Posts by tag: lavori

Cronaca 22 Novembre 2022

Quarta corsia dell’A14, al via le prime opere in vista del cantiere, a Castel San Pietro atteso il campo base

A Castel San Pietro sono iniziati i lavori propedeutici per l’allestimento del campo base in vista dell’ampliamento della quarta corsia dell’A14. In attesa dall’avvio del cantiere vero e proprio che, salvo sorprese, partirà nella primavera 2023, “per ora si tratta di interventi ed opere preventive gestite da Società Autostrade” fa sapere il vicesindaco Andrea Bondi. Gli operai stanno posizionando ripari e facendo interventi anche nel territorio imolese. Ma a Castello, come noto, a ridosso e di fronte all’innesto del casello autostradale, è prevista la presenza di uno dei campi base di tutta la tratta, dalla diramazione per Ravenna a Ponte Rizzoli. Un po’ di delusione per chi pensava che i lavori fossero legati alla tanto attesa rotonda sulla San Carlo all’innesto col casello. “Siamo aspettando un paio di firme dal Ministero, contiamo di partire a primavera – aggiunge il vicesindaco -. Il cantiere della quarta corsia non interferirà minimamente – rassicura – anzi, proseguiranno parallelamente”. (r.cr.)

Foto Isolapress

Quarta corsia dell’A14, al via le prime opere in vista del cantiere, a Castel San Pietro atteso il campo base
Cronaca 18 Novembre 2022

Manutenzione straordinaria per le isole ecologiche interrate di Imola e Dozza

Interventi di ripristino e manutenzione straordinaria sono in prevvisione, dal 21 novembre al 22 dicembre, per tutte e sei le isole ecologiche interrate per la raccolta differenziata di plastica e lattine presenti a Imola e Dozza, dove esiste lo stesso servizio ma per carta e cartone. Alla luce di un’età non indifferente per queste strutture, la più vecchia ha infatti 15 anni mentre le altre tutte almeno arrivano a 10, c’è il bisogno di una manutenzione straordinaria.

Nell’arco di un mese ognuna sarà sottoposta, secondo un calendario predefinito, a una serie di interventi straordinari riguardanti principalmente adeguamenti normativi per la sicurezza (che coinvolgono le elettrovalvole, le tubazioni oleodinamiche e l’impiantistica di corredo) e il ripristino della carpenteria (pianale di scarramento dell’elettrocompattatore, fermi di sicurezza del pianale, fermi compattatore, guide laterali compattatore).

L’intervento di manutenzione straordinaria è interamente finanziato dal Con.Ami per un importo totale di circa 80 mila euro.

Ogni isola ecologica, senza sovrapposizioni, rimarrà chiusa temporaneamente per alcune giornate, come indicato negli appositi cartelli informativi che saranno posizionati per l’occasione. In quelle giornate, a Imola i cittadini potranno conferire alle altre isole interrate presenti, usufruire del servizio di raccolta porta a porta attivo nel centro storico oppure scegliere di utilizzare i cassonetti delle isole ecologiche di base presenti sui viali e nel resto della città, mentre a Dozza si potranno utilizzare i contenitori sul territorio.

Le isole ecologiche interrate sono di proprietà del Con.Ami, realizzate a partire dal 2007 per la risoluzione della problematica dei cassonetti nei centri storici di Imola e Dozza e sono in gestione ad Hera.

I vantaggi dell’isola ecologica interrata sono molteplici: si recupera spazio in superficie migliorando l’impatto visivo e la maggiore capacità dei contenitori ne riduce la frequenza di svuotamento, con un conseguente minor passaggio di automezzi. (r,cr.)

Nella foto di Hera, una foto di un’isola ecologica interrata

Manutenzione straordinaria per le isole ecologiche interrate di Imola e Dozza
Cronaca 12 Novembre 2022

Canale dei Molini, coperture da rifare sotto ciclopedonale e parcheggi

Un tratto di 85 metri del Canale dei Molini, fra la piazza Bianconcini e l’ingresso pedonale dal civico 9 di via Venturini, verrà messo in sicurezza. I lavori per sistemare la copertura, sopra la quale ci sono il percorso ciclo-pedonale e dei parcheggi, sono stati affidati dal Comune alla Cti.

Si tratta di una manutenzione straordinaria, per 210 mila euro. La copertura del canale abbraccia il centro storico e venne realizzata mezzo secolo fa, dal 1967 al 1977. «Sono coperture ormai datate, l’intero sistema va rivisto – avverte Giordano Zambrini, presidente del Consorzio utenti del Canale dei Molini di Imola e Massalombarda -. Dopo tanto tempo andrebbe rimodernato anche in relazione al traffico stradale notevolmente cambiato e aumentato. Da diversi anni facciamo un lavoro di monitoraggio e verifica e stiamo notando, con sempre più frequenza, dei cedimenti». (al.giov.)

Nella foto: la pista ciclabile lungo il Canale dei Molini

Canale dei Molini, coperture da rifare sotto ciclopedonale e parcheggi
Cronaca 8 Novembre 2022

Conclusi in anticipo i lavori a Imola in via della Cooperazione, la strada è stata già riaperta al traffico

Buone notizie per gli automobilisti che ogni giorno transitano su via della Cooperazione. Alle 17.30 di oggi pomeriggio, in anticipo di due giorni sul termine previsto, la strada è stata completamente riaperta al traffico dopo i lavori, iniziati ieri mattina di manutenzione stradale svolti nel tratto compreso tra via I° Maggio e via Casalegno. La prossima settimana sarà realizzata la segnaletica orizzontale, senza che questo comporti disagi alla viabilità. (r.cr.)

Foto Isolapress

Conclusi in anticipo i lavori a Imola in via della Cooperazione, la strada è stata già riaperta al traffico
Cronaca 6 Novembre 2022

Nuovi interventi di manutenzione stradale, il Comune di Imola interviene lungo l’asse di via della Cooperazione

Si chiudono, per il 2022, gli interventi di manutenzione stradale calendarizzati dal Comune per questo 2022. Da lunedì 7 novembre a venerdì 11 novembre si svolgeranno, infatti, i lavori di manutenzione stradale di Via Della Cooperazione, nel tratto compreso tra via I Maggio e via Casalegno. Il tratto interessato dai lavori misura circa 1 chilometro. Nel corso dell’intervento, verrà istituita la chiusura totale di una corsia alla volta, che sarà evidenziata con apposita segnaletica, con il traffico veicolare che verrà deviato nelle strade limitrofe; rimangono esclusi dal divieto di transito nella corsia temporaneamente chiusa i mezzi di soccorso e i residenti.

L’intervento rientra fra quelli aggiuntivi extra canone per la manutenzione ordinaria della viabilità, come previsto dal disciplinare di servizio sottoscritto dal Comune con Area Blu, la cui esecuzione è funzionale ad aumentare la sicurezza della circolazione, evitando nel contempo maggiori danni alle strade. Il cantiere avrà un costo di circa 170 mila euro. Questi lavori avvengono a poche settimane dal completamento di altri interventi, quali la manutenzione stradale della rotatoria Altiero Spinelli, la riqualificazione di via Pasquala e la messa in sicurezza dell’incrocio Cappuccini – Sbarretti – Gaddoni.

«Con questo intervento di manutenzione si completano i lavori di manutenzione e asfaltatura del 2022 messi in campo dal Comune. Su questo versante – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Pierangelo Raffini – determinante per contribuire ad aumentare la sicurezza, la giunta ha garantito lavori per oltre 1 milione di euro nel 2022, se si considerano i quasi 950 mila per la manutenzione delle strade e i 70 mila per quella dei marciapiedi, che vanno sommati agli 800 mila euro circa investiti nel 2021, a cui vanno aggiunti i 180 mila euro di interventi realizzati a fine 2020, appena ci siamo insediati». Sempre per Raffini «con 700 chilometri di strade comunali su cui fare manutenzione, a cui si aggiungono più di 90 chilometri di piste ciclabili, si può comprendere bene che il lavoro svolto da quando la giunta Panieri si è insediata è notevole». (r.cr.)

Nella foto del Comune di Imola il tratto interessato dai lavori

Nuovi interventi di manutenzione stradale, il Comune di Imola interviene lungo l’asse di via della Cooperazione
Cronaca 4 Novembre 2022

Fontanelice va a… scuola, la viabilità in via VIII Dicembre ’44 cambia volto

Via libera da parte dell’Amministrazione comunale di Fontanelice al progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione degli spazi esterni della scuola elementare Giuseppe Mengoni e di via VIII Dicembre 1944, migliorando così la mobilità pedonale degli studenti (è già in fase di realizzazione un nuovo accesso alla scuola attraverso una rampa in metallo proprio da via VIII Dicembre), e al progetto di riqualificazione energetica dell’impianto di illuminazione del vicino campo da calcio comunale.

«Si tratta di un progetto preliminare – fa sapere il sindaco Gabriele Meluzzi -. I lavori interesseranno la circolazione stradale e l’immissione sulla Montanara da via VIII Dicem- bre, eliminando l’aiuola circolare esistente che ha sempre creato problemi, dando così un senso all’incrocio. Inoltre verranno spostati i parcheggi lungo via VIII Dicembre per fare in modo che il traffico sia più agevole e verrà allargato il marciapiede per permettere ai pedoni di avere uno spazio sicuro su cui camminare».

L’inizio degli interventi è programmato per giugno 2023, per una spesa di circa 205 mila euro (di cui 194.500 euro coperti da contributi regionali e la parte restante da risorse del Comune), con chiusura dei cantieri a dicembre 2023. (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» in edicola.

Nella foto: l’incrocio tra via VIII Dicembre ’44 e la Montanara

Fontanelice va a… scuola, la viabilità in via VIII Dicembre ’44 cambia volto
Cronaca 3 Novembre 2022

Una nuova Casa delle associazioni per Casalfiumanese, gara d’appalto da 390 mila euro

Pubblicata la gara per i lavori di ristrutturazione della futura Casa delle associazioni di Casalfiumanese. Per presentare le domande di partecipazione le imprese hanno tempo fino al 17 di novembre. L’appalto è da circa 390mila euro (Iva e oneri compresi), di cui circa 190 mila euro provenienti da contributi extra comunali.

Una struttura, quella che si vuole creare all’interno dello stabile, che sarà intitolata a Michele Santoanastaso, ex presidente della Bocciofila scomparso nel giugno 2019, e che si trova in un edificio Erp presente in via Libertà.

I lavori prevedono al piano terra gli spazi che ricoprono funzioni per un pubblico più ampio, e che per loro natura sono anche destinate ad accogliere persone con difficoltà di movimento. Saranno così creati ambulatori per i medici di base con la relativa sala di attesa, e gli uffici dell’assistenza sociale, Auser e Cgil, anche questi con relativa sala di attesa. Al primo livello sono previsti uffici di associazioni di volontariato, promozione turistica e di associazioni locali quali Avis, Pro loco, Associazione campeggiatori, Società Bocciofila e altre. Gli uffici sono sei e hanno sono completati da una saletta riunioni per un piccolo o numero di partecipanti. Per l’accesso al primo piano, in un periodo successivo, si pensa di realizzare un ascensore sul lato che affaccia sul cortile per permettere l’accesso anche a persone di ridotte capacità motorie.

L’Amministrazione ha identificato questo edificio come sede della Casa delle Associazioni, come contenitore ideale per realizzare l’obiettivo previsto, in quanto posizionato nell’immediato ridosso del centro dell’abitato e presente nel panorama cittadino dall’immediato secondo dopoguerra, con il suo aspetto facilmente riconoscibile.

Il documento di gara prevede il tempo utile per ultimare i lavori in 240 giorni dalla data di consegna del cantiere.  (r.cr.)

Una nuova Casa delle associazioni per Casalfiumanese, gara d’appalto da 390 mila euro
Cronaca 30 Ottobre 2022

Completate le nuove briglie sul Sillaro in località Molino Nuovo di Castel San Pietro

Torna in sicurezza il torrente Sillaro in località Molino nuovo, a pochi minuti da Castel San Pietro. Si sono  conclusi i lavori avviati nel maggio scorso per sistemare le briglie e il tratto dell’asta fluviale danneggiata dal maltempo. L’intervento ha visto il consolidamento di quattro soglie e la costruzione, a sinistra del corso d’acqua, di una nuova scogliera che si estende dalla prima soglia fino a 30 metri a valle della seconda.

“Le opere sono state finanziate dalla Regione con 100mila euro – spiega la stessa Irene Priolo vicepresidente regionale con delega alla Difesa del suolo -. I lavori svolti vanno nella direzione di accrescere la sicurezza del territorio e delle popolazioni che lo vivono”.

Ora Molino Nuovo attende solo il nuovo ponte, il progetto definitivo è stato approvato in primavera dalla Giunta castellana. Il vicesindaco Bondi ha dichiarato recentemente: «Aumentato il prezzo dei materiali. Ma gara entro l’anno e lavori in primavera» (r.cr)

Completate le nuove briglie sul Sillaro in località Molino Nuovo di Castel San Pietro
Cronaca 29 Ottobre 2022

Abbattere le barriere architettoniche, Castel San Pietro mette sul piatto 40 mila euro di contributi

Dare una risposta di civiltà e rispetto anche per gli spazi privati di uso pubblico. Questo intende fare l’amministrazione comunale di Castel San Pietro assegnando contributi a fondo perduto, per un importo complessivo di 40mila euro, a privati cittadini o imprese che intendano realizzare opere per il superamento o l’eliminazione di barriere architettoniche in spazi privati ad uso pubblico. In particolare si tratta di interventi su marciapiedi, portici, viottoli, rampe, ecc., volti a renderli di larghezza e pendenza adeguata, anche con realizzazione di rampe inclinate, modifiche di percorsi attrezzati, rimozione di ostacoli, piani disconnessi o eccessivamente sdrucciolevoli, con possibile coinvolgimento di spazi di proprietà pubblica.

«Siamo convinti – sottolinea il sindaco Fausto Tinti –della necessità e imprescindibilità di migliorare la cultura generale della progettazione di qualsiasi intervento edilizio o infrastrutturale, affinché accolga ed includa i principi della massima accessibilità per tutti i cittadini, non solo disabili, ma anche anziani e famiglie con bambini. Anche questa è la nostra idea di sviluppo sostenibile».

Le domande dovranno essere inviate con posta elettronica certificata all’indirizzo suap@pec.cspietro.it entro il 21 novembre. Saranno assegnati contributi pari al 50% delle spese effettivamente sostenute e comprovate da fattura, fino a un limite massimo di 10mila euro (Iva inclusa). Per la partecipazione al bando è sufficiente presentare un preventivo / quadro economico dell’intervento.

Per informazioni Fausto Zanetti – 0516954143 – sue@comune.castelsanpietroterme.bo.it. (r.cr.)

Nella foto di archivio il centro di Castel San Pietro

Abbattere le barriere architettoniche, Castel San Pietro mette sul piatto 40 mila euro di contributi
Cronaca 28 Ottobre 2022

A Castel San Pietro aperto il nuovo parcheggio da 40 posti in viale Oriani

È stato aperto ieri pomeriggio a Castel San Pietro il nuovo parcheggio da 40 posti in viale Oriani, vicino a quello dell’ospedale già esistente.

Il nuovo parcheggio, terminato a fine agosto, è stato utilizzato durante il Settembre Castellano per la Locanda Slow. A seguire sono stati completati anche l’ampliamento del parcheggio per i camper con tre nuovi posti a fianco degli otto preesistenti e l’installazione di un nuovo svuotatoio, con relativi allacci alla rete idrica, posto nella zona che era stata dedicata all’allestimento del drive through utilizzato dall’Ausl per effettuare i test Covid. Al termine, nei giorni scorsi, prima della riapertura è stata tracciata la segnaletica orizzontale.

Il nuovo parcheggio, del costo complessivo di 173.500 euro e finanziato dalla Regione con un contributo di 100 mila euro, ha una superficie di circa 1.000 metri quadri con 40 nuovi stalli per auto distribuiti sui lati e su due file centrali, compresi uno stallo per disabili e 4 stalli per moto. La raccolta delle acque meteoriche è garantita da una serie di caditoie più una canaletta centrale con griglia, collegate alla rete fognaria esistente mediante apposite tubazioni, mentre l’illuminazione è costituita da 4 corpi illuminanti a led montati a 9 metri di altezza su pali di nuova installazione. (r.cr.)

Nella foto: il nuovo parcheggio in viale Oriani

A Castel San Pietro aperto il nuovo parcheggio da 40 posti in viale Oriani

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA