Posts by tag: Cronaca

Cronaca 26 Gennaio 2021

Ancora quattro posti ai nidi Girotondo e Don Luciano Sarti per i bimbi di Castello e San Martino in Pedriolo

Ci sono ancora quattro posti liberi ai nidi di Castel San Pietro. L’Amministrazione ha aperto un bando integrativo per assegnare due posti a tempo pieno al nido comunale Girotondo di via Di Vittorio e due con orario part time nel nido paritario convenzionato Don Luciano Sarti in via Palestro.

Le domande dei bimbi nati dall’1 gennaio 2019 al 28 febbraio 2020 residenti a Castello o a San Martino in Pedriolo (frazione di Casalfiumanese, con il quale c’è una convenzione) devono essere presentate entro le 12.30 del 5 febbraio attraverso il sito del Comune di Castel San Pietro. (r.cr.)

Ancora quattro posti ai nidi Girotondo e Don Luciano Sarti per i bimbi di Castello e San Martino in Pedriolo
Cronaca 26 Gennaio 2021

Coronavirus, dal 1° febbraio nelle università dell’Emilia Romagna riprende la didattica in presenza

A partire dal primo di febbraio gradualmente anche le università dell’Emilia-Romagna sono pronte a riprendere le attività in presenza, nel rispetto dei protocolli di sicurezza sempre in vigore ed entro il limite del 50% degli iscritti per sede dell’ateneo. Il tutto sempre garantendo contemporaneamente il proseguimento delle lezioni a distanza. Nella maggior parte degli atenei sarà data la precedenza, per ovvi motivi formativi, agli studenti dei primi anni.

Le università si sono assunte l’impegno di adottare piani di organizzazione della didattica, assicurato anche dai sistemi di prenotazione e sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza; ad avere la priorità saranno le attività laboratoriali e assimilabili e i tirocini curricolari interni e in alcuni casi i primi anni di corso. Le sedute di laurea e le proclamazioni, quando previste, si svolgeranno esclusivamente da remoto, per gli esami invece deve essere garantita agli studenti la possibilità di svolgerli a distanza con l’alternativa della presenza nel caso le condizioni lo permettano o quando sia previsto l’utilizzo di strumenti o spazi specifici. Per quanto riguarda invece i tirocini curriculari da svolgere al di fuori degli atenei, potranno continuare ad essere effettuati in presenza, ma sempre nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite dalle linee guida per la riapertura delle attività che ospiteranno gli studenti in tirocinio.

A rendere possibile il ritorno in presenza degli studenti concorrono anche i significativi investimenti della Regione sul trasporto pubblico locale, tema su cui gli atenei si stanno contemporaneamente confrontando con le rispettive prefetture e aziende dei trasporti. Gli oltre 500 autobus aggiuntivi predisposti dall’Emilia-Romagna, che si aggiungono ai 3.200 ordinariamente in funzione, secondo i monitoraggi e le simulazioni tanto dell’ente quanto delle società di trasporto, interpellate anche dalle Università, saranno in grado di garantire pienamente le necessità di movimento degli studenti, anche in considerazione del fatto che non sono previste sovrapposizione di orari in entrata o in uscita con gli alunni delle scuole superiori. (da.be.)

Coronavirus, dal 1° febbraio nelle università dell’Emilia Romagna riprende la didattica in presenza
Cronaca 25 Gennaio 2021

Giornata della Memoria, tante le iniziative (anche online) a Imola e nel circondario

La Giornata della Memoria, che si celebra mercoledì 27 gennaio, prevede nel circondario numerose iniziative, soprattutto online, organizzate per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Imola. Da mercoledì 27 gennaio le biblioteche comunali propongono bibliografie sul tema, così come saranno disponibili online i lavori degli Istituti comprensivi Ic2 ed Ic 6. Alle ore 11, deposizione di una corona alla lapide in ricordo delle persecuzioni razziali, posta in via Giudei. Iniziative non aperta al pubblico a cui parteciperà il sindaco Panieri. Alle 12, Il servizio Teatri e attività musicali, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo 7, vedrà impegnati alcuni studenti in La nostra sola arma, con letture e musiche dal vivo. Alle 16.30 è previsto il consiglio comunale straordinario, che sarà preceduto dall’ascolto dell’inno nazionale eseguito dalla banda della Città di Imola. Per l’occasione verrà data lettura della delibera di conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre. Fra le iniziative anche una mostra che sarà ospitata fino al 27 febbraio nella galleria del Centro Leonardo di Imola. La mostra, a pannelli, è stata promossa e realizzata dall’Aned (Associazione nazionale ex deportati politici) in collaborazione con l’Anpi ed i soci di Coop Alleanza 3.0. I pannelli, curati da Marco Orazi (Cidra) per la parte contenutistica e da Massimilia- no Renzi per quella grafica, accompagnano nel doloroso percorso dell’esperienza estrema del vivere, e morire, nel campo di Mauthausen.

Castel San Pietro. Tre video che saranno pubblicati nella pagina YouTube del Comune . Il primo andrà online domani, martedì 26 alle ore 20, ed è a cura dell’associazione culturale Terra Storia Memoria, con letture drammatizzate selezionate da Gianni Buonfiglioli e Lia Collina, dedicate principalmente alla vicenda di Enrica Calabresi, zoologa e docente di Entomologia agraria, di origine ebraica, vittima dell’Olocausto, a cura di Michelle Lamieri e Sabina Niceforo, precedute da un’introduzione del sindaco Fausto Tinti.

Medicina. Il Comune promuove due iniziative, interamente online, dal proprio canale YouTube. Mercoledì 27 gennaio andrà in onda lo spettacolo Voci con Dario Criserà e Gloria Varini, mentre sabato 30 gennaio alle ore 18.30 seguirà la presentazione del libro La deportazione politica e civile nel Terzo dall’archivio dell’Aned Imolese di Marco Orazi, pubblicato da Bacchilega Editore.

Dozza. Celebrazioni grazie alla sinergia tra la sezione Anpi di Dozza, l’Istituto comprensivo di Dozza-Castel Guelfo ed il Comune, che inoltre patrocinerà l’evento. Marco Orazi, storico del Cidra, si connetterà nella mattinata di mercoledì 27 con le classi seconde e terze medie del plesso A. Moro.

Castel del Rio. L’appuntamento è con il sindaco che, salvo variazioni del programma, racconterà, in collegamento remoto con la scuola, il rastrellamento del 31 maggio 1944, quando i giovani del paese e dei dintorni vennero convocati con un pretesto presso al sede podestarile e poi, dopo alcuni giorni, deportati a Mauthausen.

A Castel Guelfo il 27 ci sarà uno spettacolo di letture in musica per le classi terze della scuola media, a cura della biblioteca comunale, con Alfonso Cuccurullo, Federico Squassabia e Marco Carroli. (r.cr.)

Tutti gli appuntamenti su «sabato sera» del 21 gennaio.

Nella foto: il campo di concentramento di Mauthausen

Giornata della Memoria, tante le iniziative (anche online) a Imola e nel circondario
Cronaca 25 Gennaio 2021

Coronavirus, piccoli ma significativi passi in avanti per Fausto Gresini

Piccoli ma significativi passi in avanti per Fausto Gresini, sempre ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore di Bologna. «Le condizioni cliniche generali di Fausto Gresini sono fragili, ma in lento e progressivo miglioramento – fa sapere il dottor Cilloni -. È cosciente e combattivo. Anche gli esami radiologici e di laboratorio vanno nella stressa direzione. Ha ancora bisogno di essere supportato per il respiro dal ventilatore meccanico, ma l’ossigenazione del sangue sta progressivamente migliorando. Ha iniziato la fisioterapia per riabilitare sia la respirazione che tutta la muscolatura. Rimane un paziente critico e fragile con un percorso di cura ancora lungo, ma la direzione presa negli ultimi giorni rende più ottimistica la prognosi che rimane a tutt’oggi riservata». (r.s.)

Nella foto (dalla pagina Facebook personale): Fausto Gresini in uno scatto prima dell’emergenza Coronavirus

 

Coronavirus, piccoli ma significativi passi in avanti per Fausto Gresini
Cronaca 24 Gennaio 2021

A Castello va avanti la riqualificazione del Cassero e dell’ex Pretura

Continua l’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola per ristrutturare due dei monumenti simbolo di Castel San Pietro, ossia il Cassero e l’ex Pretura quest’ultima, tra l’altro, destinata a diventare il punto di accoglienza turistica della città.

Di recente, infatti, la Giunta castellana ha approvato lo schema di convenzione con la Fondazione Crimola per proseguire con il secondo e terzo stralcio dei lavori di riqualificazione nei due edifici. Un sodalizio che si ripete dopo il cofinanziamento (65 mila su 85 mila euro, nell’ambito del programma Art bonus, che premia con benefici fiscali sotto forma di credito di imposta chi effettua erogazioni liberali in denaro per il sostegno della cultura) anche del primo stralcio realizzato un paio di anni fa, ossia il restauro del soffitto e delle pareti del cosiddetto voltone del Cassero, utilizzato come passaggio carrabile di accesso a via Matteotti, e della facciata dell’ex Pretura. (gi.gi.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 21 gennaio.

Nella foto: Mazzanti e Ortolani della Fondazione Crimola tra il sindaco Tinti e l’architetto Mega durante il sopralluogo all’ex Pretura nel maggio scorso

A Castello va avanti la riqualificazione del Cassero e dell’ex Pretura
Cronaca 23 Gennaio 2021

Oggi Fausto Gresini compie 60 anni, il figlio Lorenzo su Facebook: «Giorni difficili ma ti aspettiamo a braccia aperte»

Oggi, sabato 23 gennaio, Fausto Gresini compie 60 anni. Un compleanno decisamente diverso dal solito visto che il team manager imolese è ancora ricoverato in gravi condizioni al Maggiore di Bologna causa Coronavirus. Ci ha così pensato il figlio Lorenzo ha scrivere un post su Facebook: «Oggi è un giorno speciale, è il compleanno del nostro papà, marito e campione, quest”anno non lo passeremo insieme come gli altri anni, siamo con te, sempre, sappiamo quanto siano difficili questi giorni, ma anche quanto sia grande la forza che hai dentro e quanta te ne diamo noi per affrontare tutto. Sei uno che non molla mai!! Ti aspettiamo a braccia aperte. Buon Compleanno! Ti Amiamo! La tua Famiglia».

Nella foto: Fausto Gresini

Oggi Fausto Gresini compie 60 anni, il figlio Lorenzo su Facebook: «Giorni difficili ma ti aspettiamo a braccia aperte»
Cronaca 23 Gennaio 2021

Smog, valori alle stelle: raddoppiano le domeniche ecologiche. Il via da domani anche a Imola e Ozzano

Terminate ieri le misure emergenziali scattate sabato scorso e prorogate per tutta la settimana a causa degli alti valori di Pm10 registrati da Arpae su gran parte della nostra regione, da domani, 24 gennaio, tornano le domeniche ecologiche a Bologna, Imola e nei comuni dell’agglomerato come Ozzano.

Tra le novità introdotte dalla Regione sulle misure strutturali ed emergenziali per la qualità dell’aria, prolungate fino al 30 aprile 2021, è previsto, causa valori di smog molto elevati, anche il raddoppio delle domeniche ecologiche. In queste giornate, oltre alle misure di blocco strutturali valide dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, scatterà anche il blocco per i veicoli diesel Euro 4. Le domeniche ecologiche sono stabilite dalle ordinanze comunali e per la città metropolitana si è adottato un calendario omogeneo. Prima domenica ecologica il 24 gennaio, alla quale seguiranno tutte le domeniche fino al 25 aprile ad esclusione di quella di Pasqua: 24-31 gennaio, 7-14-21-28 febbraio, 7-14-21-28 marzo, 11-18-25 aprile (unica eccezione il 18 aprile per Imola vista la concomitanza del Gran premio di F.1 dell’Emilia Romagna).

Queste le limitazioni previste nelle domeniche ecologiche: stop per veicoli benzina fino a euro 2, veicoli diesel fino a euro 4, veicoli metano-benzina e GPL-benzina fino a euro 1, ciclomotori e motocicli fino a euro 1. Disco verde, invece, per la circolazione dei mezzi alimentati a benzina-metano e benzina-gpl euro 2 o superiori, elettrici, ibridi e quelli che viaggiano con almeno 3 persone a bordo, se omologati per 4 o più posti, e con almeno 2 persone, se omologati per 2 o 3 posti a sedere (car pooling). E via libera anche ai trasporti specifici o per usi speciali e ai mezzi in deroga, tra cui quelli di lavoratori turnisti, per chi si sposta per motivi di cura, assistenza o emergenza, per chi accompagna bambini a scuola o per i meno abbienti (potrà circolare un singolo guidatore con Isee annuo fino a 14 mila euro). Sono previste deroghe a tutela di particolari necessità quotidiane: esentati, fra gli altri, lavoratori turnisti, chi si sposta per cura e assistenza, chi accompagna i figli a scuola e i meno abbienti con Isee annuo fino a 14mila euro. (da.be.)

TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

 

Smog, valori alle stelle: raddoppiano le domeniche ecologiche. Il via da domani anche a Imola e Ozzano
Cronaca 23 Gennaio 2021

Agenti della polizia locale «in rete» contro la violenza sulle donne

Il Tavolo tecnico di contrasto alla violenza di genere, opera da tempo sul nostro territorio, riunendo gli operatori che si occupano quotidianamente e concretamente del contrasto alla violenza di genere come Ausl di Imola, Asp Circondario Imolese, associazione Trama di Terre, associazione PerLeDonne, Medici di Medicina Generale, pediatri di libera scelta e forze dell’ordine locali. Tra gli obiettivi di quest’anno puntare al rafforzamento della collaborazione con gli agenti di polizia del nostro territorio con una formazione ad hoc.   

Il progetto, accennato in occasione del Consiglio Comunale straordinario svoltosi il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è composto da un percorso formativo on line della durata di 4 ore con l’intervento di vari professionisti dedicato specificatamente agli agenti della polizia locale. Sarà l’occasione per i partecipanti di approfondire i temi della violenza; favorire la sensibilizzazione a questa tematica oltre che a facilitare l’acquisizione di strumenti operativi specifici utili agli agenti della polizia, che spesso sono i primi ad intervenire nelle situazioni di violenza domestica. Il corso  «Vigili in rete» replicherà in 3 diverse giornate (25, 28 e 29 gennaio) per dare la possibilità al maggior numero di agenti di partecipare, e sarà gestito da Ausl, Asp e Centri Antiviolenza del Territorio. (da.be.)

Foto Isolapress

Agenti della polizia locale «in rete» contro la violenza sulle donne
Cronaca 23 Gennaio 2021

Coronavirus, inaugurato il nuovo tunnel degli abbracci alla Casa protetta Coccinella di Castel San Pietro

Sopresa alla Casa protetta Coccinella di Castel San Pietro dove in questi giorni è stato inaugurato il tunnel degli abbracci, una struttura gonfiabile, acquistata dall’Amministrazione comunale, che consente agli anziani ospiti non solo di vedere a distanza ma di “abbracciare” in totale sicurezza i propri cari. 

«Il tunnel degli abbracci – sottolinea il sindaco di Castel San Pietro Fausto Tinti – è una idea magnifica che permetterà finalmente anche agli anziani ospiti della Cra Coccinella di poter recuperare quel contatto, anche fisico, con i propri cari che il Covid ha fino ad oggi negato». «l loro sorrisi sono la conferma che questa piccola grande iniziativa – aggiunge l”assessora alle Politiche per il welfare dei cittadini Giulia Naldi – donerà alle loro giornate maggiore serenità, rendendo meno pesante l”enorme solitudine vissuta in questo periodo. Il contatto con i familiari, anche se attraverso un divisorio di plastica, ha un enorme valore per il benessere fisico e psicologico di chi vive in una struttura. Ci auguriamo rappresenti uno stimolo per affrontare con più buonumore le giornate di questo ancora lungo inverno. Ringraziamo il personale di Elleuno per il grande lavoro che fa in questo difficile momento. L’amministrazione non poteva non contribuire ad aiutarli per regalare un po’ di gioia in più ai nostri anziani».

D’ora in poi gli appuntamenti con il tunnel degli abbracci saranno sei al giorno da lunedì a venerdì e tre il sabato mattina. Avranno una durata di 30 minuti e tra una visita e l’altra gli operatori si occuperanno di arieggiare gli spazi e di sanificarli. (da.be)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro

Coronavirus, inaugurato il nuovo tunnel degli abbracci alla Casa protetta Coccinella di Castel San Pietro
Cronaca 23 Gennaio 2021

Da lunedì 25 gennaio riapre a Imola il mercatino di solidarietà della Croce rossa

Lunedì 25 gennaio riaprirà in via Serraglio 12 a Imola, al di là del sottopassaggio della stazione ferroviaria, il mercatino di solidarietà del comitato di Imola della Croce rossa italiana. Sarà aperto ogni lunedì ore 8.30-12 e 14.30-18 e si potranno acquistare a prezzi irrisori capi di abbigliamento in ottimo stato per uomo, donna e bambino e oggetti di vario genere. Si potranno anche consegnare agli addetti i propri capi di abbigliamento, scarpe, libri e giocattoli da offrire alla Cri.

Per l”ingresso bisognerà utilizzare gel sanificante e mascherina. L’entrata sarà coordinata dal personale Croce rossa, che darà le indicazioni per mantenere la distanza di sicurezza e preciserà il numero massimo di persone che potranno accedere. (gi.gi.)

Da lunedì 25 gennaio riapre a Imola il mercatino di solidarietà della Croce rossa

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast