Posts by tag: prevendita

Cronaca 21 Novembre 2019

Al via alle 11 la prevendita dei biglietti (nominali) per il concerto di Vasco Rossi all'autodromo di Imola

Il concerto di Vasco Rossi all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di venerdì 26 giugno 2020 sarà il primo evento imolese per cui i biglietti saranno nominali, a seguito dell’entrata in vigore del decreto cosiddetto anti-bagarinaggio che interessa le manifestazioni organizzate in impianti con una capienza superiore ai cinquemila spettatori, il 1° luglio scorso. Le nuove procedure per il contrasto alla rivendita dei biglietti a prezzi maggiorati, infatti, non influenzano l’organizzazione del concerto di Cesare Cremonini di sabato 18 luglio 2020, per cui la prevendita era cominciata già il 30 maggio.

La prevendita generale per il concerto del Komandante si apre oggi alle 11, dopo tre giornate (da lunedì 18 a mercoledì 20) riservate agli iscritti al fan club ufficiale. I biglietti sono in vendita sulle piattaforme Ticketmaster.it, Ticketone.it e Vivaticket.it, e in tutti i punti vendita autorizzati. Il prezzo è di 91,43 euro per il settore Pit 1, chiamato anche Pit Gold, e di 79,24 euro per il posto unico, cifre comprensive delle spese di commissione. Stessi prezzi anche per le persone diversamente abili (l’ingresso per gli accompagnatori, invece, è gratuito). Entrano gratuitamente anche i bambini fino ai tre anni.

Ma come funzionano i biglietti nominali, che non poche preoccupazioni hanno sollevato su internet e sui social network a causa delle conseguenti lunghe code ai controlli di sicurezza agli ingressi? E come è possibile acquistare un biglietto se si vuole fare una sorpresa a un’altra persona per Natale o per il suo compleanno? Nel momento dell’acquisto, sia su internet che in un punto vendita, la procedura consente di completare l’operazione esclusivamente a un utente identificato. Per effettuare la registrazione, l’utente deve fornire i propri dati personali: nome, cognome, data di nascita, numero di cellulare e indirizzo e-mail. Il numero di cellulare deve essere univoco e non può essere associato a utenti differenti: per la validazione e per il perfezionamento della registrazione, in particolare di quella online, il sistema invia un sms contenente un codice identificativo di almeno quattro cifre non riutilizzabile. In alternativa, sempre online, l’utente può essere identificabile anche attraverso la propria identità digitale Spid.

La rivendita dei biglietti e la modifica dei nominativi sono consentite solamente all’intestatario e all’acquirente dei biglietti, soltanto se preventivamente registrati su internet o presso il punto vendita. Il cambio dei nominativi può avvenire anche sul luogo del concerto, purché l’operazione venga eseguita da chi ha acquistato il titolo originariamente. Nel caso di modifica dell’intestatario dei biglietti, quelli con i “vecchi” nominativi vengono annullati, con l’indicazione della motivazione, e contestualmente vengono emessi dei nuovi biglietti che riportano gli intestatari corretti.

Le regole di base fissate dal decreto sul numero massimo di biglietti acquistabili o sulle scadenze per effettuare il cambio dei nominativi possono variare da evento a evento, e saranno consultabili sui siti prima della registrazione.

In qualsiasi caso, l’ingresso al concerto è consentito solo previo riconoscimento personale degli spettatori, compresi i ragazzi minorenni. In caso di mancata corrispondenza dei dati o se uno spettatore è sprovvisto di un documento di riconoscimento, il biglietto perde la propria validità. (lu. ba.)

Fotografia di Marco Isola/Isolapress

Al via alle 11 la prevendita dei biglietti (nominali) per il concerto di Vasco Rossi all'autodromo di Imola
Cultura e Spettacoli 15 Febbraio 2019

«Le signorine» con Isa Danieli e Giuliana De Sio sul palco dello Stignani. Domani scattano le prevendite

Isa Danieli e Giuliana De Sio interpretano due sorelle zitelle che trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. Stiamo parlando de «Le signorine», spettacolo tratto da un testo di Gianni Clementi e diretto da Pierpaolo Sepe che sarà in scena al teatro Stignani di Imola dal 20 al 25 febbraio.

Intanto da domani, sabato 16 febbraio, alla biglietteria del teatro in via Verdi 1/3, sarà aperta per la prevendita, dalle ore 16 alle 19. Dalle ore 20 dello stesso giorno partirà la vendita online dei biglietti ancora disponibili sul sito del Teatro Stignani, oppure sul circuito Vivaticket. (d.b.)

Nella foto: Isa Daniele e Giuliana De Sio in scena

«Le signorine» con Isa Danieli e Giuliana De Sio sul palco dello Stignani. Domani scattano le prevendite
Sport 2 Febbraio 2019

«Miss Marple» con Maria Amelia Monti in programma allo Stignani. Oggi il via alle prevendite

La famosa detective nata dalla penna di Agatha Christie sarà protagonista dello spettacolo in scena al teatro Stignani di Imola dal 6 al 10 febbraio. Miss Marple – Giochi di prestigio vedrà protagonista Maria Amelia Monti, che dà vita a un personaggio contagioso, e sale sul palco insieme a Roberto Citran, Sabrina Scuccimarra, e a un gruppo affiatato e numeroso di giovani.

Intanto da oggi, sabato 2 febbraio, alla biglietteria del teatro in via Verdi 1/3, sarà aperta per la prevendita, dalle ore 16 alle 19. Dalle ore 20 dello stesso giorno partirà la vendita online dei biglietti ancora disponibili sul sito del Teatro Stignani, oppure sul circuito Vivaticket. Sarà possibile acquistare tagliandi in prevendita anche martedì 5, dalle 10 alle 12. (d.b.)

Nella foto: una scena dello spettacolo

«Miss Marple» con Maria Amelia Monti in programma allo Stignani. Oggi il via alle prevendite
Sport 10 Maggio 2018

Superbike 2018 a Imola, si preannunciano tribune gremite. Con il «supplemento paddock» si possono vivere le premiazioni da vicino

Se è vero, come si afferma da più parti, che il Mondiale Superbike sta vivendo il suo momento più basso a livello di popolarità, lo verificheremo nel prossimo week-end a Imola, in un autodromo che storicamente, per quel che riguarda il motociclismo e a parità di avvenimento, non ha mai temuto confronti con nessun altro. I bilanci ovviamente li faremo alla fine, ma intanto registriamo che la prevendita è andata bene e che le tribune si preannunciano piene. Una novità gradita agli spettatori riguarda l”acquisto del «supplemento paddock» con la quale si può assistere da vicino a tutte le premiazioni  di tutte le categorie (le tre superpole e la gara-1 Superbike al sabato, le 4 gare della domenica). Quest”anno il palco sarà posizionato nel paddock e i piloti vi arriveranno in moto direttamente dalla pista. Una bella iniziativa, unica nel panorama delle corse motoristiche a due ruote. 

Passando alla gara ora tocca ai piloti regalare lo spettacolo che tutti si aspettano dalle maximoto derivate dalla serie, il cui fascino, crisi o non crisi, non può essere minimamente messo in discussione. Neanche adesso che, a livello di risultati, di novità ce ne sono poche sotto il cielo della Superbike. Il colore predominante resta sempre il verde della Kawasaki, che negli ultimi tre anni, col britannico Jonathan Rea, ha vinto altrettanti titoli iridati. Stavolta però il dominio appare meno netto rispetto al passato. E questo grazie all’algoritmico regolamento che prevede limitazioni elettroniche a seconda dei piazzamenti. In maniera complessa la formula calcola le riduzioni da applicare ai giri della moto in base alle penalizzazioni legate a vari parametri, fra i quali il numero di vittorie.

Semplificando, più si vince e più ci si ritrova coi giri del motore limitati; da 750 fino a un massimo di 1.500. E il bello (o il brutto) è che la stessa riduzione viene estesa anche alle altre moto della marca che vince. Quindi tutte le Kawasaki Zx-10RR presenti in griglia sono al momento le più penalizzate, avendo vinto 4 delle 8 gare disputate; tre con Rea in Australia, Thailandia e Olanda, tutte in gara-1, e una con Tom Sykes ad Assen in gara-2.Comunque, aldilà di questo complicatissimo regolamento che fa tanto discutere piloti e team, è sempre l’iridato Rea a vincere di più e a comandare la classifica.

r.s.

L”articolo completo sullo speciale all”interno di «sabato sera» del 10 maggio.

Nella foto: Chaz Davies

Superbike 2018 a Imola, si preannunciano tribune gremite. Con il «supplemento paddock» si possono vivere le premiazioni da vicino
Cultura e Spettacoli 31 Marzo 2018

L'attore Paolo Calabresi allo Stignani con «Qui e ora». Oggi al via le prevendite

Un incidente è appena avvenuto in una strada secondaria di un’isolata periferia romana, vicina al grande raccordo anulare, completamente deserta, senza passanti né case, nei campi, nel nulla. Sulla scena ci sono due scooter di grossa cilindrata subito dopo l’impatto, il primo ribaltato, idealmente conficcato a terra, il secondo irriconoscibile, un disastro di lamiere ancora fumanti. Un incidente importante. A terra, a pochi metri l’uno dall’altro, due uomini sulla quarantina; il primo è immobile, potrebbe essere morto, l’altro piano muove un piede, a fatica si alza. Poi anche il primo apre gli occhi. Viene spiegato così lo spettacolo «Qui e ora» di Mattia Torre, che Paolo Calabresi e Valerio Aprea portano in scena dal 4 all’8 aprile al teatro Stignani di Imola.

«In un Paese dove se fai un incidente con qualcuno, a parità di torto o di ragione, quello è già un tuo nemico, Qui e ora racconta lo scontro tra due individui sopravvissuti a un incidente in scooter, alla periferia estrema di una grande città, nella sfiduciata attesa dei soccorsi, che infatti non arrivano – scrive Torre nelle note di regia -. Nel loro scontro si esprime il cinismo e il senso di lotta dell’Italia di oggi, questo Paese sempre idealmente a un passo dalla guerra civile, in cui la cattiva amministrazione finisce per generare sfiducia non solo dei cittadini verso le istituzioni, ma anche tra cittadini e cittadini, in un clima sempre più teso e violento, che trova il suo apice nella grande città».

In scena Paolo Calabresi, attore di teatro, cinema e tv, che molti conosceranno per essere lo scorbutico elettricista Augusto Biascica nella serie Boris, e per essere una de Le Iene di Italia 1, arrivando a condurlo nel 2016. Anche Aprea, tra le sue tante interpretazioni, vanta una parte in Boris (è uno degli sceneggiatori dell’immaginaria serie Gli occhi del cuore) e, con Calabresi, è tra i protagonisti del film Smetto quando voglio.

Prevendite: oggi dalle ore 16 alle 19 presso il botteghino di via Verdi 1/3. Dalle 19 in poi partirà la vendita online su www.vivaticket..it 

r.c.

Nella foto (di Arianna Fraccon): una scena dello spettacolo

L'attore Paolo Calabresi allo Stignani con «Qui e ora». Oggi al via le prevendite

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast