Posts by tag: Cronaca nera

Cronaca 9 Gennaio 2019

20 mila fermagli e limette non sicuri sequestrati ad un ambulante a Castel San Pietro

I finanzieri, durante un controllo nel mercato settimanale castellano del lunedì, hanno sequestrato 20 mila prodotti ad un ambulante pakistano. Si tratta di elastici, fasce, pinze per capelli, tagliaunghie e limette, fermacapelli o pettini, “non conformi alla normativa sul consumo, in quanto privi dei contenuti minimi d’informazione o delle indicazioni in lingua italiana” precisano le fiamme gialle. Materiali forse di poco valore ma, visto il quantitativo, avrebbero fatto “realizzare un illecito profitto di circa 20 mila euro”.

L”operazione, infatti, fa parte della attività di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di sicurezza dei prodotti e dei requisiti minimi, quindi di tutela del consumatore da un lato e della leale concorrenza dall”altro. Questi prodotti “generano illeciti benefici patrimoniali in danno dei commercianti onesti che subiscono lo svantaggio concorrenziale fraudolento” sottolineano i finanzieri.

L”ambulante non ha indicato la provenienza della merce e ora rischia una sanzione che potrebbe essere molto “salata” (oltre 5 mila euro). Nel frattempo le indagini proseguono per ulteriori accertamenti. 

Gli articoli sequestrati (foto fornita dalle guardia di finanza)

20 mila fermagli e limette non sicuri sequestrati ad un ambulante a Castel San Pietro
Cronaca 9 Gennaio 2019

Prende a pugni una signora al parco, 58enne denunciato dai carabinieri

Un 58enne residente a Imola è stato denunciato dai carabinieri dopo aver preso a pugni, qualche giorno fa, una 57enne imolese in un parco pubblico di via Respighi, nel quartiere Pedagna.

La 57enne stava passeggiando nell”area verde col suo cane al guinzaglio, come da regolamento comunale, quando ha visto i due cani Bull Terrier di colore bianco dell”uomo correre liberi verso di lei e iniziare a ringhiare contro il suo Shiba Inu. La donna ha così cercato di allontanarli ma l”uomo, vedendo la scena e non gradendo i suoi rimproveri, l”ha colpita con un pugno al volto mandandola al «tappeto». La vittima, a quel punto, ha cercato di chiamare i carabinieri con il cellulare, ma il suo aggressore gliel”ha strappato dalle mani e gettato a terra, prima di allontanarsi come se nulla fosse con i due animali sempre privi di guinzaglio.

La 57enne è stata così aiutata dai carabinieri giunti sul posto, per poi recarsi al pronto soccorso per farsi medicare. L”uomo, invece, non noto alle forze dell”ordine ma individuato grazie ad accertamenti in zona dei militari e alle indicazioni della vittima, è stato denunciato per lesioni personali, violenza privata e omessa custodia di animali. (d.b.)

Foto dei carabinieri di Imola

Prende a pugni una signora al parco, 58enne denunciato dai carabinieri
Cronaca 8 Gennaio 2019

Minacce col coltello per una ragazza, denunciati due minorenni a Medicina

Una lite assurda che vede coinvolti tre adolescenti ed è finita con la denuncia di due di loro per minaccia aggravata e porto abusivo d’armi. E’ avvenuta all”inizio dell”anno ed è cominciata sostanzialmente on line. Motivo del contendere la storia d’amore di un quindicenne medicinese, per la precisione la sua decisione di troncare con la sua ragazza.

Poco dopo hanno cominciato ad arrivargli delle pesanti minacce attraverso il social network Instagram da altri due adolescenti, un quattordicenne del ravennate e un diciassettenne del bolognese (con alcuni precedenti di polizia per reati contro il patrimonio), due conoscenti gravitanti nel gruppo frequentato insieme alla ex.

Il quindicenne, spaventato, ha pensato bene di segnalare la cosa ai carabinieri. Poi, nel pomeriggio, mentre si trovava nel parco di via Oberdan, se li è trovati di fronte in carne ed ossa. E’ nata una lite con pesanti minacce verbali, durante la quale i due hanno estratto pure due coltelli. A quel punto il quindicenne ha chiamato i carabinieri, e la stessa cosa hanno fatto alcuni testimoni presenti. La pattuglia è arrivata immediatamente e ha trovato i due che avevano gettato i coltelli nel prato ma sono stati ritrovati. A quel punto hanno confessato. (l.a.)

Foto d”archivio

Minacce col coltello per una ragazza, denunciati due minorenni a Medicina
Cronaca 8 Gennaio 2019

Bimbo in pigiama da solo per strada, agenti di polizia lo notano e rintracciano la madre

Ieri pomeriggio, verso le 16.15, agenti della polizia di Imola hanno notato, in piazza Mirri, un bimbo di un anno e mezzo impaurito che si aggirava per la strada da solo in pigiama e a piedi nudi.

Le forze dell”ordine l”hanno così preso in braccio e portato nella volante, provando a capire da dove provenisse. In una strada poco lontana i poliziotti hanno visto il portone di un condominio aperto e, al primo piano dell”edificio, una porta spalancata, entrambe senza effrazione. Una volta entrati, gli agenti hanno cercato i proprietari, riuscendo a risalire alle generalità dei genitori del bambino grazie ai documenti del piccolo e del fratello lasciati sopra un mobiletto.

La madre era uscita di casa, mentre lui dormiva, per andare a prendere il fratellino da scuola e il piccolo, salendo sopra una sedia, era riuscito a spingere il bottone del citofono e aprire le due porte, prima di uscire. La donna, spaventatissima, una volta rintracciata è stata denunciata per abbandono di minori. (d.b.)

Foto d”archivio

Bimbo in pigiama da solo per strada, agenti di polizia lo notano e rintracciano la madre
Cronaca 8 Gennaio 2019

Incendio nella notte all'Ondulati Santerno di Casalfiumanese

Nella serata di ieri quattro squadre dei vigili del fuoco di Imola e Fontanelice sono intervenute, intorno alle 21.15, per spegnere un incendio divampato all”interno dell”azienda Ondulati Santerno, operante nel settore del cartone e degli imballaggi, in via Pila 4 nella zona industriale di Casalfiumanese.

Secondo una prima ricostruzione, le fiamme sarebbero scaturite dalla caldaia ad olio per il ciclo produttivo senza per fortuna propagarsi in altri locali e rendendo così contenuti i danni. Non si sono registrati feriti e sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Casalfiumanese. L”intervento è poi proseguito tutta la notte, con i vigili del fuoco che hanno tenuto sotto controllo la situazione anche dopo aver spento le fiamme. Questa mattina l”attività dell”Ondulati Santerno è proseguita regolarmente, con l”azienda che si è già attivata per sostituire la caldaia. Al momento non si conoscono le cause dell”incendio. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Casalfiumanese all”interno dell”Ondulati Santerno

Incendio nella notte all'Ondulati Santerno di Casalfiumanese
Cronaca 8 Gennaio 2019

Incidente tra un'auto e uno scooter in via Pirandello

E” dovuta intervenire la polizia municipale ieri pomeriggio a Imola, intorno alle 14.40, a causa di un incidente avvenuto nell”intersezione tra via Pirandello e via Boccaccio.

Secondo una prima ricostruzione, una Yaris condotta da una 29enne di Imola stava percorrendo via Pirandello quando, mentre si accingeva a svoltare a sinistra su via Boccaccio, si è scontrata con uno scooter Honda, guidato da un 58enne di Bologna, che invece viaggiava sulla via Pirandello in direzione opposta rispetto all”auto, ovvero verso Bologna.

L”uomo in sella alla moto è stato portato al pronto soccorso di Imola. Per lui 40 giorni di prognosi e il trasferimento, in data odierna, al Maggiore di Bologna. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): il luogo dell”incidente

Incidente tra un'auto e uno scooter in via Pirandello
Cronaca 2 Gennaio 2019

Furto in piscina ad Ozzano, denunciato 24enne grazie alla tecnologia

Un 24enne è stato denunciato dai carabinieri per un furto avvenuto nella notte tra sabato e domenica all”interno della piscina di Ozzano. Secondo una prima ricostruzione, l”uomo per entrare avrebbe infranto il vetro di una delle finestre dell”impianto, riuscendo poi a razziare dagli uffici un tablet, un computer portatile, degli auricolari e dell’abbigliamento da nuoto. 

Purtroppo per lui, però, non aveva fatto i conti con la tecnologia. Grazie, infatti, all’applicazione di geolocalizzazione attiva sul tablet i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo all’interno di una Fiat 600 parcheggiata a San Lazzaro, lungo la via Emilia. I militari hanno potuto così risalire all”identità del ladro, trovando inoltre nell”auto grimaldelli ed altri oggetti da scasso.

L”uomo è stato quindi accusato di «furto aggravato in esercizio pubblico e possesso di documenti d’identità falsi». Oltre al 24enne, a finire nei guai anche un 31enne che è stato denunciato per «acquisto di cose di sospetta provenienza» dopo aver comprato dallo stesso 24enne il computer portatile rubato. (d.b.)

Nella foto: i carabinieri di Ozzano

Furto in piscina ad Ozzano, denunciato 24enne grazie alla tecnologia
Cronaca 2 Gennaio 2019

Autocisterna di Gpl esce di strada e si ribalta ad Osteria Grande

Un incidente con protagonista un”autocisterna contenente 1.800 litri di Gpl si è verificato domenica nel primo pomeriggio in via San Giorgio a Osteria Grande. Il mezzo pesante, per cause ancora da accertare, è uscito dalla sede stradale, ribaltandosi su un fianco senza per fortuna però causare particolari conseguenze al conducente.

Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando di Bologna con un’autopompaserbatoio, un’autobotte, due autogrù e due autocarri. Per prima cosa sono state escluse eventuali rotture e conseguenti emissioni di Gpl poi, una volta messo in sicurezza il veicolo, i pompieri hanno provveduto a raddrizzarlo e rimetterlo sulla sede stradale e, grazie all”aiuto di una ditta specializzata, lo hanno trasportato in un”officina per le riparazioni del caso. (d.b.)

Foto d”archivio

Autocisterna di Gpl esce di strada e si ribalta ad Osteria Grande
Cronaca 29 Dicembre 2018

Tenta di rapinare due bar a Ozzano e Osteria Grande, ma le bariste reagiscono e lo fanno scappare

Non è riuscito ad impressionare le bariste che voleva rapinare ed è stato pure individuato e denunciato dai carabinieri. Decisamente una settimana da dimenticare per un 31enne, un bolognese, che giovedì scorso si è presentato con il volto coperto da una maschera da “Ghostface” prima al Bar Incontro a Ozzano, intorno alle ore 22, poi alle 22.27 al Bar Centrale di Osteria Grande. Entrambi i locali si trovano sulla via Emilia e hanno come titolare delle bariste di origine cinese. 

Nel primo caso l”uomo si è presentato armato di coltello e ha intimato alla donna di consegnargli l’incasso della giornata, ma questa non si è lasciata intimorire e dopo aver reagito lo ha costretto a desistere. Il 31enne è uscito dal locale e si è allontanato a bordo di un’automobile che aveva parcheggiato nelle vicinanze.

Poco dopo è arrivata la seconda segnalazione da Osteria Grande. Praticamente un modus operandi fotocopia ma in questo caso la titolare, 41enne, ha impugnato un machete, anche al fine di proteggere le due figlie piccole che le stavano accanto, facendo scappare il rapinatore.

I carabinieri unendo testimonianze, modus operandi e qualche frammento dei filmati estrapolati dagli impianti di videosorveglianza presenti, sono riusciti ad identificare l”uomo nonostante la famosa maschera. Il 31enne, che ha già precedenti di polizia, è stato denunciato per tentata rapina, e davanti ai militari ha ammesso le proprie responsabilità. 

Nella foto i carabinieri di Castel San Pietro

Tenta di rapinare due bar a Ozzano e Osteria Grande, ma le bariste reagiscono e lo fanno scappare
Cronaca 27 Dicembre 2018

Incidente durante una giornata di caccia, muore un 71enne imolese

Una giornata di caccia qualsiasi si è trasformata in tragedia. A perdere la vita è stato Matteo Calderoni, 71enne cacciatore di Sasso Morelli. L”episodio è avvenuto sabato mattina in un”area accessibile da via Case Nuove, nelle campagne tra Imola e Castel Guelfo. L”uomo era in compagnia del cane e di un amico quando, secondo una prima ricostruzione, è inciampato in un groviglio di arbusti e, nel cadere, dal suo fucile è esploso un colpo accidentale che l”ha raggiunto alla gamba sinistra, recidendogli un”arteria.

Sul posto, allertati dall”amico, sono intervenuti i carabinieri e i sanitari del 118, ma al loro arrivo per Matteo Calderoni non c”era più nulla da fare. L”uomo, infatti, era già deceduto per dissanguamento a causa della ferita riportata. I funerali si sono svolti oggi pomeriggio nella chiesa di Sasso Morelli. (d.b.)

Foto d”archivio

Incidente durante una giornata di caccia, muore un 71enne imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA