Posts by tag: Imola

Cronaca 10 Agosto 2019

Sponsorizzazioni del basket locale false e gonfiate, nuovo sequestro di 2 milioni di euro

Nuovo sviluppo nell’inchiesta della Guardia di Finanza che nel settembre dello scorso anno aveva portato alla scoperta di un giro internazionale di fatture gonfiate e false per più di 75 milioni di euro nell’ambito delle sponsorizzazioni della pallacanestro che coinvolgeva anche una famosa società di Imola.

A seguito di ulteriori approfondimenti, la Compagnia cittadina delle Fiamme gialle ha ricostruito la reale situazione finanziaria e contabile di una fra le società interessate dal precedente sequestro di beni mobili e immobili, autovetture, conti correnti, polizze assicurative e quote societarie per circa 25 milioni di euro.

Il proseguimento delle indagini ha consentito di scoprire che un imprenditore bolognese vantava dei crediti nei confronti della società interessata, che venivano utilizzati per pagare il canone di locazione di una villa del valore di quasi 2 milioni di euro che gli era stata affittata dalla società debitrice. E sono stati proprio questi crediti l’oggetto del nuovo provvedimento di sequestro. (r. cr.)

Immagine di repertorio

Sponsorizzazioni del basket locale false e gonfiate, nuovo sequestro di 2 milioni di euro
Cronaca 10 Agosto 2019

Caldo: oggi e domani disagio bioclimatico. I consigli dell'Azienda usl

Sono attese oggi e domani le temperature più alte della nuova ondata di calore che sta attraversando anche la nostra regione. Le previsioni dell’Arpae per la provincia di Bologna, in particolare, indicano condizioni di disagio bioclimatico.

Per ridurre i rischi di salute legati alle ondate di calore, l’Azienda usl di Imola ricorda di «bere molto e spesso, almeno 2 litri di acqua (8 grandi bicchieri) al giorno, anche quando non si ha sete, evitando bibite gassate, zuccherate e ghiacciate – spiega viale Amendola –. La bevanda migliore è sempre l’acqua, a temperatura ambiente o fresca».
Inoltre, «mangiare molta frutta e verdura, preferibilmente cruda e di stagione, anche frullata o centrifugata – aggiunge l’Ausl cittadina –. Vietati i cibi pesanti: fritti, umidi ed intingoli. Pesce e carni bianche vanno preferite a formaggi, insaccati e carni rosse. Sì a pasta, riso e patate, ma in modica quantità e con condimenti leggeri. Bene latte, yogurt e gelati o sorbetti alla frutta».
Ancora, «aumentare la frequenza dei bagni o delle docce, con acqua tiepida, che abbassa la temperatura corporea – continua viale Amendola –. Dopo il bagno è anche bene idratare la pelle con prodotti adeguati (crema all’amido di riso, crema base, ecc.)».
Poi, «vestire abiti leggeri, chiari e non aderenti; in fibre naturali (cotone, lino, ecc..) che favoriscono la traspirazione. Indossare cappello ed occhiali da sole quando si esce – conclude l’Azienda usl di Imola –. Uscire di casa solo al mattino presto e dopo il tramonto, e solo se l’aria si è rinfrescata. Evitare assolutamente di uscire di casa tra le 11 e le 17».

Fra i sintomi provocati dalla disidratazione e presenti nel colpo di calore, viale Amendola ricorda «lingua e mucose orali secche, occhi infossati, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia), abbassamento della pressione, aumento della respirazione, confusione mentale, torpore e debolezza».
In presenza di tali sintomi «è bene chiamare subito il proprio medico (o la continuità assistenziale nei prefestivi e festivi e la notte 800 040 050) – avverte l’Ausl cittadina – e nel frattempo stendersi con le gambe sollevate, posandosi una pezzuola bagnata o una borsa del ghiaccio sulla fronte. Bere acqua». (r.cr.)

La mappa che indica i diversi livelli di criticità

Caldo: oggi e domani disagio bioclimatico. I consigli dell'Azienda usl
Cronaca 9 Agosto 2019

Museo archeologico: dalla Fondazione Cassa di risparmio un contributo di 100.000 euro

La Fondazione Cassa di risparmio di Imola ha stanziato un contributo di 100.000 euro per il primo lotto di interventi finalizzato al completamento e qualificazione culturale dei Musei civici con l’addizione della sezione archeologica nel complesso di San Domenico.

«Considerato che il ricco patrimonio archeologico imolese necessita di interventi di studio e manutenzione ai fini di una futura esposizione, si è ritenuto di porre attenzione prioritariamente ai contesti funerari di età villanoviana recentemente recuperati e all’area archeologica della “Domus del rasoio” posta all’interno del percorso museale», spiega la determina di accettazione dei contributo del Comune.

Inoltre, «l’Amministrazione si riserva la facoltà di accogliere anche contribuzioni erogate da soggetti pubblici o privati a titolo di mera liberalità a sostegno delle iniziative sopra descritte, e, in particolare, ad attività a sostegno della cultura», aggiunge il documento.
«I Servizi referenti della attività provvederanno a pubblicare sul portale individuato dal Ministero dei beni e delle attività culturali www.artbonus.gov e tramite apposita sezione dedicata all’interno dei siti web del Comune di Imola l”ammontare delle erogazioni liberali ricevute in riferimento ai progetti che possono essere riconosciuti quali interventi “Art bonus”, la destinazione e l”utilizzo delle stesse». (r.cr.)

Nella fotografia di repertorio, Palazzo Sersanti, sede della Fondazione Cassa di risparmio di Imola

Museo archeologico: dalla Fondazione Cassa di risparmio un contributo di 100.000 euro
Cronaca 9 Agosto 2019

Bretella: in arrivo corsie “strette' nel sottopasso ferroviario, lavori dal 26 agosto

Cantiere in vista il 26 agosto sull’asse attrezzato. Cominceranno i lavori per ridisegnare la segnaletica a terra e spostare le cordolature per concretizzare il progetto definito da Area Blu, su mandato dell’Amministrazione comunale, per cercare di ovviare al «collo di bottiglia» del sottopasso ferroviario (e di via Pambera).

I lavori comporteranno la realizzazione di due corsie di marcia in direzione della zona industriale e di una sola in direzione opposta in modo da utilizzare al meglio lo spazio disponibile in corrispondenza del sottopasso della ferrovia.
Lo spazio a disposizione non è molto quindi per chi viaggia verso la zona industriale le corsie saranno di 3 metri ciascuna mentre per chi viene dalla parte opposta la corsia sarà di 3 metri e mezzo.

La spesa prevista è di 57.000 euro, in un complessivo quadro economico di 70.000 con fondi dell’avanzo sbloccato in autunno per gli investimenti. (l.a. mi.ta.)

Ulteriori dettagli nell’articolo pubblicato sul “Sabato sera” dell”8 agosto

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Bretella: in arrivo corsie “strette' nel sottopasso ferroviario, lavori dal 26 agosto
Cronaca 9 Agosto 2019

Autodromo senza sponsor sulla torre

La torre direzionale dell’«Enzo e Dino Ferrari» dal 31 luglio è tornata ad essere cromaticamente anonima: dal biancoverde di Dekra a solo bianca.
Come aveva preannunciato, la società tedesca leader mondiale nei servizi per industria, automotive e terziario avanzato ha infatti rescisso il contratto che aveva siglato con Formula Imola, la società che gestisce l’attività dell’autodromo.
Promuoversi a Imola – ha motivato – è diventato infatti troppo costoso per via degli aumenti tariffari per la pubblicità negli spazi pubblici varati a inizio 2019 dall’Amministrazione comunale.
Aumenti ancor più onerosi per chi, come Dekra, volesse appunto legare la propria immagine all’autodromo, in quanto area passata di categoria, da «normale» a «speciale», nella quale ora fare pubblicità costa molto di più.
Per ora, però, ciò si è tradotto in migliaia di euro persi dall’autodromo. (lo. mi.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Autodromo senza sponsor sulla torre
Cronaca 9 Agosto 2019

Marco Gasparri (Confindustria): “Imola ferma da un anno'

«A livello territoriale abbiamo un sistema bloccato. Sembra che mutuiamo gli stessi errori dalla scena nazionale, perpetrandoli con la stessa dose di sadismo».
E’ duro il giudizio di Marco Gasparri, presidente della delegazione di imprenditori di Imola che aderiscono a Confindustria, sul primo anno di lavoro dell’Amministrazione Sangiorgi.

«Non fare le cose per paura di sbagliare è il più grande errore che ogni amministratore pubblico, general manager, amministratore delegato di impresa possa fare – aggiunge, nell’intervista di Lorena Mirandola pubblicata sul numero del “Sabato sera” in edicola –. In più, in questo territorio siamo viziati da un desiderio di vendetta nei confronti delle amministrazioni precedenti».

Ancora, «in tutti gli incontri fatti con l’Amministrazione comunale mi sono sentito dire che sonostate ereditate delle situazioni drammatiche – continua –. Ma anziché avere un approccio del tipo: “Bene, qualcuno ha governato per un tot di anni su questo territorio, noi dobbiamo dimostrare di fare meglio, scordandoci di quello che hanno fatto gli altri”, si ricorre sempre allo stesso alibi. E’ troppo facile, perché in questo modo non si affrontano davvero i problemi».

Insomma, «abbiamo perso un anno a litigare. Con Formula Imola, l’Accademia pianistica, il ConAmi, Area Blu – conclude Gasparri –. Ci sono troppi fronti aperti. Prima di pensare alle vendette, che si pensi a fare le cose fatte bene e meglio. Se quello che ha realizzato Manca nel suo ultimo mandato era “il male”, il male si può correggere, migliorare, ma non si può eliminare».

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Marco Gasparri (Confindustria): “Imola ferma da un anno'
Cronaca 7 Agosto 2019

Millequattrocento pazienti del 2018, Montecatone eccellenza nazionale

Circa millequattrocento pazienti assistiti nel corso dello scorso anno, sia in ricovero ordinario sia in day hospital, provenienti da tutto il territorio nazionale (il 65% da fuori Emilia-Romagna).
Numeri e percentuali riportate nel Bilancio di missione 2018 del Montecatone Rehabilitation Institute e che lo confermano come il polo riabilitativo di riferimento in Italia per Pazienti con lesione midollare o cerebrolesione acquisita.

I ricoveri in Degenza ordinaria sono stati 673 (566 con lesione midollare, 92 con grave cerebrolesione acquisita oltre a 15 ricoveri in Riabilitazione intensiva). Il 60% dei pazienti ricoverati per lesione midollare era di origine traumatica, (incidenti stradali, tuffi, cadute), il 40% restante distribuito in oncologico, degenerativo o vascolare.

La presenza di un’Area critica, esperienza unica nel panorama nazionale, permette una presa in carico riabilitativa precoce da parte di una equipe multiprofessionale e mutidisciplinare e di lavorare contemporaneamente sulla stabilizzazione del quadro clinico e sul percorso riabilitativo.
Tra i vari percorsi specialistici l’Unità assistenziale degenze specialistiche ha registrato 199 ricoveri, di cui 84 per lesioni da pressione con 51 interventi chirurgici, 14 per la Chirurgia funzionale dell’arto superiore, 25 per il percorso neuro-urologico, 22 di Bowel Management (problematiche gastrointestinali neurogene), 33 per la spasticità con 30 interventi di chirurgia per impianto/sostituzione infusore intratecale e 21 di Follow-up.

Una leadership raggiunta grazie a un meticoloso lavoro di squadra che «coinvolge governance, medici, operatori della fondazione Onlus e volontari delle associazioni – sottolinea Mario Tubertini, direttore generale del Montecatone Rehabilitation Institute –, che  quotidianamente, con professionalità e umanità mettono cuore e impegno nel loro lavoro per raggiungere quel valore in più che molti ci invidiano dando sempre più a questa struttura la fisionomia di una casa piuttosto che di un ospedale». (r.cr.)

Nella fotografia, il direttore generale Mario Tubertini

Millequattrocento pazienti del 2018, Montecatone eccellenza nazionale
Cronaca 5 Agosto 2019

False pubblicità ed evasione fiscale, sequestro di tre milioni di euro. Denunciati tre imprenditori

Fatture con importi gonfiati -quando non completamente inesistenti- per prestazioni mai erogate, per dimostrare di aver fatto pubblicità in favore di società automobilistiche e ottenere sia illeciti vantaggi fiscali che contributi indebiti da parte delle proprie case madri.

Per tre imprenditori emiliano-romagnoli, titolari di nove società a loro riconducili (per la maggior parte importanti concessionarie di autovetture e società fantasma teoricamente operanti nel settore della pubblicità), è arrivatà una denuncia per dichiarazione infedele, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, omessa dichiarazione fiscale e truffa.
Inoltre, la Guardia di Finanza ha provveduto al sequestro di autovetture, beni immobili, conti correnti, polizze assicurative e quote societarie per un valore di circa 3 milioni di euro.

Le indagini eseguite dalla Compagnia delle Fiamme Gialle di Imola hanno consentito di scoprire complessivamente redditi non dichiarati per più di 4 milioni di euro, operazioni Iva non dichiarate per quasi 8 milioni di euro, Iva dovuta per circa 2 milioni di euro,  e ventiquattro lavoratori in nero. (lu. ba.)

Fotografia di repertorio

False pubblicità ed evasione fiscale, sequestro di tre milioni di euro. Denunciati tre imprenditori
Cronaca 5 Agosto 2019

Grandi schermi all'aperto con “Rocca cinema Imola' e “Cinema in tour'

Nuovo appuntamento della rassegna “Rocca cinema Imola” alla Rocca sforzesca, questa sera, alle 21.15, con la proiezione del film “Un affare di famiglia”, di Hirokazu Kore’eda. Il film, presentato in concorso alla settantunesima edizione del “Festival di Cannes”, lo scorso anno, si è aggiudicato la Palma d’oro.
Questa settimana, la rassegna continua con “Hotel Transilvania 3”, di Genndy Tartakovsky (domani), con “Rocketman”, di Dexter Fletcher (mercoledì), con “Colette”, di Wash Westmoreland (giovedì), con “Dumbo”, di Tim Burton (venerdì), con “Il testimone invisibile”, di Stefano Mordini (sabato), e con “Van Gogh-Sulla soglia dell’eternità”, di Julian Schnabel (domenica).
Biglietto ridotto per i lettori del “Sabato sera” che mostrano il coupon pubblicato sul numero del settimanale in edicola e per gli utenti che hanno scaricato l’app gratuita “AppU” sul proprio smartphone. Biglietto ridotto per tutti e biglietto gratuito per il quinto componente della famiglia il martedì e il venerdì.

Prosegue anche la rassegna “Cinema in tour” nel circondario, con la proiezione del film “Il libro della giungla”, di Jon Favrau, al centro sociale Arci di Crocetta di Medicina, alle 21.
Seguono “Il drago invisibile”, di David Lowery, all’Area Pasi di Medicina (mercoledì), e “Parigi a piedi nudi”, di Dominique Abel, in piazza della Repubblica a Castel del Rio (venerdì).
Ciascun film verrà anticipato da un cortometraggio.

Nella fotografia, una scena del film “Rocketman”, sulla vita e la carriera di Elton John

Grandi schermi all'aperto con “Rocca cinema Imola' e “Cinema in tour'
Cronaca 3 Agosto 2019

Tramonto DiVino – IL VIDEO

Grande interesse e partecipazione alla tappa di Imola di “Tramonto DiVino”, con piazza Matteotti tornata ad essere un particolare banco di degustazione di prodotti e vini di qualità

Fotografie di Marco Isola/Isolapress

Tramonto DiVino – IL VIDEO

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA