Posts by tag: Toscana

Cronaca 12 Novembre 2020

Coronavirus, Castel del Rio e il confine con la «zona arancione». La precisazione del sindaco Baldazzi

Da ieri anche la Toscana è tra le cinque regioni che sono entrate nella «zona arancione», ovvero dove le restrizioni sono maggiori rispetto, ad esempio, all’Emilia Romagna. A quanto pare ancora per poco, però, visto che in giornata è attesa l’ordinanza del presidente Bonaccini che disporrà misure ancora più rigide per provare ad evitare anche alla nostra regione di lasciare la «zona gialla».

Toscana che confina con alcune zone del nostro territorio come Castel del Rio, i cui cittadini ora, visto il provvedimento, non possono più attraversare il confine se non per lavoro, motivi urgenti di studio e salute, purché muniti di autocertificazione. Un po’ come successe durante il lockdown in primavera, quando le frazioni di Moraduccio e Giugnola erano divise appunto tra le due regioni e solo un accordo tra i sindaci riuscì a sbloccare la situazione. «Ad oggi è impossibile risolvere il problema – ha ammesso il sindaco di Castel del Rio, Alberto Baldazzi -, perché al momento l’Emilia Romagna e la Toscana sono state inserite in due zone diverse. In più, indipendentemente dal colore, l’altro problema è l’incidenza dei casi di Coronavirus. Ieri pomeriggio, infatti, i dati parlavano di due casi a Castel del Rio e più di cento, invece, a Firenzuola. Con una situazione di questo genere non posso riaprire di certo».

Nella foto: il sindaco di Castel del Rio Alberto Baldazzi

Coronavirus, Castel del Rio e il confine con la «zona arancione». La precisazione del sindaco Baldazzi
Cronaca 21 Maggio 2020

Coronavirus, accordo per agevolare i cittadini che vivono al confine tra Emilia-Romagna e Toscana

Frazioni «divise» fra l’Emilia Romagna e la Toscana. Succede a Moraduccio, dove a segnare il confine fra il Comune di Castel del Rio e quello di Firenzuola è il ponte sul rio dei Briganti lungo la Montanara, e a Giugnola, dove il confine fra questi stessi due comuni attraversa la Strada provinciale 21 Val Sillaro, cambiandole nome in Strada provinciale 58 Piancaldolese. In periodo di emergenza Coronavirus, questa situazione significherebbe blocco totale degli spostamenti fino a mercoledì 3 giugno. Nonostante l’intento di fare prevenzione, però, la teoria si scontra con la pratica. Ci sono famiglie che risiedono da entrambi i lati del confine, ci sono servizi che per alcuni residenti sono più vicini a casa dalla parte opposta, ci sono persone che abitano da un lato ma lavorano dall’altro. Nella maggior parte di questi casi, a fare la differenza fra l’Emilia Romagna e la Toscana sono pochissimi metri.

L’11 maggio, i sindaci dei Comuni di Castel del Rio, Firenzuola e Monghidoro hanno firmato un protocollo per autorizzare gli spostamenti per assistere familiari o congiunti residenti nel Comune confinante oltre Regione e per fare la spesa nella località più vicina. «Già quando non erano consentiti gli spostamenti al di fuori del Comune e della provincia di residenza, esisteva un “accordo non scritto” che regolamentava questi casi particolari – spiega Alberto Baldazzi, sindaco di Castel del Rio -. Poi abbiamo deciso di formalizzare quell’accordo, rendendo alcuni spostamenti fra due comuni confinanti oltre regione assimilabili a quelli all’interno della regione di residenza e abbiamo trasmesso il protocollo di intesa alle prefetture di competenza». (lu.ba.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 21 maggio.

Nella foto: il sindaco di Castel del Rio Alberto Baldazzi

Coronavirus, accordo per agevolare i cittadini che vivono al confine tra Emilia-Romagna e Toscana

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast