Posts by tag: incontro

Cronaca 31 Ottobre 2018

Film «I cento passi» e incontro con il fratello di Peppino Impastato per gli studenti di Medicina

Giuseppe Impastato, più conosciuto come Peppino, giornalista e attivista di Democrazia proletaria, noto per le sue denunce contro le attività criminose di Cosa Nostra, è stato assassinato il 9 maggio 1978. Martedì 23 ottobre, gli studenti delle classi terze della scuola secondaria «Simoni» si sono recati alla sala del Suffragio per vedere il film I cento passi, dedicato alla vita e all’omicidio di Peppino Impastato.

Proiezione alla quale è seguito un incontro-dibattito con Giovanni Impastato, fratello di Peppino, da anni impegnato perché la figura e il pensiero del fratello non vengano dimenticati. «Giovanni risponde al nostro invito già da diversi anni sempre con molto entusiasmo ed è un onore avere fra noi il cantore del messaggio di Peppino Impastato», ha spiegato dal palco l’assessore alla Scuola Dilva Fava. La proiezione del film diretto da Marco Tullio Giordana è stato l’apice di un percorso di studio e approfondimento sulla mafia e sui personaggi coraggiosi che l’hanno combattuta, focalizzando la figura di Peppino Impastato come centrale nella discussione che in questi mesi ha coinvolto gli insegnanti dell’Istituto comprensivo di Medicina e in particolare il professor Matteo Marabini.

Al termine del film i ragazzi hanno lungamente applaudito. Applauso replicato quando Giovanni Impastato è salito sul palco. Una testimonianza diretta – quella di Impastato – per comprendere meglio un periodo buio e violento della storia italiana e – per i ragazzi medicinesi – un’occasione per conoscere la storia di Peppino, «un ragazzo come loro» che decise di portare avanti la sua battaglia fino alla fine. (Redazione cronaca)

Nella foto: Dilva Fava, assessore alla scuola del Comune di Medicina insieme a Giovanni Impastato, fratello di Peppino, il giornalista ucciso dalla mafia

Film «I cento passi» e incontro con il fratello di Peppino Impastato per gli studenti di Medicina
Cultura e Spettacoli 16 Aprile 2018

Scienza, un incontro per parlare del sistema di allerta terremoti e le prospettive con il satellite cinese Cses

Una serata per parlare di terremoti e loro previsione tramite i satelliti è l”argomento dell”incontro con il professor Federico Palmonari, dal titolo «Sistemi di allerta per i terremoti, il satellite cinese Cses aprirà nuove prospettive?».

La Cina ha varato un programma spaziale per studiare la fattibilità e l’efficacia di una rete di satelliti in grado di allertare il pericolo di terremoti su scala mondiale. L’Agenzia spaziale italiana, che è stata una delle prime a studiare i dati satellitari per questo scopo, collabora al programma Cses (China satellites for earthquakes study) partecipando alla costruzione dei satelliti.

Alle ore 20.45, villa Torano, via Poggiolo 4.

Info: scardo48@alice.it oppure spaziotempo.sangiacomo@gmail.com

Nella foto (da facebook): villa Torano

Scienza, un incontro per parlare del sistema di allerta terremoti e le prospettive con il satellite cinese Cses
Cronaca 15 Aprile 2018

Creati a Casalfiumanese gruppi di allerta anti-ladro. Domani incontro con le forze dell'ordine a Fontanelice

Anche Casalfiumanese è entrato nella rete dei gruppi di allerta anti-ladro. Si tratta di cittadini che si scambiano informazioni sul proprio territorio, persone o veicoli sospetti, furti o truffe, tramite l’invio di sms tradizionali o via Whatsapp, l’applicazione per smartphone o tablet che consente di mandare messaggini gratuitamente a patto di avere una connessione internet. Naturalmente, la prima cosa da fare resta avvisare le forze dell’ordine. «Già alcuni anni fa era stata organizzata una serata di presentazione, ma poi non è partito nessun gruppo – dice l’assessore Beatrice Poli –. Ora le associazioni di Casale hanno avuto voglia di riproporlo. Mercoledì 4 aprile abbiamo organizzato questa serata di presentazione come chiedevano da tempo alcuni cittadini. Per quanto la situazione dei furti non sia “drammatica”, le persone spesso hanno un senso di insicurezza e credo che la creazione dei gruppi di vicinato aiuti».

Da qui l’idea di invitare come relatori i cugini Elena e Federico Visentin, che nel luglio del 2011 hanno lanciato la rete «Tamtam Fadora» al confine tra Imola, Castel Guelfo, Medicina e Massa Lombarda. I Visentin si sono appoggiati a un sito Internet che permette di acquistare pacchetti di messaggini telefonici con una spesa pressoché irrisoria (dai 5 ai 10 euro all’anno). Ad oggi, tra il circondario imolese e Ozzano Emilia ci sono almeno 3.000 iscritti spalmati su una sessantina di gruppi. A Casale già nel corso dell’incontro sono stati creati due gruppi, individuati i referenti e raccolte le prime venti adesioni. «A Casale alto il referente a cui rivolgersi per nuove iscrizioni è Massimiliano Turrini, mentre a Casale basso è Corrado Ronchini – prosegue Gigliola Poli –. Per entrambi i gruppi abbiamo usato come logo la torre cittadina. A Casale, inoltre, faremo un incontro con le forze dell’ordine su come difendersi da truffe e furti».

Anche Fontanelice si sta muovendo in questa direzione. Domani (ore 20.30 presso la sala consiliare in piazza del Tricolore 2) ci sarà l’incontro «Difendersi dalle truffe e dai furti con un metodo innovativo: il controllo di vicinato». Alla serata parteciperanno il capitano Claudio Gallù (comandante della Compagnia dei carabinieri di Imola) e il comandante del Corpo unico circondariale di polizia municipale, Vasco Talenti. Inoltre, saranno presenti anche Elena e Federico Visentin, ideatori del sistema di controllo di vicinato anti-ladro. «Pensiamo che questo tipo di collaborazione tra cittadini possa essere un aiuto anche per le forze dell’ordine» commenta il sindaco di Fontanelice, Athos Ponti. 

gi.gi.

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 aprile.

Nella foto: l”incontro del 4 aprile scorso a Casalfiumanese

Creati a Casalfiumanese gruppi di allerta anti-ladro. Domani incontro con le forze dell'ordine a Fontanelice

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast