Posts by tag: Musica

Cultura e Spettacoli 18 Gennaio 2023

Angela Maria Gidaro della Fondazione Accademia di Imola è la nuova presidente di Aiforart

L’Associazione Italiana Formazione delle Arti (Aiforart), aderente all’Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) ha una nuova presidente, l’imolese Angela Maria Gidaro. La sovrintendente della Fondazione Accademia Internazionale Incontri col maestro è stata nominata lo scorso 12 gennaio e succede a Monica Gattini Bernabò, che ha concluso il suo triennio di presidenza. «Sono particolarmente lieta – dichiara la presidente Gidaro – di aver assunto la presidenza di Aiforart, della quale la Fondazione Accademia di Imola che rappresento è socio fondatore, e che guiderò assieme ai due vice presidenti Amalia Salzano (Aidaf) e Marco Plini (Scuola Civica di Teatro Paolo Grassi) e ai nuovi componenti del direttivo Paolo Stratta (Cirko Vertigo) e Pino Lombardo (Bernstein School of Musical Theater)».

Fondata nel 2018, Aiforart nasce con lo scopo di diventare uno strumento di dialogo con le istituzioni italiane ed europee per la tutela degli interessi diffusi e collettivi dei soggetti rappresentati che caratterizzano la formazione artistica e musicale nelle diverse discipline. L’obiettivo principale è rappresentare le istituzioni italiane che si occupano di Alta Formazione e di perfezionamento in ambito artistico, dalla musica al teatro. «Aiforart è un tavolo – spiega la presidente – che pone a sistema il dibattito sui temi reali della didattica, sulla giuntura tra formazione e produzione, sulle pratiche artistiche trasversali e multidisciplinari, sul rapporto con le realtà formative europee. Il nostro operato sarà a difesa degli interessi degli associati, in dialogo con le istituzioni governative ed amministrative, in continuità con il triennio appena concluso guidato da Monica Gattini Bernabò (Scuole Civiche di Milano)».

Nella foto: Angela Maria Gidaro

Angela Maria Gidaro della Fondazione Accademia di Imola è la nuova presidente di Aiforart
Cultura e Spettacoli 7 Dicembre 2022

I Placebo a Imola nel 2023, concerto il prossimo 14 luglio all’autodromo

“Siamo felici e soddisfatti di poter annunciare un primo concerto a Imola per il 2023: quello dei Placebo”. Una buona notizia che arriva dal sindaco Marco Panieri, che commenta così l’evento previsto per il prossimo 14 luglio all’autodromo con il gruppo rock alternative. Una notizia attesa da chi sperava in un calendario musicale, oltre che motoristico, per l’Enzo e Dino Ferrari dopo il triplete di quest’anno. Imola rientra tra i cinque concerti che faranno i Placebo in Italia nel 2023, le altre città in calendario sono Torino, Lucca, Matera e Padova.

“Siamo intenzionati a proseguire per arricchire ulteriormente il calendario del prossimo anno, che sarà il 70.o dalla fondazione dell’Autodromo, e gli anni successivi – continua Panieri -. La musica, con il suo valore identitario e culturale oltre all’indotto economico, si confermi un elemento caratterizzante per il futuro polifunzionale dell’impianto”. Da parte sua Elena Penazzi, assessore all’Autodromo e Grandi eventi sottolinea come: “Imola entra anche per il 2023 nel calendario dei grandi concerti Live Nation, che ringraziamo per continuare con noi a lavorare per portare a Imola eventi di qualità”. (r.cr.)

I Placebo a Imola nel 2023, concerto il prossimo 14 luglio all’autodromo
Cultura e Spettacoli 6 Dicembre 2022

Il concerto evento “Cremonini Imola 2022 Live” anche al cinema Centrale e al Cinemacity di Faenza il 10, 11 e 12 dicembre

“Cremonini Imola 2022 Live”, il video del concerto/evento di cui Cesare Cremonini è stato protagonista all’autodromo di Imola, lo scorso luglio di fronte a 75.000 persone, sarà in anteprima sold out a Milano stasera, poi il 10, 11 e 12 dicembre in tante sale cinematografiche su e giù per lo Stivale. Il successo delle prevendite sta facendo lievitare il numero dei cinema coinvolti, tra i tanti anche il Cinemacity di Faenza e il Centrale a Imola (elenco completo delle sale su nexodigital.it). Per i fan imolesi che non sono mancati all’appuntamento estivo, sarà possibile rivivere le emozioni di quella serata e sperare di vedersi inquadrati fra il pubblico del paddock o della tribuna Rivazza.

“Ho curato personalmente l’audio in Dolby Surround, per farvi vivere un’esperienza a 360º, unica e avvolgente, per trasformare tutti i nostri cinema in un grande spettacolo che vi lascerà senza voce” scrive lo stesso Cremonini sulla sua pagina Facebook.

“Cremonini Imola 2022 Live «porterà sul grande schermo tutte le emozioni di uno show spettacolare – assicura il regista Gaetano Morbioli –, in cui l’artista ha dimostrato ancora una volta di saper trasmettere al suo pubblico un’energia unica. Laser, luci, coriandoli e fiamme fanno da sfondo ai momenti più elettronici che si alternano ad altri più intimi piano e voce, in una scaletta di ventiquattro brani che attraversano un repertorio di canzoni senza tempo”.

Alcune canzoni tratte dal concerto sulle rive del Santerno sono già state pubblicate nell’album Cremonini Live: Stadi 2022 + Imola, uscito il 28 ottobre, che contiene un’altra chicca legata alla nostra città: la versione in studio di Stella di mare, in duetto con Lucio Dalla, prodotta e riarrangiata in studio da Cremonini e dal produttore e musicista Alessandro Magnanini, nata nel corso di una sessione di registrazione allo studio Ex Cantine di via Belvedere della fine di agosto. (r.c.)

Fermo immagine del concerto di Cremonini a Imola il 2 luglio 2022 (pagina Fb di Cesare Cremonini)

Il concerto evento “Cremonini Imola 2022 Live” anche al cinema Centrale e al Cinemacity di Faenza il 10, 11 e 12 dicembre
Cronaca 28 Novembre 2022

Pioggia di milioni per Imola e territorio da Formula 1, Pearl Jam e Crame. L’impatto economico dell’autodromo: 274 milioni dal solo Gp. Panieri: “Valore irrinunciabile'

Impatto economico milionario per il 2022 dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Lo dicono i risultati di una ricerca condotta dalla società Jfc, presentati oggi nel Media center del circuito imolese. Tre gli eventi presi in considerazione, in attesa che vengano analizzati e pubblicati nel 2023 i dati dell’intero indotto di un anno straordinario, e difficilmente ripetibile, caratterizzato dal Gran premio di Formula 1 ad aprile, dai tre concerti di Vasco Rossi, Pearl Jam e Cesare Cremonini tra maggio e luglio, dal ritorno del Crame a pieno regime e dalle finali del Ferrari Challenge a fine ottobre.


L’evento più ricco, come si può immaginare, è stata la Formula 1, una vera miniera di introiti a tutti i livelli. Di soli benefici diretti, il Circus ha portato sul territorio imolese 30 milioni di euro, di cui 15 incassati dall’evento stesso, cui si aggiungono quasi 8 milioni per il settore alberghiero e oltre 6 per bar e ristoranti. Altri 22,7 milioni sono i benefici indiretti, che hanno interessato i trasporti, l’organizzazione di eventi collaterali e i servizi territoriali e ulteriori 13 sono i benefici indotti, a cominciare dalla forza lavoro assunta proprio per il weekend automobilistico. Contando tuttavia anche altri valori come la legacy di filiera (l’incremento internazionale del business, l’arrivo di nuovi investimenti legati all’evento e soprattutto alla sua permanenza nel tempo) e l’innalzamento del “brand Imola” a livello internazionale e pubblicitario, Jfc stima che il valore complessivo della Formula 1 sia da capogiro, superando i 274 milioni di euro.
Assai meno impattante il concerto dei Pearl Jam, evento considerato di impatto “medio” (per intenderci da Vasco e Cremonini ci si aspetta impatti ben maggiori quando usciranno i dati), che il 25 giugno scorso ha comunque registrato la cifra di più di 9 milioni di benefici diretti, con bar e ristorazione che con quasi 2,5 milioni superano l’ospitalità, ferma a poco meno di 1,7 milioni. Considerevoli anche i benefici indiretti (5 milioni) e quelli indotti (1,5 milioni), per un totale di oltre 15 milioni di euro. Quasi 7 milioni, infine, i benefici legati al Crame: la mostra scambio di settembre ha totalizzato 3,6 milioni di euro diretti, 2,2 circa indiretti e poco meno di un milione di indotto.


Per quanto riguarda le presenze, gli spettatori della Formula 1 sono stati oltre 129 mila, con quasi 10 mila arrivi turistici (per 42.614 presenze, 4,3 notti di media permanenza), il 67,4% di stranieri e una persona su tre arrivata a Imola con la famiglia. Per quasi l’80% si è trattato di uomini, giunti in auto in città nel 67,4% dei casi. I Pearl Jam hanno suonato davanti a 60 mila spettatori, in gran parte arrivati e ripartiti in giornata. Gli arrivi sono stati comunque 10.420 e 18.644 le presenze. Più bassa l’età di questa fascia di pubblico (prevalgono i 30-40enni, contro i 50-60enni della Formula 1), ma anche in questo caso i maschi sono molti di più (62,3%). Quasi 30 mila, per concludere, gli ingressi al Crame, con oltre l’80% di maschi e una prevalenza di 40-50enni. Anche qui non sono mancati gli stranieri: il 30,4% del totale.

“Sono numeri incredibili – ha commentato il sindaco Marco Panieri -. Confermano il grande valore aggiunto irrinunciabile dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari per la città di Imola. Siamo già al lavoro per il calendario 2023 – ha aggiunto – per avere la musica dei grandi concerti tra i protagonisti. Continueremo a lavorare sulla polifunzionalità dell’impianto e sulla riqualificazione del tracciato”. (mi.ta.)

Pioggia di milioni per Imola e territorio da Formula 1, Pearl Jam e Crame. L’impatto economico dell’autodromo: 274 milioni dal solo Gp. Panieri: “Valore irrinunciabile'
Cronaca 27 Novembre 2022

L’imolese Letizia Ragazzini vola a Copenhagen con le Sara Jane & Gershwin Quintet

Le Sara Jane & Gershwin quintet sono tra le vincitrici di Jazz It Abroad, il bando promosso dal ministero degli Affari asteri e gestito da Italia Music Export. Le sei musiciste, tra cui la ssosofonista imolese Letizia Ragazzini, faranno il loro debutto all’estero esibendosi nella capitale danese il 1 dicembre nella Chiesa di San Matteo, nel corso di un concerto che vedrà anche la partecipazione straordinaria del Coro ritmico del Sankt Annæ Gymnasium di Copenhagen.

Il progetto è frutto della collaborazione con il Sankt Annæ Gymnasium di Copenhagen e la Corelli di Ravenna. Sara Jane Ghiotti, eclettica cantante jazz, e il Gershwin Quintet, formato dal quartetto sax e dal pianoforte, proporranno brani dedicati alle figure di George Gershwin ed Édith Piaf, recentemente presentato in Italia all’Emilia-Romagna Festival e alla rassegna Sensi d’Estate del Museo Omero di Ancona.

ll programma spazia da Summertime a La vie en rose, da Fascinating Rhythm a La foule, passando da Oh, Lady Be Good! e tante altre celebri melodie. Il programma del sestetto dialogherà con il repertorio del Coro ritmico del Sankt Annæ Gymnasium di Copenhagen, che vanta oltre 80 giovani e un programma di canzoni dal jazz alla world music. (r.cr.)

Nella foto la locandina

L’imolese Letizia Ragazzini vola a Copenhagen con le Sara Jane & Gershwin Quintet
Cultura e Spettacoli 3 Ottobre 2022

Al Mei due premi per la cantautrice imolese Milena Mingotti

Nel fine settimana la cantautrice imolese Milena Mingotti ha partecipato al Mei (Meeting delle etichette indipendenti) portando a casa due riconoscimenti. Giovedì a Bologna, in piazza Lucio Dalla, ha vinto il premio «Onda rosa Indipendente» con il brano «Prima degli altri». Sabato pomeriggio, invece, a Faenza ha ricevuto il premio Nuovo Imaie nella categoria «Miglior canzone d’autore». In serata poi ha partecipato al prestigioso «Premio dei premi» al teatro Masini come vincitrice del premio Bruno Lauzi e del premio Cora. (r.cr.)

Nella foto: Milena Mingotti con il premio Nuovo Imaie

Al Mei due premi per la cantautrice imolese Milena Mingotti
Cultura e Spettacoli 5 Settembre 2022

Successo per l’edizione 2022 di «Imola in Musica»: 75 mila presenze per 106 appuntamenti e 96 concerti

Successo per l’edizione 2022 di «Imola in Musica». A dirlo sono i numeri e i commenti dei protagonisti, compreso il pubblico. Organizzata dal Comune, la manifestazione è patrocinata da Regione e Città Metropolitana di Bologna ed ha ottenuto ancora una volta l’importante riconoscimento europeo di Effe (Europe for Festivals, Festivals for Europe), la rete che raggruppa oltre mille tra i migliori festival culturali europei.

Da domenica 28 agosto a domenica 4 settembre, sono stati 106 gli appuntamenti di Imola in musica 2022, di cui 96 concerti live. Sette i palchi allestiti (piazza Matteotti, Gramsci, Medaglie d’oro, Ulivo, Verziere delle Monache, Rocca, Parco Tozzoni).

Migliaia di visitatori hanno affollato il centro storico di Imola, con una media di circa 15 mila persone per sera nelle giornate dall’1 al 4 settembre, con punte stimate di affluenza intorno alle 20 mila nelle serate di venerdì (dj set) e sabato (Giusy Ferreri), per un totale stimato di circa 70 mila presenze complessive, a cui si aggiungono le presenze alle anteprime dal 28 agosto al 31 agosto. (r.cr.)

Foto Isolapress

Successo per l’edizione 2022 di «Imola in Musica»: 75 mila presenze per 106 appuntamenti e 96 concerti
Cultura e Spettacoli 4 Settembre 2022

I Duo LuRick trionfano a «Gocce di musica 2022»

È il Duo LuRick (i giovanissimi dozzesi Lucia Gaspari e Riccardo Zotti) a trionfare nella finalissima della 14^ edizione di Gocce di musica, il contest organizzato da Avis Imola e sabato sera, andata in scena questa sera a Imola in piazza Gramsci. Per loro oltre al trofeo anche un buono da 500 euro da spendere in materiale musicale. Battuti in una sfida all’ultima nota il cantautore Cirino Romano e i Bloodraulics.

Durante la serata presentata dal vocalist Paolo Zampino, in arte «Paolino», successo anche per l’esibizione de I Congiunti (Eleonora Gasparri, Francesco Baldisseri, Emanuele Sabatani e Pietro Negrini che per l’occasione è sostituito da Simone Pizzuto), vincitori della scorsa edizione del contest. (r.c.)

Nella foto: la premiazione del Duo LuRick

I Duo LuRick trionfano a «Gocce di musica 2022»
Cultura e Spettacoli 3 Settembre 2022

Gocce di musica, domani sera la finalissima. Chi entrerà nell’albo d’oro del concorso?

Manca pochissimo alla finalissima della 14a edizione di «Gocce di Musica 2022» il contest organizzato da Avis Imola con la collaborazione del settimanale «sabato sera». Domenica 4 settembre l’aggrotech dei Bloodraulics (Martina Pelosi alla voce, Marco Zuppiroli al basso e Diego Chillo al grrovebox), il pop rock del Duo LuRick (i giovanissimi dozzesi Lucia Gaspari e Riccardo Zotti) e il cantautore Romano Cirino, rispettivamente i vincitori delle semifinali di Mordano, Toscanella e Imola, si sfideranno in piazza Gramsci (dalle 20.30) all’interno di «Imola in Musica».

Il gruppo vincitore, oltre ai 200 euro ricevuti in occasione della semifinale, si aggiudicherà un ulteriore buono da 500 euro spendibile per l’acquisto di materiale musicale.  Nel corso della serata verrà consegnato anche il premio speciale sabato sera, riservato al miglior testo inedito sulla solidarietà presentato dalle nove band iscritte al concorso. Sul palco salirà anche Manuel Turchi, il vincitore del contest grafico la cui locandina è stata scelta dalla giuria come manifesto per promuovere l’edizione 2022 di «Gocce di musica». Per il 28enne illustratore imolese anche un buono da 200 euro da spendere al Centro Media World di Imola.

Ospiti d’onore della serata, presentata dal vocalist Paolo Zampino, in arte «Paolino», saranno I Congiunti (Eleonora Gasparri, Francesco Baldisseri, Emanuele Sabatani e Pietro Negrini che per l’occasione sarà però sostituito da Simone Pizzuto), vincitori della scorsa edizione del contest. Chi entrerà nell’albo d’oro dopo di loro?. (r.c.)

Nella foto: I Congiunti; a destra dall’alto Cirino Romano, i Bloodraulics e i Duo LuRick

Gocce di musica, domani sera la finalissima. Chi entrerà nell’albo d’oro del concorso?
Cronaca 31 Agosto 2022

Un giorno a Imola per Cesare Cremonini tra musica, selfie e… un caffè in centro

Un mercoledì a Imola per Cesare Cremonini. A distanza di due mesi dal concerto in autodromo il cantautore bolognese è tornato in città per registrare nuovi pezzi allo studio Ex cantine di via Belvedere, così come accaduto nell’ottobre di un anno fa. «Stiamo preparando qualcosa di molto molto emozionante» ha annunciato in una storia su Instagram lo stesso Cremonini che poi si è concesso un caffè in centro e diversi selfie con alcune fan. (r.c.)

Foto tratta dalla pagina Facebook di Cesare Cremonini

Un giorno a Imola per Cesare Cremonini tra musica, selfie e… un caffè in centro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA