Posts by tag: pensione

Cronaca 25 Agosto 2021

Il giornalista Walter Fuochi va in pensione per… scrivere

Partito dal sabato sera, è approdato a Repubblica. Walter Fuochi racconta 40 anni di giornalismo. Tre Olimpiadi e 10 scudetti della Virtus Bologna vissuti in prima linea. E adesso? Continuerà a scrivere… 

L’intervista su «sabato sera» del 26 agosto.

Nella foto: Walter Fuochi nella redazione di «sabato sera»

Il giornalista Walter Fuochi va in pensione per… scrivere
Cronaca 29 Aprile 2021

Il «grazie» della città di Imola a Marco Arcangeli, sostituto commissario di polizia prossimo alla pensione

Il sindaco di Imola Marco Panieri, ieri mattina, ha ricevuto in municipio il sostituto commissario di polizia di Stato, Marco Arcangeli, che andrà in pensione l’1 maggio prossimo. Ad accompagnare Arcangeli c’erano il dirigente del commissariato Michele Pascarella ed il vice dirigente Angela Piccirillo. «E’ stata l’occasione per ringraziare il sostituto commissario Marco Arcangeli a nome della città e mio personale, per il servizio che ha svolto con professionalità, competenza e passione, dimostrando il suo forte legame con il nostro territorio. Un gesto semplice, per riconoscere quanto lui e più complessivamente la polizia di Stato abbiano fatto e facciano, ogni giorno, per contribuire a garantire la sicurezza e mantenere alta la qualità della vita nella nostra città» ha detto il sindaco Marco Panieri, che gli ha donato un volume dedicato all’autodromo.

«Per me è un onore immenso, oltre che una graditissima sorpresa essere qui oggi, proprio non me l’aspettavo. In 37 anni in polizia ho sempre cercato di dare il massimo apporto, mettendo tutto il mio impegno nel servizio: spero di essere stato all’altezza del compito» ha commentato lo stesso Arcangeli. Da parte sua il dirigente Pascarella ha sottolineato come non sarà facile sostituirlo, perché ha dato molto alla sia alla polizia che alla comunità imolese, mentre la vice dirigente Piccirillo lo ha ringraziato per le tante cose che le ha insegnato sul lavoro, svolto sempre in modo encomiabile, senza mai tirarsi indietro. (r.cr.)

Nella foto: la cerimonia in municipio

Il «grazie» della città di Imola a Marco Arcangeli, sostituto commissario di polizia prossimo alla pensione
Cronaca 7 Aprile 2020

Poste italiane e Carabinieri insieme per consegnare la pensione agli anziani

Poste italiane e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto una convenzione grazie alla quale tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri. Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione.

I pensionati potranno contattare il numero verde 800 55 66 70 messo a disposizione da Poste o chiamare la più vicina Stazione dei Carabinieri per richiedere maggiori informazioni. (r.cr.)

Poste italiane e Carabinieri insieme per consegnare la pensione agli anziani
Cronaca 24 Febbraio 2020

La storia di Antonios Thanos, pediatra dei bimbi imolesi andato in pensione a settant'anni

Ha curato e visto crescere due generazioni di bambini imolesi fino ai quattordici anni di età. Non solo: ha educato e supportato migliaia di famiglie nella crescita dei propri figli, consigliando sempre lo sport e la dieta mediterranea. Qualche giorno fa, dopo avere compiuto settant’anni nel giorno di San Valentino, il dottor Antonios Thanos è andato in pensione. Secondo la norma, infatti, i camici bianchi possono restare in servizio non oltre il compimento dei settant’anni di età.

Originario della Grecia, per la precisione della città di Volos, la moderna Iolco che secondo la mitologia avrebbe dato i natali a Giasone capo degli Argonauti, Thanos è venuto in Italia cinquant’anni fa per studiare medicina ed è poi rimasto a Imola, dove ha lavorato per quarant’anni tra gli ambulatori di Zolino e Imola centro e dove vive tutt’ora. Parla italiano perfettamente, la sua velocità di parola nasconde un accento lievemente straniero. È ancora emozionato quando ci incontriamo in un bar del centro al termine del suo ultimo giorno di lavoro presso la Pediatria di gruppo di Imola centro, dove ha prestato servizio negli ultimi vent’anni. Le colleghe dell’ambulatorio lo hanno appena salutato con una festa di addio a sorpresa. «Sono giorni che ricevo telefonate di saluto e di ringraziamento da colleghi e famiglie e biglietti e disegni dai miei bambini – elenca -. Non potevo nemmeno immaginare tanta stima e tanto affetto nei miei confronti. Quello del pediatra è un lavoro a tratti difficili perché si ha a che fare con pazienti che spesso non parlano e ci si deve affidare all’intuito per non sbagliare. Ma è anche una professione meravigliosa che ho praticato con passione e coscienza».

E adesso, dopo una vita al servizio della salute dei più piccoli e quindi, in un certo senso, curando la salute del futuro del mondo?

«Adesso spero di godermi un po’ di più il tempo libero, dando maggiore spazio alla mia passione per la bici. Come sanno i miei pazienti, che spesso mi hanno incontrato in giro sulle due ruote, la bicicletta è il mio mezzo di locomozione preferito per gli spostamenti, ma con un po’ più di tempo mi piacerebbe anche fare giri più lunghi di quelli in città e magari viaggiare». (mi.mo.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 20 febbraio.

Nella foto: Antonios Thanos con i figli gemelli Nicolas e Patric

La storia di Antonios Thanos, pediatra dei bimbi imolesi andato in pensione a settant'anni

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast