Posts by tag: Pro Loco

Cronaca 23 Novembre 2020

Sapori e saperi di Imola disponibili in una pratica «borsina»

Dal 25 novembre sapori e saperi del territorio disponibili in una pratica «borsina». E’ questa la proposta riattivata dallo Iat (Informazione Accoglienza Turistica) del Comune di Imola in collaborazione con la Pro Loco di Imola. L’obiettivo è quello di valorizzare il territorio e le sue realtà produttive, promuovendo alcuni prodotti tipici della zona di Imola e degli altri comuni del Nuovo Circondario Imolese.

Le borsine conterranno 5 prodotti a scelta tra una lista predefinita, al costo di 10 euro. Tra la quindicina di prodotti disponibili ci sono vino, miele, biscotti, salame golosetto, confetture, formaggi, olio, salse. In abbinamento a ciascun prodotto, sarà inserito nella borsina anche materiale informativo delle aziende, in modo da far conoscere all”acquirente tutta la varietà da loro offerta. Sono 8 le aziende che hanno aderito al progetto e che sono state individuate dalla Pro Loco, che ha una consolidata conoscenza del territorio, anche in virtù delle numerose manifestazioni di piazza e mercatini che da anni promuove e organizza. «L’esperienza del Covid ha accentuato i valori della prossimità e della riscoperta del territorio. In questa ottica si inserisce perfettamente la riproposizione, da parte dello Iat, delle composizioni in vendita coi prodotti di aziende del comprensorio imolese. Sosteniamo in pienol”iniziativa ricordando che queste borsine possono diventare un’ottima idea regalo natalizia sostenibile e a km zero» spiega Elena Penazzi, assessore al Turismo. 

Le borsine potranno essere acquistate direttamente allo Iat (Galleria del Centro Cittadino, via Emilia, 135) durante l”orario di apertura dell”ufficio (tutti i giorni dalle 8.30 alle 13.00; sabato dalle 8.30 alle 12.30) e anche prenotate telefonicamente allo 0542 602207. (da.be.)

Foto Isolapress

Sapori e saperi di Imola disponibili in una pratica «borsina»
Cronaca 14 Novembre 2020

Federico Aurilia eletto nuovo presidente della Pro Loco di Ozzano

Passaggio di testimone al vertice di Pro Loco a Ozzano Emilia. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati eletti il nuovo Consiglio direttivo e il presidente per il mandato 2020/2023. Federico Aurilia è il nuovo presidente (nella foto con il sindaco Luca Lelli), che subentra a Francesco Del Grande.

Il direttivo, invece, è composto da Raimona Raggi (vicepresidente), Luca D’Arco (segretario), Luca Dalla (tesoriere) e i consiglieri Antonella Ciummo, Elio D’Arco, Stefania Fazzi, Anna Mireille Moletti e Barbara Tambini. È stata anche l’occasione per presentare il lavoro che si intende intraprendere nel triennio, caratterizzato da alcuni capisaldi che guideranno l”operato dell’associazione: turismo, cultura e territorio.

Nella foto: il sindaco Luca Lelli e il neo presidente della Pro loco Federico Aurilia

Federico Aurilia eletto nuovo presidente della Pro Loco di Ozzano
Cronaca 11 Novembre 2020

La Regione finanzia i progetti delle Pro Loco, quasi 20 mila euro a Circondario imolese e Ozzano

Prosegue il sostegno della Regione nei confronti del volontariato, in particolare alle Po Loco, vero valore aggiunto per la promozione e valorizzazione dei territori. Nello specifico sono stati messi a disposizione delle associazioni emiliano-romagnole circa 200 mila euro per finanziare progetti per l’anno 2020 volti alla valorizzazione e l”animazione turistica e delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali dei territori regionali.

Tra questi, 65.525,50 euro per il territorio bolognese e, nello specifico, 19.780 euro per l’associazione turistica Pro Loco che raggruppa Castel San Pietro Terme, Borgo Tossignano, Castel Guelfo di Bologna, Alidosiana, Dozza, Imola, Medicina, Mordano e Ozzano Emilia. «Grazie ai tanti volontari che, anche durante la pandemia, non hanno smesso di credere nel valore dell’associazionismo e nel progettare insieme per animare le nostre comunità – commenta la consigliera regionale Pd, Francesca Marchetti – Queste risorse premiano il lavoro di squadra e la messa in rete delle Pro Loco nei territori». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti

   

La Regione finanzia i progetti delle Pro Loco, quasi 20 mila euro a Circondario imolese e Ozzano
Cronaca 2 Settembre 2020

La Pro Loco di Castel San Pietro festeggia i 25 anni di attività

All’interno della programmazione (pur ridotta) del Settembre Castellano, l’associazione turistica Pro Loco Castel San Pietro Terme festeggia i primi venticinque anni di attività. L’appuntamento è in calendario oggi, mercoledì 2 settembre, all’interno della serata «Castello in dvd», tradizionale appuntamento dedicato alla storia della città anno per anno.

La Pro Loco di Castel San Pietro Terme nasce a marzo del 1995. Prima dell’attuale associazione di promozione turistica, a far conoscere la città con l’organizzazione di feste e iniziative varie per i castellani era l’Azienda autonoma di cura, dunque il Comitato per i festeggiamenti castellani. Dal 1995 ad occuparsi della promozione della città e del turismo è dunque la Pro Loco cittadina, dal latino «in favore del luogo». Negli anni, l’associazione ha curato eventi e appuntamenti e ne ha creati di nuovi. Sono così nati il Festival Blues, il Teatro che cammina, il Master internazionale di violino, il Settembre Castellano, il Castro Antiquarium, la Locanda Slow, il Carnevale, gli eventi del periodo natalizio e una lunga tradizione di concerti estivi. «Quando nel 1995 fondammo la Pro Loco – racconta l’attuale presidente Raimonda Raggi – si avvertiva il bisogno di favorire l’aggregazione cittadina. E questo valore è ancora oggi nel Dna dell’associazione. Io ho fatto esperienza grazie a persone come Marisa Brini (la prima presidente) e Marisa Marocchi, note come le due Marise che per anni sono state l’anima dell’associazione e per questo nel 2009 sono state premiate dall’allora sindaco Vincenzo Zacchiroli con la medaglia della città». (mi.mo.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 27 agosto.

Nella foto: Marisa Brini, la prima presidente della Pro Loco, in uno stand

La Pro Loco di Castel San Pietro festeggia i 25 anni di attività
Cultura e Spettacoli 21 Luglio 2018

Le Note di Strada invadono Casalfiumanese con spettacoli, musica, giochi e birra

Note di Strada, ovvero un festival di di musica, gastronomia ed arte di strada che si terrà oggi e domani a Casalfiumanese a cura della Pro Loco. Dalle 18.30, questa sera, a Villa Manusardi ci saranno specialità culinarie, birra e cocktail realizzati da quattro bar della Vallata (Peter Pan e In Bottega di Casalfiumanese, Mojito Cafè di Linaro, Shangri-La di Castel del Rio, oltre ai gelati del Bar Buca di Borgo Tossignano), e il gioco a premi birra-pong. Non mancherà la musica: dance con dj Malva e rock con gli Acidi C, tribute band degli Ac/Dc. In chiusura, fuochi d”artificio. Per i più piccoli, spazio a laboratori ed attività organizzate in collaborazione con alcune associazioni della Vallata.

Domani, invece, il festival si sposterà in piazza Cavalli e nella piazzetta della Solidarietà, con tanto di stand gastronomico e buskers (giocolieri, equilibristi, musicisti, disegnatori, prestigiatori). Al calar del sole si terrà lo show finale dalla Torre, intitolato Ex Inferis.

Novità di questa terza edizione di Note di Strada è la collaborazione con l”Associazione Campeggiatori dell”Imolese per l”organizzazione di un raduno di camper e con l”Associazione Ernesto, che si occupa di adozioni internazionali. (r.c.)

Nella foto (inviataci dall”organizzazione del festival) un”immagine dello spettacolo di una passata edizione

Le Note di Strada invadono Casalfiumanese con spettacoli, musica, giochi e birra

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast