Posts by tag: c gold

Sport 3 Marzo 2018

Basket C Gold, il big match tra la Vsv Imola e Fiorenzuola presentato dai due coach

Domani sera, palla a due alle 18, andrà in scena il big match della 21^ giornata di C Gold tra Fiorenzuola e Vsv Imola. In terra piacentina la posta in palio andrà oltre ai classici due punti perché una delle due squadre, in caso di sconfitta, saluterebbe quasi definitivamente il primo posto in classifica. A presentare la sfida i due coach Davide Tassinari e Simone Lottici che finora hanno visto i loro rispettivi roster perdere soltanto in due occasioni.

In che condizioni arrivate a  questo match?

Tassinari: «Dobbiamo ripartire dal secondo tempo con Pontevecchio. Non siamo nel nostro momento migliore, ma sappiamo che sarà una battaglia. Vincere ci potrebbe permettere di essere nelle posizioni migliori in vista dei play-off».

Lottici: «La condizione è buona e abbiamo recuperato tutti i giocatori infortunati. Stiamo tornando ai nostri livelli di gioco e siamo pronti per questa partita. I due punti, ovviamente, farebbero comodo per la griglia della post-season dove il nostro obiettivo è migliorare la semifinale della scorsa stagione».

Un giudizio sugli avversari?

T: «La classifica parla per loro e sono una squadra fisica che gioca un bel basket. Hanno aggiunto anche Colonnelli in un roster profondo con tante rotazioni, forse anche più di Ozzano».

L:«I gialloneri sono stati costruiti molto bene in estate e stanno facendo un gran campionato. Rispetto a noi hanno certamente giocatori con più esperienza, come Casadei e Boero».

Un giocatore avversario che temete e che vorresti allenare?

L: «Casadei, ma non è un segreto. Lo inseguo da molto tempo e lo volevo con me nelle precedenti esperienze a Fidenza e Casalpusterlengo. Sarà bello trovarsi ancora contro e scambiare due battute».

T: «Ho sentito che al mio collega piacerebbe Casadei ma, nel caso, dovrebbe darmi almeno due esterni. Scelga lui quali, tanto ha talmente tanti giocatori che non dovrebbe essere un problema (ride, nda)».

Quale sarà la chiave del match?

T: «Noi punteremo, come al solito, sui tiratori da tre e sui lunghi, ma dipenderà dalle scelte degli avversari. Se triplicheranno, ad esempio, Casadei allora i protagonisti diventeranno altri».

L: «La capacità di giocare insieme e non affidarci solo ai singoli. Dovremo essere bravi a raggiungere quella maturità di squadra che, ultimamente, troviamo ad intermittenza. Prima segnavamo tanto, ora invece difendiamo meglio, ma servirebbe il giusto mix».

Chi è la favorita?

L: «Sarà una bella partita, dai toni agonistici alti e fondamentale per la classifica. Le statistiche dicono che entrambe abbiamo sempre perso solo in casa quindi, per questo, dico Imola».

T: «Fiorenzuola anche per il fattore campo. Noi, però, abbiamo voglia di vincere un altro scontro diretto, come successe ad Ozzano ormai troppe giornate fa».

d.b.

L”intervista completa su «sabato sera» dell”1 marzo.

Nella foto: Daniele Casadei al tiro nella gara d”andata

Basket C Gold, il big match tra la Vsv Imola e Fiorenzuola presentato dai due coach
Sport 25 Febbraio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano non fanno sconti e scalano anche il Titano

Non si ferma più la marcia dei Flying Ozzano che conquistano la dodicesima vittoria consecutiva, espugnando il campo di San Marino per 70-57. I 15 punti di Morara (top scorer ozzanese), uniti alle prestazioni di Agusto, Corcelli e Magagnoli permettono ai biancorossi di tornare in vetta alla classifica sempre in compagnia di Fiorenzuola e Imola.

Ozzano, con Dordei e Chiusolo in panchina solo per onor di firma, parte un pò contratta e nei primi minuti subisce il gioco dei padroni di casa. A metà primo quarto però i biancorossi cambiano marcia e, con una super difesa, stampano un break importante fino al 24-12 di fine parziale. Nel secondo quarto San Marino fa di tutto per provare a rientrare in partita arrivando fino a -5, poi un altro strappo dei ragazzi di coach Grandi rimanda ancora avanti i biancorossi per il 43-25 all”intervallo lungo.

Nel terzo quarto i Flying mantengono un vantaggio intorno ai 20 punti poi, complice anche le rotazioni più corte del solito e un certo appagamento fisiologico, lasciano a San Marino più campo in attacco, permettendogli di rosicchiare qualche punto prima dell”ultimo riposo (59-43). Nel quarto parziale, infine, il copione è più o meno lo stesso: Ozzano stenta un pò sotto canestro, chiude in difesa e il match si trascina senza particolari patemi fino alla sirena finale.

Nel prossimo turno, in programma sabato 3 marzo (ore 20.30) le «Palle Volanti» riceveranno in casa la Salus, quarta forza del campionato che all”andata regalò ai biancorossi la seconda sconfitta stagionale.

d.b.

Tabellino

San Marino-Laco 57-70 (12-24, 25-43, 43-59)

San Marino: Grassi 2, Ricci 5, Aglio 11, Sinatra 6, Calegari 17, Macina 3, Zannoni 1, Padovano 2, Galassi 10, Botteghi, Gamberini ne. All. Foschi.

Ozzano: Folli 6, Masrè 4, Morara 15, Corcelli 14, Agusto 14, Chiusolo ne, Lalanne 5, Magagnoli 12, Zambon, Dordei ne, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Nella foto (dalla pagina facebook dei Flying Ozzano): Marco Morara, autore di 15 punti

Basket C Gold, i Flying Ozzano non fanno sconti e scalano anche il Titano
Sport 24 Febbraio 2018

Basket C Gold, alla Vsv Imola serve un supplementare per sbrigare la pratica Pontevecchio

La Vsv Imola conferma di non essere in un momento brillantissimo di forma e soffre più del previsto per superare Pontevecchio. Al palaRuggi, infatti, finisce 88-84 dopo un supplementare grazie, soprattutto, ai 20 punti dell”ex di turno Ranocchi.

Brutta partenza per la Vsv che lascia modo ad una reattiva Pontevecchio di scappare subito avanti guidata da Di Rauso. Sotto di 11 punti a pochi minuti dalla fine del primo quarto, i gialloneri reagiscono con Casadei e Zhytaryuk (sofferente ad una gamba) e si riportano a -3 alla sirena (20-23). Nel secondo parziale gli ospiti riprovano l”allungo senza sorprendere Imola che, però, rimane a contatto. Gli attacchi, all”inizio, faticano ad andare a referto, ma Pontevecchio piazza un break importante che rimane costante fino all”intervallo lungo (39-49).

Il terzo quarto si apre con il contro-break giallonero che, con Dal Fiume, Ranocchi e Boero, riporta la Vsv ad una sola lunghezza di distacco, prima del pareggio a 3 minuti dal termine (56-56) firmato da Casadei. I gialloneri chiudono ogni spazio in difesa (solo 10 punti concessi) e, complice gli errori dei bolognesi, arrivano all”ultimo riposo con il minimo vantaggio (60-59). Nel quarto e ultimo parziale partono meglio gli ospiti trascinati da Bonaiuti, ma Ranocchi e Dalpozzo tengono a galla la Vsv che mette poi la freccia con i 4 punti consecutivi di Zhytaryuk (70-69). Errori al tiro e palle perse congelano il punteggio fino a poco meno di 1 minuto e mezzo dalla sirena, quando Pontevecchio timbra il nuovo vantaggio (70-71), subito «stoppato» dai due liberi di Casadei (72-71).

Ultimo minuto di fuoco. Gli ospiti sbagliano da tre, la Vsv recupera palla, Casadei la perde e commette fallo. Di Rauso va in lunetta e riporta avanti i suoi di un punto (72-73). Nell”azione Dal Fiume sbaglia da sotto e la Vsv è costretta al fallo su Gianninoni che, però, fallisce entrambi i liberi. Sul rimbalzo Casadei perde palla, ma gli arbitri fischiano palla contesa su Zhytaryuk. Imola, allora, ha palla in mano a a 4”” dal termine e trova il fallo con Ranocchi. Il giocatore giallonero segna, però, solo uno dei due liberi (73-73) e, a poco meno di due secondi dalla sirena, la palla è per Pontevecchio che, però, non riesce nemmeno a provare l”ultimo tiro per evitare i supplementari.

L”overtime vede i bolognesi prima perdere contatto sotto le triple di Dal Fiume, Boero e i liberi di Casadei (81-76), poi riportarsi a -2 a 120”” dal termine. Un gioco da tre punti di Di Rauso a 1 minuto dalla sirena rimette davanti gli ospiti (83-84). Nel finale ci pensa la tripla di Ranocchi, le palle recuperate da Casadei e Zhytaryuk e Boero dalla lunetta a congelare il risultato.

Nel prossimo turno, in programma domenica 4 marzo (ore 18) la Vsv salirà a Fiorenzuola nel big-match della 21^ giornata dove entrambe le squadre si giocheranno la vetta solitaria della classifica, Ozzano permettendo. 

d.b.

Tabellino

Npc-Pontevecchio 88-84 d.t.s. (20-23, 39-49, 60-59, 73-73)

Vsv: Dal Fiume 13, Casadei 15, Ranocchi 20, Sassi, Sangiorgi 4, Boero 17, Nucci, Creti ne, Zhytaryuk 16, Dalpozzo 3. All. Tassinari.

Pontevecchio: Bergami 8, Bonaiuti 18, Gianninoni, De Gregori 12, Di Rauso 21, Folli 14, Mantovani 4, Minerva, Buriani 7, Vetere. All. Carretto.

Nella foto: Luigi Boero e coach Tassinari

Basket C Gold, alla Vsv Imola serve un supplementare per sbrigare la pratica Pontevecchio
Sport 23 Febbraio 2018

C Gold, Castel Guelfo ci ha preso gusto: vince ancora in volata e «vede» la salvezza

Castel Guelfo vince in casa contro Bertinoro per 69-67 e consolida sempre più il 5° posto in classifica (a 22 punti), avvicinandosi concretamente all”obiettivo salvezza. I ragazzi di Serio concedono, però, troppi punti al peggior attacco del campionato e, così, mantengono in bilico un match che, nel finale poteva avere un esito ben diverso. Pessime statistiche al tiro (40% dal campo) e ai liberi (61%) dei guelfesi, tenuti a galla, tra gli altri, dall”mvp Casagrande (15 punti)

I gialloblù partono bene e prendono il largo già nel primo quarto spezzando subito il tentativo di aggancio degli ospiti. Il vantaggio di 6 lunghezze, però, viene vanificato dal break forlivese fino al +1 alla prima sirena (23-22). Nel secondo parziale Castel Guelfo cerca di nuovo l”allungo con Trombetti, Bertinoro rimane sempre a contatto con Frigoli e Bracci, ma nel finale un gioco da tre punti di Bernabini fissa a +5 il vantaggio parziale dei padroni di casa all”intervallo lungo (45-40).

Nel terzo quarto, fino a metà parziale, vincono le difese con Castel Guelfo che segnerà solo 9 punti in totale a fine periodo. Bertinoro, quindi, ne approfitta e si riporta sotto con le triple di Del Zozzo e Frigoli, Castel Guelfo perde Trombetti per falli e uno scatenato Solfrizzi En. guida la sua squadra al minimo vantaggio prima dell”ultimo riposo (54-55). Gli ultimi 10 minuti vedono il break guelfese grazie ai 5 punti consecutivi di Casagrande e ai canestri di Pieri (66-60). Cristofani riporta ancora sotto Bertinoro e Bracci timbra il pari ai -3 minuti (66-66). I gialloblù mettono il naso avanti con Musolesi a meno di un giro di lancette dalla sirena finale (69-67) poi ringraziano Bracci per l”infrazione di passi. Govi, però, fallisce il canestro della sicurezza e sull”azione seguente è l”errore di Cristofani a «regalare» una gioia ai ragazzi di Serio e al pubblico del palaMarchetti.

Nel prossimo turno, in programma venerdì 2 marzo (alle 21), Castel Guelfo affronterà a domicilio il fanalino di coda Modena.

d.b.

Tabellino

Prosic-Bertinoro 69-67 (23-22, 45-40, 54-55)

Castel Guelfo: Musolesi 10, Pieri 12, Casagrande 15, Govi 2, Trombetti 10, Bernabini 7, Rebeggiani 3, Grillini ne, Santini, Burresi ne, Degli Esposti Castori 5, Baccarini 5. All. Serio.

Bertinoro: Frigoli 12, Biandolino 2, Godoli 2, Bracci 16, Solfrizzi En. 15, Conocchiari ne, Zoboli 2, Ravaioli, Gellera Malvolti 2, Del Zozzo 7, Solfrizzi Em. ne, Cristofani 9. All. Silvestri.

Nella foto: coach Serio

C Gold, Castel Guelfo ci ha preso gusto: vince ancora  in volata e «vede» la salvezza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast