Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 24 Giugno 2022

Frontale sulla Montanara, dissequestrata l'auto di Sara Cipriano, non ancora fissata la data del funerale

Il magistrato ha già disposto il dissequestro della Fiat 600 su cui viaggiava Sara Cipriano, la ragazza di 27 anni, morta nellincidente avvenuto ieri sulla Montanara, mentre stava rientrando a casa, a Borgo Tossignano, dopo il lavoro.

Nonostante l”esatta dinamica dell’incidente sia ancora al vaglio della polizia locale, e fra le cause si sia ipotizzato anche un guasto all’automobile oppure ad un malore, ad oggi non è stata disposta l’autopsia sul corpo della ragazza.

La data del funerale non è stata ancora fissata. Sara Cipriano era originaria di Sturno, in provincia di Avellino, e lavorava nel supermercato Coop Reno di Casalfiumanese. (r.cr.)

Frontale sulla Montanara, dissequestrata l'auto di Sara Cipriano, non ancora fissata la data del funerale
Cronaca 23 Giugno 2022

Frontale fra un auto e un furgone sulla Montanara, morta 27enne di Borgo Tossignano

Incidente mortale lungo la Montanara, in località Riviera, nel territorio del comune di Casalfiumanese, attorno alle 13.40. Una Fiat 600, guidata da una ragazza di 27 anni di Borgo Tossignano, che stava rientrando a casa dopo il lavoro in un supermercato a Casalfiumanese, secondo la prima ricostruzione della polizia locale, si è scontrata frontalmente con un furgone che trasportava pesche e proveniva dalla direzione opposta. Dopo l’impatto la macchina ha terminato la propria corsa in un fosso al lato della strada.

Inutili i tentativi di rianimare la ragazza da parte dei sanitari del 118 intervenuti sul luogo dell”incidente con un’ambulanza e un’auto medica, presenti anche i vigili del fuoco, sia di Imola che quelli volontari di Fontanelice, e la polizia locale. L”impatto con il furgone è stato fatale. (lu.ba.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Frontale fra un auto e un furgone sulla Montanara, morta 27enne di Borgo Tossignano
Cronaca 20 Giugno 2022

Vende una bici ma il proprietario la riconosce sul web e si presenta all’appuntamento, 25enne nei guai

Un 25enne di Medicina è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione. L’episodio è avvenuto sabato 18 giugno.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, tutto è partito il giorno precedente quando un uomo residente anche lui a Medicina ha subito il furto di una bicicletta dal valore di circa mille euro. Dopo poco però lo stesso ha notato che il mezzo era già in vendita su Facebook. Così, insieme ai carabinieri, ha teso una trappola al venditore, contattandolo e fissando l’incontro per il giorno seguente in un parco di Medicina.

Appena il 25enne, già noto alle forze dell’ordine, si è presentato insieme alla bici rubato è stato bloccato e identificato. La bici invece è stata immediatamente riconsegnata al legittimo proprietario. Un episodio identico avvenne ad inizio giugno, quando il blitz fu invece organizzato alla stazione ferroviaria di Imola.  (r.rc.)

Foto di archivio

Vende una bici ma il proprietario la riconosce sul web e si presenta all’appuntamento, 25enne nei guai
Cronaca 19 Giugno 2022

Esplosione a São Bernardo, distrutta la gelateria e danni alla scuola professionale e all’asilo

Brutte notizie arrivano da São Bernardo do Campo in Brasile. Un’esplosione molto forte causata probabilmente dalla fuga di gas di un fornello situato in un ambiente del blocco della scuola professionale intitolata a don Leo Commissari ha distrutto la gelateria dell’Associação de Promoção Humana e Resgate da Cidadania. 

«Suor Daniela Bonello – si legge nel comunicato dell’associazione São Bernardo odv – ci ha informati che lo scoppio avvenuto ieri mattina (sabato 18 giugno, ndr) alle 4.30 ha devastato completamente la gelateria e tutte le attrezzature, ha fatto esplodere i vetri e le porte dell’asilo Margarita e provocato altri danni alla scuola di formazione professionale e alle abitazioni circostanti. Per fortuna non ci sono stati né feriti né vittime. La polizia scientifica sta facendo le indagini per avviare una causa e appurare le responsabilità. Questo grave evento ci ha creato grande preoccupazione e dolore. Le strutture dell’asilo e della scuola dovranno essere messe in condizione di funzionare in tempi brevi in quanto l’anno scolastico in Brasile si chiude verso la fine dell’anno e quindi è urgente poter riprendere le lezioni ed i corsi in tempi ragionevoli. Il Comitato è vicino a suor Daniela ed al suo staff che dovranno esprimere molta forza in questo momento, noi cercheremo di aiutare». (r.cr.)

Foto del Comitato da São Bernardo sull’esplosione

Esplosione a São Bernardo, distrutta la gelateria e danni alla scuola professionale e all’asilo
Cronaca 18 Giugno 2022

Ruba la borsa a una ragazze alle Acque, 20enne denunciato

Un 20enne imolese è stato denunciato dalla polizia per furto e ricettazione. L’episodio nella serata di giovedì 15 giugno al parco delle Acque minerali.

Durante una festa gli agenti sono stati avvisati dagli organizzatori che un giovane era stato visto rubare una borsa ad una ragazza. Fermato, addosso gli sono stati trovati due telefoni non di sua proprietà di cui non ha voluto dare spiegazioni che, però, insieme alla borsa, sono stati riconsegnati alla legittima proprietaria. (r.cr.)

Foto d’archivio

Ruba la borsa a una ragazze alle Acque, 20enne denunciato
Cronaca 17 Giugno 2022

Perde il controllo della moto per una macchia d’olio e finisce a terra, trasportato al Maggiore

Incidente stradale questa mattina, intorno alle 7.30, sulla Montanara a Fontanelice. Un motociclista di Castel del Rio stava viaggiando in direzione Imola sulla sua Bmw R1200 quando, per evitare una macchia d’olio presente sull’asfalto, ha perso il controllo del mezzo finendo contro il palo di un cartello stradale. A causa del violento impatto l’uomo è poi caduto in mezzo alla carreggiata insieme alla moto. Sul posto polizia locale, carabinieri e sanitari del 118 con l’elisoccorso. Trasportato per lesioni al Maggiore di Bologna, il motociclista non è in pericolo di vita. (r.cr.)

Foto d’archivio

Perde il controllo della moto per una macchia d’olio e finisce a terra, trasportato al Maggiore
Cronaca 17 Giugno 2022

Rapinarono un autogrill, in carcere due giovani imolesi

Sono finiti in carcere i due imolesi, un 29enne e un 27enne, che nel 2019 furono protagonisti di furti e una rapina in un autogrill in A14 a San Lazzaro.

Come disposto dal giudice i carabinieri nei giorni scorsi hanno eseguito le due ordinanze di custodia cautelare in carcere per cumulo di pene nei confronti dei due giovani. Nel dettaglio 2 anni e 11 mesi per il 29enne e 2 anni e 6 mesi per il 27enne. (r.cr.)

Foto d’archivio

Rapinarono un autogrill, in carcere due giovani imolesi
Cronaca 16 Giugno 2022

Tentata estorsione, a processo l’ex calciatore di serie A Davide Bombardini

Guai per l’ex calciatore di serie A e ora imprenditore Davide Bombardini. Il 47enne imolese (compirà 48 anni il prossimo 21 giugno), che in carriera ha giocato, tra le altre squadre, con le maglie di Bologna, Palermo, Roma, Salernitana e Atalanta è stato rinviato a giudizio per tentata estorsione perché avrebbe, secondo l”accusa, provato ad ottenere da una 59enne in modo illecito e con minacce 100 mila euro. A stabilirlo il gup di Milano Lorenza Pasquinelli, che ha accolto la richiesta di processo formulata dal pm Leonardo Lesti anche nei confronti di due ultrà dell’Inter. Processo che inizierà il 13 ottobre davanti all’ottava sezione penale del Tribunale di Milano.

Secondo quanto ricostruito, i tre avrebbero tentato di costringere la vittima con le minacce a farsi consegnare la somma di denaro, nonostante l’uomo che avrebbe subito il presunto tentativo di estorsione non avesse alcun debito nei confronti dell”ex centrocampista, dato che aveva gli aveva già corrisposto il saldo relativo all”acquisto delle quote sociali della «Milano Procaccini srl», un’impresa edile che Bombardini deteneva. I tre, sempre secondo l”accusa, il 28 novembre 2018 si sarebbero recati in un cantiere a Milano dove il 59enne lavorava per chiedere i soldi sempre con toni aggressivi e intimidatori. Al rifiuto della vittima gli altri due uomini gli avrebbero fatto capire che quei soldi in realtà spettavano a loro, perché Bombardini sarebbe stato a sua volta loro creditore. Minacce proseguite anche per telefono nei giorni successivi fino alla denuncia presentata dall’uomo alle forze dell’ordine che ha fatto partire le indagini. (r.cr.)

Foto dalla pagina Instagram di Davide Bombardini

Tentata estorsione, a processo l’ex calciatore di serie A Davide Bombardini
Cronaca 16 Giugno 2022

Sorpresi dal maltempo sulla ferrata, paura per due escursionisti imolesi

Paura per due escursionisti imolesi, bloccati sulla ferrata della Rocca Badolo, nel comune di Sasso Marconi. L’episodio nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 15 giugno.

Dalle ricostruzioni, erano da poco passate le 19 quando i due amici, una 29enne e un 37enne, che stavano salendo la parete rocciosa, sono stati colti dal maltempo. I tuoni e fulmini che accompagnavano l’avvicinamento della perturbazione hanno impaurito i due alpinisti e la donna è stata colta da una crisi di panico che non le ha più consentito di proseguire rimando bloccata a metà parete.

L’amico, a quel punto, ha dato l’allarme attraverso l’app Georesq. La sala operativa nazionale del Cnsas, ricevuta la richiesta di aiuto, ha attivato la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione Rocca di Badolo. I tecnici arrivati sul posto hanno raggiunto la donna e dopo averla tranquillizzata hanno allestito una linea di calata con le corde e hanno accompagnato a terra l’alpinista. Presenti anche i vigili del fuoco. (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna – Cnsas

Sorpresi dal maltempo sulla ferrata, paura per due escursionisti imolesi
Cronaca 16 Giugno 2022

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere

Per farsi dare dei soldi dai genitori adottivi, anche circa 5 mila euro, era arrivato a minacciarli, insultarli e perfino mettergli le mani addosso, oltre a rompere oggetti per casa davanti al loro rifiuto. La storia arriva da Imola, con protagonista un 23enne, alla fine denunciato dalla coppia dopo che la situazione, andata avanti così da novembre allo scorso aprile, era diventata insostenibile. E così, come deciso dal giudice, dal 13 giugno per il giovane si sono aperte le porte del carcere. (r.cr.)

Foto d’archivio

Insulta e mette le mani addosso ai genitori adottivi per i soldi, 23enne in carcere

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA