Posts by tag: Morandi

Cronaca 17 Luglio 2020

«Un salto in edicola», l’attività a Ponte Rizzoli di Giada Lelli dove una volta passò anche Gianni Morandi

È l’edicola di una realtà parallela, gli Stradelli Guelfi, l’itinerario alternativo da cui si può raggiungere la riviera romagnola senza gli imbottigliamenti del traffico autostradale, men che meno dei semafori della via Emilia. La possiede e gestisce da dieci anni Giada Lelli, 32 anni, residente a Castel San Pietro. «Dopo il diploma all’Alberghiero – racconta – la crisi picchiava duro, specie in quel periodo, e così decisi per un’attività in proprio. Rilevai l’edicola contro ogni pronostico. Mi dicevano che la vendita dei giornali era destinata a sparire. Ma in fondo non ci credo».

Data la posizione nella frazione ozzanese di Ponte Rizzoli, il destino dell’edicola non può che essere legato alla via che l’attraversa, un percorso che ancora tra i pochi dà la possibilità di vivere il viaggio come una fiaba. Già il nome, Stradelli Guelfi, ci riporta indietro di 800 e rotti anni. Guelfi perché univano la Bologna papalina alla Romagna clericale. Oggi è la via per distinguersi e schivare l’ingorgo. A patto però che si conosca il dedalo di strade che da San Lazzaro arriva a Cervia. Ed ecco che la chiave per arrivare al mare non poteva che essere il pezzo forte dell’ edicola di Ponte Rizzoli. La cartina degli Stradelli. Che resiste perfino allo scontro con Google Maps, presente ormai su tutti i telefonini. Lo stesso Google che in un boccone si è mangiato i navigatori TomTom. La mappa, invece, nel suo piccolo resiste. «Ne vendiamo circa 200 l’anno», dice Giada.

Pensando al passato una mattina di fine agosto 2016 nell’edicola di Ponte Rizzoli è entrato, a sorpresa, Gianni Morandi. «Gentilissimo, con un sorriso grande come le sue mani – racconta la titolare, Giada Lelli -. Ci ho messo qualche istante a riconoscerlo, forse per i suoi modi di fare molto normali. Ma poi gli ho chiesto subito una foto e ha accettato volentieri. Era diretto verso la Romagna, assieme a un collaboratore. Si è fermato per comprare un quotidiano e alcune riviste». (ti.fu.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 16 luglio.

Nella foto: Giada Lelli nella sua edicola a Ponte Rizzoli ed insieme a Gianni Morandi

«Un salto in edicola», l’attività a Ponte Rizzoli di Giada Lelli dove una volta passò anche Gianni Morandi
Politica 9 Giugno 2020

La cantante imolese Lisa Manara su Rai 1 con Gianni Morandi per la serata di solidarietà ad Assisi

C’è anche la cantante imolese Lisa Manara sul palco di Assisi con Gianni Morandi per la serata di solidarietà “Con il Cuore, nel nome di Francesco”. In diretta su Rai 1 in questo momento, dalla piazza della Basilica superiore di San Francesco d’Assisi, Carlo Conti sta conducendo la trasmissione che vede il cantante protagonista con i suoi più grandi successi.

Giunto alla XVIII edizione, l’evento di solidarietà è promosso dai Frati del Sacro Convento di Assisi. Quest’anno l’obiettivo dell’evento di raccolta fondi (si può, ad esempio, inviare un sms del costo di 2 euro al 45515) è sostenere le mense francescane che aiutano le famiglie in difficoltà.

Lisa, che ha già preso parte al Gianni Morandi Tour 2018, è una bravissima cantante jazz e soul che, recentemente, ha anche dato vita ad un suo progetto, «L’urlo dell’africanità». Su Rai 1 ha duettato poco fa con Morandi in «In amore». (r.c.)

Nella foto (Isolapress): Lisa Manara ospite a Gocce di musica 2019 a Imola

La cantante imolese Lisa Manara su Rai 1 con Gianni Morandi per la serata di solidarietà ad Assisi
Cultura e Spettacoli 31 Ottobre 2019

«Stasera gioco in casa», Gianni Morandi tra canzoni e racconti al teatro Duse di Bologna

«Stasera gioco in casa». C”è tutto nel titolo dello spettacolo di Gianni Morandi che inaugura domani, 1 novembre, al teatro Duse di Bologna e sarà in cartellone con ventun date (l”ultima il 26 gennaio). La casa è Bologna, ma sono anche gli amici come il regista dello show Saverio Marconi e il grande Lucio Dalla di cui Morandi proporrà alcuni brani, poi è la famiglia, come il nipote Paolo che ha scritto per il nonno un brano nuovo che debutterà proprio nello show, ed è quel mondo di affetto che unisce Gianni al suo pubblico, un filo doppio di scambio e condivisione che da sempre accompagna la storia del cantante, generoso nel concedersi, amatissimo e considerato uno «di casa».

Ancora casa, appunto. Il teatro Duse, innanzitutto: «C’è sempre un momento della vita in cui si sente il forte desiderio di tornare nel luogo da dove si è partiti – spiega Gianni Morandi -. La prima volta che ho cantato al Duse è stato nel 1964 e ricordo che mi tremavano le gambe. Dopo tanti anni e aver girato tutto il mondo, tornare nella mia città con una nuova serie di concerti è una grandissima emozione». Il palco è allestito con una scrivania, una sedia, il pianoforte a cui siede Alessandro Magri, mentre alla chitarra c”è Elia Garutti («la seconda chitarra – ride Gianni -, perché la prima sono io»). Proprio in questo salotto il cantante di Monghidoro è stato un padrone di casa accogliente e divertente durante l”incontro con la stampa e la prova generale di mercoledì 30 ottobre.

Il titolo dello show è anche quello della canzone scritta da Paolo Antonacci e Davide Simonetta, una ballad, dolce, romantica, intensa. «Io volevo una canzone nuova, inedita, per iniziare questo spettacolo, per segnare questo momento. Un giorno ho chiesto a mio nipote Paolo, il figlio di Marianna e Biagio Antonacci: perché non la fai tu la canzone? Pensavo che dicesse di no, invece lui è un ragazzo molto serio e ha detto “Ci provo”. E” arrivato e ha portato un bellissimo tema. La canzone è perfetta e si chiama Stasera gioco in casa».

Lo spettacolo è l”occasione per un viaggio nelle canzoni di un artista che ha venduto più di 53 milioni di dischi con 4.217 concerti tenuti in Italia e 426 all’estero. La scaletta sarà diversa ogni sera e ci sarà un pensiero per Lucio Dalla e per la sua città, per un omaggio al pubblico che lo segue e lo ama da sempre.

Durante la prova generale, dopo un bel duetto con una giovanissima cantante che ha cantato con Gianni Grazie perché (e ogni sera ci sarà un giovane cantante), c”è stata anche l”emozione del ricordo dell”amico Lucio. Ricordo canoro, con brani indimenticabili quali Piazza Grande, Futura, Caruso. E ricordo delle storie, di un”amicizia, della musica, di aneddoti.

Tante le canzoni, i momenti di racconti nello show, ma anche le battute e le risate. Come quando Morandi scherza e parla di quelle che definisce le sue canzoni «brutte». E via con alcuni brani, che però non possono convincere della sua tesi scherzosa. Di Gianni ce n”è uno e le sue canzoni sono tutte amate. (s.f.)

Biglietti per lo spettacolo sul circuito Vivaticket, sul sito teatroduse.it e presso la biglietteria del teatro Duse in via Cartoleria 42 a Bologna (tel. 051/231836, biglietteria@teatroduse.it)

Sul «sabato sera» del 7 novembre ulteriori approfondimenti

Nelle foto, di Marco Isola/Isolapress, Gianni Morandi al teatro Duse durante la prova generale di mercoledì 30 ottobre

«Stasera gioco in casa», Gianni Morandi tra canzoni e racconti al teatro Duse di Bologna

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast