Posts by tag: Cronaca

Cronaca 28 Settembre 2022

Listeriosi alimentare, casi riscontrati in diverse regioni. Il Ministero della salute: «Attenzione alta»

Resta alta l’attenzione del Ministero della salute a seguito dell’aumento di casi di listeriosi alimentare registrati in diverse regioni italiane, dovuti alla contaminazione di alimenti da parte del batterio Listeria monocytogenes (batterio ubiquitario che può essere presente nel suolo, nell’acqua e nella vegetazione e può contaminare diversi alimenti come, latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, insaccati poco stagionati). Dal 2020 a oggi sono tre le persone decedute e 66 i casi clinici di listeriosi identificati in Italia. I decessi sono avvenuti a dicembre 2021, marzo 2022 e giugno 2022 in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e tutti hanno riguardato persone immunocompromesse o particolarmente fragili.

«Le verifiche, effettuate dal gruppo di lavoro istituito dal Ministero della salute per fronteggiare la diffusione del batterio, hanno rilevato una correlazione tra alcuni dei casi clinici e la presenza del ceppo di Listeria ST 155 in wϋrstel a base di carni avicole prodotti dalla ditta Agricola Tre Valli – IT 04 M CE. La presenza è stata confermata anche da campionamenti effettuati presso lo stabilimento – si legge sul sito del Ministero della salute -. L’azienda ha avviato tutte le misure a tutela del consumatore con il ritiro dei lotti risultati positivi (1785417 e 01810919) e, in applicazione del principio di massima precauzione, di tutti quelli prodotti prima del 12 settembre 2022. Al momento sono in atto ulteriori indagini anche su altre matrici e su altri tipi di prodotti che potrebbero essere correlati ai casi umani di listeriosi».

Il Ministero della Salute invita i consumatori a prestare massima attenzione alle corrette modalità di conservazione, preparazione e consumo degli alimenti, nel caso specifico dei würstel, indicate in modo preciso nell’etichetta presente sulla confezione, che normalmente comportano la cottura prima del consumo. L’adozione di semplici regole di igiene nella manipolazione degli alimenti, anche a livello domestico, riduce infatti il rischio di contrarre la malattia. (r.cr.)

Listeriosi alimentare, casi riscontrati in diverse regioni. Il Ministero della salute: «Attenzione alta»
Cronaca 28 Settembre 2022

A Medicina cascina Ca’ Nova torna al… passato per ridare «casa» a sport e giovani

A Medicina sono iniziati in questi giorni gli interventi di riqualificazione e adeguamento sismico della cascina Ca’ Nova, edificio in parte danneggiato dal terremoto che colpì l’Emilia Romagna il 20 e il 29 maggio 2012. I lavori, che riguardano il rifacimento del tetto, il consolidamento dei solai di piano e la riparazione puntuale delle lesioni sulle murature, comportano un investimento di circa 209 mila euro finanziati dalla Regione Emilia Romagna e rientrano nel programma delle Opere pubbliche e dei Beni culturali danneggiati dagli eventi sismici avvenuti dieci anni fa.

La fine del cantiere, salvo soprese e confidando nel meteo invernale, è prevista a febbraio 2023. All’interno della struttura, come da progetto raccontato anche sulle pagine di «sabato sera» nel febbraio 2021, verranno così ripristinate le funzioni e gli spazi che erano presenti già nel 2012, come locali spogliatoio e magazzino, utilizzati dal Centro sportivo Ca’ Nova di via San Carlo che comprende tre campi da calcio in erba con illuminazione dedicati in particolare alle squadre giovanili del Medifossa. (r.cr.)

Nella foto: il cantiere

A Medicina cascina Ca’ Nova torna al… passato per ridare «casa» a sport e giovani
Cronaca 28 Settembre 2022

Carrera dei Piccoli: Arancini 1 e Il Poggio, dai banchi al… trionfo

Dopo due anni di stop grande successo a Castel San Pietro per l’edizione 2022 della Car- rera dei Piccoli che ha visto in gara la partecipazione record di 15 team con ben 109 studenti delle elementari e medie. Nonostante i capricci del tem- po, che ha fatto slittare la gara da sabato 24 a domenica 25, tutto alla fine è andato liscio. Ad aggiudicarsi la vittoria tra le scuole elementari il team Arancini 1 (composto dal pilota Giacomo Saletti e dagli spingitori Camilla Ca- vina, Simone Landi, Lucia Galbano, Matilde Galbano, Anita Casacci, Vinicio Ba- roni, Raphael Baroni, Pietro Vezzani, Thomas Stipcevich ed Ettore Lelli), seguito da Gufo e La Banda Nibbiott. Dietro a loro Acme, Raptor, Beep Beep, Bomber, Moretti Junior e Dolphin. Nella categoria delle scuole medie, invece, primo posto per il team Il Poggio (formato dal pilota Giacomo Cheli e dagli spingitori Daniele Cavicchi, Cristian Lazzari, Nicolò Santoro, Alex Menichetti e Federico Marabini) davanti a Lupi e Dolphin. Completano l’ordine di arrivo Arancini 2, Arancini 3 e Moretti Big. (c.gam.)

Nella foto: da sinistra il team Arancini 1 e Il Poggio

Carrera dei Piccoli: Arancini 1 e Il Poggio, dai banchi al… trionfo
Cronaca 28 Settembre 2022

Montecatone, ora anche i pazienti esterni possono ricorrere alle terapie dell’Istituto

Così come accade da un anno per la piscina, ora l’Istituto di Montecatone apre le porte agli utenti esterni anche per percorsi di attività riabilitativa. I trattamenti, di un’ora ciascuno, comprendono la possibilità di utilizzo della nuova palestra robotica, inaugurata solo qualche settimana fa, e l’utilizzo delle terapie fisiche disponibili: laserterapia, ultrasuonoterapia ed elettrostimolazione.

Le attività si svolgono dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 20 e il sabato mattina dalle 8.30 alle 13.30. Si può accedere con prescrizione dello specialista esterno (ortopedico o fisiatra) e a seguito del consenso del medico di Montecatone per eventuali indicazioni e/o controindicazioni. Per poter usufruire dei servizi offerti, occorre trasmettere la documentazione clinica e la prescrizione dello specialista all’accettazione dell’Istituto alla mail accettazione@montecatone.com. È inoltre possibile fruire della attività riabilitativa anche senza richiesta dello specialista esterno previa visita fisiatrica in Istituto o tramite richiesta specialistica dell’anestesista/terapista del dolore della struttura. (r.cr.)

Nella foto: l’Istituto di Montecatone

Montecatone, ora anche i pazienti esterni possono ricorrere alle terapie dell’Istituto
Cronaca 24 Settembre 2022

Piscina chiusa a Castello, trovata la «soluzione ponte»: pallone coibentato sulla vasca esterna

Come anticipato anche da «sabato sera» si conferma l’ipotesi che era nell’aria da giorni riguardo la soluzione per risolvere a Castello il problema della chiusura della piscina comunale.

Il Comune ha infatti annunciato oggi, con l’obiettivo primario non rinunciare alle attività di corsistica e agonistica e di tutelare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori che operano nella struttura e di concerto con le associazioni che afferiscono a Swim Castello, di aver deciso di non aprire più il piano vasca principale e di isolarlo dal resto dell’impianto che comunque rimane pienamente utilizzabile (uffici, spogliatoi, palestra, corridoi e piscine piccole). Parallelamente, grazie ad un investimento straordinario intorno ai 300 mila euro verrà montato sulla vasca esterna un pallone pressostatico coibentato, con centrale termica, che consentirà la partenza dei corsi di nuoto e la regolare prosecuzione dell’agonistica entro la prima metà del mese di novembre.

Gli approfondimenti tecnici messi in campo hanno dato, infatti, conferma della possibilità di procedere in massima sicurezza e di garantire una logistica ottimale a chi frequenterà l’intero impianto anche nei mesi autunno-invernali, tramite la realizzazione di un tunnel riscaldato lungo il corridoio dell’area spogliatoi femminili che lo collegherà alla vasca esterna. Questa soluzione resterà in essere verosimilmente anche per le prossime due stagioni, durante le quali è obiettivo dell’amministrazione progettare e costruire, in due o tre anni dopo mesi e mesi di tira e molla, un nuovo impianto comunale di nuova generazione, ad alta efficienza energetica, pienamente funzionale sia per le attività sportive che ricreative e di elevato confort. (r.cr.)

Nella foto: la piscina comunale di Castel San Pietro

Piscina chiusa a Castello, trovata la «soluzione ponte»: pallone coibentato sulla vasca esterna
Politica 24 Settembre 2022

Carrera dei Piccoli, gara rinviata a domani per maltempo

A causa del maltempo la Carrera dei Piccoli è stata rinviata a oggi, domenica 25 settembre. Via alle 13 con le prove libere, poi quelle ufficiali e a seguire la gara. Lungo il tracciato in centro storico si sfideranno 14 team e 109 studenti delle classi elementari e medie. (r.cr.)

Carrera dei Piccoli, gara rinviata a domani per maltempo
Cronaca 21 Settembre 2022

Dal Pnrr in arrivo più di un milione di euro per la sicurezza informatica dei Comuni del Circondario

Ancora soldi dal Pnrr per i Comuni del Circondario Imolese. Si tratta di 1,1 mln di euro, ottenuti grazie al bando «Pubblica amministrazione Digitale 2026» destinati alla digitalizzazione dei servizi dei Comuni. Attraverso queste risorse, i dieci Comuni potranno attuare la migrazione di un numero minimo di servizi verso infrastrutture e soluzioni cloud qualificate. In sostanza gli investimenti permetteranno alle amministrazioni di erogare servizi digitali con alti standard di sicurezza e affidabilità, oltre che di assicurare architetture informatiche avanzate per il pieno controllo nella gestione dei dati. (r.cr.)

Nella foto: la sede del Nuovo Circondario imolese

Dal Pnrr in arrivo più di un milione di euro per la sicurezza informatica dei Comuni del Circondario
Politica 17 Settembre 2022

Maltempo, disagi questa mattina a Imola e nel circondario

Non solo l’albero caduto al Circolo Cacciari. Mattinata di disagi a Imola e nel circondario a causa delle forti piogge e del vento che per qualche ora ha sferzato il nostro territorio. Tra rami caduti, tegole divelte, semafori e cavi della luce pericolante, è stato un sabato di lavoro soprattutto per vigili del fuoco e agenti della polizia locale. Fortunatamente non si sono registrati feriti. (r.cr.)

Foto Isolapress

Maltempo, disagi questa mattina a Imola e nel circondario
Cronaca 17 Settembre 2022

Chiusa la piscina di Castel San Pietro per motivi di sicurezza, le motivazioni del Comune

Acque agitate a Castel San Pietro dove, notizia di ieri, la piscina comunale ha chiuso temporaneamente i battenti proprio dopo che nei giorni scorsi tanti cittadini avevano sottoscritto gli abbonamenti per le attività della piscina e della palestra. «Dopo le consuete verifiche che l’Amministrazione comunale svolge nel periodo estivo sugli impianti prima della ripartenza delle attività abbiamo deciso di chiudere temporaneamente il piano vasca della piscina di Castel San Pietro per completare delle verifiche più approfondite – fa sapere il Comune con un comunicato stampa -. Tutelare la sicurezza degli utenti e dei lavoratori che operano nell’impianto è da sempre una priorità dell’Amministrazione comunale così come il mantenimento della massima qualità delle attività sportive che in esso le associazioni agonistiche e corsistiche svolgono per i cittadini e non di Castel San Pietro Terme. Per questo motivo, e al fine di garantire il prima possibile la ripresa dei corsi, il Comune e le associazioni afferenti a Swim Castello hanno già individuato una soluzione alternativa che sarà verificata dall’amministrazione e dai tecnici competenti entro una settimana ovvero non appena gli approfondimenti già in essere saranno conclusi verificandone la fattibilità sia dal punto di vista logistico sia da quello della sicurezza dell’impianto. L’Amministrazione Comunale e le associazioni afferenti a Swim Castello stanno lavorando insieme per mantenere a Castel San Pietro Terme tutte le attività già pianificate». (r.cr.)

Foto della piscina di Castel San Pietro

Chiusa la piscina di Castel San Pietro per motivi di sicurezza, le motivazioni del Comune
Cronaca 17 Settembre 2022

Vietato il consumo di alcolici nell’area del Centro Intermedio in viale Carducci, il sindaco Panieri firma l’ordinanza

Dopo il tentato omicidio di domenica 4 settembre Il Comune di Imola compie un ulteriore passo per contribuire a migliorare la situazione nella zona del Centro Intermedio, in viale Carducci, limitando il più possibile episodi di degrado urbano ed episodi criminosi, sempre in collaborazione con le forze dell’ordine.

Così dopo l’installazione di due telecamere e, come annunciato dal sindaco Panieri su «sabato sera» del 15 settembre il posizionamento a breve di seggiolini singoli al posto della panchina e di una nuova pensilina della fermata dell’autobus, oggi il primo cittadino ha firmato un’apposita ordinanza che stabilisce il «divieto di consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su aree pubbliche e aperte al pubblico, dalle ore 00 alle ore 24, fino al 31 dicembre 2022, salvo eventuali proroghe,  nelle aree pubbliche, aperte al pubblico e soggette ad uso pubblico ricomprese all’interno del perimetro (ad esclusione dei locali di somministrazione e delle loro occupazioni esterne già oggetto di concessione). Si precisa che in questo perimetro vengono altresì ricomprese tutte le aree e zone fruibili e accessibili pubbliche o ad uso pubblico ad eccezione delle superfici di somministrazione autorizzate, plateatici autorizzati e dehors». Nel dettaglio l’area alla quale si applica l’ordinanza è quella ricompresa tra via Casoni, via Andreini, via Nardozzi e viale Amendola.

«Ho ritenuto necessario firmare questa ordinanza, come peraltro condiviso nel Consiglio comunale di – fa sapere il sindaco Marco Panieri – come ulteriore misura dopo i recenti episodi. La tutela della qualità e del decoro urbano, così come della vivibilità cittadina, contro ogni forma di degrado, è una priorità per questa Amministrazione comunale. L’ordinanza, che è stata condivisa con le forze dell’ordine e con la prefettura di Bologna, si va ad aggiungere alle altre misure ed interventi messi in campo dal Comune in questi mesi per limitare il degrado dell’area attorno al Centro Intermedio ed alla adiacente fermata dell’autobus. A questo proposito, inoltre, abbiamo già stabilito che a breve verrà implementato il supporto e la presenza degli street tutor e sarà intensificato il passaggio di pattuglie della polizia locale oltre a rafforzare la sinergia con le forze dell’ordine». (r.cr.)

Nella foto: il Comune di Imola

IL TESTO DELL’ORDINANZA

Vietato il consumo di alcolici nell’area del Centro Intermedio in viale Carducci, il sindaco Panieri firma l’ordinanza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA