Posts by tag: SerieC

Sport 1 Febbraio 2019

Calcio serie C, sembra Juve-Napoli ma è Pordenone-Imolese

Juventus – Napoli in versione serie C. La classifica identifica così Pordenone – Imolese di domani, sabato 2 febbraio, (ore 16.30, diretta su Eleven Sport). Alessio Dionisi, l”allenatore dei rossoblù tende a riportare le cose fuori dal parallelo roboante giornalistico: «L”attesa di Pordenone la viviamo tranquillamente. E” una partita come le altre, non è una finale e le nostre aspettative e motivazioni non cambiamo. Mi auguro che la viviamo così, non dobbiamo andare in over perché se no andremo male di curiosi. Diciamo che siamo curiosi di testarci contro la squadra più forte del campionato».

A Pordenone vestiranno in rossoblù per la prima volta anche due dei tre nuovi acquisti. Dionisi non può portarli tutti in panchina e non rinuncerà a Giannini a cui va riconosciuto l”impegno e la disponibilità. Per questo Cappelluzzo sarà probabilmente in tribuna a Pordenone, con Varrutti e Ranieri invece in panchina e pronti all”uso. Assente Garattoni per infortunio, la difesa è confermata in blocco, a centrocampo le geometrie di Carraro e la verve agonistica di Saber saranno di certo presenti in avvio con Gargiulo e Valentini a giocarsi il posto. Davanti Mosti e Belcastro avranno in Lanini o De Marchi il terzo offendente. (p.b.)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE

IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 10 Belcastro, 17 Lanini. (1 Turrin, 4 Bensaja, 6 Tissone, 7 Varrutti, 8 Valentini, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 16 Ranieri, 19 Boccardi, 27 Rossetti, 28 Giovinco, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Foto tratta dalla pagina facebook dell”Imolese

Calcio serie C, sembra Juve-Napoli ma è Pordenone-Imolese
Sport 25 Gennaio 2019

Serie C: per l'Imolese sale la febbre (di De Marchi) prima del Fano

L”ultima notizia è la febbre di De Marchi che lo toglie dall”ultimo allenamento in preparazione della partita di sabato 26 gennaio alle ore 18.30 alle Acque Minerali con il Fano. Appena tolto il termometro a Belcastro (tornato a disposizione) il medico lo ha messo sotto il braccio dell”attaccante che però, come dice il suo allenatore Alessio Dionisi al nostro microfono: «E” uno tosto anche in questo».
L”autostima di tutto l”ambiente si coglie anche in queste parole di Dionisi che aggiunge: «Ripartire così non me lo sarei mai aspettato sul fronte dei risultati, neanche tanto sul fronte delle prestazioni.
Ma domani è una partita diversa, il Fano viene da un periodo molto positivo, a parte il ko interno di martedì. Fuori casa hanno vinto le ultime due a Trieste e Terni».
Un biglietto da visita importante che si frappone tra l”Imolese e l”impresa di vincere la terza partita consecutiva, una striscia non molto comune in questo torneo. «Non sottovaluteremo l’impegno – ribadisce Dionisi -, cercheremo di fare il massimo per ottenere un buon risultato. Purtroppo dovremmo fare a meno di Garattoni per un bel po’, visto l’infortunio allo scafoide, mentre Belcastro sta recuperando dalla febbre e sarà a disposizione».
Già scritta la difesa titolare a centrocampo si cerca due… terzi nomi: a centrocampo da affiancare a Carraro e Gargiulo e davanti a Mosti e Lanini. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 26 Carini, 5 Checchi, 25 Fiore; 8 Valentini, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 27 Rossetti, 17 Lanini. (1 Turrin, 3 Sereni, 4 Bensaja, 6 Tissone, 10 Belcastro, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 24 Saber, 28 Giovinco, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, mister Alessio Dionisi

Serie C: per l'Imolese sale la febbre (di De Marchi) prima del Fano
Sport 18 Gennaio 2019

Serie C, l'Imolese ricomincia con gli attaccanti contati. Mosti sale in graduatoria

Ripresa all”inglese (si gioca sabato alle 16.30, bere un the caldo all”intervallo non sarà solo una frase fatta della voce Sky Fabio Caressa….) il campionato di serie C di calcio. L”Imolese ospita il Giana Erminio di Gorgonzola (la società è intitolata ad un giovane sottotenente nato nel comune del milanese, caduto nella Prima guerra mondiale) e dà così il via al girone di ritorno dopo una pausa di tre settimane. Come sta l”Imolese lo dice in esclusiva per sabatosera.it l”allenatore Alessio Dionisi. «Fisicamente i ragazzi stanno bene, tranne Rossetti che questa settimana si è allenato solo venerdì per via dell”influenza. Quel che conta è la condizione fisica, ma soprattutto l”atteggiamento e la testa. E da questo punto di vista non so come stiamo e lo vedremo solo in partita. Ci siamo allenati bene, abbiamo messo i ragazzi in bolla, ma fino a che non c”è una partita vera è difficile capire se le motivazioni sono ancora integre».
Le motivazioni del girone d”andata sono sicuramente state alte. «Siamo tra le squadre che cercano di fare e nel fare si sbaglia – ricorda ancora mister Dionisi -. In una partita questo può non portare ad un risultato anche se meritato».
Il girone di ritorno però avrà ancora più insidie per l”Imolese neopromossa. «L”atteggiamento di molte squadre sarà diverso ora – è l”aspettativa di Dionisi – Ho letto quanto dichiarato dall”allenatore del Pordenone Attilio Tesser e da altri allenatori più esperti di me che dicono come il girone di ritorno sarà completamente diverso. Anche io lo penso. Domani mi aspetto la Giana più accorta dell”andata. Se dovessero andare in vantaggio 1 a 0 cercheranno di difendersi mentre alla prima giornata di campionato dopo l”1 a 0 in loro favore hanno attaccato e ci hanno dato qualche chance».
La formazione dell”Imolese per quanto riguarda l”attacco è dettata dall”indisponibilità di Lanini (ancora squalificato) e dalle condizioni non ottimali di Rossetti che fanno supporre l”avanzamento di Belcastro al fianco di De Marchi e l”inserimento di Mosti sulla trequarti. A centrocampo Carraro e Gargiulo saranno affiancati da uno tra Valentini e Saber. In difesa Sciacca dovrebbe giocare esterno destro con Garattoni inizialmente in panchina. Carini, Checchi e Fiore completano il reparto arretrato. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 2 Sciacca, 26 Carini, 5 Checchi, 25 Fiore; 8 Valentini, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 30 De Marchi, 10 Belcastro. (1 Turrin, 3 Sereni, 4 Bensaja, 6 Tissone, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 18 Garattoni, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 24 Saber, 27 Rossetti, 28 Giovinco). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, Nicola Mosti

Serie C, l'Imolese ricomincia con gli attaccanti contati. Mosti sale in graduatoria
Sport 28 Dicembre 2018

Serie C, l'Imolese cerca a Bergamo un emulo di Cristiano Ronaldo

Allo stadio Atleti Azzurri d”Italia l”ultima prodezza l”ha firmata Cristiano Ronaldo, autore del gol del pareggio definitivo tra Atalanta e Juventus. Tre giorni dopo tocca all”Imolese scendere sul campo di Bergamo per sfidare l”Albinoleffe nella prima giornata del girone di ritorno del girone B di serie C. La squadra di Alessio Dionisi è reduce dallo spettacolare pareggio di Santo Stefano nel derby casalingo con il Ravenna che lascia in eredità l”assenza di Eric Lanini, punito con due giornate di squalifica per un alterco veniale con il difensore ravennate Lely. In compenso torna a disposizione Simone Rossetti reduce da una congiuntivite che ne ha limitato gli allenamenti. Non sarà lui probabilmente il titolare in avvio contro l”Albinoleffe allenata da Michele Marcolini. Ma, come insegna Cristiano Ronaldo, a Bergamo i protagonisti delle partite possono arrivare dalla panchina. Proprio in panchina siederà Valentini che farà posto a Bensaja con Gargiulo favorito su Saber per essere al fianco del confermatissimo Carraro. In difesa tutto lascia prevedere la presenza dei titolari del derby con Ravenna con la sola variante del rientro tra i pali di Rossi, dopo il forfait di Santo Stefano per un fastidio ad una spalla che sembra superato. Ma è l”attacco il reparto pronto al maggior numero di rotazioni nell”undici di partenza: Belcastro potrebbe lasciare spazio in partenza a Mosti nel ruolo di trequartista con Giovinco e De Marchi coppia avanzata. Qui però siamo nel campo delle ipotesi azzardate che nella notte tra venerdì e sabato potrebbero  essere smentite. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 26 Carini, 5 Checchi, 25 Fiore; 4 Bensaja, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 28 Giovinco, 30 De Marchi. (1 Zommers, 2 Sciacca, 3 Sereni, 6 Tissone, 8 Valentini, 10 Belcastro, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 24 Saber, 27 Rossetti). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, il portiere Rossi

Serie C, l'Imolese cerca a Bergamo un emulo di Cristiano Ronaldo
Sport 25 Dicembre 2018

Serie C, Lanini titolare nel derby di Santo Stefano con il Ravenna di Selleri

Serve il festito della festa per l”ultima giornata del girone di andata del girone B di serie C. Festa perché è Santo Stefano, festa perché è stato comunque una prima metà di campionato positiva per l”Imolese, festa perchè si gioca il derby con il Ravenna, festa perché sono due squadre che si trovano nella parte altissima della classifica (Ravenna secondo a 29 punti, Imolese a quota 27). Due stagioni fa la partita finì in parità e segnò probabilmente l”esito finale del campionato di serie D che vide i giallorossi superare l”Imolese nella corsa promozione. Quest”anno le due squadre si sono già incontrate in Coppa Italia allo stadio Romeo Galli, finì 5 a 3 per l”Imolese una gara dal punteggio altalenante. Sarà più abbottonata la sfida di Santo Stefano.
«E’ un derby, una gara molto sentita dall’ambiente – dice il tecnico imolese Alessio Dionisi -. Noi dobbiamo essere bravi ad andare oltre a questo: la pressione ce la mettiamo da soli, perché vogliamo fare il massimo ad ogni partita. Sappiamo che, alle volte, gli avversari non ci mettono in condizione di essere noi stessi, ma sappiamo anche di avere tutto per mettere in difficoltà il Ravenna. La loro è una squadra importante, che viene da due grandi risultati (vittorie a Trieste e in casa contro la Ternana, Ndr.). Questo la dice lunga sulla qualità del Ravenna: se non bastasse, guardare la classifica. Sono contento perché arriviamo a questa gara in salute. Non perdiamo di vista da dove siamo partiti e chi vogliamo diventare».
La partita che si gioca alle 20.30 sotto la direzione arbitrale di Matteo Gariglio di Pinerolo assistito da Tiziana Trasciatti e Francesco Gentileschi. L”Imolese ritrova Saber dopo la squalifica e il centrocampista italo-tunisino potrebbe partire titolare a centrocampo con Carraro e Gargiulo per sfidare un reparto dove spicca l”esperienza del mordanese Alfonso Selleri. In difesa Checchi dovrebbe affiancare al centro Carini mentre in avanti toccherà a Lanini, capocannoniere rossoblù con 5 reti, partire titolare con Rossetti come spalla. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 26 Carini, 5 Checchi, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 10 Belcastro; 27 Rossetti, 17 Lanini. (1 Zommers, 2 Sciacca, 4 Bensaja, 6 Tissone, 8 Valentini, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 28 Giovinco, 29 Mosti, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto di Isolapress@ Valentini nella partita di Coppa Italia

Serie C, Lanini titolare nel derby di Santo Stefano con il Ravenna di Selleri
Sport 21 Dicembre 2018

Serie C, De Marchi titolare a Bolzano nell'attacco dell'Imolese contro il Sudtirol

Imolese in campo a Bolzano con il Sudtirol alle 14.30 nel turno di sabato 22 dicembre per la diciottesima giornata del campionato di serie C.
«Incontriamo una squadra con molta fisicità, compatta e organizzata» ha detto a www.sabatosera.it l”allenatore dell”Imolese Alessio Dionisi parlando del Sudtirol. Allo stadio Druso di Bolzano si gioca la prima del trittico di giornate che chiude l”anno solare 2018 e che porta le 20 squadre dal girone di andata al girone di ritorno e che precede la pausa dei primi 20 giorni di gennaio. «Tre partite in una settimana possono cambiare tutto o niente – dice ancora Dionisi -. Noi speriamo non cambi nulla e di rimanere fuori dalla zona playout, ma mi aspetto risultati non scontati in tutte le partite»
L”allenamento sul campo sintetico sostenuto venerdì pomeriggio in Alto Adige ha consegnato al mister Dionisi la squadra al completo con l”unica assenza di Saber, squalificato. Al suo posto rientra Gargiulo che a sua volta ha scontato la squalifica nella scorsa giornata.
In attacco contro il Sudtirol sarà in campo De Marchi che aspetta di conoscere il suo compagno di reparto nell”undici di partenza. Il ballottaggio è tra Rossetti e Lanini, recuperato dopo il forfait contro la Fermana per un attacco virale.
In difesa potrebbe riposare Checchi a favore di Boccardi e sarà questa l”unica incertezza di un reparto con Rossi, Garattoni, Carini e Fiore titolari, al pari di Carraro, Valentini e Belcastro a centrocampo. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 26 Carini, 19 Boccardi, 25 Fiore; 20 Gargiulo, 21 Carraro, 8 Valentini; 10 Belcastro; 27 Rossetti, 30 De Marchi. (1 Zommers, 2 Sciacca, 4 Bensaja, 5 Checchi, 6 Tissone, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 17 Lanini, 23 Rinaldi, 28 Giovinco, 29 Mosti). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, Alessandro Garattoni

Serie C, De Marchi titolare a Bolzano nell'attacco dell'Imolese contro il Sudtirol
Sport 14 Dicembre 2018

Serie C, l'Imolese ritrova Belcastro contro la Fermana che sembra l'Altetico Madrid

«Arriva una partita giusta contro una squadra che è partita con il nostro stesso obiettivo e che sta facendo meglio di noi». L”allenatore dell”Imolese Alessio Dionisi si prepara alla partita di sabato 15 dicembre (ore 18.30, stadio Romeo Galli). «Insieme ai miei collaboratori – continua il mister rossoblù – abbiamo l”impressione che la Fermana assomigli in piccolo all”Atletico Madrid. Ma noi non siamo il Real» dice sorridendo in esclusiva per www.sabatosera.it Alessio Dionisi; che poi spiega: «La Fermana gioca con grande fisicità, in contropiede, sbaglia il meno possibile e verticalizza molto. Caratteristiche molto diverse dalle nostre. Sta ottenendo molto e riesce a far giocare male i propri avversari».
Il Cholismo (definizione del gioco dell”Atletico Madrid allenato da Diego Simeone detto El Cholo) della Fermana contro il calcio propositivo dell”Imolese di Alessio Dionisi che conclude. «E” una squadra che ha molta personalità mentre noi siamo più giovani e meno sgamati. Non sono sicuro che riusciremo a giocare bene sabato sera».
Sabato l”Imolese riproporrà tra i titolari Luca Belcastro dietro le punte dove sono in ballottaggio per un posto di fianco a Rossetti, Lanini e Giovinco. A centrocampo, assente per squalifica Gargiulo, Saber (o Bensaja) e Valentini saranno ai fianchi di Carraro. In difesa conferma per i titolari del grande successo di martedì scorso a Salò contro il Feralpi dell”Airone Caracciolo. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE
IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 5 Checchi, 26 Carini, 25 Fiore; 24 Saber, 21 Carraro, 8 Valentini; 10 Belcastro; 28 Giovinco, 27 Rossetti. (1 Zommers, 2 Sciacca, 4 Bensaja, 6 Tissone,, 11 Giannini, 14 Zucchetti, 17 Lanini, 19 Boccardi, 23 Rinaldi, 29 Mosti, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto Isolapress, Luca Belcastro

Serie C, l'Imolese ritrova Belcastro contro la Fermana che sembra l'Altetico Madrid
Sport 30 Novembre 2018

Serie C, con la Triestina l'Imolese senza Belcastro e Carraro, gioca Bensaja

Balcastro rimane ai box, Carraro gli fa quasi compagnia. L”Imolese che gioca al Nereo Rocco sabato contro la Triestina non recupera il fantasista Belcastro che ad inizio settimana aveva ripreso ad allenarsi con i compagni ma che ha visto riacutizzarsi i problemi fisici ed è stato costretto a rimanere ancora in disparte. Sarà a Trieste ma solo in pachina Federico Carraro. Il play maker dell”Imolese difficilmente entrerà anche a partita in corso contro la Triestina. Al suo posto giocherà Bensaja che avrà ai fianchi due fra Valentini, Saber e Gargiulo. In difesa a sinistra giocherà Sciacca al posto dei mancini naturali Fiore o Sereni, non ancora al meglio. Solito rebus in attacco dove sono sicuri del posto Mosti e Rossetti mentre seconda punta dovrebbe giocare Giovinco con Lanini e De Marchi in rampa di lancio a partita in corso.

«Incontriamo la Triestina in un momento molto positivo – ha detto mister Alessio Dionisi in esclusiva a sabato sera -. In casa hanno vinto quattro partite e pareggiato solo con Ternana e Vicenza. Hanno segnato 12 gol ne hanno subiti solo 3. Sono numeri importanti». La forza dell”avversario non è però un freno alle speranze dell”Imolese. «Io avevo indicato tre partite difficili in questo periodo: le prime due con Ternana e Vicenza ci hanno portato un punto con prestazioni che avrebbero meritato i tre punti. Ci è già successo altre volte di non raccogliere quello che ai punti avremmo meritato, questo significa che abbiamo una lacuna da colmare, soprattutto nella testa e quindi nelle gambe. Siamo al nono posto, avremmo firmato all”inizio per esserci e firmeremo alla fine questa posizione, se riusciremo a fare meglio sarà merito dei ragazzi e della società che non sta caricando di responsabilità superiori la squadra. Questo non toglie che abbiamo l”ambizione di mettere in difficoltà la Triestina». (Paolo Bernardi) 

La gara del Nereo Rocco sarà arbitrata da Giovanni Nicoletti della sezione di Catanzaro, coadiuvato dagli assistenti Domenico Fontemurato di Roma 2 e Amir Salama di Ostia Lido.

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 19 Boccardi, 26 Carini, 2 Sciacca; 24 Saber, 4 Bensaja, 8 Valentini; 29 Mosti; 28 Giovinco, 27 Rossetti. (1 Zommers, 3 Sereni, 5 Checchi, 6 Tissone, 14 Zucchetti, 11 Giannini, 17 Lanini, 20 Gargiulo, 21 Carraro, 23 Rinaldi, 25 Fiore, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto: Nicholas Bensaja (isolapress)

Serie C, con la Triestina l'Imolese senza Belcastro e Carraro, gioca Bensaja
Sport 25 Novembre 2018

Serie C, Dionisi ne cambia tre nell'Imolese che sfida il Monza di Berlusconi e Galliani

“L”unico neo negativo della settimana è stata la firma del mio contratto fino al 2022″. Più che una battuta è un paradosso quello che esprime l”allenatore dell”Imolese Alessio Dionisi alla immediata vigilia della partita a Monza contro la squadra guidata dalla mitica coppia Silvio Berlusconi – Adriano Galliani. “Spero che il rinnovo del mio contratto non abbia spostato l”attenzione dal Monza che è una squadra fortissima nonostante le difficoltà del momento. I miei ragazzi si sono comunque allenati bene”. Nello stendere la formazione iniziale Dionisi sceglierà con la filosofia ormai consolidata: “Sono contento di non aver trovato ancora un undici titolare fisso. Vuol dire che ci sono ragazzi che possono essere protagonisti e sarebbe riduttivo escludere qualcuno di un gruppo che merita tutto”.

E allora interpretando le parole dell”allenatore rossoblù individuiamo nel rientro di Boccardi al centro della difesa, di Valentini in mezzo al campo e di Rossetti davanti tre probabili novità nella formazione di partenza. Lanini e Giovinco si giocano l”altro posto in attacco dove invece è ancora indisponibile Belcastro che lascia ancora il ruolo di trequartista a Mosti.

A dirigere la gara sarà il signor Nicola Donda di Cormons (Go), coadiuvato dagli assistenti Francesco Biava di Vercelli e Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto. (Paolo Bernardi)

PROBABILE FORMAZIONE IMOLESE (4-3-1-2) 22 Rossi; 18 Garattoni, 19 Boccardi, 26 Carini, 25 Fiore; 8 Valentini, 21 Carraro, 20 Gargiulo; 29 Mosti; 28 Giovinco, 27 Rossetti. (1 Zommers, 2 Sciacca, 3 Sereni, 5 Checchi, 6 Tissone, 14 Zucchetti, 4 Bensaja, 11 Giannini, 17 Lanini, 23 Rinaldi, 24 Saber, 30 De Marchi). All. Dionisi.

Nella foto: Alessio Dionisi

Serie C, Dionisi ne cambia tre nell'Imolese che sfida il Monza di Berlusconi e Galliani

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast