Posts by tag: sabato sera

Cronaca 25 Giugno 2020

Boccone con stricnina nel giardino di casa, per fortuna il cane non l’ha mangiato

La pandemia ha cambiato radicalmente le abitudini degli italiani ma, purtroppo, non quelle di chi ancora oggi si diverte a spargere in giro bocconi avvelenati. Un fenomeno pericoloso sia per gli animali domestici che per gli esseri umani. L’ultimo caso si è verificato a Imola, in via Toscanini nel quartiere Pedagna, dove un uomo ha rinvenuto nel proprio giardino una fetta di cotechino contenente stricnina, sostanza letale dal colore biancastro.«I fatti risalgono a domenica 10 maggio – racconta l’uomo, che dopo aver contattato la redazione di sabato sera preferisce mantenere l’anonimato –. Erano le nove del mattino e, come ogni volta, ho accompagnato in giardino il mio cagnolino Pepito, un meticcio di 11 anni, per fare i suoi bisogni. Fortunatamente mi sono accorto in tempo della fetta di carne sospetta e l’ho presa prima che potesse anche solo annusarla».

Un paio di giorni dopo l’accaduto l’uomo ha portato il boccone all’Ausl di Imola che lo ha inviato per le analisi a Brescia presso la sede dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna. «Il 18 giugno mi è arrivato il referto che parlava di stricnina» conferma. 

A quel punto ha segnalato l’accaduto prima ai vicini che possiedono cani, poi alle guardie ambientali, alla polizia locale, che ha già fatto un’ispezione sul posto, e agli uffici dell’Informacittadino, perché «vorrei che tutti venissero a conoscenza del problema. Se nessuno fa niente i malviventi rimango- no impuniti e i nostri animali rischiano di morire». Per questo ha contattato anche l’avvocato imolese Alberto Padovani per sporgere querela verso ignoti per tentato avvelenamento. (da.be.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 25 giugno.

Nella foto: il meticcio Pepito nel giardino della sua abitazione

Boccone con stricnina nel giardino di casa, per fortuna il cane non l’ha mangiato
Cronaca 25 Giugno 2020

Dal Comune di Imola un aiuto concreto alle famiglie per l’acquisto di libri e materiale scolastico

Come da tradizione, anche quest’anno Comune e associazioni territoriali dei cartolibrai Confcommercio Ascom Imola, Confesercenti Imola e Cna Imola sono insieme per portare un aiuto concreto alle famiglie, nell’acquisto dei libri e materiali scolastici. Con una novità importante vista l’emergenza. E’ stato infatti scelto di adottare una procedura semplificata per la fornitura dei  testi scolastici per gli alunni che frequenteranno le scuole primarie nell’anno scolastico 2020/21.«Non saranno più stampate e consegnate dalle scuole le cedole librarie ma i genitori dei bambini residenti a Imola potranno presentarsi direttamente nella cartolibreria prescelta per l’ordine fornendo i dati dell’alunno, che saranno successivamente comunicati agli uffici comunali per i  necessari controlli. Sarà così superata la tradizionale cedola cartacea  a favore di una modalità di gestione più snella ed informatizzata» spiega Licia Martini, responsabile del Servizio Diritto allo Studio del Comune di Imola. Sono oltre 3200 gli alunni delle scuole primarie che ogni anno usufruiscono della fornitura gratuita dei libri per un spesa a carico del Comune di Imola di circa 104.000 euro.C

Confermata, inoltre, anche per l’anno scolastico 2020/21 «Equo scuola», l’iniziativa rivolta agli alunni e studenti frequentanti tutti gli ordini e gradi di scuola che consente alle famiglie di usufruire dell’opportunità offerta dalle cartolibrerie aderenti di acquistare articoli scolastici a prezzi super scontati. Per essere immediatamente identificabili da parte dei cittadini, gli esercenti che aderiscono all’iniziativa potranno esporre una vetrofania con il logo dell’iniziativa.

Per informazioni: Comune di Imola, Servizio Diritto allo Studio (Via Pirandello, 12 – Tel. 0542-602181); dirittostudio@comune.imola.bo.it (da.be.)

Foto d’archivio

Dal Comune di Imola un aiuto concreto alle famiglie per l’acquisto di libri e materiale scolastico
Cronaca 25 Giugno 2020

Ciclista 70enne cade e finisce al pronto soccorso, sulle cause indagano i carabinieri

Un incidente con protagonista un ciclista è accaduto ieri mattina nel centro di Borgo Tossignano. L’episodio intorno alle 9.30, lungo la via Montanara.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, l’uomo, un 70enne, era in sella alla sua bicicletta quando è caduto a terra rovinosamente. Soccorso dai sanitari del 118 allertati dai passanti è stato trasportato al pronto soccorso di Imola con ferite di medie gravità.

Sul fatto ora indagano i militari dell’Arma. Pare, infatti, che a causare la caduta possa essere stata un’autovettura che ha urtato anche solo leggermente il ciclista facendogli perdere il controllo della sua bici. L’esatta dinamica, però, è ancora al vaglio dei carabinieri che stanno visionando anche le telecamere di videosorveglianza presenti in zona, oltre ad invitare chiunque abbia visto qualcosa a contattare le forze dell’ordine. (da.be.)

Foto d’archivio

Ciclista 70enne cade e finisce al pronto soccorso, sulle cause indagano i carabinieri
Cronaca 25 Giugno 2020

Rapina al punto vendita «iN‘s» di Imola, 20enne denunciato

Un ventenne imolese è stato denunciato dai carabinieri per rapina impropria in concorso. L’episodio è accaduto ieri sera a Imola.

Tutto è partito da una telefonata al 112 di una cassiera del punto vendita «iN’s Mercato» di via 1° Maggio che chiedeva aiuto perché il locale era stato rapinato da due giovani in fuga. All’arrivo dei militari, uno dei due rapinatori, il ventenne imolese appunto, è stato raggiunto e identificato, mentre l’altro è riuscito a fuggire a piedi con il bottino, ovvero auricolari e casse Bluetooth per smartphone che era riuscito a rubare oltrepassando le casse e spingendo per terra la cassiera. (da.be.)

Foto d‘archivio

Rapina al punto vendita «iN‘s» di Imola, 20enne denunciato
Cronaca 25 Giugno 2020

Coronavirus, dalla Regione stanziati fondi per sostenere gli investimenti a Medicina

La Regione Emilia-Romagna scende in campo a sostegno ai Comuni più colpiti dall’emergenza Covid-19, con una manovra, definita nella Giunta regionale di assestamento del Bilancio 2020, capace di movimentare circa 150 milioni di euro.

Nello specifico sono stati stanziati 20 milioni di euro per gli investimenti nelle province di Piacenza e Rimini, oltre a Medicina, in quanto ex zona rossa. Questo per alimentare la leva degli investimenti pubblici e le sue ricadute nei territori. «Una manovra straordinaria, per dimensione e obiettivi, che pur sviluppandosi in un contesto molto complesso, basti pensare alle conseguenze della pandemia sui conti pubblici, contribuisce al nostro obiettivo principale, quello di garantire la tenuta sociale ed economica dell’intera comunità emiliano-romagnola – spiega il presidente Bonaccini -. Con risorse certe vogliamo sostenere una ripartenza basata su sostenibilità, innovazione digitale, nuove modalità di lavoro e capacità di investimento degli enti locali, assicurando loro maggiori spazi d’azione, a partire dalle aree più colpite dall’epidemia come il piacentino, il riminese e Medicina. Stiamo mobilitando ogni risorsa possibile per consolidare l’attività di programmazione legata all’utilizzo di tutti i fondi disponibili, statali ed europei, insieme a quelli regionali, e alla condivisione delle scelte con i territori stessi e le parti sociali». (da.be.)

Foto d’archivio

Coronavirus, dalla Regione stanziati fondi per sostenere gli investimenti a Medicina
Cultura e Spettacoli 25 Giugno 2020

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola

Con l’arrivo dell’estate anche Casa Piani può finalmente aprire i suoi spazi all’aperto per piccoli gruppi di bambini/e e ragazzi/e. Nonostante le difficoltà e le incertezze di questi primi mesi dell’anno dovuti alla emergenza Covid, la Sezione ragazzi della biblioteca comunale propone un programma ricco di iniziative, articolato con cura nel rispetto delle misure di sicurezza necessarie. Per tutte le attività proposte sarà quindi indispensabile l’iscrizione. Altre misure di sicurezza richieste agli utenti saranno indicate al momento dell’iscrizione. 

Le iscrizioni di Casa Piani si ricevono da venerdì 26 giugno (da oggi, giovedì 25 giugno per i possessori della card cultura junior) tutte le mattine dalle 9 alle 13; il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18. Per le iniziative gratuite la prenotazione può essere anche telefonica al n. 0542-602630, mentre per i laboratori in cui è prevista quota di condivisione delle spese, per iscriversi occorre recarsi a Casa Piani (via Emilia 88) negli orari indicati. (da.be.)

Foto tratta dal sito del Comune di Imola

Le proposte estive di Casa Piani e delle biblioteche decentrate del Comune di Imola
Cronaca 25 Giugno 2020

Coronavirus, annullata a Medicina l’edizione 2020 della Festa dell’Unità d’Estate

Anche l’edizione 2020 della Festa dell’Unità d’Estate di Medicina è stata annullata, a causa purtroppo dell’emergenza sanitaria da Covid-19. A renderlo noto l’ufficio stampa del Pd di Imola. «Medicina ed i medicinesi hanno affrontato forse il momento più difficile degli ultimi anni. Ci siamo trovati in questi giorni a riflettere se fosse opportuno, come ogni anno, fare la nostra bellissima Festa dell”Unità d”Estate, in programmazione come ogni anno tra la fine di agosto e inizio settembre. Le feste rappresentano per il Partito Democratico non solo una semplice occasione per ritrovarsi e stare insieme ma anche preziosi momento di confronto, dibattito, approfondimento ed altresì finanziamento dell”attività politica. Come Segreteria dell”Unione Comunale abbiamo chiesto ai nostri volontari la loro opinione a riguardo nella consapevolezza che sono proprio loro, quelle persone che vi aiutano nella compilazione dell”ordine, che vi accompagnano ai tavoli, che vi portano sorridendo le tagliatelle verdi ed i tortelloni, che puliscono senza sosta i tavoli dopo che avete consumato, che vi aspettano in cantina pronti a darvi acqua e vino sempre con il sorriso, la vera anima di questo Partito, la salda base sulla quale ci si appoggia. Non senza confronto ma insieme, all”unanimità, abbiamo deciso che la Festa dell”Unità d”Estate in programma ad agosto andasse annullata per quest”anno. Lo abbiamo deciso per rispetto dei nostri amici che abbiamo perso per via di questo virus. Lo abbiamo deciso come forma di protezione per i volontari stessi.Lo abbiamo deciso perché non ritenevamo opportuno, in questo difficile momento, portare via qualche centinaio di coperti ai ristoranti e locali di Medicina che devono ora affrontare un difficilissimo periodo di ripresa economica e ai quali va tutto il nostro supporto». (da.be.)

Nella foto: un’edizione passata della Festa dell’Unità a Medicina

Coronavirus, annullata a Medicina l’edizione 2020 della Festa dell’Unità d’Estate
Cronaca 25 Giugno 2020

Via libera del Consiglio metropolitano per la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

Nella giornata di ieri, il Consiglio metropolitano ha dato il via libera per conferire la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki  da parte di tutti i Comuni della città metropolitana. Il documento, che era già stato illustrato in Aula nell’ultima seduta, ha ottenuto 12 voti a favore (Pd, Mengoli-Rete Civica e Palumbo-Indipendene) e l’astensione di Erika Seta (Uniti per l’Alternativa). Il Consiglio metropolitano, in pratica, invita i consigli comunali dei Comuni della Città metropolitana di valutare di conferire la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki, riconoscendo nella sua figura quei valori di libertà di studio, di libertà di pensiero e di libertà alla partecipazione pubblica propri di questo territorio e delle istituzioni che lo rappresentano.

Il ricercatore e attivista 27enne Patrick George Zaki, nella notte fra il 6 e il 7 febbraio scorso, è stato arrestato in Egitto perché accusato dal governo egiziano di diffondere notizie false attraverso i suoi canali social, attentare alla sicurezza nazionale e di istigare al rovesciamento del governo e della Costituzione. Zaki, come detto, è un ricercatore in un Master di Studi di Genere presso l’Università di Bologna, immatricolato all’Università di Granada nel Master Erasmus Mundus, con una borsa di studio dell’Unione Europea per frequentare il Master Gemma coordinato dall’Università spagnola. (da.be.)

Nella foto: Patrick Zaki

Via libera del Consiglio metropolitano per la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki
Economia 25 Giugno 2020

Il presidente della Sacmi Paolo Mongardi alla guida di Acimac

Paolo Mongardi, presidente di Sacmi, da luglio sarà alla guida di Acimac per due anni. L’Associazione costruttori italiani macchine e attrezzature per ceramica riunisce la maggioranza delle aziende italiane del settore, da quelle di medio-piccole dimensioni a quelle di dimensioni maggiori. (r.e.)

Nella foto: Paolo Mongardi

Il presidente della Sacmi Paolo Mongardi alla guida di Acimac
Sport 25 Giugno 2020

Camminate, dopo la pausa forzata si riparte con tanta cautela

Sia pure con le dovute limitazioni, è finalmente stato dato il via libera alle attività didattiche e turistiche nelle aree naturali protette. Insomma, si può ricominciare con le passeggiate e le escursioni grazie al decreto regionale di mercoledì 17 giugno. I partecipanti si devono impegnare a rispettare le norme di igiene e distanziamento al fine di limitare la diffusione del contagio, oltre a rispettare le direttive impartite dagli accompagnatori responsabili durante l’escursione.

Occorre essere provvisti di mascherina e gel disinfettante, certificare di non essere in quarantena, di non essere stati a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni e di non avere sintomi ascrivibili al Coronavirus. Durante la marcia, va conservata una distanza interpersonale di almeno 2 metri, in bicicletta di almeno 5 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone è obbligatorio indossare la mascherina; sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Infine è responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso, tutto va portato a casa così come i rifiuti. Bisogna dimostrarsi civili e solidali con le popolazioni montane. Ai partecipanti è richiesta la massima disciplina, pena l’immediata esclusione dall’escursione per comportamenti potenzialmente dannosi per gli altri. Detto questo, su «sabato sera» in edicola da oggi, giovedì 25 giugno, gli eventi della settimana fino a mercoledì 1 luglio, tenendo conto che l’autodromo non ha ancora deciso come e quando aprire la pista al pubblico per i classici «Open Day», così come continua a essere fermo il «Camminacittà» imolese del lunedì. (r.s.)

Nella foto: camminata organizzata ad Ozzano

Camminate, dopo la pausa forzata si riparte con tanta cautela

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast