Posts by tag: ravaglia

Sport 15 Marzo 2020

Basket, per Roberto «Bob« Ravaglia l’idea di Regazzi è l’unica soluzione per Imola

Roberto Ravaglia ha sempre avuto buona mira. In campo stracciava le retine, perfino di domenica mattina alle 11, quando la Virtus Imola di Augusto Brusa mandava in onda una sorta di messa laica in un palasport Ruggi appena inaugurato, dove i suoi tiri da tre punti non valevano ancora tre punti. Ha continuato a farlo fuori da Imola, tra Chieti e Roma, infine ha fatto conoscere da vicino le sue doti ad una rampante Andrea Costa, portandola dalla C2 fino ad una B1 che era assai più bella e competitiva della attuale A2. E quella mira Bob ce l’ha ancora. «Vorrei tornare sulle dichiarazioni che Gianpiero Domenicali ha fatto qualche settimana fa su sabato sera. L’argomento riguardava l’idea di far nascere una nuova squadra di basket a Imola, su proposta di Marco Regazzi. Ecco, Domenicali non può dire pubblicamente che non ha mai sentito nulla al riguardo, visto che alcuni suoi sponsor e finanziatori nel 2015 erano tra i promotori di una proposta molto simile».

Partiamo allora dall’idea di «Rega». Come ti è sembrata?

«Assolutamente interessante, convincente e condivisibile. Anche perché mi sembra l’unica soluzione per salvare il basket a Imola. Non seguo assiduamente le vicende della pallacanestro della mia città, ma l’impressione è quella che non si stiano vivendo momenti floridi. Quindi, se ci fosse la possibilità di riunire le forze, sarebbe un bene». (p.z.)

L’intervista completa su «sabato sera» del 12 marzo.

Nella foto: Roberto Ravaglia in maglia Andrea Costa

Basket, per Roberto «Bob« Ravaglia l’idea di Regazzi è l’unica soluzione per Imola
Sport 1 Luglio 2018

Luka Doncic, dalla palestra «Ravaglia» fino al Draft Nba e alla terza scelta di Dallas

Nella notte fra giovedì e venerdì della passata settimana il Barclay Center di New York è stato teatro dei «Draft» 2018 della Nba, che hanno visto scegliere per primo Deandre Ayton (Arizona) andato a Phoenix, per secondo Marvin Bagley III (Duke) andato a Sacramento e per terzo lo sloveno Luka Doncic (Real Madrid) finito a Dallas, dopo lo scambio con Atlanta.

Doncic è il terzo europeo scelto tra i primi tre dopo Bargnani (con numero 1) e Pau Gasol (3) e arriva a questo riconoscimento prestigioso dopo le vittorie all’Europeo del settembre 2017 con la Slovenia e la recente Eurolega vinta col Real Madrid (dove è stato anche votato Mvp). Ma cosa c’entra questa notizia sulle colonne di «sabato sera»? C’entra eccome, perché il 19enne di Lubiana nel gennaio del 2011 e del 2012 fu protagonista di spicco del torneo giovanile Under 14 intitolato a «Chicco» Ravaglia e organizzato dall’International.

Giocando sempre sotto età (prima di due anni e poi di uno) Doncic fu gran protagonista del torneo imolese, venendo scelto in entrambe le stagioni nel miglior quintetto. «Restammo tutti folgorati – ammette il numero uno International, Fulvio Zavagli – dalle sue prestazioni e si capì subito che avrebbe fatto tanta strada. Allora era un bambino, dotato di una mano santa, ma dimostrò di essere un vincente, che si batteva su ogni palla. Oggi lui è l’emblema della bontà del nostro torneo che in questi anni ha messo in luce altri giocatori che hanno fatto carriera come Moretti, Landi, Mussini e Bonacini (quello che potrebbe arrivare all’Andrea Costa), o il pugliese Spagnolo che, ripercorrendo le orme di Doncic, dalla Stella Azzurra Roma finirà al Real Madrid, per una somma ingente».

p.p.

Nella foto: Luka Doncic alla Ravaglia con la numero 4

Luka Doncic, dalla palestra «Ravaglia» fino al Draft Nba e alla terza scelta di Dallas

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast