Posts by tag: prima guerra mondiale

Cronaca 23 Giugno 2020

Dozza aderisce al progetto di un monumento ai caduti della Grande guerra a Biella

Il Comune di Dozza ha risposto positivamente all’invito del Comune di Biella a partecipare alla realizzazione di un monumento commemorativo ai caduti della Prima guerra mondiale, inviando una pietra su cui sono incisi il nome del Comune di provenienza e il numero dei propri caduti.

«Abbiamo accolto questa proposta con entusiasmo – commenta Sandra Esposito, assessore ai Lavori pubblici – e siamo grati alla Città di Biella per aver esteso anche a noi l’invito ad aderire. Siamo orgogliosi che la pietra di Dozza, unitamente a quelle degli altri Comuni, contribuisca a ricordare il dolore delle guerre e dei sacrifici di coloro che hanno contribuito a creare l’Italia di oggi. Anche la nostra pietra contribuirà a rinvigorire e tramandare la memoria collettiva di quella pagina terribile della nostra Storia». (r.cr.)

Dozza aderisce al progetto di un monumento ai caduti della Grande guerra a Biella
Cronaca 4 Novembre 2019

Inaugurata la mostra filatelica “Prigionieri italiani nella Grande Guerra'. Oggi l'annullo filatelico speciale (fino alle 12.30)

Sebbene sia visitabile già da ieri, è stata inaugurata questa mattina alle 11 la mostra filatelica “Prigionieri italiani nella Grande Guerra (1915-1918)” che il circolo culturale filatelico numismatico “G. Piani” ha allestito alla Salannunziata fino a domenica prossima.

Fino alle 12.30 gli organizzatori della mostra emetteranno due cartoline dedicate ai prigionieri italiani della Grande Guerra, che saranno affrancate con un annullo filatelico speciale di Poste italiane.

Nella foto di Marco Isola/Isolapress, la conferenza stampa di presentazione della mostra

Inaugurata la mostra filatelica “Prigionieri italiani nella Grande Guerra'. Oggi l'annullo filatelico speciale (fino alle 12.30)
Cultura e Spettacoli 11 Luglio 2018

Inni patriottici e ballate anarchiche insieme a Lili Marleen a palazzo Monsignani

Secondo appuntamento con la XXX edizione del festival musicale «Da Bach a Bartok» diretta da Giorgio Zagnoni. Domani sera, giovedì 12 luglio, alle 21.15 il cortile di palazzo Monsignani ospiterà «Il Canto della Sentinella», un omaggio al centenario della fine della prima guerra mondiale: il concerto ruota attorno alla canzone Lili Marleen scritta in forma di poesia nel 1915 da un giovane soldato tedesco e poi musicata per la prima volta nel 1937. Protagonisti della serata saranno Silvia Testoni (voce e narrazione), Marco Ghilarducci (pianoforte), Roberto Rossi (percussioni) che interpreteranno canzoni napoletane, inni patriottici, ballate anarchiche, i primi blues, le canzoni del Trio Lescano e il primo jazz clandestino, raccontando le storie nascoste dietro alle canzoni e rendendo così la musica veicolo di idee o fuga dalla sofferenza dei conflitti. Ingresso gratuito.

Nella foto il musicista Roberto Rossi

Inni patriottici e ballate anarchiche insieme a Lili Marleen a palazzo Monsignani

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast