Posts by tag: lavori

Cronaca 29 Giugno 2022

Operai al lavoro per realizzare l’atteso sottopasso di Pontesanto

Sono cominciati i tanto attesi lavori di realizzazione del sottopasso ciclopedonale in via della Cooperazione, alla rotonda con via Mazzanti e via Di Vittorio a Imola.

Progetto che sarà suddiviso in due stralci: il primo, dal costo di 630 mila euro, per il quale l’Amministrazione ha ricevuto un finanziamento da 442.500 mila euro dal ministero dell’Ambiente grazie al progetto «Imola bike friendly», a cui aggiungerà risorse comunali, per un tratto di 526 metri comprensivi della rampa ovest di accesso al sottopasso già esistente sotto la Bretella (lo scatolare in cemento armato realizzato quando è stata costruita l’opera) e della pista ciclabile tra le vie Ca’ di Guzzo/ via di Vittorio e via Ortignola. Il sottopasso collegherà la frazione di Pontesanto prima alla stessa via Di Vittorio e poi, grazie ad una nuova pista ciclabile, a via Ortignola. (r.cr.)

Foto Isolapress

Operai al lavoro per realizzare l’atteso sottopasso di Pontesanto
Cronaca 20 Giugno 2022

Ex asilo e fienile ristrutturati a Castello, diventeranno la sede delle associazioni

La Giunta Tinti ha approvato il progetto di fattibilità tecnica economica dell’intervento di ristrutturazione dell’immobile ex asilo di piazza Galilei da destinare a sede di associazioni locali. Obiettivo migliorare la qualità del decoro urbano e lo sviluppo dei servizi sociali, culturali ed educativi del Comune. Un progetto, realizzato dallo Studio Associato Bertolini & Prodi C., dal costo complessivo di 1.455.000 euro, per il cui intero importo l’Amministrazione ha fatto richiesta per l’ottenimento di contributi dallo Stato. 

Il complesso, che comprende l’ex asilo nido e il fienile, si trova nel centro storico, a due passi da piazza XX Settembre, e occupa una superficie complessiva di circa 660 mq. Nell’ex asilo al piano terra troveranno quindi spazio l’atrio di ingresso con l’ufficio amministrativo, la sala polifunzionale separabile dai disimpegni attraverso una parete mobile d’arredo, due sale per sedi di associazioni ed un laboratorio. Al primo piano, due sale per sedi di associazioni e tre laboratori a differente indirizzo. Nel fienile al primo piano, oltre all’adeguamento degli spazi relativi ai servizi igienici, non sono previste modifiche distributive. Il progetto prevede anche il miglioramento sismico delle strutture, l’efficientamento energetico e l’implementazione di sistemi di climatizzazione per edifici verso «emissione zero» e l’abbattimento delle barriere architettoniche. 

Ex asilo e fienile ristrutturati a Castello, diventeranno la sede delle associazioni
Cronaca 15 Giugno 2022

Ponte di Carseggio, entro giugno la gara per i lavori

Novità importanti (anche se non è la prima volta in questi anni) arrivano da Casalfiumanese per la costruzione del ponte nella frazione di Carseggio. Un’attesa che i residenti di via Macerato ma non solo attendono dal 20 settembre 2014, quando la struttura precedente, poi demolita, venne danneggiata irrimediabilmente dalla piena del Santerno.

Da allora ne è passata di acqua sotto i guadi (due costruiti negli anni per permettere ai cittadini di attraversare il fiume) fino ad oggi, quando il Comune ha annunciato che è entrato nel vivo l’iter per la realizzazione del nuovo ponte carrabile. Un intervento atteso dalla comunità ed inserito nel «Programma triennale dei Lavori pubblici» 2022-2024, finanziato interamente per 1.900.000 euro dalla Regione.

L’ipotesi di cronoprogramma della procedura di gara par- tirà entro giugno, mentre la scadenza della presentazione delle offerte e l’apertura delle buste saranno entro luglio. Il responso finale sulla documentazione pervenuta, invece, è atteso entro la prima decade di agosto. (da.be.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 16 giugno.

Nella foto: il rendering del nuovo ponte

Ponte di Carseggio, entro giugno la gara per i lavori
Cronaca 12 Giugno 2022

La «nuova» Castel Guelfo: ex cantine, parco e campi sportivi

Verrà presentato ai cittadini domani, lunedì 13 giugno (ore 20.30), in municipio il progetto di riqualificazione da circa 2 milioni di euro sulle ex cantine Fabbri di Castel Guelfo. Si tratta della porzione fatiscente a sud, su viale 2 Giugno, di palazzo Malvezzi Hercolani, acquistato dal Comune nel 2014. 

La riqualificazione a Castel Guelfo però non si ferma qui. Prevista anche la costruzione di un nuovo parco pubblico in viale 2 Giugno, là dove ora si trova il campo sportivo «Gardenghi». Progetto che sarà presentato nelle prossime settimane alla cittadinanza, così come gli interventi sugli alloggi Erp e il trasloco dei nuovi campi da calcio in via Volta. (c.gam.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola.

Nella foto: le ex cantine Fabbri

La «nuova» Castel Guelfo: ex cantine, parco e campi sportivi
Cronaca 11 Giugno 2022

Restauro mura storiche, a Castello via ai lavori la prossima settimana

Il Comune di Castel San Pietro ha deciso di dare priorità al restauro delle mura storiche, i cui lavori partiranno la settimana prossima. La Giunta ha così ridefinito gli impegni a carico del soggetto attuatore protagonista della convenzione in essere dal 23 novembre 2018 tra il Comune e Fap Investments inerente al complesso produttivo Decathlon. 

In un primo momento la convenzione prevedeva, infatti, fra gli oneri a carico del soggetto attuatore, l’esecuzione di opere stradali e infrastrutturali per la realizzazione della rotatoria tra via Scania e via Marconi e delle relative pertinenze ciclabili fino all”importo massimo di di 450 mila euro. Il 13 gennaio 2020, però, la Soprintendenza ha negato al Comune l”autorizzazione al progetto definitivo della rotonda. Davanti a quel diniego, l’Amministrazione ha individuato come opere alternative da progettare e realizzare a il restauro delle antiche mura in adiacenza dell’area verde Volturno del primo tratto di via Castelfidardo e la riqualificazione dei percorsi pedonali e ciclabili relativi alle via Marconi e Scania.

 I lavori inizieranno sulle mura tra via Volturno e via Oberdan, all”altezza del percorso pedonale riqualificato lo scorso anno e proseguiranno subito dopo con il restauro del primo tratto di via Castelfidardo. Inoltre, l’Amministrazione comunale delegherà all”ufficio Lavori Pubblici l’individuazione della soluzione progettuale per la riqualificazione dei percorsi pedonali in funzione, come si diceva, delle residue risorse da sottoporre poi anch”essa al parere alla Giunta comunale per l”approvazione. In particolare, su via Marconi l”Ufficio Tecnico individuerà quali opere assegnare a Fap Investments e quali finanziare con risorse comunali. (r.cr.)

Foto dal Comune di Castel San Pietro

Restauro mura storiche, a Castello via ai lavori la prossima settimana
Cronaca 10 Giugno 2022

Quarta corsia A14, apertura dei cantieri nella primavera 2023

Buone notizie per il progetto della quarta corsia dell’A14. Nelle scorse settimane, infatti, l’iter per l’avvio della sua costruzione ha visto una accelerazione a seguito della dichiarazione di pubblica utilità dell”opera da parte del Mims. In questo contesto, qualche giorno fa, il sindaco Marco Panieri, insieme all’assessore all’Urbanistica, Michele Zanelli, ai tecnici comunali ed ai rappresentanti di Autostrade per l’Italia ha incontrato in municipio una rappresentanza di cittadini, residenti e proprietari dei terreni e degli edifici nel territorio comunale, che sono interessati agli espropri per l”ampliamento. 

Un incontro fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, che si è fatta portavoce delle istanze dei cittadini con il Ministero delle infrastrutture e con la società concessionaria, per favorire il dialogo fra tutti gli interlocutori. «Un atto dovuto, visto che alcuni espropri impattano sulla sfera personale dei residenti e creano comunque disagi» commenta il sindaco Marco Panieri.  Nel corso dell’incontro con 15 cittadini sono stati delineati anche i tempi di realizzazione dell’opera. Per quanto riguarda il tratto Ponte Rizzoli-diramazione Ravenna, che è quello che interessa il territorio nel comune di Imola, hanno preso il via alcune delle attività propedeutiche all’opera prima dell’esecuzione dei lavori il cui inizio è previsto da Autostrade per l’Italia nella primavera del 2023. Per Panieri «la definizione di tempi certi e l’avvio delle attività propedeutiche, con l’individuazione anche della data di inizio dei lavori, è un fatto molto importante. Ricordiamo che è dal 2009 che si parla di realizzare la quarta corsia, che per noi ha positive ricadute anche in termini di opere di compensazione, in particolare con il completamento della bretella, oltre che di altri interventi». (r.cr.)

Foto d’archivio

Quarta corsia A14, apertura dei cantieri nella primavera 2023
Cronaca 26 Maggio 2022

A Castel San Pietro rinvenuti due scheletri nel cantiere in centro storico

Ancora «sorprese» nel cantiere che da mesi interessa via Matteotti e il centro storico di Castel San Pietro. Dopo il rinvio a settembre dei lavori in via Cavour (originariamente previsti per marzo) e lo slittamento della fine di quelli in via Matteotti a fine giugno, causa maltempo e lavori per la regimentazione delle acque nei sottoservizi, questa volta a creare qualche preoccupazione è stato il ritrovamento nei giorni scorsi di due scheletri.

Una donna, la prima a rinvenire alla luce, e un bambino, uno accanto all’altro e in ottimo stato di conservazione, appurati essere di epoca medioevale e rinvenuti proprio all’angolo tra via Matteotti e piazza Galilei. Ovviamente i lavori nella zona sono stati immediatamente fermati dagli addetti alla sorveglianza archeologica sempre presenti nel cantiere che hanno avviato tutte le operazioni. Questo ha rallentato un po” le operazioni nei pressi dei ritrovamenti, ma da quanto trapela non dovrebbero comportare ulteriori ritardi al cantiere.

Un ritrovamento, però, non così sorprendente dal momento che in quell’area si trova l’ex chiesa di San Bartolomeo, in cui secoli fa era presente anche un cimitero. (r.cr.)

Nella foto: l’area dove sono stati ritrovati i due scheletri 

A Castel San Pietro rinvenuti due scheletri nel cantiere in centro storico
Cronaca 21 Maggio 2022

Al via lunedì il cantiere del nuovo polo scolastico dell’infanzia di Osteria Grande

Prenderanno il via lunedì 23 maggio i lavori per la costruzione del nuovo polo scolastico dell’infanzia a Osteria Grande. «Questo è un progetto che per noi vale molto perché rappresenta il secondo intervento di rinnovamento e innovazione in materia di edilizia scolastica all’interno del nostro comune – commenta Fausto Tinti, primo cittadino –. E rappresenta un virtuoso modello per realizzare nuovi istituti scolastici in collaborazione fra ente locale e investitore istituzionale».

Il progetto complessivo del nuovo polo scolastico di Osteria Grande, che verrà intitolato ad Andrea Bugamelli, prevede un campus a tutti gli effetti che, oltre al nido e alla materna, comprende anche la scuola primaria, una palestra e un auditorium. Questo secondo stralcio doveva essere finanziato attraverso un fondo di iniziativa pubblico/privata che ha come partner istituzionale Invimit, ma è ormai da tempo fermo. «Tuttavia proprio in questi giorni stiamo selezionando e incaricando i professionisti per realizzare il primo livello di progettazione della primaria, della mensa-auditorium e della palestra – sottolinea il sindaco –, in modo da poter presentare per questo intervento la richiesta dei finanziamenti previsti dal Pnrr o da altri fondi strutturali». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Castel San Pietro, l”area del cantiere

Al via lunedì il cantiere del nuovo polo scolastico dell’infanzia di Osteria Grande
Cronaca 2 Maggio 2022

Alberi pericolanti e a rischio caduta, a Castello via all’abbattimento di 12 esemplari

Inizieranno martedì 3  maggio, condizioni meteo permettendo, il lavori di abbattimento di 12 alberi ad alto rischio di caduta che si trovano nell’area urbana di Castel San Pietro. Interventi necessari per prevenire eventuali pericoli per i cittadini, che erano stati preannunciati nelle scorse settimane, in seguito ai controlli sulle condizioni vegetative e fitosanitarie eseguiti dallo studio agronomico incaricato da Area Blu.

I lavori inizieranno da viale Terme dove si trovano 8 dei 12 alberi pericolosi – in particolare si tratta di due robinie, un acero, quattro pini e un platano -, e in viale Oriani dove sarà abbattuto un cedro, per terminare venerdì con tre dei pini che fanno parte dell’Arcata, di fronte al Cassero. (r.cr.)

Nella foto: i pini dell’Arcata

Alberi pericolanti e a rischio caduta, a Castello via all’abbattimento di 12 esemplari
Cronaca 28 Aprile 2022

Al via a metà maggio i lavori sul ponte di via Fiagnano fra Casalfiumanese e Castel San Pietro

I Comuni di Castel San Pietro e Casalfiumanese hanno approvato il progetto definitivo presentato dal Consorzio della Bonifica renana per i lavori di manutenzione al manufatto idraulico sul torrente Sillaro a difesa del ponte di via Fiagnano.

Il costo dei lavori è stimato in 55mila euro complessivi, di cui 18.500 a carico del Consorzio, che assume le funzioni di progettazione, stazione appaltante, nonché la direzione dei lavori, 18.250 a carico del Comune di Castel San Pietro e 18.250 a carico del Comune di Casalfiumanese. Nei prossimi giorni la Bonifica Renana affiderà i lavori all’impresa e, condizioni meteo permettendo, tra il 15 e il 20 maggio è prevista l’apertura del cantiere che, salvo imprevisti, avrà una durata di circa 30 giorni.

«Prosegue senza sosta la nostra attenzione per la messa in sicurezza e il miglioramento della viabilità che ci attraversa – commentano Fausto Tinti, primo cittadino di Castel San Pietro, e Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese –. Il nostro grazie va, ovviamente, anche al Consorzio della Bonifica renana con cui da anni è in corso una proficua collaborazione, fondamentale in questo momento in cui, nonostante la crisi energetica e l’aggravarsi della guerra in Ucraina che moltiplicano le difficoltà create dalla pandemia, non possiamo certo retrocedere sui piani di sviluppo e difesa del territorio che abbiamo già annunciato ai cittadini». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Castel San Pietro, la vasca danneggiata

Al via a metà maggio i lavori sul ponte di via Fiagnano fra Casalfiumanese e Castel San Pietro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA