Posts by tag: imola sport live

Sport 25 Aprile 2019

Calcio serie C, l'Imolese blinda la difesa con il rinnovo di Lorenzo Checchi

A pochi giorni di distanza dal rinnovo di Filippo Carini (leggi la news) l’Imolese ha blindato la difesa ufficializzando il prolungamento anche del contratto di Lorenzo Checchi fino al 30 giugno 2021. «Si tratta di un percorso iniziato l”anno scorso, – ha commentato il centrale classe ”91 -. Sono orgoglioso per l’accordo raggiunto, poiché sia io che la società abbiamo gli stessi obiettivi. La dirigenza sta dimostrando una grande continuità progettuale e tecnica che al giorno d’oggi non è facile trovare nel mondo del calcio. All’Imolese si respira un’aria ambiziosa e c’è sempre più voglia di crescere e raggiungere nuovi traguardi, con una particolare filosofia di intendere il calcio che rispecchia alla perfezione il mio attuale momento di carriera». (d.b.)

Nella foto (concessa dall”Imolese): Lorenzo Checchi e il diesse Filippo Ghinassi al momento della firma

Calcio serie C, l'Imolese blinda la difesa con il rinnovo di Lorenzo Checchi
Sport 25 Aprile 2019

«Anticipo» di Superbike a Imola, in pista le Ducati di Bautista e Davies. IL VIDEO

Mattinata di test privati ieri per il team Aruba.it Racing-Ducati sull”asfalto dell”autodromo internazionale Enzo e Dino Ferrari che si sta così preparando alla tappa iridata della Superbike in programma a Imola dal 10 al 12 maggio. In pista il leader del mondiale Alvaro Bautista e Chaz Davies che poi si sono intrattenuti con i tanti tifosi accorsi per una sessione di autografi e foto.

Presente anche la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi, accompagnata dal presidente di Formula Imola Uberto Selvatico Estense. «Sono davvero contenta di questa gustosa anteprima a due ruote motorizzate, griffata dall”eccellenza Ducati Corse, nella cornice del nostro autodromo – ha commentato la prima cittadina -. La passione degli imolesi per i motori si riflette nell”attesa crescente per l”imminente tappa in città del mondiale Superbike e nel colpo d”occhio mattutino di persone sugli spalti della tribuna centrale per assistere alle tornate di due fuoriclasse del calibro di Bautista e Davies». (d.b.)

Nella foto: Alvaro Bautista con la sindaca Manuela Sangiorgi

«Anticipo» di Superbike a Imola, in pista le Ducati di Bautista e Davies. IL VIDEO
Sport 25 Aprile 2019

Un pomeriggio in pista con Valentino Rossi per l'imolese Stefano Costa

Un pomeriggio in pista con Valentino Rossi. Fra i quattro fortunati che si sono aggiudicati la possibilità di girare in moto al circuito di Misano insieme al nove volte campione del mondo Valentino Rossi lo scorso 17 aprile all’interno dell’evento Dainese Riding Masters c’era anche l’imolese Stefano Costa.

Il motociclista, 47 anni, si è aggiudicato la possibilità di prendere parte all’esperienza partecipando all’asta di beneficienza in favore della Fondazione Simoncelli che, complessivamente, ha raccolto oltre 40 mila euro grazie al contributo dei quattro vincitori.«E’ stato un pomeriggio incredibile – racconta Costa -. Non era la mia prima volta in pista masicuramente è stata l’occasione più speciale. Il programma del pomeriggio prevedeva che Rossi ci insegnasse come andare veloce a Misano e così è stato: abbiamo fatto due turni in pista, uno dietro lui e l’altro davanti, e due briefing nei quali ci ha spiegato come correggere curve e traiettorie per andare al massimo. È stato paziente e gentile e non è mancato il tempo per fare anche quattro chiacchiere amichevolmente».

L’evento era organizzato sia per la raccolta benefica in favore della fondazione dedicata allo scomparso campione Marco Simoncelli, sia come promozione del progetto Dainese Experience per scendere in pista con i piloti sponsorizzati dall’azienda italiana. Ma quella con Valentino Rossi è davvero stata un’occasione unica. (mi.mo.)

Nella foto: Stefano Costa insieme a Valentino Rossi

Un pomeriggio in pista con Valentino Rossi per l'imolese Stefano Costa
Sport 23 Aprile 2019

Calcio serie C, è uscito il calendario play-off. Via il 12 maggio, quando potrebbe scendere in campo l'Imolese?

A due giornate dalla fine del campionato l”Imolese, dopo il pareggio di Fermo, è al terzo posto e ovviamente punta alla miglior posizione possibile in vista degli spareggi. Intanto la LegaPro nei giorni scorsi, tramite un comunicato ufficiale, ha reso note le date della fase finale della stagione 2018/2019. I play-off prenderanno il via domenica 12 maggio, con il primo turno del girone in gara unica (impegnate le squadre che si andranno a classificare dal 5º al 10º posto), mentre mercoledì 15 si disputerà il secondo turno (ancora in sfida secca), che vedrà coinvolte le 3 vincenti e la 4ª classificata.

Le 6 squadre qualificate (2 per girone) approderanno alla fase nazionale, con gare d’andata e ritorno: il primo turno (con l’inserimento di terze classificate e della vincitrice della Coppa Italia) si disputerà domenica 19 maggio e mercoledì 22, mentre il secondo turno (alle 5 vincenti si aggiungeranno le seconde classificate) è in programma mercoledì 29 maggio e domenica 2 giugno. Le 4 vincenti accederanno così alla Final Four (8-9 giugno gare d’andata, 15-16 match di ritorno), che determineranno le altre 2 promosse in serie B. (r.s.)

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): Alessio Dionisi

Calcio serie C, è uscito il calendario play-off. Via il 12 maggio, quando potrebbe scendere in campo l'Imolese?
Sport 21 Aprile 2019

Escursione al Monte Canda col Cai, un giro di 11 km attorno alla «Raticosa»

Domani, giorno di Pasquetta, il Cai di Imola organizza il «Giro del Monte Canda» (Piancaldolese, Pietramala, Passo della Raticosa), una escursione di 11 km con dislivello di 500 metri e della durata di circa 4 ore, soste comprese. Il ritrovo è alle ore 8 al parcheggio della Bocciofila, in viale Saffi.

Per informazioni, Antonio (tel. 339-5748308). (r.s.)

Foto tratta dal sito del Cai di Imola

Escursione al Monte Canda col Cai, un giro di 11 km attorno alla «Raticosa»
Sport 20 Aprile 2019

Basket serie B, vittoria e salvezza per la Sinermatic Ozzano

La Sinermatic Ozzano batte 86-77 San Vendemiano e, proprio all”ultima giornata, conquista la matematica salvezza.

Partita che inizia subito a ritmi altissimi, a dimostrazione che San Vendemiano non è arrivata ad Ozzano in gita. Klyuchnyk e Galassi, però, tengono a contatto la Sinermatic e, complice l”ingresso dalla panchina di Dordei, i biancorossi chiudono avanti il primo quarto. Nel secondo parziale è sempre Galassi a tessere le fila dell”attacco, ma San Vendemiano risponde sempre con ottime percentuali dall”arco. All”intervallo lungo, però, il tabellone segna 47-47. Nel terzo quarto la Sinermatic parte decisamente con un altro piglio e piazza il break decisivo grazie anche a capitan Agusto e ad una difesa decisamente più granitica che lancia la squadra di Grandi avanti di 12 punti all”ultimo riposo. Nel quarto parziale le due squadre segnano con il contagocce, Ozzano appare però più in difficoltà sotto le plance e San Vendemiano accorcia lo svantaggio. I biancorossi raggiungono presto anche il bonus falli e non trovano canestri nemmeno ai liberi. Ci pensano però Kluychnyk dall”arco e Ranocchi in contropiede a riportare a +10 i suoi a poco meno di due minuti dal termine. Gli ospiti però non mollano e con una tripla (più fallo aggiuntivo) si rifanno sotto, ma Galassi ha la mano calda: Ozzano rimane in serie B.

Foto tratta dalla pagina facebook dei Ne Flying Balls Ozzano

Tabellino

Sinermatic-San Vendemiano 86-77 (26-22, 47-47, 74-62)

Ozzano: Agusto 13, Klyuchnyk 14, Ranocchi 4, Chiusolo 6, Galassi 21, Mastrangelo 5, Morara 5, Giannasi ne, Folli 2, Corcelli 1, Dordei 15, Salvardi ne. All. Grandi.  

San Vendemiano: Malbasa 17, Rossetto 6, Mossi 10, Perin 16, Bloise 22, Durante 2, Battistuzzi, Lurini ne, Oyeh ne, Vedovato 4. All. Mian.

Basket serie B, vittoria e salvezza per la Sinermatic Ozzano
Sport 20 Aprile 2019

Pallavolo B2 femminile, si ferma in finale il sogno di Coppa della Clai Imola

Si ferma in finale il sogno della Clai Imola di conquistare la Coppa Italia di serie B2. A Castelbellino, infatti, le ragazze di Turrini hanno perso con un netto 3-0 contro le marchigiane padrone di casa. (d.b.)

Foto tratta dalla pagina facebook della Csi Clai Imola

Tabellino

Clai Imola-Castelbellino 0-3 (22-25, 19-25, 20-25)

Imola: Piva ne, Devetag 10, Bombardi, Cavalli, Dal Monte (lib), Ferracci 9, Folli, Ricci Maccarini (lib), Melandri 4, Caboni ne, Zanotti, Collet 7, Tesanovic ne, Gherardi 11. All. Turrini.

Pallavolo B2 femminile, si ferma in finale il sogno di Coppa della Clai Imola
Sport 20 Aprile 2019

Il giornalista e tra i fondatori dell'Imola Rugby Paolo Ricci Bitti racconta i 40 anni della società imolese dopo il salto in B

In realtà non ne sapevamo nulla sia di rugby sia di promozioni in quel 1986, quando l’Imola balzò dalla C2 alla C1. La prima scalata nella vita della società nata dal niente appena otto anni prima in una città che di ovale non aveva mai avuto nulla e che, in fatto di sport, aveva sempre molto altro a cui pensare con tradizioni ricche di medaglie, coppe, trofei. Una gran botta di orgoglio, quella finale stravinta con i bresciani del Roncadelle davanti a più di mille spettatori, ma senza immaginare quanto lontano ci trovassimo ancora dalle meraviglie del mondo del rugby.

Abbiamo detto «rugby» a Imola tra gli anni ’70 e ’80? «Quello con la mazza?», oppure «Quello con il casco e le spalle imbottite?». Già la pronuncia era un ostacolo mica da poco: rugby (com’è scritto), rebbi (romagnolo verso Faenza), rugbì (in francese, lasciamo stare), ragby (erre molto tirata, solo per chi era stato in Inghilterra). E poi quel paradosso cubista di andare avanti passando la palla indietro, di metterci sempre la faccia, di non cadere appena sfiorati dall’avversario, di non protestare con l’arbitro (anche da parte del pubblico). Difficile da spiegare, figuriamoci da imparare e da giocare bene fino a essere promossi in C1 partendo tutti da zero, senza un manuale, un libro di testo, una bussola, fidandoci di esplorare le ignote terre d’Ovalia attraverso gli occhi di un allenatore di Rovigo e di un marziano sbarcato dal Sud Africa: noi giocatori tutti Venerdì, loro Robinson Crusoe. A proposito di mete e placcaggi, in quegli anni sulla mappa leonardesca di Imola c’era scritto «Hic sunt leones». (p.r.b.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 18 aprile.

Il giornalista e tra i fondatori dell'Imola Rugby Paolo Ricci Bitti racconta i 40 anni della società imolese dopo il salto in B
Sport 20 Aprile 2019

Fino al 28 aprile ingresso gratis nella conference room dell'autodromo per la mostra «Schumacher 50»

Prima delle celebrazioni per il 25° della scomparsa di Ayrton Senna, negli spazi dell’Hub turistico dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari, dal 10 aprile scorso, c”è spazio per un altro mito della storia della Formula 1, il sette volte campione del mondo Michael Schumacher.

Fino al 28 aprile, nella conference room Ayrton Senna è infatti allestita la mostra «Schumacher 50», con le immagini di 50 momenti straordinari della carriera in Ferrari del campione tedesco, a cura del fotografo Filippo Di Mario. La mostra sarà visitabile gratuitamente in questi orari: dal lunedì al venerdì 9.30-13 e 14.30-18, sabato e domenica 10-17. (r.s.)

Nella foto: Michael Schumacher

Fino al 28 aprile ingresso gratis nella conference room dell'autodromo per la mostra  «Schumacher 50»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast