Posts by tag: imolesecalcio1919

Sport 26 Gennaio 2023

Imolese: nuove cariche, nuovo direttore sportivo e la ciliegina sul mercato

Una redistribuzione delle cariche societarie, un direttore sportivo che verrà annunciato nei prossimi giorni e una ciliegina sulla torta per chiudere il mercato. Questa è la massima sintesi della conferenza stampa dell’Imolese, che ha visto protagonisti Deni, Coppa e Cutrufo.

Dopo i saluti a Emanuele Righi e Luigi Conte, Giuseppe Deni diventa l’amministratore delegato, Francesco Coppa resta il presidente, mentre il nuovo direttore generale sarà Gaetano Cutrufo.

Deni ha sottolineato: «Durante l’ultima conferenza condivisa con De Sarlo sembravano tutte rose e fiori, ma quando ci siamo insediati abbiamo trovato il disastro: stipendi e tasse non pagati, debiti incancreniti, oltre all’atto truffaldino di prolungare i contratti a 6 persone proprio mentre facevamo il closing societario. In queste settimane abbiamo messo tutto a posto perché crediamo che la tranquillità societaria debba essere al primo posto. Ringraziamo Conte e Righi perché hanno dato un grande contributo, mentre Giuseppe Cammarata resterà in società».

Francesco Coppa ha focalizzato l’attenzione sul calcio giocato, sottolineando il fatto che Anastasi non si tocca… «Crediamo nel gruppo e nell’allenatore. Tutti insieme ci porteranno alla salvezza».

I fuochi d’artificio sono arrivati con il d.g. Cutrufo: «Ho vinto tanti campionati e mi sento ottimista anche adesso. Ci salveremo evitando i play-out. Cercheremo di fare un’ultima operazione sul mercato, ma poi pretenderò tanto dai giocatori. Qua a Imola bisogna lanciare il brand, rimodernare il centro sportivo e dal prossimo anno puntare ad obiettivi più importanti».

Nel frattempo la squadra punta a farsi conoscere il più possibile in città, con iniziative che vanno dal donare il sangue (7-8 febbraio), fino al presenziare ad alcuni eventi in autodromo, come il Minardi Day, avendo già iniziato una sinergia col Ferrari Club Italia. (p.z.)

IL VIDEO – https://www.facebook.com/SabatoSeraSettimanale/videos/2681522578656268/

Imolese: nuove cariche, nuovo direttore sportivo e la ciliegina sul mercato
Sport 15 Gennaio 2023

Nuovi ingredienti, vecchia Imolese: 600 minuti senza gol

Se un ristorante che non ha più clienti compra ingredienti di prima qualità, deve anche saperli cucinare. Inutile spendere soldi per l’aragosta se poi la porti cruda al tavolo. Ecco allora che l’Imolese si presenta a Siena con tante novità ma vecchi difetti. Primo dei quali prendere gol senza marcare o non segnare mai (600 minuti a secco, incredibile). Finisce quindi 1-0 per Paloschi e compagni, che avrebbero potuto tranquillamente ingrossare il punteggio.

Il punto. Con Paponi infortunato (cos’avrà fatto? Non ce lo dicono), in attacco esordisce Mamona, giocatore mai annunciato dalla società che giocava nel Fiorenzuola e segnò al Galli nel 2-0 degli emiliani di qualche mese fa. Davanti a Rossi, la linea a 4 vede Cerretti ed Eguelfi terzini, poi Serpe centrale assieme alla novità Camilleri (dal Messina). A centrocampo Annan, Zanini, Zanon e D’Auria, prelevato dalla Carrarese..

La partita. Pur senza cose eclatanti, nel generale equilibrio si vede un po’ più Siena che Imolese nel primo quarto d’ora. Uno spunto rossoblù arriva poco prima del 20’ con un tiro sbilenco di Camilleri, che va in inserimento su calcio d’angolo. L’Imolese cresce, con Mamona che si gira in area e manda la sfera a fil di palo al 23’. Ma è un fuoco di paglia, perché al 24’ la sblocca Paloschi, indisturbato in mezzo all’area a colpire di testa un cross che sbuca dalla sinistra. Si chiede a gran voce il fuorigioco (che però non c’è) e mister Anastasi viene espulso. I rischi proseguono al 41’ quando Silvestri spedisce alto di testa un corner battuto dalla destra. E poi ancora al 45’, con Rossi che devia in corner una conclusione forte ma defilata di Di Santo, servito di tacco da un compagno. L’Imolese non c’è più, è durata un alito di vento nei primi 45 minuti.

La ripresa. Dentro Faggi per Annan. Subito Siena, ancora con Paloschi che si allunga con la punta e colpisce, pur senza riuscire a superare Rossi. Sembra di giocare a Porta Romana, come una volta ai campetti. Poi uno sprazzo con Zanini, che tira da fuori e almeno prende in porta al 51’. Basta poco per cambiare rotta e al 62’ su calcio piazzato sbuca di testa Favalli, che la manda fuori di poco. Entrano Bertaso e Rocchi (per Zanon e Mamona) e Simeri di testa colpisce malissimo da due passi, non raccogliendo bene un cross dalla sinistra. Finisce anche la partita di D’Auria, che al 71’ lascia il posto ad Agyemang. Ultimo tentativo all’81’ mettendo su Likendja, attaccante della Primavera, al posto del terzino Eguelfi. Ma nell’Imolese non di vede niente: né uno straccio di gioco, né la fotta di chi vuole provare a pareggiare a tutti i costi. Domenica prossima arriva la Torres alle ore 14.30. (p.z.)

Siena – Imolese 1-0 (1-0)

Imolese (4-4-2): Rossi; Cerretti, Serpe, Camilleri, Eguelfi (81’ Likendja); Annan (46’ Faggi), Zanon (62’ Bertaso), Zanini, D’Auria (71’ Agyemang); Simeri, Mamona (62’ Rocchi). All. Anastasi.

Gol: 24’ Paloschi (S).

Ammoniti Imolese: Simeri, Zanon, Annan, Faggi.

Nuovi ingredienti, vecchia Imolese: 600 minuti senza gol

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA