Posts by tag: polizia locale

Cronaca 28 Maggio 2020

Stefano Bolognesi lascia il comando della polizia locale di Imola e del circondario imolese

Il comandante Stefano Bolognesi lascia la polizia locale di Imola e del circondario imolese e dal prossimo 1° giugno prenderà servizio nel Corpo unico di polizia locale Reno Lavino dei Comuni di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro e Zola Predosa. Un territorio di 130 km quadrati con una popolazione complessiva di oltre 66 mila abitanti. La durata dell’incarico è collegata alla scadenza del mandato amministrativo in corso, indicativamente fino al 31 maggio 2024. «Ringrazio l’Amministrazione dell’Unione per la fiducia accordatami con questo incarico – ha commentato Bolognesi – Con grande entusiasmo intraprendo questo nuovo servizio e sono certo che si potranno raggiungere traguardi innovativi puntando su comunicazione e trasparenza, al servizio della comunità».

Dal Comune di Imola non è ancora giunta notizia sul nome del sostituto. (da.be.)

Nella foto: Stefano Bolognesi

 

Stefano Bolognesi lascia il comando della polizia locale di Imola e del circondario imolese
Cronaca 25 Maggio 2020

Coronavirus, dopo la riapertura attività commerciali nel mirino dei controlli della polizia locale

Altra settimana intensa di controlli, quella effettuata dalla polizia locale di Imola per verificare il rispetto, anche nella Fase 2, delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

In totale da lunedì 18 a domenica 24 maggio, gli agenti hanno controllato 102 persone, senza elevare alcuna sanzione e 386 attività ed esercizi commerciali, anche in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico, il numero di attività controllate è stato particolarmente elevato, rispetto alle precedenti settimane, vista la riapertura di bar, ristoranti e mercati ambulanti. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, dopo la riapertura attività commerciali nel mirino dei controlli della polizia locale
Cronaca 18 Maggio 2020

Coronavirus, nella settimana prima delle riaperture tanti controlli e una sola sanzione

Tante persone fermate ed esercizi commerciali ispezionati, ma una sola sanzione. E’ questo il resoconto dell’ultima settimana di controlli messi in campo, prima della riaperture di molte attività commerciali in programma da oggi, da parte di polizia locale, polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza per contrastare il diffondersi del Coronavirus. L’unica sanzione arriva dai militari dell’Arma che a Dozza hanno sorpreso il gestore di bar consentire agli avventori di sostare al di fuori dei locali creando assembramento. Per lui è così scattata la multa di 400 euro ma non la chiusura del locale.

Per il resto, come detto, tutto tranquillo e cittadini ligi alle regole. «In totale da lunedì 11 a domenica 17 maggio i nostri agenti hanno controllato 90 persone, senza elevare alcuna sanzione e 250 attività ed esercizi commerciali, anche in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore» fanno sapere dalla polizia locale di Imola. «Anche la scorsa settimana non abbiamo registrato irregolarità né nel comportamento dei cittadini né nelle attività commerciali» confermano dalla polizia di Stato. Stesso situazione anche per la guardia di finanza. «In questi giorni non abbiamo trascritto nessun verbale. Ci sono arrivate segnalazioni di assembramenti soprattutto fuori dai bar, ma una volta giunti sul posto la situazione era già rientrata all’interno dei limiti previsti dal decreto governativo». (da.be.)

Foto Isolapress 

Coronavirus, nella settimana prima delle riaperture tanti controlli e una sola sanzione
Cronaca 6 Maggio 2020

Autocisterna si ribalta sulla Montanara, illeso il conducente

Un’autocisterna contenente gasolio si è ribaltata questa mattina, intorno alle 11, lungo la Montanara Sud a Borgo Tossignano.

Il mezzo, che viaggiava in direzione di Imola, per cause ancora da accertare, si è ribaltato da un lato, rovesciando sull’asfalto un minimo quantitativo di gasolio proveniente però dal serbatoio del mezzo e non dalla cisterna. Illeso, fortunatamente, il camionista. Sul posto per i rilievi la polizia locale di Borgo Tossignano che, insieme alla polizia stradale, ha gestito la viabilità nel tratto di strada interessato. Il traffico infatti è rimasto congestionato per diverse ore, ovvero il tempo necessario per mettere in sicurezza lo scenario e asciugare l’asfalto, con la circolazione che nel frattempo è proseguita a senso unico alternato.

Presente anche il soccorso stradale che invece ha provveduto a riposizionare l’autocisterna sulle quattro ruote. La cisterna, inoltre, è stata portata in un luogo sicuro in modo da travasare il liquido contenuto all’interno in un’altra. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Imola e Fontanelice per assistere e salvaguardare l’incolumità di coloro che stavano operando e controllare che la perdita di gasolio non innescasse un incendio. (da.be.)

Nella foto (Isolapress): la scena dell’incidente

Autocisterna si ribalta sulla Montanara, illeso il conducente
Cronaca 4 Maggio 2020

Coronavirus, a Imola sanzioni della polizia locale anche nel primo weekend di maggio

Settimana intensa di controlli, quella appena trascorsa, per gli agenti della polizia locale di Imola per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus. In totale, da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio (quindi prima dell’inizio della fase-2), gli agenti hanno controllato 178 persone, elevando 6 sanzioni e 218 attività ed esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, le sanzioni sono state elevate ieri pomeriggio lungo la via Gambellara a due persone che insieme in auto si stavano recando a trovare dei parenti (ricordiamo che è solo da oggi che questa motivazione è valida). La sanzione è stata di 533 euro a testa (di cui 400 euro sanzione base aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Venerdì 1 maggio, invece, a metà pomeriggio sono stati sanzionati tre giovani che erano all’interno del Parco Tozzoni. La sanzione in questo caso è stata di 400 euro a testa. Infine, martedì 28 aprile è stato multato verso mezzogiorno un automobilista in via Pisacane che era molto lontano dal percorso indicato nell’autocertificazione. Anche in questo caso la sanzione è stata di 533 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, a Imola sanzioni della polizia locale anche nel primo weekend di maggio
Cronaca 2 Maggio 2020

Beccato con un mix di droghe in auto, 29enne fermato dalla polizia locale

Un ventinovenne faentino, ma residente a Imola, è stato fermato per spaccio dagli agenti della polizia locale di Imola dopo varie segnalazioni giunte al comando di via Pirandello, da parte delle Guardie Ambientali Metropolitane (GAM), oggi particolarmente impegnate nel controllo dei parchi per l’emergenza Covid-19,  e di cittadini.

Ricostruito il suo esatto profilo ed il suo modus operandi, gli agenti della polizia locale sono entrati in azione e qualche giorno fa sono riusciti a bloccare il sospetto, mentre transitava a bordo della sua auto, nella prima periferia della città. L’uomo è stato trovato in possesso di 16 dosi di un mix di sostanze stupefacenti, già confezionate e pronte per la vendita, insieme a 260 euro in banconote di piccolo taglio, cifra che gli inquirenti presumono sia provento dall”attività di spaccio. 

Come previsto dalla normativa, gli agenti hanno effettuato anche una immediata perquisizione domiciliare, che non ha dato esito ad altri ritrovamenti. Al termine delle operazioni il ventinovenne, fino ad oggi incensurato, è stato deferito in stato di libertà all”Autorità Giudiziaria per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti. Lo stupefacente, il materiale da confezionamento ed il denaro frutto dell”attività di spaccio sono stati sequestrati mentre l”autovettura è stata sottoposta a sequestro ai fini della confisca, in quanto utilizzata per commettere un reato. (da.be.)

Foto Isolapress

Beccato con un mix di droghe in auto, 29enne fermato dalla polizia locale
Cronaca 27 Aprile 2020

Coronavirus, weekend tranquillo per la polizia locale. «Solo» due sanzioni a Imola

E’ proseguita anche nel fine settimana la quotidiana attività di controllo da parte della polizia locale per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

In totale gli agenti hanno controllato 137 persone, elevando 2 sanzioni e 74 attività ed esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore. Nello specifico un automobilista è stato fermato in via Codrignano e sanzionato di 533 euro in quanto, pur dovendo andare dalla madre a portare delle medicine, era completamente fuori zona. Un altro soggetto, invece, è stato sorpreso in via Ponticelli Pieve mentre stava passeggiando, ma parecchi chilometri lontano dalla propria residenza. Per questo motivo è stato costretto a pagare 400 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, weekend tranquillo per la polizia locale. «Solo» due sanzioni a Imola
Cronaca 24 Aprile 2020

Coronavirus, vanno a fare la spesa e mangiano fuori dal supermercato. Verbale anche per un’impresa edile

Durante i tradizionali controlli per limitare il diffondersi del Coronavirus, gli agenti della polizia locale, da lunedì 20 a giovedì 23 aprile, ha controllato in totale 176 persone e 79 attività ed esercizi commerciali.

In totale, sono state sanzionate 8 persone ed 1 ad un’impresa edile. Fra le persone, una è stata sanzionata perché, pur residente a Bologna, si trovava nel parcheggio dell”ufficio postale di Imola senza motivo. In altri due casi, sono stati sanzionati i passeggeri che erano a bordo di auto, senza un valido motivo per esserci (in un caso la persona accompagnava un parente a fare acquisti, nell’altro a dar da mangiare ad animali domestici lontano da casa). Altre due persone sono state sanzionate perché si trovavano all’interno degli orti anziani (in un caso a Zolino, nell’altro di via Graziadei). Queste ultime sono state elevate il 21 e il 22 aprile, cioè prima dell’entrata in vigore dell’ordinanza della Regione Emilia Romagna che dà la possibilità di andare negli orti comunali. Una persona, inoltre è stata sanzionata perché passeggiava con i figli molto lontano da casa. Altre due, invece, perché si erano fermate a mangiare nel parcheggio di fronte al supermercato nel quale erano andate a fare la spesa.

Per quanto riguarda le attività o esercizi commerciali, è stata sanzionata un’impresa edile che effettuava lavori in un cantiere, senza che la tipologia di intervento rientrasse fra quelle autorizzate. La sanzione comporta la sospensione dell’attività per 5 giorni e una multa di 400 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, vanno a fare la spesa e mangiano fuori dal supermercato. Verbale anche per un’impresa edile
Cronaca 17 Aprile 2020

Coronavirus, «beccati» dalla polizia locale in auto o al parco senza un valido motivo

Nella giornata di ieri, durante i tradizionali controlli per contrastare la diffusione del Coronavirus, la polizia locale di Imola ha controllato 45 persone, sanzionandone 7,  31 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, nel pomeriggio, nei presso dell’ospedale vecchio, sono state sanzionate due persone che erano su un’auto, condotta da una terza persona, senza giustificato motivo per essere a bordo. La sanzione è stata per entrambe di 533 euro (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Un’altra persona è stata fermata, sempre in auto, nel pomeriggio, perché molto lontana da casa senza giustificato motivo. Anche in questo caso la sanzione è stata di 533 euro. In mattinata, invece, è stata sanzionata una persona, a Zolino, che approfittando dell’essere andata in farmacia, aveva fatto una passeggiata e si trovava molto lontano dalla propria abitazione. Qualche ora più tardi, poi, sono poi state sanzionate altre 3 persone che si trovavano all’interno di parchi e giardini pubblici: una all’interno dell’area verde in via Anna Frank; altre due nel parco di via Cenni/via Bucci. Tutte le 4 persone fermate saranno costrette a pagare 400 euro.

Mercoledì, invece, sanzionata «solo» una persona sulle 18 controllate, a cui si sommano le 33 attività ed esercizi commerciali ispezionate senza riscontrare alcuna violazione. A pagare è un automobilista fermato nel pomeriggio che circolava in auto nelle strade del centro senza alcun giustificato motivo. Per lui sanzione di 533 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, «beccati» dalla polizia locale in auto o al parco senza un valido motivo
Cronaca 15 Aprile 2020

Coronavirus, sanzionati i soliti «furbetti» sorpresi in giro senza giustificazione

Nella giornata di ieri, sempre nell’ambito dell’attività quotidiana di controllo per verificare il rispetto delle disposizioni in materia di contrasto alla diffusione del Coronavirus, la polizia locale di Imola ha controllato 28 persone, elevando 5 sanzioni e 31 attività e esercizi commerciali, in questo caso senza rilevare alcuna violazione alle norme in vigore.

Nello specifico, due persone sono state fermate in auto nel primo pomeriggio, in zona viale D’Agostino, lontano da casa, senza giustificato motivo, facendo scattare la sanzione di 533 euro (sanzione base di 400 euro aumentata di un terzo perché il mancato rispetto delle misure è avvenuto mediante l”utilizzo di un veicolo). Poco dopo altre due persone sono state fermate mentre giravano a piedi, insieme, nella zona industriale, lontano da casa senza una comprovata esigenza e necessità. Per loro è scattata la sanzione di 400 euro ciascuno. Infine, in serata, in via Pisacane è stato fermato un automobilista proveniente da Solarolo, arrivato ad Imola senza giustificato motivo. In questo caso la sanzione è stata di 533 euro. (da.be.)

Foto Isolapress

Coronavirus, sanzionati i soliti «furbetti» sorpresi in giro senza giustificazione

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast