Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 3 Settembre 2021

Perde il controllo dell’auto e si schianta contro un albero, 20enne trasportata al Maggiore

Grave incidente stradale questa mattina, intorno 8.20, a Dozza.

Dalle ricostruzioni della polizia locale, una 20enne di Dozza stava percorrendo via Vigne Nuove in direzione via Emilia quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della sua Punto andando a sbattere violentemente contro un albero. 

Sul posto, i sanitari del 118 che hanno deciso di trasportare la ragazza al Maggiore di Bologna in codice di media gravità. Ferita con diverse lesioni, fortunatamente non è in pericolo di vita. (da.be.)

Foto Isolapress

Perde il controllo dell’auto e si schianta contro un albero, 20enne trasportata al Maggiore
Cronaca 2 Settembre 2021

Sequestrato patrimonio di 12 milioni di euro ad un pluripregiudicato, tra gli immobili anche un appartamento a Imola

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Bologna hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di un patrimonio del valore di oltre 12 milioni di euro nei confronti di un 65enne originario di Misterbianco, provincia di Catania, R.S. le iniziali, che dal 1991 fino al 2014 era residente a Imola. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Bologna su proposta della locale Procura della Repubblica, nella persona del dottor Marco Forte, ha riguardato beni mobili e immobili, rapporti finanziari e partecipazioni riconducibili al proposto e ai suoi familiari. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine e gravato da numerosi precedenti penali per reati commessi in Emilia Romagna e nel Centro-sud Italia. Tra gli immobili sequestrati anche un appartamento a Imola di sua proprietà del valore di 200mila euro.

La sua lunga carriera criminale è stata contraddistinta da denunce, arresti e condanne per gravi reati come traffico di sostanze stupefacenti, ingiuria, minaccia, mancato rispetto della disciplina sull’immigrazione, estorsione e usura, nonché per violazioni tributarie. Nell”ottobre 2013 è stato inoltre arrestato e tradotto in carcere quale mandante di un tentato omicidio aggravato verificatosi a Faenza nel 2009, commesso in concorso con pregiudicati affiliati a una nota cosca mafiosa siciliana e per il quale, in secondo grado, è stato condannato a 20 anni di reclusione. Uscito di prigione dopo pochi mesi nel gennaio 2014 gli sono stati concessi i domiciliari a Dozza, prima di tornare presto a Misterbianco dove si trova tuttora.

Con i proventi delle attività delittuose, a fronte di redditi modesti, il 65enne ha realizzato, per il tramite dei familiari, un vero e proprio impero economico costituito da numerosi immobili, alcuni dei quali di rilevante valore e pregio, ora sottoposti a sequestro. L”attività dei finanzieri rientra in un ampio monitoraggio che le fiamme gialle operano nei confronti di soggetti pericolosi, sulle quali gravano condanne o fanno parte della criminalità organizzata. In pratica si tratta di un”indagine ricognitiva sui beni che posseggono confrontandoli con le disponibilità dichiarate. (da.be.)

Foto d’archivio 

Sequestrato patrimonio di 12 milioni di euro ad un pluripregiudicato, tra gli immobili anche un appartamento a Imola
Cronaca 30 Agosto 2021

Perde il controllo dell’auto e si ribalta, ferito un 24enne in via Punta

Incidente stradale, alle 10 di ieri mattina, in via Punta a Imola. Secondo la ricostruzione della polizia locale, un 24enne imolese stava procedendo in direzione Ponticelli quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della sua Golf, finendo fuori strada.

L’auto ha così sbattuto contro un albero per poi cappottarsi al centro della carreggiata, di fatto bloccandola. Sul posto, vigili del fuoco e sanitari del 118 che hanno trasportato il giovane al pronto soccorso. Già dimesso, se l’è cavata fortunatamente solo con ferite lievi. (r.cr.)

Foto Isolapress

Perde il controllo dell’auto e si ribalta, ferito un 24enne in via Punta
Cronaca 27 Agosto 2021

Domani l'ultimo saluto all’ispettore capo della polizia locale di Imola Alberto Capponi

Si terrà domani, sabato 28 agosto, l’ultimo saluto all’ispettore capo della polizia locale di Imola, Alberto Capponi, morto lo scorso 23 agosto per un malore mentre stava facendo un giro in bicicletta

La salma sarà alla camera mortuaria di Imola dalle 7.30 alle 9.15, poi alle 9.30 partirà per Ferrara. (r.cr.)

Nella foto (dalla sua pagina Facebook personale): Alberto Capponi

Domani l'ultimo saluto all’ispettore capo della polizia locale di Imola Alberto Capponi
Cronaca 25 Agosto 2021

False dichiarazioni per il reddito di cittadinanza, 116 le persone denunciate dai carabinieri

I carabinieri di Ozzano hanno denunciato 116 persone di nazionalità straniera, di età compresa tra i 18 ed i 66 anni, con l’accusa di false dichiarazioni per indebita percezione del reddito di cittadinanza. La scoperta durante un’indagine svolta in collaborazione con i carabinieri dell’ispettorato del lavoro di Bologna, per verificare l’attendibilità delle dichiarazioni che i soggetti avevano rilasciato per ottenere il sostegno economico italiano introdotto dal «Decreto-legge 28 gennaio 2019 n. 4», come misura di contrasto alla povertà.

Le persone finite nel mirino dei militari volevano apparire povere, ma in realtà non lo erano. I soggetti denunciati, infatti, per ottenere il beneficio, avevano dichiarato all’Inps una serie di falsità, tra cui la non disponibilità di auto di cilindrata superiore ai 1.600 cc, quando alcuni di loro possedevano veicoli di grossa cilindrata, l’unicità della richiesta del beneficio a famiglia, quando invece sono state riscontrate più domande provenienti dallo stesso nucleo familiare e la residenza in Italia da oltre dieci anni, quest’ultimo requisito violato dalla maggior parte dei denunciati. Non solo, alcuni di loro, in Italia non ci avevano mai messo piede, ma ci erano venuti soltanto per attivare il sussidio statale italiano, ottenere il sostegno e tornare patria.

Le persone denunciate sono state segnalate alle autorità competenti che avvieranno le procedure necessarie per recuperare la somma complessiva di 300 mila euro percepita illegalmente. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

False dichiarazioni per il reddito di cittadinanza, 116 le persone denunciate dai carabinieri
Cronaca 25 Agosto 2021

In monopattino sulla San Vitale, 43enne denunciato con un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite

Un 43enne è stato denunciato dai carabinieri per guida in stato di ebrezza. L’episodio è avvenuto sulla San Vitale, a Medicina.

L’uomo si trovava su un monopattino elettrico quando è stato notato dai militari, impegnati in un controllo sul territorio, per la sua guida spericolata in evidente stato di ebrezza ed il conseguente rischio di essere investito da auto e camion di passaggio.

Fermato, il 43enne è stato sottoposto all’alcoltest che ha dato esito positivo con un valore di 2,76 g/l, ben cinque volte superiore al minimo consentito per legge (0,50 g/l). Oltre alla denuncia, all’uomo è stato anche sequestrato il monopattino elettrico. (da.be.)

Foto concessa dai carabinieri

In monopattino sulla San Vitale, 43enne denunciato con un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite
Cronaca 23 Agosto 2021

Malore mentre fa un giro in bicicletta, morto l’ispettore capo della polizia locale di Imola

Tragedia nella serata di ieri, intorno alle 20.15, sulla via Sellustra a Fontanelice. A perdere la vita Alberto Capponi, 60enne ispettore capo della polizia del comando di Imola. Lascia la moglie e due figli.

Secondo le ricostruzioni, l’uomo era in sella alla sua bicicletta mentre stava facendo un giro con il figlio quando improvvisamente si è accasciato a terra per un malore. Immediati i soccorsi del 118, ma per l’ispettore non c’era più nulla da fare. 

«A nome del Nuovo Circondario Imolese, della Città di Imola e mio personale desidero esprimere il più profondo cordoglio e le condoglianze alla famiglia per la improvvisa e prematura scomparsa di Alberto Capponi, ispettore capo del corpo di polizia locale, in servizio presso il comando di Imola come referente dell’ufficio infortunista stradale – ha commentato il sindaco di Imola, Marco Panieri -. Ho avuto modo di conoscerlo a partire dal mio insediamento e subito ho potuto apprezzarne la grande professionalità, la passione e la dedizione con cui ha sempre svolto il proprio lavoro, con la totale disponibilità verso tutti, ricca di umanità, pienamente al servizio della cittadinanza. Effettivo nel corpo di polizia locale di Imola dal dicembre 1991, dal 2005 si è occupato di infortunistica stradale, diventando non solo il referente dell’ufficio, ma un grande esperto a livello nazionale, tanto da collaborare alla stesura del volume “Il rilievo del sinistro stradale – Prontuario di infortunistica” (Maggioli Editore, 2016), testo di riferimento in ambito italiano. Grande appassionato di informatica, aveva messo questa sue competenze al servizio del Comando nel settore dell’infortunistica, definendo anche nuove metodologie di rilevamento dei dati. Molto ben voluto, oltre che fortemente apprezzato, da tutti i colleghi non faceva mancare il proprio supporto anche in strada, in caso di necessità nel rilevare incidenti particolarmente complessi». (r.cr.)

Foto d’archivio

Malore mentre fa un giro in bicicletta, morto l’ispettore capo della polizia locale di Imola
Cronaca 21 Agosto 2021

Il Comune di Dozza proroga di un anno la polizza assicurativa per i residenti contro furti, scippi e rapine

Il servizio gratuito di assicurazione contro furti, scippi e rapine per i cittadini di Dozza sarà prorogato di un anno, fino a luglio 2022. A darne notizia l”Amministrazione comunale dopo che, grazie alla collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale, aveva stipulato nel marzo 2020, in via sperimentale, una polizza assicurativa (assumendo a proprio carico gli oneri economici) per tutti i cittadini per danni subiti all”abitazione e alla persone in caso di furto, tentato furto con scasso, rapina o scippo.

La polizza prevede inoltre la possibilità di attivare altri servizi come consulenze telefoniche urgenti da parte di un medico in caso di infortunio o malattia, o l’invio di un fabbro, una guardia giurata o un vetraio in caso di danni all’abitazione. La polizza viene attivata dal Comune per tutti i cittadini residenti e quindi è possibile usufruire in automatico delle garanzie previste. Per richiedere i servizi bisogna sporgere denuncia alle autorità competenti e poi contattare la Centrale operativa di  UniSalute S.p.A., 24 ore su 24 tutti i giorni, compresi i festivi al: 800/212477.

«In considerazione del fatto che la pandemia ha limitato fortemente gli spostamenti dalla propria abitazione ha quasi azzerato il rischio assicurativo, difatti solo poche unità hanno aderito all”assicurazione quest”anno – ha sottolineato Luca Albertazzi, sindaco di Dozza –. L’Amministrazione ha così chiesto e ottenuto dalla compagnia assicuratrice una proroga della scadenza della polizza inizialmente fino al 15 luglio 2021 a costo zero, per poi rinnovarla per un altro anno alle stesse condizioni, fino al 15 luglio 2022. È un rinnovo del periodo di sperimentazione, auspicando che questa volta si possa valutare appieno l”efficacia del servizio, e nel caso, rinnovarlo». (c.gam.)

Foto scattata da Simonetta Ragazzini e tratta dalla pagina Facebook ufficiale del Comune di Dozza

Il Comune di Dozza proroga di un anno la polizza assicurativa per i residenti contro furti, scippi e rapine
Cronaca 21 Agosto 2021

Rubano un televisore e aggrediscono il cassiere del supermercato, denunciati due ventenni

Un ragazzo e una ragazza residenti a Imola, entrambi ventenni e già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati per rapina impropria in un supermercato. L’episodio è accaduto ieri a Imola, intorno alle 20, al Lidl di via Selice.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, tre soggetti si sono impossessati di un televisore di 58 pollici del valore di 469 euro e nella fuga hanno aggredito un cassiere che li aveva inseguiti per recuperare la refurtiva. Raggiunto dai militari, il dipendente del locale è stato trasportato al pronto soccorso per essere medicato al volto, ricoperto di sangue, a causa di una ferita provocata da una pietra che uno dei criminali, poi dileguatosi, fuggendo dal supermercato, gli aveva lanciato contro per fermarlo.

I carabinieri hanno invece rintracciato gli altri due soggetti nelle vicinanze. La refurtiva, abbandonata durante la fuga, è stata recuperata dai militari e restituita al legittimo proprietario. Il ragazzo è stato denunciato anche per oltraggio a un pubblico ufficiale, per la sua condotta aggressiva che ha avuto nei confronti dei carabinieri. (da.be.)

Foto d’archivio

Rubano un televisore e aggrediscono il cassiere del supermercato, denunciati due ventenni
Cronaca 19 Agosto 2021

Maxi tamponamento in A14, lunghe code e feriti. Intervenuto anche l’elisoccorso

Maxi tamponamento questa mattina in A14, un chilometro circa dopo il casello di Imola in direzione Bologna.

Secondo le prime ricostruzioni, a provocare l’incidente sarebbe stato un furgone, che poi a catena avrebbe coinvolto altre sei vetture. L’esatta dinamica è però ancora al vaglio degli agenti della polizia locale, così come le condizioni dei feriti, per cui si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso del 118. 

A causa del tamponamento ovviamente il traffico è andato in tilt e si sono registrati fino a 10 km di coda tra Faenza e Castel San Pietro. A mezzogiorno, dopo che la circolazione era ripresa su una sola corsia, il traffico ha ripreso a scorrere regolarmente. Sul posto anche i vigili del fuoco e il personale di autostrade per l’Italia. (r.cr.)

Foto Isolapress

Maxi tamponamento in A14, lunghe code e feriti. Intervenuto anche l’elisoccorso

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast