Posts by tag: pasqua

Cronaca 4 Aprile 2021

A Santo Spirito il presepio di Pasqua: passione, morte e resurrezione nell’arte

Quando si parla di presepio, in genere viene in mente l’immagine di Gesù neonato nella stalla tra Maria, Giuseppe, il bue e l’asinello. Ma esiste anche il presepio pasquale, che propone le scene tratte dai racconti evangelici della passione, morte e resurrezione di Cristo. Quest’anno il parroco della chiesa imolese di Santo Spirito, don Marco Renzi, ha deciso per la prima volta di allestirne uno, utilizzando la struttura già pronta nell’atrio della chiesa per il presepio natalizio.

E nel bollettino parrocchiale don Marco racconta, insieme agli autori, il significato di una tradizione diffusa nel XVIII e XIX secolo, ma in seguito dimenticata. Il presepe quaresimale è tuttavia diffuso nell’Europa meridionale ed esempi interessanti si trovano in alcune chiese austriache e tedesche, come le 45 scene della passione del duomo di Bamberga, in Germania.

Dall’Ultima Cena alla crocifissione sul Calvario fino ai discepoli stupiti davanti al sepolcro vuoto, a Santo Spirito sono rappresentati attraverso immagini tratte da celebri opere (vedi il Cenacolo di Leonardo) i tre giorni cruciali della storia per la fede cristiana. «I materiali – spiegano gli autori – sono per quest’anno poveri, artistiche statue a tema sarebbero costose, ma le opere d’arte riprodotte sono comunque stupende: lavori celeberrimi di grandi artisti, che lungo i secoli si sono misurati con la rappresentazione del mistero pasquale». Il presepio resterà allestito fino a dopo Pasqua. (r.cr.)

Nella foto: il presepio di Pasqua a Santo Spirito

A Santo Spirito il presepio di Pasqua: passione, morte e resurrezione nell’arte
Cronaca 3 Aprile 2021

Gli auguri di Buona Pasqua del sindaco di Imola Marco Panieri

«Care e cari imolesi, ci attende una Pasqua che sarà, purtroppo, ancora all’insegna delle restrizioni, come lo è stato anche il Natale. Oggi, a differenza di allora, quando era solo annunciata, la campagna vaccinale è stata avviata con determinazione, grazie all’impegno congiunto per quanto di propria competenza, di Ausl Imola, Comune, ConAmi, nell’ambito delle direttive fornite dalla Regione Emilia Romagna e del Governo nazionale. Questa è una bella notizia, perché il vaccino è il vero rimedio per sconfiggere e superare la pandemia, che si accompagna ai primi timidi segnali di una riduzione della curva dei contagi. Nel tempo della Pasqua, l’invito che rivolgo a tutti voi è quello di coltivare la fiducia in una ripartenza che dipende anche dai nostri comportamenti e che ci deve vedere tornare ad essere più forti di prima. Come segno di rispetto e di memoria verso chi non c’è più, chi ancora sta lottando con la malattia, chi si prende cura della loro sofferenza, consapevoli che oltre alle pesanti conseguenze in termini sanitari, questa pandemia ha colpito e colpisce tuttora duramente famiglie e imprese anche a livello economico e sociale. L’augurio che rivolgo a tutti voi è quello di vivere la Pasqua nella gioia degli affetti più cari, rispettando le norme di prevenzione, sapendo che gli sforzi ed i sacrifici fatti in questi lunghi mesi – più di un anno è passato – meritano davvero di condurci quanto prima a quel ritorno alla normalità che tutti auspichiamo. Guardiamo con fiducia al tempo in cui avremo guarito le ferite profonde di questa pandemia. Che possa essere per tutti voi e per le vostre famiglie, davvero, una Pasqua all’insegna della speranza e della serenità». (Il sindaco Marco Panieri)

Nella foto: il sindaco Marco Panieri all’inaugurazione della stanza degli abbracci nella Cra Fiorella Baroncini


Gli auguri di Buona Pasqua del sindaco di Imola Marco Panieri
Cronaca 2 Aprile 2021

Coronavirus, l’Emilia Romagna resta in zona rossa. Da domani festività pasquali (quasi) blindate

L’Emilia-Romagna resterà in zona rossa almeno per un’altra settimana, ma la sensazione è che possa rimanerci fino al 20 aprile, anche perché per passare in zona arancione serve scendere al di sotto del limite per due settimane consecutive.

E’ questo quanto emerso dal monitoraggio dei dati da parte del Cts-Iss. A «condannare» la nostra regione, l’alto tasso di occupazione degli ospedali e l’incidenza dei nuovi casi ogni 100 mila abitanti al di sopra di 250, soglia oltre la quale scatta la zona rossa.

Intanto da domani, 3 aprile, al 5 aprile tutta Italia sarà blindata per le festività pasquali.

Le misure previste per Pasqua anche su «sabato sera» dell’1 marzo.

Foto Isolapress 

Coronavirus, l’Emilia Romagna resta in zona rossa. Da domani festività pasquali (quasi) blindate
Cronaca 30 Marzo 2020

Coronavirus, Pasqua senza fedeli in chiesa. Il vescovo: «Curare momenti di preghiera personale e familiare»

La Pasqua di quest’anno sarà senza fedeli nelle chiese, senza la Messa crismale della mattina del Giovedì santo, e senza la lavanda dei piedi che caratterizza la Messa in coena domini.
A fronte della proroga delle misure restrittive per il contenimento della diffusione del coronavirus che inevitabilmente ci si aspetta dopo il 3 aprile, la Santa Sede e la Conferenza episcopale italiana hanno diffuso alcune disposizioni pratiche, annunciate da monsignor Giovanni Mosciatti, vescovo della diocesi di Imola.

«Le solenni celebrazioni liturgiche previste per la Domenica delle palme e il Triduo pasquale dovranno svolgersi a porte chiuse – spiega monsignor Mosciatti –. Tutti i fedeli sono invitati a collegarsi alle celebrazioni del Vescovo o della propria comunità, che verranno trasmesse attraverso la televisione o gli altri mezzi di comunicazione».
Inoltre, «a tutti si raccomanda di avere maggior cura dei momenti di preghiera personale e familiare – aggiunge il vescovo –. A questo scopo saranno predisposti sussidi specifici a cura dell’Ufficio liturgico diocesano, resi disponibili nel sito della Diocesi».

Monsignor Mosciatti presiederà la messa della Domenica delle palme (5 aprile) alle ore 16, la Messa in coena domini (giovedì 9) alle ore 20, la celebrazione della Passione del Signore (venerdì 10) alle ore 15, la veglia pasquale e la Messa della Resurrezione (sabato 11) alle ore 20, e la Messa di Pasqua (domenica 12) alle ore 16, tutte trasmesse in streaming sulla pagina Facebook della Diocesi. (r.cr.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Coronavirus, Pasqua senza fedeli in chiesa. Il vescovo: «Curare momenti di preghiera personale e familiare»
Cultura e Spettacoli 29 Marzo 2018

Musei Civici imolesi, le aperture a Pasqua e Pasquetta

Per chi vuole passare una Pasqua e una Pasquetta alternativa o magari fare una gita fuori porta può venire a Imola a visitare i Musei Civici che, per l”occasione, saranno aperti nei due giorni di festa.

Domenica 1 e lunedì 2 aprile, infatti, porte aperte al pubblico a palazzo Tozzoni (via Garibaldi, 18 e viale Rivalta, 93) per la mostra «Ricerche di stile. Gli archivi Mazzini a Palazzo Tozzoni» organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e già visitata finora da 10.000 persone. Sarà, quindi, l”ultima occasione per vedere l”esposizione dei 150 abiti opera dei maggiori stilisti italiani. Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Nelle due giornate, alle ore 17, si terrà una visita guidata gratuita. 

Il Museo di San Domenico (via Sacchi, 4) e la Rocca Sforzesca (piazzale G. Delle Bande Nere), invece, saranno, come ogni anno, chiusi al pubblico nel giorno di Pasqua, mentre effettueranno un’apertura straordinaria per Pasquetta. Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. 

Per informazioni: Comune di Imola – Musei Civici di Imola – via Sacchi, 4. Tel. 0542/602609. E-mail: musei@comune.imola.bo.it – www.museiciviciimola.it

r.c.

Nella foto: alcuni abiti della mostra a palazzo Tozzoni

Musei Civici imolesi, le aperture a Pasqua e Pasquetta

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast