prima volta. Prima della partita sarà bello riabbracciare mio padre, ma poi alla palla a due, la testa sarà concentrata in una sola direzione».

La dura lezione che avete impartito a Verona in precampionato quanto può condizionarvi?

«Non dovrà farlo, perché stiamo parlando di una amichevole nella quale entrambe le squadre cercavano una identità. Stasera sarà tutta un’altra cosa».

Veniamo a te. Si può essere sorpresi di vederti ancora qui?

«In estate ho passato almeno un mese a pensarci. Sono stato in contatto con Imola, ma anche con altre squadre e poi ho deciso di restare all’Andrea Costa, perché mi ha voluto e ne sono contento».

Negli ultimi tre anni hai «assistito» tre coach diversi. E’ stato complicato?

«Per ogni assistente il compito primario è capire le richieste del capo e non è stato facile farlo alla svelta. In tutti e tre i casi la qualità delle persone ha fatto la differenza».

C’è la sensazione che in questa stagione tu abbia più responsabilità, un po’ come due anni fa con Ticchi.

«Non è sbagliato pensarlo: con Emanuele c’è una quotidiana condivisione del lavoro e del piano partita. Lui si fida di me, mi dà molto spazio e ne sono molto contento. Alla fine quel che conta è andare nella stessa direzione e noi ci andiamo».

Cos’ha di particolare Di Paolantonio?

«E’ un tecnico, ma anche una persona, di grande qualità, che riesce a trasmettere serenità a tutti noi, con naturalezza incredibile. Allo stesso tempo è però determinato in ogni scelta che propone».

Il fattore campo, che già contro Udine è stato determinante, potrà essere la vostra arma vincente anche in questa stagione, in chiave salvezza?

«La spinta del nostro pubblico è chiaramente un fattore importante, ma in questa stagione dobbiamo giocare tutte le partite con grande energia e se siamo in casa o fuori non ci deve interessare».

p.p. 

L”articolo completo su «sabato sera» del 18 ottobre.

Nella foto (Isolapress): Luca e Lorenzo Dalmonte

Basket A2, Le Naturelle-Verona e la quarta sfida tra Lorenzo Dalmonte e il padre Luca
Sport 21 Ottobre 2018

Basket C Gold, niente impresa per la Vsv a Rimini

Niente da fare per la Vsv Imola che esce sconfitta dal palaFlaminio di Rimini per 83-73

I gialloneri di Tassinari dovevano fare l”impresa per conquistare i due punti in riviera e non sono andati poi così lontani nel fare il «colpaccio». Il match pareva già chiuso a fine primo tempo, ma la caparbietà imolese e la gran serata della coppia Percan-Magagnoli hanno guidato una rimonta che aveva riportato la Vsv a contatto all”inizio del quarto periodo. Rimini, però, ha dimostrato di essere una gran corazzata e di chiudere il match al momento giusto, seppur con un leggero spavento.

Nel prossimo turno, in programma domenica 28 (ore 18), la Vsv affronterà al Ruggi Montecchio.

d.b.

Tabellino

Rimini-Npc 83-73 (28-15, 50-34, 62-57)

Rimini: Bianchi 16, Dini 8, Rivali 5, Broglia 14, F. Bedetti 25, Vandi ne, Pesaresi, Moffa, Ramilli ne, Chiari ne, L. Bedetti 12, Saponi 3. All. Bernardi.

Vsv: Dal Fiume 10, Percan 21, Magagnoli 17, Zhytaryuk 11, Aglio 8, Turrini ne, Nucci 6, Murati ne, Casadei ne, Giuliani, Dalpozzo. All. Tassinari.

Nella foto: Lorenzo Dalpozzo

Basket C Gold, niente impresa per la Vsv a Rimini
Sport 21 Ottobre 2018

Basket serie B, prima sconfitta in campionato per la Sinermatic Ozzano

Prima sconfitta stagionale per la Sinermatic Ozzano che torna da Padova con una sconfitta per 80-64.

Break importante già ad inizio primo quarto con i padroni di casa che prendono subito il largo e non vengono più ripresi dai biancorossi. Ozzano cerca di rientrare in partita con un super Dordei (doppia doppia da 22 punti e 11 rimbalzi), soprattutto nel quarto periodo quando arrivano a-5 grazie alla tripla di Corcelli. Padova, però, regge il colpo e mette in cassaforte il risultato.

Nel prossimo turno la Sinermatic affronterà, giovedì 25 (ore 20.30), in trasferta Orzinuovi, mentre domenica 28 (palla a due alle 18) ospiterà Cremona.

d.b.

Tabellino

Padova-Sinermatic Ozzano 80-64 (18-10, 38-26, 60-41)

Padova: Motta 16, Verzotto, Bovo 8, Filippini 14, Schiavon 6, Piazza 9, Ferrari 14, Meneghin ne, Basso, Pellicano ne, Visone 2, De Nicolao 11. All. Rubini.

Ozzano: Morara 3, Agusto 2, Folli 10, Chiusolo 7, Dordei 22, Masrè, Mastrangelo 6, Corcelli 10, Giannasi ne, Ranocchi, Klyuchnyk 4, Salvardi ne. All. Grandi. 

Nella foto: Mario Chiusolo

Basket serie B, prima sconfitta in campionato per la Sinermatic Ozzano
Sport 21 Ottobre 2018

Basket A2, trasferta indigesta a Piacenza per le Naturelle

Trasferta con sconfitta per le Naturelle Imola Basket che cade 101-80 sul parquet dell”Assigeco Piacenza.

I biancorossi, dopo una settimana condizionata dagli infortuni, subiscono già in avvio la partenza a razzo dei padroni di casa e, nonostante i buoni tiri aperti costruiti, non riescono a trovare la via del canestro. Protagonista l”ex Andrea Costa Sabatini, mentre per i ragazzi di coach Di Paolantonio sono Fultz e Bowers gli artefici del tentativo di rimonta. Imola, però, non è troppo reattiva sui rimbalzi e Piacenza riprende il largo grazie alla serata impeccabile di Murry. Simioni prova a ricucire il distacco, il ritmo in difesa si alza e le Naturelle rientrano in partita all”intervallo lungo. Al rientro i biancorossi non riescono. però, a trovare la giusta continuità in attacco, con la confusione che in casa imolese la fa da padrone fino alla sirena finale. A Piacenza per le Naturelle arriva così la seconda sconfitta consecutiva.

Nel prossimo turno Bowers e compagni affronteranno, mercoledì 24 (ore 21), al Ruggi Verona, mentre sabato 27 (palla a due alle 20.30) saranno impegnati in casa di Mantova.

d.b.

Tabellino

Ucc Assigeco Piacenza-Le Naturelle Imola 101-80 (28-16, 49-36, 74-60)

Piacenza: Diouf, Montanari, Ogide 13, Formenti 3, Antelli 7, Graziani, Piccoli 8, Ihedioha 11, Turini, Murry 34, Vangelov 8, Sabatini 17. All. Ceccarelli.

Imola: Ndaw ne, Montanari 6, Crow 7, Wiltshire ne, Fultz 14, Calabrese, Bowers 10, Rossi 6, Simioni 17, Raymond 15, Magrini 5. All. Di Paolantonio.

Nella foto: Emanuele Rossi

Imola

Basket A2, trasferta indigesta a Piacenza per le Naturelle
Sport 20 Ottobre 2018

Basket C Gold, successo esterno per Castel Guelfo ad Anzola

Seconda vittoria consecutiva per Castel Guelfo che espugna 80-72 il campo di Anzola grazie, soprattutto, ai 17 punti di Grillini e ai 16 di Lugli.

Partita sempre controllata dai ragazzi di coach Serio, bravi a mettere subito in discesa il match nel primo quarto con percentuali al tiro migliori dei padroni di casa. Prima dell”intervallo Anzola prova a ricucire lo strappo, ma inutilmente perché alla sirena di fine primo tempo il tabellone segna +11 per Musolesi e compagni. Nel secondo tempo il copione non cambia, Castel Guelfo tiene a distanza Anzola, concede qualche palla persa di troppo e risulta imprecisa ai liberi, ma riesce a portarsi a casa una vittoria dal grande valore in chiave salvezza.

Nel prossimo turno Castel Guelfo affronterà al palaMarchetti, venerdì 20 (palla a due alle 21), la Salus Bologna.

Tabellino

Anzola-Prosic 72-80 (13-21, 28-39, 43-54)

Anzola: S. Parmeggiani 11, Baccilieri 2, Villani 13, Cerulli 1, Caroldi 15, Mandini ne, F. Parmeggiani 9, Bortolani 6, Venturi, De Ruvo 9, Betti 6. All. Spaggiani.

Castel Guelfo: Musolesi 8, Saccà 8, Pieri 8, G. Govi 9, Grillini 17, Dalpozzo ne, Nembrini ne, Lugli 16, Santini 8, F. Govi 4, Bonazzi, Baccarini 2. All. Serio.

Nella foto: Lorenzo Grillini

Basket C Gold, successo esterno per Castel Guelfo ad Anzola
Sport 17 Ottobre 2018

Basket A2, lesione parziale del crociato anteriore per il capitano de Le Naturelle Patricio Prato

Giornata di esami strumentali per il capitano de Le Naturelle Imola Basket Patricio Prato, dopo l”infortunio subito nel secondo tempo del match di sabato scorso contro la Fortitudo Bologna.

La risonanza al ginocchio sinistro ha evidenziato una lesione parziale del crociato anteriore e, nei prossimi giorni, per il giocatore argentino sono in programma altre visite specialistiche in modo da definire il processo di recupero.

d.b.

Nella foto: Patricio Prato contro la Fortitudo

Basket A2, lesione parziale del crociato anteriore per il capitano de Le Naturelle Patricio Prato
Sport 14 Ottobre 2018

Basket C Gold, al Ruggi la Vsv Imola asfalta la malcapitata Anzola

Tutto troppo facile per la Vsv Imola che asfalta letteralmente in casa la neopromossa Anzola per 105-67 e conquista i primi due punti in campionato.

A parte il primo quarto dove gli ospiti fanno il bello e il cattivo tempo, nei restanti trenta minuti di gioco non c”è praticamente partita. I gialloneri si dimostrano precisi al tiro e, nonostante l”emergenza nei lunghi, il divario netto tra le due squadre favorisce anche Tassinari nelle rotazioni che così può mandare in campo tutti i giocatori disponibili, a parte ovviamente Casadei e Zani. Alla sirena la prima gara casalinga stagionale finisce in una festa con tanti giocatori in doppia cifra.

Nel prossimo turno. in programma domenica 21 (ore 18), la squadra di Tassinari sfiderà al palaFlaminio la corazzata Rimini.

d.b.

Tabellino:

Npc-Anzola 105-67 (21-23, 51-39, 77-54)

Imola: Dalpozzo 15, Dal Fiume 3, Turrini, Nucci 16, Percan 12, Murati 6, Casadei ne, Magagnoli 14, Giuliani 11, Aglio 10, Zani ne, Zhytaryuk 18. All. Tassinari.

Anzola: Mandini, F. Parmeggiani 4. Bortolani 6, S. Parmeggiani 10, Baccilieri 6, Giugni, Villani 5, Cerulli 4, Venturi, De Ruvo 12, Caroldi 20, Betti. All. Spaggiari.   

Nella foto (dalla pagina facebook della Vsv Imola): Alex Percan

Basket C Gold, al Ruggi la Vsv Imola asfalta la malcapitata Anzola
Sport 13 Ottobre 2018

Basket B, la Sinermatic Ozzano c'ha preso gusto e supera anche Lugo

La Sinermatic Ozzano centra la seconda vittoria in altrettante partite di campionato superando per 85-78 Lugo.

Partenza ottima per i ravennati che, complice la scarsa mira dei biancorossi, prendono subito il largo. Ozzano si riprende però subito e grazie ai punti usciti dalla panchina, targati Morara e Klyuchnyk, completano prima la breve rimonta e poi piazzano il break decisivo, con il vantaggio che si mantiene quasi inalterato fino all”intervallo lungo (+15). Nel secondo tempo Lugo prova a rifarsi debolmente sotto, favorita in avvio anche da una difesa ozzanese meno attenta, ma Mastrangelo e compagni reagiscono prima di subire il rientro decisivo dei ravennati (+8 Flying) a pochi secondi dall”ultimo riposo. Nel quarto periodo un antisportivo fischiato a Dordei e un tecnico alla panchina biancorossa riportano Lugo a -3 che poi diventa +3 per i ravennati a meno di 8 minuti dalla fine. Ci vuole il miglior Dordei (e il bonus di falli raggiunto dagli ospiti) per incanalare il match per i padroni di casa che conquistano così i due punti in palio.

Nel prossimo turno, in programma domenica 21 (ore 18), i biancorossi affronteranno in trasferta Padova.

d.b.

Tabellino

Sinermatic Ozzano-Orva Lugo 85-78 (24-12, 51-36, 70-62)

Ozzano: Morara 8, Dordei 21, Ranocchi 4, Masrè, Mastrangelo 10, Agusto 10, Folli 9, Chiusolo 8, Giannasi ne, Corcelli 7, Klyuchnyk 8, Salvardi ne. All. Grandi.

Lugo: Farabegoli 9, Bracci 6, Leardini 10, Seravalli, Brighi 17, Lucarelli 4, Cappelli ne, Bazzocchi ne, Rossi 5, Galassi 12, Demarchi 7, Bedin 8. All. Galetti.

Nella foto: Klyuchnyk e Dordei

Basket B, la Sinermatic Ozzano  c'ha preso gusto e supera anche Lugo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast