Posts by tag: carrera

Cronaca 23 Gennaio 2020

Andrea Vallisi è tornato alla guida del Club Carrera dopo un anno di presidenza Tozzi

Da Andrea (Vallisi) ad Andrea (Tozzi), e ritorno. Come il presidente uscente del Club Carrera, Andrea Tozzi, aveva già anticipato nell’intervista rilasciata a «sabato sera» (numero del 9 gennaio 2020), ha lasciato le redini dell’associazione per prendersi un periodo di pausa dopo i tanti impegni dello scorso anno. A prendere il suo posto è Andrea Vallisi, già presidente (dal 2015 all’inizio del 2019) prima del direttivo di Tozzi e oggi rientrato alla guida dell’associazione che organizza la Carrera castellana dopo un anno sabbatico. «Sono tornato e ne sono felice perché la Carrera fa parte di me – commenta a caldo al termine della riunione dello scorso 15 gennaio che lo ha eletto -. Ringrazio Andrea Tozzi che è stato un ottimo collaboratore sul campo (negli anni della presidenza di Vallisi, Tozzi ne è stato vice, ndr), per lui le porte dell’associazione saranno sempre aperte».

Il neo eletto direttivo comprende, oltre a Vallisi, i riconfermati Sabrina Forni all’amministrazione, Claudio Camporesi alle iscrizioni dei team e rapporti con i media e Marco Schiaffino con delega particolare al nuovo sistema di cronometraggio. Proprio su questo, infatti, punta molto il direttivo del Club Carrera, che negli anni lo ha voluto e migliorato, ed ora vuole renderlo «ancora più performante e avvincente» anticipa Vallisi. L’attuale direttivo resterà incarica un anno in più rispetto ai soliti tre, quindi fino al 2023, quando la Carrera compirà i settant’anni, ed è affiancato anche da Sandro Tomba, ex presidente oggi incaricato della logistica del maxischermo e dei rapporti con l’Amministrazione comunale. (mi.mo.)

L”articolo completo è su «sabato sera» del 23 gennaio

Andrea Vallisi è tornato alla guida del Club Carrera dopo un anno di presidenza Tozzi
Cronaca 14 Gennaio 2020

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'

Dopo un anno di mandato del presidente uscente Andrea Tozzi, l’associazione Club Carrera è di nuovo punto e a capo: trovare una nuova guida per l’anno appena iniziato (l’assemblea per le nuove elezioni è in programma domani, ndr). Tozzi del resto era stato chiaro fin da subito: un anno di mandato per poi tirare le somme.

«Sapevo che il ruolo di presidente sarebbe stato pieno di responsabilità, dai rapporti con i team all’organizzazione delle prove e delle gare ma anche degli altri appuntamenti collaterali alla Carrera – riepiloga –. Quando ho assunto l’incarico ho fin da subito chiesto e lavorato per un cambio di passo nella gestione dell’intera macchina organizzativa, con l’assunzione di una maggiore collegialità non solo da parte degli altri membri del direttivo, ma anche degli appassionati di Carrera. In parte questo si è realizzato, ma le responsabilità e gli impegni sono stati comunque troppi per rimettermi a disposizione. Ho fatto la mia parte, ora cedo poteri e responsabilità».

Tozzi, del resto, è nella Carrera dai primi anni Duemila con una carriera lunga quasi venti dei 36 anni che compirà quest’anno. Prima per gioco, «quando il Club Carrera concedeva le macchinine ai nuovi team», ricorda, poi con un gruppo di amici nel team Air, che ha gareggiato appena due anni, fino ad entrare nello storico team Circolare e poi nel nascente Nibbio tutt’ora iscritto fra i team della Carrera.
Dal 2015 è membro del direttivo, per cui ha ricoperto per quattro anni il ruolo di responsabile di pista e quello di vicepresidente, prima della recente esperienza al vertice dell’associazione. «In questi anni ho dato tutto me stesso perché sono uno che dà tutto o niente – spiega –. È arrivato il momento per prendermi una pausa e godermi la prossima Carrera da spettatore» anticipa escludendo la possibilità di far ancora parte del direttivo. (mi. mo.)

L”intervista completa sul numero del Sabato sera del 9 gennaio

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Carrera, parla il presidene uscente: “Per il futuro un ricambio generazionale'
Cronaca 19 Settembre 2019

Gli scatti e le emozioni più belle della «Carrera 2019». IL VIDEO

Il cielo sopra il Cassero è rosanero. Domenica 15 la Mora ha infatti bissato il successo conseguito nella Carrera autopodistica di sette giorni prima, davanti ad Ov e Ovetto, firmando così la quarta doppietta consecutiva tra terme e centro storico, la quinta negli ultimi sette anni. «E’ stata una gara bellissima e indecisa fino all’ultimo metro, come non accadeva da anni – ha confermato il presidente dell’Associazione Club Carrera, Andrea Tozzi -. La Mora, infatti, ha vinto con non più di trenta centimetri di vantaggio».

La corsa, scattata alle 12.10 in leggero ritardo rispetto alla tabella di marcia, come da tradizione è stata preceduta dalla sfilata dei team e dei gruppi di tifosi che hanno colorato le vie della città del Sillaro lungo un percorso modificato per la contemporanea presenza della fiera del miele in centro storico. «Anche alle terme, come in centro storico, è filato tutto liscio, quindi va in archivio un’edizione 2019 molto positiva – prosegue – Il segreto di questo successo? La maggior copertura social rispetto agli anni scorsi, che ci ha permesso di informare la gente secondo per secondo su quanto stava accadendo. Ora guardiamo al 2020, cercando di migliorarci ulteriormente e provando a focalizzare l’attenzione sull’evento non solo nei quattro mesi estivi, ma bensì durante tutto l’anno».

La Carrera 2019, però, non finisce qui. Martedì 24 settembre, infatti, in piazza XX Settembre, alle ore 20.30, sarà proiettato il video delle gare di questa edizione e verranno consegnati i Carrerissimi. (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 19 settembre.

Nella foto (Isolapress): l”esultanza del team Mora al termine della Coppa Terme

Gli scatti e le emozioni più belle della «Carrera 2019». IL VIDEO
Cronaca 15 Settembre 2019

Carrera, la Mora si aggiudica anche la Coppa Terme. Sul podio Ov e Ovetto

Dopo la vittoria in centro storico di una settimana fa, questa mattina la Mora si è aggiudicata anche la 62^ Coppa Terme – Trofeo Giuseppe Raggi, sette giorni fa rinviata per maltempo. Il team rosanero, partito dalla seconda piazza, ha così centrato la settima vittoria consecutiva lungo il viale delle terme e la quarta doppietta di fila (in totale sono cinque su sette edizioni disputate). Sul podio anche l’Ov, scattato dalla pole, e l’Ovetto giunto terzo. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina fb del Comune di Castel San Pietro): l”arrivo in volata della Mora e dell”Ov sul traguardo delle terme

Carrera, la Mora si aggiudica anche la Coppa Terme. Sul podio Ov e Ovetto
Cronaca 14 Settembre 2019

Carrera, dopo il maltempo domani si recupera la 62ª Coppa Terme

Il maltempo ha condizionato l’edizione 2019 della Carrera, con la pioggia che, domenica 8 settembre, ha causato l’annullamento al mattino della sfilata dei team e della 62ª Coppa Terme – Trofeo Giuseppe Raggi. Niente sfida all’ultimo metro, quindi, tra il team Ov, clamorosamente in pole position, e la Mora, detronizzata dopo sei anni dalla prima piazzola sul viale delle Terme. Sfida, però, solo rinviata a domenica 15 settembre, con la sfilata prevista alle ore 10 (percorso modificato a causa della concomitanza con la fiera del miele: partenza da via Mazzini, poi via Cavour, viale Carducci e arrivo alla fontana luminosa) e il via alla gara che sarà dato sempre alle 12. «Era dav vero impossibi le correre – ha spiegato il presidente dell’associazione Club Carrera, Andrea Tozzi -. Ora pensiamo alla Coppa Terme di domani e speriamo davvero che il tempo stavolta sia clemente». (d.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 settembre.

Nella foto (Isolapress): l”arrivo 2019 della Carrera in centro storico

Carrera, dopo il maltempo domani si recupera la 62ª Coppa Terme
Cronaca 8 Settembre 2019

Carrera, la Mora detta ancora legge in centro storico. Nella Rosa successo delle Ovette

Dopo che in mattinata il maltempo aveva annullato sia la sfilata dei team che la Coppa Terme, nel pomeriggio per fortuna il programma non subìto stravolgimenti. 

Nella 10^ Carrera Rosa successo per le Ovette davanti a Penne, Cavedane, La Venere e Geckes. Il team arancione, dopo un anno di stop, è così tornata a vincere nonostante scattasse dal secondo posto sulla griglia.

Nella 66^ Carrera Autopodistica – Trofeo Maurizio Ragazzi ancora una vittoria per la Mora (4° consecutiva) che ha legittimato la pole position arrivando al traguardo davanti a Ov, Porz, Nibbio, Coyote, Ovetto, Cavedano, Delfino, Porzlen, Bianco Nibbio e Volpe. Non arrivata la macchinina dei Dowlphin. (d.b.)

Nelle foto (Isolapress): da sinistra la gioia del team Mora, l”arrivo vittorioso delle Ovette

Carrera, la Mora detta ancora legge in centro storico. Nella Rosa successo delle Ovette
Cronaca 8 Settembre 2019

Carrera, annullata per maltempo la sfilata dei team e la Coppa Terme

E” stata annullata, causa maltempo, la 62ª Coppa Terme – Trofeo Giuseppe Raggi che si sarebbe dovuta disputare oggi alle ore 12. Niente da fare nemmeno per la sfilata dei team e dei gruppi di tifosi, originariamente prevista per le 10.

Al momento rimane confermato il programma del pomeriggio. Alle 17, quindi, l’esibizione della Carrera dei Piccoli, mentre alle 17.30 il via in centro storico della 10^ Carrera Rosa, con il clou previsto per le 18 quando i 12 team maschili in gara si daranno battaglia nei due giri della 66^ Carrera Autopodistica – Trofeo Maurizio Ragazzi. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): l”arrivo della Coppa Terme nel 2018

 

Carrera, annullata per maltempo la sfilata dei team e la Coppa Terme
Cronaca 7 Settembre 2019

A Castello domani è il gran giorno di Carrera e Coppa Terme

Mettere a confronto Gran premio di Formula Uno di Monza e Carrera, due eventi così diversi però intrisi di tradizione, può sembrare un’eresia, ma certo non per la passione che accomuna briazoli e castellani. Se poi entrambe le corse si correranno proprio domenica 8 settembre allora il paragone diventa certamente più facile. In più, la tradizione ci dice che in tutte e due le corse c’è un team favorito da battere. Se nel circus dei motori, infatti, c’è la Mercedes di Lewis Hamilton, in riva al Sillaro è caccia aperta alla Mora, team capace di monopolizzare l’albo d’oro nelle ultime edizioni, vincendo sempre, dal 2016 ad oggi, sia la gara in centro storico che lungo il viale delle Terme. Un predominio quest’ultimo che però potrebbe interrompersi proprio domenica, quando si correranno la 66ª Carrera Autopodistica – Trofeo Maurizio Ragazzi e la 62ª Coppa Terme – Trofeo Giuseppe Raggi.

La sorpresa è andata in scena domenica scorsa, 1 settembre, durante le prove ufficiali cronometrate alle terme che hanno visto il team Ov, secondo al via un anno fa, conquistare la sua prima storica pole position, con il crono di 2’11’’848, tempo di pochi decimi superiore al record strappato dalla Mora nel 2014. Nelle prove ufficiali cronometrate in centro storico, invece, tutto come da copione, con la Mora che ha ristabilito le gerarchie assicurandosi la prima piazzola ed il Trofeo Andrea Casadio Loreti, quale miglior crono di giornata. Non contenta, favorita anche da una «bassa» percorsa in maniera impeccabile, ha anche stabilito il nuovo record del percorso, fermando il cronometro sul 2’12’’030, sei decimi più veloce del precedente primato siglato dagli stessi rosanero nel 2017. Per lei si tratta così della 12ª pole position, la sesta consecutiva in centro storico. Nella 10ª Carrera Rosa, invece, le più veloci sono state le Penne, formazione satellite del Nibbio, che, con uno strepitoso 2’52’’932, oltre a partire davanti a tutte, hanno portato a casa il nuovo primato al femminile, sbriciolando di quasi cinque secondi il vecchio record delle Ovette, datato 2017.

Definiti tempi e posizioni, un’occhiata al programma: si partirà alle ore 10 con la sfilata di tutti gli equipaggi della Carrera, compresi i gruppi dei tifosi, mentre alle 12 è prevista la partenza della Coppa Terme. Nel pomeriggio, alle ore 17, l’esibizione della Carrera dei Piccoli. Alle 17.30, invece, lo start in centro storico della Carrera Rosa, con il clou previsto per le 18 quando i 12 team maschili in gara si daranno battaglia nei due giri della Carrera Autopodistica. (d.b.)

L”articolo completo, le griglie di partenza e tutti i team in gara su «sabato sera» del 5 settembre.

Nella foto: il sindaco di Castello Fausto Tinti in versione agente 007 si prepara a dare il via all”edizione 2018 della «Carrera Autopodistica»

A Castello domani è il gran giorno di Carrera e Coppa Terme
Cronaca 27 Agosto 2019

E' tempo di Settembre Castellano, tanti eventi nel capoluogo e nelle frazioni e una particolare attenzione all'ambiente

E’ tempo di Settembre Castellano. Come ogni anno, la fine dell’estate coincide con l’avvio del ricco contenitore che terrà compagnia ai cittadini di Castel San Pietro Terme e ai visitatori dagli ultimi scampoli di agosto al penultimo weekend settembrino, con tanti appuntamenti concentrati soprattutto nei fine settimana.

Una Carrera sempre più protagonista, frazioni in evidenza e più attenzione all’ambiente sono le caratteristiche dell’edizione 2019, che offrirà tante occasioni di festa e incontro per tutti all’insegna di spettacolo, musica, arte, solidarietà, sport, mercati, gastronomia. Da venerdì 30 agosto prenderà il via il primo fine settimana di festa con “Varignana di Notte” (30, 31 agosto, 1 settembre), con la novità di una compagnia di teatro itinerante che sostituirà la corsa delle Carriole il sabato sera, con spettacoli in piazza e finale pirotecnico. Domenica 8 settembre spazio alla 68a Sagra della Braciola e 66a Carrera, preceduta dalle prove ufficiali per le tipiche macchinine a spinta in programma domenica 1° settembre. Il 13, 14 e 15 settembre è il momento della Fiera nazionale del Miele, dell’Agricoltura e dell’Enogastronomia, mentre a Osteria Grande sport e volontariato saranno in evidenza nello stesso weekend con Sport in Osteria. Ancora a Osteria Grande, il 21 e 22 settembre, sarà la volta di Osteria sul lago in Festa. 

Fine settimana a parte, ci saranno tanti eventi anche negli altri giorni, a cominciare da domani sera, mercoledì 28 agosto, con l”ultima delle Crapule che rappresentano un po” l”anteprima conviviale del Settembre: l”appuntamento è al Centro sociale di via del Molino, dalle 20.30, con “Serata sotto le stelle del Sillaro”, gustando crescentine fritte e ascoltando la musica di Dj Albertass e Sabina. Le crapule proseguiranno con la seconda edizione della Festa del Borgo, martedì 3 settembre e con la SuperCrapula di sabato 7, con il grande buffet a cielo aperto e proposte musicali dal vivo per tutti.

Il Settembre Castellano edizione 2019, come detto, dedicherà un’attenzione particolare all’ambiente. Innanzitutto, su indicazione dell’Amministrazione comunale, la Proloco si è impegnata a eliminare il più possibile la plastica e a utilizzare materiali biodegradabili per piatti, bicchieri, cannucce e così via. Inoltre, dal 7 al 14 settembre si terrà la Sfida del Cubo di Ghiaccio, nella quale si dimostrerà che con un buon isolamento è possibile conservare il ghiaccio anche in caso di temperature alte all’esterno. L’evento prevede, inoltre, una serie di incontri al Cassero.

Tra i protagonisti storici del Settembre Castellano c’è, come noto, il castrato, che sarà servito nei ristoranti del territorio e nel giorno della Sagra dell’8 settembre i piazza Acquaderni, dove si terrà la tradizionale degustazione. Nella Locanda Slow, la locanda della città, si potrà inoltre gustare il menù con le più conosciute specialità a base di castrato, apprezzate dagli appassionati castellani e dalle migliaia di visitatori che giungono a Castel San Pietro Terme in occasione del Settembre Castellano. La Locanda sarà aperta dal 29 agosto al 18 settembre tutte le sere dalle 19 in poi e le domeniche 1, 8 e 15 anche a pranzo dalle ore 12 (per prenotazioni, rivolgersi direttamente allo stand, oppure telefonare al numero 347 5922451 dalle ore 17 alle 22.30). (r.cr.)

E' tempo di Settembre Castellano, tanti eventi nel capoluogo e nelle frazioni e una particolare attenzione all'ambiente
Cronaca 19 Febbraio 2019

L'Associazione Club Carrera ed il nuovo presidente Andrea Tozzi: «La mia sarà una gestione più collegiale»

Da Andrea ad Andrea. Da Andrea Vallisi ad Andrea Tozzi. L’empasse al vertice dell’Associazione Club Carrera si è finalmente sbloccato. Un anno fa Vallisi aveva accettato (obtorto collo) di restare in carica non essendovi candidati disposti a subentrargli. Un anno dopo la situazione è cambiata, anche se all’immediata vigilia della riunione del 5 febbraio pochi avrebbero scommesso su un suo epilogo positivo. Il vicepresidente uscente, Andrea Tozzi appunto, si è infatti reso disponibile ad assumere la presidenza, ma subordinando la propria disponibilità ad un cambio di passo nella gestione della macchina organizzativa, con l’assunzione di una maggiore collegialità. Il neoeletto presidente è nella Carrera dal 2001, mentre la prima esperienza con il Club risale alla presidenza di Massimo Ramini, con cui collaborava dall’esterno. E’ membro del direttivo dal 2015 ed ha ricoperto per quattro anni il ruolo di responsabile di pista e quello di vicepresidente. Il nuovo direttivo, composto da cinque persone, vede due riconferme: Tozzi, passato da vicepresidente a presidente, e Sabrina Forni come segretaria. E tre facce nuove: Alberto Castro, che ricoprirà la carica di vice lasciata vacante da Tozzi, Mauro Landi e Luca Marzocchi. Due gli obiettivi fissati per quest’anno di mandato: ripensare la ripartizione dei compiti di organizzazione e decisione, da sempre molto accentrati sulla figura del presidente, e puntare sulla risonanza e sulla visibilità per attirare pubblico.

L’anno scorso Vallisi aveva accettato di restare nella carica, ma per un solo altro anno…

«Le responsabilità che fanno capo al presidente sono tante. Andrea è una persona che ha preso molto a cuore il ruolo, ma allo stesso tempo ha accentrato su di sé tutte le responsabilità, finendo per ritrovarsi con una grossa mole di lavoro da affrontare. E la prospettiva di dover assumere sulle proprie spalle le responsabilità di tutta l’organizzazione ha scoraggiato le candidature».

E come siete usciti dall’empasse?

«Decidendo di avviare un corso differente, che diversifichi compiti e doveri, pur continuando a far capo al direttivo e al presidente. In concreto abbiamo deciso di costituire un gruppo di lavoro che comprenda anche persone esterne al direttivo e che lo supporti nelle attività di organizzazione: l’obiettivo condiviso è quello di spalmare il lavoro coinvolgendo tutte quelle persone che sentono la Carrera nel cuore e che hanno voglia di dare un contributo fattivo».

Aspettative per la Carrera 2019?

«Finché la responsabilità sarà affidata a me, voglio che l’organizzazione sia perfetta e che fili tutto liscio. Da migliorare sicuramente la visibilità all’evento: c’è stato un concorso di colpe negli anni passati tra noi del Club e il Comune per quanto riguarda la pubblicizzazione della Carrera. L’anno scorso si è provato a fare qualcosa, ma si può fare di più. In particolare l’utilizzo dei social media diventa fondamentale nel creare il clima di interesse intorno ad un evento che, comunque, ha sempre avuto altissimi livelli di partecipazione di pubblico». (ri.ra.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 14 febbraio.

Nella foto (di Giorgia Torreggiani): Andrea Tozzi, nuovo presidente dell”«Associazione Club Carrera»

L'Associazione Club Carrera ed il nuovo presidente Andrea Tozzi: «La mia sarà una gestione più collegiale»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast