Posts by tag: Motori

Sport 11 Maggio 2019

Superbike a Imola, in gara-1 Jonathan Rea interrompe il dominio di Bautista

Spettacolo a Imola per la quinta tappa del Mondiale Superbike. In gara-1 vittoria per Jonathan Rea che, con la sua Kawasaki, ha preceduto la Ducati di Alvaro Bautista, autore fin qui di 11 vittorie consecutive. 

Il nordirlandese, campione in carica, ha approfittato del ritiro al primo giro, a causa di un problema al motore, del poleman Chaz Davies e non ha più mollato la testa della corsa fino alla bandiera a scacchi. Dietro di lui, come detto, Bautista, mentre sul gradino più basso del podio è finita l”altra Kawasaki di Toprak Razgatlioglu. Solo sesto Melandri. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook dell”autodromo di Imola): Jonathan Rea

Superbike a Imola, in gara-1 Jonathan Rea interrompe il dominio di Bautista
Sport 10 Maggio 2019

Superbike a Imola, tanta gente al tradizionale «Open Paddock» del giovedì. IL VIDEO

E” entrata nel vivo la quinta tappa del mondiale Superbike in programma, da oggi fino a domenica 12 maggio, all”autodromo di Imola.

Come di consueto il giovedì prima delle gare è riservato ai tifosi ed ai tanti appassionati che, grazie all”«Open Paddock», hanno potuto entrare gratuitamente e vedere da vicino il favoloso mondo dei motori. Immancabili anche le foto e gli autografi con i campioni delle due ruote. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): i tanti tifosi nel paddock

Superbike a Imola, tanta gente al tradizionale «Open Paddock» del giovedì. IL VIDEO
Cronaca 8 Maggio 2019

Il campione Superbike Jonathan Rea presenta la sua autobiografia nella sede imolese di Confartigianato Bologna

Il quattro volte campione del mondo Superbike Jonathan Rea ha scelto Imola per presentare la sua autobiografia “In Testa”. L”occasione sarà domani, giovedì 9 maggio, alle 19, presso l”auditorium della Casa delle Imprese, sede imolese di Confartigianato Bologna Metropolitana, in viale Amendola 56/D. Oltre al pilota sarà presente anche la sindaca Manuela Sangiorgi, il presidente del Motoclub Santerno Carlo Costa, una rappresentanza di Confartigianato e l”editore.

La serata è a ingresso gratuito. Il libro sarà disponibile per l’acquisto durante e dopo la presentazione (alla quale sarà possibile farsi autografare il libro dall”autore) e si potrà acquistare, durante il weekend della Superbike, ovvero dal 10 al 12 maggio 2019, anche nel punto vendita Krt nel paddock dell’autodromo, alla libreria Coop del centro commerciale «Leonardo» e on-line (il link qui). Per gli associati di Confartigianato Bologna Metropolitana è previsto uno sconto del 10% sul prezzo di copertina. (d.b.)

Nella foto: Jonathan Rea durante una sessione di autografi

Il campione Superbike Jonathan Rea presenta la sua autobiografia nella sede imolese di Confartigianato Bologna
Sport 5 Maggio 2019

«200 Miglia di Imola Revival», giro di pista su una Ducati per la sindaca Sangiorgi. IL VIDEO

C”era anche la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi, ieri, all”autodromo «Enzo e Dino Ferrari» per l”edizione 2019 della «200 Miglia di Imola Revival»

Per l”occasione è salita sul sellino posteriore della Ducati Panigale 4 Cilindri guidata dal pilota castellano Dario Marchetti che, tra accellerazioni e impennate, le ha fatto percorrere due giri del circuito. Ad attenderla sul traguardo anche l”avvocato Carlo Costa, figlio dell”indimenticato «Checco», e lo speaker ufficiale dell”evento Boris Casadio. (d.b.)

Nella foto (dalla pagina facebook della sindaca Manuela Sangiorgi): da sinistra il direttore dell”autodromo Roberto Marazzi, Manuela Sangiorgi e Carlo Costa

«200 Miglia di Imola Revival», giro di pista su una Ducati per la sindaca Sangiorgi. IL VIDEO
Sport 2 Maggio 2019

«Ayrton Day 2019», gli scatti più belli della giornata. IL VIDEO

Migliaia di appassionati e tifosi hanno riempito ieri l”autodromo di Imola per l”«Ayrton Day», a 25 anni dall morte del campione brasiliano di F1.

Tanti gli eventi in programma: dalla mostra statica delle F1 allestita nei box del Paddock per un viaggio emozionante nella carriera di Ayrton e Roland Ratzenberger, passando per mostra fotografica «Simply the best» a firma di Angelo Orsi e Mirco Lazzari. Spazio anche alla letteratura con Pino Allievi, Carlo Cavicchi, Giorgio Piola e Carlos Sanchez che hanno presentato il libro «Senna inedito».

Tanta gente, infine, ha partecipato alla commerazione, con il corteo di auto storiche che ha raggiunto la curva del Tamburello, teatro del tragico incidente. Dopo il minuto di silenzio, la la Santa Messa in memoria di Senna e Ratzenberger, officiata da don Natale. (d.b.)

Foto Isolapress

«Ayrton Day 2019», gli scatti più belli della giornata. IL VIDEO
Sport 2 Maggio 2019

Motori, nel week-end all'autodromo la «200 Miglia di Imola Revival». IL VIDEO

Di bello, oltre che a brillare di luce propria in virtù di un passato che l’ha portata ad essere definita «Corsa dei Sogni» nel libro intitolato «La 200 Miglia di Imola» pubblicato dalla Bacchilega Editore nel 2015, c’è che la rievocazione di questa storica gara (se ne disputarono 13 edizioni fra il 1972 e il 1985), che l’organizzatore imolese «Checco» Costa importò dagli Stati Uniti, in programma dal 3 al 5 maggio all’autodromo Enzo e Dino Ferrari, vede fiorire iniziative che vanno oltre alla manifestazione in sé, come la volontà di ripresentarla nelle versione di corsa vera propria già nel 2020.

Ma intanto, grazie alla perfetta sinergia fra i vertici dell’autodromo, del Moto Club Santerno e dell’organizzatore tecnicosportivo Claudio Ghini, la 200 Miglia e la Coppa d’Oro revival è in dirittura di arrivo. Da domani, venerdì 3 maggio, a domenica 5 sulle rive del Santerno torneranno a riecheggiare i suoni del passato. In pista scenderanno piloti e moto che hanno caratterizzato alcune delle epoche più gloriose del motociclismo mondiale. Rivedremo infatti in azione Johnny Alberto Cecotto (Yamaha 750 Ow31 del ’78), Steve Baker (Yamaha 750 Ow31 del ’77) e Graeme Crosby (Suzuki 500 Xr 69 dell’81), tre piloti che videro scritti i propri nomi nell’albo d’oro della 200 Miglia. Ad affiancarli nella fantastica parata in programma domenica alle 14.50 (starter d’onore sarà la sindaca Manuela Sangiorgi, che salirà sul sellino posteriore di una Ducati Panigale guidata dal pilota castellano Dario Marchetti per un giro di pista a tutto gas), ci saranno altri nomi celebri come Read, Sarron, Ballington, Bonera, Rolando, Rigal, Baldè, Coulon, Lavado, Gallina, Becheroni, Riondato, Salmi, Tuzii, Broccoli.

A questi si aggiungeranno due ex campioni del mondo che per ragioni anagrafiche non hanno mai corso la Daytona d’Europa, l’australiano Troy Bayliss su Ducati Superbike d’epoca e Alex Gramigni in sella ad una Yamaha R7. Nella Coppa d’Oro (parata in programma domenica alle 14.10 che avrà come starter d’onore il dottor Claudio Costa), riservata soprattutto ai collezionisti, gli appassionati potranno riascoltare i rombi delle Mv Agusta 350 e 500 tre e quattro cilindri, delle Benelli 250, 350 e 500 quattro cilindri (una 250 del ’68 la guiderà l’intramontabile ex pilota argentino Vittorio Zito, classe 1931), delle Paton 500 bicilindriche, delle Norton Max 500 degli anni ’60, delle Matchless 500, e fra i due tempi, delle Yamaha 250 e 350, delle Honda 250 e delle Harley Davidson 250. Oltre alle parate, a completare il cartellone, venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 18 si svolgeranno turni di prove libere, riservate anche ai piloti privati iscritti alla tre giorni imolese. Il biglietto costerà 10 euro per ogni singolo giorno. Ma c’è anche la possibilità di abbonarsi per le tre giornate al prezzo di 25 euro. (a.d.p.)

L”articolo completo su «sabato sera» in edicola dal 1° maggio.

Nella foto (Isolapress): l”ultima rievocazione della 200 Miglia, fatta nel 2013

Motori, nel week-end all'autodromo la «200 Miglia di Imola Revival». IL VIDEO
Sport 1 Maggio 2019

L'ex pilota Emanuele Pirro eletto a Imola nuovo presidente del «F1 Grand Prix Drivers Club». IL VIDEO

Ieri a Imola si è svolta l’assemblea generale dell’associazione Ex Piloti di Formula Uno (F1 Grand Prix Drivers Club), che portato all’elezione di un nuovo presidente, l’italiano Emanuele Pirro, che succede così al neozelandese Howden Ganley. L’associazione, nata nel 1962, conta 80 membri, in gran parte ex piloti con qualche socio onorario che non è stato pilota, ma ha contribuito a scrivere la storia del motorsport. «L’iniziativa nacque – ha raccontato Pirro nell’incontro con la stampa successivo all’assemblea – da alcuni piloti di allora, come Fangio, che si misero insieme per creare un club che gli permettesse di passare un po’ di tempo insieme. A quei tempi si correva con altro spirito, con un cameratismo che probabilmente è finito a metà degli anni ’70. Prima si soffriva e si andava insieme, qualche volta si moriva purtroppo, ma ora si è persa questa voglia di stare insieme. Facciamo un’assemblea all’anno, possibilmente in località che abbiano un senso legato alla storia dell’automobilismo, anche se non ci dispiace se c’è anche un’assonanza con il bere e mangiare. Poi c’è la tradizionale cena al Gp di Monaco. Per noi è stata un’opportunità e un privilegio essere ospiti di Giancarlo Minardi, socio onorario del club, in occasione del Minardi Day e della manifestazione dedicata a Senna e Ratzenberger. In generale il club è un patrimonio di memorie incredibile, che dovrebbe essere maggiormente valorizzato».

Ricordi legati a Imola? Jo Ramirez, coordinatore della scuderia McLaren dal 1994 al 2001, è tornato con la memoria al 1988 e ai test fatti a Imola in marzo dalla macchina di quell’anno, che dominò la stagione con Ayrton Senna e Alain Prost, vincendo 15 gran premi su 16. Su invito di Pirro, allora collaudatore della McLaren, Ramirez ha raccontato l’arrivo a Imola con un giorno di ritardo e la discesa in pista prima con Prost, poi con Senna: «Prost ha fatto qualche giro, andava un secondo più rapido di tutti che erano qua già dal giorno prima. Arrivato al pit mi disse: per piacere, dì ad Ayrton che non faccia niente di speciale, io sto guidando la macchina con una mano, abbiamo qualcosa di straordinario, non vogliamo dirlo agli altri team. Così parlammo con Ayrton e lui fece altrettanto. Abbiamo vinto 15 Gp su 16, non vincemmo solo a Monza: era appena morto Ferrari e aveva fatto una croce sopra alla McLaren…».  Pirro a sua volta ha ricordato l’incidente occorso a Gerhard Berger nel 1989 alla curva del Tamburello, lodando l’intervento dei soccorritori. «Ricordo benissimo quel giorno. Ero in Giappone, non capivo cosa dicessero, ero incollato alla tivù e non sapevo se Gerhard era vivo o morto».

Chiusura per il direttore di If Imola Faenza Erik Lanzoni. «Vi ringrazio per questi giorni intensi – ha sottolineato -, vorrei sottolineare l’importanza di avervi qui a Imola e di avervi fatto vedere ieri alcuni luoghi della Motor Valley, dalla Lamborghini alla collezione Panini. L’obiettivo di If è quello di raccontare il nostro territorio, di far conoscere i nostri temi: non solo i motori, ma anche l’enogastronomia, i borghi, le città d’arte. Questa è l’Italia, questa la Regione Emilia Romagna e a tal proposito porto anche i saluti dell’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, che ha patrocinato questa iniziativa». (r.s.)

Nella foto (Isolapress): Emanuele Pirro al microfono

L'ex pilota Emanuele Pirro eletto a Imola nuovo presidente del «F1 Grand Prix Drivers Club». IL VIDEO
Sport 30 Aprile 2019

Domani è l'«Ayrton Day», il programma della giornata a 25 anni dalla morte del campione brasiliano

Domani, mercoledì 1 maggio l’autodromo Enzo e Dino Ferrari sarà teatro dell’«Ayrton Day» in ricordo di Senna, a 25 anni dalla scomparsa del campione brasiliano. Intenso programma che inizierà dalle 8 per concludersi alle 18 attraverso le esibizioni in pista delle vetture di F.1 e auto storiche (ore 11.30), mostre, vetture realizzate coi mattoncini Lego (McLaren MP4), oltre a provare l’ebbrezza virtuale della velocità coi simulatori. Da non perdere la mostra «Ayrton magico, l’anima oltre i limiti», esposta al nuovo Museo Multimediale Checco Costa.

Saranno 7 le monoposto di Formula 1 presenti in autodromo con cui Ayrton Senna ha costruito il suo mito. All’interno del paddock saranno ospitati anche la mostra fotografica «Simply the best» a firma di Angelo Orsi e Mirco Lazzari, la mostra quadri «Senna», la conferenza «L’uomo, il pilota, il mito» (ore 10 presso la Sala Conferenze) con i membri del F1 Gran Prix Drivers Club e la presentazione del libro «Senna Inedito» (ore 16 presso la Sala Conferenze) a firma di Pino Allievi, Roberto Boccafogli, Carlo Cavicchi, Giorgio Piola, Carlos Sanchez. Alle 13.30 è previsto l’inizio della cerimonia commemorativa aperta a tutti, a cui seguirà la Santa Messa alle ore 14.17. Per chi volesse, dalle 13 alle 19, anche la possibilità di fare un giro a piedi, in bicicletta o comunque senza mezzi a motore all”interno del tracciato. 

Questi prezzi della giornata: Museo – Mostra «Ayrton magico» intero 13 euro, ridotto 10 (per i residenti dei comuni Conami); Area Paddock Box intero 8, ridotto 5 (presentando il biglietto d’ingresso del museo o del Minardi Day). Ingresso gratuito per i minori di 13 anni, disabili ed accompagnatori non pagano. (r.s.)

Nella foto: Ayrton Senna

 

 

Domani è l'«Ayrton Day», il programma della giornata a 25 anni dalla morte del campione brasiliano
Sport 29 Aprile 2019

«Minardi Day 2019», un successo senza tempo all'autodromo di Imola. IL VIDEO

Tanta gente, tra sabato e domenica, ha invaso l”autodromo «Enzo e Dino Ferrari» di Imola per l”edizione 2019 del «Minardi Day».

Gli appassionati presenti in pit-lane e nei box dell”impianto in riva al Santerno hanno potuto fare così un salto indietro nel tempo di circa cinquant”anni ammirando monoposto di F1 (tra cui la Minardi poi diventata Toro Rosso del patron Giancarlo Minardi) F2, F3, Prototipi, Gran Turismo e tanto altro. Immancabile la presenza dei piloti più famosi e della sindaca di Imola Manuela Sangiorgi che ha provato l”emozione di un giro di pista a bordo di una Lamborghini. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): uno scatto dalla pit-lane

«Minardi Day 2019», un successo senza tempo all'autodromo di Imola. IL VIDEO
Sport 26 Aprile 2019

Minardi Day, all'autodromo di Imola due giorni con piloti e monoposto di Formula 1

Domani, sabato 27, e domenica 28 aprile all”autodromo di Imola va in scena la quarta edizione del Minardi Day, che conferma la formula: due giornate nelle quali gli appassionati potranno ammirare in pista e nei box le monoposto di Formula 1, Minardi prima e Toro Rosso poi, che hanno reso celebre nel mondo la Scuderia di Faenza diretta da Giancarlo Minardi. E naturalmente non potevano mancare i piloti, che rendono speciale questo appuntamento. Nei due giorni, incontri, mostre, spettacolo e tanta passione a quattro ruote. Maggiori informazioni su sito dell”evento. (r.s.)

Foto della passata edizione del Minardi Day

Minardi Day, all'autodromo di Imola due giorni con piloti e monoposto di Formula 1

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA