Posts by tag: commissariato

Cronaca 26 Novembre 2021

Una stanza degli ascolti «protetta» in Commissariato per le vittime che vogliono denunciare

Giovedì 25 novembre è stata inaugurata in Commissariato a Imola una «stanza degli ascolti protetti», uno spazio accogliente e riservato, dedicato alle persone del circondario che devono segnalare o denunciare una violenza, abusi o maltrattamenti, più comunemente donne, bambini o anziani. Il servizio è stato attivato grazie alla convenzione siglata tra Comune, Questura di Bologna e Lions di Imola e Valsanterno.

Secondo quanto scritto nella convenzione approvata dalla Giunta, i Lions sosterranno le spese di progettazione, ristrutturazione e acquisto delle attrezzature per allestire gli spazi per 10 mila euro complessivi, mentre il Comune partecipa con un contributo di 1.500 euro erogati ai Lions stessi oltre all’impegno a concedere gratuitamente l’utilizzo del Teatro dell’Osservanza per un’iniziativa di sensibilizzazione sulla tematica e il coordinamento in qualità di soggetto facilitatore e per la promozione del progetto anche at- traverso campagne informative.

La Questura di Bologna ha messo a disposizione un’area del Commissariato, che verrà gestita per accoglienza e video-audizioni dal personale di polizia. Gli spazi, si legge, «saranno concessi anche alle altre autorità investigative e giudiziarie locali, per quanto di loro competenza e necessità». Anche l’accesso sarà «protetto», su via Rivalta invece che da via Mazzini. La convenzione scadrà il 31 dicembre 2024. (r.cr.)

Nelle foto: l’inaugurazione e particolari della stanza d’ascolto in commissariato

Una stanza degli ascolti «protetta» in Commissariato per le vittime che vogliono denunciare
Cronaca 14 Dicembre 2020

Lavori al commissariato di Imola, niente più file all’esterno

Stanno volgendo al termine i lavori avviati lo scorso febbraio al commissariato di Imola, di proprietà del Demanio e in uso gratuito alla polizia di Stato. «Stiamo ormai concludendo i lavori relativi all’ala lungo via Rivalta – conferma Rodolfo Ortolani, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Imola, che ha coperto l’intero costo delle opere -. L’intervento ha consentito di separare l’ufficio passaporti da quello per l’immigrazione. In questo modo non ci saranno più persone in fila all’esterno, anche sotto la pioggia».

Il recupero di una porzione dismessa del complesso ha reso infatti possibile l’ampliamento della zona adibita a front office della divisione di Polizia amministrativa e sociale e dell”Immigrazione (Pasi) al piano terra, e di migliorare sia le condizioni di sicurezza del commissariato stesso sia la ricettività. «È stato un intervento impegnativo anche dal punto di vista economico – aggiunge Ortolani – dato che si tratta di un immobile tutelato ed è stato quindi necessario soddisfare le raccomandazioni della Sovrintendenza».

Sempre nella sede della polizia di Stato, qualche anno fa, la Fondazione Crimola aveva finanziato lavori di messa in sicurezza e messa a norma degli impianti elettrici. «In questo caso – conclude – non solo abbiamo messo in sicurezza un’area, ma abbiamo dato ulteriore dignità al palazzo». (lo.mi.)

Nella foto (Isolapress): l’accesso al commissariato da via Rivalta, dove spesso si creavano lunghe file

Lavori al commissariato di Imola, niente più file all’esterno

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast