Posts by tag: marocchi

Sport 10 Giugno 2021

Il nuovo amministratore unico dell’Andrea Costa Cristian Marocchi ha già rassegnato le dimissioni

E’ durato un mese e mezzo il lavoro di Cristian Marocchi come amministratore unico dell’Andrea Costa. La società biancorossi poco fa ha infatti reso noto che, ieri, l’assemblea dei soci Marocchi ha rassegnato le proprie dimissioni con effetto immediato, rimettendo le deleghe operative assegnategli il 24 aprile dopo l‘uscita di scena di Gian Piero Domenicali

Le dimissioni dovranno essere accettate dalla compagine sociale che si riunirà nuovamente tra 8 giorni, prima data utile come da statuto societario. (da.be.)

Nella foto: da sinistra, Cristian Marocchi, Sofia Conti e Gian Piero Domenicali durante la nomina del primo come nuovo amministratore unico

Il nuovo amministratore unico dell’Andrea Costa Cristian Marocchi ha già rassegnato le dimissioni
Sport 28 Aprile 2021

Basket serie B: dopo 30 anni Domenicali lascia l’Andrea Costa, ora c’è Marocchi: «Andremo avanti» (forse)

Uno esce, l’altro entra, ma per l’Andrea Costa cambia poco visto che si annunciano altre stagioni di «sangue, sudore e lacrime». Sempre ammesso che ci saranno altre stagioni per il club biancorosso che, prima sul campo, dovrà confermare il proprio posto in serie B (solo a pensarlo la passata estate si sarebbe passati per pazzi) e che poi avrà una scadenza d’importanza capitale già al 30 giugno.

Quando la squadra andrà iscritta al prossimo campionato dopo aver adempiuto a tutti gli obblighi istituzionali (tra cui il pagamento degli stipendi), rastrellando un bel pacco (intorno ai 60mila euro) di soldi. «Chiudo il mio impegno trentennale – ha detto il numero uno uscente Gian Piero Domenicali – lasciando la squadra dove l’ho presa: in serie B».

L’assemblea dei soci dello scorso fine settimana ha ratificato il passaggio (più volte annunciato) di Cristian Marocchi al posto di Domenicali nel ruolo di Amministratore unico del club di via Valeriani, dove i due continueranno a collaborare praticamente a cariche invertite, con le loro società di pubblicità e marketing. «È un piacere e una grande emozione essere qui – ha detto il numero uno entrante Cristian Marocchi – a 20 anni di distanza dalla prima volta che mi sono avvicinato all’Andrea Costa con la mia società di marketing. Aiutare Domenicali è stato qualcosa d’incredibile, ma in futuro ci sarà tanto lavoro da fare». (p.p.)

L’intervista su «sabato sera» del 29 aprile.

Nella foto: da sinistra, Cristian Marocchi, Sofia Conti e Gian Piero Domenicali

Basket serie B: dopo 30 anni Domenicali lascia l’Andrea Costa, ora c’è Marocchi: «Andremo avanti» (forse)
Cronaca 30 Settembre 2020

Il comandante Leonardo Marocchi e la «Campagna» della polizia locale di Castello: «Più pattuglie in strada fanno crescere la sicurezza»

Dal 10 luglio Leonardo Marocchi è il comandante della polizia locale (ex municipale) di Castel San Pietro. Un ruo- lo che non gli è nuovo e che ha già ricoperto in passato. La nomina, effettuata come di prassi dal sindaco Fausto Tinti, fa seguito alla decisione dell’Amministrazione castellana di uscire dal 1° gennaio di quest’anno dal Corpo unico intercomunale di polizia locale (ex municipale) del Circondario, che attualmente è composto da Imola, Medicina, Dozza, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice e Castel del Rio (anche Castel Guelfo e Mordano ne sono usciti dall’inizio del 2020).

Comandante Marocchi, come è cambiata la vostra organizzazione dopo l’uscita dal Corpo unico?

«Un operatore che era al lavoro al comando a Imola è tornato a completo servizio di Castel San Pietro e, dopo le due assunzioni fatte a fine 2018, a maggio è arrivato un altro vigile urbano. In questo modo, abbiamo compensato trasferimenti e pensionamenti. Attualmente, siamo 13, comandante compreso. In realtà è un numero sufficiente a coprire i turni di servizio, ossia dal lunedì al sabato dalle 7 alle 19 e, praticamente sempre, anche dalle 19 all’1 di notte, mentre alla domenica garantiamo un turno, di solito 7-13 o 13-19, anche se capita di sfalsare l’orario. Cerchiamo di ottimizzare in modo che l’addetto al front office con i cittadini, quando è libero, si occupi anche del lavoro d’ufficio (back office) e consenta di mantenere più personale in strada, che da inizio settembre stiamo impiegando per la Campagna sicurezza, con la quale vogliamo assicurare un’efficace prevenzione dei furti, ma anche un controllo degli assembramenti e la sicurezza stradale». (gi.gi.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 24 settembre.

Nella foto: il comandante della polizia locale di Castel San Pietro, Leonardo Marocchi

Il comandante Leonardo Marocchi e la «Campagna» della polizia locale di Castello: «Più pattuglie in strada fanno crescere la sicurezza»
Cronaca 26 Maggio 2020

L'ex calciatore Giancarlo Marocchi nuovo testimonial della Fondazione Montecatone Onlus

Dopo il passato da calciatore con le maglie di Bologna e Juventus Giancarlo Marocchi scende (metaforicamente) ancora in campo e lo fa per aiutare l’Istituto Montecatone. L’attuale commentatore e opinionista di Sky, infatti, è stato “arruolato” dalla Fondazione Montecatone Onlus come proprio testimonial per la campagna relativa alla raccolta del 5×1000. L’immagine di Marocchi, con lo slogan “facciamo squadra per Montecatone”, sarà veicolata su tutti gli strumenti promozionali che la Fondazione utilizzerà per la campagna 2020.  «Giancarlo Marocchi, oltre che un amico, è sempre stato un esempio di vita dentro e fuori dal campo di gioco e sono felice che abbia accettato la proposta di diventare nostro testimonial. I suoi valori e quelli di Montecatone si intrecciano, dato che l’Ospedale di Montecatone è stato un precursore nell’utilizzo della pratica sportiva come uno dei metodi più efficaci per restituire forza, determinazione e autostima alle centinaia di persone che ogni anno affrontano un percorso di riabilitazione. Anche per questo credo che l’immagine e la storia di Giancarlo Marocchi sapranno aiutare la nostra Fondazione e l’Istituto di Montecatone a crescere ancora di più» commenta Marco Gasparri, presidente della Fondazione Montecatone Onlus.

Raggiante anche lo stesso Giancarlo Marocchi: «Sono felice di poter contribuire a diffondere e valorizzare le attività dell’Istituto di Montecatone, che io, da imolese, conoscevo già molto bene. Montecatone è una eccellenza che fa onore alla nostra città, dove persone che arrivano da tutta Italia vengono aiutate a ripartire e ad affrontare le difficoltà di una nuova vita, per ritornare ad inserirsi nella vita sociale. Per questo sono orgoglioso di poter rappresentare questa struttura, partendo dalla campagna per il 5×1000, tramite la quale la Fondazione Montecatone finanzia diverse importanti attività dell’Istituto. Confido quindi nel cuore e nel pubblico di tutti gli sportivi e non che ho conosciuto nella mia carriera sportiva e in tutti coloro che vorranno aiutare questa bellissima realtà». 

In chiusura le parole di Mario Tubertini, Direttore Generale del Montecatone Rehabilitation Institute: «L’Istituto di Montecatone è una eccellenza nazionale ed internazionale nel campo della riabilitazione a seguito di lesioni midollari e cerebrali e sono felice che un campione del calibro di Gian Carlo Marocchi abbia accettato la proposta della nostra Fondazione. Il nostro Istituto sta già investendo molto nell’ambito della ricerca sulle lesioni midollari e cerebrali. Sono certo che anche grazie a questa nuova collaborazione potremo dare maggiore visibilità alle nostre attività per attrarre, anche da privati ed aziende, ulteriori finanziamenti che ci permettano di ampliare i nostri progetti». (da.be.)

Nella foto: Giancarlo Marocchi

L'ex calciatore Giancarlo Marocchi nuovo testimonial della Fondazione Montecatone Onlus

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast