Posts by tag: Calcio

Sport 13 Febbraio 2019

Segreti ed innovazioni del mister dell'Imolese Alessio Dionisi: «Vi spiego il mio calcio»

Il suo modo di fare calcio non trova riscontri nel presente e neppure nel passato. Non assomiglia a nessun altro. Nemmeno a quello di «Righetto» Sacchi, che al possesso palla preferiva corsa, pressing e profondità. Non al calcio totale dell’Olanda di Rinus Michels, fatto di vertiginosi interscambi, con difensori e attaccanti che si mescolavano freneticamente. E neanche a quello stellare del Barcellona di «Pep» Guardiola, fondato su un esasperato possesso, in certi momenti fine a se stesso, o all’arrembante calcio «champagne» del Bologna di Gigi Maifredi, piuttosto che a quello pericolosamente sbilanciato in avanti dell’integralista Zdenek Zeman. Giocare a pallone per Alessio Dionisi è qualcos’altro. Forse non ancora del tutto compiuto, ma che lo colloca, a soli 39 anni (li compirà il prossimo 1 aprile) e aldilà dalla categoria, fra i tecnici più innovativi del calcio odierno. Il suo è già un calcio da ricordare, perché non è da tutti sfoggiare una maniera propria di far girare una squadra. E non lo è neppure praticare un gioco offensivo, proteggendosi così bene dai rischi nella fase difensiva.

Le due pagine con l”intervista completa su «sabato sera» del 14 febbraio.

Nella foto: Alessio Dionisi nel giorno del rinnovo del contratto insieme al presidente Spagnoli e al diesse Ghinassi

Segreti ed innovazioni del mister dell'Imolese Alessio Dionisi: «Vi spiego il mio calcio»
Sport 12 Febbraio 2019

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Sambenedettese

A tre giorni dalla vittoria di Gubbio, l”Imolese stasera torna in campo al Galli nel turno infrasettimanale contro la Sambenedettese (calcio d’inizio alle ore 20.30). I marchigiani arriveranno, invece, a Imola dopo la sconfitta casalinga contro il Ravenna e proveranno a ripetere il risultato dell”andata che condannò la squadra di Dionisi al primo ko in campionato. La Samb al momento si trova a metà classifica, anche se in estate era partita con ben altri obiettivi, e dopo il ko di Vicenza era riuscita ad infilare una striscia di 12 risultati utili consecutivi, conclusa dalle recenti sconfitte con Monza e appunto Ravenna.

Mister Roselli ha dichiarato che farà un ampio turnover. In attacco potrebbe riposare uno tra Calderini, Stanco e Di Massimo, mentre a centrocampo dovrebbe trovare spazio Ilari, che all”andata con il suo ingresso dalla panchina trasformò il volto della squadra.

Arbitrerà la sfida il signor Nicoletti di Catanzaro, assistenti i signori Lenarduzzi e Donato.

In vista del match sono 19 i convocati dal tecnico Roselli.

Convocati Sambenedettese

Portieri. 1 Pegorin, 12 Rinaldi, 22 Sala. Difensori. 2 Biondi, 5 Zaffagnini, 6 Miceli, 13 Celjak, 14 Rapisarda, 24 D”Ignazio, 26 Cecchini. Centrocampisti. 4 Gelonese, 8 Bove, 20 Ilari, 28 Signori, 31 Caccetta. Attaccanti. 7 Di Massimo, 9 Stanco, 10 Calderini, 32 Russotto.

Probabile formazione

Sambenedettese (3-4-3): 1 Pegorin; 13 Celjak, 2 Biondi, 6 Miceli; 20 Ilari, 28 Signori, 14 Rapisarda, 26 Cecchini; 9 Stanco, 10 Calderini, 32 Russotto. All. Roselli.

Foto del match d”andata tratta dalla pagina facebook della Sambenedettese

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Sambenedettese
Calcio 9 Febbraio 2019

Lanini cannoniere del girone, una bellissima Imolese a Gubbio

Una delle più belle dell’anno, almeno per il primo tempo. L’Imolese ha battuto il Gubbio 3-2 dopo essere andata in svantaggio nei primi minuti, dopo che anche Belcastro era stato costretto ad uscire per un risentimento muscolare. Ha segnato Mosti e poi Lanini ha chiuso con una doppietta che lo porta ad essere il cannoniere del girone con 10 gol. Qualche patema nel finale, quando al 90’ il Gubbio ha accorciato le distanze, ma stavolta la beffa non c’è e la squadra di Dionisi si innalza a quota 41.

La cronaca. Si parte e il Gubbio vuole subito farsi sentire, ha qualche occasione e ben presto trova il gol. Da un cross sulla sinistra il pallone arriva a centro area, dove il piccolo De Silvestro colpisce indisturbato di testa e spedisce il pallone alle spalle di Rossi. Ma dopo la rete c’è solo l’Imolese, con un gioco che ubriaca i padroni di casa, che riescono ad uscire solo per qualche contropiede, uno solo dei quali al 39’ che potrebbe mettere in difficoltà i rossoblù, ma Fiore è bravo in scivolata. Nel mezzo dilaga la squadra di Dionisi, con tanto possesso palla e occasioni a raffica. Al 14’ Saber si fa parare il tiro. Al 18’ la sfera arriva a Mosti che da posizione centrale al limite dell’area lascia partire un tiro a giro sul quale non può nulla Marchegiani. Al 23’ Saber fa un’incursione in area e ci sono molti sospetti per un rigore non concesso. Al 25’ è Lanini a provarci, ma la palla termina fuori, Al 41’ Giovinco (entrato al posto di Belcastro al 6’, probabile problema muscolare) tira dal limite dell’area e la sfera con una parabola tutta sua cade e colpisce la traversa a portiere battuto. Al 43’ Lanini intercetta un pallone e vola in contropiede tutto solo, superando il Gubbio da posizione defilata. Al 46’ un altro contropiede imolese, con Lanini che stavolta tira fuori.

La ripresa. Molta meno Imolese rispetto al primo tempo, ma era prevedibile. Come nel primo tempo, i padroni di casa partono forte, però al 55’ Carraro inventa un lancio perfetto che Lanini stoppa in maniera sublime, allungandosi il pallone quel metro che gli consente di battere il difensore e tirare in porta per il 3-1 della serenità. Tre minuti dopo è Giovinco ad avere un’altra possibilità, ma da lì alla fine c’è molto più Gubbio, che reclama anche un rigore al 67’ per un ipotetico fallo di mano di Carini. Al 70’ c’è poi Cattaneo a sparare alto da posizione favorevole, mentre al 79’ Rossi para tranquillamente un tiro senza pretese. Il misfatto arriva al 90’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo c’è prima un colpo di testa e poi la sfera termina sui piedi di Campagnacci che spara fortissimo in rete. Nei 5’ minuti di recupero però i padroni di casa non fanno più paura. (paolo zanelli)

Gubbio – Imolese 2-3 (1-2)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca, Boccardi, Carini, Fiore (60’ Varutti); Saber (78’ Gargiulo), Carraro, Valentini; Mosti (78’ Bensaja); Lanini (60’ De Marchi), Belcastro (6’ Giovinco). All. Dionisi.

Gol: 9’ De Silvestro (G), 18’ Mosti (I), 43’ Lanini (I), 55’ Lanini (I), 90’ Campagnacci (G).

Lanini cannoniere del girone, una bellissima Imolese a Gubbio
Sport 9 Febbraio 2019

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Gubbio

Dopo le gioie di Coppa è ora di rituffarsi nel campionato per l”Imolese che oggi  (ore 14.30) affronta allo stadio «Pietro Barbetti» il Gubbio (all”andata finì 1-0 con rete di Lanini). Il rettangolo verde umbro rappresenta un autentico fortino per gli i padroni di casa che in stagione non hanno mai perso sul loro campo (4 vittorie e 8 pareggi), subendo solamente 2 reti e diventando di fatto la migliore difesa d”Europa tra le mura amiche. In trasferta però le cose non vanno allo stesso modo e questo spiega il 13° posto del Gubbio in campionato, con addirittura più reti subite rispetto alla squadra di Dionisi (19 contro 20).

Dalla gara d”andata però molte cose sono cambiate. In panchina non c”è più Alessandro Sandreani, ma «Nanu» Galderisi. La sua squadra arriva all”appuntamento forte di 5 risultati utili consecutivi, frutto di tre vittorie e due pareggi, nelle ultime giornate, con Teramo e Fano. Davanti gli umbri nel mercato invernale hanno acquistato Matteo Chinellato (già due reti per lui con la nuova maglia) al posto di Ettore Marchi, passato al Monza, mentre a centrocampo il rinforzo è Guido Davì, ex Feralpi Salò. Galderisi schiererà i suoi con il classico 4-2-3-1: in porta il figlio d”arte Marchegiani, al centro della difesa la coppia Espeche-Piccinni, mentre in mediana Davì, Benedetti e Malaccari si giocheranno due posti tra gli undici. Davanti Casiraghi, De Silvestro e uno tra Battista e Campagnacci agiranno alle spalle di Chinellato.

Dirigerà la gara il signor Pascarella di Nocera Inferiore, con assistenti D’Apice e De Angelis.

In vista del match sono 23 i convocati dal tecnico Galderisi.

Convocati Gubbio

Portieri. 1 Battaiola, 27 Marchegiani. Difensori. 2 Adorni, 3 Lo Porto, 5 Nuti, 6 Maini, 15 Schiaroli, 19 Espeche, 20 Tofanari, 23 Piccinni, 25 Pedrelli. Centrocampisti. 7 Malaccari, 8 Benedetti, 10 Casiraghi, 14 M. Conti, 18 Ricci, 28 Davì. Attaccanti. 9 Chinellato, 11 De Silvestro, 17 Tavernelli, 24 Plescia, 26 Campagnacci, 29 Cattaneo.

Probabile formazione

Gubbio (4-2-3-1): 27 Marchegiani; 2 Adorni, 25 Pedrelli, 19 Espeche, 23 Piccinni; 28 Davì, 7 Malaccari; 10 Casiraghi, 11 De Silvestro, 29 Cattaneo; 9 Chinellato. All. Galderisi.

Foto del match d”andata tratta dalla pagina facebook del Gubbio 

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Gubbio
Sport 8 Febbraio 2019

Calcio serie C, l’Imolese sta attenta al… Lupo, Gubbio è un pericolo

L’Imolese è arrivata nel pomeriggio a Gubbio dove giocherà alle 14.30 di sabato. Sul pullman tante certezze in più dopo il passaggio del turno in Coppa Italia e qualche interrogativo sulla capacità della squadra di gestire una partita meno difficile delle precedenti dal punto di vista psicologico ma più complessa perché l’avversario è comunque dotato e il campo di Gubbio non è dei più facili.

Per quanto riguarda la formazione il mister rossoblù Alessio Dionisi ha le idee chiare per il centrocampo dove Saber, Carraro e Valentini sono pronti. Anche in difesa ci sono molte certezze e un solo dubbio: Checchi ha qualche piccolo problema e potrebbe lasciare spazio a Boccardi. In attacco Belcastro e Mosti sono vicini alla titolarità mentre per il ruolo di terzo attaccante è Lanini il nostro favorito, ma tutto è aperto. Sono 24 i convocati (assente il lungodegente Garattoni) ma solo 23 andranno a referto. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 19 Boccardi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 8 Valentini; 29 Mosti; 10 Belcastro; 17 Lanini. (1 Turrin, 4 Bensaja, 5 Checchi, 6 Tissone, 7 Varrutti, 9 Cappelluzzo, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 16 Raineri, 20 Gargiulo, 27 Rossetti, 28 Giovinco, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): la gioia dei rossoblù dopo il gol della vittoria in Coppa contro la Carrarese firmato da Boccardi

Calcio serie C, l’Imolese sta attenta al… Lupo, Gubbio è un pericolo
Sport 6 Febbraio 2019

Calcio Coppa Italia serie C, il tecnico Alessio Dionisi nel post partita di Imolese-Carrarese. IL VIDEO

L”Imolese batte 2-1 in rimonta la Carrarese al Galli e si qualifica per i quarti di finale di Coppa Italia di serie C. Per i rossoblù in rete Giovinco, su punizione, e Boccardi, su rigore (la cronaca del match qui). Ora Valentini e compagni affronteranno, mercoledì 27 febbraio, il Monza, anche se non è ancora stato deciso se si giocherà alle Acque Minerali o nello stadio brianzolo. 

Ecco le parole a fine gara di mister Dionisi. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): mister Dionisi

Calcio Coppa Italia serie C, il tecnico Alessio Dionisi nel post partita di Imolese-Carrarese. IL VIDEO
Sport 2 Febbraio 2019

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Pordenone

Oggi (fischio d”inizio alle 16.30) l’Imolese sarà impegnata allo stadio «Ottavio Bottecchia» di Pordenone contro la capolista, in un match dove i rossoblù avranno veramente poco da perdere. La squadra di Dionisi arriva all”appuntamento galvanizzata dalle 3 vittorie consecutive mentre il Pordenone, invece, dovrà cancellare il ko subito una settimana fa in casa dal Rimini. Tra i friulani l’unico indisponibile sarà il centrocampista Bombagi, espulso nello scorso turno, che probabilmente sarà sostituito da Misuraca. Davanti al portiere Bindi, quindi, il tecnico Tesser proporrà la solita difesa a 4, con Semenzato e De Agostini terzini, mentre in mezzo si giocheranno due posti Stefani, Barison e Bassoli. A centrocampo intoccabili Burrai e Gavazzi, mentre alle spalle delle punte dovrebbe essere confermato Berrettoni. Davanti la coppia Magnaghi–Candellone.

La terna arbitrale sarà composta dal direttore di gara Natilla di Molfetta, assistenti Bruni di Brindisi e Laudato di Taranto.

In vista del match sono 22 i convocati dal tecnico Tesser.

Convocati Pordenone

Portieri. 1 Bindi, 22 Meneghetti. Difensori. 3 De Agostini, 4 Stefani, 6 Barison, 11 Semenzato, 14 Vogliacco, 24 Frabotta, 25 Florio, 26 Bassoli. Centrocampisti. 7 Gavazzi, 8 Burrai, 15 Damian, 20 Zammarini, 21 Misuraca, 28 Cotali. Attaccanti. 9 Germinale, 10 Berrettoni, 13 Ciurria, 17 Magnaghi, 18 Rover, 27 Candellone.

Probabile formazione

Pordenone (4-3-1-2): 1 Bindi; 11 Semenzato, 3 De Agostini, 4 Stefani, 6 Barison; 8 Burrai, 7 Gavazzi, 21 Misuraca; 10 Berrettoni; 17 Magnaghi, 27 Candellone. All. Tesser. 

Foto del match d”andata tratta dalla pagina facebook del Pordenone 

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Pordenone
Sport 1 Febbraio 2019

Calcio serie C, sembra Juve-Napoli ma è Pordenone-Imolese

Juventus – Napoli in versione serie C. La classifica identifica così Pordenone – Imolese di domani, sabato 2 febbraio, (ore 16.30, diretta su Eleven Sport). Alessio Dionisi, l”allenatore dei rossoblù tende a riportare le cose fuori dal parallelo roboante giornalistico: «L”attesa di Pordenone la viviamo tranquillamente. E” una partita come le altre, non è una finale e le nostre aspettative e motivazioni non cambiamo. Mi auguro che la viviamo così, non dobbiamo andare in over perché se no andremo male di curiosi. Diciamo che siamo curiosi di testarci contro la squadra più forte del campionato».

A Pordenone vestiranno in rossoblù per la prima volta anche due dei tre nuovi acquisti. Dionisi non può portarli tutti in panchina e non rinuncerà a Giannini a cui va riconosciuto l”impegno e la disponibilità. Per questo Cappelluzzo sarà probabilmente in tribuna a Pordenone, con Varrutti e Ranieri invece in panchina e pronti all”uso. Assente Garattoni per infortunio, la difesa è confermata in blocco, a centrocampo le geometrie di Carraro e la verve agonistica di Saber saranno di certo presenti in avvio con Gargiulo e Valentini a giocarsi il posto. Davanti Mosti e Belcastro avranno in Lanini o De Marchi il terzo offendente. (p.b.)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 10 Belcastro, 17 Lanini. (1 Turrin, 4 Bensaja, 6 Tissone, 7 Varrutti, 8 Valentini, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 16 Ranieri, 19 Boccardi, 27 Rossetti, 28 Giovinco, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese

Calcio serie C, sembra Juve-Napoli ma è Pordenone-Imolese
Sport 1 Febbraio 2019

Quando si sostituiscono i pali delle luci al Galli? L’Imolese il prossimo anno rischia davvero di giocare altrove

A cosa servono quei 70mila euro che verranno spesi dal Comune per il Romeo Galli? Lo spiega la delibera: «Si rende necessario realizzare interventi di manutenzione straordinaria, per conservare il perfetto funzionamento degli impianti elettrici, completare l’impianto di diffusione audio e ampliare l’accesso carrabile dell’ingresso, oltre all’adeguamento dell’impianto sportivo alle norme di prevenzione incendi».

Tutto bene, a parte il fatto che manca la cosa principale, cioè la sistemazione finale dell’illuminazione in vista della serie C della prossima stagione. Non saranno più sufficienti le luci aggiuntive ideate per l’anno in corso, questa è una situazione in deroga, quindi bisognerà operare per la sostituzione dei famosi pali, il tormentone della scorsa estate, con il necessario okay della Sovrintendenza, che sta ancora aspettando la documentazione relativa anche ai carotaggi del sottosuolo.

Come mai non ci si è ancora attivati? Siamo a inizio febbraio e il tempo stringe, visto che occorre stanziare i fondi, occorre l’approvazione in Consiglio comunale, fare un bando pubblico, assegnare i lavori e poi effettivamente iniziarli. Insomma, visti i tempi della burocrazia, l’iter sarebbe dovuto partire in settembre, e il rischio di non poter iniziare la futura stagione dell’Imolese al Romeo Galli diventa sempre più concreto. (p.z.)

Nella foto: le luci aggiuntive installate per questa stagione

Quando si sostituiscono i pali delle luci al Galli? L’Imolese il prossimo anno rischia davvero di giocare altrove

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast