Posts by tag: Imola

Ciucci (ri)belli 11 Maggio 2018

Sesto Imolese, nuovo giardino per le scuole grazie al lavoro volontario dei genitori

Una grande festa si è svolta ieri a Sesto Imolese per l’inaugurazione del giardino del nido e della scuola dell’infanzia locale. L’area verde è stata oggetto di lavori di riqualificazione, svolti grazie all’opera volontaria dei genitori dei 100 bimbi, da 5 mesi a 6 anni di età che frequentano la struttura,  di proprietà della parrocchia della frazione, ma da diversi anni in gestione al Comune di Imola.

Nel 2014/2015 i genitori del nido e della scuola dell’infanzia hanno concordato un percorso per la riqualificazione dell’area verde esterna, interamente progettato e messo in opera da loro stessi, grazie a diverse professionalità presenti nel loro gruppo, a cominciare da un architetto e da diversi professionisti dell’edilizia.

Il 2015 è stato dedicato alla progettazione, dopo aver condiviso le idee e i desideri di tutti i genitori e il parere educativo del personale. Nel 2016 sono stati raccolti i fondi necessari per la riqualificazione del terreno, attraverso alcune iniziative pubbliche promosse dai genitori e un contributo della proprietà. Verso la fine dello stesso anno, l’area è stata adeguatamente sistemata a titolo volontario dai genitori in possesso delle competenze tecniche necessarie. Nel 2017 si è potuto utilizzare il contributo di un locale supermercato per poter acquistare e mettere a dimora i nuovi arredi di gioco.

«Nel complesso, si è trattato di una bella esperienza di progettazione e di realizzazione partecipata a cui ha concorso un’intera comunità, che ha dimostrato un solido attaccamento e una diretta e fattiva responsabilizzazione per le proprie scuole» commentano gli organizzatori.

Ieri, 10 maggio 2018, hanno partecipato al taglio del nastro bambini, genitori e la comunità di Sesto Imolese, a cominciare dal parroco don Francesco Gaetta, oltre al responsabile del Servizio Infanzia del Comune di Imola, Daniele Chitti.

L’inaugurazione del nuovo giardino al nido e materna di Sesto Imolese

Sesto Imolese, nuovo giardino per le scuole grazie al lavoro volontario dei genitori
Economia 10 Maggio 2018

«Co Pro Working», da oggi sei incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori e Ca’ Vaina per parlare di futuro e nuove forme di lavoro

Inizia oggi a Casalfiumanese «Co Pro Working», ciclo di incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori di Imola e Ca’ Vaina per parlare di futuro, nuove forme di lavoro e per presentare il nuovo spazio serale aperto al centro giovanile imolese. I sei appuntamenti sono inseriti nel cartellone di CooperAttivaMente. Il primo appuntamento è dunque oggi alle ore 17 alla Biblioteca comunale (via A. Costa 27) di Casalfiumanese.

Relatori degli incontri Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina).

Gli altri appuntamenti sono martedì 15 maggio (ore 17) a Castel Guelfo (Sala Viola accanto alla biblioteca comunale, via Gramsci 22); lunedì 21 maggio (ore 18) a Medicina (villa Pasi, via Osservanza 84); giovedì 24 maggio (ore 17) a 
Toscanella di Dozza (Sala Martelli, Piazza della Libertà); giovedì 31 maggio (ore 18) a Castel San Pietro (Bocciodromo, viale Terme 740) e giovedì 7 giugno (ore 17) a Imola (Centro giovanile Ca’ Vaina, viale Saffi 50/B).

«Co Pro Working», da oggi sei incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori e Ca’ Vaina per parlare di futuro e nuove forme di lavoro
Ciucci (ri)belli 30 Aprile 2018

Scarpe da ginnastica e infradito… per un nuovo parco giochi

Avete scarpe da ginnastica che non usate più? Oppure delle vecchie infradito di gomma? Ecco cosa farne.

Dal 2 al 31 maggio 2018 anche a Imola si terrà l’iniziativa Le tue scarpe al Centro.

In che cosa consiste?

Il riciclo di questi materiali consentirà di ricavare una nuova pavimentazione antitrauma per le aree giochi dei bambini, da donare al Comune di Amandola (provincia di Fermo), colpito dal sisma nel 2016.

Il Comune di Crevalcore, particolarmente colpito dal sisma del 2012 in Emilia, metterà a disposizione ulteriori risorse per assicurare la posa in opera del materiale ottenuto dalla lavorazione della gomma  per realizzare la pavimentazione antitrauma nei parchi giochi che saranno allestiti nel comune marchigiano.

Dove portare scarpe e ciabatte?

Sono 28 i punti di raccolta coordinati dal Ceas Imolese nei Comuni di Imola, Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio, Castel Guelfo, Dozza, Fontanelice e Mordano, istituiti presso scuole, palestre e Municipi. L’elenco è riportato qui sotto.

L’iniziativa fa parte di un progetto educativo e dimostrativo per la promozione dell’economia circolare, sostenuto dall’Area Educazione alla sostenibilità di Arpae Emilia Romagna in sinergia con i Ceas (Centri di educazione alla sostenibilità dell’Emilia-Romagna) – capofila del progetto il Ceas “La Raganella” dell’Unione area nord modenese – e i gestori dei rifiuti dei rispettivi territori.

Il Ceas (Centro di Educazione Alla Sostenibilità) Imolese, parte attiva, assieme alle Amministrazioni comunali coinvolte, di questo progetto, si occupa, per gli otto Comuni del Circondario aderenti, di approfondire temi inerenti la sostenibilità ambientale e la conoscenza e  tutela dell’ambiente e del territorio, mediante un’offerta formativa diversificata alle scuole di ogni ordine e grado  e alla cittadinanza.

Il progetto  coinvolge le strutture di Arpae e della Regione, 14 Centri di educazione alla sostenibilità dell’intero territorio regionale che afferiscono a 49 Comuni e 7 gestori dei rifiuti che servono i medesimi territori (Iren, Aimag, Geovest, Sabar, Hera, Clara, Soelia), ed Eso Società benefit arl di Opera (Mi).

La raccolta verrà ripetuta il prossimo 3 giugno a Imola in occasione dell’Edizione 2018 di Sport al Centro.

Per info:

http://ceasimolese.comune.imola.bo.it/news/tue-scarpe-centro-dal-020518-310518

https://www.regione.emilia-romagna.it/infeas/documenti/progetti/educazione-alleconomia-circolare/le-tue-scarpe-al-centro

I 28 punti di raccolta a Imola e circondario

IMOLA

  • CENTRO SOCIALE CAMPANELLA, via Curiel, 16
  • CENTRO SOCIALE TOZZONA, via Punta , 24
  • CENTRO SOCIALE ZOLINO, via Tinti, 1
  • CENTRO SOCIALE LA STALLA, via Serraglio, 20/b
  • PALARUGGI, via Oriani, 2/4
  • CENTRO  Tecnico Scherma a ginnastica Artistica, via Ercolani 16
  • PALESTRA CAVINA, via Boccaccio, 8
  • PALESTRA RAVAGLIA, via Kolbe, 3
  • PALESTRA RUSCELLO, via Volta,11
  • BOCCIOFILA, viale Saffi, 50
  • ROMEO GALLI, via Romeo Galli, 3
  • CEAS IMOLESE, via Pirandello, 12

MORDANO

  • SCUOLA ELEMENTARE/MEDIA, via Lughese sud 124

BUBANO

  • SCUOLA ELEMENTARE, via Lume, 2352

    La locandina dell’iniziativa

CASTEL GUELFO

  • PALESTRA SCOLASTICA, Via Basoli, 29 A

DOZZA

  • MUNICIPIO, via XX Settembre, 37
  • DELEGAZIONE COMUNALE, Piazza della Libertà, 3 – Toscanella di Dozza
  • PALESTRA COMUNALE, Piazza della Loggia,  2 – Toscanella di Dozza
  • CAMPO SPORTIVO, Via Nenni, 3 -Toscanella di Dozza
  • BOCCIOFILA, Via Amendola, 3 – Toscanella di Dozza

CASALFIUMANESE

  • SCUOLA MEDIA, Viale A. Costa,  27
  • BOCCIOFILA, via Matteotti, 23

BORGO TOSSIGNANO

  • SCUOLA MEDIA, Via della Resistenza, 17
  • BIBLIOTECA COMUNALE, Via Giovanni XXIII, 11

FONTANELICE

  • CAMPO SPORTIVO, Via VIII Dicembre, 40
  • PALESTRA COMUNALE, Corso Europa, 24

CASTEL DEL RIO

  • SCUOLA, Via IV Novembre, 1
  • MUNICIPIO, Via Montanara, 1
Scarpe da ginnastica e infradito… per un nuovo parco giochi
Elezioni 10 Aprile 2018

#Imola18, fumata nera sul candidato del centrosinistra. Il nome è previsto per giovedì 12

Ancora una fumata nera nel conclave di viale Zappi dove si aspettava per oggi il nome del candidato sindaco targato Partito democratico che dovrebbe essere condiviso entro giovedì 12 aprile prossimo con la coalizione di centrosinistra.

“Questa mattina si è riunita la nascente coalizione di un nuovo centrosinistra imolese formata da Pd, Art. 1 MDP, ImolaFuturo Area Civica, ImolaPiù e una quinta lista formata da Psi e il gruppo creatosi attorno all”ex Sel, Francesco Chiaiese – fanno sapere i democratici con una nota -. Si è già iniziato un proficuo lavoro per mettere in campo un credibile progetto di governo; un lavoro che proseguirà nelle prossime ore e che terminerà nella mattinata di giovedì 12 aprile anche attraverso l”identificazione della candidatura che sappia rappresentare il progetto”.

r.c.

Imola

#Imola18, fumata nera sul candidato del centrosinistra. Il nome è previsto per giovedì 12
Cultura e Spettacoli 9 Aprile 2018

Volley B2 femminile, Csi Clai Imola sconfitta al tie-break che non incide sui play-off

Esce sconfitta dal tie-break la Csi Clai che perde 3-2 a Reggio Emilia dopo cinque set e quasi due ore di partita. 

Con questa sconfitta le biancoblu non hanno comunque intaccato la corsa play-off e domenica 15 in casa al PalaRuscello arriverà per il derby l”Idea Volley Bologna che è in piena lotta per la salvezza.

Gramsci Pool Volley Re – Csi Clai Imola: 3-2 (25-21, 19-25, 25-21, 20-25, 15-9).
Reggio Emilia
: Torelli, Chiapatti 15, Paha Kablan ne, Violi ne, Chiavatti 11, Sghedoni 3, Gaiuffi 7, D’Ercole 1, Righelli 10, Ronzoni (L), De Kunovic 22, Mascherini 1, Canossini. All.: Caffagni.
Csi Clai Imola: Rapisarda ne, Devetag 17, Bombardi 1, Cavalli 2, Ferracci 12, Folli, Ricci Maccarini ne, Melandri 12, Tamburini 1, Collet 17, Tesanovic 15, Magaraggia (L). All.: Turrini.

Foto a cura della Csi Clai Imola.

Imola

Volley B2 femminile, Csi Clai Imola sconfitta al tie-break che non incide sui play-off
Ciucci (ri)belli 8 Marzo 2018

Case della scienza 2018: il Tempo è protagonista

Le Case della scienza, il festival imolese di cultura scientifica e tecnologica organizzato da ScienzaE, quest’anno sarà dedicato al Tempo,

sviluppato «non solo come dimensione fisica nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi – anticipano gli organizzatori – ma in accezione più generale, come il susseguirsi di epoche storiche e di conquiste che hanno tratteggiato lo sviluppo delle conoscenze scientifiche e tecnologiche nel corso della storia dell’umanità. Dunque i tempi dell’uomo in relazione con la conoscenza e con l’ambiente, con particolare riferimento alle future sfide sociali, economiche e ambientali che l’umanità deve affrontare con urgenza».

Dall’11 al 25 marzo 2018 in programma ci saranno mostre, incontri, visite guidate e laboratori nei luoghi (istituzioni, industrie, musei, scuole ecc…), dove scienza e tecnologia diventano ricerca, professione, lavoro e divertimento.

Quest’anno per i più piccoli, oltre alla vasta offerta didattica di laboratori e alle conferenze riservate alle scuole di ogni ordine e grado, non mancheranno i laboratori al museo e a Casa Piani. A ciò si aggiunge l’attività sviluppata insieme l’associazione Fablab, sabato 17 e domenica 18 marzo, che propone la
costruzione di un modellino di orologio medievale perfettamente funzionante (i dettagli qui sotto).

L’obiettivo del festival è «far conoscere istituzioni ed eccellenze del nostro territorio, sensibilizzare tutti i cittadini, ma soprattutto i giovani all’importanza della cultura scientifica e tecnologica nella società e fornire spunti di aggiornamento e curiosità intellettuali».

NB: l’escursione di domenica 11 marzo è rinviata, causa maltempo, a domenica 8 aprile 2018.

Programma completo

 

Le case della scienza 2018

Particolare della locandina

  • Laboratori per bambini

Sabato 17 marzo

Imola. METEO. ETA’: 7-11 ANNI. Che tempo farà? Costruiamo una stazione meteo, per leggere il vento, scoprire come funziona il tempo atmosferico, capire il lavoro dei meteorologi e perché a volte sbagliano le previsioni. Laboratorio con Oriano Spazzoli. Ore 10, Casa Piani, via Emilia 88. Per info e prenotazioni (obbligatorie): tel. 0542/602630, casapiani@comune.imola.bo.it.
Imola. MERIDIANE. ETA’: 7 ANNI+. Meridiane e notturnali, laboratorio. “Vorresti imparare a capire che ore sono sia di giorno, che di notte senza bisogno dell’orologio? Gli antichi sapevano farlo ma ora in pochi sono capaci. Vieni a scoprire il loro segreto e costruisci il tuo orologio solare o il tuo misterioso notturnale”. A cura dell’Associazione Astrofili Imolesi. Ore 15-16-17-18, Museo di San Domenico, via Sacchi 4. Ingresso libero. Anche domenica 18 marzo, stessi orari.
Imola. TERRA. Il gioco della terra, laboratorio. “Come si sono estinti i dinosauri? Quando è nata la
vita sulla terra? Sono comparsi prima i fiori o i dinosauri? Vieni a gareggiare con i tuoi amici lungo
la linea del tempo della terra e a scoprire quanto è lunga e complicata la sua storia”. A cura di ScienzaE. Ore 15.30-16.30-17.30, Museo di San Domenico, via Sacchi 4. Ingresso libero. Anche domenica 18 marzo, stessi orari.
Imola. TEMPO. ETA’: 6 ANNI+. Prendi tempo! Vieni a costruire un vero orologio medievale in legno
con scappamento a verga perfettamente funzionante. Laboratorio a cura di ScienzaE e Fablab Imola. Attività gratuita con possibilità di acquistare il prodotto costruito. Ore 17, al Fablab Imola presso l’Itis Alberghetti, in via San Benedetto. Per info e prenotazioni (obbligatorie): www.scienzae.org. Anche domenica 18 marzo, ore 10.30.

Per informazioni:
ScienzaE, tel. 339/2588666, scienzae@scienzae.org.

Case della scienza 2018: il Tempo è protagonista
Elezioni 5 Marzo 2018

Elezioni politiche, cala il Pd, il Movimento 5 stelle primo partito in vari comuni del circondario

Il Partitone, quello con la P maiuscola non esiste più. Nemmeno da noi. Il Pd non è più il primo partito in tutti i comuni del territorio imolese. I democratici rimangono la principale forza politica a Imola (di misura), Castel San Pietro, Mordano e Castel del Rio. La bassa diventa terra di conquista grillina a Medicina e Castel Guelfo, anche a Ozzano (dove regge di misura la coalizione di centrosinistra) i pentastellati sono il primo partito. A Dozza comanda il centrodestra a guida Lega, ma anche qui il Movimento è nettamente davanti a tutti. Anche là dove passava la linea gotica l”ex Partitone cede quasi ovunque: a Borgo (preventivabile) e a Casalfiumanese (non immaginabile) il primo partito è quello della Casaleggio e associati, mentre a Fontanelice comanda la Lega.

L”ANDAMENTO TERRITORIALE

A Imola i democratici calano al 29,64% alla Camera e al 30,46% al Senato, ma rimangono (per meno di 200 voti) il primo partito rispetto ai 5Stelle. 5 Stelle che si fermano al 29,18% alla Camera (dove Frati prende 577 voti in più della lista). Terzo partito è la Lega Nord col 15,16% dei voti che supera abbondantemente Forza Italia, ferma all”8,37%. Debacle per Liberi e Uguali che si ferma al 5,29% (Paola Lanzon al 5,38%). Al Senato i 5 stelle si fermano al 28,47% (Roi 29,01%), mentre il centrodestra si ferma al 26,6% con la Lega primo partito al 14,64% 

A Castel San Pietro il centrosinistra limita i danni e rimane la prima forza politica col 35,03% alla Camera e col 34,80% al Senato e il Pd supera in entrambi i rami del parlamento il trenta percento: 31,47% alla Camera e 31,65% al Senato. La seconda forza è il centrodestra col 28,50 alla Camera e col 28,25% al senato (la Lega ha preso il 16,45% e il 16,23%), mentre i 5 stelle si fermano a cavallo del 27% in ambedue le camere.

A Borgo Tossignano i 5 stelle sono nettamente il primo partito. Alla Camera conquistano il 38,63% dei voti (Frati 39,13%), mentre il Pd si perde al 25,2%. Terza la Lega Nord col 15,61%. Al Senato i grillini ottengono il 38,07% (Roi al 38,63%), mentre il Pd si ferma al 25,82% (centrosinistra 27,99%) e il centrodestra si attesta al 26,59% con la Lega al 16,13% e FI al 7,94%.

Ancor più sorprendente il dato di Casalfiumanese dove i 5 stelle superano alla Camera i democratici col 31,93% (Frati 32,43%) dei voti contro il 30,09% del Pd (la coalizione al 32,37%). La Lega ottiene il 17,37% (la coalizione di centrodesta al 27,14%). Al Senato regge il Pd col 31,61% (centrosinistra 34,16%), mentre il M5s si attesta al 30,45% (30,91%) e il centrodestra 27,13% (Lega al 17,24%).

Castel del Rio rimane una enclave democratica, col Pd in calo ma ancora al 38,02% alla Camera e 38,46% al Senato (la coalizione di centrosinistra si ferma rispettivamente al 40,32% e al 40,44%). Segue la coalizione di centrodestra sia alla Camera (34,52%) che al Senato (34,87%) con la Lega rispettivamente al 19,31% e al 19,55%. I pentastellati si sono fermati al 17,96% alla Camera e 17,30% al Senato.

Clamorosa disfatta democratica a Castel Guelfo dove il Pd è la terza forza al Senato e seconda alla Camera dopo i 5 stelle (32,55% alla Camera, 31,74% al Senato). La coalizione di centrodestra raccoglie il 29,89% alla Camera e 30,30% al Senato e si conferma a guida leghista (16,89% alla Camera, 17,22% al Senato), mentre il Pd raccoglie il 27,58% alla Camera e il 27,74% al Senato (coalizione centrosinistra 30,27% alla Camera, 29,93% al Senato).

Comanda il centrodestra a Dozza dove ottiene il 33,5% alla Camera e il 32,91% al Senato con la Lega rispettivamente al 18,39% e al 17,98% e Forza Italia all”11,01% e al 11,75%. Il Movimento 5 stelle cresce sia alla Camera (31,36%) sia al Senato (30,34%). Al lumicino storico il Pd che si ferma al 24,05% al Camera e al 25,28% al Senato.

Anche Fontanelice passa in maniera decisa al centrodestra sia alla Camera (37,33%) che al Senato (39,02%) a guida leghista (26,79% e 27,42%). Il Pd si ferma al 25,97% alla Camera e al 25,84%. Circa gli stessi voti sono andati ai cinque stelle col 25,79% alla Camera e 25,84% al Senato.

Il centrosinistra vince di misura a Mordano dove batte il centrodestra sia alla Camera (33,05% a 31,89%) sia al Senato (32,93% a 32,09%) col Pd che rimane il primo partito sopra al 30%, tallonato dai pentastellati, intorno al 27% e con la Lega staccata, ma quasi al 18%.

Medicina si è risvegliata nettamente a 5 stelle con il 30,6% alla Camera (Frati 32,54%) e col 30,06% al Senato (Montevecchi 31,97%). Il centrosinistra è la seconda forza col 30% alla Camera (27,5% il Pd) e col 29,93% al Senato (Pd al 27,77%), mentre il centrodestra ottiene il 26,61% alla Camera e il 26,76% al Senato con la Lega poco sopra al 15%.

Ozzano il centrosinistra si impone di misura alla Camera (34,16%) e al Senato (32,98%), ma il Pd (30,57% e 30,11%) ha in ambedue i casi meno voti dei grillini (31,11% e 30,89%, e addirittura qualche decimale in più lo ottengono i candidati all”uninominale). Più staccato il centrodestra, fra il 24% e il 25%.

Christian Fossi

Foto Isolapress

Elezioni politiche, cala il Pd, il Movimento 5 stelle primo partito in vari comuni del circondario
Elezioni 5 Marzo 2018

Elezioni politiche, commenti: soddisfatti Frati (M5S) e Tonelli (Lega). Lanzon (LeU) delusa dal risultato nazionale. Per il Pd parla Soverini

Il Pd, grande deluso dai risultati delle politiche di ieri, per il momento ha rinviato ogni commento ad una conferenza stampa di domani mattina. Il segretario nazionale Matteo Renzi ha già annunciato la decisione di dimettersi. Detto ciò, l collegio di Imola alla Camera è stato comunque vinto dal centrosinistra con Serse Soverini: “Ma visto l”andamento nazionale della coalizione non mi sento di utilizzare toni trionfalistici”. E Daniele Manca, candidato Pd al plurinominale del Senato, alla luce dei dati ufficiosi è riuscito ad “entrare” a palazzo Madama.

Felici del risultato, invece, e quindi più disponibili al commento immediato, Lega Nord e 5 Stelle. Per quanto riguarda i candidati di “casa”, Gianni Tonelli, che si batteva sul fronte Lega e centrodestra alla Camera nel listino plurinominale, è pressoché certo di essere stato eletto. “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti in provincia e nell’imolese. Se avessimo avuto più tempo saremmo stati il primo partito non solo a Fontanelice. Questa regione cambia colore. L’imolese avrà un rappresentante che farà parte della prossima maggioranza di governo. Governo solo di centrodestra o aperto ai 5 Stelle? Vedremo, certo il centrodestra avrà un ruolo preminente”. 

Claudio Frati, candidato alla Camera all’uninominale per i 5 Stelle, non ce l’ha fatta (il collegio, come detto, è stato vinto da Soverini) ma è ugualmente molto felice del risultato raggiunto: “A livello nazionale è un risultato storico, a livello regionale siamo passati davanti al Pd, mentre a livello di circondario ce la giochiamo. C’è stato un crollo totale della sinistra: non possono dare la colpa al populismo ma rottamare la presunta intellighenzia che ha continuato a fare politiche di austerità tradendo il proprio elettorato di riferimento. Un governo con la destra oppure con la sinistra? Noi abbiamo il nostro candidato premier e la nostra squadra di ministri, sugli argomenti importanti, come andare in Europa a ritrattare clausole assolutamente controproducenti per la nostra economia la Lega nel programma ce l’ha, altri meno”. 

Simonetta Mingazzini, candidata uninominale del centrodestra alla Camera nel collegio Imola-San Lazzaro, condivide con Frati il fatto di essere stata battuta da Soverini (centrosinistra) ma anche lei non ha dubbi: “Il distacco dal mio contendente di centrosinistra, ben lontano dalle percentuali bulgare alle quali ci aveva abituato la sinistra imolese, è un risultato di portata storica. Questo territorio è politicamente contendibile”.  

“Personalmente sono piuttosto soddisfatta avevo posto come obiettivo realistico il 5% e non mi sono sbagliata più di tanto. Mi ha stupito invece il risultato a livello nazionale, mi aspettavo almeno il doppio”. Paola Lanzon candidata per LeU all’uninominale della Camera legge in questo modo il risultato della compagine nata da molti fuoriusciti del Pd. “Ma sia chiaro che non è stato il dividersi la causa, il gruppo dirigente ha seguito gli elettori che avevano già abbandonato il Pd”. Secondo Lanzon il risultato un po’ deludente di Leu deriva dal fatto che ci sia stato poco tempo per la campagna elettorale: “Una riflessione su cosa fare da adesso in avanti è obbligatoria per chiunque, ma il nostro è un progetto appena nato. Vedremo cosa farà il Pd”.  

Ora tutti guardano già alle amministrative di Imola che ci aspettano a fine maggio. “Il primato del centrosinistra oramai è scemato vi sarà la possibilità di mettere in gioco dinamiche calcificate da 60 anni” dice Tonelli. Anche Frati è ottimista: “L’abbrivio è buono per le amministrative se consideriamo che alle politiche precedenti il Pd era al 41% ora è sul 20-30 su Imola siamo ad un’incollatura, si parte con la consapevolezza che si può fare”.

l.a.

Nelle foto le operazioni di spoglio in un seggio di Imola; i candidati al voto: Gianni Tonelli (Lega), Daniele Manca (Pd), Claudio Frati (M5S)

Elezioni politiche, commenti: soddisfatti Frati (M5S) e Tonelli (Lega). Lanzon (LeU) delusa dal risultato nazionale. Per il Pd parla Soverini
Sport 5 Marzo 2018

Pallamano serie A: il Romagna Handball cade anche a Carpi e rimane ultima nel pool play-out

Ancora una sconfitta per il Romagna Handball che cede 30-25 in casa del Carpi e rimane ultimo nella classifica del pool play-out.

Dopo un inizio deciso dei padroni di casa, i ragazzi di Tassinari riescono a raggiungere il pareggio sul 5-5 all”8”. Il Carpi prende pian piano un po” di vantaggio e chiude il primo tempo con un buon margine di vantaggio 16-11.

Vantaggio che cresce nei primi minuti della ripresa con i modenesi che volano a +8 (22-14 al 12”). Nel momento di maggior difficoltà, il Romagna trova la forza di reagire e grazie ai veterani Fabrizio Tassinari (5 reti nella seconda metà di frazione) e Fabrizio Folli, trovano le reti per il -3 a 4’ dalla sirena finale. Carpi però serra le fila e porta a casa la vittoria.

r.s.

Carpi – Romagna: 30-25 (16-11).
Carpi:
De Giovanni, Turini, Artioli, Beltrami 6, Ceccarini 8, Giannetta, Kere 2, Kovacevic 3, Leonesi, Malagola, Piccolo, Santilli 3, Sorrentino, Vaccaro. 8 All: Samir Nezirevic.
Romagna: Martelli, Sami, Folli 2, Panetti 3, Minoccheri, F.Tassinari 5, Andalò 1, Golini, Filipponi, Chika 2, Bosi, Chiarini 2, A.Boukhris 1, Rotaru 9. All: Domenico Tassinari.

Classifica: Tavarnelle e Teramo 12, Carpi 8, Modena 4, Romagna 2.

Pallamano serie A: il Romagna Handball cade anche a Carpi e rimane ultima nel pool play-out
Elezioni 5 Marzo 2018

Elezioni politiche, il centrodestra conquista l'uninominale del Senato di Imola con Balboni. Eletto Casini a Bologna e Soverini alla Camera

Inaspettato trionfo del centrodestra al collegio uninominale del Senato di Imola-Ferrara (collegio 3) dove Alberto Balboni che col 34,35% dei voti ha battuto il candidato della coalizione del centrosinistra Sandra Zampa, ferma al 30,7%. Si è fermato al 26,61% il candidato a 5 stelle Ezio Roi. Un disastro Liberi e Uguali che ottengono il 4,34%.

Il collegio 4 di Bologna (che comprende Medicina, Castel San Pietro e Ozzano) resta al centrosinistra dove l”inossidabile Pierferdinando Casini – in parlamento dal 1983 – che ha raggranellato il 33,12% dei voti contro il 27,97% della coalizione del centrodestra e il 24,39% dei 5 stelle. Debacle per Vasco Errani che con LeU 8,66%.

Il prodiano Serse Soverini, candidato del centrosinistra, conquista un seggio alla Camera col 33,49% dei voti. Si ferma al 28,78% la candidata del centrodestra Simonetta Mingazzini e il candidato dei 5 stelle Claudio Frati, fermo al 28,66%.

c.f.

Foto Isolapress

Elezioni politiche, il centrodestra conquista l'uninominale del Senato di Imola con Balboni. Eletto Casini a Bologna e Soverini alla Camera

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA