Posts by tag: campanella

Cronaca 11 Settembre 2021

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»

In vista dell’inizio scolastico, a Imola nei giorni scorsi sono terminati i lavori alle scuole elementari «Ponticelli» e «Campanella» (oltre al nido) e la materna «Rodari» che, in totale, raggruppano circa 530 alunni e alunne.

In tutti questi edifici scolastici di proprietà comunale lo svolgimento dei lavori di manutenzione straordinaria è stato realizzato durante la sospensione estiva dell’attività didattica, in modo da non interferire con le lezioni ed essere pronti per le scuole primarie entro il 13 settembre, giorno di avvio dell’anno scolastico, mentre per il nido Campanella e la scuola dell’infanzia Rodari i lavori sono stati completati entro il 30 agosto scorso, giorno di riavvio delle attività educative in nidi e scuole dell’infanzia.

«C’è stato un forte impegno da parte degli uffici del Comune e di Area Blu per accelerare le procedure burocratiche e programmare gli interventi in modo da non penalizzare le attività scolastiche, già messe a dura prova dalla pandemia – sottolineano Fabrizio Castellari, vice sindaco ed assessore alla Scuola e Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori pubblici -. Questi lavori rientrano nel più vasto programma di interventi finalizzati al risanamento, alla sicurezza ed alla  rigenerazione energetica degli edifici scolastici di proprietà comunale, per i quali l’Amministrazione comunale ha messo a bilancio per il 2021 oltre 3,9 milioni di euro e complessivamente circa 14 milioni di euro di investimenti nel triennio 2021/2023». (r.cr.)

I DETTAGLI DEI LAVORI

Nella foto: lavori alla scuola primaria Campanella

A Imola completati i lavori alle scuole comunali «Ponticelli», «Rodari» e «Campanella»
Cronaca 11 Febbraio 2021

Completata la riqualificazione energetica alla scuola Campanella, oggi il taglio del nastro

«Una scuola rinnovata», così l’hanno definita gli alunni del plesso Campanella di Imola nell’accogliere il sindaco Marco Panieri, il vice sindaco Fabrizio Castellari, l’assessore ai Lavori pubblici, Pierangelo Raffini, e i tecnici di Bryo nella mattinata di oggi per la presentazione ufficiale dei lavori che hanno completamente rinnovato l’edificio scolastico di via Gioberti 1. Gli alunni e le alunne della scuola primaria Campanella hanno mostrato i loro lavori, in particolare il Totem della sostenibilità posto all’ingresso della scuola, e presentata una breve recita con loro testi e un brano tratto da una poesia di Gianni Rodari.

La riqualificazione energetica della scuola comunale Campanella rientra in un più vasto quadro di interventi che il Comune mette in campo, con l’obiettivo da un lato di ridurre i consumi, in un’ottica di sostenibilità ambientale, dall’altro di creare luoghi più confortevoli e piacevoli, anche da un punto di vista estetico,  per alunni, insegnanti e operatori scolastici. Nel caso specifico, l’intervento è stato realizzato da Bryo, in base a un bando regionale vinto da Area Blu. «Oggi è un giorno importante perché presentiamo i risultati di un lavoro che va nella direzione dell’ecologia e della sostenibilità – ha sottolineato Marco Panieri, sindaco di Imola -. La riqualificazione energetica della scuola Campanella, così come i lavori di isolamento termico sui muri perimetrali, inserendo anche una tinteggiatura con tonalità di colori che abbellisce la vista esterna, ci dimostrano come sia possibile riqualificare un edificio migliorandolo in tutti i suoi aspetti. Ne viene esaltata un’impronta ambientale che i ragazzi hanno colto e poi sviluppato nei loro lavori». (da.be.)

Nella foto (dal sito di Bryo): il taglio del nastro alla scuola Campanella 

Completata la riqualificazione energetica alla scuola Campanella, oggi il taglio del nastro
Cronaca 2 Novembre 2020

Poste italiane, nuovo gestore delle attese veloci nell’ufficio di via Campanella a Imola

Non si ferma lo sviluppo digitale di tutti gli uffici postali del territorio. Poste italiane ha infatti installato nella sala al pubblico dell’ufficio postale di Imola 2 (via Tommaso Campanella) il nuovo gestore delle attese. Si tratta di un innovativo totem touch screen dotato di un display riepilogativo, che consente non solo di selezionare l’operazione da effettuare in base alle proprie necessità, ma anche di prenotare il proprio ticket pur non essendo fisicamente in ufficio, tramite l’applicazione «Ufficio Postale» e attraverso il numero WhatsApp 371-500371 da memorizzare sul proprio cellulare.

Il nuovo dispositivo, interamente digitale, permette quindi di gestire al meglio i flussi di clientela, riducendo i tempi di erogazione dei servizi offerti, attraverso un sistema semplificato. È infatti possibile per il cittadino accedere in modo semplice e intuitivo allo sportello, l’operazione viene gestita in modo flessibile ed è pianificata al meglio l’operatività del personale, consentendo l’erogazione dei servizi secondo le differenti modalità disponibili: oltre alla consueta prenotazione fisica in base all’ordine temporale di arrivo, si può prenotare il proprio appuntamento da remoto, attraverso il computer o attraverso il proprio dispositivo mobile, sul sito di Poste Italiane, con l’app Ufficio Postale o tramite il numero whatsapp. (da.be.)

Nella foto: il nuovo gestore di Poste italiane

Poste italiane, nuovo gestore delle attese veloci nell’ufficio di via Campanella a Imola
Cronaca 18 Settembre 2020

«Un salto in edicola» raggiunge l’attività di Andrea Cortini e sua mamma nel quartiere Campanella

Il quartiere Campanella, al pari di tutti gli altri quartieri imolesi, è una piccola città nella città. Al suo interno si possono trovare negozi, scuole, centri sportivi, ma pure supermercati come il Conad, situato in via Benedetto Croce. Posizionata appena sopra il Conad ecco anche l’edicola del quartiere, chiamata appunto Edicola Campanella, che da più di 7 anni è in gestione ad Andrea Cortini e alla mamma Rosanna Galassi. «Io e mio figlio Andrea abbiamo comprato l’edicola dalla signora Oriana Perugini nel maggio del 2013 e la gestiamo da allora – spiega la signora Rosanna -. Il titolare è mio figlio, è lui che si occupa dell’edicola per la maggior parte del tempo: io gli do una mano quando a lui tocca fare delle commissioni.

Come si è evoluta la vostra edicola nel corso degli anni?

«A grandi linee la gestione è rimasta la stessa di quando l’abbiamo presa. Trattandosi di un chiosco, non è possibile ampliarlo per trasformarlo, ad esempio, in una cartolibreria, come fanno molti. Ammetto che quello dell’edicolante è un lavoro bellissimo, ma presenta alcune difficoltà: in primo luogo all’esplosione di Internet, uno strumento che ha la possibilità di dare subito le notizie e che, quindi, negli anni ha messo in crisi il settore della carta stampata, togliendole dei lettori. Poi ci sono gli editori, che non sono per nulla collaborativi nei nostri confronti e, francamente, non ne capisco il motivo. Dobbiamo trovare il modo di portare più gente possibile in edicola, trovare nuovi clienti.

State vendendo anche i libri della Bacchilega editore, giusto?

Abbiamo qualche volume. Il più richiesto è quello dell’imprenditore Alberto Forchielli, Che figata la quarantena, ma adesso sono cavoli nostri. Un altro libro molto venduto è Storie dimenticate da non dimenticare di Benito Benati». (an.cas.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 17 settembre.

Nella foto (Isolapress): Andrea Cortini e la mamma Rosanna Galassi nell’edicola Campanella a Imola

«Un salto in edicola» raggiunge l’attività di Andrea Cortini e sua mamma nel quartiere Campanella
Cultura e Spettacoli 11 Giugno 2020

«Che montagna ragazzi!», il concorso del Cai premia l'intervista semivirtuale a Scarabelli della classe 5^ A Campanella

Il concorso Che montagna ragazzi!, indetto dalla sezione imolese del Cai e rivolto alle ultime tre classi della scuola primaria, è arrivato al momento della premiazione, che ha avuto luogo, in modo virtuale, lo scorso 29 maggio, quando il presidente Paolo Mainetti e l’organizzatrice e vicepresidente, Maria Teresa Castaldi, hanno «bussato» alla lezione in videocall della classe vincitrice, la 5a A della scuola Campanella, per dare il gradito annuncio.

Quest’anno si è trattato senza alcun dubbio di un’edizione particolare, in cui l’emergenza Coronavirus ha impedito il normale svolgi- mento del concorso, che alla fine ha coinvolto soltanto le classi quinte (che il prossimo anno non avrebbero potuto partecipare) e soprattutto della premiazione che comunque «contiamo di fare a dicembre o marzo del prossimo anno scolastico – afferma Maria Teresa Castaldi – invitando queste classi vincitrici anche se i bimbi saranno alle medie».

Il tema di quest’anno era In viaggio con Scarabelli che prevedeva un’intervista al famoso geologo e studioso imolese. Dall’esame degli elaborati è emersa la netta vittoria dei primi classificati, i bambini della 5a A Campanella, che hanno ottenuto il punteggio massimo da 12 giurati su 15, vincendo il primo premio per il secondo anno consecutivo, visto che l’anno scorso avevano vinto con un racconto sul pipistrello.

Tutti i racconti, completi dei riferimenti agli autori sono stati pubblicati sul sito del Cai Imola.

Nella foto: la 4a A Campanella dello scorso anno, in occasione della premiazione

«Che montagna ragazzi!», il concorso del Cai premia l'intervista semivirtuale a Scarabelli della classe 5^ A Campanella
Sport 25 Novembre 2019

A Imola il tradizionale appuntamento del lunedì con il «Camminacittà»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 25 novembre, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Campanella». (r.s.)

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

A Imola il tradizionale appuntamento del lunedì con il «Camminacittà»
Sport 29 Luglio 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 29 luglio, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila (lato Silvio Alvisi), per poi avviarsi in direzione «Campanella».

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»
Sport 4 Marzo 2019

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»

Con l’iniziativa «Camminacittà» si vuole promuovere l’esercizio fisico in modo semplice e accessibile a tutti. Si cammina su percorsi urbani, nei parchi, nelle aree verdi e sulle piste ciclopedonali. Si entra e si esce dal percorso a piacere e non è richiesta nessuna iscrizione.

Ogni lunedì vengono proposti due percorsi distinti, il primo di 8 km. circa ad andatura veloce e il secondo ad andatura più blanda di circa 5 km. aperto a tutte le persone che per età o altri motivi hanno piacere di fare del moto, in compagnia, senza dover sottoporre il fisico a stress eccessivi. La partecipazione è libera e gratuita. Anche stasera, lunedì 4 marzo, il ritrovo è alle ore 20.30 presso il parcheggio della Bocciofila, per poi avviarsi in direzione «Campanella».

Per informazioni: Pierluigi (tel. 348-7932893).

Foto tratta dalla pagina facebook del Camminacittà di Imola

«Camminacittà», a Imola dalla Bocciofila si va in direzione «Campanella»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast