Posts by tag: Imola

Cronaca 3 Agosto 2019

Turismo dentale in Croazia, quasi tre milioni di “nero'. Denunciato imprenditore imolese

Per tredici anni, fra il 2005 e il 2018, ha tenuto nascosti all’Erario ricavi per quasi 2 milioni e mezzo di euro e Iva dovuta per quasi 250.000 euro generati dall’organizzazione di viaggi legati al cosiddetto “turismo dentale” in Croazia, per cui percepiva 120 euro da ciascun cliente e una provvigione del 15% sulle prestazioni erogate dalle strutture in cui li accompagnava.

Per un imprenditore 50enne imolese, pluripregiudicato ed evasore totale da quasi quindici anni, già sottoposto a precedenti attività ispettive dalla Guardia di Finanza e già protagonista di un servizio giornalistico della trasmissione televisiva “Le Iene” sull’argomento, è arrivata una denuncia per omessa dichiarazione, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, ma anche falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, per aver rilasciato dichiarazioni non veritiere nel corso delle indagini dei militari delle Fiamme Gialle della Compagnia cittadina.
Inoltre, i finanzieri hanno provveduto a sottoporre a fermo amministrativo il pulmino di nove posti utilizzato per il trasporto abusivo e a sequestrare più di duecento litri di gasolio detenuti in maniera illecita in uno fra i locali a disposizione dell’uomo.
Infine, la ricostruzione del reddito sottratto a tassazione ha consentito al Comune di revocare il diritto all’alloggio di edilizia residenziale pubblica in cui l’imprenditore risiedeva.

«L’operazione di polizia economico finanziaria delle Fiamme gialle bolognesi costituisce un’ulteriore testimonianza del costante presidio esercitato dal Corpo volto al contrasto degli illeciti economici, in particolare alla tutela delle entrate – commentano dal comando provinciale –. Infatti, tale evasione non solo comporta un ingente danno per la collettività in ragione delle imposte non versate, ma incide anche sull’intero circuito economico in virtù della distorsione dovuta alla prestazione di servizi ad un prezzo “più concorrenziale” rispetto ai contribuenti “onesti”, proprio “grazie” al mancato versamento delle imposte dovute». (lu. ba.)

Fotografia di repertorio

Turismo dentale in Croazia, quasi tre milioni di “nero'. Denunciato imprenditore imolese
Cronaca 1 Agosto 2019

Meno incidenti e meno morti sulle strade del circondario

Sono diminuiti gli incidenti stradali, i feriti e le vittime lungo le strade del Circondario nel primo trimestre di quest’anno.
I dati provvisori sull’incidentalità relativa alle strade (comunali, provinciali, statali e autostrade) del territorio dell’intera Città metropolitana di Bologna mostrano, invece, una crescita dei sinistri (834 contro 813) e dei feriti (1.131 contro 1.124), ma una diminuzione dei decessi: quattro in meno di quelli registrati nello stesso periodo del 2018.

Entrando nei particolari, a Imola sono stati registrati -in controtendenza rispetto al Circondario nel suo complesso- 59 incidenti stradali (contro 55), e 81 feriti (contro 77), ma una significativa diminuzione dei morti (da 3 a 1).
Il solo altro sinistro mortale nel corso dei primi tre mesi di quest’anno si è verificato a Castel San Pietro.
26 gli incidenti e 43 i feriti registrati complessivamente nel territorio degli altri nove comuni, senza alcun sinistro e alcun ferito né a Castel del Rio né a Mordano (r. cr).

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, un incidente a Imola

Meno incidenti e meno morti sulle strade del circondario
Cronaca 31 Luglio 2019

Addio a Raffaele Pisu, comico e personaggio televisivo imolese di adozione

Ricoverato da tempo nell’hospice di Castel San Pietro a causa di una malattia, Raffaele Pisu si è spento questa mattina all’età di 94 anni.
Il popolare attore comico e personaggio televisivo, nato a Bologna il 24 maggio del 1925, era oramai diventato un imolese doc, avendo deciso di trasferirsi nella nostra città.
E proprio per questo era stato invitato fra gli ospiti d’onore della serata di re-inaugurazione del teatro “Ebe Stignani”, il 6 aprile del 2010.

Visto recentemente sul grande schermo nel film Nobili bugie diretto dal figlio Antonio, due anni fa, Pisu era stato protagonista dello spettacolo Raffaele Pisu story dedicato ai suoi settant’anni di carriera sul palco del teatro “Duse” di Bologna il 28 maggio del 2015.
Al suo fianco, in quell’occasione, un altro imolese: il cantautore Emil Spada, per un omaggio a Lucio Dalla.

«Oggi piango la scomparsa di un amico e di un grandissimo interprete col quale ho avuto l’onore di lavorare – ha commentato Luca Barbareschi, attore, regista e direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma –. Artista eclettico e multiforme, Raffaele Pisu infatti fu anche il memorabile Senatore a vita nel mio film Il trasformista. Quel ruolo in un primo momento fu pensato per Cossiga, il quale per ragioni di salute dovette rinunciare. E fu mirabilmente interpretato da Pisu. Mi stringo alla famiglia e agli amici in questo giorno di lutto».

«Raffaele Pisu è stato un’artista totale. Dal teatro, al cinema, alla radio e alla televisione – aggiungono Matteo Lepore, assessore del Comune di Bologna, e Virginio Merola, primo cittadino del capoluogo e metropolitano –. Un uomo che ha attraversato la storia del Novecento e i suoi aspetti più tragici con il coraggio delle sue idee. Alcuni mesi fa gli abbiamo consegnato con orgoglio la Turrita d’Oro, simbolo del riconoscimento che la sua città ha avuto per lui. Il nostro più sentito cordoglio a tutti i suoi familiari».

«Rendo omaggio all’attore di successo, interprete di tanti ruoli e personaggi, un artista che ha lasciato un segno importante nella storia della televisione, della radio e del cinema italiano – continua Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna –. Ma voglio rendere omaggio anche al partigiano, che ha conosciuto la sofferenza in un campo di concentramento nazista nel corso della Seconda guerra mondiale. Alla famiglia porgo il mio personale cordoglio, quello della Giunta regionale e dell’intera comunità emiliano-romagnola». (lu. ba.)

Addio a Raffaele Pisu, comico e personaggio televisivo imolese di adozione
Cronaca 31 Luglio 2019

Anche Enzo Vetrano e Maria Pia Timo nel cast del “Pinocchio' di Matteo Garrone

Parla anche romagnolo il Pinocchio di Matteo Garrone, in arrivo nei cinema il 25 dicembre di quest”anno.
Fra gli attori protagonisti, infatti, spiccano Enzo Vetrano, nella parte del maestro di scuola, e Maria Pia Timo, nel ruolo della lumaca.

Vetrano e la Timo recitano a fianco di attori simbolo del cinema italiano come Roberto Benigni (Geppetto), Gigi Proietti (Mangiafuoco), Rocco Papaleo (il Gatto), Massimo Ceccherini (la Volpe) e Marcello Fonte, già protagonista di Dogman e vincitore del Premio per la migliore interpretazione maschile alla settantunesima edizione del Festival di Cannes dove il film è stato presentato in concorso (il Pappagallo).

Le riprese della nuova trasposizione sul grande schermo del romanzo di Carlo Collodi sono cominciate il 18 marzo, e si sono svolte in Toscana, Lazio e Puglia nell”arco di undici settimane.
Online è già visibile il trailer. (lu. ba.)

Anche Enzo Vetrano e Maria Pia Timo nel cast del “Pinocchio' di Matteo Garrone
Cronaca 29 Luglio 2019

I campioni dello sci all'autodromo – IL VIDEO

Erano ventiquattro i campioni della Fisi presenti mercoledì 24 luglio all”autodromo “Enzo e Dino Ferrari” per “Audi Sport Delight Driving Experience”, l”evento curato dal main sponsor federale e dedicato proprio ai protagonisyi degli sport invernali.
Il gruppo ha avuto la possibilità di sperimentare sul circuito le vetture più performanti della gamma AUDI come le R8 e i modelli RS messi, assistiti dai più famosi istruttori professionisti della casa tedesca, capeggiati da Dindo Capello.

Si sono cimentati nella driving experience Robert Antonioli (sci alpinismo), Marta Bassino (sci alpino), Michele Boscacci (sci alpinismo), Emanuele Buzzi (sci alpino), Irene Curtoni (sci alpino), Luca De Aliprandini (sci alpino), Francesco De Fabiani (sci di fondo), Alba De Silvestro (sci alpinismo), Nicol Delago (sci alpino), Roland Fischnaller (snowboard), Sofia Goggia (sci alpino), Valentina Greggio (sci velocità), Francesca Marsaglia (sci alpino), Matteo Marsaglia (sci alpino), Simon Maurberger (sci alpino), Manfred Moelgg (sci alpino), Michela Moioli (snowboard), Nadya Ochner (snowboard), Federico Pellegrino (sci di fondo), Patrick Pigneter (slittino naturale), Alessandro Pittin (combinata nordica), Giuliano Razzoli (sci alpino), Sandra Robatscher (slittino artificiale) e Alex Vinatzer (sci alpino).

Fonte: sito internet www.fisi.org

Fotografie di Marco Isola/Isolapress

I campioni dello sci all'autodromo – IL VIDEO
Cronaca 29 Luglio 2019

Metti, una sera al cinema… alla Rocca e in tour

Nuovo appuntamento della rassegna “Rocca cinema Imola” alla Rocca sforzesca, questa sera, alle 21.30, con la proiezione del film “Domani è un altro giorno”, di Simone Spada, con Marco Giallini e Valerio Mastandrea. Il film è il remake del film spagnolo “Truman-Un vero amico è per sempre”.
Questa settimana, la rassegna continua con “Gli incredibili 2”, di Brad Bird (domani), con “A un metro da te”, di Justin Baldoni (mercoledì), con “Il primo re”, di Matteo Rovere (giovedì 1 agosto, ore 21.15), con “Lo schiaccianoci e i quattro regni”, di Lasse Hallström e Joe Johnston (venerdì 2, ore 21.15), con il film vincitore del Premio Oscar “Green Book”, di Peter Farrelly (sabato 3, ore 21.15), e con “A Star is Born”, di Bradley Cooper (domenica 4, ore 21.15).
Biglietto ridotto per i lettori del “Sabato sera” che mostrano il coupon pubblicato sul numero del settimanale in edicola e per gli utenti che hanno scaricato l’app gratuita “AppU” sul proprio smartphone. Biglietto ridotto per tutti e biglietto gratuito per il quinto componente della famiglia il martedì e il venerdì.

Prosegue anche la rassegna “Cinema in tour” nel circondario, con la proiezione del film “Non ci resta che vincere”, di Javier Fesser, in piazza XX settembre a Castel Guelfo, alle 21.
Seguono “Indiana Jones e l’ultima crociata”, di Steven Spielberg, al centro sociale Zolino (domani), “Samba”, di Eric Toledano, al centro sociale di Ponticelli (mercoledì), “Baby Boss”, di Tom Grath, in piazza del lavatoio a Fontanelice (giovedì 1 agosto), e “Home-A casa”, di Tim Johnson, in piazza Libertà a Toscanella (venerdì 2).
Ciascun film verrà anticipato da un cortometraggio.

Nella fotografia, una scena del film “A Star is Born”

Metti, una sera al cinema… alla Rocca e in tour
Cronaca 27 Luglio 2019

Il circondario accoglie la staffetta “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980″

Imola e il circondario si preparano per accogliere la staffetta podistica “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980”, partita da San Marino questa mattina e in arrivo nel capoluogo domani pomeriggio.

La prima tappa sarà a Imola, con arrivo previsto alle 13.40 di domani e partenza alle 14.10. Gli atleti verranno scortati da una pattuglia della Polizia municipale per tutto il corso del tratto imolese della staffetta, e verranno accolti nell’androne del Palazzo comunale dall’assessore agli Affari istituzionali Mirella Fini. Le società Polisportiva Avis, Polisportiva Ceramica Imola e Atletica Imola Sacmi offriranno un piccolo ristoro. E alcuni fra i loro podisti parteciperanno alla staffetta dando il cambio agli atleti arrivati a Imola.

Seconda tappa a Medicina, con passaggio nella frazione di Crocetta (ore 14.50) e in municipio (ore 15). «La memoria è un dovere – spiega Matteo Montanari, primo cittadino di Medicina, che accoglierà gli atleti –, poiché quanto accaduto alla Stazione centrale di Bologna non deve essere dimenticato, né da parte nostra, né da parte delle giovani generazioni». Fra le vittime della strage si conta anche la medicinese Euridia Bergianti, alla cui memoria è stata dedicata una via della città nel 2006.

Terza tappa, infine, a Castel San Pietro, con passaggio dal Cassero alle 16.20. Ad accogliere i podisti saranno i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e il Gruppo Alpini. Una curiosità: il tratto Castello-Ozzano, di 10 chilometri e 840 metri, è il più lungo della parte “bolognese” di questa particolare staffetta, superiore di soli 55 metri a quello Medicina-Castello. (r.cr.)

Fotografia tratta dal sito internet del Comune di Castel San Pietro

Il circondario accoglie la staffetta “Insieme per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980″
Cronaca 27 Luglio 2019

Festival del folklore – IL VIDEO della prima serata a Casalfiumanese e del corteo a Imola

Grande curiosità per i gruppi ospiti della ventinovesima edizione del “Festival internazionale del folklore” sia alla prima serata a Casalfiumanese di ieri che nel corso del corteo lungo le vie del centro storico di Imola e delle esibizioni nella galleria del Centro cittadino di questa mattina.

«Il Festival internazionale del folclore, giunto alla 29esima edizione, è uno degli appuntamenti più attesi nel cartellone culturale della città di Imola e di tanti Comuni limitrofi – ha commentato l”assessore Claudio Frati, accogliendo i protagonisti nella sala del Consiglio comunale –. Una splendida istantanea di colore, musica e danza che oggi ha monopolizzato il nostro centro storico e che bagna le proprie radici nelle antiche tradizioni folcloristiche dei gruppi partecipanti. Un patrimonio culturale inestimabile, da conoscere, apprezzare e salvaguardare che negli anni ci ha permesso di accogliere nella nostra terra realtà così eterogenee e variegate».
Ancora, «Imola è una città ospitale ed auguro ai gruppi dell’Argentina, degli Stati Uniti e del Sud Africa di trascorrere un piacevole soggiorno ritagliandosi la possibilità di scoprire le nostre bellezze artistiche ed architettoniche – ha aggiunto -. Sarà per noi un grande privilegio la possibilità di beneficiare di questo viaggio nel folclore insieme a coloro che mi piace chiamare, semplicemente, amici».

«Desidero aggiungere un particolare ringraziamento a George Oliphant (leader del Cioff e Presidente dello IOV del Sudafrica) per avere contribuito in maniera determinante a portare in Italia il gruppo sudafricano – ha continuato Marco Mingotti, presidente del gruppo folkloristico del Canterini e Danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi”, padrone di casa della manifestazione –. Il Festival è un appuntamento fisso dell’estate imolese e attribuisce una connotazione internazionale al calendario culturale del nostro territorio; un momento di incontro di mondi lontani che quasi miracolosamente si ripete a Imola da 29 anni a questa parte».
E «tutto questo non è frutto del caso La longevità e il successo di questo evento si rinnova perché offre sempre il meglio delle espressioni popolari di tutto il mondo». (r.c.)

Fotografie di Marco Isola/Isolapress

Festival del folklore – IL VIDEO della prima serata a Casalfiumanese e del corteo a Imola
Cronaca 25 Luglio 2019

A Imola e nel circondario arriva il “Festival del folklore'

E’ tutto pronto per la ventinovesima edizione del “Festival internazionale del folclore”, che vedrà protagonisti la Compañía de Danzas Folklóricas Argentinas “Desde el Alma” di San Luis, dall’Argentina, l’American Rhythm Folk Ensemble di Provo, in Utah, dagli Stati Uniti d’America, e l’African Jinge Folk Dance Ensamble di Durban, in Sudafrica.

Gli appuntamenti da segnare in agenda sono:
– Casalfiumanese, domani sera, alle 21
– Imola, sabato 27 luglio, alle 10 (sfilata dei gruppi nel centro storico) e alle 21 (spettacolo alla Rocca sforzesca)
– Imola, domenica 28 luglio, alle 21 (spettacolo alla Rocca sforzesca riservato ai clienti della Banca di Imola)
– Bubano, lunedì 29 luglio, alle 21
– Massa Lombarda, martedì 30 luglio, alle 21
– Riolo Terme, mercoledì 31 luglio, alle 21

Nella fotografia, il gruppo folkloristico dei canterini e danzerini romagnoli “Turibio Baruzzi”, padrone di casa della manifestazione

A Imola e nel circondario arriva il “Festival del folklore'

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA