Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 31 Luglio 2019

La segnalazione dei cittadini ha fatto arrestare uno spacciatore in zona Campanella

Spacciava cocaina davanti al centro sociale Campanella di via Curiel. I carabinieri l”hanno arrestato ieri sera e oggi il magistrato ha convalidato l”arresto e disposto il divieto di dimora a Imola. Si tratta di un 24enne, finora gravitante in città. I militari sono intervenuti a seguito di alcune segnalazioni di cittadini che avevano notato, di recente, la presenza di persone sospette e presumibilmente un giro di spaccio e consumo di droga nella zona. I carabinieri, appurato che i dubbi dei residenti avevano un fondamento, sono potuti intervenire arrestando il 24enne proprio mentre stata vendendo delle dosi di stupefacente a due uomini di 41 e 25 anni.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 24enne, ha trascorso la notte in camera di sicurezza nella caserma di via Morelli, in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta in mattinata.

La dogra sequestrata è stata analizzata dal Laboratorio del Comando provinciale di Bologna dell”Arma che ha confermato trattarsi di cocaina.

Foto fornita dai carabinieri

La segnalazione dei cittadini ha fatto arrestare uno spacciatore in zona Campanella
Cronaca 30 Luglio 2019

Incidente in A14 a Borgo Panigale, camion in fiamme e una vittima. Dopo ore riaperta la carreggiata nord

Un grave incidente si è verificato oggi pomeriggio, intorno alle 15, a Borgo Panigale lungo l”autostrada A14. Come riportato dall”Ansa Emilia Romagna lo scontro ha interessato, sulla carreggiata sud, tre camion, due dei quali sono andati a fuoco. L”episodio è avvenuto a pochi metri dal punto in cui il 6 agosto 2018 l”incendio di un”autocisterna causò anche il crollo del ponte (leggi la news). Autostrade per l”Italia, però, afferma che questa volta non si sono registrati danni alle strutture della carreggiata, ad eccezione della pavimentazione che sarà ripristinata in orario notturno, con ridotta circolazione di veicoli.

Secondo una prima ricostruzione, riferiscono sempre dall”Ansa, due camion si sono tamponati provocando l”incendio. L”autista del mezzo tamponato è stato portato in codice di media gravità al Maggiore di Bologna per una frattura della spalla e contusioni agli arti superiori, mentre il conducente dell”altro autocarro è morto. Un terzo mezzo, invece, una bisarca, è rimasta coinvolta nell”incidente a causa della manovra per evitare i primi due mezzi. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco.

L”A14 è rimasta chiusa in entrambi i sensi di marcia per alcune ore. Attualmente è stato riaperto al traffico il tratto tra Casalecchio ed il bivio con la A14 in direzione dell”A1. Tutti veicoli rimasti bloccati nel tratto sono defluiti, mentre il personale di Autostrade per l”Italia ha assistito gli automobilisti, distribuendo anche bottigliette d”acqua, fanno sapere dall”Ansa. Rimane, invece, chiuso il tratto sud, in direzione della A14. Dopo l”uscita obbligatoria di Casalecchio è però possibile prendere la Tangenziale di Bologna, anch”essa riaperta, per poter raggiungere la A14. In serata si prevede la riapertura ad una corsia del tratto del raccordo di Casalecchio in direzione della A14. (d.b.)

Incidente in A14 a Borgo Panigale, camion in fiamme e una vittima. Dopo ore riaperta la carreggiata nord
Cronaca 25 Luglio 2019

Sbatte contro un muretto e si ribalta con l'auto, 52enne trasportato al Maggiore

Un grave incidente stradale è avvenuto questa notte, mezz”ora circa dopo la mezzanotte, a Castel Guelfo.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri una Smart, condotta da un 52enne residente a Biella, procedeva su via di Dozza in direzione Castel Guelfo quando, per cause ancora da accertare, è finita fuori strada impattando contro un muretto. L”auto si è così ribaltata più volte finendo la propria corsa al centro della carreggiata. Nessun altro veicolo, a quanto si è appreso, è rimasto coinvolto.

Sul posto i sanitari del 118 che hanno trasportato l”uomo in codice rosso all”ospedale Maggiore di Bologna dove risulta essere tuttora essere ricoverato in prognosi riservata. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Bologna

Sbatte contro un muretto e si ribalta con l'auto, 52enne trasportato al Maggiore
Cronaca 24 Luglio 2019

Violento scontro tra auto e moto in via Pisacane, centauro trasportato al Bufalini

Un violento scontro tra un”auto e una moto è avvenuta nella serata di ieri, intorno alle 18.25, lungo la via Pisacane a Imola.

Secondo la ricostruzione della polizia municipale una Fiat Tipo, condotta da un 61enne di Imola, usciva da una proprietà privata, al civico 71, e svoltava a sinistra sulla via Pisacane in direzione centro città quando, per cause ancora da accertare, si è scontrata con un scooter Liberty, guidato da un 34enne imolese, che viaggiava invece verso Faenza.

Inevitabile la collisione, con la moto e il centauro che sono finiti a terra. Sul posto anche i carabinieri, i sanitari del 118 e l”eliambulanza che ha trasportato il centauro all”ospedale Bufalini di Cesena. Illeso, invece, l”automobilista. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incidente

Violento scontro tra auto e moto in via Pisacane, centauro trasportato al Bufalini
Cronaca 24 Luglio 2019

Ubriaco in bicicletta ingiuria e danneggia l'auto dei carabinieri

Rifiuto di sottoporsi all”alcol test, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento di veicolo militare. Sono queste le accuse rivolte dai carabinieri di Medicina ad un 53enne.

L”episodio è accaduto durante un normale posto di controllo dei militari sulla San Paolo a Medicina. Alla vista dei carabinieri, l”uomo, visibilmente ubriaco e in sella alla sua bicicletta, è sceso dal mezzo barcollando, prima di scaraventarlo contro l”auto dei militari, danneggiando il paraurti anteriore. Il 53enne ha poi continuato a proferire ingiurie contro i carabinieri, per poi tranquilizzarsi solo dopo diversi minuti. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Bologna

Ubriaco in bicicletta ingiuria e danneggia l'auto dei carabinieri
Cronaca 23 Luglio 2019

Fiamme in un ristorante di Ozzano, i vigili del fuoco indagano sulle cause

Un incendio è divampato questa mattina verso le 7.45, all”interno del ristorante «Il Doge di Amalfi», situato nel centro commerciale «Ozzano Centro» in via Ettore Naldi. Sarebbe stato il fumo nero e denso proveniente dall”interno dei locali a mettere in allarme cittadini e residenti della zona, che hanno fatto scattare l”allarme ai vigili del fuoco. Sul posto squadre provenienti da Bologna e dal distaccamento di Budrio.

A quanto appreso dai pompieri, l”incendio è scaturito in un piccola stanza adibita a magazzino, contenente tovaglioli e tovaglie, e separato con un muro sottile in cartongesso dal forno per le pizze. L’intervento, durato circa tre d”ore, ha evitato che le fiamme si propagassero in tutto il locale. Per fortuna, in quel momento, il ristorante era chiuso e all”interno non era presente nessuno.

Sull”episodio ora stanno indagando i vigili del fuoco che dovranno accertarsi se l”incendio sia stato di natura dolosa o colposa. (d.b.)

Foto dell”incendio pubblicata dai vigili del fuoco

Fiamme in un ristorante di Ozzano, i vigili del fuoco indagano sulle cause
Cronaca 23 Luglio 2019

Scontro tra un'auto e una moto all'incrocio tra viale Dante e via Pirandello

Uno scontro tra un”auto e una moto è avvenuto ieri sera all”incrocio tra viale Dante e via Pirandello, intorno alle 19.40.

Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale una Peugeot 206, condotta da un 45enne imolese, procedeva su via Pirandello in direzione Forlì quando, svoltando a sinistra su viale Dante, si è scontrata con una moto Yamaha, guidata da un 45enne di Imola che viaggiava, invece, in direzione opposta su via Graziadei.

Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno trasportato il centauro al pronto soccorso di Imola. L”uomo ha riportato ferite lievi, tanto da essere già stato dimesso con una prognosi di 10-15 giorni. (d.b.)

Foto d”archivio   

Scontro tra un'auto e una moto all'incrocio tra viale Dante e via Pirandello
Cronaca 22 Luglio 2019

Incendio ad Ozzano, anziano tratto in salvo dalla polizia. In fumo migliaia di libri di valore

Un pericoloso incendio è divampato ieri pomeriggio, intorno alle 16, ad Ozzano Emilia. A notare l”alta colonna di fumo provenire dal centro abitato una gazzella della polizia stradale, mentre si trovava a pattugliare la via Emilia. Gli agenti si sono così diretti immediatamente in via delle Larghe, dove hanno visto le fiamme sprigionarsi da una villetta singola con adiacente un deposito in Pvc al cui interno erano già andati bruciati, come comunicato dal proprietario ai poliziotti, migliaia di libri di valore.

Il fuoco, inoltre, aveva già intaccato alcuni alberi e arbusti vicini, tanto da rendere necessaria la chiusura provvisoria della via Olmatello. Alla vista degli agenti il 42enne proprietario della casa, che intanto era uscito in cortile, riferiva come il padre 73enne fosse ancora all”interno dell”abitazione. A quel punto uno dei due poliziotti si è introdotto nella villetta, già completamente invasa dal fumo, e ha recuperato l”anziano. 

Nel frattempo sono giunti sul posto i vigili del fuoco di Bologna che, in circa tre ore, hanno spento le fiamme e messo in sicurezza una bombola di gas da 15 litri presente nell”abitazione. Sul posto anche i sanitari del 118. Padre e figlio sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola per accertamenti medici a seguito del fumo inalato, così come i due agenti che sono stati visitati e hanno rimediato, come affermato dal comando di Bologna, una prognosi di cinque giorni per irritazione delle vie respiratorie e oculari. Sulle cause che hanno causato l”incendio stanno ora indagando i vigili del fuoco. (d.b.)

Foto d”archivio

Incendio ad Ozzano, anziano tratto in salvo dalla polizia. In fumo migliaia di libri di valore
Cronaca 22 Luglio 2019

Fanno esplodere lo sportello di un postamat, ladri scappano a mani vuote

Alcuni malviventi, nella notte, hanno fatto esplodere lo sportello di un postamat a Castel San Pietro. L”episodio è avvenuto, attorno all”una e mezza, in via San Francesco ed il boato ha svegliato i residenti della zona. Secondo una prima ricostruzione pare che i ladri abbiano utilizzato il classico metodo della «marmotta».

Immediatamente è scattato l”allarme collegato con la caserma dei carabinieri di Castel San Pietro, ma all”arrivo dei militari i ladri si erano già dileguati. Sul posto anche gli agenti di Imola e del Nucleo investigativo di Bologna. Ai fini delle indagini i carabinieri hanno acquisito i nastri delle telecamere di sorveglianza ma, secondo una prima ricostruzione, pare che i malviventi non siano riusciti a mettere le mani sul denaro presente nella cassaforte. (d.b.)

Foto concessa dai carabinieri di Bologna

Fanno esplodere lo sportello di un postamat, ladri scappano a mani vuote
Cronaca 19 Luglio 2019

Auto si incendia dopo uno scontro a Castel San Pietro

Un incidente tra due auto è avvenuto ieri nel tardo pomeriggio, intorno alle 18, in via Madonnina a Castel San Pietro. A causa dell”impatto una vettura ha preso fuoco, ma per fortuna non ci sono stati feriti.

Secondo quanto dichiarato dalla polizia municipale di Castel San Pietro, giunta sul posto, all”arrivo degli agenti i due automobilisti avevano già provveduto a compilare i documenti per la constatazione amichevole e per tanto i vigili urbani non hanno registrato nulla dell”incidente. Gli agenti si sono occupati, invece, della viabilità in attesa che i vigili del fuoco di Bologna, provvisti di auto pompa serbatoio, spegnessero l”incendio e l”auto fosse rimossa. L”intervento si è concluso alle 19.35. (d.b.)

Nella foto: il luogo dell”incidente

Auto si incendia dopo uno scontro a Castel San Pietro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast