Posts by tag: Fabio Mundadori

Cronaca 15 Agosto 2019

Scrittori consigliano scrittori – Fabio Mundadori

Fabio Mundadori si dedica alla scrittura dal 2006. Da allora ha pubblicato quattro romanzi e una raccolta di racconti. È curatore della collana “Zero” di Bacchilega editore per la quale ha appena pubblicato la ristampa rivisitata del suo romanzo “Occhi viola”, un noir avvincente e teso.

Cosa ha letto di recente?
«Ho letto “Il talento di Bartolo Matteotti” di Matteo Bartolotti, un autore di gialli di cui parlo volentieri perché si autopubblica e secondo me merita di essere conosciuto».

Quali sono libri che consiglia volentieri a tutti?
«Sicuramente “Q” di Wu Ming che contiene tutto quello che c’è da sapere per divertirsi e anche per saper scrivere. Anche il thriller “Lei era nessuno” di Letizia Vicidomini».

Come è cominciata la sua carriera di lettore?
«Sono nato come lettore di fantascienza, soprattutto ricordo “Il secondo libro dei robot” di Isaac Asimov. Ho continuato a leggere moltissima fantascienza ma non ho mai esplorato quel genere con la scrittura forse perché il paragone con grandi come Asimov me lo rende difficile». (re.co.)

Scrittori consigliano scrittori – Fabio Mundadori
Cultura e Spettacoli 10 Luglio 2018

Corrado Peli, Luca Occhi e Fabio Mundadori, scrittori «in nero» per Miginoir

È una storia di formazione, un noir, un omaggio alla sua terra, la bassa medicinese. È tutto questo e molto altro ma, soprattutto, è un bel romanzo I bambini delle Case Lunghe, ultima opera dello scrittore Corrado Peli che, martedì 10 luglio, gioca in casa: sarà infatti lui il protagonista, nella sua Medicina, della rassegna Miginoir. Per il terzo appuntamento del festival organizzato dalla scrittrice Caterina Cavina, Peli presenterà così il suo libro edito da Fanucci in cui al centro ci sono cinque bambini e le vicende drammatiche che vivono nell”autunno del 1985 e che, trent”anni dopo, torneranno a galla. Con Corrado, nel giardino della biblioteca in via Pillio 1 dalle 21, ci sarà anche l”imolese Luca Occhi con il suo romanzo Il Cainita (Damster edizioni) in cui si snoda una linea di delitti eseguiti con lo stesso modus operandi e ambientati in una città molto simile a Imola, ma muovendosi poi indietro nel tempo e oltre i confini. Protagonista della serata sarà poi anche il bolognese Fabio Mundadori, come Occhi autore del gruppo Officine Wort (che assieme a Bacchilega editore è uno dei partner della rassegna), con il suo ultimo romanzo Ombre di vetro. Bologna non muore mai, dove l’ispettore Cesare Naldi conduce indagini su un pericoloso serial killer. A condurre la serata sarà la giornalista e scrittrice Serena Bersani, vera e propria esperta della cronaca nera bolognese (e non solo), presidente dell’Associazione Stampa Emilia Romagna e direttrice artistica del festival «Bologna Rosa e Nero». Informazioni: www.miginoir.it

Nella foto lo scrittore Corrado Peli

Corrado Peli, Luca Occhi e Fabio Mundadori, scrittori «in nero» per Miginoir

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast