Posts by tag: neuropsichiatria infantile

Cronaca 13 Dicembre 2020

Gli sposi Anna e Alessandro donano i regali del matrimonio ai bambini della Neuropsichiatria di Imola

Le donazioni regalano sempre delle forti emozioni e il gesto dei novelli sposi (anche se è passato qualche mese dal fatidico si) Anna Leggieri e Alessandro Betti ha colto nel segno. Il loro giorno speciale infatti lo hanno festeggiato facendo un regalo all’intera comunità: con i doni ricevuti hanno acquistato del materiale utile ai bambini del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Usl di Imola. «Abbiamo pensato che fosse il modo migliore per celebrare la nostra indimenticabile giornata. Aiutare gli altri, soprattutto i bambini» hanno spiegato i due sposi.  

E così, come in ogni bella storia di Natale, nei giorni scorsi Anna e Alessandro hanno consegnato i loro regali. «Ringraziamo questa fantastica coppia per la loro grande generosità – ha commentato Giulia Suzzi coordinatrice della Neuropsichiatria infantile -. In un anno così impegnativo il valore di questa donazione è ancora maggiore perché ci ha permesso di acquistare materiale riabilitativo sanificabile in sostituzione e integrazione di oggetti precedentemente in uso. Abbiamo potuto inoltre acquisire nuovi test diagnostici che nel nostro campo si evolvono rapidamente e ci consentono un miglior inquadramento clinico per i nostri piccoli pazienti». Soddisfazione espressa anche da Elisabetta Zucchini, responsabile facente funzione del Servizio. «È sempre una grande soddisfazione quando le persone del nostro territorio ci aiutano. È un segnale e un riconoscimento importante per tutti noi. Grazie davvero a nome di tutti gli operatori e di tutti i bambini che ne beneficeranno». (da.be.)

Nella foto: da sinistra, Giulia Suzzi, coordinatrice Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza Ausl Imola, gli sposi Anna Leggieri e Alessandro Betti ed Elisabetta Zucchini, responsabile facente funzione Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza Ausl Imola

 

Gli sposi Anna e Alessandro donano i regali del matrimonio ai bambini della Neuropsichiatria di Imola
Cronaca 15 Ottobre 2019

Tanti doni alla Neuropsichiatria infantile da App&Down e “La centrale della birra'

Associazione App&Down a fianco del reparto di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola.
Nei giorni scorsi, il presidente Giuseppe Bianco e altri rappresentanti dell’associazione hanno consegnato all’Azienda usl cittadina le attrezzature acquistate grazie a quanto ricavato e donato nel corso dell’edizione 2019 de La centrale della birra.
Si tratta, nel dettaglio, di un Letto Bobath per fisioterapia, un fasciatoio, un seggiolone per i più piccini, un tavolo reclinabile ed un set multifunzione (sedie/sgabelli), per un valore di circa 3mila euro, che saranno utilizzati per le sedute di terapia riabilitativa e logopedica del servizio.

«L’entusiasmo, l’allegria e la generosità dei ragazzi di App&Down ci hanno davvero travolto in questi mesi – commentano il dottor Cosimo Ricciutello, direttore del reparto, e Giulia Suzzi, coordinatore tecnico –. Fin dalla primavera scorsa ci hanno comunicato la volontà di regalare al nostro servizio delle attrezzature che fossero di utilità e da quel momento siamo sempre stati in contatto, durante la festa La centrale e poi nella scelta di cosa acquistare per rendere più funzionale le nostre attività coi ragazzi. Il nostro è un servizio relativamente poco conosciuto a chi non lo frequenta, ed avere l’attenzione di questa associazione è stato un riconoscimento importante anche per tutti i nostri operatori».
«App&Down in questi anni ci ha dimostrato un’attenzione ed una sensibilità, indirizzata soprattutto verso i bambini e i ragazzi che curiamo, davvero importante – aggiunge Andrea Rossi, direttore generale dell’Ausl di Imola –. La nostra gratitudine all’associazione e tutti i cittadini che hanno partecipato alla festa La centrale per questa donazione».

«Siamo felici di dare il nostro contributo al meraviglioso staff del reparto di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza – continua Giuseppe Bianco, presidente dell’associazione App&Down –. Sono persone speciali e speriamo che questi nuovi strumenti possano servire a migliorare il servizio di riabilitazione dei bambini». (r.cr.)

Tanti doni alla Neuropsichiatria infantile da App&Down e “La centrale della birra'

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast