Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 19 Agosto 2021

Giovane cicogna recuperata e salvata dalla polizia locale metropolitana

Una giovane cicogna è stata recuperata e salvata questa mattina a San Salvatore di Budrio, vicino al territorio del Comune di Medicina, dagli agenti della polizia locale della Città metropolitana (ex provinciale).

Il volatile, che non presentava segni di ferite o traumi ma era in evidente stato di debilitazione e non riusciva a spiccare il volo, è stato affidato alle cure dei volontari e del veterinario della Lipu. È stato un cacciatore di passaggio nella zona a notare e a segnalare per primo a una guardia volontaria la presenza della cicogna accovacciata a bordo strada, è poi intervenuta la pattuglia della città metropolitana che si trovava in servizio di vigilanza sul territorio in occasione dell’apertura del periodo di addestramento e allenamento dei cani da caccia.

L’esemplare recuperato appartiene a una specie particolarmente protetta (legge 157/1992) a rischio estinzione, che nel 2003 è stata oggetto di un progetto dell’allora Provincia di Bologna che ha portato tra l’altro all’istituzione del Centro Cicogne, con l’obiettivo di reintrodurre la specie nella bassa bolognese. (r.cr.)

Nella foto: la cicogna salvata dagli agenti della polizia locale metropolitana

Giovane cicogna recuperata e salvata dalla polizia locale metropolitana
Cronaca 18 Agosto 2021

Schiacciato dal trattore mentre lavora, agricoltore trasportato in elisoccorso al Maggiore

Grave incidente ieri pomeriggio, intorno alle 17, in via Benelli a Spazzate Sassatelli. A rimanere ferito un uomo, schiacciato dal trattore mentre stava lavorando in un campo. 

Sul posto i sanitari del 118 che hanno trasportato l’uomo in elisoccorso in codice di media gravità al Maggiore di Bologna. Fortunatamente non è in pericolo di vita. 

Sul luogo dell’incidente anche i carabinieri di Sesto Imolese e gli ispettori della medicina del lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. (r.cr.)

Foto d’archivio

Schiacciato dal trattore mentre lavora, agricoltore trasportato in elisoccorso al Maggiore
Cronaca 17 Agosto 2021

Frontale sugli Stradelli Guelfi, 56enne trasportata al Maggiore

Incidente stradale ieri, alle 16.30, sugli Stradelli Guelfi a Poggio Grande, poco distante dal distributore Enercoop.

Secondo la ricostruzione della polizia locale, una Volkswagen Polo, condotta da una 56enne bolognese, procedeva sugli Stradelli Guelfi in direzione Bologna quando, per cause ancora da accertare, ha invaso la corsia opposta e si è scontrata frontalmente con un autocarro Ford Transit, guidato da un 50enne nato in Svizzera ma residente in Puglia. 

A seguito del violento scontro i due mezzi si sono ribaltati in un fianco sulla banchina. Ad avere la peggio la 56enne, estratta dalle lamiere dai sanitari del 118 e trasportata in codice di media gravità in elisoccorso al Maggiore di Bologna, non tanto per le lesioni ma più per la dinamica dell’incidente. La donna infatti non è in pericolo di vita. Illeso, invece, l’uomo al volante dell’autocarro.

Durante le operazioni di soccorso ed i rilievi, gli Stradelli Guelfi sono rimasti chiusi al traffico per circa mezz’ora. Gli agenti della polizia locale hanno poi istituito il doppio senso di circolazione su una sola carreggiata, prima che la situazione tornasse alla normalità. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell’incidente

Frontale sugli Stradelli Guelfi, 56enne trasportata al Maggiore
Cronaca 14 Agosto 2021

Incendio vicino alla linea ferroviaria tra Ozzano e Castello, ritardi nella circolazione dei treni

Un incendio è divampato oggi pomeriggio tra Ozzano Emilia e Castel San Pietro, nei pressi della linea ferroviaria.

Le fiamme hanno causato il danneggiamento e l’interruzione della linea elettrica, tra le 17.20 e le 18.20. Disagi ovviamente alla circolazione dei treni, poi ripresa su uno dei due binari, con forti rallentamenti e ritardi. Sul posto i vigili del fuoco. (r.cr.)

Incendio vicino alla linea ferroviaria tra Ozzano e Castello, ritardi nella circolazione dei treni
Cronaca 14 Agosto 2021

Chiama la polizia per un furto ma in casa gli trovano armi e ordigni illegali

Un imolese è stato denunciato dalla polizia per detenzione illegale di armi ed ordigni da guerra. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi nel quartiere Pedagna.

Tutto è iniziato quando gli agenti sono intervenuti a causa di un allarme di un’abitazione scattato intorno alle 23. Giunti sul posto hanno notato la portafinestra sul retro scassinata ed all’interno il passaggio ben visibile dei ladri. I proprietari, avvisati perché in quel momento fuori casa, hanno così iniziato a fare la conta dei danni. L’uomo a quel punto ha dichiarato ai poliziotti di possedere alcune armi, tutte regolarmente registrate e detenute come accertato dai controlli. 

Il proprietario ha poi ammesso di possederne altre, ovvero una carabina con caricatori e munizioni ed una pistola Beretta entrambe degli anni ’30, oltre a due pistole a tamburo degli anni ’20, considerate come armi da guerra e antiche. Gli agenti hanno così continuato l’ispezione, rinvenendo una bomba a mano della Seconda guerra mondiale, verosimilmente inglese, poi dichiarata dagli artificieri fortunatamente priva di esplosivo. L’uomo è stato così denunciato e le armi illegali sequestrate. (r.cr.)

Foto d’archivio

Chiama la polizia per un furto ma in casa gli trovano armi e ordigni illegali
Cronaca 12 Agosto 2021

Ordigno bellico in un cantiere, gli artificieri lo fanno brillare sul posto

Un ordigno bellico della Seconda guerra mondiale è stato ritrovato nei giorni scorsi durante le operazioni di bonifica in un cantiere di via Villalunga, ad Osteria Grande.

Operai specializzati stavano, infatti, verificando nel terreno se erano presenti residui bellici quando hanno rinvenuto un proiettile d’artiglieria, verosimilmente inglese, lungo poco più di 90 millimetri ma ancora funzionante.

Avvertite le autorità, la zona è stata poi circoscritta in attesa dell’intervento dei militari del Genio ferrovieri che hanno poi optato per far brillare l’ordigno sul posto. (r.cr.)

Foto d’archivio

Ordigno bellico in un cantiere, gli artificieri lo fanno brillare sul posto
Cronaca 11 Agosto 2021

Rimane intrappolato con i capelli nel tornio, ferito operaio 42enne

Incidente sul lavoro, ieri pomeriggio, in un’azienda meccanica di via Poggio a Castel Guelfo dove un operaio è rimasto ferito mentre era impegnato al tornio.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo per cause ancora da accertare è rimasto imprigionato nel macchinario con i capelli. Scattato l’allarme, sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno trasportato l’operaio al Maggiore di Bologna in codice di media gravità. Fortunatamente non è in pericolo di vita.

Sul luogo dell’incidente anche i carabinieri e gli ispettori della Medicina del lavoro per i rilievi del caso. (r.cr.)

Foto d’archivio

Rimane intrappolato con i capelli nel tornio, ferito operaio 42enne
Cronaca 10 Agosto 2021

Furto al chiosco, nella fuga i ladri rubano anche due bici ed un pappagallo

Furto questa mattina all’alba, intorno alle 6, al chiosco «Da Gianni» in via Villa a Imola, nel quartiere Zolino, dove due ladri hanno portato via circa 200 euro dal fondo cassa.

A dare l’allarme un vicino. Nella fuga, però, i malviventi hanno rubato anche due bici da un garage di via Silimbani, oltre ad una gabbia con all’interno un pappagallo cacatua. All’arrivo dei carabinieri, i due ladri si sono sbarazzati sia delle bici che del volatile, poi restituiti dai militari al legittimo proprietario, per poi dileguarsi a piedi. (r.cr.)

Foto d’archivio

Furto al chiosco, nella fuga i ladri rubano anche due bici ed un pappagallo
Cronaca 8 Agosto 2021

Incidente sul lavoro in A1, grave operaio imolese

È in gravi condizioni l’operaio 43enne, residente a Imola, che nella notte tra venerdì e sabato è stato travolto da un camion lungo l’autostrada A1, all’altezza di Sasso Marconi, mentre stava lavorando in un cantiere.

Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente è avvenuto verso l’una e trenta sulla carreggiata nord, al al km 202. L’operaio era insieme ad alcuni colleghi con i quali stava rimuovendo la segnaletica del cantiere quando il mezzo pesante, condotto da un 62enne di Ferrara, è piombato sul cantiere, travolgendo l’uomo che era a piedi e anche il furgone della ditta, sul quale c’erano altri due colleghi.

Ad avere la peggio, il 43enne che è stato soccorso dal 118 e trasportato al Maggiore di Bologna dove è ricoverato in prognosi riservata. Ferite non gravi, invece, per i due colleghi. Per i rilievi e per ricostruire la dinamica dell’incidente è intervenuta la polizia stradale. (r.cr.)

Foto d’archivio

Incidente sul lavoro in A1, grave operaio imolese
Cronaca 4 Agosto 2021

Perde il controllo della moto e si schianta, 40enne muore sulla Montanara

Tragedia nella serata di ieri a Borgo Tossignano. Un 40enne ha perso la vita dopo uno schianto in moto avvenuto sulla Montanara proprio nel centro del paese.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’uomo stava percorrendo la Montanara verso Imola su una Honda 1000 quando, per cause ancora da accertare, all’incrocio con viale Marconi ha perso il controllo del mezzo finendo contro una colonna in muratura di un cancello. Immediati i soccorsi del 118, con i sanitari che hanno praticato la rianimazione sul posto prima di trasportare l’uomo in ospedale in codice di massima gravità. Purtroppo però il 40enne è deceduto nella notte.

Presenti per rilievi e messa in sicurezza dello scenario anche carabinieri e vigili del fuoco di Fontanelice. Non risultano essere rimasti coinvolti nell’incidente altre vetture o persone. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): l’incrocio sulla Montanara dove è avvenuto l’incidente

Perde il controllo della moto e si schianta, 40enne muore sulla Montanara

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast