Posts by tag: gara-2

Sport 24 Maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2

I Flying Ozzano vincono gara-2 play-off 68-47 contro Fiorenzuola e volano in serie B. Grande prova corale dei ragazzi di coach Grandi che hanno legittimato la vittoria del campionato dopo una regular season chiusa al secondo posto, ma a pari punti proprio con i piacentini, e un cammino netto nei play-off dove prima dell”atto finale hanno eliminato Pontevecchio e Vsv Imola.

Nel primo quarto Fiorenzuola parte forte e va subito sul 7-2. Ozzano è tutta nelle mani di Dordei che riporta il match in perfetta parità prima dell”allungo biancorosso firmato da Chiusolo, Masrè e Folli. Gli ospiti faticano a trovare la via del canestro fino alla tripla di fine primo quarto che fissa il punteggio sul 22-17. Nel secondo parziale le due squadre litigano con il ferro, sbagliando tiri a ripetizione con i Flying che dall”arco e dalla lunetta dei liberi hanno percentuali impietose. Lalanne e Agusto allora suonano la carica ma Fiorenzuola rimane sempre agganciata al match. Qualche decisione arbitrale discutibile infiamma la partita dentro e fuori dal campo, scatenando di fatto Corcelli e Chiusolo che segnano i canestri decisivi per portare Ozzano avanti di +9 all”intervallo lungo (37-28).

Nel terzo quarto i biancorossi ripartono a razzo favoriti dal ritorno in campo anche di Dordei. I Flying giocano una gran pallacanestro trascinati dal suo pubblico e, complice sempre la solita difesa granitica (Fiorenzuola segna i primi punti dopo 8 minuti e solo dalla lunetta), volano avanti chiudendo di fatto i giochi all”ultima sirena (56-33). L”ultimo parziale è un”apoteosi biancorossa. Ozzano non molla di un centimetro, Fiorenzuola è all”angolo e si aspetta solo il gong di fine match. Prima della sirena c”è tempo ancora per una schiacciata di Dordei e poi finalmente può esplodere la gioia biancorossa.

r.s.

Tabellino

Laco-Fiorenzuola 68-47 (22-17; 37-28; 56-33)

Ozzano: Folli 9, Chiusolo 8, Corcelli 11, Dordei 14, Agusto 10, Masrè 2, Morara 8, Lalanne 4, Magagnoli 2, Zambon, Agriesti, Martini. All. Grandi.

Fiorenzuola: Resca 2, Colonnelli 8, Lottici, Klyuchnyk 14, Garofalo 3, Sichel, Zaric 6, Scekic 1, Marletta 3, Donati 6, Galli 4, Zucchi. All. Lottici.

Nella foto: gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Balls spiccano il volo verso la serie B. Battuta Fiorenzuola anche in gara-2
Sport 16 Maggio 2018

Pallavolo B2 femminile, stasera gara play-off da dentro o fuori per la Csi Clai Imola

A prescindere da come andrà stasera al palaRuscello (ore 20.30), c’è un po’ di rammarico per lo 0-3 subìto dalla Clai nella prima partita dei play-off. Alla fine sono stati solo 10 i punti che hanno diviso le due squadre e il punteggio finale è decisamente severo con Cavalli e compagne che, per quanto messo in campo, avrebbero meritato di giocare almeno il quarto set. E invece contro squadre attrezzate (ma non imbattibili) come Jesi, la differenza l’ha fatta l’esperienza nel gestire i momenti difficili.

Sarà una gara da dentro e fuori per Imola che se riuscirà a vincere porterà la serie a gara-3 in programma sabato a Jesi, sempre alle 18.30. E nel caso la formazione imolese dovesse arrivare a ribaltare la situazione, tornerebbe in campo già mercoledì 23 maggio sul campo del San Donà, formazione giovane dal futuro assicurato che ha chiuso al secondo posto il girone D perdendo solo quattro volte e mai in casa. Nonostante la sconfitta, l’allenatore Turrini nel dopogara era comunque soddisfatto della prestazione. «Abbiamo dimostrato che non siamo lontani da una squadra che in estate ha chiesto il ripescaggio in B1 e punta decisamente ad arrivarci in questo play-off. Per buona parte della partita abbiamo giocato ad un livello che non avevamo mai raggiunto in stagione. Ci è mancato poco e siamo stati inferiori soprattutto nei momenti più importanti del match. Vincendo il primo set potevamo cambiare la partita e anche nel secondo siamo stati in corsa fino alla fine. Se avremo l’occasione di arrivarci, penso che in gara-3 possiamo metterle in difficoltà, visto che avranno ancora più pressione»

Occorreva la partita perfetta e la Clai non è riuscita nell’intento. Non tanto per qualche sbavatura in difesa e ricezione, soprattutto nel secondo e nel terzo set, ma piuttosto per le difficoltà ad essere pericolosi al centro per tutto il match. Alla fine gran parte della differenza sta qui, al di là delle battute sbagliate (7 contro 2), ma in cui la Clai doveva per forza rischiare qualcosa. Invece sono mancati gli attacchi in «fast» della Ferracci che per quasi tutta la stagione sono stati un fattore determinante, ma proprio a Jesi, vicino a dove è nata, la centrale marchigiana ha inciso meno del solito perché sempre ben marcata dal muro avversario. Complessivamente saranno solo 6 i punti in attacco delle centrali imolesi (Bombardi ha giocato al posto di Melandri tutto il terzo set) contro i 13 delle avversarie. Nel primo parziale hanno però probabilmente pesato di più i 4 errori gratuiti di Collet, fra cui quello che ha dato il set alla padrone di casa. Positiva invece la partita delle due schiacciatrici Devetag e Tesanovic, che hanno tenuto dietro e chiuso con buone percentuali davanti. Dall’altra parte la sorpresa in positivo è stata la prestazione della giovane Pirro, 18 anni, che ha sostituito al meglio Da Col, tanto da risultare anche la miglior realizzatrice della squadra. Sia nel primo che nel secondo set, la Clai è stata sempre in partita anche se l’andamento è stato decisamente diverso. Nel primo, sotto 21-13, la squadra imolese è stata protagonista di una rimonta importante (23 pari) che però non ha concretizzato. Nel secondo invece era partita meglio (11-7), ma sul 19 pari non ha poi avuto lo spunto vincente.

c.a.t.

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 maggio.

Nella foto (Isolapress): Sofia Devetag, tra le più positive in gara-1 di play-off

Pallavolo B2 femminile, stasera gara play-off da dentro o fuori per la Csi Clai Imola
Sport 10 Maggio 2018

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo

I Flying Ozzano espugnano 79-58 il palaRuggi della Vsv Imola e, chiudendo la serie per 2-0, si qualificano per la finale play-off.

Nel primo quarto Ozzano parte meglio e va avanti con i canestri di Dordei. La troppa imprecisione dall”arco però costa ai biancorossi la rimonta dei padroni di casa che con tre triple consecutive firmate Dal Fiume, Zhytaryuk e Nucci recuperano e mettono il naso avanti. I gialloneri però non hanno fatto i conti con Magagnoli e uno scatenato Dordei che fissano il punteggio in parità alla prima sirena (19-19). Nel secondo parziale i Flying accelerano nuovamente trascinati dalle «bombe» di Chiusolo e raggiungono il massimo vantaggio a +10, ma Zhytaryuk è letale dall”altra parte e permette alla Vsv di contenere il distacco all”intervallo lungo (42-35).

Nel terzo quarto le polveri in attacco sono bagnate da entrambe le parti, almeno in avvio. Imola trova il primo canestro dopo quasi 6 minuti e perde Casadei per infortunio, mentre le «Palle Volanti» trovano in Corcelli un terminale offensivo ispirato per il +11 di fine periodo (56-45). Nell”ultimo parziale il peso dell”attacco biancorosso è nelle mani di Zhytaryuk ma Ozzano ha più benzina nelle gambe e amministra fino alla sirena finale.

L”ultimo atto di questa C Gold in scena nel prossimo weekend quindi tra i Flying Ozzano e la vincente tra Fiorenzuola e Salus.

d.b.

Tabellino

Npc-Laco 59-78 (19-19, 35-42, 45-56)

Vsv: Dal Fiume 4, Nucci 13, Casadei 4, Zhytaryuk 24, Dalpozzo 3, Boero 9, Creti ne, Murati ne, Ranocchi, Sassi  ne, Sangiorgi 2. All. Tassinari.

Ozzano: Folli 10, Chiusolo 13, Corcelli 13, Dordei 13, Agusto 11, Masrè 1, Morara 9, Lalanne 2, Magagnoli 3, Zambon, Agriesti 3, Martini. All. Grandi.

Nella foto (pagina facebook Flying Ozzano): gioia biancorossa

Basket C Gold, i Flying Ozzano in finale play-off per il secondo anno consecutivo
Sport 10 Maggio 2018

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano

Dopo la vittoria in gara-1 dei Flying Ozzano in casa contro la Vsv Imola per 79-64 questa sera al Ruggi (ore 20.30) andrà in scena gara-2. Una vittoria biancorossa consegnerebbe alla squadra di coach Grandi le chiavi per la finale, altrimenti domenica 12 si giocherà gara-3 a Ozzano. In attesa della palla a due spazio ai due tecnici.

Che partita è stata gara-1?

Federico Grandi (Ozzano): «Siamo partiti male in difesa, soprattutto sul piano della concentrazione. Siamo poi stati bravi a trovarla e mantenerla durante il resto della partita, insieme a quell’intensità che invece non è mai mancata. Nel secondo tempo abbiamo messo sul parquet le nostre migliori qualità ovvero la difesa e le ampie rotazioni per conquistare con le unghie questa vittoria».

Davide Tassinari (Imola): «Abbiamo pagato a livello fisico e non siamo più riusciti a rientrare in partita. Sapevamo che il loro roster è più profondo del nostro e dovevamo cercare di ruotare con più giocatori. Purtroppo, però, se ognuno di noi non fa la propria parte poi fatichiamo e il risultato è questo. Nel finale abbiamo sofferto anche le loro mani addosso in difesa».

Ora le «Palle Volanti» sono già a metà dell”opera, mentre i gialloneri sono in pratica spalle al muro.

Federico Grandi (Ozzano): «Gara-2 a Imola sarà un’altra sfida difficile e nei play-off i match così ravvicinati tra loro spesso non seguono un filo logico. Dovremo essere bravi, minuto dopo minuto, a capire cosa servirà per vincerla e chiudere così la serie. Sicuramente l’ambiente sarà caldo, con due tifoserie che anche a Ozzano hanno dimostrato di valere una categoria superiore». 

Davide Tassinari (Imola): «Daremo l’anima, consapevoli che sarà una battaglia. Non abbiamo alternative se non quella di vincere per rimettere in piedi una serie che, ovviamente, Ozzano ora ha indirizzato dalla propria parte».

r.s.

L”articolo completo su «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: un momento di gara-1

Basket C Gold, stasera gara-2 play-off tra la Vsv Imola e i Flying Ozzano
Sport 28 Aprile 2018

Basket C Gold, dopo due overtime la Vsv Imola stacca il «pass» per le semifinali play-off

Gara-2 play-off tra Vsv Imola e Montecchio si apre subito con un colpo di scena. A tre minuti dalla palla a due, infatti, un canestro del palazzo reggiano cede e la sfida viene “spostata” a 10 km di distanza circa sul parquet di Cavriago. La parola poi passa al basket giocato. Ai gialloneri servono ben due overtime per superare 99-92 i padroni di casa e, con il 2-0 nella serie, conquistare le semifinali dove affronteranno, nel prossimo weekend, Ozzano.

Nel primo quarto regna l”equilibrio, mentre è nel secondo parziale che i gialloneri allungano chiudendo avanti di 8 punti trascinati da Nucci. Nel secondo tempo iniziano i problemi di falli per la Vsv con Casadei, Sangiorgi e Dal Fiume già a quota 4. Montecchio ne approfitta e rientra con un terzo quarto, offensivamente parlando da «paura». Nell”ultimo parziale la gara va avanti punto a punto e alla sirena il punteggio dice parità a quota 71. Come in regular season al Ruggi servono i supplementari per decretare la fine dei giochi. Nel primo i padroni di casa allungano, Imola rimane in scia e passa avanti con i liberi di Ranocchi, ma Di Noia impatta a trenta secondi dalla fine e il match va al secondo overtime. La Vsv litiga con il canestro, Montecchio con i liberi, ma a decidere la contesa è prima Boero con sette punti consecutivi poi gli ultimi due punti di Nucci.

d.b.

Tabellino

Montecchio-Npc 92-99 d2ts (19-19, 31-39, 57-55, 71-71, 82-82)

Montecchio: Seclì 10, Di Noia 26, Basso 15, Vanni 15, Negri 9, Grisendi 3, Borghi ne, Guidi 9, Guardasoni 2, Corrias, Gruosso, Ghezzi, Giglioli 3. All. Cavalieri.

Vsv: Dal Fiume 2, Nucci 26, Casadei 12, Zhytaryuk 17, Dalpozzo 2, Boero 13, Creti ne, Murati ne, Ranocchi 21, Sassi ne, Sangiorgi 6. All. Tassinari.

Nella foto (dalla pagina facebook della Vsv Imola): Luigi Boero

Basket C Gold, dopo due overtime la Vsv Imola stacca il «pass» per le semifinali play-off

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast