Posts by tag: Calcio

Sport 15 dicembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Fermana

L”Imolese di Alessio Dionisi, alla terza partita in una settimana, vuole centrare la terza vittoria consecutiva. Oggi però al Galli (fischio d’inizio alle ore 18.30) arriva la Fermana di Flavio Destro, seconda in classifica a cinque punti dalla capolista Pordenone.

I marchigiani finora hanno la terza miglior difesa del campionato, ma in attacco segnano con il contagocce (12 reti in 16 gare). La squadra di Destro, però, è stata l”unica a battere tre big del campionato come Pordenone, Vicenza e Triestina, dimostrando solidità e cinismo. La Fermana  è solita scendere in campo con l”esperto 39enne Ginestra tra i pali, una difesa a 4 formata da Clemente, Comotto, Soprano e Scrosta e un centrocampo a tre composto da Misin e Urbinati (fuori lo squalificato Giandonato) più Fofana. Non convocato D’Angelo, trequartista dovrebbe giocare Maurizi, mentre in attacco spazio alla coppia Cognigni–Lupoli.

Dirigerà la gara il signor Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina (Salerno), affiancato dagli assistenti Antonio Catamo di Saronno e Robert Avalos di Legnano.

In vista del match sono 22 i convocati dal tecnico Destro.

Convocati Fermana

Portieri: 12 Ginestra, 22 Pavoni, 28 Marcantognini. Difensori: 3 Guerra, 5 Comotto, 6 Soprano, 11 Iotti, 14 Scrosta, 15 Clemente, 16 Sarzi Puttini. Centrocampisti: 4 Urbinati, 7 Zerbo, 8 Misin ,19 Nasic, 21 Marozzi, 24 Maurizi, 27 Fofana. Attaccanti: 9 Cremona, 23 Cognigni, 25 Da Silva, 29 Lupoli, 30 Contaldo.

Probabile formazione

Fermana (4-3-1-2): Ginestra; Clemente, Scrosta, Comotto, Soprano; Fofana, Misin, Urbinati; Maurizi; Cognigni, Lupoli. All. Destro.

Foto tratta dalla pagina facebook della Fermana

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Fermana
Sport 14 dicembre 2018

Calcio serie C, l'Imolese donerà la maglia del Centenario alla sindaca Sangiorgi

100 anni e… non sentirli. Mancano ormai pochi giorni al 2019, anno in cui l”Imolese festeggerà un compleanno assolutamente speciale. Per l”occasione la società rossoblù ha deciso di consegnare la maglia del Centenario alla città.

Prima della partita di campionato, in programma domani al Galli contro la Fermana (fischio d”inizio alle 18.30) infatti il presidente Lorenzo Spagnoli e la dirigenza doneranno alla sindaca di Imola, Manuela Sangiorgi, la divisa numero 100. (d.b.)

Nella foto (dal profilo Instagram dell”Imolese): il presidente Lorenzo Spagnoli

Calcio serie C, l'Imolese donerà la maglia del Centenario alla sindaca Sangiorgi
Sport 11 dicembre 2018

L’Imolese torna subito bellissima ed espugna Salò, Lanini vola più in alto dell’Airone

Una bellissima Imolese ha espugnato Salò (1-0, rete di Lanini al 70’). Nel giro di tre giorni la squadra di Dionisi ha cambiato decisamente passo, almeno dal punto di vista della qualità e, per la prima volta, ha infilato due vittorie consecutive, tornando ad avvicinarsi ai quartieri altissimi del girone. Il principe Carraro è stato probabilmente il migliore in campo, ma stavolta trovare una prestazione negativa è veramente difficile.

Nel primo tempo solo l’inizio è targato Salò, a parte qualche raro sprazzo dalle parti di Rossi, mentre è quasi sempre l’Imolese a tenere in mano il pallino del gioco. Il gol però non arriva, nonostante le buone occasioni capitate soprattutto sui piedi di Rossetti, Lanini e Mosti. Subito dopo il fischio iniziale la palla capita sul destro di Caracciolo, che però spara alto nel tentativo di piazzare il pallone. Al 10’ è ancora l’Airone, su cross di Ferretti dalla destra, a rendersi pericoloso, però il suo tiro di testa è ben contrastato e non si avvicina neppure alla porta. Ecco allora che inizia la rumba rossoblù. Ci prova Gargiulo da fuori al 15’ e il suo tiro esce di poco. Due minuti dopo Carraro pennella un pallone verso Rossetti che però, solo davanti al portiere, non riesce a coordinarsi per un buon tiro. E’ l’occasione più ghiotta, assieme a quella di Lanini, decentrato sulla destra, ma qui è bravo il portiere delle Tigri del Garda. Al 44’ ancora Imolese, con Lanini che serve benissimo Mosti, ma il suo tiro è troppo debole per impensierire la Feralpi.

Nella ripresa il canovaccio è sempre lo stesso. L’Imolese tiene palla e i padroni di casa fanno quello che possono, con l’unico vantaggio di avere uno come Caracciolo che, anche quando non fa nulla, fa tremare i polsi. E’ proprio lui al 53’ a calciare fuori una punizione. Al 58’ lo stesso Airone dà un pallone di rara bellezza a Vita, che però è ben fermato da Carini, in angolo. Al 62’ arriva il… gol, ma viene annullato. Su un tiro di Carraro c’è una deviazione di Lanini e il guardalinee sbandiera. Ma il vantaggio si annusa. Ed infatti (subito dopo le entrate di Belcastro e De Marchi), al 70’ un lancio di Checchi arriva tra i piedi di Lanini, che si beve un paio di difensori e spara dal limite dell’area una bordata che termina alla sinistra di Livieri. Il Feralpi è in bambola e due minuti dopo l’Imolese può raddoppiare con Garattoni che serve De Marchi a centro area: tiro debole e parata facile. Gli ultimi minuti sono un po’ in sofferenza (all’89’ Guerra spara addosso a Rossi da posizione favorevole), ma questo martedì diventa trionfale per la banda rossoblù. (p.z.)

Feralpisalò – Imolese 0-1 (0-0)

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Fiore (81’ Sciacca); Saber (87’ Giovinco), Carraro, Gargiulo; Mosti (63’ Belcastro); Lanini (81’ Valentini), Rossetti (63’ De Marchi). All. Dionisi.

Gol: 70’ Lanini (I).

L’Imolese torna subito bellissima ed espugna Salò, Lanini vola più in alto dell’Airone
Sport 11 dicembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Feralpisalò

L”Imolese vuole tornare a vincere in trasferta (l”ultima fu in casa della Giana Erminio alla seconda giornata) e per farlo dovrà giocare una gran partita questa sera sul campo di una delle formazioni più forti del girone come il Feralisalò (ore 20.30).

I lombardi nutrono velleità di promozione in serie B e il mercato fatto in estate lo testimonia. Basterebbe citare il nome di Andrea Caracciolo (58 gol in serie A e ben 132 in B) per dissipare ogni dubbio, semmai ce ne fossero. Oltre all’«airone», però, sono arrivati i centrocampisti Simone Pesce (oltre 400 presenze tra i prof) e Fabio Scarsella (già 4 reti in questo campionato), oltre al difensore ex Atalanta Michele Canini (216 gettoni in A). I verdeblù, comunque, non hanno iniziato la stagione nel modo migliore, con un punto nelle prime tre gare, ma il tecnico Domenico Toscano, già vincitore della serie C a Terni e Novara, è riuscito a rimettere le cose a posto, nonostante la sconfitta nell”ultimo turno a Pesaro.

Dirigerà la sfida del «Lino Turina» il signor Mattia Pascarella di Nocera Inferiore (assistenti Pizzi e Tinello).

In vista del match sono 23 i convocati dal tecnico Toscano. 

Convocati Feralpisalò 

Portieri: 1 Livieri, 12 Arrighi, Spezia. Difensori: 3 Mordini, 5 Dametto, 20 Martin, 21 Canini, 31 P. Marchi, 26 Tantardini. Centrocampisti: 6 Ambro, 7 Vita, 8 Magnino, 14 Scarsella, 16 Corsinelli, 18 Pesce, 23 Hergheligiu, 24 Parodi, 28 Miceli. Attaccanti: 9 Caracciolo, 11 Ferretti, 17 Guerra, 27 Moraschi, 29 M. Marchi. 

Foto tratta dalla pagina facebook della Feralpisalò

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sul Feralpisalò
Sport 9 dicembre 2018

Calcio serie C, il tecnico Alessio Dionisi e il capitano Michele Valentini nel post partita di Imolese-Virtus Verona. IL VIDEO

L”Imolese torna al successo superando 3-1 al Galli la Virtus Vecomp Verona. In rete per i rossoblù il capitano Michele Valentini, autore di una doppietta, e Luca Belcastro (la cronaca del match qui).

Ecco le parole a fine gara di mister Alessio Dionisi e dello stesso Valentini.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): il capitano Michele Valentini

Calcio serie C, il tecnico Alessio Dionisi e il capitano Michele Valentini nel post partita di Imolese-Virtus Verona. IL VIDEO
Sport 8 dicembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Virtusvecomp Verona

L”Imolese oggi torna al Galli e, nel giorno dell”Immacolata, sfida il fanalino di coda Virtusvecomp Verona (fischio d”inizio alle 18.30). La squadra di Dionisi non vince da un mese, ovvero dalla gara casalinga contro il Vicenza ed è alla ricerca spasmodica dei tre punti.

I veneti dovranno rinunciare agli squalificati N’Ze, Grbac e Casarotto (espulsi nell”ultimo turno contro la Sambenedettese), mentre in panchina non mancherà mister Luigi Fresco. Il tecnico è l”anima di questa squadra: arrivato in società all”età di 8 anni, dal 1982 è allenatore-presidente dei veronesi. La sua squadra dovrebbe scendere in campo con il classico 3-4-1-2, anche se potrebbero esserci novità, viste le tante assenze. In attacco l”ex Bari Francesco Grandolfo, autore di 3 gol finora in stagione.

In vista del match sono 22 i convocati dal tecnico Fresco. 

Convocati Virtusvecomp Verona

Portieri: Sibi, 22 Chironi, 30 Cantarelli. Difensori: 2, Pinton, 4 Rossi, 5 Trainotti, 11 Maccarone, 15 Frinzi, 28 Sirignano. Centrocampisti: 3 Santuari, 6 Alba, 8 Cattivera, 16 Rubbo, 17 Merci, 20 Lavagnoli, 25 Danieli. Attaccanti: 7 Danti, 9 Manarin, 14 Ferrara, 18 Fasolo, 24 Grandolfo, 27 Momentè, 

Probabile formazione

Virtus Verona (3-4-1-2): Chironi; Trainotti, Maccarone, Sirignano; Lavagnoli, Danieli, Rubbo, Rossi; Manarin; Grandolfo , Danti. All. Fresco.

Foto tratta dalla pagina facebook della Virtusvecomp Verona

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Virtusvecomp Verona
Sport 7 dicembre 2018

Serie C, Imolese di qualità con Carraro e Bensaja con la Vecomp Verona

L”Imolese punta sulla qualità per battere la Vecomp Verona. Nella quindicesima giornata della serie C l”Imolese attende la terza squadra di Verona alle 18.30 del sabato dell”Immacolata. «E” una partita difficile perché dopo un po” di tempo partiamo favoriti sulla carta» ha detto l”allenatore dell”Imolese Alessio Dionisi in esclusiva a «sabato sera». La Virtus Vecomp Verona (questo il nome completo della squadra scaligera) è sì ultima in classifica e ha raccolto 10 punti facendo soffrire squadroni come il Vicenza e la Samb. Dionisi risolverà molti ballottaggi nell”11 dell”Imolese solo prima della partita: «Loro verranno a Imola spensierati e noi dobbiamo mettere in campo molta qualità». Per questo a centrocampo giocheranno insieme Bensaja e Carraro (Valentini parte avanti nel ballottaggio con Gargiulo e Saber). In attacco torna disponibile Belcastro (che partirà dalla panchina) e quindi Mosti agirà dietro le punte che in partenza potrebbero essere Lanini e De Marchi. In difesa Fiore sembra favorito sulla sinistra e Boccardi per il ruolo di centrale a fianco di Carini. Inamovibili Rossi in porta e Garattoni sulla fascia destra.

Dirigerà la sfida il signor Adalberto Fiero della sezione di Pistoia. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 19 Boccardi, 26 Carini, 25 Fiore; 4 Bensaja, 21 Carraro, 8 Valentini; 29 Mosti; 17 Lanini, 30 De Marchi. (1 Zommers, 2 Sciacca, 3 Sereni, 5 Checchi, 6 Tissone, 10 Belcastro, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 20 Gargiulo, 23 Rinaldi, 24 Saber, 27 Rossetti, 28 Giovinco). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress: Rossi in uscita aerea

Serie C, Imolese di qualità con Carraro e Bensaja con la Vecomp Verona
Sport 7 dicembre 2018

Calcio serie C, Il pensiero di Davide Bombardini e «Bobo» Vieri sull’Imolese

Pur non raccogliendo quanto seminato sul campo, a livello di risultati, questa Imolese continua a piacere a tutti. Anche a chi ha calcato l’erba degli stadi ai massimi livelli. Come l’ex calciatore imolese Davide Bombardini e l’inseparabile amico «Bobo» Vieri, che in tribuna a Monza due domeniche fa hanno potuto apprezzare dal vivo la compagine rossoblù guidata da Alessio Dionisi. «Ma ho rischiato di non vedere la partita, perché il mio amico Brocchi (allenatore del Monza, nda) non voleva accreditarmi, sapendo che avrei tifato per l’Imolese. Ma poi non ho esultato al gol di Reginaldo, bensì a quello di Rossetti» ha rivelato «Bomba».

A dimostrazione che il primo amore non si scorda mai.

«La mia vecchia squadra ha fatto un’ottima impressione anche a Bobo. Sicuramente meglio del Monza, che ha dei grossi limiti. L’Imolese è molto ben organizzata, e la mano dell’allenatore si vede chiaramente. E non è scontato che questo accada. Io che dall’Eccellenza alla Champions ho giocato in tutte le categorie, posso dire che in tanti ci provano, ma sono pochi i tecnici che riescono a trasmettere i loro concetti come sta facendo Dionisi. D’altronde non è facile manovrare partendo dalla propria area. Tutti fanno fatica a farlo, perché è alto il rischio di sbagliare e perdere il pallone a ridosso della propria area».

Chi ti ha impressionato di più fra i giocatori?

«A Bobo è piaciuto moltissimo Rossetti. Forse perché gli ricorda lui da giovane. Anche a me è parso un bel centravanti. Uno all’antica, potente, che ha i numeri per sfondare anche in categorie superiori. E’ la classica punta che garantisce un’alternativa di gioco come il lancio lungo, perché è forte fisicamente, difende bene la palla e fa respirare la squadra. Ma anche De Marchi ci è piaciuto. Grande progressione e tanta fisicità. Su attaccanti del genere bisognerebbe insistere, e invece vedo che giocano solo mezze partite. Non so fino a che punto paghi l’avvicendamento continuo che pratica Dionisi là davanti».

L”articolo completo su «sabato sera» del 6 dicembre.

Nella foto: l”ex calciatore dell”Imolese Davide Bombardini insieme all”inseparabile amico Christian «Bobo» Vieri

Calcio serie C,  Il pensiero di Davide Bombardini e «Bobo» Vieri sull’Imolese
Sport 1 dicembre 2018

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Triestina

L”Imolese gioca la sua prima partita al sabato e l”avversario è subito di spessore. I rossoblù, infatti, tra poche ore (fischio d”inizio alle 14.30) cercheranno l”impresa a casa della Triestina.

I friuliani, allenati da mister Pavanel, sono al terzo posto in classifica, a -3 dalla capolista Pordenone, e giocano con un 4-2-3-1 che prevede Valentini tra i pali, un quartetto difensivo guidato da capitan Lambrughi (6 presenze in serie A e 228 in B), i mediani Steffè (ex giovanili Inter) e Coletti (400 partite tra i prof), il trio di trequartisti formato da Petrella, Bracaletti e Beccaro, con Procaccio prima punta (Granoche non sta benissimo ma dovrebbe essere a disposizione). Indisponibili invece il centrocampista Maracchi e l’esterno Mensah, mentre è in dubbio Formiconi.

In vista del match sono 21 i convocati dal tecnico Pavanel. 

Convocati Triestina

Portieri: 1 Valentini, 22 Boccanera. Difensori: 2 Libutti, 3 Lambrughi, 4 Sabatino, 5 Malomo, 6 Pizzul, 19 Formiconi, 24 Pedrazzini. Centrocampisti: 7 Steffè, 10 Bracaletti, 16 Hidalgo, 17 Bariti,  20 Beccaro, 21 Coletti, 23 Petrella, 27 Bolis, 28 Lubian. Attaccanti: 9 Granoche, 29 Procaccio, 30 Marzola.

Probabile formazione 

Triestina (4-2-3-1): Valentini; Libutti, Sabatino, Lambrughi, Malomo; Coletti, Steffè; Bracaletti, Beccaro, Petrella; Procaccio. All. Pavanel.

Foto tratta dalla pagina facebook della Triestina

Calcio serie C, i prossimi avversari dell'Imolese: tutto sulla Triestina

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast